San Salvo. La zona industriale di San Salvo per un giorno domenica prossima diventerà il circuito per la corsa a cronometro a squadre. Infatti il 24 giugno ospiterà il campionato nazionale a squadre (composto da tre atleti) su un percorso di 5 km che deve essere percorso per 6 volte ed organizzato dalla Uisp con la collaborazione della Velo Club San Salvo.
“Un nuovo appuntamento nazionale per San Salvo – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – ottenuto dal presidente dell’associazione Velo Club San Salvo, Tonino Maggitti. Grazie all’impegno di Maggitti la Uisp ha scelto la nostra città per concedere questa ennesima opportunità sportiva ri ribalta nazionale.”
Base operativa e di accoglienza degli atleti – sono previste almeno 30 squadre – la Gamma Batterie di Marina e Ruben Cardellini in via Olanda, che ha sponsorizzato l’evento e dove questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione. Saranno quattro le tipologie delle squadre partecipanti composte da tre atleti (fascia A da 45 a 117 anni - fascia B da 118 a 165 anni – fascia C da 166 a 205 anni – fascia D oltre 206 anni) e una quinta mista (un uomo e due donne oppure una donna e due uomini).
L’assessore allo Sport Tonino Marcello ha evidenziato l’importanza di questo appuntamento sportivo che vede ancora una volta per protagonista la Velo Club San Salvo “in una città che sta investendo nella mobilità sostenibile con le su piste ciclabili. Un grande appuntamento per gli amanti della biciletta in una specialità così impegnativa come la lotta contro il tempo”.
Umberto Capozucco, coordinatore regionale Uisp, è certo che l’organizzazione della corsa sarà impeccabile con la partecipazione delle squadre provenienti da diverse regioni italiane. “Gara di cronometro a squadre – ha detto – che vedrà impegnati atleti di tutte le età con una discreta presenza femminile”.
“Voglio ringraziare il Comune di San Salvo e la Uisp – ha affermato Tonino Maggitti – per un connubio tra sport ed educazione ambientale che stiamo cercando di portare avanti in un discorso didattico e formativo, rivolto in particolare ai più giovani, nella gestione della bicicletta e nel rispetto degli altri che vuol dire conoscenza della segnaletica stradale e non solo per la sicurezza dei ciclisti”.
Lo sponsor Ruben Cardellini, nel ribadire la vicinanza della Gamma Batterie nel ciclismo, ha evidenziato come l’azienda, giunta alla terza generazione, sia impegnata nella produzione di articoli nel rispetto dell’ambiente e nella mobilità sostenibile.

San Salvo. Acque di balneazione di San Salvo promosse a pieni voti. Lo attesta l’Arta (Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente) che ha comunicato al Comune di San Salvo il risultato dell’esame delle analisi microbiologiche, biologiche e tossicologiche dei campioni di acqua di balneazione prelevati lo scorso 12 giugno. Prelievi effettuati in tre diversi punti per quanto previsto dal delibera della Giunta regionale n. 169 del 21/3/2018 nel tratto compresso tra la foce del torrente Buonanotte e la foce del Fosso Mulino.
“La notizia non può che farmi piacere – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – quale ulteriore prova dell’efficienza del sistema di depurazione attivo nella zona industriale. Acque marine eccellenti che ci consentono il mantenimento della Bandiera Blu sul litorale di San Salvo”.
“I residenti e i turisti – conclude il sindaco – possono stare tranquilli che i controlli vengono effettuati con regolarità con un monitoraggio continuo da parte dell’Arta delle acque marine. Una garanzia per tutti”.

San Salvo. Titoli di coda per la pausa estiva per il laboratorio “L’Arcobaleno dei ricordi”, dedicato a quanti soffrono del morbo d’Alzheimer e quale sostegno alle loro famiglie a San Salvo. Questa mattina nel Centro diurno anziani “E. Sparvieri” in via Enrico Toti si è svolto un momento di festa con la presenza dell’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza che ha portato i saluti del sindaco Tiziana Magnacca per “un’attività capace di creare una rete di sostegno e motivazione per affrontare le difficoltà affrontate nel quotidiano non lasciando sole le famiglie”.
Progetto che ha permesso di creare momenti di socializzazione e di svago sia per i malati e sia per i loro familiari; occasioni di informazione e confronto per comprendere meglio la malattia; stimolazione delle abilità residue del malato attraverso attività ludico occupazionali svolte con l’ausilio di operatori qualificati. Attività svolta dalla psicologa referente del progetto Antonella Lucci, della terapista Mariella Daniele, dell’operatrice Francesca Sciorra e con la presenza della geriatra dell’ospedale di Vasto, Claudia Sacchet.
L’assessore Faienza ha consegnato un attestato di merito a Manuela Travaglini che ha realizzato una foto donato al Centro Sparvieri con la quale ha mostrato “sensibile capacità di fermare e segnare il tempo attraverso lo scatto della macchina fotografica nel raccontare un particolare momento familiare”.

San Salvo. “Brava Giulia, grazie Giulia”. A dirlo è il sindaco Tiziana Magnacca che ieri mattina ha avuto modo di constatare l’efficacia del pronto intervento eseguito dalla bagnina Giulia D’Anniballe, in servizio sulle spiagge libere nell’ambito dell’attività ‘ Spiagge Sicure’ predisposta dal Comune di San Salvo in adesione alla richiesta dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto, che con diligenza prontezza e professionalità ha prestato i primi soccorsi a un bimbo di pochi anni che si è sentito male mentre era in acqua con i suoi genitori.
“Giulia – spiega il sindaco – ha saputo intervenire in questa situazione di estrema emergenza con professionalità senza farsi prendere dal panico e attivando le procedure di primo soccorso, chiamare il 118 e gestire la curiosità dei villeggianti che si accalcavano sulla spiaggia”.
“Se anche dovesse servire a salvare una sola vita il costo di questo servizio giustifica i soldi utilizzati per garantire la presenza su tutte le spiagge libere dei bagnini. Già lo scorso anno i bagnini della Protezione civile Valtrigno effettuarono alcuni salvataggi in mare di turisti in difficoltà”.
Il sindaco ringrazia anche l’intervento del dottor Erminio Cardarella e di un’altra dottoressa che si sono messi a disposizione in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del servizio 118.

San Salvo. “Contro le attività turistiche e l’organizzazione delle manifestazioni estive non ci sono tutti i turisti bensì solo una sola, per giunta stanziale, che si diverte a cavalcare una battaglia legale amministrativa per fare in modo che a San Salvo Marina tutte le imprese legate al movimento turistico siano costrette a chiudere”. E’ il commento del sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca in riferimento all’iniziativa di una sola turista che ha fatto ricorso al Tar su ordinanza comunale che regolava gli orari delle manifestazioni estive sul litorale.
“Altro che turisti in rivolta a San Salvo – aggiunge il sindaco – ma è solo una voce che grida e deserto ma che fa male al lavoro stagionale di centinaia di persone. Tutto il lungomare di San Salvo è disciplinato con l’approvazione del regolamento dell’attività musicale approvato dal Consiglio comunale. Il nostro è l’unico comune che lo ha adottato in tutta la regione con criteri che tengono conto delle norme vigenti in materia”.
Le manifestazioni proposte sono a misura delle famiglie e dei giovani per attrarre i turisti e rendere più accogliente il soggiorno estivo.
“Ci auguriamo che vengano respinte le doglianze eccessive di chi vuol costringere per forza a voler mettere la sordina a tutte le attività già dalle 22.30, con buona pace di tutte le imprese di pubblico esercizio e di ambulantato – sottolinea Tonino Marcello assessore alle Attività Produttive e al Turismo – mentre in tutte le altre località si fa a gara a organizzare eventi che si prolungano a tarda ora e di forte richiamo. Nessuno vuol mancare di rispetto a nessuno, ma anche le famiglie con i bambini scelgono San Salvo per vivere un’estate di eventi non certo per sballarsi ma per divertirsi e trovare del sano svago”.

San Salvo. La Femca Cisl si afferma la prima sigla sindacale all’elezioni delle Rsu dello stabilimento Bravo di San Salvo. La Federazione della Cisl ha vinto il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie con 123 voti raggiungendo così il 40,33% dei consensi. la Filctem ha ottenuto 86 voti, la Uiltec 84 e i Cobas 6.
La Femca ha eletto quattro delegati su 9: Raimondo ANTONIO è stato il lavoratore che ha ottenuto più consensi. Alla Filctem sono andati tre delegati e due alla Uiltec.
“È un risultato straordinario che ha premiato il lavoro di squadra di questi anni nonché frutto di un percorso formativo sindacale”, - dichiarano il Responsabile Aft Chieti, Franco Zerra, e il Segretario generale della Femca Cisl AbruzzoMolise, Stefano di Crescenzo .
“La Federazione della chimica della CISL porta a casa una vittoria importante in una delle aziende del gruppo Pilkington della provincia di Chieti. I lavoratori e le lavoratrici dello stabilimento hanno voluto premiare i nostri delegati per l’impegno che li ha contraddistinti nelle azioni quotidiana di tutela e rappresentanza”, - affermano Zerra e Di Crescenzo.
“E’ un traguardo prezioso che conferma la validità del nostro modello sindacale, che trae la sua forza dal radicamento territoriale e dal consenso dei lavoratori, - concludono i due segretari della Femca Cisl AbruzzoMolise.

San Salvo. Con un apposito decreto la Provincia di Chieti ha assegnato 110mila euro per gli interventi di messa in sicurezza del tratto di strada provinciale 197 che collega l’uscita dell’autostrada A14 e il ponte sovrastante la strada provinciale 201 ex Fondo Valle Trigno. Lo segnala il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca che ha ricevuto comunicazione dal presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo.
“C’è voluta una corposa corrispondenza – commenta il sindaco di San Salvo – per sollecitare un intervento per la sistemazione di questa strada provinciale, che collega l’uscita del casello dell’autostrada alla città e alla zona industriale. Dopo due anni di sollecitazioni siamo riusciti finalmente a ottenere un finanziamento, che non è assolutamente sufficiente, per mettere in sicurezza tutta la strada. Faremo di necessità virtù. Vogliono comunque ringraziare il presidente Pupillo per la sensibilità avuta nei confronti del Comune di San Salvo”.
Il sindaco infine ribadisce: “Non molleremo e insisteremo affinché gli interventi vengano completati vista l’importanza strategica di questa strada per l’economia industriale non solo per il territorio del Vastese ma per tutta la regione”.

San Salvo. “Si inizia da piccoli bisogna imparare ad amare e rispettare il mare. Sin da piccoli si deve iniziare nelle buone pratiche ambientali, che vuol dire non gettare i rifiuti per strada o sulla spiaggia, ma di utilizzare gli appositi contenitori, magari differenziandoli. Per questa ragione plaudiamo all’iniziativa di Diego Scardapane e dell’associazione Scuba Global Service”. Lo ha detto questa mattina il sindaco Tiziana Magnacca nel commentare la quinta edizione di “Puliamo a fondo”, iniziativa patrocinata dall’Amministrazione comunale che vuol sensibilizzare i bambini alla pulizia della spiaggia.
Partendo dallo spazio antistante il Biotopo Costiero i bambini, armati di guanti e buste di plastica con la presenza dei loro genitori, hanno ripulita la spiaggia da ciò che il mare ha restituito o per l’incuria dell’uomo come plastica, cicche di sigarette, alghe o semplici pezzetti di legno.
Alla manifestazione erano presenti gli assessori Giancarlo Lippis (Ambiente e Manutenzione), Tonino Marcello (Turismo) e Oliviero Faienza (Politiche sociali).
In particolare Lippis ha evidenziato l’alto valore sociale della manifestazione “Puliamo a fondo” che consente “attraverso il gioco, e con la presenza dei genitori, di imparare a mantenere pulito l’ambiente e nello specifico il nostro litorale. Anche con queste iniziative si promuove la cultura dell’ambiente che dai bambini può arrivare come messaggio ed esempio positivo agli adulti”.

San Salvo. “Sono felice per la mia città che ha ottenuto per il biennio 2018-2019 la qualifica di ‘Città che legge’. Un prezioso riconoscimento a San Salvo per l’impegno profuso in maniera continua nelle politiche pubbliche di promozione della lettura”. E’ il commento del sindaco Tiziana Magnacca alla notizia dell’assegnazione dal ‘Centro per il libro e la lettura’, d’intesa con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), dell’ambito titolo che ha l’intento di “riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva”.
Obiettivo raggiunto di essere annoverati tra i 441 comuni d’Italia ‘Città che legge’ attraverso l’attività svolta in questi anni dal ‘Centro culturale Aldo Moro’, con la gestione illuminata di Licia Zulli della Akon, e dall’impegno delle scuole e delle librerie cittadine: tutti in campo per una sorta di patto locale per favorire la lettura e la circolazione dei libri in particolare tra i più giovani.
Impegno alla lettura del Comune di San Salvo che si arricchisce, con il prezioso contributo, locale Lions Club attraverso l’organizzazione del premio di letteratura ‘Raffaele Artese Città di San Salvo’ che in questi anni è cresciuto affermandosi a livello nazionale.
“Dalla lettura dipende lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità – aggiunge il sindaco – ed è per questa ragione che continueremo con azioni comuni per la valorizzazione della lettura come stile di vita. Non basta un corpo sano, occorre avere anche una mente aperta al nuovo e alla scoperta che solo un libro può donare”.
L’assessore alla Cultura Maria Travaglini ricorda: “Una ‘Città che legge’ garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni”.

San Salvo. E’ stato completato l’intervento di razionalizzazione del traffico in via Duca degli Abruzzi, una delle arterie fondamentali per la circolazione veicolare in città. Ora si potrà circolare senza disagio per i mezzi ma, cosa più importante, non sono stati persi gli spazi per parcheggiare. L’intervento era stato richiesto da molti e da tutte le aziende di trasporto pubblico che si rifiutavano di passare su una strada.
“La sistemazione di via Duca degli Abruzzi – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – rientra in un più articolato impegno a razionalizzare la viabilità in città. Su questa strada sono state scritte e spese troppe parole, anche a sproposito, da quanti non hanno voglia di far cambiare nulla, ma anzi di lasciare tutto così com’è. Ora via Duca degli Abruzzi è facilmente percorribile con una maggiore sicurezza. Una strada su cui erano stati fatti troppi erorri nel passato, dalla viabilità all’urbanistica. Ora abbiamo posto rimedio a questi errori riuscendo a non sacrificare i parcheggi”.
“Questo intervento – dice l’assessore alla Manutenzione Giancarlo Lippis – è stato predisposto dopo aver ascoltato le esigenze di quanti transitano regolarmente su questa strada. I lavori sono stati eseguiti in economia con un progetto redatto dal nostro Ufficio Manutenzione. Sono certo che abbiamo finalmente snellito il traffico in via Duca degli Abruzzi eliminando gli ostacoli rappresentati dai vecchi parcheggi che rappresentavano una vera e propria barriera”.
La sosta, nei nuovi spazi parcheggio realizzati, sarà regolamenta a mezzo disco orario.

Pagina 1 di 18

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione