Fossacesia. E’ stato approvato dal Consiglio Comunale di Fossacesia il Project financing per la ristrutturazione e l’ampliamento del cimitero comunale capoluogo per una spesa complessiva di 891.200€, utilizzando esclusivamente finanziamenti privati. “Questa importante opera, che rientra tra quelle del programma d’interventi previsti dall’Amministrazione Comunale guidata da Enrico Di Giuseppantonio - dichiara il consigliere delegato ai lavori pubblici Danilo Petragnani - si rende necessaria poiché il cimitero del capoluogo è giunto ormai alla sua completa utilizzazione e disponibilità e questo significativo incremento di loculi consentirà di soddisfare il fabbisogno di concessioni cimiteriali per i prossimi 15 anni.” L’intervento consiste innanzitutto nel restauro della Congrega (Cappella cimiteriale Confraternita SS.Rosario e Annunziata) con particolari crolli interni ed esterni all’interno tali da precluderne l’accesso e la permanenza delle immediate vicinanze per questioni di sicurezza. All’interno della struttura saranno realizzati 45 loculi e 23 ossari per il recupero delle salme presenti. Il progetto più importante riguarda invece l’ampliamento con la realizzazione di un nuovo blocco di loculi sul lato sinistro nel piazzale di ingresso principale per un totale di 302 loculi e 110 ossari. La proposta progettuale approvata prevede inoltre il recupero e la successiva vendita di 80 loculi esistenti nella parte antica del cimitero i quali sono ritornati a disposizione dell’amministrazione comunale a seguito di decadenza delle relative concessioni. Oltre ai lavori per il cimitero capoluogo, è in agenda la progettazione dell’ampliamento anche per il cimitero della frazione Villa Scorciosa, dove si sono appena conclusi i lavori del nuovo blocco di 12 loculi per un importo di 23.531€.

Fossacesia. E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Fossacesia l’avviso per poter accedere alla nomina di scrutatore in occasione delle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Come stabilito dalla Giunta Comunale requisito prioritario di accesso è l’essere disoccupato, attestato dal Centro per l’Impiego, ed iscritto all’albo comunale degli scrutatori aggiornato a Gennaio 2018. La domanda, scaricabile dal sito del Comune di Fossacesia www.fossacesia.gov, dovrà essere presentata, entro le ore 12.00 di venerdì 2 Febbraio 2018 o a mano presso l’ufficio protocollo dell’Ente o inviata con raccomandata A/R o inviata a mezzo pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per info è possibile consultare il sito internet del Comune di Fossacesia www.fossacesia.gov.

Fossacesia. Parte dello storico Palazzo Mayer viene donato al Comune di Fossacesia. Ad annunciarlo è il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, a seguito della Giunta Comunale che ha approvato la donazione di una porzione degli immobili di Palazzo Mayer da parte degli eredi della famiglia Mayer, i Sig. Lorenzo e Micaela Pantano, e Pietro De Laurentiis. “La prima cosa che desidero fare è ringraziare vivamente i Sig. Lorenzo Pantano, Micaela Pantano e Pietro De Laurentiis per il significativo atto di generosità effettuato in favore del Comune di Fossacesia – esordisce così il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio subito dopo la seduta della Giunta Comunale che, all’unanimità, ha approvato la proposta di donazione – Decidere infatti di donare un palazzo storico al Comune è un gesto che sicuramente non avviene tutti i giorni e che, a mio avviso, dimostra uno spiccato senso civico e di generosità da parte di chi dona, nonché un atto di fiducia e riconoscimento nei confronti dell’operato di chi amministra”. I Sig.ri Pantano e De Laurentiis, eredi della storica Famiglia Mayer e ormai residenti fuori da Fossacesia da anni, hanno deciso infatti di donare al Comune gli immobili di loro proprietà che sono parte del Palazzo Mayer. “La scelta di donare la nostra parte di Palazzo Mayer al Comune è stata una scelta oculata, mirata e dettata soprattutto dalla nostra volontà di lasciare all’intera comunità di Fossacesia un bene prezioso, di importante valore storico che andrà ad arricchire il patrimonio comunale”. “Poter diventare proprietari di una parte di questo Palazzo storico – prosegue il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – non solo ci dà la possibilità di incrementare i beni comunali, ma ci offre anche un’importante occasione di sviluppo locale che andrà ad arricchire il patrimonio storico, artistico e culturale di Fossacesia, incentivando in questa maniera ancora di più la vocazione turistica e socioculturale del nostro territorio”. L’Amministrazione Comunale di Fossacesia, infatti, a seguito della donazione, intende avviare sin da subito un’indagine per comprendere le più idonee destinazioni dei locali donati, ponendo però come obiettivo finale la valorizzazione del Palazzo stesso e dell’intera comunità di Fossacesia. “Crediamo nella volontà e nella sensibilità del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio e dell’intera Amministrazione Comunale, di voler utilizzare i locali che abbiamo donato del Palazzo Mayer per valorizzare il palazzo stesso e l’intera comunità di Fossacesia – dichiarano i Sig.ri Pantano Lorenzo e Micaela ed il Sig. De Laurentiis – Questo per noi rappresenta un motivo di orgoglio e soprattutto di soddisfazione poiché è come se la memoria dei nostri antenati rimanesse viva, in buone mani e soprattutto al servizio della nostra Fossacesia, con la quale, pur essendo lontani da tempo, conserviamo un legame prezioso.” “Avvieremo da subito un’indagine per verificare le migliori destinazioni d’uso dei locali donati – conclude Enrico Di Giuseppantonio – avendo però come obiettivo principe la valorizzazione del territorio. Questo perché ancora una volta sono fermamente convinto che la valorizzazione turistica e culturale possano essere ad oggi l’unico strumento valido di sviluppo economico per una comunità che deve imparare a guardare al proprio patrimonio con orgoglio e come veicolo per creare lavoro. Inoltre abbiamo intenzione di mettere la struttura donata anche a disposizione di altri Enti, convinti che, solo insieme, si può far crescere veramente un territorio”.

Fossacesia. Fossacesia è tra i primi Comuni in Abruzzo ad aver recepito il DPR 380/01 nel proprio regolamento edilizio. Lo ha fatto nella seduta dell’Assemblea Civica del 21 dicembre scorso, prima della data di scadenza, stabilita per il 31 dicembre 2017 per tutte le amministrazioni locali. Si tratta di una nuova norma del Testo unico dell’edilizia (articolo 4 del Dpr 380/2001) che vincola gli edifici (residenziali e non, sopra i 500 metri quadri e di nuova costruzione, tranne gli edifici pubblici) alla predisposizione all’allaccio di infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli. “La nostra città- spiega il sindaco Enrico Di Giuseppantonio- si conferma attenta a tutto ciò che riguarda la salvaguardia dell’ambiente e per il risparmio energetico. L’approvazione dell’articolo 4 del Testo unico dell’edilizia, che recepisce una direttiva europea che stabilisce i requisiti minimi in materia di realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi, prevede, infatti, l’obbligo di predisporre l’installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche per tutti gli edifici non residenziali di nuova costruzione di superficie superiore a 500 metri quadri; per gli edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative; per i fabbricati già esistenti sottoposti a ristrutturazione edilizia di primo livello, cioè soggetti a un intervento che coinvolga almeno il 50 per cento della superficie lorda e l’impianto termico e infine per fabbricati che ospitano attività produttive”. Nello specifico, le infrastrutture di ricarica devono permettere la connessione di una vettura per ogni parcheggio coperto o scoperto o per ciascun box per auto presente nell’immobile. Per i soli edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative il numero di spazi a parcheggio e box auto dotati di colonnina non deve essere inferiore al 20% del totale. Le colonnine sono un servizio misurabile: l’accesso alla ricarica, in genere, avviene tramite tessere magnetiche individuali e quindi è possibile ripartire le spese sulla base degli effettivi consumi. Nel caso, invece, di una colonnina installata nel box di pertinenza di una singola proprietà, anche se in condominio, se l’allacciamento elettrico per lo spazio garage è comune, è possibile installare un contatore e procedere ogni anno alla lettura dei consumi, comunicandoli all’amministratore.

Fossacesia. Come in occasione di altre elezioni, anche per le Politiche che si terranno il prossimo 4 marzo, l’Amministrazione Comunale di Fossacesia, nel corso della Giunta di ieri, ha confermato che la nomina degli scrutatori debba essere fatta fra tutti gli iscritti all’Albo Generale, purchè disoccupati ed inoccupati. Anche questa volta, infatti, la linea politica indicata dall’esecutivo alla Commissione Elettorale che si riunirà la prossima settimana per approvare l’indirizzo fornito vuole privilegiare nella scelta le categorie più deboli o comunque coloro che sono privi di reddito. “Anche in occasione delle prossime elezioni politiche abbiamo deciso di confermare la scelta di favorire le persone che purtroppo, per il loro stato di disoccupazione, inoccupazione, non percepiscono reddito – dichiara Enrico Di Giuseppantonio, Sindaco di Fossacesia”. Come spiegato dal primo cittadino anche in occasione delle precedenti votazioni, la legge vigente infatti prevede che gli scrutatori siano scelti a seguito di nomina politica, cosa che, ovviamente, potrebbe causare non poche ingerenze. “Il criterio indicato da tutte le Amministrazioni Comunali guidate da me – prosegue Di Giuseppantonio - diviene un buono strumento per evitare le scelte discrezionali e inoltre fornisce un’opportunità a quelle persone che attualmente si trovano in situazione di svantaggio economico”. Nei prossimi giorni, dopo la riunione della Commissione Elettorale, sarà pubblicato l’apposito avviso pubblico nel quale saranno specificati tutti i requisiti richiesti e le modalità di presentazione per l’iscrizione. Una volta raccolte le domande si procederà al sorteggio fra le richieste presentate, aventi appunto il requisito della disoccupazione. In caso dovesse raggiungersi un numero non sufficiente di persone disoccupate o inoccupate, si procederà nella scelta comunque tramite il sorteggio dei posti vacanti, ma fra tutti gli iscritti all’Albo.

Fossacesia. L’acquisizione da parte del Gruppo Grigi, di Bastia Umbra (Perugia) del ramo commerciale di Dell'Aventino Mangimi, di Fossacesia, è stata al centro di un incontro che si è tenuto negli uffici dello stabilimento nella zona Pedemontana. Alla riunione presenti l’amministratore dell’azienda Nereo Dell’Aventino, i sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio, di Mozzagrogna, Tommaso Schips (accompagnato dal consigliere Pietro Simigliani)e di Paglieta, Nicola Scaricaciottoli. Il tavolo è stato sollecitato dai sindaci per ricevere dall’azienda garanzie sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali nel sito sangrino, attivo dal 1989 e dotato di macchinari altamente tecnologici e nel quale operano circa 40 maestranze specializzate, lavoratori qualificati, che hanno contribuito al successo del marchio dell’Aventino nei cinquant’anni della sua storia a livello nazionale e internazionale. Una professionalità riconosciuta dalla stessa Grigi, che considera d’importanza strategica l’operazione in termini di volumi e di fatturato. L’acquisizione del ramo commerciale, come ha avuto modo di spiegare Nereo Dell’Aventino, consentirà alla Grigi di conquistare nuove e più appetibili posizioni di mercato, che permetteranno alla società umbra di consolidare ulteriormente la sua leadership nel settore della zootecnia. Resta aperta la trattativa per l’acquisto del sito di Fossacesia da parte di un altro marchio italiano, che pur confermando la permanenza dello stabilimento nel Sangro, potrebbe prevedere il ricorso alla mobilità per alcuni dipendenti. Una prospettiva sulla quale la Dell’Aventino sta lavorando per cercare altre soluzioni. I primi cittadini hanno ribadito la richiesta di mantenere gli attuali livelli occupazionali.

Fossacesia. L’iniziativa è rivolta a creare i presupposti per un intervento privato per il recupero, la gestione e la valorizzazione di alcuni immobili comunali nella frazione di Villa Scorciosa. E’ questo l’obiettivo contenuto nell’avviso pubblicato di recente sul sito istituzionale del Comune di Fossacesia e che scadrà il prossimo 31 gennaio. “Si tratta del recupero del campetto sportivo, delle aree perimetrali, della zona verde attrezzata, servizi igienici e annesso fabbricato dell’ex scuola materna ubicati in Via Canaparo - spiega il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio -. Intendiamo favorire l’intervento privato e ci attendiamo per questo un bel progetto di recupero da parte dei cittadini interessati. Idee per dar luogo ad attività di carattere ricreativo, aggregativo, culturale. Oppure per la formazione e la convegnistica, per aprire attività ricettive a fini turistici o per la somministrazione di alimenti e bevande, per attività di intrattenimento e sportive. Così facendo da una parte avremo soluzioni per la conservazione e valorizzazione del patrimonio pubblico - aggiunge il primo cittadino Di Giuseppantonio - dall’altro, sarà anche l’occasione per creare opportunità di lavoro, di promozione e sviluppo sociale, culturale, turistico ed economico per Villa Scorciosa”.

Fossacesia. Le classi IV A e IV B della Scuola Primaria "Mario Bianco" di Fossacesia sono risultate le vincitrici del Concorso indetto dall’Associazione Nazionale Città del Vino, per la realizzazione del manifesto che rappresenterà l’Associazione per l’anno 2018.  "Non posso che essere soddisfatto per il successo ottenuto dai nostri ragazzi - ha detto il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio -. E' una affermazione che deve inorgoglire tutti i nostri cittadini. Un ringraziamento personale e dell'Amministrazione comunale va alle insegnanti dell'Istituto Mario Bianco, che sono riuscite a far esaltare il talento degli alunni e a rendere così possibile questa significativa affermazione". "Faccio i complimenti agli alunni e alle insegnanti, che hanno accolto con entusiasmo la nostra proposta di partecipare al concorso, così come ringrazio l'Associazione nazionale Città del Vino per aver indetto, già da diversi anni una iniziativa che porta i ragazzi ad essere vicini all’agricoltura e consente di conoscere gli autentici valori della cultura contadina” -ha affermato Lorenzo Santomero, Consigliere comunale con delega alle Politiche Agricole e coordinatore regionale delle Città dell’Olio. Una nota di encomio ė stata inviata dal Comune alle classi della Primaria, a firma del sindaco Di Giuseppantonio , dell’assessore alla Pubblica Istruzione Paolo Sisti e del consigliere delegato Lorenzo Santomero. Gli alunni della Mario Bianco, nello scorso mese di novembre, hanno partecipato al Concorso dietro iscrizione del Comune di Fossacesia all'iniziativa. In classe gli scolari hanno ascoltato con attenzione la lettura delle maestre del bando relativo al Concorso ed hanno riportato, attraverso riflessioni e conversazioni, le loro conoscenze ed esperienze sulla filiera della produzione del Vino; hanno raccontato di nonni, zii, genitori, che producono con passione uva e vino nel territorio di Fossacesia. Poi ognuno ha immaginato un disegno particolare che contenesse la realtà ma che ‘emozionasse’ e ‘comunicasse’ a tutti la bellezza di vivere in una città che continua ad amare l'agricoltura e la natura. I molteplici disegni che ne sono scaturiti sono stati spediti alla sede dell'Associazione Nazionale "Città del Vino", ed il 12 dicembre la scuola ha ricevuto la lettera di Floriano Zampon, Presidente dell'Associazione, il quale comunicava che i lavori inviati avevano colpito la giuria "per il numero degli elaborati presentati, la loro qualità e l'impegno profuso dai docenti". Insieme alle congratulazioni del Presidente è giunta anche la comunicazione che la scuola si è aggiudicata il premio in palio, un contributo di € 300,00. Gli alunni di Fossacesia e le insegnanti coinvolte nel Concorso, le docenti Natascia Cimini, Gina D'Arcangelo, Silvana Della Marchesina e Annalisa Natale, hanno ringraziato il Comune di Fossacesia per aver dato l'opportunità di riflettere e far riflettere i loro alunni facendo entrare in classe, accanto alle attività didattiche più "tradizionali" argomenti, come quelli sull'agricoltura, che appartengono a mondi per la scuola ancora in larga parte "nuovi" ma che fanno da sempre parte della "nostra storia".

Fossacesia. Anche per quest’anno, in occasione delle festività natalizie, il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, in accordo con l’intera Amministrazione Comunale, ha emesso l’ordinanza sindacale con la quale è stato fatto divieto di botti e di qualsiasi altro materiale esplodente nelle aree pubbliche, ad eccezione dei materiali pirotecnici consentiti ossia di quelli che per loro natura non causano esplosioni e rumori molesti e che quindi siano concepiti solo per la produzione di effetti luminosi. L’ordinanza, emessa all’inizio delle festività natalizie, sarà in vigore sino al 7 gennaio 2018. Nella stessa ordinanza, ancora una volta, il primo cittadino invita chiunque a tenere comportamenti appropriati anche nelle aree private, consigliando, inoltre, a tutti i cittadini di adottare un comportamento adeguato a non nuocere alla salute degli animali domestici e possibilmente a non lasciarli soli. Anche in questa occasione quindi l’Amministrazione Comunale di Fossacesia, guidata dal Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, si mostra un’Amministrazione attenta in primis alla tutela dei propri cittadini, e soprattutto dei minori che spesso fanno uso inappropriato di tali strumenti di divertimento, con conseguenti gravi rischi per la salute, ma anche sensibile alle esigenze dei nostri amici a quattro zampe, per i quali il fragore dei botti può avere risvolti molto gravi. L’inosservanza dell’ordinanza sindacale sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria, ai sensi dell’articolo 7 bis del D.Lvo 267/2000 del testo in vigore, che va da un minimo di  25 euro ad un massimo di 500 euro, fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all'Autorità Giudiziaria.

Fossacesia. La Giunta Comunale di Fossacesia, con delibera, ha deciso di dare maggior impulso all’area artigianale e commerciale di Località Sterpari, situata lungo la provincialeLanciano/Fossacesia, ed ha incaricato il settore Urbanistica e Edilizia, di predisporre un bando per l’acquisto di lotti in quella zona. L’avviso è aperto (non ha scadenza) ed è teso a favorire le imprese all’acquisto di lotti produttivi per nuovi insediamenti. “Il provvedimento è stato preso tenendo conto dei segnali di ripresa economica, nella convinzione di poter fornire strumenti capaci di costruire percorsi per lo sviluppo economico e produttivo – spiega il sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. Nell’area di Località Sterpari il Comune di Fossacesia ha prestato sempre molta attenzione, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle infrastrutture. Crediamo che la nostra azione possa stimolare nuovi investimenti e che così facendo si creino le condizioni per contribuire a incrementare l’occupazione”.

Pagina 1 di 14

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione