Articoli filtrati per data: Mercoledì, 23 Novembre 2016

Sambuceto. Nella brillante vittoria esterna col Paterno sono entrambi finiti nel tabellino dei marcatori, contribuendo quindi in maniera decisiva alla conquista dei tre punti da parte del Sambuceto.
Daniele Vaccaro e Gianluca Maraschio, i “gemelli del gol” in viola, hanno quindi permesso alla squadra di Tatomir di espugnare il campo del Paterno e di conquistare la seconda vittoria di fila dopo quella con il River Chieti 65.
Tra i protagonisti della cavalcata trionfale in Promozione, con conseguente salto di categoria in Eccellenza, i due attaccanti, dopo una sola stagione lontano dalla Cittadella dello Sport, entrambi si sono ritrovati nel Sambuceto, a dimostrazione dell’attaccamento ai colori viola. E l’affiatamento tra i due, oltre che in zona gol, è cementato anche dall’amicizia che li lega anche fuori dal rettangolo di gioco. Un rapporto che li lega all’insegna dell’ironia e del rispetto reciproco, come dimostrano anche le risposte date dai due nell’intervista doppia nella quale sia il pugliese Maraschio che l’abruzzese Vaccaro si raccontano e svelano sogni e ambizioni personali e della squadra. Ecco quali sono state le loro risposte, dalle quali si potranno evincere analogie, affinità ma anche diverse differenze tra i due:

Con quale piede calci di solito?
Maraschio - Destro, ma me la cavo bene anche con il sinistro.
Vaccaro – Sinistro.

Quali sono la posizione in campo e il modulo da te preferiti?
M – Prima punta, 4-3-3 o 4-2-3-1.
V – Seconda punta e 4 4 2.

Hai un soprannome? Quale?
M – “Bumbum”.
V – “El camerero”.

Qual è la tua squadra del cuore?
M – Milan.
V – Roma.

Chi è il miglior giocatore e il calciatore al quale ti ispiri?
M – Il miglior calciatore per me è Ronaldo il “Fenomeno”, quello al quale mi ispiro è Drogba.
V – Perotti della Roma, il nuovo Zidane.

Definisci il tuo compagno di “intervista” con tre aggettivi:
M – Permaloso, altruista e parsimonioso.
V – Serio, intelligente e molto acculturato. Oltre che compagno di squadra, è mio amico anche fuori dal campo; mi trovo molto bene con lui, e lo considero un vero amico e un vero bomber.

Indica pregio del tuo compagno:
M – Ha grosso spirito di sacrificio.
V – Sa cucinare molto bene.

E ora un difetto:
M – Si abbatte un po’ facilmente.
V – Ha le caviglie di cristallo.

Chi vince quest’anno il campionato di Eccellenza?
M – Credo il Francavilla.
V – Francavilla.

Per te sarebbe meglio segnare una tripletta personale o una vittoria della squadra per 1 a 0 su autogol?
M – Tripletta personale, anche perché è raro perdere 4-3.
V – Meglio una vittoria della squadra per 1 a 0 su autogol.

Qual è il gol più bello che hai segnato col Sambuceto?
M – Il gol in rovesciata contro il Moscufo.
V – Quello di domenica col Paterno, anche se più che bello lo considero importante.

Qual è stata la soddisfazione più grande della tua carriera?
M – Giocare con Vaccaro.
V – Giocare in Eccellenza con il Sambuceto.

Il tuo sogno nel cassetto?
M – Il mio sogno nella vita è realizzarmi facendo quello che amo fare.
V – Diventare un giorno allenatore.

Quale frase ti ripete più spesso mister Tatomir?
M – “Come stai?”.
V – “Gioca tranquillo e stai sereno, è una partita di calcio”.

Cosa rappresenta per te il Sambuceto Calcio?
M – Rappresenta una famiglia, fuori dalla mia regione.
V – L'ambiente giusto nel quale fare calcio. È un ambiente sano, una sorta di famiglia.

Chi è il compagno di squadra più forte che hai nel Sambuceto?
M – Daniele Vaccaro.
V – Andrea Cinquino.

E il giocatore che consideri più forte nel campionato di Eccellenza abruzzese?
M – Vaccaro.
V – Il giocatore che più mi ha impressionato dell’Eccellenza è Miccichè del Francavilla.

Che voto daresti al campionato fin qui disputato dal Sambuceto e da te stesso
M – Voto 6.5, possiamo e dobbiamo fare di più, me compreso.
V – 6.5 a me e 6.5 alla squadra.

Qual è, secondo te, il punto di forza del Sambuceto di quest’anno?
M – Penso sia il gruppo sano.
V – I punti di forza sono sicuramente il gruppo e il mister.

Quale è il tuo obiettivo per questo campionato?
M – Raggiungere una salvezza tranquilla e riuscire a fare il maggior numero di gol possibili.
V – Dare il mio contributo nella miglior maniera possibile alla causa del Sambuceto, e raggiungere al più presto la salvezza che è l’obiettivo principale.

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 23 Novembre 2016 00:00

Regione, Olivieri sulla variante alla SS16

L'Aquila. "Leggiamo con disappunto che alla riunione convocata dal Presidente D’Alfonso presso la Regione Abruzzo, sulla variante alla SS16, l’amministrazione comunale di Vasto non ha inteso partecipare affidando la rappresentanza ai funzionari dell’ufficio tecnico comunale dei quali è nota la preparazione tecnica ma, ai quali non può essere affidata la rappresentanza istituzionale su una materia che determinerà il futuro dell’intero territorio vastese".

Così in una nota il consigliere regionale Mario Olivieri che aggiunge: "Il disappunto aumenta, in maniera esponenziale, allorquando apprendiamo dai resoconti mediatici che il tracciato presentato dall’Anas si discosta, in maniera considerevole, dalle previsioni della pianificazione comunale vigente. A tale riguardo occorre precisare che la città di Vasto ha assolutamente bisogno di una variante alla SS16 Adriatica che svincoli l’intero abitato di Vasto e di San Salvo e del loro Comprensorio dal traffico di attraversamento e non di una mini variante - costosa, pericolosa per la fragilità dei territori attraversati e surrogabile con un percorso a raso già esistente lungo il dismesso tracciato ferroviario - al solo abitato di Vasto Marina. Agli amministratori distratti “Il Nuovo Faro” ricorda che una strada statale si sposta ogni 100 anni e suggerisce di venire in Consiglio comunale ad individuare le soluzioni più idonee all’annoso problema della interferenza, soprattutto stagionale, del traffico pesante lungo la SS16 nel territorio di Vasto ed il collegamento tra le zone industriali di San Salvo e di Porto di Vasto. Per quanto concerne le rilevate esternazioni dei sindaci del Comprensorio vastese occorre rilevare che la variante alla SS16 in territorio di Vasto non è il proseguimento della transcollinare pedemontana, che dovrà risolvere i problemi viari del retroterra per i collegamenti verso il nord e il sud dell’Abruzzo, e che alla variante di Vasto dovrà essere affidato il compito di agevolare l’avvicinamento ed il deflusso dagli stessi paesi verso la città di Vasto che deve restare il centro del Comprensorio. Per questi motivi non è possibile affrontare, in maniera superficiale, una problematica che determinerà, in maniera immodificabile, il futuro del nostro territori e del suo pregevole ambiente".

Pubblicato in Politica

Pescara. A due anni dall’ insediamento al governo di una Provincia, è arrivato il momento di avviare una riflessione sul passaggio dalla Provincia tradizionalmente intesa al futuro Ente di Area Vasta. Per questo il Presidente della Provincia Antonio Di Marco, in qualità di Presidente dell’UPI (Unione Province d’Italia) d’Abruzzo, ha ritenuto opportuno organizzare un convegno dal titolo: “Dalla Provincia all’Area Vasta: scuole e viabilità”, ponendo l’accento sulle due funzioni principali del nuovo Ente in via di costituzione: l’edilizia scolastica e le infrastrutture viarie, intese entrambe come impegni di progettazione, realizzazione e manutenzione sovra comunali. Due settori chiave dell’ economia e dello sviluppo del Paese: due ambiti cui non può essere sottratto una particolare attenzione da parte di chi governa.
All’incontro, che si terrà venerdì 25 novembre, alle ore 17.00,nella sala Tinozzi del Palazzo della Provincia, interverranno, il Direttore Nazionale dell’UPI (Unione Province Italiane) Piero Antonelli, il Presidente della Provincia di Biella e Presidente dell’ UPI Piemonte Emanuele Ranella Pralungo, il Presidente della Provincia di Brescia Pier Luigi Mottinelli e il Presidente della Provincia di Potenza e dell’Upi Basilicata Nicola Valluzzi. All’incontro, che è aperto a tutti: dipendenti provinciali, sindaci e amministratori, cittadini, sono inviati a partecipare anche gli organi d’informazione e di stampa.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 23 Novembre 2016 00:00

Pescara, Cuzzi su Nidi Comunali

Pescara. Nella mattinata di oggi l’assessore alla Pubblica Istruzione Giacomo Cuzzi è stato ascoltato dalla Commissione Vigilanza sulla questione dell’abbattimento delle liste di attesa nei nidi comunali. Erano presenti anche alcune rappresentanti dei nidi privati e il coordinatore cittadino di Forza Italia Guido Cerolini Forlini.

“Si tratta di una problematica di cui sono stato investito da circa un mese, da quando ho avuto la delega all’Istruzione – riferisce l’assessore Giacomo Cuzzi – Le liste d’attesa dei nidi comunali sono un problema che il Comune ha sempre avuto e a cui questa Amministrazione porrà rimedio. Lo faremo con un progetto a medio-lungo termine, auspichiamo già per il 2017/2018, che prevede l’esternalizzazione di due nidi comunali, in modo da abbattere definitivamente le liste d’attesa e dunque accogliere tutte le richieste pervenute agli uffici. Lo faremo anche attraverso progetti a brevissimo termine che ci consentiranno di ricomprendere nel servizio una quota di chi è rimasto fuori anche quest’anno, attraverso la copertura di posti degli aventi diritto mediante l’accoglienza presso i nidi privati autorizzati.
A tale proposito abbiamo svolto una riunione con l’assessore al Bilancio Giuliano Diodati affinché possiamo utilizzare allo scopo una somma pari a 50.000 euro, da inserire nel bilancio di previsione 2017, attraverso cui potremo far scendere ancora le richieste giacenti, in larga parte già assorbite. Il Comune di Pescara accoglie infatti ogni anno centinaia di bambini presso i sette nidi di proprietà comunale. Si tratta di un numero che copre buona parte, ma non tutte le richieste che alimentano una lista d’attesa degli aventi diritto che esiste da sempre. Quest’anno 252 erano le richieste, a settembre la lista d’attesa era per 101 utenti, divenuti oggi 61 a fronte di rinunce e nuovi inserimenti. Un trend in discesa, come dimostrano i dati degli anni precedenti: al 2012/13 in lista d’attesa erano 207; nel 2013/14 erano 185; nel 2014/15 172, fino ad arrivare a oggi.
I tempi sono quelli dell’approvazione del Bilancio, che verrà licenziato dalla Giunta a giorni, approderà in Commissione subito dopo per il sì del Consiglio Comunale, in tempi che mi auguro siano brevi. L’auspicio è che la cifra possa salire a 100.000 euro, da qui mi appello ai consiglieri tutti perché ci sia unità d’intenti sulla questione.
Quest’anno purtroppo manca il sostegno avuto negli anni precedenti dei fondi regionali che servivano a delle progettualità capaci di arrivare all’inserimento dei bambini in lista nelle strutture private. A fronte di tale situazione mi sono attivato sin da subito per risolvere una questione di fondamentale importanza per la nostra Amministrazione, che mira a rispondere alle esigenze dei bambini e delle famiglie. Lo faremo con risorse comunali, consentendo così a buona parte dell’utenza rimasta in attesa, di poter usufruire di questo servizio. A tale proposito studieremo la formula migliore e meno penalizzante per l’utenza, coinvolgendo le strutture private, fino a quando l’esistenza di liste di attesa richiederà una maggiore disponibilità di posti”.

Pubblicato in Politica

Pescara. In mattinata il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il vice sindaco Enzo Del Vecchio e i dirigenti del Settore tecnico del Comune hanno preso parte in Regione alla riunione tecnico-operativa, presieduta dal presidente della Giunta Regionale, Luciano D’Alfonso, sulla cantierizzazione degli interventi relativi allo sfondamento della diga foranea.

“Siamo perfettamente in linea con l'esigenza di stringere al massimo tempi e procedure – riferisce il sindaco Marco Alessandrini – al fine di assicurare una stagione balneare migliore delle precedenti sia ai cittadini, che al comparto turistico della città. Nella riunione si è stilato un primo cronoprogramma degli interventi di riapertura della diga foranea e di realizzazione della barriera soffolta, che rientrano fra le opere del Piano Regolatore Portuale licenziato di recente dal Consiglio Regionale e che trovano una copertura finanziaria pari a 5 milioni di euro, di cui 3.500.000 per la diga. Durante la riunione abbiamo preso atto anche della comformità rilasciata dal Provveditorato alle Opere pubbliche al Comitato VIA, di cui si aspetta il parere affinché si possa procedere e avere un cantiere già agli inizi di dicembre.
Si tratta di tempi contingentati, perché i lavori non influenzino la stagione balneare, ma anzi contribuiscano a migliorare la balneabilità delle acque per cui l'Amministrazione comunale, in filiera con Regione, Capitaneria di Porto, uffici ministeriali e tutti gli altri enti di competenza sul territorio, sta lavorando assiduamente sin dal proprio insediamento.
La città non può permettersi un'altra stagione di valori altalenanti e di incertezze, l'intervento sulla diga non sarà la panacea, ma confidiamo nel fatto che dia risultati tangibili sul breve periodo. Quello che ci interessa è l'orizzonte finale, recuperare la salute del fiume e del mare di Pescara. E' una meta verso cui ci avvicineremo anche con altri interventi: attraverso la separazione fra acque bianche e nere e anche attraverso il nuovo sistema di depurazione delle acque, in grado di rendere funzionale l'attuale impianto e mettere a regime quello che verrà”.

Pubblicato in Politica

Casacanditella. Si terrà domani 24 novembre, alle ore 18, presso la sala consiliare del Comune di Casacanditella, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al corso di formazione su Mappa e Progettazione Europea 2014-2020. Il corso è stato organizzato dall’Unione Colline Teatine e dedicato a collaboratori e dipendenti degli enti che la compongono (Comuni di Casacanditella, San Martino sulla Marrucina e Casalincontrada), con il contributo della Regione Abruzzo nell’ambito del PAR – FSC (Programma Attuativo Regione – Fondo Sviluppo e Coesione) dell’Unione Europea.
“Formare e integrare le professionalità dei dipendenti dei nostri Comuni – ha spiegato Giuseppe D’Angelo, presidente dell’Unione e sindaco di Casacanditella – è un passaggio obbligato verso l’obiettivo di creazione di un Ufficio Unico per la Programmazione e la Progettazione che avrà il compito di monitorare opportunità di finanziamento e, in autonomia, proporre candidature che ci consentano di essere competitivi e innovativi, laddove i fondi per le piccole comunità come le nostre sono progressivamente e irrimediabilmente ridotti”. L’evento, infatti, sarà anche l’occasione per avviare l’Ufficio Unico.
All’incontro prenderanno parte gli esperti di Territorio Sociale che hanno formato i nuovi progettisti, Luciano Giammarino, sindaco di San Martino sulla Marrucina, Vincenzo Mammarella, sindaco di Casalincontrada, e il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso.

Pubblicato in Politica

Pescara. Oggi il Consiglio Provinciale di Pescara ha votato il bilancio di previsione 2016.
Al provvedimento si è giunti con evidente ritardo, dovuto agli effetti della legge Delrio, che ha impedito una serie di trasferimenti alle Province Italiane rendendo necessarie manovre di equilibrismo finanziario che hanno reso possibile solo in queste settimane di portare a termine i conti del bilancio di previsione. Finalmente, oggi, il primo dei tre passaggi ufficiali: l’approvazione (avvenuta all’unanimità dei presenti) del bilancio 2016 e relativi allegati, quali il programma triennale delle opere pubbliche e il bilancio consolidato 2015 (quest’ultimo approvato a maggioranza). Questa sera il bilancio sarà sottoposto al parere dell’assemblea dei Sindaci e, domani, di nuovo al Consiglio Provinciale, per l’approvazione definitiva. E’ stato inoltre approvato all’unanimità dei presenti un maxi emendamento tecnico votato anche dai due consiglieri Annalisa Palozzo e Ennio Napoletano, che in prima battuta avevano presentato un autonomo emendamento (firmatario anche Vincenzo Catani, oggi assente al momento del voto) riguardante alcuni investimenti in opere pubbliche. Tutte le osservazioni sono però state comprese nel maxi emendamento tecnico, tanto che i tre consiglieri hanno poi deciso di ritirare le proprie osservazioni.
L’unico emendamento approvato, dunque, contiene l’elenco delle opere pubbliche di impatto economico superiore ai 100mila euro sui cui si focalizzerà il lavoro della Provincia nel triennio 2016/2018, per un totale di 53 milioni di euro.
Oggi è stato approvato anche un deciso atto di volontà politica in favore delle scuole. Il Presidente Di Marco, infatti, ha presentato al Consiglio Provinciale una propria mozione sulle istituzioni scolastiche di pertinenza provinciale, verso le quali si registra una situazione di difficoltà nel reperimento di fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria, difficoltà aggravate dalle calamità naturali che hanno interessato l’intero patrimonio scolastico, per il quale occorrerebbero somme ingenti. Nella mozione si impegna il Presidente stesso a “coinvolgere la Regione Abruzzo e la Prefettura di Pescara per chiedere che vengano individuate le risorse necessarie a realizzare gli interventi richiesti dai Dirigenti scolastici nonché dall’Ufficio della Provincia di Pescara preposto all’edilizia scolastica come meglio riepilogati nella scheda allegata.”

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 23 Novembre 2016 00:00

Proseguono le attività del Telefono Amico

Pescara. Continua la sua attività il “Telefono Amico” di Rete Sicurezza Solidale a.p.s.; il servizio presentato all’Aurum di Pescara l’8 novembre 2015 è stato di supporto alle innumerevoli persone che sentendosi sole e non sapendo a chi rivolgersi hanno visto stendersi una mano dai professionisti dell’Associazione.

Chiamando i nr. 328 172 9846 e 347 971 3117 nelle giornate di martedì , dalle ore 10.00 alle 12.00 , mercoledi e venerdì, dalle ore 15.30 alle 18.30 si potranno contattare professionisti in grado di fornire un primo aiuto nel campo Pcicologo – Fiscale e Legale.

Il Presidente Salvatore Severo e lo staff: d.ssa Viviana Bazzani e d.ssa Grazia Ferramosca colgono l’occasione per porgere gli Auguri per le festività Natalizie e per un Buon 2017.

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 23 Novembre 2016 00:00

Asta di beneficenza contro la violenza sulle donne

Pescara. Asta di champagne e di opere d’arte, patrocinata dalla Commissione Pari Opportunità della Regione, per raccogliere fondi da destinare ai centri antiviolenza abruzzesi, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.


Giovedì, 24 novembre, ore 21 BR1 Cultural Space, Montesilvano Colle.

Mille modi per dire NO alla violenza sulle donne, alla vigilia della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, BR1 Cultural Space, il cenacolo culturale incastonato nel borgo di Montesilvano Colle, ospita un charity dinner, in cui si svolgerà un’asta di beneficenza di prestigiose bottiglie di Champagne Philipponat e di opere d’arte create per l’occasione dall’artista di Pescara, Manuel Tatasciore.

L’intero ricavato dell’asta di beneficenza, patrocinata dalla Commissione Pari Opportunità, sarà devoluto ai centri antiviolenza abruzzesi, individuati dalla Commissione regionale stessa.
Le opere d’arte sono state create per l’occasione da Manuel Tatasciore che ha interpretato nelle sue tele la figura femmine e le sue mille sfaccettature, mentre le bottiglie di champagne Philipponet sono state acquistate direttamente dallo chef di BR1 Daniele D’Alberto, che le donerà e le metterà all’asta per raccogliere fondi da destinare ai centri antiviolenza abruzzesi.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Quando si è coinvolti in un incidente, tutti sappiamo quanto sia importante un intervento immediato per aumentare la probabilità di sopravvivenza, meglio se al nostro fianco ci sino persone formate. E se accade qualcosa a un adulto quando l’unica presenza è quella di un bambino?
Addestrare la popolazione alle manovre salvavita è importante, perché non insegnare ai bambini tali manovre fin dalla tenera età, rafforzando sistematicamente l’apprendimento attraverso gli anni della crescita? Per cambiare la cultura del primo soccorso è necessario iniziare dalla giovane età. I bambini hanno un apprendimento intenso e tutto quello che apprendono a quest’età sarà depositato nella loro mente e riemergerà in caso di necessità.
L’IPASVI Chieti (presieduto da Giancarlo Cicolini), che rappresenta i 3.400 infermieri della provincia, con il CIVES (Coordinamento infermieri volontari emergenza sanitaria, presieduto da Catia Sulpizio) di Chieti promuove tale iniziativa finalizzata a sensibilizzare e avvicinare in maniera giocosa i bambini alla realtà del soccorso e alle manovre salvavita.
Formazione che sarà svolta dai volontari del CIVES presso gli istituti scolastici che vorranno aderire all’iniziativa. La prima giornata di formazione si è tenuta oggi, mercoledì 23 novembre, per i bambini della scuola dell'infanzia dell’Istituto Ravasco di Santa Teresa di Spoltore (Pescara). Seguiranno scuole di Francavilla, Chieti, Lanciano e Vasto e, in seguito, un ampio numero di scolaresche.
Negli incontri, attraverso cartoni animati e favole sono illustrate le manovre salvavita che simuleranno poi attraverso prove pratiche. E’ proprio attraverso il gioco e la simulazione che i bambini apprendono molto più semplicemente degli adulti le tecniche e le dinamiche fondamentali della catena del soccorso.
I bambini, se addestrati naturalmente, cercheranno aiuto da parte degli altri in caso di emergenza se un adulto è in pericolo. Un bambino non addestrato non sa come chiedere aiuto.
Insegnare ai bambini le manovre di primo soccorso e le basi dell’RCP (Rianimazione Cardio-Polmonare) in giovane età, porterà dunque più fiducia al bambino che sarà in grado, così, di attivarsi mettendo in atto le corrette azioni di salvataggio in caso di emergenza.
Potranno farne richiesta tutti i sindaci, se interessati a coinvolgere le scuole del proprio territorio, o direttamente i dirigenti scolastici mediante richiesta all’IPASVI Chieti www.ipasvichieti.it – 0871.401206.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione