Lanciano. “Un programma completo e variegato, pensato per accontentare tutti i gusti, nel segno della musica e del divertimento”.

E’ stato presentato in questi termini, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta stamattina alla Casa di Conversazione di Lanciano, il programma delle 4 giornate clou (13, 14, 15 e 16) delle Feste di Settembre 2018.

Presenti il Sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, l'Assessore alla Cultura Turismo e Grandi Eventi Marusca Miscia, il Presidente del Comitato Feste di Settembre Maurizio Trevisan e Danilo Daita, promotore di alcuni degli eventi. Alla conferenza stampa ha partecipato anche Gabriele Sbattella in arte L'Uomo Gatto (Da Sarabanda di Italia 1 e Caduta Libera Canale 5) che sarà tra i protagonisti della “Nottata”.

 

Questo il programma presentato.

Giovedì 13 settembre
Il 13, aspettando l’Apertura, è in programma una vera e propria “maratona” di 420 minuti (che sarà anche in diretta tv e web) con il coordinamento di Danilo Daita, conduttore, cantante e artista poliedrico. La serata non poteva che intitolarsi “La Nuttate 3.0” e vedrà il susseguirsi di molti eventi. Dalle 21, la 6^ Edizione di Diversa...Mente, Festival Nazionale per Artisti Diversamente Abili, con la partecipazione di Carlo Scalese (Gravina in Puglia), Fedez Perosino (Torino), Daniele Smalin (Ukraina - Roma), Francy Voice e la partecipazione straordinaria dell'Assessore alle pari opportunità del Comune di San Gregorio di Catania , Dott.ssa Roberta Mazzullo.
A seguire, dalle 22, Miss Lanciano 2018 con un cast artistico che comprende: Marco Boni, vincitore di “Prodigi 2017” su RAI 1; Gaia Di Giuseppe da “Ti lascio una canzone” di RAI 1; Laura Fantauzzo finalista di Tour Music Festival 2017, Arianna Ulivi - Junior Eurovision Song Contest; Maurizio Pallotta finalista Area Sanremo 2017; Riccardo Pomponio, 2° classificato a Sanremo Jukebox; Anemamè da Sanremo Doc 2018; Angela Marrone da Sanremo Doc 2018; Giorgio Spinelli da Targa cantautorato Premio Dalla 2018 Esmeralda Pennisi da New Talent Sanremo Doc 2019 e “Alma gitana”, duo composto da chitarra e percussione di musica gitana.
Ospiti Claudio Alberto Francesconi (dal Cast di "Quelli che il...calcio" di RAI 2), Gabriele Sbattella in arte L'Uomo Gatto (Da Sarabanda di Italia 1 e Caduta Libera Canale 5) e Axx Donnel (leader dei Traks interpreti del famosissimo brano "The long train running").
Dalle 24.00 fino ai fuochi pirotecnici delle 4 del mattino, piazza Plebiscito si trasforma in una discoteca all’aperto con Damiano Di Mattia Resident Dj & United Dj's 90 - The Woman Dj 2019 - contest Dj al ‘femminile’. Animazione e co-conduzione con Italia Borzillo & Josephine Daita. Non mancheranno anche spazi enogastronomici con i prodotti tipici del territorio.

 

Venerdì 14 settembre
Atmosfere decisamente più rétro il 14 settembre con il Festival “Ragazzi di Strada” a cura di Danilo Daita e Sanremo d.o.c., con la partecipazione straordinaria di Mario Tessuto (“Lisa dagli occhi blu”) e molti altri ospiti, tra cui Giuliano dei Notturni (“Il ballo di Simone”), Gian Pieretti (“Pietre”), Enrico Maria Papes (“tema” I Giganti), Pietruccio Montalbetti (“Sognando la California” – I Dik Dik) e I Corvi (“Ragazzo di strada”).

 

Sabato 15 settembre
Spazio di nuovo ai giovani il 15 settembre in piazza Plebiscito, con l’esibizione di Thomas Bocchimpani, che ha partecipato alla scorsa edizione di Amici di Maria de Filippi e sta attualmente girando l’Italia con il suo Thomas Live Tour 2018. Thomas, apprezzato soprattutto dai giovanissimi, è stato lanciato dalla seguitissima trasmissione di Maria de Filippi, a seguito della quale ha pubblicato il suo primo album, un mix di ritmi incalzanti, sonorità hip hop e R’n’B, ma anche alcune ballad intime e delicate.

 

Domenica 16 settembre
Super ospite il 16 settembre, come già annunciato qualche settimana fa, sarà Massimo Ranieri, tra i più conosciuti artisti a livello nazionale: non soltanto un cantante, ma anche attore, showman e intrattenitore. La sua esibizione sarà un’occasione quasi unica per piazza Plebiscito, visto che siamo abituati a vederlo più che altro nei teatri, in televisione o al cinema, anche nei ruoli di conduttore, attore o regista. E invece il 16 settembre a Lanciano regalerà uno spettacolo straordinario, “Sogno e son desto”, fatto di musica, canzoni e parole,


Unanime la soddisfazione, espressa in conferenza stampa per il cartellone presentato, ideato con l’obiettivo di accontentare tutti i gusti. Non mancheranno tantissime altre iniziative, che si snoderanno già da fine agosto, senza dimenticare tutti gli irrinunciabili appuntamenti della tradizione.

Chieti. "L'ennesimo caso di grave infortunio sul posto di lavoro, quello avvenuto qualche giorno fa presso la Ecolan di Lanciano dove un operaio ha perso il braccio mentre lavorava al nastro trasportatore della piattaforma ecologica, altro non rappresenta che uno dei tanti non più sopportabili casi di infortuni sul posto di lavoro".

Si legge così in una nota di USI-AIT Provinciale di Chieti, che prosegue: "Non è accettabile che le persone escano la mattina da casa per andare a lavorare senza sapere se riescono a rientrarvici senza infortuni o vivi. Solo nei primi cinque mesi del 2018 sono già centinaia i morti sul posto di lavoro, senza contare tutti quei decessi cosiddetti in itinere, ossia di chi si reca da casa al posto di lavoro e viceversa. Senza inoltre dimenticare tutti quei casi di decessi che non vengono dichiarati perché si tratta di lavoratrici e lavoratori non contrattualizzati, senza diritti e senza tutele sindacali. Una vera e propria strage che coinvolge indistintamente Nord e Sud – solo in Abruzzo nel 2017 sono stati denunciati 54 casi di decessi – e che riguarda sempre chi lavora, chi si sveglia la mattina per riportare mettere un piatto di pasta sulla tavola, che riguarda le lavoratrici e i lavoratori che vengono ipocritamente riconosciuti ogni 1° maggio, ma i padroni fanno finta di dimenticare che anche quest'anno, proprio il 1° maggio, mentre loro facevano i loro proclami in giacca e cravatta dai palchi o da dietro le cattedre, quattro persone morivano di lavoro".

"Le condizioni di lavoro - prosegue la nota - grazie ai provvedimenti dei vari governi succedutisi negli anni, sono state estremamente precarizzate, e facciamo riferimento, ad esempio, alla Legge Fornero e/o al Jobs Act, tanto per citare gli ultimi atti. Ma la precarizzazione del mondo del lavoro non è l'unica causa di questi infortuni e di queste morti del lavoro, ma la precarizzazione dell'esistenza stessa, con una corsa al ribasso dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, degli studenti e delle studentesse, dei pensionati e delle pensionate, rende sempre più ricattabili le persone, costrette ad accettare condizioni di lavoro altrimenti inaccettabili. Cosa dire infatti delle persone costrette ad accettare lavori in nero, senza sicurezza alcuna e senza diritti? Cosa dire dell'alternanza scuola-lavoro che obbliga tanti/e giovani ad accettare lavori non pagati e senza tutele? Cosa dire, ad esempio, dell'innalzamento delle tasse universitarie che obbligano universitari/e a svolgere più lavoretti precari con guadagni assolutamente insufficienti? Cosa dire delle pensioni da fame che obbliga le persone a lavorare fino a tarda età, ovviamente in nero? Cosa dire dell'abbassamento generale dei redditi della popolazione più povera e lavoratrice, mentre i ricchi e i padroni continuano ad arricchirsi sulle spalle di chi lavora? Tutti questi morti non sono un caso, ma hanno dei responsabili: la colpa è dello Stato e dei padroni che, con le loro politiche liberiste, obbligano le persone, sotto ricatto, ad accettare anche i lavori più pericolosi e massacranti. Questa è la vera emergenza!".

Lanciano. Si è conclusa ieri a Lanciano(Con)fusioni Club Foyer, la mostra fotografica alternativa sull'incompiuto e sulla ricerca, che è stata accompagnata da incontri, salotti, reading e occasioni d'arte. L’evento, ideato da Luca Di Francescantonio e organizzato dall’associazione di cultura Arena7 con il patrocinio del Comune di Lanciano, si è avvalso della preziosa collaborazione di Michela Piccoli, in qualità di curatrice della mostra fotografica, in collaborazione con Angelo Bucci; foto visual a cura di Enzo Francesco Testa.

“Sono passati dieci anni da quando nacque l'idea di dare a Lanciano un festival di arte contemporanea partendo dalle generazioni più giovani, per creare dialogo e interazione tra sconosciuti – spiega Luca Di Francescantonio, ideatore dell’evento - molti ragazzi artisti, provenienti da ogni parte d’Abruzzo, si sono incontrati durante queste dieci edizioni e allo stesso tempo il pubblico si è avvicinato ad un qualcosa di mai visto prima. Abbiamo dato esempio di poter fare qualcosa di nuovo. Ma gli anni sono passati anche con difficoltà, sostenere con l'associazione Arena7 tutto questo non ha è stato facile.A Lanciano esistono manifestazioni e identità più radicate e più accolte ed è per questo che credo sia difficile ricevere fondi per un evento in più, oltre la difficoltà di inserire qualcosa di dedicato al contemporaneo”.

Tante le iniziative che dal 7 maggio scorso fino a ieri si sono tenute al Foyer del teatro “F.Fenaroli” e che hanno visto la partecipazione dei seguenti autori in esposizione: Sandra Lazzarini, Giovanna Eliantonio, Francesca De Chirico, Antony Stone, Valentina De Santis, Giancarlo Bomba, Valeria Ranalli, Andrea Gagliardi, Alessia Morellini, Francesco Marini, Pier Costantini, Sitri, Alberta Aureli, Luana Rigolli, Serena Cutilli, Lara Zibret, Antonio Rochira, Mara Patricelli, Flavia Rossi, Angelo Presenza e Sofia Bucci.

I libri presentati sono stati “D’Amore e Baccalà” di Alessio Romano, “Così nello sfavillio di un momento" di Flavia Rossi, “Album di Famiglia - avventura di un fotografo” di Enzo Francesco Testa, “Confessioni di uno zero” di Giovanni Di Iacovo, CAFFé LETTERARIO (L'idea dell' amore) di Antonio Lera e IL TEMPO DEGLI ULTIMI CORSARI di Luca Romani.
Molto apprezzati ilworkshop “Corso di sviluppo digitale” Giancarlo Bomba e ilseminario di Fotografia Instantanea a cura di Antony Stone.

“Sebbene ci sono stati molti visitatori venuti anche da fuori e ci sia una buona parte di assetati curiosi di cultura alternativa non credo che il "contemporaneo" sia accettato da buona parte della città – continua Di Francescantonio - ne sono stati esempi le installazioni in piazza delle passate edizioni e l'albero di Natale del gruppo di artisti di Lignum, per una certa parte di Lanciano non ben accolto. Quindi Lanciano sarebbe pronta al Contemporaneo? Credo proprio di no. Per certi versi una parte di lei non ama il diverso. Per certi versi ci sono paradossi di difesa ma non c'è tolleranza per la bellezza del "diverso"”.

“Quindi (Con)Fusioni conclude il suo tragitto di dieci anni qui – conclude l’ideatore nonché presidente di Arena7 - riflettendo o pensando ad altro, dopo anni di lavoro duro. Se mai dovesse ritornare dovrebbe farlo con la sicurezza di fondi accompagnati da un progetto comune tra commercianti e Comune per creare un evento di cultura e turismo di attrazione mai vista prima qui in città. E dovrebbe essere accolta da tutta la cittadina, con un'ottica di visione futura di marketing culturale che dovrebbe essere propria e senza bandiere. Ma credo che per ora non sarà possibile. L'unica politica che conta è quella del visionario concreto, per me. Ma credo che per ora ci siano solo scenari virtuali da social. Grazie (Con)Fusioni, per tutta la creatività concreta e rivoluzionaria che hai portato in questi dieci anni. Grazie anche a voi, "diversi" ma attenti”.

Lanciano. Domani, sabato 19 maggio, CasaPound Italia ospiterà dalle ore 18:00 presso la propria sede, in Via Ferro di Cavallo vico 1 n.13, la festa per i 5 anni di attività del movimento nella città Frentana. Presente per l’occasione il vicepresidente nazionale del movimento Andrea Antonini.

“È con grande piacere che invito la popolazione lancianese al quinto anniversario della costituzione del nostro movimento in città” afferma Marco Pasquini, responsabile cittadino di CasaPound in una nota.

“È proprio grazie all'entusiastica risposta dei lancianesi alle nostre iniziative sociali e culturali – prosegue Pasquini – se CasaPound ha potuto ritagliarsi uno spazio importante nella vita di questa città. L’evento di sabato sarà l'occasione per tirare un bilancio di questi primi 5 anni , ringraziando la popolazione del supporto accordatoci, e per presentare le nuove sfide che in futuro vedranno CasaPound Italia protagonista in terra Frentana per assolvere la propria funzione di scudo e spada del nostro popolo".

Lanciano. Ultimo weekend di appuntamenti per (Con)fusioni Club Foyer, l’evento ideato da Luca Di Francescantonio e organizzato dall’associazione culturale “Arena7” con il patrocinio del Comune di Lanciano. Numerosi i visitatori che dal 7 maggio scorso, giorno dell’inaugurazione dell’iniziativa, hanno apprezzato l’esclusività e l’eleganza degli allestimenti della mostra fotografica alternativa che segue il percorso dell’incompiuto e della ricerca.
Incontri, salotti, reading e occasioni d'arte per l’evento che si avvale della preziosa collaborazione di Michela Piccoli, in qualità di curatrice della mostra fotografica, in collaborazione con Angelo Bucci; foto visual a cura di Enzo Francesco Testa.
Gli appuntamenti del weekend inizieranno venerdì 18 maggio alle ore 19.00 con la presentazione del libro “Confessioni di uno zero” di Giovanni Di Iacovo (Edizioni Castelvecchi) , a cura di Angelo Bucci;sabato 19 maggioalle 18.00 ci sarà la presentazione,a cura di Arianna Di Tomasso,del libro CAFFé LETTERARIO L'idea dell' amore (Flavius Edizioni) di Antonio Lera, professore all’Università dell'Aquila e presidente di Caffé Letterari d'Italia e d'Europa; sempre sabato 19 alle ore 19.00 la presentazione del libro IL TEMPO DEGLI ULTIMI CORSARI (Leonardo Nodari Editore) di Luca Romani a cura di Arianna Di Tomasso (segretario regionale di Caffé Letterari d'Italia e d'Europa);domenica 20 maggioalle 19.00 ilfinissage con dj set e buffet.

Lanciano. CasaPound Italia torna a denunciare la pessima condizione in cui versa il parco di Via Osento e annuncia che Domenica 13 maggio riqualificherà la zona meteo permettendo.

"Ancora una volta torniamo ad evidenziare lo squallido scenario in cui versa il parco situato in Via Osento. - afferma Marco Pasquini, responsabile cittadino del movimento - Abbiamo fatto notare più volte le inaccettabili condizioni dell'area verde, abbandonata tra erba alta, spazzatura e calcinacci dei vari muretti presenti nel parco."

"Come già detto, in seguito alla nostra precedente riqualificazione del 2017, - prosegue Pasquini - all'interno del parco è presente anche un laghetto che ospita diverse tartarughe e pesci, ad oggi fetido e sporchissimo per la mancanza di un impianto di depurazione attivo. L'aria è nauseante e, soprattutto, con l'arrivo della stagione estiva potrebbe diventare ricettacolo di insetti ed infezioni."

"Oltre a spronare gli organi di competenza a gestire ordinariamente la situazione, annunciamo che Domenica 13 maggio, a partire dalle ore 9:00 meteo permettendo, saremo presenti per riqualificare l'area con i nostri mezzi, con la speranza di invogliare l'amministrazione comunale ad intervenire una volta per tutte ridonando decoro al parco dando così una risposta concreta alla nostra denuncia e alle infinite segnalazioni dei cittadini."

Lanciano. Dopo l'ultimo appello e dopo gli ennesimi atti criminosi, CasaPound Italia torna sulle proprie posizioni esigendo ad alta voce più sicurezza con l'affissione di striscioni in città.

"Ancora furti, ancora crimini a soli venti giorni dalla nostra ultima segnalazione. - afferma in una nota Marco Pasquini, responsabile cittadino del movimento - Prima una furto con spaccata in una tabaccheria del centro storico, poi furti in varie abitazioni della zona di Lanciano e di paesi vicini, proseguendo poi con lo scasso di un Bancomat. Tutto ciò non può andare avanti"

"Questa ondata di crimini- prosegue Pasquini- è agevolata dalla mancanza di una rete di sicurezza tra i paesi del nostro territorio. L'inefficacia dei sistemi di sorveglianza e di sicurezza non fa altro che ledere i cittadini e le attività commerciali, costringendoli a vivere nella paura e, nella mala sorte, anche senza giustizia."

“Ribadiamo con forza che bisogna intraprendere un progetto di sicurezza che coinvolga tutti i comuni della zona - conclude Pasquini - favorendo la comunicazione tra le varie stazioni degli organi di sicurezza e facilitando l'individuazione dei malviventi, così da bloccare questo flusso infinito di crimini che non fa altro che crescere indisturbato, inginocchiando i commercianti e i cittadini locali".

Lanciano. La stagione pallavolistica va verso la conclusione e si avvicina il tempo dei verdetti definitivi. Il Comitato Territoriale Abruzzo Sud-Est sta organizzando per domenica 6 maggio le finali play-off di Prima Divisione femminile. Sarà Lanciano la città chiamata ad ospitare le sfide che decreteranno la seconda squadra promossa in Serie D.Proprio una formazione frentana, la CedasAll Stars Lanciano, ha già ottenuto il pass per il salto di categoria vincendo la seconda fase del campionato. Le compagini classificatesi dal secondo al quinto posto nello step precedente, invece, parteciperanno domenica ad un quadrangolare che si terrà all’interno del palasport di Piazza Allegrino. Si comincerà alle ore 9,30 con la sfida tra San Paolo Volley Vasto e KlindexArabona. A seguire sarà la volta del match tra l’Asd Volley Scafa e l’Asd Pallavolo Castelfrentano. Le due squadre vincenti si affronteranno nel pomeriggio, ore 17,30, per la finalissima che decreterà la promossa in Serie D. La finalista perdente avrà comunque un’ulteriore opportunità per puntare al salto di categoria: parteciperà infatti ad una successiva fase interregionale con la seconda classificata del Comitato Territoriale Abruzzo Nord-Ovest e con la prima del Comitato Regionale Molise, dal cui raggruppamento emergerà l’ultima compagine che potrà festeggiare la promozione.
Per gli appassionati di volley ci sarà la possibilità di seguire gli incontri di domenica anche davanti ad un pc. Le partite infatti saranno visibili in diretta streaming sulla pagina facebookC.T. Fipav Abruzzo Sud-Est.
Intanto dal campionato di Seconda Divisione femminile le società Pallavolo Montesilvano e Quattro Colli Scerni Volley esultano per il passaggio in Prima, a cui prenderanno parte nella prossima stagione agonistica, insieme ad una terza neopromossa che emergerà al termine dei play off in corso di svolgimento.

Lanciano. Si terrà dal 7 al 20 maggio nel Foyer del Teatro “F.Fenaroli” la decima edizione di(Con)fusioni. Una mostra fotografica alternativa, quella di quest’anno, che prende il nome di (Con)fusioni Club Foyer e che segue il percorso dell'incompiuto e della ricerca, accompagnata da incontri, salotti, reading e occasioni d'arte. L’evento, ideato da Luca Di Francescantonio e organizzato dall’associazione di cultura Arena7 con il patrocinio del Comune di Lanciano, si avvale della preziosa collaborazione di Michela Piccoli, in qualità di curatrice della mostra fotografica, in collaborazione con Angelo Bucci; foto visual a cura di Enzo Francesco Testa. Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento alla quale hanno presenziato l’assessore alla Cultura del Comune di Lanciano Marusca Miscia e l’ideatore Luca Di Francescantonio che ha così commentato l’iniziativa: “(Con)Fusioni arriva alla sua decima edizione dopo aver ospitato per anni diversi artisti e creativi del territorio abruzzese e, ultimamente, anche fuori dallo stesso.L’emozione di ritrovarsi negli esperimenti di arte contemporanea ha portato a conoscere sensibilità differenti, uniche e rare, nel nostro territorio. Nel suo essere un evento anomalo ha dato modo di incubare preziose creatività e portarle alla consapevolezza di una crescita. Sono passati davvero tanti anni e naturalmente ci sono state diverse persone che hanno contribuito a rendere questo evento unico e immancabile”.
“Ringrazio i coordinatori, gli artisti e l’associazione Arena7 per come si sono alternati in questi anni riuscendo a trasformare (Con)Fusioni e a renderla sempre di maggiore qualità –spiega il designer Di Francescantonio, presidente di Arena7 - quest’anno, nonostante la ricorrenza del decimo, abbiamo deciso però di “contenerci”: un modo romantico per festeggiare le origini, perché pochi sanno che (Con)Fusioni è nata proprio come una piccola mostra fotografica dentro il foyer, circa dieci anni fa, quando ho avuto l’ardire di invitare fotografi non solo di Lanciano ma anche della regione, cercandoli sul web e negli eventi quando Facebook non c’era ancora”. “E poi ci conteniamo, se vogliamo, rinunciando al Diocleziano e alla installazione in piazza – conclude - un po’ per una nostra considerazione dopo l’evento di Natale in cui abbiamo appoggiato una installazione urbana artistica che ha diviso la città, visto che per alcuni è stata una sorta di “abuso edilizio”, per altri invece qualcosa di nuovo e intimo in una estetica artistica diversa da quella commerciale: questo ci ha fatto riflettere. Il nostro vuole essere un invito a ritrovarsi in un luogo intimo dove poter apprezzare l’arte senza discussioni”.
L’inaugurazione ufficiale dell’evento ci sarà lunedì 7 maggio alle ore19.00 al Foyer del Teatro Fenarolie da lì partiranno per dieci giorni una serie di iniziative che vedranno la partecipazione dei seguenti autori in esposizione: Sandra Lazzarini, Giovanna Eliantonio, Francesca De Chirico,Antony Stone, Valentina De Santis, Giancarlo Bomba, Valeria Ranalli, Andrea Gagliardi, Alessia Morellini, Francesco Marini, Pier Costantini,Sitri, Alberta Aureli, Luana Rigolli, Serena Cutilli, Lara Zibret, Antonio Rochira, Mara Patricelli, Flavia Rossi, Angelo Presenza e Sofia Bucci.
Questo il calendario delle presentazioni e workshop:
7 maggio / ore19.00: Inaugurazione - ospite lo scrittore Alessio Romano e il suo libro “D’Amore e Baccalà”, presenta Mara Patricelli - edizioni EDT - vernissage a cura di Civico 20, RistorArtGallery;
8 maggio / ore 19.00: Presentazione del libro fotografico “Così nello sfavillio di un momento" di Flavia Rossi, a cura di Filippo Romano;
10 maggio / ore 20.00: Workshop “Corso di sviluppo digitale” Giancarlo Bomba;
10 maggio / ore 22.00: concerto Emanuele Colandrea - Caffetteria Fenaroli;
12 maggio / ore 19.00: Presentazione del libro fotografico “Album di Famiglia - avventura di un fotografo” di Enzo Francesco Testaa cura di Luca Di Francescantonio;
15 maggio / ore 20.00: Workshop “Corso di sviluppo digitale” Giancarlo Bomba;
16 maggio / ore 19.00: Seminario di Fotografia Instantanea a cura di Antony Stone, support Mara Patricelli;
17 maggio / ore 20.00: Workshop “Corso di sviluppo digitale” Giancarlo Bomba;
18 maggio / ore 19.00: Presentazione del libro “Confessioni di uno zero” di Giovanni Di Iacovo, a cura di Angelo Bucci - edizioni Castelvecchi;
19 maggio / ore 18.00: Presentazione del libro CAFFé LETTERARIO (L'idea dell' amore) - Flavius Edizioni - di Antonio Lera (Professore Università de l'Aquila, Presidente Caffé Letterari d'Italia e d'Europa). Presentazione a cura di Arianna Di Tomasso (Segretario Regionale Caffé Letterari d'Italia e d'Europa);
19 maggio / ore 19.00:Presentazione del libro IL TEMPO DEGLI ULTIMI CORSARI di Luca Romani - Leonardo Nodari Editore. Presentazione a cura di Arianna Di Tomasso (Segretario Regionale Caffé Letterari d'Italia e d'Europa);
20 maggio / ore 19.00: finissage, dj set e buffet.

E (Con)fusioni Club Foyer 2018 si avvale anche quest’anno di un’operazione di crowdfunding; chiunque volesse sostenere l’evento può versare il suo contributo a ASSOCIAZIONE ARENA7“(CON)FUSIONI CROWDFUNDING”
CONTO BPER - IT26B0538777910000002484379. Per ogni donazione ci sarà un regalo di ringraziamento.
“(Con)fusioni– queste le parole dell’assessore Marusca Miscia - è una rassegna importante nel panorama della cultura abruzzese. Ormai da dieci anni si accredita come manifestazione consolidata, riconosciuta e sostenuta da questa Amministrazione come luogo e momento di riflessione artistica della comunità cittadina che si apre all'esterno attraverso artisti provenienti da tutto l'Abruzzo, e non solo. L'associazione Arena 7 rappresenta una continua fonte di ricchezza culturale, caratterizzata da un'impronta innovativa e stimolante che tocca ogni ambito artistico”.

Lanciano. È intitolato “Cibo e DNA: alla ricerca di percorsi di salute individualizzati” il seminario organizzato dal Gruppo di acquisto solidale AnxaGAS, che si terrà sabato 5 maggio con l’intervento del prof. Antonio Moschetta, Ordinario di Medicina Interna dell’Università “Aldo Moro” di Bari.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Lanciano e inserita nel cartellone del Mese della Cultura 2018, si svolgerà nella sala convegni del Polo museale Santo Spirito, con inizio alle ore 17.

Come ci si educa ad una corretta alimentazione? A cosa stare attenti quando si fa la spesa? Come si forma una coscienza sociale relativa al cibo? E ancora, in che misura il cibo ci influenza come individui e come comunità?

Sono queste alcune delle domande che hanno spinto l’associazione AnxaGAS ad organizzare l’incontro con il ricercatore (ex responsabile del Laboratorio di metabolismo lipidico e tumorale del Negri Sud) nel campo della nutrigenomica, ovvero la scienza di come i nutrienti possono attivare i nostri geni: il prof. Moschetta è titolare dal 2010 di un IG (investigator grant) AIRC su Metabolismo dei tumori e regolazione genica.

L’utilità della dieta nella prevenzione e cura del cancro è spiegata con rigore scientifico da Moschetta nella sua recente pubblicazione “Il tuo metabolismo”, edita da Mondadori: un corretto stile di vita è «il migliore strumento di prevenzione di cui ciascuno può disporre ogni giorno».

AnxaGAS nasce nel 2009 con il primo nucleo di famiglie di lavoratori dell’ex Consorzio Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro. La crescita di consapevolezza e la passione dei soci ha portato il GAS ad essere un gruppo stabile di circa quaranta famiglie che, settimanalmente, con l’acquisto dei prodotti locali, biologici e naturali, alimentano una economia solidale.

Pagina 1 di 27

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione