Pescara. Si è svolto stamane un incontro fra Comune, Pescara Energia ed Enel Sole concessionaria per la gestione, manutenzione, riqualificazione degli impianti di illuminazione della città per i problemi che si stanno riscontrando alla pubblica illuminazione sul territorio. All’incontro erano presenti il vicesindaco Antonio Blasioli e il direttore dell’Area tecnica Tommaso Vespasiano, l’amministratore unico di Pescara Energia Tullio Tonelli, per Enel Sole Francesco Romagnoli, Responsabile commerciale Centro Italia.

“Si è preso atto dei problemi che si sono verificati da un paio di settimane sugli impianti della città, dovuti in parte alla vetustà degli impianti a cui negli anni è mancata una manutenzione approfondita e anche a cause atmosferiche – riferisce il vicesindaco Antonio Blasioli – Dall’incontro è emerso che gli snodi che sono oggetto di segnalazione da parte della cittadinanza sono circa 45 su 267 e interessano 80 strade cittadine, gli impianti che necessitano interventi urgenti sono il 17 per cento di quelli presenti in città e su questi Enel Sole ridurrà i tempi del pronto intervento su segnalazione. I quadri scattano più facilmente rispetto a prima perché la caratura del differenziale è a 0.3 ampere così come prevede la legge.
In queste settimane Enel Sole sta operando, investendo sugli interventi sia economicamente che con risorse umane: a fronte anche delle nostre richieste ha portato da 6 a 10 gli elettricisti componenti le squadre che intervengono anche di notte, un potenziamento che ha portato benefici innanzitutto sui tempi degli interventi, che da capitolato dovrebbero avvenire entro le 12 ore dalla segnalazione e che invece si sono ridotti a 2 ore, traducendosi in un positivo rapporto fra segnalazioni e presa in carico del problema.
Questo quando la soluzione è possibile, perché abbiamo preso atto anche del fatto che l’intervento spesso si traduce in una manutenzione straordinaria dei 45 quadri, per alcuni dei quali non è sufficiente lo sfilamento dei cavi, ma diventa necessaria la sostituzione integrale, un’operazione che ha un costo ingente che si stima potrebbe essere pari a circa un milione di euro e che Pescara Energia si è detta disponibile a sostenere per risolvere il problema e rimodernare la rete.
E’ un intervento che si dovrà fare, perché la nostra città non può stare senza illuminazione, è dunque un problema in primis di sicurezza pubblica e per questa ragione abbiamo invitato Pescara Energia ad attivare tutte le procedure, se necessario anche la somma urgenza, per avere squadre al lavoro il prima possibile. E’ poi anche un problema di tempo, perché sostituire i 45 impianti non è operazione possibile in pochi giorni, che potrebbe essere ottimizzato se tra venerdì e lunedì Pescara Energia riuscisse con la procedura di somma urgenza ad affidare a più imprese i lavori, in modo che si agisca in contemporanea su più punti. E che potrebbe avere una marcia ulteriormente più spedita se si facesse ricorso a ditte che hanno già lavorato ad altri appalti con Pescara Energia, in modo che conoscendo già la rete i tempi di intervento siano ancora più snelli. Se per sostituire ogni impianto si impiegano dai 4 ai 7 giorni di tempo, con una capillarizzazione simile del lavoro in un mese e mezzo avremmo totalmente rinnovato gli impianti guasti, facendo anche un investimento sul futuro, perché quelli che richiedono tale manutenzione sono quasi il 17 per cento del totale degli impianti presenti in città.
Dunque le soluzioni a questo problema sono in moto, anzi, già da stamane si stanno sostituendo i cavi all’impianto di via Stradonetto, chiediamo pazienza alla città perché si tratta di un fronte ampio e importante di intervento. Un fronte anche inedito, su cui è diventato urgente e improcrastinabile l’intervento, perché gli impianti sono datati e anche perché negli anni la manutenzione che avrebbe evitato molti dei problemi che abbiamo oggi non è stata effettuata. Ancora una volta ci tocca prendere in carico una situazione ereditata, generata dalla mancanza di programmazione, ma è questo il compito di chi amministra nell’interesse dei pescaresi e così come da subito ci siamo impegnati per ottimizzare anche energeticamente gli impianti, faremo ogni sforzo possibile e immaginabile per risolvere il problema che si è presentato”.

Pescara. È il benessere della donna il tema del convegno promosso quest’anno dall’associazione ISA, presieduta da Ettore Cianchetti, direttore Eusoma Breast Centre ASL 02 Chieti. Appuntamento nella sala consiliare del Palazzo di Città, venerdì 24 novembre alle 16.30 (ingresso libero).

L’incontro ruoterà intorno al benessere - da mantenere o da ritrovare - con particolare attenzione a quello delle donne. “Sarà un pomeriggio dedicato al benessere della donna lungo tutto l'arco della vita, dall'infanzia alla senescenza, impreziosito da consigli sui corretti stili di vita”. Questo è quanto dichiara il prof. Cianchetti mentre Patrizia Cicconetti, vicepresidente ISA, aggiunge: “Ancora una volta, la nostra associazione ospiterà esperti di alimentazione, attività fisica, terapie alternative, per proseguire insieme il percorso di Educazione alla prevenzione, alla salute e, ovviamente, al benessere”.

Oltre al prof. Cianchetti, cui spetteranno le conclusioni, faranno i loro interventi tre relatori:

Anna D’Eugenio, medico nutrizionista specialista in nutrizione della donna nelle varie fasi della vita e nelle diverse situazioni patologiche. “Non si può iniziare un percorso di cura se non si è disposti a cercare l’origine nei nostri disagi - dichiara proprio la D’Eugenio -. La cura è ricerca e il risultato non è una formula fissa. Non esiste un toccasana, esistono delle possibilità a cui possiamo attingere ma che funzionano nella misura in cui possono essere integrate nel nostro percorso di vita.

Grazie alla visione d’insieme data dallo studio della Medicina Cinese Tradizionale abbiamo imparato che la dieta ha un grande potere nella salute dell’uomo”.

Andrea Di Blasio, dottore di ricerca in Scienze del Sistema motorio all’Università D’Annunzio (Chieti-Pescara). Da circa dieci anni studia le relazioni tra attività fisica e benessere della donna, tanto in quella sana, quanto in quella che versa in condizioni patologiche. Sua questa battuta: “Dio ha creato l’uomo prima della donna ma... si fa sempre una bozza prima del capolavoro finale!”.

Massimo Rinaldi, medico specialista in Chirurgia Oncologica, agopuntore e docente della Scuola di Agopuntura di Firenze. Illustrerà come “l’altra medicina” possa aumentare l’efficacia della medicina convenzionale integrandosi ad essa. “La medicina integrata è ormai una realtà - dichiara Rinaldi - e i dati che emergono dimostrano come l’utilizzo dell’agopuntura, dell’omeopatia, della fitoterapia, determinino un miglioramento dello stato di salute e una riduzione dell’utilizzo dei farmaci di sintesi.”

Modera il giornalista Paolo Castignani.

Roseto degli Abruzzi. Riunione questa mattina in Comune tra il sindaco e i responsabili di diverse associazioni di volontariato: Protezione civile, Carabinieri in congedo, Giacche verdi, Guardie ambientali, Nonni vigili. L’incontro è stato convocato dall’amministrazione comunale per esaminare la possibilità di una collaborazione con le associazioni per il controllo delle zone della città interessate da una forte presenza di giovani, in coincidenza con i fine settimana.

Tutte le associazioni partecipanti hanno assicurato la loro collaborazione al sindaco, dichiaratosi preoccupato del forte e diffuso consumo di bevande alcoliche e in alcuni casi dell’uso di droghe e per le conseguenze negative sulla salute dei giovani e sulla vivibilità della città.

“La richiesta di collaborazione è scaturita da numerose segnalazioni che ho ricevuto”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “sia da parte di cittadini che di genitori. Ringrazio le associazioni di volontariato per aver risposto, ancora una volta, all’appello del Comune. Ho illustrato ai responsabili le criticità che si sono verificate in alcune zone di Roseto, e l’utilità di un’opera di dissuasione, anche passiva, che la semplice presenza di uomini in divisa può produrre. Ho raccomandato, naturalmente, di agire sempre in stretto raccordo con il 112 e la stazione dei Carabinieri di Roseto, ogni volta che saranno rilevati comportamenti gravi o penalmente rilevanti. La presenza di volontari dovrà cioè avere uno scopo educativo e dissuasivo, senza mai sforare in compiti riservati alle forze dell’ordine. Dopo questa iniziativa, l’assessorato alle Politiche sociali porterà avanti, ora, un raccordo con le associazioni che combattono le dipendenze e con gli istituti scolastici superiori, per sensibilizzare i giovani sui danni derivanti dall’abuso di alcol e di stupefacenti. Il tavolo è riconvocato a gennaio per un controllo sui risultati e sull’andamento dell’iniziativa”.

Montesilvano. «La sinergia e il lavoro di squadra con le attività commerciali ed imprenditoriali sono decisivi per la buona riuscita di un’offerta eventi attrattiva e coinvolgente per la cittadinanza. Ecco perché abbiamo aperto una procedura di evidenza pubblica per individuare sponsor che vogliano lavorare al nostro fianco nella organizzazione delle iniziative di Natale». Lo annuncia l’assessore alle Manifestazioni Ottavio De Martinis. Entro il 15 dicembre è possibile presentare la propria candidatura. Quattro le differenti tipologie di sponsorizzazioni possibili: lo sponsor ufficiale dovrà garantire un finanziamento di almeno 1.500 euro più iva; lo sponsor contribuirà con un finanziamento di 1.000 euro più Iva; 800 euro più iva da parte del co-sponsor. Per queste tre tipologie verrà garantita la presenza in conferenza stampa e l’apposizione del logo nella prima di copertina della brochure, ma con evidenziazione differente a seconda dell’entità del contributo. Sarà possibile presentare offerte anche di importo inferiore, ottenendo l’apposizione del logo in quarta di copertina. Anche in questo caso l’entità del contributo determinerà una evidenziazione del logo differente.
«Stiamo organizzando un cartellone eventi che anche quest’anno ha l’intento di coinvolgere adulti e piccini - aggiunge De Martinis -. Stiamo lavorando, inoltre, sull’allestimento di un villaggio natalizio nel Pala Dean Martin dal 26 al 29 dicembre, che sarà aperto a ragazzi e bambini, gratuitamente, con tanti giochi, iniziative musicali, animazioni e degustazioni. Per realizzarlo però è molto importante il contributo dei privati».
Il villaggio, nel quale saranno presenti la casa di Babbo natale, renna meccanica, candy rool e mongolfiera di Babbo Natale, sarà realizzato a condizione di raccogliere un importo totale di sponsorizzazioni pari a 5.000 euro. Gli sponsor avranno la possibilità di esporre il logo su un totem pubblicitario all’interno del Pala Dean Martin e la disponibilità di un’area all’interno del foyer, la cui personalizzazione e gestione saranno a proprio carico.
Coloro che vogliono partecipare dovranno presentare la loro proposta, compilando il modulo scaricabile sul sito istituzionale, entro il 15 dicembre indirizzandola a Comune di Montesilvano Piazza Diaz 1 65015 Montesilvano. La proposta contrattuale potrà essere recapitata anche mediante p.e.c. al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Ogni ulteriore informazione può essere richiesta presso l’ufficio turistico del Comune (tel. 085-4481228; Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

San Giovanni Teatino. Metro Italia Cash and Carry rinnova la sua presenza sul territorio del comune di San Giovanni Teatino.
"Metro si rinnova e sarà ancora di più la Casa dell'Horeca (hostelleria, restaurant e cafè/catering) e di tutte le persone che vivono nell'area metropolitana e non solo. Un luogo dove non vediamo l'ora di ospitare tutti i nostri clienti". Così Debora Bartesaghi Communication e PR Manager di Metro che con lo Store Manager Alfonso Cirone ha incontrato oggi in Comune l'Amministrazione comunale di San Giovanni Teatino. Ad accoglierli gli Assessori Maria Rosaria Elia, Ezio Chiacchiaretta, Massimiliano Bronzino Cesario e il Consigliere comunale Roberto Ferraioli.
"Ora cambia la nostra strategia, - ha spiegato Cirone - il focus è il cliente Horeca ma siamo pronti ad accogliere anche i trader e i clienti possessori di partita IVA. Oggi sono rispettivamente 4 mila (horeca) e 11 mila (partita IVA). A San Giovanni Teatino ci troviamo benissimo, non solo logisticamente. Per questo l'azienda ha deciso di investire ulteriormente in questo territorio".
L'incontro è servito per conoscere la rinnovata realtà di Metro sul territorio e per ribadire l'attenzione che l'Amministrazione riserva alle imprese che vogliano insediarsi, investire e creare occupazione a San Giovanni Teatino.
"Siamo orgogliosi e grati a Metro che stia investendo nella nostra San Giovanni Teatino. E' stata tra prime ad insediarsi nella zona, nel 1997 - ha ricordato l'assessore Chiacchiaretta - ed oggi continua a crescere e rinnovarsi in quella che è diventato il nostro parco commerciale".
L'assessore all'urbanistica Chiacchiaretta ha colto l'occasione per ribadire gli importanti progetti di riqualificazione della zona commerciale, con nuovi marciapiedi, strade e illuminazione e la realizzazione di una rotonda al posto del semaforo proprio in prossimità di Metro. Interventi che saranno realizzabili grazie alle risorse messe a disposizione dalla Coop e dopo la rimodulazione dle progetto di parcheggio multipiano. "Lavoriamo ed investiamo - ha concluso Chiacchiaretta - per favorire chi porta economia e occupazione nel nostro territorio".

Montesilvano. «Sono sempre più crescenti le difficoltà che affliggono i nostri concittadini. Penso ad esempio alle emergenze abitative nelle quali si trovano interi nuclei familiari. Per dare una risposta proprio a queste situazioni abbiamo promosso una indagine esplorativa sul mercato di riferimento, con cui individuare locali in locazione, con l’ulteriore obiettivo di razionalizzare l’utilizzo degli immobili e le risorse dell’Ente». Così il sindaco Francesco Maragno annuncia la procedura ad evidenza pubblica indetta dall’Ente affinché chiunque abbia intenzione di mettere a disposizione dell’Ente un locale presenti la propria manifestazione di interesse.
Con l’avviso il Comune intende cercare nuove sedi dove poter attivare progettualità sociali di varia natura a supporto dei cittadini in difficoltà. L’avviso risponde anche a quelle esigenze di razionalizzazione dell’utilizzo degli immobili nella disponibilità dell’ente e di riduzione della spesa a carico del bilancio comunale, perseguite dall’Amministrazione Maragno.
Gli immobili devono possedere destinazione residenziale o essere civili abitazioni. Tra i requisiti necessari anche la piena e immediata fruibilità o che possono essere resi fruibili per le esigenze del Comune; gli edifici devono essere conformi alle vigenti norme in materia residenziale, sanitaria, di sicurezza antincendio e antinfortunistica. I locali possono essere collocati su tutto il territorio comunale ed essere comodamente raggiungibili. Per la valutazione degli immobili verranno presi in considerazione: la facilità di accesso da strada o piazza o parcheggio pubblico o di uso pubblico e/o presenza del servizio di trasporto pubblico al fine di consentire una regolare erogazione e fruizione dei servizi sociali; la disponibilità del proprietario, a propria cura e spese, a provvedere all’adattamento dei locali per le esigenze per l’uso cui destinare l’immobile, con accollo di ogni incombenza di ordine tecnico e amministrativo; la disponibilità del proprietario alla stipula di un contratto di locazione con l’opzione di acquisto in favore del Comune cosiddetto “affitto con riscatto”.
La durata del contratto di locazione sarà di sei anni. Per partecipare è necessario far pervenire la propria manifestazione di interesse con l’indicazione dei locali proposti ed una loro descrizione corredata di stralcio planimetrico, indirizzandola a: Comune di Montesilvano – settore Amministrativo, piazza Diaz, 1, 65016 Montesilvano.
Non è previsto un termine perentorio entro cui fare pervenire le manifestazioni di interesse. L’amministrazione comunale, quindi, man mano che dovrà dare soluzione a specifica esigenza potrà prendere in considerazione le manifestazioni di interesse fino allora pervenute.

Pescara. Ieri mattina il comitato pro filanda è stato ricevuto nuovamente in Comune per un incontro di lavoro su due ipotesi su cui hanno lavorato il vicesindaco Antonio Blasioli e l'assessore al Governo del Territorio Stefano Civitarese Matteucci.

“Abbiamo incontrato il Comitato per condividere la costruzione del progetto – così il vicesindaco Antonio Blasioli e l’assessore al Governo del Territorio Stefano Civitarese Matteucci - Sono state prospettate le due ipotesi e si è deciso di comune accordo di procedere ad incontrare le altre parti prima di individuare i percorsi amministrativi da porre in essere.
Filtra un certo ottimismo sulla possibilità di arrivare ad una soluzione che porti alla realizzazione di una struttura aperta alla cittadinanza dove coltivare la memoria della filanda e attività culturali di arricchimento per la città”.

Roseto degli Abruzzi. Alcuni cittadini, ieri, hanno segnalato tramite i Social la presenza di acqua torbida dai rubinetti in singole abitazioni di Piane Tordino, via Romualdi e in alcune zone di Campo a mare. E’ il caso di ricordare (come peraltro sottolineato anche dagli organi di stampa, oggi) che il Comune si è immediatamente attivato, anche con l’invio di pattuglie della polizia municipale. Non solo. L’ufficio tecnico del Comune, telefonicamente e con una nota formale invia via posta elettronica certificata ha contattato la Ruzzo reti (che comunque non aveva comunicato alcun tipo di problema). La società che gestisce l’acquedotto ha assicurato che, in ogni caso, si trattava di piccole conseguenze relative a dei lavori effettuati da un’altra ditta e che comunque non era necessario emettere alcuna ordinanza in quanto il problema si sarebbe risolto in poche ore. Inoltre, è stato disposto, sempre dai tecnici della Ruzzo reti, un lavaggio straordinario delle condotte.

“Sul problema dell’acqua torbida in alcune abitazioni, segnalate ieri tramite i social”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “non avevamo ricevuto alcuna comunicazione formale né dalla Ruzzo reti né, tantomeno, dalla Asl. In ogni caso abbiamo subito interessato sia i nostri tecnici – che hanno contattato la Ruzzo reti – che la nostra polizia municipale. Questa mattina, invece, la Ruzzo reti ci ha solo comunicato che – a causa di una avaria all’impianto di potabilizzazione di Montorio al Vomano, si potrebbero verificare delle interruzioni del servizio idrico anche nella nostra città (oltre a numerosi altri comuni)”.

San Giovanni Teatino. Da martedì 31 ottobre è attivo lo Sportello Antiviolenza nel Comune di San Giovanni Teatino. si trova al secondo piano del Palazzo di Città, in piazza Municipio, nell'ufficio adiacente la sala consiliare.
Nello Sportello sarà presente la dottoressa Benedetta Stivaletta tutti i venerdì dalle 10.00 alle 12.00, la dottoressa Lorella Di Nicola tutti i martedì dalle 15.30 alle 18.00.
In questi orari sarà anche possibile contattare telefonicamente lo Sportello, per informazioni e/o richiesta di appuntamento, al numero 085.4446237.
Le due psicologhe presteranno servizio a titolo completamente gratuito e senza alcun aggravio per l'ente, così come previsto dal protocollo di adesione al Progetto Medea, sottoscritto dal Sindaco Luciano Marinucci con il Presidente di Cuore Nazionale Abruzzo Francesco Longobardi.
Lo Sportello antiviolenza ha la finalità di rendere un servizio di informazione sui fenomeni di violenza in generale (di genere, stalking, bullismo, mobbing..) e di ascolto ed orientamento all'assistenza e al trattamento. Inoltre realizzerà interventi per diffondere la conoscenza di fenomeni di violenza e attività di prevenzione. In particolare il progetto Medea realizza: lo sportello di ascolto/stalking/mobbing e disagio lavorativo/bullismo/crisi, l'istituzione di laboratori informativi nelle scuole, la promozione di incontri ed eventi di sensibilizzazione, informazione e condivisione. Il programma prevede: screening d'ingresso, consulenza legale, una/due sedute settimanali, una seduta di gruppo al mese, laboratori di art&therapy.
"Oggi la violenza ha imparato tanto lingue, alcune nuove e subdole: mobbing, stalking, violenze di genere. Noi - ribadisce il Sindaco Luciano Marinucci - dobbiamo imparare questi nuovi linguaggi al fine di comprenderli, per riconoscerli e per combatterli. Avere uno sportello antiviolenza significa ancora di più rendere questo Comune una casa per cittadini, poiché da oggi potrà essere anche un rifugio nelle situazioni che maggiormente necessitano di ausilio da parte nostra."
Questa iniziativa ha la finalità di creare una rete territoriale per la prevenzione e il contrasto di tutte le forme di violenza.
Il team dell'associazione "Cuore Nazionale" Abruzzo, a disposizione nello Sportello Antiviolenza, è composto da avvocato penalista, avvocato civilista, avvocato giuslavorista, criminologo, medici, psicologi e assistenti sociali. Referente del progetto è la dottoressa Tiziana Di Gregorio.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, il vicesindaco, Simone Tacchetti, e il consigliere Marco Angelini, hanno incontrato ieri sera una delegazione con i rappresentanti degli operatori balneari della città. E’ stata una seconda riunione dopo quella mattutina mirata particolarmente all’avanzamento dei lavori per la pista ciclabile.

L’incontro serale, invece, è stato invece focalizzato sul piano demaniale marittimo, che il Comune sta redigendo, e sulla direttiva Bolkestein.

Il sindaco ha raccolto i suggerimenti da parte dei balneatori assicurando che il piano arriverà a breve, con gli adeguamenti che la normativa impone.

“Per quanto riguarda la direttiva Bolkestein”, dice il primo cittadino, “ho assicurato che, per quanto riguarda Roseto, come risulta da una specifica delibera approvata all’unanimità dal consiglio comunale, c’è la piena consapevolezza dell’importanza che i balneatori hanno nella loro attuale strutturazione di sostanziali aziende familiari. Ho ringraziato gli operatori per il lavoro certosino che svolgono, e ho specificato che da parte del Comune non c’è assolutamente nessuna volontà “punitiva” nei loro confronti. Inoltre, ho sottolineato che anche la Bandiera blu è un vessillo di cui possiamo fregiarci anche grazie alla loro opera. Ho, infine, ribadito, che i lavori per la pista ciclabile non interferiranno minimamente con la prossima stagione balneare perché saranno eseguiti, con la massima celerità, proprio nelle zone nelle quali ci sono le loro attività”.

Pagina 1 di 12

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione