Articoli filtrati per data: Lunedì, 01 Gennaio 2018

Francavilla al Mare. A distanza di qualche settimana dalla conquista del titolo di campionessa del mondo di Shuajiao (Judo cinese) insieme al concittadino Sandro Lorito, la francavillese Chiara Meucci ringrazia pubblicamente il proprio preparatore atletico Rocco Orlandi che si è speso e non poco nel seguirla nonostante i suoi infortuni, dimostrando di credere fortemente in lei.
“Ho fatto questa gara pensando di non fare risultati – ha detto Chiara Meucci – nella mia testa mi ero sempre di più data per vinta anche perché venivo da un brutto infortunio alla spalla e l’unica persona che mi è stata dietro dicendomi di non mollare è stato lui, Rocco Orlandi, rimettendomi su e lavorando sempre di più su questa spalla. Questa competizione per me è stata emozionantissima, è stata l’emozione più grande che abbia mai provato”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. Prosegue la costante crescita demografica della città di Montesilvano. Nel 2016 la città ha registrato un incremento di 102 unità, e di oltre 500 dal 2015. Se nel 2015 la popolazione era di 53.700 unità, nel 2016 di 54.100 e nel 2017 sale a 54.202. L'aumento registrato è dovuto soprattutto, come è accaduto anche lo scorso anno rispetto al 2014, ad un incremento della popolazione femminile. Nel 2014, infatti, il numero di donne residenti ammontava a 27.552 unità, nel 2015 il dato è salito a 27.663, nel 2016 lo stesso è stato pari a 27.863 e nel 2017 sale ulteriormente a 27.955. La popolazione maschile, invece, dalle 26.025 unità del 2014 è passata a 26.080 nel 2015, salendo ancora a 26.237 nel 2016 per giungere nel 2017 a 26.247 persone.

La percentuale della popolazione è per il 37,66% di età compresa tra i 41 e i 65 anni; 26,46% è la fascia tra i 18 e i 40 anni; si attesta sui 18,04% la popolazione di persone con età superiore ai 65 anni; infine ammonta al 17,86 circa la percentuale dei montesilvanesi fino ai 18 anni.

«Nel corso di questo anno appena trascorso - spiega il sindaco Francesco Maragno – abbiamo approvato il piano distrettuale 2018, un documento licenziato dal Consiglio Comunale e redatto attraverso il lavoro sinergico con tutti i soggetti attivi sul territorio, quali associazioni, enti portatori di interesse e scuole, analizzando l’evoluzione demografica, la struttura familiare, la dimensione socio economica e gli indicatori di povertà del territorio. Il Piano prevede una serie di interventi e servizi che verranno potenziati proprio per dare risposte alle varie fasce di popolazione, ciascuna con le proprie esigenze, tenendo presente i bisogni sociali, individuando gli obiettivi primari e quindi predisponendo i servizi che dovranno essere implementati».

Lievemente in calo il numero dei residenti di origine straniera che si attesta a circa 4.764 persone e che nel 2016 era di 4.858. Di quest’ultimo dato, nel 2017, 2.096 sono uomini e 2.668 donne. In diminuzione anche il numero dei nuovi nati. Nell’anno 2014, il numero di nuovi piccoli montesilvanesi ammontava a 530 unità, nel 2015 le nascite sono state circa 490, mentre, nel 2016, il valore è sceso a 461 e nel 2017, secondo i dati registrati fino al mese di ottobre, diminuisce ulteriormente fino a 379 piccoli. Dei neonati, 185 sono femminucce, mentre i maschietti sono 194.

«Questo 2017 – aggiunge il primo cittadino - è anche un anno da ricordare perché ben due bimbi, una femminuccia nello scorso gennaio e un maschietto, nel mese di aprile, sono nati proprio a Montesilvano, per scelta dei genitori. Un fatto eccezionale che non accadeva da ben 36 anni».

Montesilvano vanta, inoltre, ben 9 cittadini che nel 2017 hanno compiuto e addirittura superato i 100 anni. I nuovi centenari sono 2; i montesilvanesi che, invece, sono nati nel 1916 sono 4; una montesilvanese ha compiuto i 100 anni nel 2015; una nel 2013, infine ad aprile di quest’anno un cittadino ha compiuto ben 105 anni. I pluricentenari sono per la maggior parte donne, mentre solo 2 sono uomini.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 01 Gennaio 2018 00:00

Pescara, successo per il Capodanno in musica

Pescara. “Si è svolto senza particolari problemi l’atteso concerto di Capodanno con Vinicio Capossela che con un vero e proprio spettacolo colorato, divertente e di altissima qualità, è stata la degna conclusione di un grande anno di eventi e iniziative per questa Amministrazione. Pescara è stata la meta di decine di migliaia di persone, che hanno gremito piazza della Rinascita per il concerto e che hanno scelto il centro della città per tutto il giorno, dimostrando che gli eventi sono un formidabile valore aggiunto per l’economia cittadina. Sono stati oltre 30.000 gli spettatori che si sono dati appuntamento in Piazza della Rinascita per salutare il 2017 e accogliere il 2018 nel migliore dei modi".

Così in una nota il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, e l'assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, che aggiungono: "La mobilitazione richiesta perché tutto si svolgesse in sicurezza ha dato i suoi frutti, abbiamo assistito ad un concerto straordinario e non ci sono stati problemi di nessun genere. Oltre a Prefettura, Questura e tutte le forze dell’ordine, ci preme ringraziare anche il personale che ha operato ai punti di ingresso e controllo, alle transenne, nel backstage e quello sanitario, insieme a quello comunale e alla Polizia Municipale sono stati tutti parte di una sinergia davvero vincente.

La piazza ha cominciato a riempirsi già prima di cena, grazie alle prove che Capossela ha fatto sul palco prima del concerto e uno speciale ringraziamento va fatto a tutti coloro che sono venuti a festeggiare in piazza, rispettando le regole e agevolando i controlli.

Come già detto in tante occasioni, i buoni eventi fanno da volano all’economia della città, quando avremo i dati di questa due giorni all’insegna della buona musica emergerà ancora di più e scioglierà dubbi e perplessità di quanti non considerano la cultura e l’intrattenimento un importante valore aggiunto del nostro PIL. Quest’anno abbiamo ripetuto la doppietta 31/1 di due anni fa: all’epoca portò gente in città e negli alberghi, oggi le previsioni sono tutte rispettate: gli alberghi sono pieni, i ristoranti sono pieni, chi è venuto per Capodanno è rimasto anche per il concerto di Ermal Meta e quanti invece non hanno potuto fare festa in piazza ieri sera, hanno oggi l’occasione di rifarsi con un evento altrettanto grande e attrattivo.

Ermal Meta ieri era sotto i riflettori di due piazze, a di Bologna e Firenze, dove ha chiuso alla grande e quello di oggi a Pescara è il suo primo concerto del 2018, che sarà un anno per lui particolare, per via della sua nuova presenza a Sanremo dove figura già fra i favoriti. Grazie anche a Radio Parsifal per la sinergia legata a questo concerto e auguri anche per i 40 anni dell’emittente radiofonica pescarese.

Fatti che parlano chiaramente e che sono la migliore risposta a chi condanna soltanto, Pescara non può permettersi di stare ferma nel periodo più animato dell’anno: siamo contenti per le presenze che ad oggi si registrano in città, e che continueremo ad alimentare nei prossimi giorni, con l’evento di apertura dei saldi che si svolgerà dalle 16 di venerdì 5 gennaio all’interno del centro commerciale naturale cittadino, in sinergia con tutte le associazioni di categoria e gli operatori commerciali del comparto, Pescara Urban Shopping Christmas Edition accompagnerà l’avvio degli sconti con musica dal vivo, animazione e sorprese”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione