Articoli filtrati per data: Giovedì, 03 Novembre 2016
Giovedì, 03 Novembre 2016 00:00

Nino Frassica & Los Plaggers Band a Pescara

Pescara. Nino Frassica & Los Plaggers Band – Tour “2000 – 3000” live show si esibiranno al Teatro Massimo di Pescara il 2 e 3 dicembre 2016 h 21:00. Spettacolo di di Nino Frassica.

Nino Frassica è accompagnato dai Los Plaggers, band formata da sei formidabili musicisti; il nome Plaggers è una fusione tra Platters e plagio.
Lo show è un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale per oltre due ore di concerto¬ cabaret.
Una grande festa, un’operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime, pur mantenendo la propria identità, sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica.
Verranno presentati brani come “Cacao Meravigliao”, “Grazie dei Fiori bis” o come “Viva la mamma col pomodoro” al quale verranno aggiunti “Viva la pappa col pomodoro”, ma anche “Mamma mia dammi cento lire” e sigle d’altri tempi come “Portobello” o le musichette della pubblicità; e ancora “Campagna” diventa “Voglio andare a vivere con i cugini di campagna”, e poi “Siamo donne” che si conclude con “Donna a Surriento”, “Neri per sempre”, “Tuca tuca” ecc…
Protagonista anche il pubblico che, travolto dal ritmo incalzante dello show, mentre si diverte con le invenzioni musicali di Frassica, può anche ballare, cantare, e partecipare direttamente allo spettacolo grazie a medley dedicati alla musica degli anni ’60 e ’70, omaggi a Santana e Battisti, etc…, fino a crearsi un’atmosfera di complicità e intesa, grazie all’inesauribile vérve comica dell’artista siciliano.

Info sui biglietti:
NINO FRASSICA in NINO FRASSICA SHOW VENERDI' 02 DICEMBRE 2016 H.21:00 TEATRO MASSIMO, Via Caduta del Forte, 15, Pescara (PE) in vendita online su http://www.ciaotickets.com/evento/nino-frassica-nino-frassica-showe nei punti vendita autorizzati Ciaotickets.
La data del 03/12 non è acquistabile singolarmente ma solo in abbonamento
Per questo evento è abilitata la vendita online con RITIRO DEL BIGLIETTO AL BOTTEGHINO. Non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso: si dovrà soltanto stampare la RICEVUTA D'ACQUISTO con la propria stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero) e, consegnandola all'ingresso dell'evento, si riceverà in cambio i biglietti SIAE con il proprio nominativo per accedere all'evento.

Info:
349 5520420
www.baltimoreproduction.com

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. «Come Vicepresidente Nazionale ANCI con delega alla Pubblica Amministrazione, al Personale e alle Relazioni Sindacali, sto lavorando affinché vengano riconosciute alla Polizia Locale quelle funzioni che di fatto oggi svolge ma non le sono mai state riconosciute giuridicamente. Gli interventi compiuti oggi dalla P.M. sono infatti molto più ampi di quelli di un tempo.
Nel Comitato di Settore, inoltre, siamo riusciti ad ottenere che nel Comparto Enti Locali vi sia una specificità contrattuale per la Polizia Locale, un primo riconoscimento ai compiti svolti dal Corpo fino ad oggi ignorati. Quanto più, se verrà approvato il Decreto sulla Sicurezza Urbana, alla Polizia Municipale verrà assegnato sicuramente anche un ruolo nuovo.
Se la Polizia Municipale è chiamata a svolgere le stesse funzioni degli altri corpi di polizia o a trovarsi nello stesso contesto di criticità operativa le si attribuiscano quanto meno gli stessi strumenti». È quanto ha detto questa mattina il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, nel corso della Giornata di Studio “Aso-Tso. Normativa, Procedure e Protocolli d’intervento” che ha visto gli interventi della Comandante della Polizia Municipale, Donatella Di Giovanni; del Segretario Generale ANVU – Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia, Silvana Paci; del prof. Massimo Di Giannantonio, ordinario di Psichiatria all’Università d’Annunzio di Chieti, direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASL2 Lanciano/Vasto/Chieti; del Presidente della IPTS Cristiano Curti Giardina, coordinatore del Polo nazionale ANVU-IPTS per la formazione delle tecniche e tattiche operative; del Referente IPTS Regione Abruzzo, Maurizio Rapposelli e la partecipazione di numerosi agenti di Polizia Municipale, Operatori del 118 e della Croce Rossa Italiana ed altri professionisti.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Ricomincerà sabato 5 ottobre dalle 17 all’Aurum il ciclo di conferenze dedicate alle Storie della Storia d’Abruzzo, una serie seguitissimi incontri dedicati alla storia dei nostri territori, condotti dallo storico Camillo Chiarieri che è anche un grande conoscitore delle bellezze della città e della nostra regione. Dettagli e calendario sono stati resi noti in conferenza dal Presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli e da Camilo Chiarireri.

“In questi giorni assistiamo impotenti alla devastazione di tanta parte del patrimonio storico e artistico italiano e anche abruzzese a causa del terremoto – così il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli – Diventa quindi ancora più importante, proprio adesso, promuovere la riscoperta della bellezza della nostra Pescara e del territorio abruzzese. Sabato ricominceremo a raccontare le Storie della Storia d’Abruzzo presso la Sala Flaiano dell’Aurum, ripercorrendo con Camillo Chiarieri tutte le fasi che hanno accompagnato la nostra terra fino ad oggi. E' importante ricordare le storie d'Abruzzo e da dove veniamo. Pescara è una città dove tutti si trovano bene e chiunque la visita dice che è un luogo dove si può decidere di restare. Ma viverci significa conoscerla con tutta la sua storia, che attraversa vari secoli. Per quest’anno abbiamo messo insieme 6 capitoli e concluderemo fra due anni tutte le storie della storia d'Abruzzo, con Chiarieri come voce narrante, fino ad arrivare ai tempi nostri. Un ciclo che si ripete, perché tutti gli incontri avuti fino ad oggi sono stati partecipatissimi, oltre che interessanti e utili a saperne di più di noi e dell’Abruzzo”.
“E' un grandissimo piacere raccontare l'Abruzzo e vedere quanta gente ha curiosità di sapere da dove viene e verso quale futuro sta andando – sottolinea Camillo Chiarieri - Una regione che conosce se stessa è una regione che sarà più unita, solidale e consapevole. Nei fatti stiamo creando un colossal sull'Abruzzo in cui i protagonisti sono le migliaia di anni della nostra storia: iniziamo dall'età della pietra fino ad arrivare, nel 2019, all'età contemporanea. Tre stagioni, dunque. La prima arriverà all'età normanna, la seconda arriverà all'Ottocento e nell'ultima andremo agli ultimi due secoli di storia che ci rappresentano e che sono più vicine a noi, raccontando storie come quella della Brigata Maiella, del cenacolo Michettiano, della nostra città che si impone come capitale del turismo balneare e culturale d'Europa ai primi del Novecento. Per ora, invece, ci addentreremo nelle grotte della Majella scoprendo le divinità del culto di Maja e della madre terra; combatteremo gli italici che gridarono per primi il nome d’Italia, con Vitelium; vedremo anche gli effetti in Abruzzo del collasso dell’Impero Romano; conosceremo i tempi della rinascita con l'Aquila che aspira ad essere capitale; poi la storia di Pietro da Morrone una delle figure più alte del '200 che ha promosso la bellezza con la spiritualità d'Abruzzo; per concludere, quasi a primavera, con i pastori d'Abruzzo, grazie ai quali percorreremo i grandi tratturi che portavano uomini e greggi in transumanza, una delle storie più romantiche, belle e coinvolgenti che possiamo raccontare”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Lo stabile sulla Tiburtina è uno degli edifici sensibili su cui si appunta la nostra attenzione perché capolinea di un disagio da sconfiggere a prescindere, sia che riguardi il centro che la periferia. Abbiamo fatto più di uno sgombero in quella struttura, com’è noto di proprietà di un privato, perché divenuta ricovero per disperati, tossici e focolaio di un degrado che ha lasciato altre zone del quartiere che sono state bonificate e rese fruibili dalla ripresa di attività sociali e di progetti nati proprio per restituirle alla città".
Così in una nota il sindaco di POescara, Marco Alessandini, che aggiunge: A fronte di richieste e segnalazioni in arrivo dalla cittadinanza, ho già chiesto che lo stabile fosse oggetto di attenzione da parte delle forze dell’ordine, a cui abbiamo fatto da supporto nelle operazioni che ci sono state nel corso del tempo e so che la settimana scorsa la situazione è stata uno degli argomenti trattati al tavolo tecnico sull’ordine e la sicurezza pubblica. Tornerò a chiedere un intervento integrato in tempi rapidi, pronto a concertare con le forze dell’ordine tutte le azioni necessarie a riportare decoro e sicurezza nello stabile e nella zona circostante. Il Comune farà certamente la sua parte, mettendo a disposizione la Polizia Municipale e le altre forze di cui ci sarà bisogno, servizi sociali compresi, come stiamo facendo anche in altre zone della città”.

Pubblicato in Cronaca

Fossacesia. Venerdì 4 Novembre, a partire dalle ore 10.30, in P.zza Fantini a Fossacesia, si svolgeranno le celebrazioni in onore della Giornata dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate. La commemorazione, che come noto vuole ricordare la data in cui, nel 1918, ebbe fine la 1^ Guerra Mondiale, è dedicata anche alle Forze Armate, in onore dei tanti giovani che sacrificarono la propria vita per la Patria e per il proprio senso del dovere. Il programma della celebrazione commemorativa si aprirà alle ore 10.30 in P.zza Fantini con il corteo che si recherà dapprima sino alla lapide posta in L.go Castello, di fronte la chiesa di San Donato, dove sarà deposto un mazzo di fiori in onore di tutti coloro che hanno combattuto, per poi tornare in P.zza Fantini dove, dopo il saluto del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, delle autorità presenti e la deposizione della corona, ci saranno gli interventi dei ragazzi frequentanti l’Istituto Comprensivo di Fossacesia. Ancora una volta infatti saranno loro i veri protagonisti della giornata in quanto con la loro attiva partecipazione faranno rivivere a tutti i partecipanti il vero senso dello spirito di appartenenza e di sacrificio per la propria Patria. Oltre agli studenti dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia, saranno presenti alla commemorazione autorità civili, militari, religiose e rappresentanti della Consulta delle Associazioni e dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri in congedo.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. E' in Abruzzo il primo Centro di Recupero per scarti di cartongesso si colloca negli stabilimenti della Maco srl di San Giovanni Teatino (Ch) collegato, per lo smaltimento, alla Siniat spa di Corfinio (Aq). Al momento, si tratta dell'unico stabilimento italiano in grado di riciclare direttamente questo genere di rifiuti, riportandoli a nuova vita sotto forma di prodotto originale: lastre di cartongesso.

Così il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale d’Abruzzo con delega all’Ambiente Mario Mazzocca: “Questa è una delle tante attività imprenditoriali che in Abruzzo ha puntato sullo sviluppo sostenibile e sulle sue reali potenzialità, dimostrando anche la reale sostenibilità del connesso rischio d'impresa. Nella nostra regione abbiamo diverse esperienze in tal senso con quelle imprese che sanno rimettersi in gioco raccogliendo le sfide del presente e del futuro: l'economia circolare quale parte integrante ed essenziale dello sviluppo sostenibile, la possibilità di essere competitivi sul mercato premendo sulla leva della sostenibilità come elemento aggiuntivo e non detrattivo e la concreta possibilità di aumento occupazione del settore".

Fabrizio Nanni, amministratore unico della Maco srl, conclude: "Abbiamo creduto in questo progetto che ci sembra un esempio virtuoso di gestione dei rifiuti all’interno dei percorsi di economia circolare. Pensiamo sia giusto investire per il futuro nel rispetto e nella ricerca della sostenibilità”.

Pubblicato in Politica

Pescara. “Per “far finta” di risparmiare, su materie importanti per la collettività, la Regione Abruzzo ne inventa sempre una nuova. L’ultima trovata (sic !!! ) però ricadrà sulle spalle di tante famiglie abruzzesi già “deboli” perché di fatto lascerà a piedi gli studenti disabili delle scuole superiori che saranno costretti a organizzarsi autonomamente, con eventuali accompagnatori, utilizzando le linee urbane di TUA. In questo modo non si genera risparmio ma solo caos e disagio per i ragazzi e i loro famigliari”. Questa la denuncia sollevata dai Consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri che aggiungono: “E’ gravissima la decisione presa dal Governo regionale riguardo il trasporto scolastico degli alunni disabili frequentanti gli Istituti di Istruzione Superiore di II grado. Ancora più assurda se si legge il contenuto della missiva, a firma del Dirigente dell’Ufficio Politiche dell’Istruzione - Rete scolastica della Regione Abruzzo, indirizzata ai Comuni della Regione Abruzzo e gli Enti d’Ambito Sociale nella quale vengono invitati a ‘verificare la possibilità dell’uso del mezzo pubblico da parte almeno di quegli alunni disabili la cui disabilità consenta loro detto uso’ con l’obbiettivo del ‘contenimento dei costi’ poiché ‘il rappresentante – si legge ancora - della Società TUA ha dato, nei limiti dei mezzi attualmente in dotazione ed idonei al trasporto di persone con disabilità, la propria disponibilità a vagliare la possibilità di trasportare gli alunni in questione dal Comune di residenza al Comune sede dell’istituto Scolastico frequentato, sia da soli che assistiti. Peraltro dimostrando dilettantismo e approssimazione poiché non si conosce il funzionamento del servizio!!!

Una nuova “mannaia” sociale – sottolineano i Consiglieri – che coinvolge un servizio che precedentemente era organizzato dai Comuni e rimborsato dalle Province mentre adesso si intende gestirlo utilizzando le linee urbana esistenti al fine di abbattere i costi sociali, mah!!! Una organizzazione, pensata e voluta dal governo regionale, che suscita enormi perplessità e riteniamo anche un forte imbarazzo poiché getta nel caos sia le amministrazioni locali, con conseguenti buchi di bilancio, sia le famiglie che di fatto saranno lasciate sole nella ricerca di eventuali soluzioni. Questo perché, come si legge nella comunicazione ufficiale, il trasporto è “assicurato esclusivamente da fermata a fermata” quindi “per i percorsi dalla casa alla fermata di partenza e dalla fermata di arrivo all’istituto scolastico il disabile dovrebbe essere in grado di provvedere autonomamente”.

"Anche questa volta – concludono Febbo e Sospiri - la Regione Abruzzo sul tema sociale sì è contraddistinta per approssimazione e dilettantismo e su certe materie come il trasporto disabili sulle quali si stanno inanellando continui strafalcioni a dimostrazione che chi governa non sa proprio di cosa si sta parlando. Con questa vergognosa vicenda sembra che la Regione voglia mandare un messaggio al cittadino abruzzese: noi dobbiamo risparmiare, la difficoltà resta TUA”.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. Grande attesa per l’arrivo del Vice Presidente della Camera Luigi Di Maio che, domani 4 novembre, sarà impegnato in una serie di appuntamenti sul territorio aquilano. La mattina sarà in visita ad Assergi presso l’ INFN - Laboratori nazionali del Gran Sasso, seguirà una visita ai lavoratori della Vesuvius, l’azienda marsicana che a causa della delocalizzazione dello stabilimento sta per lasciare a casa 90 famiglie del territorio, e la Lfoundry. Alle 18 in Piazza Risorgimento ad Avezzano per la tappa dell’Iodicono Abruzzo tour, il viaggio nel cuore dell’Abruzzo che vede impegnati i portavoce del M5S dal parlamento alla regione fino al più piccolo dei comuni per parlare con i cittadini del prossimo appuntamento alle urne del 4 dicembre dell’arduo compito di salvare la nostra Costituzione e di tutti i motivi del No alla riforma renziana. La giornata marsicana si concluderà alle 19 nell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza per un dibattitto sul Referendum insieme ai deputati Gianluca Vacca ed Andrea Colletti ed ai consiglieri regionali Gianluca Ranieri, Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Riccardo Mercante e Domenico Pettinari.

Pubblicato in Politica

Ortona. Sta per alzarsi il sipario sullo spettacolo Tutti Insieme Appassionatamente in programma per domani, venerdì 4 novembre alle ore 21, sabato 5 novembre alle ore 21 e domenica 6 novembre alle ore 18 presso il Teatro F.P. Tosti di Ortona. Grandissima affluenza al botteghino per questa anteprima nazionale che sta registrando un fortissimo riscontro da parte di tutto il pubblico abruzzese.
Con la regia e le coreografie di Fabrizio Angelini, la direzione musicale di Gabriele de Guglielmo, e il ruolo di Maria interpretato da Carolina Ciampoli acclamata Clementina in AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA lo spettacolo interamente cantato dal vivo presenta un cast di 14 interpreti, più 17 giovanissimi selezionati all’interno di un numeroso gruppo che si alternano nei ruoli dei 7 ragazzi Von Trapp.

Note di Regia Di Fabrizio Angelini
Una storia senza tempo, dal fascino un po’ retrò, ma con la capacità di provocare forti emozioni di vario tipo: questo è TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE, titolo italiano di THE SOUND OF MUSIC. Chi è almeno della mia generazione, bambino negli anni ’60, non può non ricordare il famoso film con Julie Andrews dalle melodie indimenticabili che ormai anche i giovanissimi hanno avuto la possibilità di vedere grazie alla tv o alle varie edizioni Home Video. Non tutti però sanno che prima del film lo spettacolo è stato un evento teatrale tra i più famosi e longevi della storia del Teatro Musicale, che ha poi visto importanti edizioni in tutto il mondo e anche in Italia.
La nostra parte da un’idea sviluppata con Gabriele Moreschi di una copertura uniforme e mutevole sopra i vari elementi scenici che di volta in volta vengono scoperti e prendono vita. Ecco allora le montagne austriache, il Convento, i vari ambienti della casa dei Von Trapp che organicamente appaiono e scompaiono, quasi senza soluzione di continuità.

La musica e il canto accompagnano la vita di Maria Rainer, protagonista della storia, e allo stesso modo sono forse il fulcro e il motore principale della nostra Compagnia, grazie alla direzione musicale di Gabriele de Guglielmo, formatore di gran parte dei giovani e giovanissimi talenti che compongono il cast. Dunque in qualche modo la realtà ha sposato la finzione teatrale. Mai titolo dopotutto potrebbe essere più adatto per questa avventura che ha preso vita nel 2012: TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE. Tutti insieme (io, Gabriele e i vari cast succedutisi, dalla più piccola di 7 anni al più grande di oltre 50, ma anche i genitori, il resto del team tecnico/artistico e tutti i vari collaboratori) con una passione indescrivibile, contagiosa, con tanto entusiasmo e una gran voglia di fare e fare bene.
Questo è il modo giusto, secondo me, perché il Teatro possa continuare a vivere, in un momento in cui tutto diventa sempre più difficile, e l’arte e la cultura vengono spesso messe in secondo piano. Rimboccandosi le maniche e ripartendo da noi, come accaduto per AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, dall’entusiasmo, dalla gioventù e dalla passione, ma anche dall’umiltà, dallo studio, dalla preparazione, contro un certo arrogante pressappochismo che purtroppo tanta brutta televisione ha reso dilagante.
Noi tutti crediamo in questi valori, e orgogliosamente (e, aggiungo, faticosamente) portiamo avanti il nostro discorso, il nostro credo, il nostro Teatro dal profumo quasi artigianale.

Tutti insieme Appassionatamente è una produzione della Compagnia dell’Alba, con la co-produzione del TSA Teatro Stabile d’Abruzzo. Patrocinato dal Comune di Ortona.
Lo spettacolo è presentato grazie ad uno speciale accordo della Compagnia con R&H Theatricals Company.
I biglietti sono acquistabili in prevendita online su Ciaotickets.com , nei negozi autorizzati del circuito Ciaotickets e presso il Teatro di Ortona F.P. Tosti dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00
Per informazioni 320 4134195

Foto di Vincenzo Fedecostante

Pubblicato in Cultura e eventi
Giovedì, 03 Novembre 2016 00:00

Francavilla, evade dai domiciliari: denunciato

Francavilla al Mare. I Carabinieri della Stazione di Francavilla al Mare, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno denunciato per il reato di evasione C. A., 32enne di Ortona ma residente a Francavilla al Mare, con  precedenti di polizia, in atto detenuto agli arresti domiciliari, poiché allontanatosi arbitrariamente dalla sua abitazione senza alcuna autorizzazione.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione