Articoli filtrati per data: Giovedì, 24 Novembre 2016
Giovedì, 24 Novembre 2016 00:00

D'Alessandro su linea FS Pescara-Termoli

Pescara. Con il rinnovo del contratto di servizio con Trenitalia, la Regione Abruzzo ha lavorato alla revisione del modello di esercizio, ponendosi come principale obiettivo il miglioramento e l’ottimizzazione del sistema tramite integrazione dei servizi dei due operatori ferroviari in Abruzzo, Trenitalia e TUA Società Unica Abruzzese di Trasporto, ex Sangritana.

Lo ha fatto sapere il consigliere regionale delegato ai Trasporti, Camillo D'Alessandro, che ha detto: "Sulla Pescara – Termoli il servizio è stato studiato con cadensamento orario e le partenze sia da Termoli che da Pescara sono state ridistribuite e ottimizzate tra i due operatori per garantire un treno ogni ora, evitando sovrapposizioni o lunghi intervalli tra un treno ed il successivo. La Regione Abruzzo, grazie all'attenta disamina delle problematiche sottoposte dai pendolari condotta dal Dipartimentodei trasportianche per il tramite dell’assessorato al Sociale, ha permesso di concerto con i due operatori del servizio ferroviario, Trenitalia e TUA, di rendere l’offerta il più aderente possibile alle esigenze dei pendolari".

Pubblicato in Politica

L'Aquila. "La lettera del ministro Delrio sull’Autorità portuale non presenta alcuna novità".
Così in una nota Camillo D’Alessandro, consigliere regionale delegato ai Trasporti, che aggiunge: "Da un lato Delrio cristallizza l’attuale situazione prevista dal decreto per cui i porti sono sotto la giurisdizione di Ancona, tanto è vero che il Presidente D’Alfonso ha già espresso parere favorevole (ovvero intesa) sulla nomina del nuovo presidente dell’Autorità portuale di Ancona. Ciò garantisce il perfetto funzionamento delle attività amministrative in capo ai porti. Dall’altro lato il ministro – coerentemente con quanto dichiarato da lui stesso nella visita alla Sevel di Atessa l’11 novembre scorso – rimanda la possibilità dell’accoglimento dell’istanza di Abruzzo e Lazio per il passaggio dei porti abruzzesi all’autorità portuale di Civitavecchia all’approvazione del regolamento, come previsto nel decreto, che disciplinerà le modalità di passaggio dei porti da una autorità all’altra. La vera novità è che oggi la Conferenza delle Regioni ha istituito il tavolo tecnico tra Regioni e ministero per la definizione di tale regolamento. Siamo dunque tuttora in corsa, la partita è tutta da giocare e accogliamo con soddisfazione la disponibilità da parte del ministro ad accogliere la nostra istanza, sostenuta dal mondo produttivo ed economico di Abruzzo e Lazio, che rimanda alla definizione e approvazione del regolamento".

Pubblicato in Politica

L'Aquila. "Oggi a Roma in Conferenza delle Regioni ho rilanciato l'esigenza di rendere oggetto di esenzione dai cosiddetti "aiuti di Stato" sia i sostegni al funzionamento degli aeroporti minori sia gli investimenti che vengono fatti per mantenere in vita i porti".
Così in una nota Luciano D’Alfonso, presidente della giunta regionale, che aggiunge: "Per questo motivo ho presentato e fatto approvare un ordine del giorno riguardante la modifica del Regolamento UE n. 651/2014 che dichiara alcune categorie di aiuti “compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato e del Regolamento UE”. Con l’ ordine del giorno approvato la Conferenza “invita il Governo a condividere anche a livello politico la posizione delle Regioni e delle Province autonome sul Progetto di Regolamento della Commissione recante modifica del Regolamento UE n. 651/2014 e a sostenerla in tutte le sedi negoziali europee, in particolare per quanto riguarda i seguenti aspetti: l’introduzione di una ulteriore categoria di aiuto esclusa dall’obbligo di notifica previsto dai Trattati per gli ‘aiuti al funzionamento degli aeroporti’ (art. 56 bis) e l’inclusione del cosiddetto dragaggio di manutenzione tra i costi finanziabili nell’ambito della nuova categoria di aiuti in esenzione per gli investimenti a favore dei porti marittimi (art. 56 ter)”. Il prossimo 28 novembre il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio chiuderà la posizione italiana in merito alla seconda consultazione aperta dalla Commissione Europea sulle modifiche al Regolamento UE n. 651/2014. Si tratta di un’occasione preziosa per semplificare e ridurre gli oneri a carico delle amministrazioni regionali, un’iniziativa fondamentale considerata la situazione critica di alcune realtà portuali e aeroportuali che abbisognano con urgenza di sostegno pubblico".

Pubblicato in Politica

L'Aquila. "Oggi a Roma la Conferenza Unificata ha dato il via libera al Piano strategico "Grandi Progetti Beni culturali" presentato dal Mibac e riguardante le annualità 2017-2018".

Così in una nota Luciano D’Alfonso, presidente della giunta regionale, che aggiunge: "In esso è contenuto il finanziamento di un milione di euro per l'Abbazia Celestiniana di Sulmona, che si va ad aggiungere ai 12 milioni di euro inseriti nel Masterplan. Sono estremamente soddisfatto di questo risultato, un obiettivo cui tutta la Giunta ha lavorato con grande impegno, e per il fatto che la struttura è stata annoverata tra i cinque grandi poli culturali che sono direttamente interessati da circuiti internazionali di fruizione, al pari del parco Colle dell'Infinito a Recanati e dell’Arsenale di Venezia. L'Abbazia Celestiniana è uno dei luoghi faro d’Abruzzo e ne faremo un centro culturale di livello internazionale".

Pubblicato in Politica

L'Aquila. Un’interrogazione regionale con il fine di chiedere la revoca dell’Avviso per la nomina del nuovo Direttore Generale Dell’arta, affinché ne venga predisposto un atro secondo i criteri di legge. L’attuale Avviso, secondo Pettinari, elude l’applicazione della più recente normativa statale e presenta profili di dubbia legittimità.

“La Legge 28 giugno 2016, n. 132 recante “Istituzione del Sistema Nazionale a rete per la protezione del’ambiente e disciplina dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale”” spiega Domenico Pettinari “ stabilisce che il Direttore Generale dell’Ispra e i Direttori Generali delle Agenzie regionali sono nominati, secondo le procedure previste dalla legge per ciascun Ente, tra soggetti di elevata professionalità e qualificata esperienza nel settore ambientale e che “Presso l’ISPRA è istituita un’anagrafe dei Direttori Generali …. dell’ISPRA e delle Agenzie regionali , costantemente aggiornata e pubblicata nel sito internet medesimo, contenente le informazioni sui requisiti professionali e sulla retribuzione degli stessi ”.

“Finalmente” afferma Pettinari “ per legge, è stabilito che i Direttori di queste strutture strategiche per la protezione ambientale e per lo sviluppo sostenibile, debbano essere presi tra persone effettivamente competenti in materia e non nel novero degli amici del presidente di turno o per meriti diversi.

Al fine di consentire alle Regioni l’adeguamento della propria normativa di settore al nuovo sistema, l’entrata in vigore della predetta Legge pubblicata in giugno su Gazzetta Ufficiale, è fissata a partire dal 14 gennaio 2017”.

“La Regione Abruzzo” continua il 5 stelle “ sembra aver dato vita ad una corsa per anticipare la nomina del nuovo Direttore, prima che entri pienamente in vigore la legge nazionale. Infatti, oltre due mesi dopo la pubblicazione della norma nazionale, con propria legge (LR 27 settembre 2016, n. 34), ha proceduto con sollecitudine alla modifica della legge istitutiva dell’ARTA (LR 64/1998), per ampliare i requisiti per la nomina del Direttore Generale che oggi risulta così formulata: ….”dopo la lettera b) del comma 3 dell’articolo 10 è aggiunta la seguente: il “possesso di elevata competenza tecnica e scientifica e di vasta esperienza nel settore ambientale sia in attività nel settore privato che nel contesto di organismi pubblici”

“Ma c’è di più” incalza Pettinari “ Con la delibera di Giunta Regionale n. 628 del 6 ottobre 2016, con cui è stato emanato l’Avviso per la nomina del nuovo Direttore Generale dell’ARTA, si introducono ulteriori novità che non hanno riscontro neppure con le leggi regionali, prevedendo che possano essere nominati coloro che hanno i requisiti di legge vigenti e/o coloro che abbiano maturato esperienze nel settore ambientale, sia in attività del settore privato che nel contesto di organismi pubblici .

L’opzione “e/o” introdotta nell’avviso renderebbe pertanto valida per l’incarico di Direttore dell’ARTA anche la sola esperienza nel settore privato (es. quella di un architetto che abbia redatto dei progetti che in qualche modo abbiano a che fare con l’ambiente) e sia quella di un soggetto che sia stato semplicemente in un “contesto” di organismi pubblici (es. che sia stato componente di una commissione edilizia comunale oppure componente del Comitato Regionale V.I.A.)e non quindi come prevede la norma nazionale che prevede “l’elevata profesionalità e qualificata esperienza del settore ambientale”.

“La nostra preoccupazione” conclude “è che l’operato stravagante della Regione Abruzzo rischia di portare un indebolimento della nascente rete nazionale delle Agenzie Ambientali e possa ritardare o ostacolare l’applicazione di una legge dello Stato.

La fretta di procedere alla nomina del Direttore Generale dell’ARTA prima del 14 gennaio 2017 e dunque prima che scada il regolare mandato dell’Attuale direttore consentirebbe, alla giunta regionale, di poter nominare anche persone che non hanno i requisiti minimi stabiliti dalla legge nazionale e verificati dall’ISPRA per l’iscrizione all’apposito albo.

La Giunta Regionale revochi l’avviso pubblico per la copertura dell’incarico, anche per fugare ogni dubbio e sospetto, e proceda con l’applicazione della norma nazionale”.

Pubblicato in Politica

L’Aquila. Sarà L’Aquila domani 25 dicembre il cuore della battaglia per salvare la Costituzione. Due eventi cardine del Movimento 5 Stelle: l’Io Dico No Abruzzo e Treno Tour si incontreranno alla Villa Comunale nel capoluogo d’Abruzzo per parlare con i cittadini delle ragioni del No.
Parteciperanno tutti i portavoce abruzzesi dal Parlamento alla Regione, che arriveranno con l’ormai famoso Camper diventato il simbolo di questa campagna referendaria, i colleghi romani tra cui Alessandro Di Battista invece arriveranno in Treno con il TreNo Tour.
Nella piazza ai cittadini sarà spiegato l'inganno del quesito truffa della 'riforma' Renzi-Verdini-Boschi.
Uno stravolgimento di ben 47 articoli della nostra Costituzione che toglierà potere decisionale al popolo con un Senato che non sarà più eletto dai cittadini, immunità per consiglieri regionali e sindaci nominati senatori dai partiti e che dovranno fare il 'doppio-lavoro'. Il tutto con costi del Senato sostanzialmente immutati (se si fosse approvata la legge taglia-stipendi M5S si genererebbero 87 milioni di euro di risparmi senza toccare la Costituzione, 30 milioni in più della 'riforma' Renzi). Regioni ed enti locali vedranno inoltre esautorati i loro poteri in tema di difesa ambientale e del e saranno triplicate le firme per presentare leggi d'iniziativa popolare...Una controriforma a cui dire NO.
La giornata Aquilana concluderà con un incontro tra cittadini e portavoce in una sorta di terzo tempo che segnerà anche la conclusione ufficiale del tour Abruzzese. Mentre quello nazionale si chiuderà il 2 dicembre a Torino.

Pubblicato in Politica

Pescara. “Il Governo boccia completamente la linea politica di D’Alfonso ed il suo progetto di  trasferire l’autorità portuale a Civitavecchia. Adesso è ufficiale che i porti di Pescara e Ortona restano sotto l’Autorità di Ancona. A sancire questa decisione è lo stesso ministro Delrio attraverso una lettera, tenuta fino ad oggi segreta, indirizzata direttamente al nostro presidente della Regione Abruzzo”. Questo il primo commento del Presidente della Commissione vigilanza Mauro Febbo e del capogruppo consiliare di Forza Italia, Lorenzo Sospiri dopo aver preso contezza della missiva in oggetto. “E’ veramente imbarazzante – continuano Febbo e Sospiri -  la posizione sia di D’Alfonso sia del suo delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro che vengono smentiti direttamente dal ministro dopo che in questi mesi hanno ostinatamente portato avanti il progetto di trasferire e collegare i nostri maggiori porti all’Autorità portuale di Civitavecchia con poca accortezza e lungimiranza come da noi sottolineano e documentato in più occasioni.  Infatti – spiegano Febbo e Sospiri – nella stessa nota scritta dal Ministro Del Rio si legge come ad oggi ‘ non sembra che vi siano le condizioni per il trasferimento dei porti abruzzesi di Pescara e Ortona dall’Autorità portuale di Sistema portuale del mare Adriatico centrale all’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro-settentrionale, data anche la mancanza di contiguità dei porti in parola’. Sostanzialmente è la conferma di quanto messo in evidenza da noi in questo ultimo periodo  – proseguono i Consiglieri di Forza Italia – il Governo nazionale (come pubblicato anche sul Sole 24 Ore) punta da tutt’altra parte per favorire lo sviluppo delle banchine dell’adriatico. Ancora una volta la Giunta D’Alfonso pecca di scarsa programmazione, disegnando strategie che appaiono inefficaci per lo sviluppo dell’Abruzzo. Decisioni che, torniamo a ribadirlo, vengono prese senza condivisione con i territori e i portatori di interesse. Adesso siamo proprio curiosi di capire cosa risponderà a Delrio quando solo una settimana fa era venuto in Abruzzo a parlare di viabilità ma con  in tasca una pesante lettera (e ci chiediamo se l’avrà consegnata a mano?) dove si mette nero su bianco il secco diniego del Governo centrale al progetto abruzzese propenso verso l’autorità portuale di Civitavecchia. Pertanto – concludono Febbo e Sospiri – visto che l’esecutivo regionale non ha voluto ascoltare le nostre costruttive osservazioni auspichiamo che adesso la finisca di svolgere la politica dell’annunciopoli poiché nei prossimi mesi purtroppo vedremo smentire sistematicamente anche tanti altri cantieri promessi come Ospedali, Autostrade, trascollinari, funicolari e nuove strade.”

Pubblicato in Politica

Scafa. Venerdi 25 novembre alle ore 18 presso l'ex cappella Clarisse di Scafa, si terrà il workshop-cineforum sull'economia circolare dal titolo “La scelta non è tra salvare l'ambiente o l'economia ma tra prosperità o declino”.

L'incontro, aperto alla cittadinanza, vedrà la partecipazione del Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale d'Abruzzo con delega all'Ambiente, Mario Mazzocca; di Giuseppe Di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo e del Sindaco di Scafa, Maurizio Giancola.

Il workshop-cineforum è stato realizzato con la collaborazione della Regione Abruzzo e del Comune di Scafa all'interno del progetto più ampio del Festival del Cinema Ambientale Itinerante,in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR 19-27 novembre 2016).

Questa iniziativa rappresenta un'occasione importante per contribuire anche in Abruzzo a rafforzare il percorso di conoscenza delle tematiche ambientali e della green economy, al fine di favorire nuove opportunità di gestione sostenibile del territorio e di sviluppo dell'economia circolare; per raccontare l'esperienza avanzata e virtuosa delle filiere di riciclo e riuso internazionalmente riconosciute e gestione sostenibile dei rifiuti, fondate su raccolte differenziate porta a porta, riciclaggio, sistemi di tariffazione puntuale, riuso e politiche locali di prevenzione. Tutto questo crea nuove opportunità ambientali, economiche e sociali: l’innovazione impiantistica della valorizzazione dell’organico, degli ecodistretti e delle cosiddette fabbriche dei materiali rende possibile la massimizzazione del riciclaggio, anche delle frazioni fino ad oggi avviate ad incenerimento e smaltimento.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 24 Novembre 2016 00:00

Pescara, convegno su Pasquale Pacilio

Pescara. Lo scorso 29 luglio è venuto a mancare il direttore dell’emittente privata Reteotto, Pasquale Pacilio. Pioniere del telegiornalismo locale, ha avuto il merito di portare il dibattito politico nelle case dei nostri corregionali con garbo e con un’ironia mai eccessiva. Egli ha saputo “volgarizzare” i grandi temi che hanno caratterizzato lo scenario abruzzese, rendendoli comprensibili e degni di attenzione agli occhi del cittadino medio. Oltre alla politica, Pacilio si è interessato ad argomenti quali l’enogastronomia, le bellezze artistiche e naturali della nostra regione e le tradizioni popolari. Era, in sintesi, un anchorman a tutto tondo.
In accordo con la sua famiglia e con la proprietà dell’emittente Reteotto, la Presidenza della Regione Abruzzo intende onorarne la memoria organizzando il convegno “L’informazione locale come servizio al territorio: l’esperienza di Pasquale Pacilio” che si terrà domani, venerdì 25 novembre, alle ore 16,30 all’auditorium “L. Petruzzi” di Pescara.
Dopo l’introduzione del direttore di Reteotto, Carmine Perantuono, e la proiezione di un video su Pacilio, ci saranno i saluti del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, del presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta e del presidente del Corecom Abruzzo Filippo Lucci.
Nel panel dei relatori figurano il presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, il preside della Facoltà di Scienza della Comunicazione dell’Università di Teramo, Prof. Stefano Traini, e il giornalista Pasquale Tritapepe, amico fraterno di Pacilio. Ospite d’onore della serata sarà l’anchorman Rai Bruno Vespa, cui sono affidate le conclusioni sull’incontro.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Sono 29 i candidati ammessi al colloquio della selezione pubblica per esame colloquio, finalizzata alla formazione di una graduatoria cui attingere per eventuali assunzioni stagionali a progetto, con contratti a progetto determinato a tempo pieno e/o part-time, di Agente di Polizia Municipale, così come previsto dall'art 208 c.5bis del D.Lgs 285/1992.

 La Commissione di Concorso, presieduta dal Capitano Lorenzo Di Pompo ha reso noti i 29 nominativi, su un elenco di 47 candidati, che hanno superato la prova preselettiva.

 Fissato anche il calendario per la seconda prova: la mattina di mercoledì 14 dicembre 2016, ore 9.30, i candidati da Alessi Erika Antonietta a Gialloreto Eleonora. Il pomeriggio di mercoledì 14 dicembre 2016, ore 15.00, i candidati da Giansante Davide a Zullo Pasquale Samuel.

 I colloqui si terranno presso la sala consiliare del Comune di San Giovanni Teatino, in Piazza Municipio, località Sambuceto. Per informazioni consultare il sito www.comunesgt.gov.it

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione