San Giovanni Teatino. Nuovo avviso pubblicato dal Comune di San Giovanni Teatino (architetto Fabio Ciarallo, responsabile del Settore IV), per ribadire alcune fondamentali previsioni del "Regolamento per la realizzazione e gestione del patrimonio arboreo".
"Il patrimonio vegetale del nostro territorio va costantemente tutelato – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – e questo Regolamento è stato pensato proprio per proteggere le specie arboree da abbattimenti indiscriminati. Grazie alla collaborazione di tutti, gli interventi saranno effettuati solo dove e quando strettamente necessario".
In particolare nell'articolo 2 del Regolamento è scritto che "tutte le piante del terreno comunale costituiscono patrimonio della città e come tale devono essere tutelate e mantenute in buono stato di conservazione". Pertanto "ogni eventuale abbattimento di piante può essere effettuato solo previa autorizzazione dell'autorità comunale". L'articolo 8 poi spiega che "l'autorizzazione a procedere è subordinata alla presentazione, da parte del proprietario del fondo su cui vegeta la pianta, di domanda corredata di appropriata documentazione fotografica o quant'altro necessario a definire lo stato di necessità lamentato".
Nell'avviso, infine, viene precisato che l'articolo 18 dispone che "l'inadempienza alle norme di cui al predetto Regolamento, è regolata dalle vigenti norme statali e regionali in materia".
Il "Regolamento per la realizzazione e gestione del patrimonio arboreo" è stato introdotto nell'ordinamento del Comune di San Giovanni Teatino, per espressa volontà dell'amministrazione Marinucci, attraverso la Variante al Piano Regolatore Generale approvata con delibera m.5/2018 del Consiglio Comunale e diventata esecutiva dal 21 febbraio dello scorso anno. Il suddetto Regolamento è consultabile nel allegato b) delle Norme Tecniche di Attuazione della Variante e stabilisce le norme atte a garantire la protezione e la razionale gestione del patrimonio vegetale su tutto il territorio comunale.

 

San Giovanni Teatino. A due anni e mezzo dall’inizio del suo secondo mandato, il Sindaco Luciano Marinucci ha provveduto alla programmata ridistribuzione delle deleghe di Giunta e nominando assessore Ester De Nicola.
Al neoassessore sono state attribuite le deleghe ai Tributi, alla Semplificazione amministrativa, all’Informatizzazione dell’Ente, ai Servizi demografici, al Bilancio e all’Ambiente.
Nell’ottica di un rimpasto, all’assessore Simona Cinosi, sono state assegnate le nuove deleghe alla Cultura, alle Associazioni e ai Centri di Aggregazione Social. Confermate: Pubblica Istruzione, Sviluppo del Progetto “Il Mondo degli adolescenti”, Sanità, Attuazione del Programma e Partecipazione.
Confermati gli incarichi per gli altri assessori. Giorgio Di Clemente, Vicesindaco, mantiene le deleghe a Gestione e manutenzione del Patrimonio Comunale, Manutenzione ed estendimenti di servizi e sottoservizi Urbani, Manutenzione e Sviluppo della rete idrica e fognaria, Sicurezza negli ambienti di lavoro, Attività produttive, Agricoltura, Turismo, Caccia , Pesca e Protezione Civile.
A Ezio Chiacchiaretta confermate Urbanistica, Edilizia Privata, Assetto del Territorio, Programmi complessi, S.U.A.P., S.U.E., Personale, Cimiteri, Politiche del Lavoro, Sportello Sangiò Lavoro, Servizi Sociali, Politiche della Casa, Cooperative, Assistenza alla Povertà.
Roberto Ferraioli resta assessore a Commercio, Mercati, Sport, Impiantistica Sportiva, Trasporti, Contenzioso, Mobilità, Polizia Municipale, Società Partecipate ed in House Providing.
Rimangono invece di competenza del Sindaco tutte le materie non delegate.
"Nel pieno rispetto delle quote rosa, sono felice di riavere nella Giunta Ester De Nicola - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - che già in passato ha offerto il suo contributo all’organo esecutivo del Comune. Le modifiche alle attuali deleghe sono state dettate dalla volontà di perseguire al meglio gli obiettivi di mandato, valorizzando le singole competenze".

San Giovanni Teatino. Firmata la scorsa mattina dal presidente del Tribunale di Chieti, Guido Campli e dal Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci, la convenzione per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità. La convenzione, che avrà la durata di cinque anni, riguarda persone destinatarie di ordinanza del Tribunale che hanno violato il codice della strada: se non hanno provocato incidenti, possono sostituire la pena detentiva e pecuniaria con il "lavoro di pubblica utilità". Il provvedimento, stabilito dal giudice, riguarderà due persone che non potranno ricevere alcun tipo di retribuzione.
"Come amministrazione abbiamo accolto positivamente la convenzione con il Tribunale di Chieti che - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - consente di mettere alla prova persone che hanno condanne penali di lieve entità con lavori socialmente utili offrendo un percorso di riabilitazione e inclusione sociale che si dimostra tale nei fatti".
La convenzione specifica anche le prestazioni non retribuite che saranno svolte in favore della collettività: attività di supporto ai servizi comunali (sistemazione archivio, ritiro posta, fotocopiatura, protocollo, ecc), attività di supporto alla squadra operai nel servizio viabilità, di spazzamento strade, pulizia piazze, pulizia aree verdi, di manutenzione degli immobili, per l'organizzazione di manifestazioni pubbliche estive e invernali, attività di supporto nella promozione culturale e turistica, di supporto ai progetti di promozione delle politiche sociali e attività al servizio di assistenza delle politiche di tutela ambientale.
"Con la firma della convenzione - conclude Marinucci - anche il Comune di San Giovanni Teatino è diventato parte di un sistema virtuoso per tante persone che riescono ad evitare il carcere per piccoli reati svolgendo attività utili per la collettività e, in molti casi, determinanti per la loro crescita umana e civile".

San Giovanni Teatino. "Abbiamo pianificato e cercato di organizzare tutti gli interventi. I nostro piano neve è stato predisposto per farci trovare preparati con tutte le procedure di intervento. Lo scopo è quello di gestire i soccorsi in maniera efficiente ed fare in modo che tutte attività accelerino il ritorno alle normali condizioni in caso di emergenza". Così il Vicesindaco Giorgio Di Clemente ha presentato il Piano Neve - Stagione 2018/2019 del Comune di San Giovanni Teatino, predisposto dal settore III - Lavori pubblici tecnico manutentivo diretto dall'architetto Assunta Di Tullio.
"Il nostro obiettivo è di garantire, in caso di neve e/o gelate, la percorrenza su tutta la rete stradale comunale - aggiunge Di Clemente - attraverso l'istituzione della Sala Operativa Coordinamento Generale presso gli uffici del settore III (tel. 085.44446222-219-221-225-216, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)".
Il piano prevede le modalità di utilizzo degli automezzi e del personale in dotazione al settore III e V (Polizia Locale) e le procedure di intervento adeguate alle criticità classificate in tre codici: giallo (ordinario), arancione (moderato) e rosso (elevato).
Il piano neve serve inoltre a garantire alla popolazione i servizi essenziali, stabilendo e coordinando priorità e modalità di intervento. Azioni di coordinamento con altri enti serviranno per individuare situazioni particolari come disabili, anziani malati o abitazioni isolate.
Il Territorio è stato suddiviso in sette zone assegnate a ditte specializzate che effettueranno gli interventi di sgombero e rimozione della neve. In ogni zona si utilizzeranno mezzi con lama (L) e/o bob cat (B): A.Montechiaro da Capo (B/L), B.San Giovanni alta/Dragonara alta (B/L), Bbis.Pontemarino (B/L), C.Dragonara (B/L), D.Sambuceto (L), E.Area centro (L), F.Via Salara (L). Accogliendo l'invito della Prefettura di Chieti, il Piano individua anche un'area di accumulo automezzi in prossimità dell'uscita A25/Chieti ovest, nell'eventualità di chiusura temporanea dell'Autostrada.
"Il piano neve serve a gestire l’emergenza - ricorda Di Clemente - ma è necessaria la massima collaborazione e responsabilità di tutti i cittadini. Il nostro invito è di avere tutti comportamenti prudenti, nel rispetto delle ordinanze che vengono emesse, delle indicazioni che vengono fornite costantemente online sul sito (www.comunesgt.gov.it)e il profilo fb del Comune. Si eviterà di ritrovarsi in situazioni di rischio per se stessi o per altri".

San Giovanni Teatino. L'Amministrazione comunale invita le famiglie, bambini, genitori e cittadinanza tutta a partecipare agli eventi in programma nel periodo natalizio. Il calendario del "Sangio' Natale 2018", infatti, propone tante occasione per stare insieme, divertirsi, condividendo lo spirito del Natale.
“Il nostro programma di Natale è all’insegna delle tradizioni e della cultura – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – e punta a creare un’atmosfera di condivisione e calore tipica dello spirito natalizio”.
In particolare mercoledì 26 dicembre, in piazza San Rocco, alle 16.30, ci sarà il Musical di Natale "Lo Schiaccianoci" nell'allestimento della New Art Academy con la direzione artistica di Vanni Malandra. Doppio appuntamento giovedì 27 dicembre, sempre in piazza San Rocco. Durante lo svolgimento del concorso "Il lettore più bravo" che sarà realizzato, dalle 15.30 alle 17.30, in collaborazione con la Biblioteca Comunale, ci sarà l'esibizione, alle 16.30, della Christmas Band. Venerdì 20 dicembre, alle 17, è in programma la premiazione della concorso "Il lettore più bravo" e la consegna degli attestati del Comune di San Giovanni Teatino, mentre alle 17.30, nella Scuola Civica Musicale, ci sarà la "Tombolata di Natale".
L'Amministrazione comunale di San Giovanni Teatino augura un "Buon Natale a tutti. Che sia un Natale di serenità, nel calore delle vostre case, delle vostre famiglie e dei vostri più cari affetti".

L'Aquila. «Il sindaco Luciano Marinucci segua il mandato istituzionale ricevuto dai cittadini, la politica la lasci a chi ha proposte e idee nuove, che crediamo vincenti. Il primo cittadino ha molto da lavorare per dare compattezza e incisività alla sua Giunta, mentre noi abbiamo di fronte la sfida del futuro, ossia il Governo della Regione Abruzzo, per il quale intendiamo offrire a San Giovanni Teatino un ruolo e una prospettiva diversa, da protagonista». Inizia così la replica del coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Luca Faccenda alla nota del Primo cittadino a seguito delle dimissioni di Maria Elia, «scelta maturata a seguito di un percorso di criticità avviatosi dopo la decisione di aderire al progetto di Fratelli d'Italia e poi acuitosi dopo aver annunciato di scendere in campo per le elezioni regionali. Abbiamo preso atto delle problematiche rappresentate da Maria Elia sulle dinamiche interne della Giunta, sempre più avvitata al suo interno e sempre meno aperta alle istanze dei cittadini e abbiamo fornito l’appoggio di Fratelli d’Italia dopo una riflessione ampia e approfondita alla quale hanno contribuito i vertici del partito». Il coordinatore cittadino sottolinea anche i passaggi che hanno portato alla proposta di candidare Maria Elia per il Consiglio regionale. «Non comprendiamo le dichiarazioni sui meccanismi di selezione delle candidature per le elezioni regionali perché la competizione tra idee e progetti non può che giovare al benessere di San Giovanni Teatino. Fratelli d’Italia ha scelto come sempre tra le sue personalità migliori, che possono lavorare il bene dell’Abruzzo, a prescindere dal supporto che l’amministrazione Marinucci potrebbe fornire eventualmente a un altro candidato del centrodestra. I diritti di elettorato attivo e passivo difatti non passano per le scelte del primo cittadino di San Giovanni Teatino ma dalle garanzie offerte dalla Costituzione a tutti gli italiani», aggiunge Faccenda che invita il sindaco a «mettere da parte l’attenzione agli interessi della coalizione regionale del centrodestra e a focalizzarsi invece sul futuro della sua Amministrazione sul quale, come Fratelli d’Italia, siamo pronti a un confronto franco, aperto e costruttivo», conclude Faccenda cui giunge il pieno appoggio del coordinatore provinciale del partito, Antonio Tavani. «Confermiamo il massimo sostegno alle decisioni di Luca Faccenda – spiega Tavani – nei quali riponiamo massima fiducia e coi quali vi è un dialogo continuo e uno scambio incessante di idee e proposte per il bene dell’Abruzzo».

 

San Giovanni Teatino. Il Sindaco Luciano Marinucci esprime la sua perplessità in merito alla nota diramata dal coordinatore di Fratelli d’Italia Luca Faccenda in relazione alla restituzione delle deleghe da parte dell’Assessore comunale Maria Rosaria Elia. Con le sue dichiarazioni, infatti, Faccenda lascia intuire che Fratelli d’Italia si colloca all’opposizione rispetto all’Amministrazione Marinucci.
“Le dichiarazioni del coordinatore locale di Fratelli d’Italia, Luca Faccenda, mi provoca un grande rammarico e un pizzico di stupore – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – poiché la sua presa di distanza a livello politico dalla mia Amministrazione, rientra in logiche di difficile comprensione spiegabili solo da un atteggiamento dilettantesco”.
“Luca Faccenda, infatti, – prosegue il Sindaco Luciano Marinucci – sembra non tener conto che l’Amministrazione Marinucci, prima che la consigliera Maria Elia annunciasse la sua candidatura con Fratelli d’Italia, avesse già scelto di sostenere un candidato di una lista civica di centrodestra. Proprio per questi motivi non comprendiamo la logica che guida la presa di posizione del coordinatore locale di Fratelli d’Italia che sembra non tener conto degli interessi elettorali della sua stessa coalizione. Prendo inoltre atto che Maria Elia ha espresso la volontà di uscire dalla Giunta in piena autonomia, senza discuterne con la mia persona e con il gruppo di maggioranza, così come in piena autonomia ha deciso di candidarsi senza che questa amministrazione le avesse posto alcun veto nonostante le scelte già fatte. Su questa vicenda, dunque, che ha lasciato tutti sgomenti, chiediamo chiarezza a Fratelli d’Italia”.

San Giovanni Teatino. Il Comune di San Giovanni Teatino si attiva per sostenere e promuovere i "Gruppi di cammino".
Nella mattinata di oggi il Sindaco Luciano Marinucci e l'assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta hanno incontrato Giuseppe Torzi, direttore del dipartimento prevenzione della ASL 2, Ada Mammarealla Antichella, direttore ff. Servizio IESP della ASL 2, Claudio Turchi del SIESP della ASL 2 e in rappresentanza dei medici di famiglia, i dottori Rosanna D'Angelo e Giovanni Grifone.
"I gruppi di cammino - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - sono un’ottima pratica di salute in chiave di prevenzione. Camminare per almeno un’ora, due o tre volte alla settimana, fa molto bene ed è ancora meglio se si cammina in compagnia, chiacchierando, allacciando nuove relazioni, ritrovando vecchie conoscenze. I gruppi di cammino sono un’opportunità di prevenzione per le patologie croniche e, insieme, un’occasione di socializzazione e di benessere. Come Amministrazione comunale, stiamo mettendo in atto diverse opere per rendere il tessuto urbano sempre più vivibile, sicuro e a misura d’uomo".
Il dottor Torzi ha consegnato al Sindaco materiale informativo che sarà distribuito anche attraverso i medici di famiglia, e casacche gialle, ad alta visibilità che saranno indossate dai camminatori. "La diffusione della cultura del cammino - ha informato Torzi - è inserita nel Piano Sanitario Regionale. Camminare è un'attività semplice, a costo zero e con notevoli vantaggi per la salute".
Nel prossimi giorni l'amministrazione incontrerà le associazioni già attive sul territorio, per definire un programma di comunicazione, cartaceo e mediatico, che potrà utilizzare lo stemma comunale. Tramite le associazioni ed in Comune saranno raccolte le iscrizioni ai Gruppi di Cammino e sarà individuato un capogruppo per il mantenimento dei tempi di attività e l'aggiornamento del diario dei gruppi di cammino.
"L’iniziativa dei Gruppi di Cammino - spiega la proponente dott.ssa Ada Mammarealla Antichella, direttore ff. Servizio IESP della ASL 2 - è rivolta principalmente ad adulti e anziani, e si pone l'obiettivo di contrastare la sedentarietà, prevenire le malattie cronico-degenerative, migliorando e mantenendo l’autonomia motoria personale, finalizzata anche alla riduzione delle cadute e degli infortuni domestici. Un Gruppo di Cammino è un insieme di persone che si incontrano con regolarità sotto la guida di un volontario, il Walking Leader il quale accoglie, conduce e motiva chi sceglie di partecipare al progetto. La partecipazione e l’iscrizione al Gruppo di Cammino è libera e gratuita ed ogni partecipante può liberamente graduare il proprio impegno fisico in base alle singole attitudini e possibilità".
"L'iniziativa dei Gruppi di Cammino tende a favorire l'attività fisica, in particolare degli anziani. - dichiara l'assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta - Ci saranno gruppi di persone, circa 10/20, che tre volte la settimana, ad orari prestabiliti, cammineranno insieme su un percorso sicuro per 30/60 minuti senza l'utilizzo di attrezzature costose e senza che siano richieste particolari abilità. E' noto che l'attività fisica regolare contribuisce a ridurre lo stress e l’ansia, migliorando anche la qualità del sonno; a ridurre la tendenza alla depressione anche in rapporto al rafforzamento delle relazioni interpersonali; aumenta l’autostima, la capacità di attenzione e stimola l’autonomia personale e la cura del sé".

San Giovanni Teatino. «Ho scelto di uscire dalla Giunta di San Giovanni Teatino perché le mie idee e i miei valori sono più importanti dell’incarico che mi è stato affidato dal sindaco Luciano Marinucci». Esordisce così Maria Elia, candidata di Fratelli d’Italia per le elezioni regionali del 10 febbraio. «Sarebbe stato sicuramente più facile proseguire la mia campagna elettorale mettendo da parte le mie perplessità sulla gestione dei rapporti e dei progetti all’interno della squadra di governo della Città – spiega ancora Maria Elia – ma non potevo restare ulteriormente in silenzio dinanzi ai continui tentativi di interferenza nella mia azione di amministratore di San Giovanni Teatino».

L’ex assessore non è tenera nei confronti nell’esprimere giudizi. «Ho creduto nelle logiche del gruppo e ho messo da parte anche un pizzico di orgoglio personale», scrive Maria Elia nella lettera con la quale esce dalla giunta Marinucci. «Credo però che il rispetto che devo in primis a me stessa mi costringa a fare un passo indietro», aggiunge Elia. «Faccio una scelta in controtendenza, lascio una poltrona alla vigilia di una corsa difficile come quella delle elezioni regionali. Ma le mie idee e i miei valori sono più importanti della carica affidatami». La goccia che ha fatto traboccare il vaso non va individuata nelle frizioni seguite alle perplessità espresse sul progetto della ciclabile di via Amendola. «Non si tratta di un singolo, specifico episodio – precisa Maria Elia – quanto piuttosto di un atteggiamento complessivo nei miei confronti. Di questo ho parlato più volte col sindaco, mi sono confrontata ripetutamente con lui, senza riuscire però a trovare una via d’uscita a questa situazione. Se il mio contributo non è apprezzato o valorizzato nella Giunta le nostre strade non possono far altro che dividersi. Non posso ratificare semplicemente tutte le scelte che non condivido appieno. Comprendo le logiche di maggioranza ma non accetto la subordinazione. La mia dignità viene prima di tutto e lo sanno bene le oltre 400 persone che hanno scritto il mio cognome su una scheda elettorale del Comune», conclude Elia.

«Fratelli d'Italia appoggia e sostiene la scelta di Maria Elia», commenta Luca Faccenda, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, «e plaude a una decisione nata sotto il segno della coerenza. Non possiamo accettare compromessi al ribasso nell'azione di Governo di San Giovanni Teatino, pur di mantenere una posizione all'interno della Giunta. Quando non condividiamo le scelte dell'Amministrazione lo diciamo in maniera forte, chiara e trasparente. Al mugugno sottovoce e dietro le spalle preferiamo il confronto faccia a faccia, sempre con l'obiettivo di far crescere il benessere dei cittadini, che noi mettiamo sempre al primo posto nella nostra scala di valori. Non siamo affamati di poltrone e lo abbiamo dimostrato coi fatti ancora una volta».

San Giovanni Teatino. Il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Luca Faccenda esprime forti perplessità al progetto del sindaco Marinucci sulla pista ciclabile di via Amendola. «Abbiamo voluto dedicare un approfondimento al progetto - spiega Faccenda - ed è emerso in maniera inequivocabile che non si andrebbe a migliorare l’ambiente né si andrebbe a portare un beneficio ai cittadini. Per questo motivo intendiamo esprimere la nostra perplessità su questo progetto che in un primo momento ci era apparso come risolutivo di una serie di problematiche che comunque insistono su quella arteria fondamentale per la viabilità San Giovanni Teatino».

Faccenda aggiunge che la valutazione di tutti gli aspetti «ci ha portato a considerare attentamente quelle che sarebbero le conseguenze del progetto in termini di viabilità e vivibilità. Non andremmo a migliorare l’ambiente, ma semplicemente a creare pericoli e difficoltà per la circolazione. Per questo motivo invitiamo il sindaco Marinucci a ripensare all’opera e a valutare in maniera ancor più approfondita tutte le conseguenze e le ipotesi di sviluppo di questo progetto onde evitare sprechi inutili di risorse dei cittadini che hanno espresso i propri dubbi», conclude Faccenda.

Pagina 1 di 35

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione