Francavilla al Mare. Venerdì 18 gennaio alle ore 21, al Palazzo Sirena di Francavilla al Mare, andrà in scena la nuova avventura musicale in quartetto di Roberto Gatto e Daniele Sepe: “Cronosisma” è il titolo del concerto che vedrà sul palcoscenico Daniele Sepe, sax e flauto, Tommy De Paola, piano e tastiere, Pierpaolo Ranieri, basso e Roberto Gatto, batteria.
Dopo gli appuntamenti sold-out con l’attore Edoardo Leo (per la sezione teatro) e con il trombettista Fabrizio Bosso (per la sezione musica), prosegue con la musica di qualità la stagione artistica del Teatro Sirena con la direzione artistica del maestro Davide Cavuti.
Di scena due grandi personaggi del panorama musicale italiano ed europeo in quartetto con un programma emozionante e ad effetto.
Il titolo “Cronosisma” prende spunto dal nome di un romanzo delle scrittore Kurt Vonnegut, e come in un sisma temporale questo fresco di stampa quartetto di navigati e naviganti musicisti viaggia la linea del tempo della musica improvvisata, afro americana ed europea, classici del jazz, incursioni nel rock e trasmigrazioni nella musica world.
Una speciale attenzione è riservata al mondo dei Weather Report dei quali tutti i componenti della band sono sempre stati innamorati e che ancora oggi suona con un che di futuribile.
“Cronosisma è un quartetto che non vuole rinunciare alla ricerca e alla sperimentazione di suoni non “allineati” – recita una nota di presentazione della produzione - ma senza mai dimenticare che il jazz resta e deve restare una musica popolare e accessibile a tutti, la cui radice, il blues, resta ben presente in un brano di Davis, come in uno di Hendrix, e in definitiva anche in una folk dance rumena”.
La “Sezione Musica” della stagione teatrale del Palazzo Sirena proseguirà con la “Rassegna Giovani Concertisti” e la partecipazione di Eagle Brass Quintet (7 febbraio) composto da Simone Di Meo (tromba), Giordano Lizzi (tromba), Leonardo Pasqualone (corno), Giorgio Filippetti, (trombone) Costanzo Pietrantoni (tuba), con musiche di Leonard Bernstein, Henry Mancini, John Lennon, Queen. Per la “Sezione Teatro” il 15 febbraio sarà in scena Luca Argentero interprete dello spettacolo “È questa la vita che sognavo da bambino” per la regia di Edoardo Leo e le musiche di scena del maestro Davide Cavuti; a marzo altri due appuntamenti di grande prestigio con la musica sinfonica per il progetto “Paganini in Swing” con Ettore Pellegrino al violino e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Roberto Molinelli (1 marzo); il concerto evento del 15 marzo con il “Recital” del maestro Uto Ughi (al pianoforte ci sarà il maestro Bruno Canino).
Roberto Gatto, batterista romano, riconosciuto come uno dei maggiori batteristi della scena internazionale. Un elenco delle collaborazioni nella sua lunga carriera è quasi impossibile, ci piace ricordare tra i tantissimi Chet Baker, Gato Barbieri, John Scofield, Michael breaker, Joe Zawinul, Riz Ortolani, Ennio Morricone oltre alle sue incursioni nel mondo della canzone con Pino Daniele, Lucio Dalla, Mina e Gino Paoli. Ha composto musica per il cinema di Nino Manfredi e Francesca Archibugi; a suo nome 24 albums. Daniele Sepe, sassofonista napoletano, all’attivo 28 album che spaziano in quasi tutto lo scibile musicale del pianeta. Ha collaborato e registrato tra gl altri con Hamid Drake, Stefano Bollani, Dean Bowman, Josè Seves. Ha composto musica per il cinema di Terry Gilliam, Gabriele Salvatores, Davide Ferrario, Mario Martone. Tommy De Paola, pianista, tastierista e clavicembalista napoletano, musicista a tutto campo, dall’elettronica alla musica barocca, collabora da decenni con Daniele Sepe. Ha collaborato e registrato tra i tanti con James Senese, Pippo Matino, Paolo Fresu, Audio 2, Loredana Bertè, Cristiano De Andrè, Enzo Gragnaniello. Pierpaolo Ranieri, bassista e contrabbassista romano, conosciutissimo bassista nel mondo del pop ha inciso o suonato dal vivo tra con artisti come Paola Turci, Massimo Ranieri, Antonello Venditti, Amij Stewart, Gegè Telesforo, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Robin Eubanks, Arturo Sandoval, Bob Mintzer, Riccardo Fassi. È componente del PerfecTrio con Roberto Gatto e Alfonso Santimone.

Francavilla al Mare. Fino al 7 gennaio è possibile visitare, presso il palazzo Sirena, dalle ore 17 in poi, il PRESEPE degli alunni di Francavilla al Mare. Realizzato con sagome,donate dalla ditta ICC addobbate e colorate con materiale di riciclo. Tanta cura, passione, amore e fantasia.
Hanno partecipato, oltre a tutti gli istituti della città, l’Associazione Orizzonte, Emozioni onlus ed i bimbi della scuola famiglia Don Bosco di Montesilvano. Una sagoma è stata inviata ai ragazzi ricoverati all’Area giovani del C.R.O. di Aviano, in segno di vicinanza ed amicizia con la nosrtra città.
Il Patrocinio è del Comune di Francavilla al Mare. E' una proposta del'Associazione Abruzzo Eco Solidale Francavilla al mare",impegnata nel finanziare progetti solidali con la raccolta dei tappi.

 

Francavilla al Mare. Uto Ughi, Ettore Pellegrino, Riccardo Bonaccinisono i tre solisti protagonisti della “Sezione musica classica” della Stagione teatrale del“Palazzo Sirena” diretta dal maestro Davide Cavuti.

Venerdì 21 dicembre alle ore 21, il violinista Riccardo Bonaccini accompagnato al pianoforte da Cristina Bonaccini,salirà sul palco del Sirena interpretando opere di autori qualiT.Vitali, L.van Beethoven, De Falla, H.Wieniawski, P.de Sarasate. “Si apre una stagione di concerti di musica classica a Palazzo Sirena che vedrà protagonisti il violinista Riccardo Bonaccini accompagnato al pianoforte da Cristina Bonaccini, il violinista Ettore Pellegrino con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e a marzo il concerto del maestro UtoUghi in duo con Bruno Canino - ha dichiarato il direttore Davide Cavuti - La Stagione musicale del Palazzo Sirena si caratterizzerà inoltre per l’attenzione rivolta ai giovani talenti della nostra terra che verranno accolti sul palcoscenico in una rassegna a loro dedicata: le opere che verranno eseguite dai giovani concertisti provenienti dai vari Conservatori, Accademie e Scuole della nostra Regione, riguarderanno autori del passato e del presente e si fonderanno in un’atmosfera musicale velata di autentica poesia”.

Dopo l’appuntamento sold-out con Fabrizio Bosso e lo Spiritual Trio, gli altri appuntamenti musicali di Palazzo Sirena vedranno protagonisti musicisti del calibro diRoberto Gatto e Daniele Sepe (18 gennaio), il progetto “Paganini in Swing” con Ettore Pellegrino al violino e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Roberto Molinelli (1 marzo), il chitarrista americanoScott Henderson in trio (4 aprile) e l’appuntamento, fuori abbonamento, con il “Recital” del maestro UtoUghi (al pianoforte ci sarà il maestro Bruno Canino) per venerdì 15 marzo. Tre i concerti inseriti nella “Rassegna Giovani Concertisti” con la partecipazione del Eagle Brass Quintet (7 febbraio) composto da Simone Di Meo, tromba; Giordano Lizzi, tromba; Leonardo Pasqualone corno; Giorgio Filippetti, trombone; Costanzo Pietrantoni, tuba: saranno eseguite musiche di Leonard Bernstein, Henry Mancini, John Lennon, Queen; il 3 maggio con l’Orchestra Giovanile Sintonia in collaborazione con Orchestra di Fiati A. Manzi e Scuola di Musica Musiké (Musiche di Duke Ellington, John Williams, Morricone,Santana); chiuderà questa mini rassegna il 30 maggioil viaggio nel mondo della Walt Disney intitolato “C’era una volta...”con la Baby Orchestra e il Coro dell’Accademia Musicalmente in collaborazione con la Compagnia dei Guasconi con Chiara Pantalone (Responsabile orchestra), Maria Gea (Responsabile coro) e la voce recitante di Raffaella Cardelli.

Novità assoluta della stagione teatrale di Palazzo Sirena sarà il coinvolgimento del pubblico che ha sottoscritto l’abbonamento Intero, in qualità di componente della “giuria popolare” (che affiancherà la Giuria di qualità) per l’attribuzione dei riconoscimenti al miglior spettacolo “Premio Sirena”, al miglior interprete “Premio Guido Celano” (in omaggio all’attore nato a Francavilla al mare che ha lavorato con alcuni dei più grandi registi del suo tempo quali Camerini, Blasetti, Soldati, Rossellini e anche con i registi contemporanei Odorisio e Verdone) e al miglior musicista “Premio Ettore Montanaro per la musica” (in omaggio al noto compositore francavillese, autore di musica sinfonica e di colonne sonore con protagonisti attori del calibro di Gino Cervi, Amedeo Nazzari e molti altri) relativamente agli appuntamenti della Stagione artistica del Palazzo Sirena.

Riccardo Bonaccini ha iniziato a sei anni lo studio del violino con il M° Ivan Kriwenski a Milano dimostrando subito spiccate doti artistiche. Successivamente ha proseguito al conservatorio di Santa Cecilia in Roma sotto la guida di Felix Ayo, diplomandosi nel 1989 con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore. Parallelamente ha frequentato per quattro anni i corsi superiori al Conservatorio di Ginevra con il M° Corrado Romano (già insegnante di UtoUghi), ottenendo i diplomi di perfezionamento e virtuosité. Giovanissimo ha intrapreso un’ intensa attività concertistica come solista e in formazioni da camera collaborando con artisti come U. Ughi, A. Diaz, F. Petracchi,M.Campanella, P. Masi, M. Crudeli, U. Passarella, etc. Ha effettuato numerose tournée all'estero, tra le quali in Florida con i Solisti Aquilani nel 1989, negli Stati Uniti con l'Orchestra da Camera "Giovani d’ Europa" per le Colombiadi del 1991 e con la stessa in Europa toccando Svizzera, Belgio e Germania, nel 1993.Dal 1997 al 2007 ha fatto parte dell'Orchestra Nazionale dell'Accademia di Santa Cecilia, quale vincitore di concorso e attualmente fa parte dei Filarmonici di Roma (già Orchestra da Camera di Santa Cecilia) con le quali ha effettuato tournée in tutto il mondo con direttori quali Chung, Sawallich, Giulini, Pretre, Sinopoli, Pappano, etc. Dal 2001 inoltre collabora con i Cameristi Italiani. Attualmente è docente principale di violino presso il conservatorio O.Respighi di Latina.Suona un A. Poggi del 1937 e un G.Grancino del 1733.

Cristina Bonaccini si è diplomata al Conservatorio “G. Ferrari” di Trento sotto la guida della Prof. Maria Golia, successivamente ha seguito i Corsi Triennali di perfezionamento con Bruno Mezzena. Ha partecipato ad alcuni prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali classificandosi nelle primeposizioni. Diplomatasi in Direzione d’orchestra, si è perfezionata con Mario Gusella, DonatoRenzetti, Richard Schumacher. Ha inoltre partecipato ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena con IlyaMusin. Prescelta da Peter Maag tra i partecipanti al concorso “La Bottega” e vincitrice di borsa di studio, ha collaborato con il Maestro alla preparazione dell’orchestra, dei cantanti e del coro dell’Opera di Treviso per la stagione 1990/91. Dal 1992 al 1996 è stata direttore artisticodell’Orchestra “Giovani d’Europa – Carta di Parigi” con la quale ha organizzato importanti tournéenegli USA e in Europa, meritando i più ampi consensi.

Francavilla al Mare. I consiglieri comunali di Francavilla al Mare Massimo Nunziato e Luca Paolucci si dicono profondamente insoddisfatti dell'intervento di rifacimento di asfalto appena eseguito da parte della Provincia di Chieti in prossimità del casello autostradale Pescara Sud- Francavilla. I lavori sono stati eseguiti all'inizio di questa settimana:
"Gli accordi non erano questi ed il lavoro eseguito non è all'altezza delle aspettative", dicono, "Con la Provincia si era stabilito che sarebbero state riqualificate oltre alla zona antistante l'uscita del casello, anche la rotatoria che lo precede e la strada SP23 ove necessario, per un totale di circa 120mila euro di interventi complessivi. Invece la maggior parte delle aree è stata soltanto rappezzata. Un intervento eseguito in maniera decisamente approssimativa e che a poco o nulla serve per le esigenze del traffico veicolare e dei cittadini, in uno snodo così importante come è quello in questione. Ovviamente non ci riferiamo alla qualità del lavoro eseguito dalla ditta appaltatrice ma all'evidente incapacità di ottimizzazione delle risorse a disposizione, che andavano distribuite ove era necessario. Ci chiediamo a questo punto a cosa serva l'Ente Provincia, sarebbe meglio che tali fondi fossero destinati ai Comuni che sicuramente saprebbero utilizzarli al meglio poiché ben conoscono le esigenze del territorio. Inoltre", concludono i consiglieri comunali di Francavilla, "chiediamo che sia valutata la possibilità di attribuire la SP23 alla competenza dell'Anas togliendo la stessa alla Provincia, come è accaduto su altri tratti stradali".

Francavilla al Mare. Si chiama "ComunitàAperta.net" il giornale online della parrocchia di Santa Maria Maggiore di Francavilla al Mare. A desiderarlo e idearlo il parroco mons. Michele Giulio Masciarelli, in sostituzione del giornale cartaceo edito negli ultimi anni. "Ho scelto di chiamare il giornale online della parrocchia 'Comunità Aperta' - afferma don Masciarelli - per aiutare a dire, di mano in mano che la sua voce s’impone nell’anima soprattutto dei parrocchiani, che essa non deve chiudersi in sé, al suo interno, ma deve curare, non una, ma quattro aperture che la qualificano in modo forte ed evidente: una parrocchia aperta verso l’Alto, una parrocchia aperta verso la profondità di sé, una parrocchia aperta verso il territorio, con lo sforzo di conoscerlo, di servirlo con l’annuncio del Vangelo e l’aiuto dell’opera testimoniale e caritativa e, infine, una parrocchia aperta al futuro di Dio, per orientare la sua missione a Dio".
La testata web è raggiungibile all'indirizzo www.comunitaaperta.net e conta già 21.000 visite, a poche settimane dalla sua pubblicazione. Oltre ad un'ampia area per i servizi video, il giornale presenta un'area articoli suddivisa in sei sezioni di cronaca (vita parrocchiale, vita diocesana, dalla città, dalla regione, dalla forania, grandi eventi di Chiesa) e tre rubriche costantemente aggiornate (spiritualità, le sorti della teologia, questioni emergenti).
Inoltre, grazie al sistema RSS, è possibile pubblicare le ultime notizie e altre informazioni del giornale su altri siti internet, gratuitamente e senza registrazione.
La pubblicazione del giornale online segue quella del sito ufficiale della parrocchia, raggiungibile all'indirizzo www.santamariamaggiore.net, completamente rinnovato e arricchito di funzionalità nei mesi scorsi.
"Questo propongo di fare al nostro giornale online - conclude il parroco -: allenare la parrocchia di Santa Maria Maggiore di Francavilla a queste aperture che la salvano e l’aiutano a salvare".

Francavilla al Mare. Domenica 2 dicembre, si celebra la festa del transito di san Franco. Annunciati il 1 dicembre con salve di bombe alle ore 12.00, i festeggiamenti si apriranno ancora con colpi a salve il giorno seguente, alle ore 8.00. Alle ore 8.00 si celebra la Messa del mattino. Alle ore 10.30, poi, la Messa solenne con la consegna delle tessere ai soci dell’oratorio, con la partecipazione della confraternita del ss.mo Sacramento. A seguire, verso le ore 11.30 si snoderà la processione con l’effigie del Santo per le navate della chiesa. Al termine, il tradizionale bacio della reliquia. La giornata si conclude alle ore 18.00, con la santa Messa vespertina.

Francavilla al Mare. Sono stati presentati questa mattina gli eventi natalizi di Francavilla.
Tanti gli appuntamenti che partiranno domani con il Villaggio del Ghiaccio in piazza Sant’Alfonso e con lo spettacolo di Edoardo Leo (già sold out) al Teatro Sirena. Tra gli altri eventi, oltre ai classici mercatini la sera del7 dicembre tornerà la tradizione dei focaracci nelle varie contrade, l’8 dicembre “Babbo Natale e la sua piccola slitta” in piazza Sirena, il 13 dicembre i festeggiamenti in onore di Santa Lucia, il 14 dicembre il concerto Jazz di fabrizio Bosso a Palazzo Sirena, il 16 dicembre alle ore 15 in piazza San Franco la “Tombolata di Natale”, il 22 dicembre a Palazzo Sirena alle ore 18 “Gospel for Christmas”, il 23 dicembre in piazza Sant’Alfonso in mattinata (ore 10) Babbo Natale e nel pomeriggio (alle 16) ”Giocolieri in piazza”, il 26 dicembre nella Chiesa di Sant’Alfonso torna il “Concerto di Natale”, il 28 dicembre alle ore 18 in piazza Sirena Cristina D’Avena in concerto, lo stesso giorno alle ore 13 il “Pranzo di Natale” di Emozioni, il 29 dicembre concerto per raccogliere fondi in favore della Pediatria dell’Ospedale di Chieti, il 31 dicembre “Capodanno in piazza” a piazza Sant’Alfonso ed il 6 gennaio arriverà la Befana in piazza Sirena (ore 10.30) e in piazza San Franco (alle ore 11).
“Questo fine settimana inizieranno ufficialmente gli eventi natalizi – ha annunciato il sindaco Antonio Luciani – un grazie a Davide Cavuti che come direttore artistico si occupa della prima vera stagione del Palazzo Sirena che si inaugurerà sabato con lo spettacolo di Edoardo Leo che è già sold out e si dimostra quindi un successo annunciato. Per questa stagione, grazie a lui, si è scelta meno quantità ma più qualità. Il Palazzo Sirena sta diventando il fulcro culturale francavillese, è una cosa alla quale la mia amministrazione ha puntato tanto, è una cosa che sta funzionando anche grazie all’aiuto dei privati che ci sponsorizzano, oltre ai biglietti che danno un importante supporto economico. Quindi è una struttura che funziona senza generare un enorme debito, cosa a cui eravamo abituati negli anni passati. Una struttura che riesce a mantenersi, a vivere di vita propria e a fornire un’offerta culturale di tutto rispetto. Quindi parte il Natale francavillese da questo weekend, le due piazza principali saranno piazza Sirena e piazza Sant’Alfonso. Ringrazio l’assessore Luisa Russo che si occupa di tutto questo nella nostra amministrazione, ma soprattutto ringrazio le associazioni dei commercianti perché grazie a loro siamo riusciti a fornire un calendario di tutto rispetto per questi weekend che ci accompagneranno per il Natale e per l’Epifania. Quindi offerta culturale ma non solo visto che ci sarà spazio per i bambini, per le famiglie con animazioni, c’è la pista di ghiaccio a piazza Sant’Alfonso che sarà un vero e proprio villaggio del ghiaccio, ci saranno i mercatini ed un concerto importante in piazza Sirena il 28 dicembre con Cristina D’Avena che ha accompagnato l’infanzia di quelli della nostra generazione. La attendiamo, speriamo che ci sia un nutrito pubblico, sicuramente ci sarà tanto divertimento”.
“Voglio sottolineare l’importanza delle associazioni che hanno contribuito all’organizzazione di questi eventi rendendo ricco questo cartellone - ha affermato l’assessore al Commercio, Luisa Russo – grazie a loro ci saranno tanti cittadini che andranno in giro per la città e ci saranno due centri commerciali naturali in cui le famiglie possono andare, fare acquisti e partecipare agli eventi natalizi programmati insieme. L’associazione Asterope addirittura è riuscita a farsi finanziare l’allestimento luninario capendo che noi, come Enti pubblici, non possiamo arrivare a tutto, quindi si cercano risorse anche altrove. La stessa cosa sta facendo l’associazione Francavilla Centrale, li ringrazio sperando che man mano riusciremo a crescere insieme”.
“È un calendario pensato sin dall’inizio per i giovani, per le nuove generazioni – ha precisato il direttore artistico del Teatro Sirena, Davide Cavuti – la scelta artistica è ricaduta proprio su questo: un punto di equilibrio tra tradizione e innovazione però rispettando l’originalità delle proposte, la qualità sicuramente è confermata dagli artisti tra cui Edoardo Leo, Luca Argentero ed il maestro Uto Ughi, per non cirarli tutti. ci saranno veramente tantissimi appuntamenti, partiremo con Edoardo Leo domani, non ci sono più i biglietti, questo è un buon segno. Il 14 dicembe con Fabrizio Bosso se non ci sarà il tutto esaurito si arriverà sicuramente ad un buon numero di spettatori. La stagione è abbastanza variegata, ci sono quattro sezioni (Teatro, Musica, Cinema e Progetti Speciali). Il Cinema è curato dall’associazione Alphaville, l’ingresso è libero, i Progetti Speciali parleranno di alcuni personaggi della nostra città, parleremo di Alessandro Cicognini, ma non solo. C’è una novità per il pubblico: il pubblico abbonato farà parte di una giuria popolare che assegnerà il premio al miglior interprete e al miglior musicista che andrà in scena. Ringrazio il pubblico che oltre al sold out di domani ci ha dato anche il sold out degli abbonamenti, che non era scontato. Questo Teatro è un affresco nuovo per Francavilla, sarà pregno di romanticismo e di sentimenti”.

Francavilla al Mare. A Francavilla è stata ultimata l'area che circonda l'altalena per disabili nel parco di Valle Anzuca, con tappetino antitrauma e recinzione.
Lo ha reso noto il sindaco Antonio Luciani che ha ricordato che l'acquisto dell'altalena è stato possibile grazie al contributo di tutti voi mediante la raccolta di tappi donati ad Abruzzo Eco Solidale, e con l'aiuto di Cosvega.

 

Francavilla al Mare. L’Associazione di Promozione Sociale “Vivere l’Abruzzo” sta organizzando un interessante convegno sul tema Turismo e dal titolo “Turismo e Territorio: strategie e strumenti per lo sviluppo turistico Abruzzese” che si terrà nella giornata del 22/11/2018 presso la Sala Auditorium dell'Hotel Villa Maria a Francavilla al Mare (CH) dalle ore 15,00 alle ore 18,00.

Attraverso il confronto rappresentati delle istituzioni abruzzesi e pugliesi e tecnici di alto profilo analizzeremo l'esperienza di successo del turismo nella Regione Puglia e i valori da mettere in campo per potenziare l'afflusso in Abruzzo. Vuole essere inoltre un momento di condivisione, dibattito ed approfondimento, e un'opportunità per proporre idee e suggerimenti per il rilancio del turismo locale. L’evento sarà rivolto non solo agli operatori turistici della nostra Regione, ma anche a chiunque, direttamente o indirettamente, operi nel settore turistico.

Parteciperanno come relatori: Giorgio D'Ignazio, Assessore al Turismo Regione AbruzzoAldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio Regione PugliaFrancesco Di Filippo, Direttore Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Regione AbruzzoDaniele Giangiulli, Direttore Generale di Confartigianato Chieti L’AquilaFrancesco D’Addario, esperto di innovazione digitaleEzio Angelozzi, Formatore e Business Coach.

Al termine degli interventi sarà aperto un tavolo di incontro/dibattito con i rappresentanti di: Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e PaesaggioParchi e Aree ProtetteAssociazioni di categoria e operatori e protagonisti della promozione turistica e della tutela del patrimonio culturale, naturale e paesaggistico.

Al termine degli interventi sarà aperto un interessante dibattito con alcuni rappresentanti della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Parchi e Aree Protette, Associazioni di categoria, operatori e protagonisti della promozione turistica e della tutela del patrimonio culturale, naturale e paesaggistico.

Francavilla al Mare. Domenica 18 novembre alle ore 18, presso le sale della Fondazione Michetti a Francavilla al Mare, si esibirà il trio composto da Andrea Di Giampietro alle tastiere, Claudio Canzano alle percussioni e Irene Tella al violino.
Costo del biglietto: 10€. L’evento sarà anche l’occasione per presentare l’ultima incisione discografica del trio, distribuita dalla Azzurra Music, dal titolo evocativo “In Lak-Ech” che rimanda al saluto usato nella cultura Maya e che significa “sono un altro te stesso”.
“Innanzitutto è la presentazione del nostro disco che si intitola ‘In Lak-Ech’ e il nome del duo è omonimo – hanno detto Claudio Canzano e Andrea Di Giampietro – presentiamo questo lavoro che vede dei brani rivisti e arrangiati da noi due per questo strumento che si chiama Handpan che è il soggetto principale che noi porteremo in giro in tournée sia all’interno del disco che nelle presentazioni live. Si tratta di un disco di metallo, forgiato che emette note sulle quali si possono anche suonare dei ritmi. Nel 2000 nasce uno strumento similare dell’Handpan che ha un nome diverso che è un vero e proprio prodotto registrato da questa azienda, dal 2000 in poi tutte le case che hanno sviluppato un prodotto analogo lo hanno chiamato Handpan e Stilpan, sotto il nome Handpan si raduna una famiglia di strumenti musicali. L’idea è nata dal fatto che abbiamo avuto questo strumento tra le mandi per un po’ di tempo, ne abbiamo tirato fuori un po’ di temi che mi piacevano molto ed abbiamo pensato di crearci proprio un progetto attorno. Infatti oggi normalmente l’Handpan è normalmente conosciuto da tutti, è arrivato ai più tramite i social network e le fotografie e i video che venivano girati nelle strade perché questo strumento le prime volte è stato utilizzato dagli artisti di strada. Oso dire che questo forse è il primo progetto originale in Italia che diventa un lavoro di armonie, di strumenti come tastiere elettroniche e altri strumenti che vanno a sposare l’Handpan come strumento totalmente diverso non dedicando solo la parte delle note singole che fa lo strumento, ma alla musica e al brano che è stato costruito intorno al tema strutturato con l’Handpan. Domenica si asisterà quindi ad un viaggio, noi abbiamo in comune una stessa malattia cronica che è quella di avvicinarci a generi musicali diversi, di evolverci, non riusciamo mai a stare fermi, di conseguenza abbiamo preso questo strumento e attorno ad esso abbiamo convogliato tutta la nostra esperienza con tutti i generi che abbiamo toccato con mano insieme o ognuno dei due nelle proprie esperienze. Quindi sarà un viaggio seduti intorno all’Handpan che ci trasporterà attraverso diverse aree del mondo: siamo passati dall’Africa all’Asia, Sudamerica, insomma abbiamo messo un po’ tutto quello che abbiamo fatto insieme. Soltanto venendo a questo concerto si potrà scoprire il segreto di In Lak-Ech”.

Pagina 1 di 47

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione