Articoli filtrati per data: Venerdì, 11 Novembre 2016

Pescara. Si terrà martedì 15 novembre, dalle ore 9 alle 13, presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città, il primo Forum Cittadino sulla formazione del nuovo Piano Sociale di Ambito Distrettuale di Pescara. Si tratta di un momento fondamentale per la crescita della comunità, che prevede, per la prima volta, un processo di partecipazione attiva della cittadinanza alla progettazione delle attività e dei servizi socio-sanitari. Oggi la conferenza di presentazione in presenza del sindaco Marco Alessandrini, dell’assessore al Welfare e Innovazione Socio Sanitaria, Antonella Allegrino e del presidente della commissione Politiche sociali, Tonino Natarelli.

“Sono diversi gli appuntamenti che accompagneranno la genesi del nuovo piano sociale di Pescara - - così il sindaco Marco Alessandrini – Si comincia da martedì 15 novembre, per arrivare a fine mese con il primo ciclo e poi il cammino proseguirà verso la redazione di questo importante e strategico documento. Un lavoro all’insegna di tre “I”, inclusione, integrazione, innovazione, che determineranno la rotta delle politiche che andranno ad incidere sul campo sociale e che richiedono un apporto diverso dal passato.
Questo perché cresce la marginalità sociale, dobbiamo integrare il sistema di welfare, non c'è giorno in cui non si fanno sgomberi e questi sono sentori di una realtà che ha bisogno di interventi. A fine estate abbiamo lavorato per istituire un nuovo servizio che unisce Comune, Caritas, associazione On the road e le altre che si occupano di marginalità sociali, affinché le istituzioni potessero scendere in strada, monitorare lo stato del disagio e offrire un percorso di inclusione sociale a quanti lo vogliono. Un’azione che ora intendiamo allargare per creare una rete di protezione la più vasta possibile, che favorisca anche collaborazione fra pubblico e privato. Accanto al piano sociale, c'è l’azione sulla città, la prevenzione, in questo ambito si colloca la nostra partecipazione al bando sulla riqualificazione alle periferie, avremo 18 milioni, ci ha anticipato tempo fa il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti, ce lo ha confermato ieri il premier Matteo Renzi di persona, serviranno a promuovere interventi destinati alla riqualificazione urbanistica, inclusiva, sociale che attiveremo al più presto, appena avremo i fondi”.

“E’ un momento molto importante per le politiche sociali – così l’assessore al Welfare e Innovazione Socio Sanitaria Antonella Allegrino - perché quando un ente d'ambito corrisponde a un intero territorio comunale come succede a Pescara, il Comune deve impostare un piano di interventi come fosse un vero e proprio Piano Regolatore del Sociale, che andrà a caratterizzare le azioni nei prossimi anni. Lavoreremo ad un'idea programmatica ampia e integrata di tutti gli interventi che si faranno in un settore che appartiene a ognuno di noi e interagisce anche con tutti gli altri ambiti di competenza del Comune. E per questo imposteremo il lavoro attivando sinergie e processi partecipativi con tutti i soggetti interessati e la cittadinanza.
L'attività che verrà svolta nelle prossime settimane sarà aperta dal Forum che si svolgerà il 15 novembre a cui abbiamo invitato tutte le realtà pubbliche e private e rappresentanti delle altre categorie, sarà un confronto fra tutte le realtà operative che possono dare contributi per individuare le principali azioni che potremo portare sul territorio grazie all’accesso a dei fondi di carattere europeo e nazionale, penso al Pon inclusione nazionale che prevede circa 490mila euro o Abruzzo Include che prevede 450mila euro, oltre ai servizi di base che vedono circa 1 milione di euro nel corso del triennio. Poi con il “World cafè” del 21 e del 23 novembre, faremo dei veri tavoli di lavoro tematici a cui abbiamo coinvolto tutte le associazioni che operano nel settore invitandole ad iscriversi alla giornata di lavoro. Le azioni da porre in campo devono riguardare servizi più che assistenza : oggi il piano sociale prevede l'accreditamento, quindi dei requisiti specifici perché vengano forniti dei servizi che aiutino a far crescere il terzo settore”.

“Le tre I sono tutte importanti – conclude il presidente della commissione consiliare del Sociale Tonino Natarelli - la più importante riguarda l'innovazione, con questo piano sociale abbiamo voluto coinvolgere il cittadino. Nel piano sociale c'è l'assistenza, ed è la parte classica, ma sta cambiando perché l'elargizione di un contributo ai beneficiari è sempre più legata ad un'attività di lavoro, perché sia importante anche la crescita sociale. Così si crea uno strumento in grado di agire sulla città e per questo sta nascendo una rete di associazioni, tutte finalizzate a far crescere il sociale. Stiamo lavorando in silenzio, anche sulle scuole, il tutto per formare una coscienza civica. Stiamo lavorando, infine, sulle persone, con la speranza che comincino a sentirsi più cittadini e non si sentano abbandonati dalle istituzioni”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il sindaco Marco Alessandrini porta gli auguri della Città e dell'Amministrazione a una nuova ragazza del secolo, la signora Maria Di Bacco che oggi ha spento 100 candeline insieme al figlio Rocco e a nipoti e nipotine. Originaria di Pratola Peligna, trasferitasi a Pescara con il figlio negli anni '60, ha aiutato il suo amato Rocco a gestire la rivendita di Tabacchi presente in città.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sambuceto. Domenica scorsa, in trasferta a Morro d’Oro, il Sambuceto ha ottenuto un pareggio a reti bianche, tornando a far punti in campionato e associando a ciò il fatto di non aver subito reti. Aspetti, questi ultimi due, che fanno propendere uno dei principali baluardi della difesa viola, Andrea Cinquino, verso una visione del cosiddetto “bicchiere mezzo pieno”: «Dopo un periodo abbastanza negativo a livello di risultati, queste due cose sono già un buon punto di partenza. Lo scopo è però quello di tornare a fare bottino pieno al più presto».
Il centrale classe ’91, al suo primo anno a Sambuceto, racconta anche il suo rapido ambientamento alla Cittadella dello Sport: «Mi trovo bene qui, siamo un bel gruppo e ho trovato una società che dopo lo scorso anno è voluta ripartire con grande entusiasmo. In più ho ritrovato mister Tatomir, con il quale ho lavorato in passato. L’ambiente è carico e vogliamo tornare a riprenderci quel qualcosa che abbiamo lasciato per strada».
Nel primo scorcio del campionato di Eccellenza Cinquino è già andato a segno in due occasioni (a Cupello e nella gare esterna contro l’Amiternina), dimostrando anche di essere un difensore con il vizio del gol. Nonostante ciò, se gli si chiedesse di scegliere tra una rete davanti ai propri tifosi e una vittoria della squadra, il centrale sarebbe subito pronto a mettere da parte senza alcun indugio gli aspetti personali in favore degli obiettivi del gruppo: «Scambierei volentieri un mio gol con una vittoria, perché l’obiettivo primario è questo. Per un difensore è ancora più raro riuscire a segnare, ed è quindi sempre un piacere. Ma la soddisfazione maggiore è sempre il risultato».
E proprio per quanto riguarda il “ritorno” tra le mura amiche della Cittadella dello Sport, nel prossimo turno del massimo campionato regionale il Sambuceto riceverà la visita del River Chieti 65, formazione che precede i viola in graduatoria di una sola lunghezza (12 punti contro gli 11 raccolti dalla squadra di Tatomir). Un incontro, quello con i teatini, che Cinquino analizza così: «Di sicuro sarà una partita complicata; un po’ perché arriviamo da una serie di risultati non proprio esaltanti, e in più perché di fronte troveremo una squadra che verrà a Sambuceto senza nulla da perdere, perché deve salvarsi come noi. Credo quindi che sia una partita da non sbagliare».

Pubblicato in Sport

L'Aquila. “Non si sta rispettando la legge in commissione Bilancio che si sta tenendo in queste ore in Consiglio regionale ed è per questo che abbandoniamo la seduta. La commissione che discute l’emendamento bipartisan (centro destra e sinistra) in cui si elargiscono fondi per oltre due milioni di euro, vorrebbe licenziare il provvedimento nonostante il parere negativo dell'ufficio del Consiglio e senza il parere vincolante della struttura finanziaria della Giunta. Come è previsto dalla legge regionale numero 3 del 2002. Noi non ci pieghiamo a queste gravi violazioni. Ed abbiamo invitato anche i consiglieri di centro destra ad abbandonarla affinché il rispetto delle norme sia garantito almeno dalla mancanza del numero legale in aula. Ma non hanno seguito il nostro invito”. E’ durissimo il giudizio dei consiglieri Marcozzi, Pettinari e Ranieri del M5S che questa mattina stanno lottando affinché criteri di legalità e trasparenza siano applicati all’interno del palazzo regionale.

“Ci sentiamo lesi nei diritti e nelle prerogative delle nostre funzioni” affermano Marcozzi e Pettinari “Abbiamo richiesto questo parere finanziario prima di iniziare a discutere, perché secondo legge rappresenta una condizione vincolante per l’approvazione di norme che elargiscono soldi pubblici, ma non ci è stato dato. Qui stiamo violando una norma sulla procedura e non possiamo far altro che abbandonare la seduta perché non si sta rispettando la legge”.

“Il M5S” incalza il consigliere Gianluca Ranieri “dal primo giorno in Regione ha sempre chiesto che ogni tipo di erogazione di fondi pubblici sia regolamentata da bandi ad evidenza pubblica. Ancora di più quando è la legge che ce lo chiede. Infatti” spiega Ranieri “ nonostante l’approvazione delle leggi 46 e 55, che prevedono l’attuazione di evidenze pubbliche per i fondi destinati alla cultura, i bandi che dovrebbero garantire meritocrazia e trasparenza, ancora non vengono attuati e le leggi rimangono a prendere polvere nel cassetto, mentre si elargiscono ancora una volta soldi degli abruzzesi a pioggia con criteri che sembrano ad personam, lascando piena discrezionalità alla politica. Chiediamo a tutti gli enti culturali del territorio abruzzese se si sentono rappresentati da questo metodo di elargizione di Regione Abruzzo” continua Ranieri “e se davvero nel 2016 per essere un operatore culturale ci si deve affidare al santo in paradiso.

“Questo modo di fare politica è la cosa più lontana dal nostro modo di intendere il Governo di questa Regione” concludono i 5 stelle “trasparenza e meritocrazia devono essere alla base della destinazione di soldi pubblici. Lo saranno quando saremo noi al governo dell’Abruzzo”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Si chiuderà il 15 novembre la raccolta fondi promossa da Take Me Back avviata ad agosto scorso per aiutare 300 bambini di una scuola della provincia di Chang Rai, nel nord della Thailandia.
3120 € è la cifra finora raccolta che sarà usata per comprare materiale scolastico (penne, matite, colori, righelli, gomme), scarpe e calze. 4000 € l’obiettivo finale della raccolta crowdfunding che permetterà di acquistare anche un impianto audio.
Sarannoproprio i due fondatori di Take Me Back, gli abruzzesi Andrea Mariani e Antonio Di Leonardo, ad effettuare in prima persona la prima consegna di beneficenzadell’innovativo progetto che propone un nuovo modo di fare solidarietà: “Ci sono ancora pochi giorni a disposizione per chiunque volesse dare il proprio contributo – spiegano Andrea ed Antonio - Siamo orgogliosi dell’obiettivo raggiunto e dell’attenzione mostrata da molte persone nei confronti del nostro progetto. Abbiamo ancora qualche ora per concludere la prima operazione di raccolta fondi Take Me Back. Chiunque voglia donare potrà farlo fino a martedì al seguente link: https://www.gofundme.com/tmb-thaischool”.
Ed è un’iniziativa ambiziosa quella dei due ragazzi che si propone di creare una rete mondiale di “corrieri solidali”, così vengono definiti i volontari che si occupano delle richieste di aiuto e delle consegne, con l’unico obiettivo di unire il viaggio alla solidarietà creando un innovativo sistema di beneficenza che fa leva sulla trasparenza e sulla rendicontazione delle operazionieffettuate.
Andrea ed Antonio partiranno il 18 novembre prossimo, si recheranno nel Tung Na Noi Village, al confine con il Laos dove saranno accolti per due giorni dagli abitanti del villaggio della scuola da dove è giunta la richiesta, mangeranno e dormiranno con loro, filmeranno e pubblicheranno su tutti i canali di comunicazione Take Me Back quanto vissuto al fine di rendere partecipi tutti i donatori.
I due corrieri solidali non saranno soli nella loro missione. Ad accompagnarli ci saràPuttyPatcharakorn,lavolontaria thailandese, insegante di inglese nella scuola, che ha registrato personalmente il video in cui i 300 bambini richiedono il materiale necessario per il loro percorso di studi.

“Alla fine di tutta operazione, una volta tornati in Italia– spiegano Andrea e Antonio -realizzeremo un video che racconterà tutta la storia, dalla richiesta alla consegna, e lo utilizzeremo per far vedere chiaramente qual è in nostro obiettivo: creare un innovativo sistema di beneficenzain grado di coinvolgere tantissime persone unendo il viaggio alla solidarietà”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Il Presidente Cristiano Sicari,i componenti del Consiglio di Amministrazione e la Direzione amministrativa della Deputazione Teatrale Teatro Marrucino, intendono pubblicamente esprimere la grande soddisfazione ed il sincero ringraziamento per l’operato del Consiglio regionale dell’Abruzzo che, in data odierna, grazie allo straordinario impegno del Consigliere Mauro Febbo e del Presidente Luciano D’Alfonso, interpreti autorevoli ed illuminatidelvalore culturale e storico del Teatro Marrucino, ha stanziato un contributo annuale di €250.000,00 ed indicato in € 50.000,00 la quota del Fondo Unico Regionale per la Cultura da assegnare alla più importante istituzionale teatrale abruzzese.
Come sottolineato dalle parole del Presidente Cristiano Sicari, “il rispetto dell’impegno assunto da Regione Abruzzo, unitamente a quello garantito dall’Amministrazione comunale di Chieti, consentirà di dare attuazione alla programmazione lirica del Teatro Marrucino dell’annualità corrente, peraltro iniziata con lo straordinario successo de La Traviata”. Si tratta, prosegue il Presidente, “di una testimonianza di attenzione istituzionale che va ben oltre il pur importante valore economico e che, con uno sguardo al futuro prossimo, apre nuovi ed importanti scenari di politica culturalein vista delle celebrazioni del bicentenario del Teatro Marrucino”.

“Apprendiamo con favore e soddisfazione che grazie all’emendamento del consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo è stato finalmente approvato in Commissione bilancio, convocata per oggi a L’Aquila, il finanziamento a favore del Teatro Marrucino pari a 250.000 che diventeranno 300.000 poiché 50.000 euro arriveranno dal Fondo Unico per lo Spettacolo (FUR)”. Questo il commento positivo del gruppo consiliare di Forza Italia della Città di Chieti che aggiunge “è stato ripristinato così un GIUSTO RICONOSCIMENTO AL Teatro Lirico d’Abruzzo messo in discussione dalla Regione Abruzzo con il notevole ritardo e lo storno dei finanziamenti dovuti, considerato anche l’approssimarsi del bicentenario della sua fonazione. E’ un fondamentale intervento economico poiché atteso da tempo affinché il Teatro teatino continui nel suo proficuo lavoro e, soprattutto, ad essere ancora il simbolo della cultura cittadina e abruzzese. La definiremmo un “operazione cultura”– continua il gruppo consiliare di Forza Italia - portata avanti dal Presidente Febbo che ha tutelato in giusta misura non solo la cultura cittadina, ma anche quella del territorio provinciale, in Commissione bilancio regionale, a sostegno di importanti istituzioni culturali legati al nostro Teatro e alla cultura più in generale come i 35 mila euro alla Deputazione Teatrale “Fedele Fenaroli” di Lanciano, all’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona euro 30.000 euro, alla Fondazione Michetti di Francavilla al Mare euro 50.000 euro, all’Istituto musicale “G. Braga” di Teramo euro 100.000 euro e sostenendo anche altri finanziamenti in favore di manifestazioni storiche di rilevante interesse culturale regionale come la Perdonanza Celestiniana dell’Aquila 2016, 50.000 euro; Rievocazione storica dell’investitura del Mastro Giurato di Lanciano, 150.000 euro per più annualità , e la Giostra Cavalleresca 2016 di Sulmona, 50.000 euro. Il provvedimento risolve definitivamente anche lo stanziamento di € 1.000.000,00 per i Centri di Ricerca in agricoltura (Crab, Cotir e Crivea) .Pertanto – concludono i consiglieri comunali di Forza Italia – auspichiamo che la Regione Abruzzo ripristini in maniera automatica determinati finanziamenti a istituzioni di rilievo come il Teatro Marrucino“.

Pubblicato in Politica

Francavilla al Mare. Domani alle ore 18.00 presso il Museo Michetti di Francavilla i Sindaci e gli amministratori d’Abruzzo si incontreranno a Francavilla al Mare per dire tutti insieme Sì al referendum del prossimo 4 dicembre. L’appuntamento, aperto al pubblico, avrà come ospite Matteo Ricci, Sindaco di Pesaro e attuale Responsabile degli Enti Locali per la segreteria nazionale del Partito Democratico.

“È questo un appuntamento che abbiamo voluto fortemente” – afferma il segretario del Pd Abruzzo Marco Rapino. “E’ necessario informare tutti i cittadini dell’importanza di questa riforma costituzionale in termini di effetti positivi per i territori, ed è giusto che tutto questo parta dai Sindaci perché sono loro la massima espressione proprio dei territori.”

“La Provincia di Chieti e la città di Francavilla al Mare sono pronte ad ospitare tutti i Sindaci ed amministratori d’Abruzzo” – afferma Chiara Zappalorto Segretaria Pd Provincia di Chieti. “L’appuntamento di domani sarà un appuntamento dedicato all’informazione e alla condivisione del perché diciamo Sì a questa riforma costituzionale e nessuno può mancare”.

Pubblicato in Politica

Ortona. “Le risposte di D’Ottavio sono lacunose, inefficaci e peraltro denotano un certo nervosismo che non gli appartiene, tali da lasciare il sospetto che gli siano state suggerite da un "deus ex machina" la cui ombra è stata sempre troppo ingombrante tanto da condizionare il suo operato e futuro politico. Come diceva Andreotti: a pensare male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina”. Così Simone Ciccotelli, coordinatore locale di Forza Italia, risponde alle dichiarazioni di D’Ottavio.

“Laddove non è sufficiente la pochezza della sua azione o, per meglio dire, non azione amministrativa, arrivano certe dichiarazioni ad acuire la già pessima considerazione del centro sinistra locale. Al di là dell’arroganza manifestata con l’utilizzo improprio di certi termini, va evidenziato il silenzio e l’imbarazzo sul come farà a far fronte alla realizzazione delle opere già finanziate ed ormai irrealizzabili dopo aver dirottato i fondi sui lavori di rifacimento del Municipio affidati a Marinucci, peraltro con una somma esigua rispetto alla quantità e qualità di lavoro necessaria per incidere davvero in decoro ed immagine. Altro argomento sul quale non si è espresso è sul come e quando ripristinerà il ponte crollato in Contrada Arielli, mettendo fine ai disagi di residenti e proprietari terrieri della zona derivanti dal suo disservizio. Peraltro se l’Assessore De Iure ha richiesto aiuto alla Regione per ripulire gli alvei dei fiumi Arielli, Foro e Moro per prevenire il rischio di danni in caso di alluvione e, nonostante Paolucci e D’Alessandro, non è arrivato, capiamo quale sia la considerazione che D’Ottavio e di conseguenza Ortona abbiano nel panorama politico provinciale e regionale. Ma visto che mi si accusa di pochezza di contenuti, chiedo a D’Ottavio di darmi una spiegazione anche alla seguente domanda. La famosa delibera 242 del 13 settembre 2016 recita: “… premesso che con la deliberazione n. 34 del 19/02/2016 è stato adottato l' atto d’indirizzo per la realizzazione di nuove opere pubbliche da finanziarsi con il diverso utilizzo di mutui o residui di mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti e considerato che tra le nuove opere è incluso l’intervento di “LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLA SEDE MUNICIPALE”…“.
Perciò nella delibera 34 del 19 febbraio 2016 chi legge dovrebbe trovare, tra le nuove opere che il Comune intende realizzare, i citati lavori di rifacimento del Municipio, MA COSì NON E’ !!! PERCHE’???

“Infine – conclude Simone Ciccotelli - vorrei ricordare a D’Ottavio e soci di non cercare di apparire aperti al confronto, perché è proprio quello che hanno impedito su molti temi come ad esempio quello relativo al destino del Bernabeo e alla realizzazione del deposito di GPL. Almeno ci risparmi il populismo”!

Pubblicato in Politica

 

Pescara. Sabato 12 novembre 2016, nell'ambito del XIV FLA Pescara Festival, si inaugurerà la nuova sezione "VIAGGI POSSIBILI - Conversazioni con i protagonisti del turismo accessibile" ideata e diretta dalla giornalista Simona Petaccia, Presidente della onlus Diritti Diretti che progetta, insegna e comunica il turismo accessibile dal 2008.

Il #FLA Pescara Festival è letteratura, ma non solo; in senso più ampio, è intrattenimento. Infatti, il #FLA è libri, ma anche musica, teatro, giornalismo, reading, poesia, fumetto, degustazioni.

Il #FLA Pescara Festival è il modo di guardare alla vita dei volontari, ragazzi e ragazze in grado di immaginare mondi diversi e in grado di mettersi in gioco assieme a noi e a voi per renderli realizzabili, concreti.

In quest'ottica, s'inserisce la nuova sezione "VIAGGI POSSIBILI", che si aprirà con una conversazione sulla possibilità di superare le barriere architettoniche nei luoghi d'interesse culturale.

INGRESSO LIBERO.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sambuceto. Una rinnovata affiliazione per continuare a puntare verso traguardi ambiziosi. Questo l’obiettivo del settore giovanile del Sambuceto Calcio per la stagione 2016-17 alla luce anche della prosecuzione della partnership con il Carpi Fc 1909.
E la collaborazione tra la realtà sambucetese e la società che milita nel campionato di Serie B verrà ufficializzata in un apposito evento che si terrà il 12 novembre. Sabato prossimo, infatti, alle 16:30 la sala consiliare del Comune di San Giovanni Teatino ospiterà la presentazione del "Progetto Scuola Calcio Sgs Sambuceto" e del progetto "Carpi Football Academy".
Un incontro pubblico durante il quale verrà presentato lo staff tecnico del settore giovanile viola e verranno illustrati i dettagli relativi all’affiliazione con il sodalizio carpigiano e i numerosi eventi in programma con tecnici, ragazzi e tesserati durante tutto il corso della stagione sportiva.
Oltre alle autorità locali, prenderà parte all’incontro anche il Coordinatore Nazionale del Carpi Football Academy, Alvaro Riva. Saranno presenti inoltre i tesserati di tutte le categorie del Sambuceto Calcio, dai Tigrotti (nati nel 2012), agli Allievi del biennio 2000-01 e i rispettivi genitori, e ovviamente l’invito a partecipare è esteso a tutta la cittadinanza e agli sportivi di San Giovanni Teatino.
Sul prestigio e sulle caratteristiche della rinnovata partnership tra il Sambuceto e il Carpi, ecco il pensiero di uno dei volti nuovi in casa viola, ossia il neo responsabile tecnico del settore giovanile, Giuseppe Giurastante: «L'affiliazione con una società professionistica come il Carpi FC 1909, sempre molto attenta alla formazione di giovani calciatori, rappresenta per il nostro settore giovanile un’opportunità di crescita al fine di migliorare la proposta formativa attraverso incontri e corsi formativi che terranno i loro tecnici ai nostri. Il primo ci sarà proprio lunedì 14 novembre prossimo nella nostra sede con il relatore Marco Ergasti. Naturalmente a tutti questi aspetti si aggiunge anche lo “scouting” di giovanissimi talenti».
Le premesse affinché si prospetti una stagione sportiva ambiziosa e ricca di soddisfazioni ci sono quindi tutte. Non resta quindi da far altro che scoprire i progetti e i programmi della “famiglia” viola durante l’incontro di presentazione in programma sabato 12 novembre alle ore 16:30 nella sala consiliare del Comune di San Giovanni Teatino.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione