San Giovanni Teatino. "Sangiò in cammino contro la violenza sulle donne". Questo lo slogan che accompagna "Camminata conto la violenza. #nonunadimeno", la camminata straordinaria lungo del vie del paese che si terrà domenica 26 novembre 2017 a San Giovanni Teatino, il giorno dopo la Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza sulle donne, istituita nel 1999 dall'Assemblea generale della Nazioni Unite. L'iniziativa è promossa dal Comune di San Giovanni Teatino (Città che aderisce alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne), l'associazione "Paese Comune" ed il gruppo facebook "Cammina con noi San Giovanni Teatino".
"La violenza è sempre odiosa - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci -quella contro le donne è anche vigliacca: come cittadini e come Amministrazione non solo siamo vicini a tutte le vittime ma ci teniamo a essere presenti in tutte le iniziative di sensibilizzazione. Fare informazione in questo caso più che mai significa fare prevenzione ed è importante che la cittadinanza e le istituzioni siano coinvolte per ribadire un no deciso contro questi atti ignobili."
Il programma prevede il raduno in piazza San Rocco alle 9.30. Dopo il saluto del Presidente dell'associazione "Cammina con noi" Umberto Origlia, alla 9.45, ci sarà un flashmob, mentre alle ore 10.00 avrà inizio la camminata. "Tutta la cittadinanza è invitata partecipare - scrivono gli organizzatori - e indossare un capo d'abbigliamento rosso". L'iniziativa dedicata alla sensibilizzazione e all’impegno per contrastare e prevenire il fenomeno della violenza contro le donne".

San Giovanni Teatino. "Piazza San Rocco sarà vestita a festa per tutto il periodo natalizio, diventando il luogo per stare insieme, condividere lo spirito del Natale, divertirsi e intrattenersi con i tanti eventi, per grandi e piccini, che il Comune sta allestendo anche grazie alla collaborazione delle associazioni e le aziende del territorio". E' quanto ha dichiarato l'assessore alle manifestazioni Maria Rosaria Elia al termine dell'incontro con il direttore del punto vendita OBI di San Giovanni Teatino, Luca Ambrosini.
Nella sala giunta del Comune, la mattina di mercoledì 15 novembre, erano presenti anche il progettista e il vivaista di OBI, arrivati da Roma, per illustrare l'originale progetto che sarà realizzato per l'allestimento natalizio della piazza.
"Un allestimento che, sono sicura, stupirà tutti - assicura l'assessore Elia - l'appuntamento è per venerdì 8 dicembre. Voglio quindi ringraziare il management di OBI per la disponibilità e il sostegno garantito, anche economico, è che saranno importantissimi per la riuscita del nostro cartellone degli eventi natalizi".
Nei prossimi giorni, infatti, sarà presentato ufficialmente il calendario degli eventi natalizi. In queste ore si stanno completando le ultime finiture su date e orari.
"Sarà un cartellone natalizio ricco di eventi e di novità, alcune molto originali - anticipa Elia. - Tanti appuntamenti che riamo riusciti a fissare utilizzando in maniera ottimale risorse, non tante, disponibili, ma soprattutto stimolando e coinvolgendo privati cittadini, attività produttive e associazioni del territorio che vogliono fare bello il nostro Natale a San Giovanni Teatino".
La collaborazione con OBI, in particolare, si inserisce nel percorso studiato e voluto fortemente dall’assessore Elia: valorizzazione le realtà commerciali e produttive del territorio attraverso la realizzazione di importanti iniziative come quella che accompagnerà San Giovanni Teatino nelle prossime feste natalizie.

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci rende noto che sull'Albo Pretorio e sul sito del Comune www.comunesgt.gov.it, è stato pubblicato l'avviso per la scelta di tre componenti di nomina pubblica del Consiglio d'Amministrazione della società partecipata "San Giovanni Servizi srl".

Il termine perentorio per la presentazione delle candidature è fissato alle ore 12.00 di venerdì 15 dicembre 2017. L'avviso è rivolto a candidati di entrambi i sessi e, nella scelta degli amministratori da nominare, si terrà conto dell'obbligo di garantire che il genere meno rappresentato ottenga almeno un terzo dei componenti.

Tra i requisiti per presentare istanza si ricorda che il candidato non sia nelle condizioni di ineleggibilità e incompatibilità stabilite per legge per i Consiglieri comunali, non abbia condanne penali (anche se non definitive), non si trovi in conflitto di interesse con il Comune o la SGS (anche familiare e/o professionale), non sia in rapporti di parentela con il Sindaco e altre condizioni indicate nell'avviso pubblicato.

La durata dell'incarico è riferita a tre esercizi finanziari con decorrenza dalla nomina e fino al deposito del terzo bilancio societario. La domanda dovrà essere inviata all'Ufficio Protocollo del Comune di San Giovanni Teatino con raccomandata A/R o con consegna a mano o tramite posta certificata all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per informazioni inerenti l'avviso ci si può rivolgere all'Ufficio di Gabinetto del Sindaco, dott.ssa Maria Grazia Baiocchi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). San Giovanni Servizi opera sul territorio comunale dal gennaio 2000, occupandosi dell’intera gestione dei servizi di igiene urbana.

San Giovanni Teatino. Metro Italia Cash and Carry rinnova la sua presenza sul territorio del comune di San Giovanni Teatino.
"Metro si rinnova e sarà ancora di più la Casa dell'Horeca (hostelleria, restaurant e cafè/catering) e di tutte le persone che vivono nell'area metropolitana e non solo. Un luogo dove non vediamo l'ora di ospitare tutti i nostri clienti". Così Debora Bartesaghi Communication e PR Manager di Metro che con lo Store Manager Alfonso Cirone ha incontrato oggi in Comune l'Amministrazione comunale di San Giovanni Teatino. Ad accoglierli gli Assessori Maria Rosaria Elia, Ezio Chiacchiaretta, Massimiliano Bronzino Cesario e il Consigliere comunale Roberto Ferraioli.
"Ora cambia la nostra strategia, - ha spiegato Cirone - il focus è il cliente Horeca ma siamo pronti ad accogliere anche i trader e i clienti possessori di partita IVA. Oggi sono rispettivamente 4 mila (horeca) e 11 mila (partita IVA). A San Giovanni Teatino ci troviamo benissimo, non solo logisticamente. Per questo l'azienda ha deciso di investire ulteriormente in questo territorio".
L'incontro è servito per conoscere la rinnovata realtà di Metro sul territorio e per ribadire l'attenzione che l'Amministrazione riserva alle imprese che vogliano insediarsi, investire e creare occupazione a San Giovanni Teatino.
"Siamo orgogliosi e grati a Metro che stia investendo nella nostra San Giovanni Teatino. E' stata tra prime ad insediarsi nella zona, nel 1997 - ha ricordato l'assessore Chiacchiaretta - ed oggi continua a crescere e rinnovarsi in quella che è diventato il nostro parco commerciale".
L'assessore all'urbanistica Chiacchiaretta ha colto l'occasione per ribadire gli importanti progetti di riqualificazione della zona commerciale, con nuovi marciapiedi, strade e illuminazione e la realizzazione di una rotonda al posto del semaforo proprio in prossimità di Metro. Interventi che saranno realizzabili grazie alle risorse messe a disposizione dalla Coop e dopo la rimodulazione dle progetto di parcheggio multipiano. "Lavoriamo ed investiamo - ha concluso Chiacchiaretta - per favorire chi porta economia e occupazione nel nostro territorio".

San Giovanni Teatino. Sono quattro le attività economiche e produttive di San Giovanni Teatino che potranno ottenere contributi per i danni subiti dagli eventi calamitosi verificatisi nel territorio della Regione Abruzzo ed in particolare dall’11 al 13 novembre ed il 1° e 2 dicembre 2013 e del febbraio – marzo 2015. L'elenco riepilogativo è stato approvato dalla Giunta comunale con delibera n. 246 dello scorso venerdì 10 novembre 2017 e pubblicato sull'Albo Pretorio informatico. In questi giorni si sta organizzando l'attività di controllo a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai richiedenti. L'attività si concluderà entro il 30 dicembre 2017. L'elenco riepilogativo e l'esito dei controlli a campione effettuati saranno poi trasmessi alla Regione.
Nelle scorse settimane l'amministrazione ha proceduto a richiedere a tutte le ditte integrazioni e chiarimenti.
"Sei sono state le domande di contributo pervenute all'Amministrazione, ma solo quattro hanno fornito le integrazioni ed i chiarimenti richiesti dal Comune. Un numero non elevato - dichiara il Vicesindaco Giorgio Di Clemente - ma la complessità delle domande non ha consentito ai nostri uffici di effettuare prima i controlli a campione, tant'è che il Responsabile del III settore, Architetto Assunta Di Tullio, così come previsto dalle procedure stabilite con Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile, con determina ha stabilito di rinviare i controlli entro i 90 giorni dalla scadenza della presentazione della domanda, ovvero entro il prossimo 30 dicembre. Siamo inoltre in attesa di una risposta, dalla Protezione Civile, circa l'ammissibilità del contributo per una ditta che è stata messa in liquidazione".

San Giovanni Teatino. "ACA rimborserà il Comune dell'intera somma che il Comune verserà ad AXA Assicurazioni e, conseguentemente, non ci sarà alcun appesantimento per il bilancio del Comune di San Giovanni Teatino, neppure di un centesimo". E' quanto dichiara il Sindaco Luciano Marinucci in replica all'infondato allarmismo diffuso a mezzo stampa delle opposizioni di SGD e Movimento 5 Stelle.
"Siamo alle solite: dai rappresentanti dell'opposizione solo chiacchiere allarmistiche, mai critiche costruttive e mai fatte nei luoghi opportuni. - afferma Marinucci - Screditare questa Amministrazione con notizie demagogiche è diventato il loro passatempo preferito e spiace che a pagarne le conseguenze sia sempre il cittadino. Il mio invito, proprio ai miei concittadini, è di stare tranquilli: questa mattina gli uffici dell'ACA ci hanno comunicato l'approvazione da parte del Commissario Giudiziale del piano dei pagamenti con i quali l'ACA farà fronte alle richieste avanzate da Axa Assicurazioni; in tal senso per il bilancio del Comune non vi sarà nessun aggravio. Il medesimo invito, mi sento di rivolgerlo alla stessa opposizione, a cui auguro di ritrovare una serenità tale da indurla quantomeno a verificare i fatti prima di allarmare in modo infondato la nostra comunità: dallo sbandierare ai quattro venti problemi inesistenti alla figuraccia, il passo a volte è davvero breve".
Il passaggio della gestione del sistema idrico integrato ad ACA, nel 2013, fu dovuto in ragione delle normative vigenti, tant'è che in consiglio comunale venne votato anche dall'opposizione. Il valore delle reti realizzate da Enel gas e cedute al Comune che le ha poi passate ad ACA, fu quantificato in 1,870 milioni di euro. ACA ha già liquidato gran parte della somma. Il debito residuo è relativo ai lavori realizzati sulla rete dall'allora gestore 2i Rete Gas che, nei mesi scorsi si era fatta risarcire da AXA Assicurazioni. Quest'ultima si era rivolta al Comune di San Giovanni Teatino con un decreto di ingiunzione che non avrà conseguenze a seguito dell'accoglimento della proposta transattiva per la restituzione da parte di ACA, di tutte le somme che il Comune verserà ad AXA Assicurazioni.

San Giovanni Teatino. Il Sindaco di San Giovanni Teatino, Luciano Marinucci, incontrerà l'Amministratore Delegato di METRO Italia Claude Serrailh mercoledì 15 novembre 2017. L'incontro è previsto per le 11.30 in Comune e precede la cerimonia di inaugurazione, la mattina di giovedì 16 novembre, del nuovo punto vendita METRO Italia Cash and Carry che diventerà "La Casa dell'Horeca". Si tratta di uno store innovativo che andrà a servire il settore ricettivo e della ristorazione dell'area metropolitana Chieti-Pescara e le zone limitrofe.
“In una Regione come l’Abruzzo, così ricca di tradizioni, soprattutto enogastronomiche, - dichiara Marinucci - il futuro non può che costruirsi sulle eccellenze dei prodotti: grazie a Metro, San Giovanni Teatino si presenta come un polo molto forte in tale contesto, capace di attirare persone, potenzialità e capacità da e per tutto il territorio”
La Casa dell'Horeca è un nuovo format dello store, pensato ed organizzato interamente sulle esigenze dei diversi professionisti della ristorazione e dell'accoglienza, con area dedicata ai differenti ambiti.
"Un aspetto importante del nuovo store riguarderà l'integrazione con il tessuto cittadino - fa sapere in un comunicato la responsabile della comunicazione e delle relazioni esterne di Metro - saranno infatti rese disponibili le eccellenze gastronomiche del territorio per valorizzare la qualità di prodotti locali e rispondere alle esigenze di assortimento della clientela. Come avvenuto in altri importanti centri urbani, in Italia e in Europa, anche a San Giovanni Teatino il modello della Casa dell'Horeca (Hotellerie-Restaurant-Café/Catering) sarà in grado di rappresentare un forte presidio di qualità e professionalità per il comparto produttivo imprenditoriale legato alle professionalità dell'accoglienza e della ristorazione".

nota METRO Italia, parte di METRO Group, uno dei maggiori gruppi distributivi internazionali, è oggi presente sul territorio nazionale con 49 punti vendita all'ingrosso in 16 regioni e un staff di circa 4.500 dipendenti. La formula distributiva del cash & carry consiste nella vendita all'ingrosso di prodotti alimentari e non alimentari. METRO è leader nel mondo dell'ingrosso alimentare.

San Giovanni Teatino. "Saranno eventi di carattere ricreativo-sociale e culturale, con una particolare attenzione per le famiglie e i più giovani". Così il Sindaco Luciano Marinucci descrive il programma delle manifestazioni natalizie sul quale sono da giorni al lavoro la Giunta e gli uffici comunali preposti con il coinvolgimento delle associazioni presenti sul territorio.
"Sangiò Natale" sarà, come ogni anno, il cartellone principale con eventi di intrattenimento per bambini e adulti, mostra di prodotti natalizi e artigianali, le proposte delle associazioni locali, spettacoli di musiche natalizie in luoghi al chiuso e all'aperto, dall'1 al 20 dicembre.
"Sangiò Natale - spiega l'assessore Maria Rosaria Elia - si inserisce, qualifica ed amplia il nostro cartellone denominato 'Cultura alla Civica' e che si contraddistingue per gli incontri culturali, cinematografici, musicali, letterari, istituzionali, convegni e seminari. In questo contesto, la proposta del Sangiò Natale è diventata un usuale e apprezzato appuntamento della comunità locale per divertirsi stando insieme".
Le iniziative sulle quale sta lavorando la consigliera comunale Simona Cinosi si muovnono nell'ambito del progetto Sangiò Scuola.
"Da alcuni anni il Comune di San Giovanni Teatino riserva una particolare attenzione all'integrazione scuola/territorio favorendo la cooperazione educativa tra associazioni, enti e istituzioni attraverso progetti e iniziative didattico/educative rivolte ai ragazzi del locale Istituto comprensivo. Il nostro obiettivo - spiega Cinosi - è di sensibilizzare i ragazzi su espressioni culturali come pittura, poesia, cinema, teatro, letteratura". Nell'abito del Sangiò Scuola, due saranno le iniziative per il periodo natalizio che vedranno protagonisti proprio i più giovani: la mostra concorso "Il Presepe più bello", riproposto dopo l'ottimo riscontro ottenuto tra gli studenti nei due anni precedenti, e "Poetando" premio di poesia, quest'anno alla seconda edizione.

San Giovanni Teatino. L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Giovanni Teatino, Ezio Chiacchiaretta, rende noto che la Commissione selezionatrice ha provveduto alla valutazione dei requisiti di ammissibilità dei candidati al Progetto “Abruzzo Include”.
Sul sito del Comune di San Giovanni Teatino www.comunesgt.gov.it è pubblicata la graduatoria degli ammessi ai colloqui di selezione che, per i residenti nel territorio afferente l’Ambito Distrettuale Sociale n. 9 "Val di Foro", avranno luogo presso la Sala Consiliare del Comune di Francavilla al Mare, corso Roma 7, nei giorni e orari di seguito elencati:

CANDIDATO N. DATA ORARIO
DAL N. 1 AL N. 35 23 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00
DAL N. 36 AL N. 70 23 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 12.00 ALLE ORE 14.00
DAL N. 71 AL N. 105 23 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00
DAL N. 106 AL N. 140 23 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00
DAL N. 141 AL N. 175 28 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00
DAL N. 176 AL N. 210 28 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 12.00 ALLE ORE 14.00
DAL N. 211 AL N. 245 28 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00
DAL N. 246 AL N. 280 28 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00
DAL N. 281 AL N. 314 29 NOVEMBRE 2017 DALLE ORE 14.00 ALLE ORE 16.00

I Candidati ammessi dovranno presentarsi nel giorno, ora e sede stabiliti muniti di documento di riconoscimento in corso di validità e fotocopia dello stesso.
La pubblicazione degli elenchi e delle date ha valore di notifica agli interessati, la mancata presentazione del candidato nel giorno, ora e sede stabiliti comporta l'esclusione autmatica dalla selezione.

Chieti. E’ un bacino di utenza di circa 71mila abitanti quello servito dal Presidio Ospedaliero Barnabeo di Ortona. Un ospedale che sorge in una città in cui vi è un’importantissima bretella autostradale, una presenza industriale importante con realtà come la Turbo Gas, il porto. Insomma un bacino di utenza sostanzioso ed un territorio che potrebbe aver bisogno di interventi di primo soccorso e non solo. Eppure l’Ospedale è stato clamorosamente depotenziato disegnando la strada per quello che molto probabilmente sarà l’epilogo: la chiusura. Quella del declassamento degli ospedali minori è una vera e propria piaga d’Abruzzo, a sostenerlo è il consigliere regionale Domenico Pettinari, che punta il faro sulla situazione dei piccoli centri del territorio teatino. “Hanno chiuso il reparto di ortopedia, chirurgia d’urgenza, ginecologia ostetricia, punto nascita , pediatria , oculistica , otorino laringoiatria e, cosa più allarmante, un depotenziamento drastico del Pronto soccorso. I risultati del riordino del Piano sanitario anche in questo territorio vanno a massacrare la sanità pubblica, sminuendo eccellenze riconosciute in tutta Italia, come era proprio il reparto di ostetricia e punto nascita di Ortona. Non possiamo che sostenere” continua Pettinari “la grande battaglia sul territorio che stanno portando avanti i numerosi comitati di cittadini a tutela del diritto alla salute. Chiediamo pertanto il ripristino del pronto soccorso h 24, la riapertura del punto nascite ed il ripristino di tutti quei reparti strategici che servono ad una città attiva e viva come Ortona”.

In materia sanitaria, al fianco di Pettinari, le emergenze del territorio compreso tra Francavilla, San Giovanni Teatino ed Atessa vengono espresse dai rispettivi consiglieri comunali del M5S Livio Sarchese, Mario Cutrupi e Emilio Falcone.
E’ grave constatare come Francavillla al Mare, Comune di ben 26.000 abitanti circa, non disponga di un'ambulanza del 118 medicalizzata 24 ore su 24 per l'intero anno” afferma Livio Sarchese “ Forse molti non sono a conoscenza che a Francavilla al Mare opera una ambulanza del 118, 24 ore su 24, medicalizzata, solo tre mesi all'anno, quelli estivi, mentre vi sono Comuni meno densamente popolati come Lama dei Peligni (1250 abitanti); Torricella Peligna (1303 abitanti); Casoli (5631 abitanti) e Villa Santa Maria (1350 abitanti) ai quali il servizio è garantito tutto l'anno. Nei restanti nove mesi, dalle 21,00 alle 7,00, l'ambulanza giunge da Chieti”.
“La ragione di questa anomalia non può essere giustificata con il fatto che a venti minuti vi sono gli ospedali: si consideri che, in tal modo, i tempi di percorrenza si raddoppiano e la possibilità che un'emergenza accada quotidianamente, è molto più elevata in rapporto alla popolazione residente con il più che evidente rischio di prestare soccorso in ritardo.”
“Per il Centro Vaccinale di San Giovanni Teatino dipendente dalla ASL di Chieti” sostiene Mario Cutrupi “gli utenti continuano a ricevere solo promesse. Locali inadeguati, quando addirittura non a norma, organico carente, orari non adeguati alle esigenze territoriali. Gli utenti, dai neonati agli anziani, si trovano a doversi divincolare, tra obblighi ed esigenze, in sole due mattine ogni settimana. Il personale, praticamente una sola addetta, in un ciclo giornaliero costretta a raggiungere punte di 60 somministrazioni. Non va meglio per l’adiacente struttura ASL, dove ad essere carente sono sempre di più i servizi. Insomma i cittadini ricevono sempre meno di quello che continuano a pagare sempre di più”.
“Non comprendiamo il comportamento della Regione, riguardante la chiusura dell’Ospedale di Atessa” interviene anche Emilio Falcone “ Eppure la giunta D’Alfonso è appoggiata da Abruzzo Civico, i cui componenti oggi amministrano la nostra città. Negli ultimi 3 anni di amministrazione Regionale, cosa hanno fatto per evitare che ci portassero via l’Ospedale? Un territorio come quello di Atessa e dei comuni dell’intera Val di Sangro, che grazie alla presenza della Zona Industriale produce 1/3 del PIL regionale, non può restare privo di servizi essenziali posti a tutela della salute pubblica. E bisogna comunque ricordare che il diritto alla salute è fondamentale e irrinunciabile per ogni singolo cittadino.”

Pagina 1 di 16

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione