Articoli filtrati per data: Lunedì, 21 Novembre 2016

Pescara. Si è svolta in mattinata, presso la sede dell’Humangest, la presentazione della nuova stagione della Polisportiva "The Hurricane" di Pescara con i nuovi innesti.
“Tre anni fa abbiamo voluto creare questo team – ha ricordato la presidente della The Hurricane, Barbara Garofoli - partendo prima dal Triathlon per poi arrivare al nuoto, ma in futuro vogliamo certamente allargare i nostri orizzonti, perché secondo noi a Pescara, o comunque in Abruzzo, serviva una società che potesse dare ai ragazzi una prospettiva di sport importante. Sosteniamo questi atleti per permettere loro di coronare un sogno che può essere quello di un campionato italiano, se non addirittura un Europeo o un Mondiale”.
“Quest’anno ha veramente una sfida – ha sottolineato il responsabile della Polisportiva, Simone Mantolini – mi hanno buttato dentro come società e spero di far bene in questa nuova veste. Accetto questa sfida con lo spirito di vincerla, anche perché col gruppo e con la società che ho alle spalle sarà facile vincerla. La stagione sarò suddivisa sicuramente tra il settore del nuoto di cui è già partita la stagione ed ha avuto diversi risultati con i campionati italiani in assoluto, ed il Triathlon in cui il campionato partirà a marzo e gli obiettivi sono veramente grandi: di entrare nella top 5 dell’Italia. Ai giovani dico di affrontare questo sport per approcciare ad una gestione della vista diversa, quindi si impara subito a gestirsi senza avere punti morti né a livello personale né per la società”.
“Per me è un grosso passo – ha detto l’atleta Verena Stenhauser – ringrazio tantissimo questa Polisportiva che mi dà questo appoggio per crescere in questi anni. Ho già iniziato il percorso olimpico, adesso insieme alla Polisportiva proviamo a fare le qualifiche per le prossime Olimpiadi, quindi con l’appoggio che mi darà la squadra ed il gruppo spero di giocarmela. La sfida l’accetto molto volentieri perché è stimolante. Il fatto che si punta sui giovani per me è una bella cosa perché ho 22 anni, sono giovane e spero di avere tempo di crescere e credo che non avrò problemi a farlo con dei professionisti come loro. I sogni nel cassetto? Per quanto riguarda i sogni più vicini proviamo a fare l’Europeo assoluto, il Mondiale Under 23 quest’anno, poi speriamo nella qualificazione olimpica nei prossimi quattro anni”.

Pubblicato in Sport

Ortona. La società Sieco Service Impavida Ortona comunica che lo schiacciatore Janis Peda, dopo lo sfortunato infortunio subito in seduta di allenamento durante la scorsa settimana, si è recato presso la prestigiosa clinica Villa Stuart di Roma per accertamenti clinici e strumentali. Questi purtroppo hanno evidenziato la lesione subtotale del tendine alla gamba sinistra. Lo schiacciatore della Sieco verrà sottoposto nella giornata di domani ad intervento chirurgico presso la medesima struttura.
Tempi di recupero saranno valutati e comunicati in seguito.
La società, la squadra e tutto il mondo Impavida fa un grandissimo in bocca al lupo a Janis e i migliori auguri di una pronta guarigione.

Pubblicato in Sport

Montegiorgio. Erano alcuni anni che al Palio dei Comuni non si registrava un pubblico tanto numeroso. Più di seimila presenze per un'ippica che ancora non riesce a uscire dal pantano è un risultato che fa ben sperare e ricompensa quanti hanno lavorato per la riuscita della manifestazione.
Il merito è in buona parte dei Comuni che hanno partecipato con rinnovata passione, i Comuni che, nonostante le tante ferite procurate dal terremoto, con la loro adesione hanno voluto onorare il Palio che, a sua volta, ha risposto offrendo loro un’ampia visibilità mediatica. Domenica all'ippodromo San Paolo abbiamo vissuto una giornata di festa popolare e di grande ippica. Alla fine l'ha spuntata Magliano di Tenna, il Comune che per primo aveva vinto il Palio nel lontano 1989 e che, a distanza di tanti anni, lo aveva conquistato per la seconda volta lo scorso anno. Lo ha fatto con un cavallo che, come si usa dire, non poteva perdere, Pascià Lest, di proprietà italiana ma allenato in Francia da Fabrice Souloy. Troppo netto il divario tra il figlio di Varenne e gli altri. I Comuni avversari speravano in una «debacle» di quello che unanimamente era considerato il netto favorito, magari appellandosi al fatto che spesso in passato il Palio ha tradito Campioni che già prima di correre sembravano avere il successo in tasca. Dunque ha vinto Pascià e, per non lasciare dubbi sulla sua superiorità, ha vinto la batteria con il piglio del più forte, in testa da un capo all'altro e chiusa in spinta facendo segnare un ottimo 11.8, quindi, con un percorso fotocopia, si è ripetuto nella finale migliorandosi a media di 11.4 a soli due decimi dal record della pista che appartiene a Mack Grace Sm. Gli altri, partendo dai più attesi, in particolare il francese Trum Dairper e lo svedese Increased Workload, hanno procurato una grande delusione, il primo al Comune di Fermo, che sembra aver perso il fiuto per il cavallo vincente, il secondo a quello di Massa Fermana, che avendo scelto per primo la sera dell'abbinamento aveva creduto di aver preso un degno rappresentante. Truman, che in batteria aveva conquistato il quarto posto utile per disputare la finale solo grazie all'errore in retta d'arrivo di Osiride Grif che lo precedeva, alla resa dei conti naufragava finendo con lo sbagliare. Increased, in batteria, nel tentativo di andare in testa sbagliava e tornava anzitempo nelle scuderie. Un'altra che nell'analisi tecnica della corsa meritava riguardo era la scelta del Comune di Montegiorgio Sharon Gar. La femmina da Varenne e Geneve Gar si imponeva con un gran finale in batteria alimentando le speranze del Comune ospitante, in finale però accusava qualche problema e finiva con lo sbagliare. Bene al contrario alcuni meno attesi, ma senz'altro competitivi come si rivelavano alla prova dei fatti, ovvero i tre presentati da Mario Minopli Jr. in particolare Tatoo Del Ronco che vinceva la propria batteria e si classificava terzo nella finale, e Positano D'Ete che, terzo nella batteria vinta da Sharon Gar, in finale, nelle mani di Enrico Bellei finiva dietro il Pascià di Pietro Gubellini. Al termine in mezzo alla nebbia che si era fatta piuttosto intensa prima della finale, mentre in cielo si alzavano fuochi d'artificio dai colori ovattati i tifosi del Comune di Magliano Di Tenna facevano festa senza privarsi del gusto di lanciare qualche sfottò agli amici-nemici del Comune di Fermo.

Pubblicato in Sport

Chieti. La Pallacanestro Chieti comunica che il contratto che la legava a Domenico Antonicelli è stato rescisso in forma consensuale tra le parti. La Società augura al giocatore le migliori fortune per il proseguo della sua carriera.

Pubblicato in Sport

Lanciano. Prende il via oggi a Lanciano fino al 21 dicembre la raccolta di farmaci senza obbligo di ricetta promossa da CasaPound Italia. Contenitori per la raccolta sono stati posti presso le diverse farmacie cittadine, per raccogliere le donazioni da parte dei cittadini che verranno poi consegnate alle famiglie lancianesi in difficoltà. Le ragioni dell'iniziativa sono state illustrate in una nota stampa di Marco Pasquini, responsabile lancianese del movimento.

 "Abbiamo scelto di dare il via a questa ulteriore raccolta di beneficienza, che va ad aggiungersi a quella di generi alimentari - afferma Pasquini - perché con l'arrivo della stagione fredda aumenta la spesa sanitaria a carico delle famiglie, spesso un fardello per molti difficile da sopportare ".

"Recenti rilevazioni statistiche - prosegue Pasquini- attestano come ogni anno sempre più italiani incontrino difficoltà nel sostenere spese sanitarie anche minime. È un dato di fatto come ormai per tanti anche l'acquisto di un farmaco senza obbligo di ricetta, ad esempio un semplice pacco di aspirine, può rappresentare un problema. Per questo abbiamo deciso di fare appello al senso di solidarietà dei lancianesi, invitando ad acquistare farmaci senza obbligo di ricetta e ad deporli negli appositi contenitori per la raccolta che troveranno presso le farmacie. Siamo certi che insieme riusciremo ancora una volta a dare una mano ai nostri concittadini più in difficoltà, supplendo attraverso lo strumento della solidarietà alle mancanze di uno stato che ha ormai smesso di svolgere la sua funzione ed abbandonato gli italiani, ricordandosi di loro solo in occasione del pagamento delle tasse".

Pubblicato in Politica

L'Aquila. “E’ successo di nuovo. Ancora una volta siamo stati fortunati. Apprendiamo, infatti, dagli organi di stampa che ieri un cittadino ha percorso 7 km in contromano sull’asseattrezzato creando il panico tra gli automobilisti. Fortunatamente questa volta non è successo nulla, ma non è un caso isolato. Già da ottobre segnalammo questo disagio, è impossibile pensare che i cittadini siano tutti fuori di testa è abbastanza palese, dunque, che le segnaletiche non sono adeguate. Ecco perché chiedemmo al Presidente di Regione di intervenire sugli organi competenti affinché si migliorasse la segnaletica, prima che ci scappi il morto nuovamente”. Torna sulla questione sicurezza dell’asseattrezzato il consigliere regionale Domenico Pettinari, che già in passato aveva denunciato l’inadeguatezza della segnaletica in ingresso ed uscita dal raccordo autostradale.
“Abbiamo proposto interventi” continua Pettinari “come segnaletiche catarifrangenti, visibili anche di notte sull’ingresso della carreggiata, segnalatori luminosi all’ingresso ed all’uscita, che lampeggiando provocano un forte impatti visivo e l’aumento delle pattuglie della polizia stradale. Ultimo punto” afferma “ davvero critico poiché apprendiamo, sempre dal resoconto della stampa, che nell’emergenza la città di Pescara non ha potuto fornire le volanti che erano state impegnate sul tratto autostradale della A14.
L’Organico di Polizia Stradale deve essere aumentato secondo le esigenze, come chiedevano le sigle sindacali del settore già a fine febbraio. Questi sono interventi immediati che rendono la sicurezza stradale più efficiente. I cittadini più anziani o i giovani meno esperti devono essere messi in condizione di non provocare danni per loro stessi e per gli altri. Invitiamo nuovamente il Presidente della Regione a fare le dovute pressioni agli organi competenti” conclude Pettinari.

Pubblicato in Politica

Chieti. “Il Consiglio Comunale, nell’odierna seduta, ha approvato la delibera per la costituzione dell’Ambito Distrettuale Sociale n. 8 tra i Comuni di Chieti, Ente capofila, e di Casalincontrada come stabilito dal provvedimento di Consiglio Regionale 70/3 approvato il 9 agosto 2016. Un sentito ringraziamento desidero rivolgero a tutti i Consiglieri Comunali”. Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Sociali, Emilia De Matteo.

«A seguito del provvedimento del Consiglio Regionale – ha specificato l’Assessore De Matteo - si è costituta la Conferenza dei Sindaci dei due Comuni che hanno dato vita ad una serie di incontri per definire le procedure giuridico- amministrative per la costituzione dell’Ambito. Nel corso della Conferenza dei Sindaci, è stata stabilita la forma associativa della convenzione approvata oggi dal Consiglio Comunale. Da questo momento in poi partiranno le procedure di partecipazione attiva sul territorio per arrivare alla progettazione del nuovo Piano Sociale di Ambito Distrettuale n. 8 tra i Comuni di Chieti e Casalincontrada. Al primo incontro, che si terrà il 29 novembre presso la delegazione municipale di Chieti Scalo – ha aggiunto l’Assessore De Matteo -, sono state invitate a partecipare tutte le associazioni, il settore della cooperazione, le istituzioni pubbliche e private, nonché i cittadini di Chieti e di Casalincontrada per iniziare il percorso di costituzione del Gruppo di Piano. Il 30 novembre e il 1 dicembre, sempre presso la Delegazione di Piazza Carafa, si svolgeranno due giornate di incontri tematici così come stabilito nel Piano Sociale regionale che verteranno su: famiglia, giovani, terza età, area della disabilità, immigrazione, assistenza domiciliare. Va, inoltre, sottolineato l’aspetto innovativo per l’Ambito Distrettuale Sociale rappresentato dall’accordo di programma che verrà stabilito con la ASL nell’ottica di un percorso di Piano Sociale ad integrazione sanitaria».

Pubblicato in Politica

Pescara. Nel corso della seduta di Giunta comunale del 15 novembre u.s. è stata approvata la deliberazione n. 771 con la quale l’Assessorato ai Lavori Pubblici affronta il problema emergente della sicurezza della viabilità cittadina e che nello specifico è rappresentato dalla eliminazione delle forti criticità presenti nelle strade limitrofe alla Riserva Dannunziana.

“Sì della Giunta a una riqualificazione attesa, che presenteremo presto con i progettisti affinché si possa migliorare gli interventi utilizzazione – così il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Enzo Del Vecchio - Gli interventi di riqualificazione e di valorizzazione della Riserva Dannunziana e delle aree limitrofe sono sempre stati oggetto di interesse da parte della FATER S.p.A., una disponibilità che non è venuta meno nemmeno quando, all’indomani dell’insediamento dell’amministrazione Alessandrini, è stato accertato che nelle casse comunali giaceva un contributo della Società datato 2004 che non aveva trovato ancora. Un rapido confronto tra il Direttore Generale della FATER s.p.a. ed il Sindaco Alessandrini ha permesso di indirizzare le risorse ancora a disposizione, per l’esattezza 411.970 euro per la riqualificazione e il miglioramento delle strade limitrofe alla Riserva Dannunziana e nello specifico: via Michetti, via Tosti, via Patini, via Braga, via Silone e via Scarfoglio.
Si tratta di un intervento di manutenzione molto atteso che prevede lavori di bonifica del fondo carrabile e pedonale per le vie perpendicolari alla costa che incrociano via Scarfoglio, oltre alla predisposizione, nell’ultimo tratto della via lato Sud, di una condotta di raccolta acque bianche lungo la parte di via Silone tale da ricollegarsi alla rete presente su via Scarfoglio.
Gli obiettivi dell’intervento sono il miglioramento della circolazione stradale e dei percorsi pedonali del quartiere; la sistemazione del verde inteso nel suo rapporto con l’ambiente; un modesto ampliamento della rete infrastrutturale di smaltimento acqua piovana a vantaggio della funzionalità del percorso, lavori che condivideremo, come stiamo facendo anche per altri territori cittadini oggetto di interventi, con la popolazione residente, affinché l’azione possa essere la più calzante alla vocazione e sostenibilità della zona.
L’intervento approvato si inserisce in una attenzione generale dell’intera area da parte dell’attuale Amministrazione che trova il suo completamento attraverso un altro progetto in corso di realizzazione e che interessa il completamento della sistemazione di Via De Cecco. Due programmi che consentiranno di superare tutte le antiche ed evidenti criticità che in molteplici occasioni ci sono state rappresentate dai residenti e dai consiglieri comunali di maggioranza del posto a cui abbiamo dato ascolto anche nel corso dei vari incontri tenutisi in loco per questa ed altre necessità”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Una maggiore conoscenza dei servizi a disposizione del cittadino che esprime un bisogno sociale, una mappatura delle associazioni che operano nel settore con l’indicazione delle attività garantite, una migliore formazione degli operatori addetti all’assistenza domiciliare e, infine, la disponibilità di luoghi fisici dove incontrarsi e fare rete. Sono alcune delle richieste emerse nel corso del primo e affollatissimo World Cafè, che si è tenuto oggi nella Sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo, alla presenza dell’assessore al Welfare e all’Innovazione socio-sanitaria del Comune di Pescara, Antonella Allegrino, che lo ha promosso. L'iniziativa rientra nel percorso che porterà alla stesura, entro due mesi, del nuovo Piano Sociale di Ambito Distrettuale di Pescara, in cui saranno definiti gli interventi e i servizi in campo sociale e socio-sanitario per i prossimi tre anni. Grazie alla presenza di un centinaio di persone, appartenenti ad associazioni di volontariato, del terzo settore, culturali e sportive, è stato possibile tracciare un resoconto dettagliato dei bisogni sociali del territorio attraverso la composizione di 7 tavoli sui temi dell'accesso, la presa in carico, l'integrazione socio-sanitaria, il pronto intervento sociale, l'affido e l'adozione, i servizi di assistenza domiciliare e di prossimità. Esigenze, idee e proposte di chi opera a stretto contatto con i cittadini e con le fasce più fragili della collettività, sono state scritte sulle tovaglie di ciascun tavolo e, al termine del confronto, sintetizzate negli interventi degli assistenti sociali che li hanno coordinati.
“E’ stato un incontro veramente costruttivo e partecipato - ha affermato l'assessore Antonella Allegrino, che ha seguito ogni fase del World Cafè - Tutti i contributi sono stati fondamentali per fotografare il profilo sociale del territorio e c’è stata una grande ricchezza di contenuti. Alcune richieste sono state comuni a diversi tavoli, come quella di una maggiore conoscenza dei servizi a disposizione dei cittadini, da realizzare attraverso la creazione, ad esempio, di un portale dedicato con la regia del Comune, o di app che informino la comunità sulle reali risorse del territorio. Molte associazioni, che operano nel campo dei servizi di prossimità, ci hanno richiesto la disponibilità di luoghi dove incontrarsi, coordinarsi e ‘contaminarsi. Un'altra proposta interessante è stata quella della creazione di un magazzino virtuale della solidarietà, a cui accedere ogni volta che si manifesta un’emergenza come la richiesta generi alimentari, vestiario e altri beni. Non faremo cadere neanche un ‘seme' di quelli che sono stati gettati con passione e professionalità, ma cercheremo di farli germogliare nella stesura del nuovo piano, che si fonderà su sociale, sanità, cultura e sport. Proseguiremo con il metodo della compartecipazione anche dopo questo momento perché dobbiamo essere inclusivi anche tra noi stessi, oltre che verso gli altri, in una logica di rete e collaborazione”.
Al termine del World Cafè sono stati eletti due rappresentanti, rispettivamente delle associazioni Ananke e Aism, che andranno a far parte del Gruppo di Piano. Gli altri tre saranno scelti nel prossimo World Cafè, in programma il 23 novembre, sempre nella sala Favetta del Museo delle Genti d'Abruzzo.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 21 Novembre 2016 00:00

Tua Spa/Sangritana sigla accordo Ifr

Lanciano. E’ stato firmato stamane, nella sede della divisione ferroviaria di TUA Spa a Lanciano, il contratto di trasporto su ferro tra la società regionale e l’IFR s.r.l. (Intermodalità Fas Rattenni), l’azienda di Manoppello che si occupa della movimentazione delle merci voluminose.
Il contratto prevede il trasporto degli inerti trattati dall’IFR tramite tre coppie di treni a settimana sulla direttrice Abruzzo-Piemonte.
Ogni anno Tua/Sangritana metterà a disposizione dell’azienda abruzzese 144 treni implementando, di fatto, l’intermodalità ferro-gomma sull’intero territorio nazionale.
Presenti all’incontro il presidente Tua Spa Luciano D’Amico, il consigliere regionale delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro, il consigliere CDA TUA con delega alla ferrovia Giovanni Di Vito ed i rappresentanti di IFR, Nicola D’Arcangelo e Sergio Rattenni.
“Il contratto siglato stamane - ha dichiarato il presidente di Tua, Luciano D’Amico - rappresenta un’ulteriore opportunità strategica per la regione Abruzzo e per tutto il Centro Italia. La nostra regione - ha aggiunto D’Amico - grazie al partenariato tra Tua/Sangritana ed IFR, sarà di fatto il fulcro di un’interconnessione tra il centro Sud Italia ed i mercati del Nord Europa. Attribuiamo una particolare importanza all’accordo - ha concluso il presidente di Tua - anche perché rappresenta un passo in avanti verso il rispetto della vigente normativa europea che prevede, entro il 2030, il trasferimento del trasporto merci, in percentuali significative, dalla gomma al ferro”.
Molti i vantaggi per l’economia abruzzese grazie a collegamenti sempre più rapidi e frequenti, sulla direttrice adriatica.
“Il vettore ferroviario regionale – ha dichiarato il consigliere regionale delegato ai Trasporti, Camillo D’Alessandro – garantirà un servizio economico fondamentale per la nostra regione, interpretando le esigenze di un’importante realtà imprenditoriale come IFR e connettendo l’Interporto di Manoppello a quello di Novara. Con l’accordo siglato oggi, Tua/Sangritana si candida a diventare partner di tutte imprese abruzzesi e sarà in grado di movimentare le loro merci ovunque nel mondo. Stiamo preparando un menù Abruzzo - ha concluso D’Alessandro - che sarà a disposizione di ogni imprenditore affinché, attraverso le reti infrastrutturali implementate in regione, si possa dare un impulso sempre maggiore all’economia di questa terra”.
Oltre all’aspetto economico, il vettore ferroviario regionale coglierà anche un ulteriore risultato in termini di prestigio rafforzando la propria posizione sull’infrastruttura ferroviaria nazionale in materia di trasporto merci. Tua/Sangritana, infatti, grazie all’accordo con IFR, rinsalderà anche la partnership strategica con l’impresa ferroviaria Captrain Italia che, in una sorta di staffetta merci del tutto analoga a quella di trasporto dei furgoni per conto della Sevel, movimenta il treno dall’Abruzzo all’interporto di Novara.
“L’accordo con IFR - ha dichiarato il Consigliere di Tua con delega alla ferrovia Giovanni Di Vito - favorirà un salto di qualità dell’azienda nel settore del trasporto merci. Il vettore abruzzese, infatti, - ha spiegato Di Vito - che fino a ieri serviva la sola Sevel, da oggi potrà offrire il servizio di trasporto su ferro a tutta l’imprenditorialità abruzzese, con notevoli opportunità di sviluppo in questo settore nel medio termine”.
Soddisfazione è stata espressa anche dai partner commerciali di Tua/Sangritana Nicola D’Arcangelo e Sergio Rattenni di IFR che vedono “una potenzialità sempre crescente del trasporto ferroviario abruzzese”. “Oltre agli indiscussi vantaggi economici dell’accordo per tutta la regione – hanno concluso i rappresentanti di IFR – l’accordo garantirà il rispetto degli standard europei per il trasferimento del trasporto merci dalla modalità stradale a quella ferroviaria”.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione