Articoli filtrati per data: Venerdì, 25 Novembre 2016

Chieti. La Chieti Calcio Femminile si prepara ad affrontare un’altra difficile trasferta: il prossimo sabato 26 novembre le neroverdi sarà di scena a Tavagnacco contro una delle formazioni più in forma del campionato che anche quest’anno sta confermando tutto il suo valore.
Dodici punti in classifica con una partita da recuperare (quella contro il Brescia), la squadra friulana ha in organico la scozzese Lana Clelland, finora capocannoniere della massima serie con 10 reti.
Nell’ultimo match perso in casa contro il Verona, la Chieti Calcio Femminile ha di nuovo messo in mostra grinta e carattere da vendere, lecito dunque attendersi anche contro il Tavagnacco una prova d’orgoglio per cercare di fare punti e muovere ancora di più la classifica.
“In questo periodo - ha sottolineato il tecnico Lello Di Camillo – una delle poche note positive è che la squadra da un po’ di tempo a questa parte entra in campo a lottare. Non abbiamo trovato il successo a Roma, non abbiamo trovato il successo parziale con il Verona, ma il dato positivo è che è una squadra che lotta. Ad Udine andremo a giocare la partita sperando di conquistare la vittoria o quantomeno il pareggio. Con il Verona abbiamo giocato con coraggio, peccato perché se avessimo chiuso il primo tempo sul pari, ce la saremmo potuta giocare in maniera diversa. Nel secondo tempo abbiamo rischiato qualcosa in più, abbiamo tirato fuori l’orgoglio, il carattere e nel miglior momento nostro abbiamo subìto il raddoppio. Peccato, sono cose che ci possono stare. Non parlo delle decisioni arbitrali, ma peccato per l’espulsione, non tanto per la gara con il Verona che era agli sgoccioli ma per il fatto che avremo un’assenza in più per il prossimo incontro”.
Diverse le defezioni per la gara di sabato: mancheranno Riboldi, Di Marco, Carrozzi e Nozzi per infortunio e Giulia Di Camillo per squalifica.
“Come sempre ogni sabato dovremo affrontare una partita difficile – ha detto Alessia Copia – ma purtroppo abbiamo anche diversi assenze per infortunio, mancherà anche Giada che purtroppo sabato è stata espulsa, quindi saremo forse un po’ contate ma come sempre ce la dovremo mettere tutta. Ogni volta che scendiamo in campo ci dobbiamo mettere la caparbietà, lo faremo anche sabato. Il mister ci disporrà nel modo in cui riterrà più opportuno, in campo dobbiamo scendere noi e dovremo cercare di dare il meglio per cercare di prendere almeno un punto”.

Pubblicato in Sport

Chieti. Il Presidente Giannoi Di Cosmo, nell’imminenza della gara di domenica prossima contro Treviso, rivolge un appello affinché, incessantemente per l’intera durata della gara, i tifosi delle Furie si stringano tutti uniti intorno alla squadra: “Domenica arriva Treviso, una delle 4 migliori formazioni del campionato. La nostra squadra sarà chiamata a ripetere la prestazione di domenica scorsa a Piacenza per tentare di avere la meglio su una squadra allestita per essere assoluta protagonista del torneo. Contro un grande squadra come Treviso sicuramente il nostro staff ed i nostri giocatori non prescinderanno da un atteggiamento fatto di massimo impegno, voglia e determinazione. Tutti noi ci auspichiamo di ottenere un grande risultato che ci possa dare ancora più fiducia. Nella speranza di avere domenica un palazzetto con tanti tifosi, un grande aiuto lo chiediamo ai soliti fedelissimi sempre presenti, insieme ai quali vogliamo combattere per cercare di vincere una gara difficilissima, chiedendo a tutto il palazzetto di unirsi ai cori costanti della nostra curva. Chiediamo a questi ultimi di incitare incessantemente ed incondizionatamente la Pallacanestro Chieti, di non demoralizzarsi o smettere di fare tifo se dovessero esserci momenti difficili durante la gara, lasciando da parte eventuali critiche e contestazioni. Per 40 minuti lo staff, la squadra, il pubblico e la società dovranno essere un sola cosa. Facciamo vedere chi siamo e solo a fine partite tireremo le conclusioni. Siamo sicuri che la NOSTRA squadra tirerà fuori una grande partita per tentare di vincere la gara e siamo altrettanto sicuri che anche i nostri tifosi non saranno da meno”.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 25 Novembre 2016 00:00

Un’altra capolista per la Coged

Chieti. La fondamentale vittoria di Pescara ha ridato alla CO.GE.D un po’ di serenità, oltre a tre preziosissimi punti in classifica. Fiducia ed entusiasmo saranno sicuramente armi obbligate per tentare l’impresa domani, quando al PalaTricalle arriverà la M2G Solution Asem Bari (inizio partita ore 18.30, ingresso gratuito). Capoliste assieme a Cerignola a quota 15 punti, le pugliesi hanno facilmente superato Sabaudia per 3-0 nell’ultimo turno di campionato, e fino ad ora hanno conosciuto solo vittorie durante il loro percorso. Per le biancorosse teatine dunque una partita complicata, ma per l’ex di turno, Fabiana Bozzetto, nessuna sfida è impossibile. Specie in una gara che, per lei, ha un significato tutto particolare:
“Quella con la Dannunziana Pescara é stata una vittoria importante, soprattutto dal punto di vista della fiducia. Siamo una squadra giovane e spesso abbiamo dei cali psicologici in partita. Ed è proprio su questo che dobbiamo lavorare: trovare la giusta motivazione per rialzarci nei momenti di difficoltà durante il set. Sicuramente contro l'Asem non sarà una partita come le altre per me e vivrò diverse sensazioni durante la gara. Ci sono amiche, come Galiulo e Russo, con cui ho vissuto anni meravigliosi e con cui per fortuna continuo a sentirmi quotidianamente. E altre, come Benefico e Scaglioso, che ho seguito e da cui ho imparato tanto, pallavolisticamente ma anche, e soprattutto, umanamente, sin dai tempi del minivolley, e per questo non smetterò mai di ringraziarle. L'esperienza barese per me é stata molto significativa: è una società che sa metterti a tuo agio dal primo istante e ci tengo a ringraziare il presidente e la dirigenza per questo. Penso di non aver nulla da dimostrare a nessuno, se non a me stessa, di essere cresciuta molto in questi mesi. Spero che sia una partita grintosa e di cuore, come piace a me. E spero che il pubblico possa partecipare ad un vero e proprio spettacolo sportivo. Naturalmente per la CO.GE.D una possibile vittoria con la prima in classifica sarebbe determinante per l'aspetto psicologico e per la voglia di crescere ogni giorno, partita dopo partita. Dal punto di vista personale, devo dire che non sono molto soddisfatta: so di poter dare molto di piú e ci sto mettendo sudore e impegno. Spero di migliorare tecnicamente e dal punto di vista della sicurezza. E so che questo sarà possibile grazie alle mie compagne e, soprattutto, all’allenatore Alceo Esposito. É difficile trovare una società in cui ogni rapporto (con compagne, allenatore e dirigenza) sia basato su rispetto e fiducia reciproca, e devo dire che sono stata molto fortunata. In bocca al lupo per domani, sia a noi che a loro, e che vinca il migliore!”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. Per la decima giornata del campionato di serie B, girone D, un impegno a dir poco ostico attende i biancazzurri di mister Marzuoli. A Potenza Picena, in casa della capolista del campionato (23 punti come Civitella), il Montesilvano cercherà di tornare a fare punti dopo la scottante sconfitta di sabato scorso a Castelfidardo. Qualche amnesia difensiva e troppi gol sbagliati sono stati tra le cause dell’ultimo insuccesso, ma per portare via punti dal PalaOrselli occorrerà una prestazione senza macchia. I marchigiani sono reduci dal facile successo in casa dell’Eta Beta e non vorranno permettersi passi falsi per continuare a comandare la classifica. Al giovanissimo Antonio Masi il compito di spiegare il momento del Montesilvano e le aspettative per la sfida di domani:
“Veniamo da un momento difficile, e di certo non ci aspetta la gara più semplice del calendario. Potenza Picena è una squadra molto forte, sono meritatamente primi, mentre noi ultimamente abbiamo fatto qualche passo falso di troppo. Nelle ultime due trasferte, a Todi e Castelfidardo, siamo stati puniti oltre i nostri demeriti. È vero che abbiamo commesso qualche disattenzione in difesa, ma è ancor più vero che abbiamo sbagliato una serie incredibile di occasioni da gol, ed entrambe le volte il portiere avversario ha fatto dei miracoli. Ma ora non abbiamo più scuse, sappiamo dove abbiamo sbagliato e persistere negli stessi errori sarebbe molto grave. Per quanto mi riguarda, sono contento di come sto giocando e dei minuti che mister Marzuoli sta concedendo sia a me che a Comignani, che siamo i più giovani del gruppo. Spero naturalmente di crescere, di fare tanti gol e di diventare sempre più completo. Il doppio palcoscenico del campionato e dell’under 21 mi sta aiutando in questo senso: con l’under stiamo facendo molto bene in campionato, e anche se in settimana abbiamo perso in Coppa Italia contro Pescara (che onestamente si è dimostrata superiore), credo che potremo rifarci sin da questo fine settimana. Spero che possa succedere lo stesso anche con la prima squadra”.

Pubblicato in Sport

Teramo. Su iniziativa del Sottosegretario alla Giunta Regionale arch. Mario Mazzocca, dopo svariati e ripetuti incontri svolti durante l’ultimo semestre in Regione, si è tenuta, nella giornata di mercoledì 23 novembre presso la sede dell’Assessorato, la riunione conclusiva di verifica attività per il subentro della Regione nella proprietà delle società che provvedono alla verifica degli impianti termici (caldaie) pubblici e privati su territorio abruzzese.

Si tratta di un passaggio già previsto al momento della firma degli accordi fra le Province e la Regione che hanno trasferito a quest’ultima – in attuazione della legge Del Rio e della l.r. attuativa n. 32/2015 – la piena competenza in materia di politiche energetiche.

Erano presenti alla riunione gli amministratori e dirigenti delle Province di Chieti e di Teramo e delle loro società OPS spa ed ALESA per la Provincia di Chieti e AGENA scrl per la Provincia di Teramo. Assenti i rappresentanti della società Provincia di Pescara e della società Provincia e Ambiente spa. Presenti anche il Direttore dell’assessorato ing. Emidio Primavera e i dirigenti regionali del settore. Invitati alla riunione anche i rappresentanti della Confservizi CISPEL Abruzzo che – su incarico dell’UPI Abruzzo, la associazione delle Provincie Abruzzesi – a seguito di una mirata ricognizione delle singole situazioni, hanno assistito le Province e le loro società nella predisposizione degli atti che consentono ora il subentro della Regione nella proprietà delle singole aziende.

Unanime è stato il riconoscimento e l’apprezzamento per il lavoro svolto dalla Confservizi CISPEL Abruzzo che ha consegnato nei giorni scorsi un documento di sintesi nel quale si indicano anche le linee strategiche di riorganizzazione dell’intero settore.

In sostanza, una volta che la Regione sarà subentrata nelle società provinciali si potrà procedere – in attuazione delle disposizioni normative di razionalizzazione contenute nel nuovo Testo Unico sulle partecipate pubbliche – all'organizzazione di un unico soggetto regionale che possa ricondurre a sè le competenze di legge sul controllo degli impianti termici sia per il caldo che per il freddo.

La competenza sarà su tutto il territorio regionale, dovendo coprire anche il territorio della Provincia di L’Aquila che oggi non ha propri soggetti aziendali predisposti per questa attività, con una evidente economia di scala per le attività del nuovo soggetto aziendale.

Contestualmente, si procederà alla definizione di un unico regolamento regionale, attraverso uno specifico tavolo di lavoro con le associazioni sia dei consumatori che dei manutentori, per garantire ai cittadini un servizio di controllo che tariffe e caratteristiche operative uniformi sul territorio regionale.

Verrà aperta una fase di confronto e lavoro anche con l’ANCI Abruzzo per quel che riguarda le competenze dei Comuni, e con le organizzazioni sindacali per quel che riguarda le fasi riorganizzative anche degli assetti del personale.

Nel nuovo soggetto aziendale regionale potranno infine confluire anche le attività su scala regionale relative all’efficientemente energetico, a cominciare dal patrimonio edilizio pubblico: una delle frontiere più avanzate per la tutela dell’ambiente e per il risparmio dell’energia e dei suoi costi.

Obiettivo possibile e realizzabile, considerando la comprovata esperienza tecnica maturata dal personale delle attuali società che si è misurato con successo nella realizzazione di importanti progetti con fondi comunitari, anche in circuiti di collaborazione internazionale.

L’insieme di queste attività e la riorganizzazione in unico soggetto aziendale regionale consente di dare solidità economica ed organizzativa al progetto in grado di corrispondere anche ai severi criteri riordinatori delle società partecipate, previsti dal Testo Unico (c.d. Decreto Madia).

I presenti alla riunione sono stati altrettanto unanimi nel riconoscere a questo progetto un concreto e rilevante profilo di tutela ambientale e di sviluppo economico e hanno auspicato che ora – a seguito delle determinazioni che vanno assunte dalla Regione – si possa passare alla sua fase attuativa.

Il Sottosegretario Mazzocca ha quindi dato sbocco operativo alla riunione con la decisione di impegnare i dirigenti dell’assessorato e del settore, anche sulla base dello studio rimesso dalla Confservizi CISPEL Abruzzo e con la collaborazione delle competenze presenti nelle aziende, a predisporre in tempi brevi un documento di indirizzi di lavoro da sottoporre all'approvazione della Giunta Regionale per poter cosi passare alla fase operativa.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. Il capogruppo PD Mariani non si permetta di strumentalizzare i terremotati. “Un commento poco rispondente alla realtà dei fatti quello del Consigliere Mariani in merito al progetto di legge per la realizzazione degli annessi rurali discusso oggi nella seconda commissione consiliare – hanno affermato i consiglieri regionali del M5S – Si è voluto far passare un messaggio completamente diverso rispetto alle posizioni del nostro Gruppo consiliare che ha sempre espresso la massima solidarietà nei confronti dei cittadini colpiti dal terremoto. Ma una cosa è garantire alle popolazioni terremotate la possibilità di ricostruire le proprie abitazioni, la massima assistenza ed il ricovero in strutture adeguate, un’altra intervenire con provvedimenti che non sono neppure di competenza della Regione visto che esistono in merito specifiche ordinanze e norme di legge. Quello che si è voluto far passare oggi come mera possibilità di realizzare un annesso agricolo – hanno spiegato i penta stellati – in realtà è un vero e proprio permesso di costruire concesso in violazione delle più elementari norme in materia di urbanistica e di edilizia come anche evidenziato dagli uffici. Senza dimenticare, poi, che tali manufatti sono assolutamente superflui visto che è già prevista da disposizioni statali l’attribuzione di moduli abitativi od altre soluzioni per l’autonoma sistemazione in favore degli sfollati. Con il testo di legge proposto dalla maggioranza quest’oggi, quindi, non si farà altro che creare una odiosa ed ingiusta disparità di trattamento tra sindaci e cittadini del cratere e fuori cratere e nonostante l’eventualità che anche questi ultimi possano aver subito danni considerevoli dal terremoto. Inoltre si andrà, senza averne la competenza, a consentire la realizzazione di manufatti non necessari senza tener conto di quanto già previsto alla normativa statale. A ciò si aggiunga il fatto che per queste costruzioni, che tra l’altro a dispetto del nome sono vere e proprie abitazioni, non è stato neppure previsto lo smantellamento al termine dello stato di emergenza. Il Consigliere Mariani – hanno concluso i Consiglieri M5S – dovrebbe prestare più attenzione e raccontare i fatti con maggiore precisione, piuttosto che cimentarsi in una facile quanto misera strumentalizzazione dell’argomento. A meno che non si tratti di un modo per celare, attraverso l’attacco nei nostri confronti, la volontà da parte della maggioranza di concedere l’ennesima sanatoria a case e villette costruite in pieno abuso edilizio con la scusa del terremoto”. I Consiglieri regionali M5S.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 25 Novembre 2016 00:00

D'Alfonso su Luciano D'Amico

L'Aquila. "Luciano D’Amico è una figura angelica, angelicata e integerrima. Egli può ben vantare la forza dei risultati ottenuti e l’essere un tecnico estraneo ai bizantinismi di certa politica".

"Luciano D’Alfonso, Presidente della Giunta regionaleLa sua moralità immacolata è garanzia di rettitudine e sono sicuro che qualsiasi accertamento sul suo operato si concluderà con la constatazione che egli ha sempre agito rispettando le norme".

Pubblicato in Politica

Francavilla al Mare. "Ho abbandonato i lavori della Commissione Statuto e Regolamenti: non credo partecipero' piu' ai lavori delle commissioni, totalmente inutili e dispendiosi per la collettivita' e nelle quali non viene recepita alcuna indicazione delle minoranze. Ho cercato di collaborare, ma inutilmente!".

 Così iin una nota il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Francavilla al Mare, Livio Sarchese, che aggiunge: "Mercoledì si doveva discutere dei referendum e dei comitati di quartiere e mi sono trovato con un ordine del giorno che prevedeva la sola discussione su questi ultimi.
Per di piu', non ho trovato alcuna apertura ad una sia pur lieve modifica della bozza sui comitati di quartiere della maggioranza.  Mi e' stato solo detto che dopo la riunione di maggioranza, doveva rimanere ferma questa bozza da approvare senza modifiche, con l'impegno generico di discutere dei referendum, senza sapere quando. Ho chiesto di definire le due questioni insieme per arrivare ad un regolamento unico su entrambe le questioni, ma mi e' stato opposto un netto rifiuto. E' ovvio che non si arrivera' alla approvazione del regolamento sui referendum e, soprattutto, che non ci si arrivera' in tempo utile per evitare la demolizione".

 "Mercoledì mattina ho incontrato il sindaco - ha concluso Sarchese - il quale mi ha ribadito che non aderira' mai ad un referendum per la Sirena! Ma il referendum s'ha da fare!".

Pubblicato in Politica

Pescara. La Regione Abruzzo, in esecuzione delle deliberazioni della GR N. 162 del 14/03/2016 e n.519 del 04/08/2016 relative all’approvazione di iniziative strategiche puntuali di valorizzazione dell’Aeroporto d’Abruzzo a sostegno dello sviluppo turistico regionale, assume le vesti di stazione appaltante per l’espletamento della procedura aperta, ai sensi del Decreto Legislativo n. 50/2016, per la realizzazione di azioni di promozione e comunicazione in grado di incentivare flussi turistici verso la “Destinazione Abruzzo”, attraverso l’utilizzo di compagnie aeree nazionali ed estere e società concessionarie di spazi pubblicitari controllate da compagnie aeree.
“Il lancio ulteriore dell’Aeroporto d’Abruzzo e della sua connettività aerea – ha affermato il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso – noi vogliamo connessioni giuridiche e contrattuali con tutte le società che hanno vettori per il trasporto aereo internazionale. Abbiamo fatto un matrimonio giuridico riuscito con Ryanair, adesso vogliamo una poligamia con tutti coloro che possono aiutare l’Abruzzo ad avere collocazione internazionale ed il raggiungimento di distanze internazionali. Vogliamo fare in modo che ci sia un matrimonio con Ryanair ed un rapporto da amanti con le atre compagnie. Vogliamo creare un importante rapporto di poligamia con Ryanair e tutti gli altri soggetti, le opportunità ci sono. Partito questo bando che scade il 23 dicembre, è un bando rivolto a tutti, quindi vogliamo far sapere a tutti i vettori aerei e a tutte le società partecipate che ci sarà la possibilità di copertura finanziaria all’unica condizione di portare rilievo commerciale, contatti, evidenza, che si portino passeggeri e che si faccia sapere ai passeggeri. Ryanair è il primo amore, è quello che ha consentito a questo Aeroporto, a questa regione di avvicinarsi alle grandi destinazioni del mondo. Ma noi vogliamo identica intensità con chiunque con l’unico obbligo di fare bene gli interessi della regione”.
L’appalto è finalizzato all’acquisizione di servizi di promozione e comunicazione attraverso l’utilizzo di strumenti come social media marketing, promo-pubblicità a bordo degli aeromobili (personalizzazioni su poggiatesta, cappelliere, video, giornali, ecc.) e altri canali e media. Il progetto ha in valore complessivo di 12,5 milioni di euro e una durata quinquennale per consentire che la realizzazione del progetto in un arco temporale medio-lungo determini un cambiamento effettivo dell’immagine dell’Abruzzo nei mercati di riferimento nazionali ed internazionali.
“È un piano di promozione innovativo – ha spiegato il R.u.p. Francesco Di Filippo – soprattutto perché parametrato e pagato in funzione dei risultati, è strutturato sui movimenti dei passeggeri e si incentra su quattro aree di mercato, quattro lotti su cui è stato diviso il bando per dare la possibilità di partecipazione più ampia alle compagnie aeree perché sono quattro mercati, quattro lotti con mercati internazionali innovativi, consolidati che sono indicati nel bando. Altro aspetto importante è che il pagamento del corrispettivo alle società aggiudicatrici è diviso in una parte fissa e in una parte variabile. Questa è una grandissima novità. È importante, poi la fase variabile è pagata in base ai risultati raggiunti che sono stati indicati nel bando, questo secondo me è veramente di grande importanza. Ci sono dei coordinamenti coinvolti. I numeri sono quelli indicati nel bando, il numero di contatti minimo a livello internazionale è di un milione e 300 mila a livello nazionale, mentre quello che ci si aspetta per il corrispettivo minimo del risultato è il raggiungimento di almeno 150 mila in una prima fase, stiamo parlando del raggiungimento minimo di passeggeri che è complessivamente di 700 mila unità”.
L’obiettivo del Governo regionale è quello di ridurre il divario di attrattività nei confronti delle altre destinazioni itaiane ed europee attraverso azioni mirate tali da assicurare un ritorno economico certo per la regione, nella consapevolezza che l’efficacia delle azioni che si mettono in campo, per accrescere l’attrazione della destinazione Abruzzo per segmenti di domanda obiettivo, si misuri in termini di arrivi e quindi di persone movimentate. La scelta di coinvolgere l’infrastruttura aeroportuale è non solo una naturale conseguenza della necessaria tipologia di accesso che richiede l’uso dell’aereo per poter essere competitiva sia a livello nazionale che internazionale, ma anche un metodo di verifica degli effettivi volumi movimentati per la rendicontazione. Per il perseguimento delle finalità del progetto, si è scelto di suddividere l’appalto in lotti con una duplice motivazione: i mercati di interesse, in coerenza con la programmazione turistica regionale, hanno diversa dimensione, rilevanza e dinamica nell’incoming per l’Abruzzo. Infatti i mercati di riferimento, in funzione di queste diverse caratteristiche, sono classificati in mercati già consolidati e da conquistare, esteri e nazionali. La seconda motivazione è legata al fatto che è intento della Regione, in qualità di stazione appaltante, coinvolgere una molteplicità di attori allo scopo di massimizzare l’accesso ai grandi volumi di viaggiatori e potenziare l’interscambio commerciale e turistico in ambito Italia.
“I lotti sono stati suddivisi in modo da evitare sovrapposizioni di diversi settori di partecipazione – ha sottolineato il direttore della Saga Spa, Luca Ciarlini – i vettori che possono essere interessati si possono presentare anche sotto forma di alleanze per produrre gli stessi voli ad esempio per Berlino, Amsterdam o Parigi. Questi sono i target che ci aspettiamo per i target innovativi, si avvicina allo stesso progetto che è stato fatto con Ryanair. Le regole sono uguali per tutti, per quanto riguarda i mercati nazionali ci sono delle situazioni interessanti alle quali stiamo guardando, che hanno un modello di business abbastanza regolarizzato e potrebbero essere interessanti per questo tipo di intervento. Mi sento di dire che, avendo creato l’interesse per delle aziende, potremmo riuscire ad avere qualche proposta”.

Pubblicato in Politica

San Giovanni Teatino. Il Presidente Marco Cacciagrano ha convocato la riunione del Consiglio comune, in seduta pubblica, sessione straordinaria, presso la sala consiliare in piazza Municipio per il giorno di mercoledì 30 novembre 2016, alle ore 17.30.

 Saranno trattati i seguenti argomenti posti all'ordine del giorno: Surroga del Consigliere comunale Alessia Chiacchiaretta e contestuale convalida alla carica di Consigliere del candidato che nella medesima lista segue immediatamente l'ultimo eletto, ai senzi dell'art.45, comma 1 del D.Lgvo n. 267/2000; Risposta ad interrogazione del Gruppo Consiliare "San Giovanni Democratica"ad oggetto: "Distacco personale SGT Multiservizi srl presso la SGT Sport ssd arl"; Approvazione verbali seduta precedente; Variazione al Bilancio di previsione finanziario 2016/2018. Ratifica della delibera di Giunta Comunale n. 254/16 adottata ai sensi dell'art. 174 comma 4 del D.Lgvo 267/2000; Variazione al Bilancio di previsione finanziario 2016/2018 (art. 172 comma 2 del D.Lgvo 267/2000); Regolamento comunale dei servizi per la prima infanzia. Modifica; Mozione del Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle" ad oggetto: "Ludopatia e slot machine. Prevenzione e azioni di contrasto".

 Ordine del giorno a firma del Gruppo Consiliare "San Giovanni Democratica" ad oggetto: "Nomina componente Commissione Consiliare in materia di Società Controllate o Partecipate per il Gruppo San Giovanni Democratica".

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione