Articoli filtrati per data: Giovedì, 07 Dicembre 2017
Giovedì, 07 Dicembre 2017 00:00

Francavilla - Sangiustese si giocherà a Vasto

Francavilla al Mare. La gara tra Francavilla Calcio e Sangiustese, in programma domenica prossima 10 dicembre alle ore 14.30, si disputerà allo stadio Aragona di Vasto. Lo ha comunicato sul proprio sito ufficiale la società giallorossa che ringrazia per la disponibilità e per la cordialità la Vastese Calcio 1902.

Il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani, sulla propria pagina Facebook ha commentato così la notizia: Ho appena appreso che il Francavilla Calcio ha deciso di disputare le gare interne lontano dal Valle Anzuca nonostante la struttura sia perfettamente agibile e disponibile. Una struttura che ha fatto la storia del calcio della nostra città, dalla sua inaugurazione nella famosa partita contro il Milan, passando per il terzo posto nel campionato di C1, ad oggi. A questo punto, visto il chiaro disegno della società di mortificare coloro che seguivano le gare interne dalla Tribuna e in generale il movimento calcistico francavillese, non ci resta che disporre momentaneamente l'affidamento dello stadio in favore del Villa 2015 seconda squadra della città per categoria. Il Comune pubbblicherà altresì a breve una manifestazione di interesse per verificare se vi sia da parte di qualcuno intenzione di investire sulla struttura ammodernandola in cambio della sua concessione per un numero di anni analogamente a quanto è stato immaginato nella vicina Pescara. Con finanziamenti privati ciò sarebbe possibile e auspicabile. Ovviamente quando il Francavilla Calcio vorrà rientrare nella sua casa sarà libero di farlo. Fino a quel momento, come disposto dal nostro Regolamento, lo Stadio Valle Anzuca sarà a disposizione delle società aventi diritto".

Pubblicato in Sport
Giovedì, 07 Dicembre 2017 00:00

Verso Cesena - Pescara, parla Zeman

Città Sant'Angelo. Alla vigilia della trasferta di Cesena, il tecnico del Pescara, Zdenek Zeman, ha tenuto la solita conferenza stampa della vigilia.
Queste sono le sue dichiarazioni riportate da forzapescara.com: ”Brugman ha preso una distorsione alla caviglia ma per me è a disposizione. Recuperiamo Coda in difesa ma io penso sempre a Elizalde ma negli allenamenti non mi ha convinto, lavora ancora da settore giovanile. Per quanto riguardo la squadra forse ci portiamo dietro qualcosa dalla serie A dell’anno scorso. Purtroppo abbiamo problemi in difesa mentre a centrocampo e in attacco facciamo bene. Il Cesena gioca e costruisce poco ma lotta su tutti i palloni. Dovremmo fare noi la partita e il Cesena tutto all’indietro che proverà a farci male in attacco.Sulla formazione potrei fare tante cose, ho tanti giocatori a disposizione. Mancuso sul piano dell’impegno è stato bravo mentre dal punto di vista tattico deve crescere tanto. Deve capire i tempi di gioco, parte o troppo in anticipo o troppo in ritardo. Anche in fase difensiva commette degli errori. Castori mi piace tanto come persona anche se qualche squalifica l’ha presa. Ogni volta che ha allenato ha sempre fatto il massimo. Ci sono quattro ex a Cesena che con me hanno fatto benissimo (Cascione, Kone, Laribi e Rigione ndr). Questo Pescara non ha la mentalità della squadra del 2012. Delle volte ci accontentiamo mentre quella di Verratti e gli altri entrava in campo solo per vincere.”

Pubblicato in Sport

Francavilla al Mare. Pace fatta tra il Sindaco Antonio Luciani e il massimo dirigente del sodalizio calcistico giallorosso Gilberto Candeloro, dopo l’incontro pomeridiano voluto dalla tifoseria francavillese. Il confronto, nato un po’ a sorpresa dopo le incomprensioni della scorsa settimana, ha riportato il sereno tra le parti e gettato le basi per un futuro di stretta e proficua collaborazione tra le due componenti.

Riportiamo le dichiarazioni, ufficiali del Presidente giallorosso Gilberto Candeloro: ”Oggi dopo alcune giornate di amarezza, culminate con lo spostamento, per motivi tecnici, della gara con la Sangiustese nello stadio Aragona di Vasto, ho incontrato il Sindaco di Francavilla, Antonio Luciani. L’occasione propizia è stata fornita da alcuni tifosi appassionati dei colori giallorossi. L’incontro è subito andato sui binari del reciproco rispetto e l’intesa è immediatamente arrivata superando le controversie degli ultimi giorni. Questo progetto è nato grazie all’intercessione di Antonio Luciani e con lui andremo avanti con rinnovato impegno e nei termini di una piena collaborazione. Riprendiamo le dichiarazioni dal Sindaco Luciani che estrapoliamo dal comunicato ufficiale diramato a seguito del suddetto incontro:” I lavori ancora mancanti per ottenere l’agibilità del terzo settore sono già in via di appalto, verranno terminati nelle prossime settimane. Dopodiché, si procederà celermente alla convocazione della Commissione Pubblico Spettacolo che dovrà esprimere suo parere per l’agibilità. Terminati i lavori ci adopereremo, se necessario, affinché la struttura sia momentaneamente disponibile. L’assessore allo sport Rocco Alibertini mi aiuterà a seguire quotidianamente l’andamento dei lavori.”

Così il sindaco Antonio Luciani: "Oggi i tifosi mi hanno teso un piccolo agguato, convocandomi ad un incontro in un bar di Francavilla e convocando contestualmente anche il Presidente del Francavilla Calcio Gilberto Candeloro. L'occasione è stata propizia per chiarire tutti i punti di incomprensione. Da qui ripartiamo. Il presidente Candeloro vuole fare grande il Francavilla e lo vuole fare a Francavilla. Questa è una cosa importante. Non ho nessun dubbio sulla sue affermazioni ed è nostro preciso compito fargli sentire il calore della città e dell'Amministrazione comunale. I lavori ancora mancanti per ottenere l'agibilità del terzo settore sono già in via di appalto, verranno terminati nelle prossime settimane. Dopodiché, si procederà celermente alla convocazione della Commissione Pubblico Spettacolo che dovrà esprimere suo parere per l'agibilità. Terminati i lavori ci adopereremo, se necessario, affinché la struttura sia momentaneamente disponibile. L'assessore allo sport Rocco Alibertini mi aiuterà a seguire quotidianamente l'andamento dei lavori. Ringrazio di cuore il Presidente Gilberto Candeloro per aver dimostrato di essere persona in grado di superare le incomprensioni, ed i tifosi del Francavilla Calcio, che per l'ennesima volta hanno manifestato il loro attaccamento ai colori sociali".

Pubblicato in Sport
Giovedì, 07 Dicembre 2017 00:00

Gianluca Maraschio al Sambuceto

Sambuceto. “A volte ritornano” è il titolo di una celebre raccolta di racconti di Stephen King (e di un film omonimo), ma in questo caso il “genere” per raccontare la storia di Gianluca Maraschio e del Sambuceto non è di certo quello dell’horror, ma sicuramente un romanzo a tinte “viola”. Già, perché le strade dell’attaccante pugliese e del Sambuceto Calcio si sono nuovamente incrociate, e da poche ore “Bum bum” è tornato a essere a tutti gli effetti un giocatore agli ordini di Tatomir. Per l’ariete di Carovigno si tratta di un secondo ritorno alla Cittadella dello Sport, stadio nel quale ha sempre lasciato un ottimo ricordo, firmando tra l’altro numerosi gol importanti e alcuni dei quali di pregevole fattura. Dopo la parentesi in Lombardia nella prima parte della stagione agonistica in corso (nelle file dell’Union Villa Cassano), Maraschio ha scelto di sposare nuovamente la causa viola e di tornare nuovamente agli ordini di mister Tatomir. Il tutto a dimostrazione di un cordone ombelicale che ormai da molti anni lo lega all’Abruzzo e all’ambiente sambucetese in particolare, come ci tiene egli stesso a sottolineare nelle sue prime parole da neo giocatore del Sambuceto Calcio:
«Fondamentalmente non mi sono mai staccato dall'ambiente viola», spiega “Bum bum” Maraschio «sono andato via in sordina, senza tanto clamore, ho affrontato in questi mesi un’esperienza diversa, un calcio diverso, un campionato diverso, che è quello lombardo. Poi c'è stata di nuovo là possibilità di ritornare e l'ho colta subito perché come ho detto prima per me Sambuceto è un ambiente familiare».
E se il legame di affetto che lega il giocatore alla piazza (e viceversa) non è mai stato in discussione., altrettanto certo è l’impegno che Maraschio promette a nome suo e della squadra nel prosieguo del campionato di Eccellenza: «Per quanto riguarda le mie ambizioni, queste vanno di pari passo a quelle della squadra. Mi auguro di fare più reti possibili per contribuire a mantenere una posizione di classifica privilegiata, anche se sappiamo che non è semplice visto i numerosi buoni organici del girone. Una cosa però è certa: io e la squadra suderemo la maglia fino all'ultimo minuto del campionato».
Per quanto riguarda invece le partenze in casa viola, giunge ai saluti l’avventura di Saverio Mastrojanni in quel di Sambuceto. A tal proposito la società, la dirigenza, lo staff e tutta la famiglia del Sambuceto Calcio desiderano ringraziare il giocatore per l’impegno profuso in campo in ogni partita e gli augurano le migliori fortune per il futuro professionale e personale.

Pubblicato in Sport
Giovedì, 07 Dicembre 2017 00:00

Paolucci su dati occupazione in Abruzzo

L'Aquila. L’occupazione in Abruzzo vola ai livelli pre-crisi: secondo i dati Istat resi noti oggi, gli occupati nel terzo trimestre del 2017 sono 512.000 rispetto ai 485.000 dello stesso periodo dell’anno scorso, con un recupero di ben 27.000 unità lavorative nell’arco di 12 mesi.

Il tasso di occupazione schizza al 59,2% e fa registrare il dato più alto degli ultimi 15 anni, e la notizia acquisisce ancor più valore se si pensa che c’è stato un incremento della forza lavoro: significa che è diminuito lo scoraggiamento e che c’è un ritorno al mercato delle professioni.

Il tasso di disoccupazione scende al 9,7% (al di sotto della media nazionale) rispetto all’11,1% dello stesso periodo dell’anno scorso, con una riduzione di 1,4 punti percentuali.

"Va sottolineato - spiega Silvio Paolucci, assessore regionale al Bilancio - che gli occupati in Abruzzo erano 459mila nel giugno 2014, al momento del nostro insediamento, dunque da allora abbiamo recuperato 53.000 posti di lavoro. Altri ancora ne verranno creati grazie al Masterplan – la cui piena concretizzazione conoscerà un’accelerazione decisiva nel corso del 2018 con l’apertura dei cantieri – al Patto per lo Sviluppo e attraverso l’ulteriore emanazione dei bandi per i fondi europei".

Paolucci conclude: "Alle cassandre dell’opposizione – che preconizzavano un crollo dell’occupazione in Abruzzo – suggeriamo l’acquisto di una maschera per nascondersi dalla brutta figura".

Pubblicato in Politica

Francavilla al Mare. Possibilità di rimborso per le società sportive che affittano strutture comunali. È il contenuto dell'avviso pubblicato sul sito del Comune di Francavilla al Mare, che prevede contributi a sostegno dell’attività sportiva continuativa svolta sul territorio, fino all’esaurimento di un fondo pari a € 20.000,00. "L'avviso", spiega l'Assessore allo Sport Rocco Alibertini, "è rivolto alle Associazioni Sportive iscritte all’Albo Comunale delle Associazioni, affiliate alle Federazioni Sportive del Coni o agli Enti di promozione sportiva da esso riconosciuti, che pratichino regolare attività sportiva durante l’anno attraverso la partecipazione a campionati, a manifestazioni ufficiali organizzate dalle Federazioni o dagli Enti di promozione sportiva e che utilizzino gli impianti sportivi di proprietà comunale. In questo modo l'amministrazione comunale vuole essere vicina ai gruppi sportivi cittadini per valorizzare l'importanza dell'attività sportiva continuativa come missione sociale. Avvicinare i giovani allo sport vuol dire investire nel loro futuro e nei loro valori, avviarli ad una pratica sana che li tiene impegnati nel tempo libero".
La richiesta di partecipazione all'avviso può essere effettuata solo ed esclusivamente utilizzando lo specifico modulo (allegato “A”) scaricabile dal sito del Comune di Francavilla al Mare, al seguente link http://www.comune.francavilla.ch.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_15897_0_1.html, ove è consultabile l'avviso integrale con tutte le informazioni. La domanda dovrà pervenire entro e non oltre il 22/12/2017. Oltre tale data, la richiesta NON sarà ammessa a valutazione. L’Amministrazione procederà ad effettuare specifici controlli sulle dichiarazioni rese, anche presso la sede del soggetto beneficiario. Qualora i dati rilevati non dovessero corrispondere a quanto auto dichiarato al momento della presentazione della domanda di contributo, lo stesso sarà revocato, sulla base delle risultanze dei controlli effettuati. Ulteriori informazioni sono disponibili oltre che su internet anche presso l'ufficio Sport del Comune, ai seguenti recapiti: 085/4920200 – 085/4920300.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. "Voglio tranquillizzare Casartigiani, Claai, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti: non c’è alcun rischio di disimpegno in Abruzzo per quanto riguarda i fondi FSE e POR-FESR e il Piano operativo del FSE 2017-2019 è stato approvato con delibera n. 526 del 26 settembre scorso. Il presidente Luciano D’Alfonso e la struttura competente faranno il punto della situazione con le stesse associazioni in un incontro che si terrà venerdì 15 dicembre alle ore 17 a Pescara".
Così in una nota Vincenzo Rivera, direttore generale della Regione Abruzzo, che aggiunge: "Entrando nel dettaglio, al 20 ottobre scorso il FSE (dotazione complessiva: 142.503.150 euro) presentava interventi attivati nel primo semestre 2017 per 30.092.270 euro, interventi da attivare nel secondo semestre per 38.908.160 e nel primo semestre 2018 per euro 20.193.000.
Il POR-FESR (dotazione complessiva: 222.500.000 euro) a tutt’oggi presentava interventi attivati per 103.420.000 euro, avvisi da pubblicare entro il 31 dicembre 2017 per 13.000.000 euro e interventi da attivare nel primo semestre 2018 per 15.880.000, con ulteriori 27.200.000 euro che potrebbero essere mobilitati nello stesso periodo.
Quindi rassicuro le associazioni di categoria sul fatto che la Regione sta lavorando secondo il cronoprogramma stabilito inizialmente, come risulterà nell’incontro del prossimo 15 dicembre".

Pubblicato in Politica

Pescara. "Per molti anni Piazza Salotto è stata il fulcro della nostra città, la più bella e importante piazza cittadina, equiparata dagli architetti che ne hanno curato parte del restauro, a Piazza della Signoria di Firenze e Piazza San Marco di Venezia".

Così in una nota il consigliere comunale di Pescara del MoVimento 5 Stelle, Massimiliano Di Pillo, che aggiunge: "Purtroppo però le precedenti amministrazioni, che si sono recentemente susseguite, l'hanno via via stravolta e adesso, della bellissima e antica Piazza Salotto, non c’è più nulla: poche panchine, niente verde, né posti per ripararsi dal caldo sole in estate. I faraonici e costosissimi tentativi di inserire elementi ornamentali sono miseramente falliti: il calice di Toyo Ito, crollato nel 2009 dopo solo 64 giorni dall’installazione e costato circa 1,3 min di euro, ma anche l’Urban Box con le vetrate ricoperte di scritte adesive e la pedana esterna arrugginita che conferisce un senso di approssimazione alla già scarna e “anemica” piazza . L’unico vero componente apprezzabile rimasto è l’Elefante di Vicentino Michetti, la grande statua di cemento da poco restaurata e ubicata in posizione defilata al lato sud vicino ai portici, attrazione esclusiva dei bambini.

Ma c’è un altro elemento della piazza che attira l’attenzione dei più piccoli, potremmo definirla una” statua per caso”. Si tratta di un blocco di resina o grès di colore scuro, ipotetica base di un progetto mai andato in porto che vedeva protagonista una fontana monumentale, con geyser marino e getti d’acqua che, si legge nella presentazione della fontana, era stata concepita “per fungere da anello di congiunzione tra la città e il mare, tra la fragilità dell’uomo e la potenza della natura e in questa chiave deve essere letta l’esplosione della pavimentazione e la fuoriuscita copiosa di acqua”.
Di tutto questo imponente e aulico progetto rimane solo un parallelepipedo ormai deteriorato, che per mesi è stato protetto da transenne che ne hanno giustamente impedito l’accesso, ed ora improvvisamente viene liberato dalle protezioni per la gioia dei bambini, che quotidianamente lo utilizzano come spazio di gioco sul quale salgono, corrono, si divertono.

Chi ha deciso di restituire al pubblico utilizzo il decadente blocco usurato? Con quali garanzie di sicurezza? Dalle foto si evince lo stato di degrado in cui questa raccapricciante costruzione versa: muffa, sporcizia e ruggine da per tutto, e pericolose sporgenze potrebbero contribuire a causare incidenti, soprattutto con i più piccoli che la utilizzano come base per i loro giochi. Al di là delle considerazioni puramente architettoniche su un elemento di risulta che non ha nulla in comune con l’ambiente circostante, se non di essere di cattivo gusto come tutto il resto della piazza, chiediamo all’amministrazione comunale, che non è stata finora in grado di partorire un progetto che restituisca bellezza al cuore di Pescara, di attivarsi urgentemente per garantire le condizioni minime di pulizia e sicurezza rimuovendo o, in ultima analisi, ristrutturando il decadente e pericoloso blocco usurato, soprattutto in vista del periodo natalizio in cui la piazza si riempirà di bambini con le loro famiglie e aumenterà il rischio di possibili incidenti di cui evidentemente la nostra amministrazione non si preoccupa".

Pubblicato in Politica

Lanciano. Striscione, fumogeni e megafono questa mattina davanti all'istituto "Da Vinci-De Giorgio" per l'ennesima trovata della scuola a danno delle famiglie degli studenti. "Alternanza senza fondi per il trasporto, le famiglie sono a corto!", questo il testo riportato sullo striscione per denunciare la decisione di abolire da parte della scuola il trasporto dei ragazzi che fanno alternanza.

"Abolire totalmente il servizio di trasporto gratuito è una scelta sconsiderata e superficiale. - durissime le parole del responsabile locale del Blocco Studentesco Domenico De Lucia - Si è passati dalla parziale possibilità del trasporto gratuito, come l'anno scorso, alla soppressione definitiva del servizio. Oltre al non poter scegliere l'azienda d'interesse, gli spostamenti e il relativo costo sono a carico degli studenti, insomma un'ennesima spesa per le famiglie".

"Questa mattina il Blocco Studentesco - prosegue - ha voluto dare un segnale forte su questa realtà. È la scuola che deve preoccuparsi di come gestire il problema, nella sua totalità. Come tanti ragazzi ci hanno raccontato, il malcontento per questa decisione dilaga all'interno dell'istituto, contribuendo a rendere ancora più inefficiente il programma dell'alternanza, sempre più vista come una perdita di tempo e di soldi".

"Come sempre, - conclude De Lucia - noi del Blocco Studentesco ci schiereremo a difesa degli studenti e delle loro famiglie, contro le scelte scellerate di questa scuola e della sua amministrazione".

Pubblicato in Politica

Chieti. “L’eliambulanza ancora senza personale formato, i corsi per ora non iniziano e vivremo nuovamente un inverno senza l’utilizzo del mezzo. Malgrado l'annuncio del montaggio del famoso verricello, l’eliambulanza non può ancora prestare soccorso in operazioni di emergenza a causa di gravi inefficienze e inqualificabili ritardi che il Direttore Mancini non ha avuto il coraggio di giustificare in Commissione Vigilanza non essendosi presentato”.  Questa la denuncia sollevata dal Presidente della Commissione vigilanza Mauro Febbo e dal Consigliere regionale Lorenzo Sospiri che sottolineano quanto segue: “Dal provvedimento urgente n. 1050 adottato dal Direttore Mancini il 24 novembre, dopo la seduta di Commissione Vigilanza del 2 agosto e dopo gli incidenti verificatisi nel fine settimana del 18 e 19 novembre,  si evince come l’eliambulanza sia ancora bloccata e inefficiente per mancanza degli operatori da formare mediante appositi corsi. I corsi dovevano iniziare nel mese di dicembre ma non inizieranno prima dell’anno nuovo e quindi l’eliambulanza sarà operativa non prima di febbraio/marzo se tutto andrà per il verso giusto. Ma la motivazione a base di questo ingiustificabile e inqualificabile ritardo è ancora più intollerabile: i corsi non si possono tenere perché le tute e le divise acquistate a luglio non sono  idonee, non conformi ai requisiti di legge. Quindi, si dovrà procedere a un nuovo acquisto delle divise per i 35 operatori sanitari prima di poter iniziare con la formazione. E’ chiaro che nei prossimi giorni inoltrerò, presso la Asl di Pescara, una specifica richiesta per capire chi sia il responsabile di tale nefandezza  che mostra grave incompetenza  e soprattutto per sapere  chi pagherà il danno erariale!!! A tutto questo – continuano Febbo e Sospiri - si deve aggiungere l'altra grave ed  irrisolta questione dell’idoneità della piazzola di atterraggio allestita presso l’ospedale di Pescara. Infatti, l’elicottero del peso 4.600 kg non può atterrare perché non vengono ancora effettuati i lavori di adeguamento, che non possono essere eseguiti perché due enti pubblici (Comune e Asl) non trovano l’accordo sulla proprietà della piazzola. Questa grave mancanza della piazzola di atterraggio, come riportano i dati sanitari tecnici, compromette in modo rilevante i tempi di soccorso per salvare le vite umane.  In chirurgia d'urgenza, la "golden hour" ( l'ora d'oro) si riferisce al periodo di tempo che va da pochi minuti a diverse ore dopo una lesione traumatica causata da un incidente, durante il quale vi è la più alta probabilità che un pronto trattamento medico possa evitare la morte. È ben noto che le possibilità di sopravvivenza di una vittima, colpita da un grave trauma, sono maggiori se si ricevono cure adeguate entro un breve periodo di tempo. Quindi la collocazione dell’eliambulanza presso l’aeroporto di Pescara rimane ancora un pesante deficienza da risolvere, le cui responsabilità ricadono sulla direzione Asl e sull'Assessorato regionale che rimane inerte ed insensibile alla questione”. “Pertanto – concludono Febbo e Sospiri  – ci sono situazioni della sanità in Abruzzo che rasentano il ridicolo e credo che rivedremo molto presto di nuovo gli operatori di Striscia la Notizia con il Gabibbo presso l’aeroporto di Pescara per documentare la ridicola, incredibile e grottesca condizione in cui versa il servizio di elisoccorso”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione