Teramo. Il Soroptimist Club di Teramo e l’Orchestra da Camera Benedetto Marcello rinnovano anche quest’anno la volontà di ricordare con stima e affetto la talentuosa violinista, prof.ssa Liliana De Dominicis, una donna che tanto ha saputo dare alla sua comunità, al mondo della musica e ai suoi amici e colleghi. Si terrà così il 26 ottobre alle ore 21 al Teatro Comunale di Teramo, la 2ª Serata in ricordo di Liliana De Dominicis che lo scorso anno fece registrare partecipazione, affetto e commozione tra i molti spettatori.

Il memorial, con la regia di Silvio Araclio e presentato dalla giornalista Dorotea Mazzetta, si affiderà per celebrare il ricordo di Liliana alla musica, interpretata dal Quartetto Saramago con la Mezzo Soprano Alba Riccioni, Gianfranco Lupidii al violino, Roberto Della Vecchia al contrabbasso e Massimiliano Caporale al pianoforte che proporranno delle più belle arie del repertorio di Rossini di cui si festeggiano, in Italia e nel mondo, i 150 anni dalla morte. Alla serata parteciperanno anche i giovani cantanti del Coro di voci bianche Nisea diretti dal M° Claudia Morelli che eseguiranno, con la preziosa collaborazione del Soprano giuliese Giorgia Cinciripi, “La fede, la speranza, la carità” un brano per soprano e coro di Gioacchino Rossini. Ad arricchire la già preziosa kermesse sarà la presenza di un importante artista teramano conosciuto nel mondo come raffinato interprete rossiniano, il Baritono Luciano Di Pasquale che si esibirà insieme alla Mezzo Soprano Alba Riccioni.

Concluderà la serata l’esecuzione di Arianna Di Pasquale alla Fisarmonica vincitrice del Premio Liliana De Dominicis 2018.

Il Premio, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, ha cambiato struttura coinvolgendo gli altri due Conservatori abruzzesi oltre al Gaetano Braga di Teramo, il Luisa D’Annunzio di Pescara e l’Alfredo Casella dell’Aquila, e dando vita ad un concorso aperto a tutte le studentesse iscritte ai corsi di strumento o canto in uno dei tre Conservatori d’Abruzzo. Il Concorso “Liliana De Dominicis”, nato dall’idea congiunta del Soroptimist Club di Teramo e dell’Associazione Orchestrale da Camera Benedetto Marcello vuole sostenere l’alta formazione di giovani musiciste abruzzesi di talento aiutandole a perseguire l’eccellenza nel proprio percorso formativo, nel solco segnato da Liliana De Dominicis, violinista e didatta.

La Giuria, composta dai Direttori dei tre Conservatori o loro delegati e da una rappresentante del Soroptimist Club, dopo un audizione tenutasi sabato scorso presso il Conservatorio Gaetano Braga di Teramo, ha stilato una graduatoria che ha visto posizionarsi al primo posto Arianna Di Pasquale iscritta al Conservatorio D'Annunzio di Pescara vincitrice del Premio di €1000,00 che verrà consegnato dalla Presidentessa del Soroptimist Club Teramo Stefania Nardini durante la serata.


Info e biglietteria

Biglietto €15,00

Botteghino del Teatro Comunale di Teramo, Piazza Cellini

da lun a ven dalle 15.00 alle 19.00.

Il giorno dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’ inizio.
tel 0861/246773

Pescara. Il girone C è il girone dei derby abruzzesi, con cinque squadre della regione ai nastri di partenza. Pescara vuole immediatamente mettere in chiaro la propria leadership territoriale, provando a sbancare Teramo questa domenica per poi approcciare al meglio ad un altro derby, quello contro la Teate Basket Chieti, che si giocherà la domenica successiva, un'altra volta in trasferta. La squadra del consorzio Unibasket, dopo lo spettacolare pubblico della prima giornata di campionato, spera di essere seguita anche fuori casa e vuole assolutamente confermare quanto di buono ha fatto domenica scorsa già da questa domenica.

Sarà d'obbligo riconfermarsi dopo il roboante successo casalingo contro la Frata Nardò. L'avversario di turno è l'Adriatica Press Teramo di coach Domizioli, una squadra che abbina tantissimi giovani di talento ad alcune pedine di assoluto valore per la categoria. La dirigenza dei biancorossi ha costruito un roster che unisce alcuni 1997 di livello (Aromando, Valerio Costa, Di Diomede), alcuni giovanissimi (l'ex Rimini Signorini e l'ex Ortona Pavicevic) e giocatori espertissimi della serie B come l'ex Amatori Andrea Lagioia e il playmaker Matteo Fabi, già visto con la canotta di San Severo e Montegranaro. La ciliegina sulla torta è il funambolico Gianluca Marchetti, già visto con la maglia di Ortona, talento di livello superiore che non sempre riesce ad esprimersi al cento per cento. Se si accende lui, di certo è il Nemico numero uno per ogni avversaria di questo raggruppamento.

Vietato sottovalutare i teramani, dunque, che all'esordio in campionato hanno perso ad Ancona all'ultimo minuto, dopo un pesante 0/2 ai liberi che avrebbero potuto chiudere il match in senso favorevole. Pescara ha già affrontato in pre-campionato la squadra sponsorizzata Adriatica Press, vincendo 80-64. Una vittoria che dice qualcosina sul valore delle squadre ma che in realtà ha un significato pari a zero: vietato prendere sotto gara l'impegno, perché il campionato ha un'altra storia, tutta da scrivere. Coach Rajola ha presentato così la partita: "primo derby stagionale e prima trasferta. Dobbiamo dare seguito alla bella prestazione di domenica scorsa e, anzi, migliorare quelle cosette in cui non siamo stati bravi. Andiamo a Teramo sapendo che in questo campionato non ci saranno mai partite facili: i nostri avversari hanno già dimostrato ad Ancona di essere una squadra di valore, giovane, ben allenata, con alcune individualità davvero importanti per la serie B. Dobbiamo avere la massima concentrazione e portare a casa i due punti".

Uno sguardo a tutto il sodalizio Unibasket: oggi, sabato 13 ottobre, alle 18:00, l'Unibasket Lanciano, dopo due successi nelle prime due gare di campionato, va a Pesaro per giocare contro il Bramante, anch'esso a punteggio pieno. Si affrontano due squadre forti, con individualità di categoria superiore e una buona struttura di gioco. Vedremo chi dovrà cedere per la prima volta il passo e chi invece continuerà la sua corsa. La squadra frentana cercherà di ripetere l'exploit esterno di Perugia, dove all'esordio in campionato vinse imprimendo alla gara un ritmo ossessivo per tutti i quaranta minuti di gioco.

Belle notizie anche dal settore giovanile: tre ragazzi del 2005 sono stati convocati nella selezione Regionale. Lorenzo Di Giambattista, Saverio Leone e Francesco Marcucci parteciperanno al Gran Galà dell'Umbria, oggi e domani, rappresentando i colori dell'Abruzzo. La selezione è guidata dal nostro Responsabile Tecnico Fabio Di Tommaso e ha come assistente, oltre a Nazzareno Taraschi, anche un altro esponente dell'Unibasket: Antonio Iarlori. Complimenti a loro e in bocca al lupo!

Con la serie B, dunque, appuntamento domenica 14 ottobre a Teramo, alle 18:00 al Palascapriano, per il derby tra Adriatica Press Teramo e Unibasket Amatori Pescara.
La partita sarà trasmessa in diretta su Rete8 Sport. La squadra pescarese conta, comunque, sul supporto dei suoi tifosi, che l'anno scorso hanno seguito i propri beniamini praticamente ovunque. Gli aggiornamenti sulla gara saranno disponibili sulla pagina Facebook dell'Unibasket, che vi consigliamo di seguire. Il servizio Netcasting è offerto dalla Lega Pallacanestro sul proprio sito ufficiale. La squadra del presidente Carlo DI Fabio giocherà in trasferta anche il match successivo, nell'attesissimo derby contro la Teate Basket Chieti.

Teramo. Tutto pronto per la Rassegna di Teatro Dialettale 2018/19 del Teatro Comunale di Teramo che ospita per la prima volta una vera e propria stagione di questo filone teatrale organizzata dal Comitato Regionale F.I.T.A. Abruzzo (Federazione Italiana Teatro Amatori).
Questa nuova offerta di intrattenimento segue la linea già tracciata da ACS Abruzzo e Molise la scorsa stagione quando, anche allora per la prima volta, il Comunale inaugurò la stagione di Teatro Ragazzi che immediatamente registrò grande successo di pubblico e di critica, evidenziando una lacuna nell’offerta cittadina. “Sono azioni che ACS programma proprio in un’ottica di apertura del luogo teatrale a differenti gusti e differenti pubblici” spiega la Direttrice Eleonora Coccagna “il teatro è un luogo vivo, in continuo fermento e aperto a tutte le forme di spettacolo, di cui il teatro dialettale è una componente molto vivace, che registra ottimi numeri di pubblico in tanti teatri del territorio abruzzese”.
La FITA, molto attiva su tutto il territorio nazionale, in Abruzzo segue già le rassegne dialettali al Marrucino di Chieti e in tanti altri importanti teatri sempre con un grande seguito e ottimi riscontri. Il Presidente della FITA Abruzzo, Antonio Potere, regista della compagnia teatrale “I Marrucini” di Chieti e direttore artistico di numerose rassegne regionali, dichiara: “E’ la prima volta che al Teatro Comunale di Teramo si organizza una vera e propria stagione di teatro dialettale, un cartellone di sette spettacoli che accompagneranno il pubblico da novembre a marzo, una grande soddisfazione per la FITA che, sono sicuro, sarà la gioia di tanti appassionati di questa particolare e popolare forma teatrale che tanto successo ha nei teatri di tutta la Regione. Per questa Rassegna mi avvalgo della collaborazione del Comitato Provinciale F.I.T.A. Teramo presieduto da Angelo Del Sordo, nonché regista e attore della Compagnia “I Sestini” di Teramo che reciterà lo spettacolo fuori concorso.
La Rassegna è l’occasione per istituire il 1° Trofeo FITA Teramo, una competizione a premi tra le compagnie che si esibiranno che verranno valutate da una tecnica e dalla giuria degli abbonati che voteranno alla fine di ogni spettacolo. La Rassegna verrà presentata dall’attrice e aiuto regista Ambra Porreca.
La campagna abbonamenti inizia lunedì 1 ottobre

LA RASSEGNA
Tutti gli spettacoli si terranno di DOMENICA alle ore 17,30
18 novembre - Il primo titolo della stagione è NU JURNE DI FESTE, in scena la Compagnia La Bottega del Sorriso scritto da Tonino Ranalli, regia di Betty Gianforfte. Un giorno di festa, e che festa: Natale! Con tutti i suoi propositi di bontà, di pace, di serenità, il giorno più bello dell'anno ed invece…l'ipocrisia e la vera natura umana vengono a galla.
02 dicembre – E’ la volta di LA FORTUNA CON L'EFFE MAIUSCOLA una commedia di Eduardo De Filippo e Armando Curcio, per la regia di Brunella Iannetti portata in scena dall’Ass. culturale Il Torrione. É la storia di povera gente, raccontata con quell'arguzia, quell'umorismo e quella umanità che rendono immortali le opere di Eduardo, un viaggio dolce-amara nella natura immutata dell’uomo.
20 gennaio – L’anno nuovo vedrà in scena la compagnia Le Muse con FIJE, FIJASTRE E FIJE DI BBONA MAMME di Marina Di Carluccio che ne firma anche la regia. Due “signorine” attempate, con fratello a carico e consorte, segreti, voci dell’aldilà, sogni svaniti, parenti e sorprese rendono la storia ricca di equivoci e colpi di scena.
10 febbraio - TU CHE LI TRUNCHE, JE CHE LA PAJE, FOCHE FI... FOCHE FACCE... di Giancarlo Verdecchiache cura anche la regia di questa commedia con la Compagnia Teatrale Atriana ambientata in una casa di media borghesia dove regna il concetto dell’apparire e non dell’essere, una commedia dell’equivoco, ricca di colpa di scena dove la morale la fa da padrona.
24 febbraio - LUDOVIC LA MAGH DI CAPRAFIC, narra la vicenda, scritta e diretta da Attilio De Baptistis, della famiglia Sventura composta da Luigi detto “Gino”, e dalla sorella Ludovica, entrambi falsi invalidi. Una serie di vicende porteranno Ludovica a fingersi maga per sfuggire alle maglie della giustizia, ma quando le cose sembrano andare bene, qualcosa purtroppo complica di nuovo tutto. In scena la Compagnia Teatrale Ca Mò Ce Pruveme.
10 marzo – Scritto da Italo Conti AGENZIA SCAMPAMORTE rappresenta l’immortale contrasto tra vecchie e nuove generazioni, tra tradizione e innovazione tecnologica, tra genero e suocero, il tutto ambientato nel particolare ambiente di una agenzia funebre. Regia Giancarlo Micozzi, Ass. Culturale La Lanterna di Diogene
24 marzo – Ultimo spettacolo della rassegna, fuori concorso, è N'UPIRAZIONE A LA BANCHE E UNE A L'USPIDALE, di Antonio Capuani , regia e allestimento scenico di Angelo Del Sordo con la Compagnia I Sestini. La parabola discendente di Pasquale il truffatore che, in un divertente via vai di mogli in visita, riesce a portare a termine imbrogli e zingarate da un letto di ospedale, finché non diviene vittima a sua volta di un errore sanitario…
Durante l’ultima data in cartellone vi sarà la CERIMONIA DI PREMIAZIONE del 1° trofeo FITA Teramo.

CAMPAGNA ABBONAMENTI DA LUNEDI’ 1 OTTOBRE 2018
ABBONAMENTO - 7 spettacoli (6 + 1 fuori concorso)
INTERO € 50,00
RIDOTTO € 38,00 (under 26 e over 65)

ABBONAMENTO RIDOTTO AI POSSESSORI DI ABBONAMENTI A TARIFFA PIENA DELLA STAGIONE DI PROSA

INTERO € 45,00 - RIDOTTO € 35,00

BIGLIETTO
INTERO € 12,00
RIDOTTO € 10,00 (under 26 e over 65)

PREVENDITA ONLINE
Su www.ciaotickets.com, nei punti vendita autorizzati oppure scaricando l'APP “Abruzzo dal Vivo”.

PER INFO
Teatro Comunale di Teramo - Piazza Cellini
dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00
tel. 0861246773 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.acsabruzzo.it

COMITATO REGIONE F.I.T.A. ABRUZZO
Via degli Agostiniani, 52 – 66100 – Chieti (CH)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.fitateatroabruzzo.altervista.org

Teramo. Il 21 settembre presso il Relais Corte dei Tini si è svolta la IX Charter Night del Soroptimist club di Teramo, “un momento suggestivo e ricco di significato che suggella l’impegno del Soroptimist - ha ricordato la Presidente Stefania Nardini, confermata per il secondo anno –simbolo della volontà di partecipazione, collaborazione, solidarietà e reciproca comprensione, che al di là di ogni barriera, unisce tutte le Soroptimiste del mondo in occasione dei compleanni dei Club”.

Presenti alla cerimonia dell’accensione delle candele la Vice Presidente Nazionale Maria Antonietta Lupi e la madrina del club Tonci Salmè Gallenga oltre a una numerosa e qualificata rappresentanza di autorità tra cui il Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, il Vescovo di Teramo monsignor Lorenzo Leuzzi, il Presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino ed il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Teramo, tenente colonnello Giorgio Naselli.

La Presidente ha relazionato sulle attività intraprese dal club nel corso dell’anno, sottolineando l’impegno del sodalizio al servizio del territorio e nell’ambito del sociale, reso possibile anche grazie alla rete di relazione soroptimista, focalizzando in particolare l’attenzione sul progetto nazionale “Si fa STEM”, rivolto alle studentesse delle scuole secondarie per rimuovere fra le giovanissime gli stereotipi che impediscono una libera scelta e per promuovere l'interesse per le carriere STEM (scienze, ingegneria, tecnologia e matematica), al quale il club di Teramo ha aderito attraverso l’istituzione di una borsa di studio giunta quest’anno alla III edizione, dedicata alle talentuose studentesse che scelgono una facoltà STEM. A ciò va aggiunta l’iniziativa di istituire borse di studio destinate a giovani musiciste abruzzesi, attraverso il concorso dedicato alla compianta musicista teramana Liliana De Dominicis, cofondatrice dell’orchestra da camera “Benedetto Marcello”.

La serata è proseguita con l’ingresso di due nuove socie, la dott.ssa Sonia Delle Monache, cardiologa dell’ospedale civile di Teramo, e la dott.ssa Michela Marozzi, district manager Intimissimi del gruppo Calzedonia “affinché il loro entusiasmo e la loro professionalità portino linfa nuova a tutte le socie” ha commentato la Presidente.

Al termine della cerimonia, la cena di gala è stata allietata dall’esibizione del giovane e talentuoso musicista abruzzese Stefano Camilli.

Teramo. La Stagione di Prosa del Teatro Comunale di Teramo 2018/19 nasce dalla sinergia tra ACS Abruzzo e Molise e la Società della Musica e del Teatro "Primo Riccitelli", per un cartellone di otto spettacoli selezionati dal Direttore artistico Ugo Pagliai.

Si parte martedì 6, mercoledì 7 e giovedì 8 novembre con LE SIGNORINE, Isa Danieli e Giuliana De Sio in scena in questa commedia scoppiettante di Gianni Clementi per la regia di Pierpaolo Sepe. Uno spaccato dei nostri giorni, che sa sfruttare abilmente la comicità che si cela dietro al tragico quotidiano, soprattutto grazie a due formidabili attrici del nostro teatro. Un testo irriverente e poetico che ci ricorda come la famiglia sia il luogo dove ci è permesso dare il peggio di noi, senza il rischio di perdere i legami più importanti.

Martedì 20, mercoledì 21 e mercoledì 21 novembre Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Lucia Mascino e David Sebasti saranno protagonisti di BELLA FIGURA, di Yasmina Reza, diretti da Roberto Andò con la partecipazione di Simona Marchini.Ambientato tutto in esterno, questo lavoro teatrale può essere considerata una “tragedia divertente”, secondo l'appropriata definizione che ne ha dato il regista inglese Matthew Warchus. Anche in questo suo ultimo testo, la Reza spinge all’eccesso le contraddizioni e le nevrosi dei personaggi, creando effetti capaci di provocare al contempo un disagio sottile e risate clamorose.

Giovedì 6 e venerdì 7 dicembre Roberto Ciufoli sarà il protagonista di A CHRISTMAS CAROL – Il Musical la nuova produzione della Compagnia dell’Alba, adattamento del celebre romanzo di Charles Dickens che, per la prima volta in Italia andrà in scena con le musiche originali del compositore statunitense Alan Menken con la direzione musicale del maestro Gabriele De Guglielmo per la regia e coreografie di Fabrizio Angelini. Un classico del Natale con le musiche che hanno incantato Broadway.

Il 2019 con la Prosa inizia sabato 12 e domenica 13 gennaio con I MISERABILI di Victor Hugo che vedranno protagonista Franco Branciaroli diretto da Franco Però nell’adattamento teatrale di Luca Doninelli. Una sfida importante perché affronta uno dei più famosi romanzi della cultura occidentale, un affresco della società ancora incredibilmente attuale, soprattutto in periodi storici in cui si assiste all’inesorabile ampliarsi della forbice fra i “molto ricchi” e i “molto poveri”, fra chi è inserito nella società e chi invece ne è ai margini.

Martedì 29 gennaio e mercoledì 30 gennaio Paola Gassman, Mirella Mazzeranghi, Paola Tiziana Cruciani, Claudia Campagnola e Giulia Rupi saranno in scena con TUTTE A CASA di Giuseppe Badalucco per la regia di Vanessa Gasbarri. Senza dimenticare la tragedia della guerra sullo sfondo con toni della commedia e del sentimento, in una piéce dolce-amara tutta al femminile, la storia si concentra sull’aspetto, abbastanza inedito ma di enormi proporzioni, dell’ingresso delle donne nel mondo del lavoro. Le cinque protagoniste si confrontano fra loro e imparano a costruire un diverso modo di rapportarsi, declinato al femminile e ispirato ai valori della solidarietà umana e della reciproca comprensione; e scoprono, ciascuna di se stessa, doti e aspirazioni che nemmeno pensavano di possedere.

Giovedì 14 e venerdì 15 febbraio in scena Alessandro Benvenuti in L’AVARO di Moliére adattamento e regia di Ugo Chiti, un classico immortale che riesce nello stesso tempo a raccontarci il presente senza bisogno di trasposizioni o forzate interpretazioni. Chiti con questo lavoro riprende il ricco e fortunato filone di riscritture di classici per Arca Azzurra, innestando le vicende dei grandi classici nel linguaggio, forte, crudo, e a volte comicissimo che gli è proprio e che diventa tutt’uno con le sue regie, scavando nelle psicologie dei personaggi. Il risultato è uno spettacolo amaro e irresistibilmente comico, un lavoro di bruciante modernità.

Il scena martedì 5 e mercoledì 6 marzo PICCOLI CRIMINI CONIUGALI con Michele Placido e Anna Bonaiuto di Éric-Emmanuel Schmitt, regia Michele Placido. Gilles e Lisa sono sposati da oltre quindici anni, scrittore di gialli lui casalinga lei, vite intrecciate ma in un certo senso estranee, come dimostra il confronto che i due hanno e sul quale si gioca tutta la commedia. Un sottile, brillante gioco al massacro a due voci inventato dal drammaturgo più amato d’oltralpe, un veloce e dinamico confronto verbale tra i due protagonisti, un susseguirsi di battute, ora amorevoli ora feroci, ora ironiche ora taglienti, uno scontro che si genera dove una grande passione inespressa cerca un modo per sfogarsi.

La Stagione si chiuderà martedì 9 e mercoledì 10 aprile con IL POMO DELLA DISCORDIA che vede protagonisti Maria Nazionale e Carlo Buccirosso che è anche autore e regista. In scena una spassosa e garbata parodia della mentalità omofobica, che affronta in modo leggero ma non banale la delicata questione del rapporto tra genitori e figli e ci fa riflettere su pregiudizi ancora diffusi. La scrittura con dialoghi serrati e tempi comici ben calibrati, rende la commedia frizzante e di grande dinamicità.

Teramo. Dopo il successo del”Le uova fatali”, lo spettacolo di fine corso messo in scena a luglio con tutti gli allievi del suo corso di teatro, Rolando Macrini, affiancato da ACS Abruzzo Molise, dà il via ad una nuova stagione di Corsi esperienziali al Teatro Comunale di Teramo rivolti a bambini, ragazzi e adulti che potranno provare sin da subito l’emozione del palcoscenico, svincolandosi dall’impostazione teatrale in senso stretto, attraverso un percorso ludico ed emotivo che li porterà a mettersi alla prova, scoprendo lati nascosti di sé, sino alla drammatizzazione e messa in scena dello spettacolo finale.

Ad accompagnarli in questa avventura sarà Rolando Macrini, direttore artistico di RED Festival di Teatro Sperimentale, già direttore del CUT (Centro Universitario Teatrale di Viterbo), si forma presso La MaMa Experimental Theatre Club di New York e La MaMa Umbria International di Spoleto. E’ conosciuto per le sue opere dal carattere sperimentale, musicale e visivo, legato alla filosofia de La Mama e de Il Teatro del Mondo “Il Teatro ha una funzione terapeutica aiuta l’individuo a superare le proprie inibizioni e timidezze” spiega Macrini “riesce a costruire con facilità un gruppo affiatato di attori/studenti con un unico vero fine: raccontare una storia facendolo insieme, ognuno con il proprio ruolo e con il proprio compito nel rispetto e supporto degli altri. Mettere in scena una storia significa vivere, impersonare quella storia e personaggio e per farlo bisogna studiare, approfondire, apprendere le tecniche teatrali di: memoria, postura, dizione, presenza scenica, attenzione…., che permettono alla fine del processo di produzione di mettere in scena un vero e proprio spettacolo teatrale.

Questo strumento è capace di arricchire, formare e istruire tutti, ma soprattutto i cittadini dell’Italia di domani, i veri attori protagonisti del futuro.”

Ad arricchire il percorso degli sperimentatori sarà l’apporto del Prof. Fabrizio Deriu - UniTe, consulente scientifico del Corso che, a proposito dell’azione terapeutica del teatro aggiunge “Il teatro resta, come nessun altro, un luogo rigenerante e positivo fatto per chiunque abbia voglia di andarci nel desiderio di condividere un’esperienza non raggiungibile nell’isolamento e davanti al gelo di uno schermo”.

I corsi avranno inizio martedì 25 settembre con l’OPEN DAY, in seguito si svolgeranno tutti i martedì secondo questo orario: Bambini a partire dai 6 anni dalle 16.30 alle 18.00; Ragazzi dalle 18.00 alle 20.00; Adulti dalle 21.00 alle 23.00. Ogni prima lezione è gratuita.

Per costi, iscrizioni e ogni informazione: Teatro Comunale di Teramo Piazza Cellini,Tel. 0861 246773, dal lunedì al venerdì dalle 15,00 alle 19,00 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pescara. Sabato scorso si è giocato il terzo test precampionato dell'Unibasket Pescara del presidente Carlo Di Fabio, nuovamente contro una squadra che gli adriatici ritroveranno nel proprio girone del campionato di serie B. Avversario, dunque, il Teramo Basket 1960 nel palasport di San Nicolò a Tordino. Pescara ha ben impressionato e ha vinto nettamente i primi due quarti, riuscendo poi a rimanere in vantaggio al passare dei minuti. Tanti esperimenti, ben riusciti, da parte dello staff tecnico pescarese, davanti a una squadra molto giovane e di buona prospettiva. Il test si è concluso 80-64 per l'Unibasket.

Coach Rajola lancia Carpanzano e Del Sole nello starting five, dove figura anche Marko Micevic, preservato nelle prime due amichevoli. Teramo risponde con tre piccoli contemporaneamente (Costa, Fabi e Marchetti) in campo a spalleggiare l'azione dei lunghi Aromando e Pavicevic. Pescara fa valere la sua supremazia e gioca un ottimo primo quarto, in cui fa girare benissimo la palla e fa valere il talento dei tre giocatori già citati. Davanti al talento degli ospiti, Teramo patisce in particolare l'assenza del lungo Di Diomede (a riposo con una caviglia fasciata) e la squadra risulta un po' leggera rispetto a Micevic e compagni. L'Unibasket chiude il primo parziale 24-15.

Teramo parte meglio nel secondo quarto e piazza un parziale di 11-2. Coach Rajola ferma il gioco e urla tutta la sua tenacia ai ragazzi in campo. L'Unibasket torna a correre, ruota tanti quintetti e trova buone soluzioni da tutti i giocatori, con 7 punti di fila di Potì, una penetrazione di Caverni e due cioccolatini al bacio di D'Eustachio per Del Sole e Capitanelli. Alla sirena si registra il 22-16 per Pescara (46-31 nel punteggio complessivo).

Nel terzo tempino si registra un maggiore equilibro, con una serie di sorpassi e controsorpassi (e infatti il parziale si chiude 19-19). Micevic segna una gran tripla e poi subisce un colpo alla zigomo, ma vuole a tutti i costi restare in campo. Intanto, Serafini piazza la giocata spettacolare della partita, con una stoppatona su Aromando lanciato in penetrazione.

L'ultimo parziale è di puro allenamento e le due panchine scelgono di lanciare quintetti del tutto sperimentali. Tanti minuti in campo per il giovanissimo Di Donato, che si fa valere e segna pure i suoi primi punti con la squadra. L'Unibasket vince il tempino 15-14, per il finale di 80-64.

Coach Rajola: "Una partita che ci offre ottimi spunti di riflessione. Abbiamo le gambe sovraccariche di lavoro perchè siamo nella terza settimana di preparazione ed è normale che sia così e, di conseguenza, avendo giocato anche mercoledì, ho preferito ruotare parecchio i giocatori a disposizione. In questo modo abbiamo provato quintetti nuovi, per esempio con Serafini da "tre" o addirittura Potì da "quattro". Sono contento di come stiamo crescendo, dei miglioramenti fisici di Micevic e di tanti altri aspetti, C'è tanto da lavorare ma credo ci siano i presupposti per fare bene. In settimana abbiamo parlato della necessità di fermare meno la palla e di farla girare di più e credo si sia visto. Qualche giocatore è un po' affaticato dalla preparazione e magari può sbagliare qualcosina in più degli altri, ma non è un problema, lo sappiamo e continuiamo a lavorare con uno spirito molto positivo".

Milano. FlixBus festeggia il suo secondo anniversario a Teramo con un bilancio positivo: triplicati i passeggeri nell’ultimo anno. Dal lancio delle prime linee ad oggi, FlixBus ha incrementato i collegamenti da Teramo con grandi e piccoli centri a livello nazionale, per rispondere sempre meglio alle esigenze di mobilità degli abitanti della città.

Roma, Ancona e Napoli, le città preferite da chi viaggia da Teramo

Tra le mete di maggiore interesse da parte degli abitanti di Teramo, Roma occupa il primo posto, con corse dirette fino a tre volte al giorno e a meno di tre ore di distanza; seguono Ancona, nota per le sue spiagge, e Napoli, collegata in modo diretto fino a due volte al giorno. A queste destinazioni, per l’estate 2018 si aggiungono anche Civitanova Marche, nota per il centro storico della Città Alta e collegata fino a quattro volte al giorno, e San Benedetto del Tronto, a solo un’ora di viaggio. Oltre a queste località, dalle fermate di Piazza San Francesco e San Nicolò è possibile raggiungere città d’arte quali Firenze e Pisa, località marittime come Cupra Marittima e molte altre.

Tutte le corse, acquistabili online, via app e in agenzia viaggi, sono operate in collaborazione con una rete di aziende partner dall’esperienza pluriennale che mettono a disposizione mezzi e autisti, mentre FlixBus si occupa della pianificazione di rete e cura il marketing, la comunicazione e il pricing. A bordo, Wi-Fi, prese elettriche e toilette.

Teramo. Il Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca ha partecipato a Teramo all'assemblea pubblica "Un Tetto per Tutti", sul tema della ricostruzione e delle politiche dell'abitare in special modo per le case Ater di Colle Atterrato e per le palazzine popolari di via Luigi Longo che versano in uno stato di vera e propria emergenza abitativa.

L'iniziativa è stata organizzata dall'USB e dal centro politico "Sandro Santacroce", insieme al neo-sindaco Gianguido D'Alberto, alla Vice Sindaco Maria Cristina Marroni, all’Assessore Valdo Di Bonaventura ed al Capogruppo Consiliare di Maggioranza, Andrea Core.

"Si è affrontato il problema del cosiddetto housing sociale di via Longo e l'opportunità di ripensare radicalmente il paradigma ereditato dalla precedente amministrazione - scrive Mazzocca sulla sua pagina social - A tal riguardo, la posizione netta e limpida del Sindaco D'Alberto è stata sia illuminante che confortante".

"Abbiamo poi discusso il tema della ricostruzione - continua il Sottosegretario - Vero nodo politico fondamentale non solo per la città ma anche per la credibilità della Regione tutta. A fronte del dramma di 4mila teramani, è necessario un deciso cambio di passo. Per queste ragioni ho paventato la possibilità di restituire la delega da poco assegnatami. E, anzi, rimarco con forza la necessità di disporre di un adeguato numero di unità attive nell'Ufficio Ricostruzione. La gestione di una simile crisi merita una rubricazione eminente, non trascurabile, irrimandabile".

"Nonostante ciò - conclude Mazzocca - nel pomeriggio di oggi, sarò a Teramo presso l'Ufficio Speciale per la Ricostruzione, per gli incontri previsti con i cittadini e per prepararmi alla prossima riunione di Cabina di Regia che avrà luogo a Roma giovedì 2 agosto".

Teramo. Seguire passo passo la concretizzazione di un lavoro teatrale sin dalla sua nascita, vederlo crescere e cambiare, e partecipare attivamente con commenti, domande, osservazioni: tutto questo è possibile a Teramo al Teatro Comunale dove Elisa Di Eusanio e Andrea Lolli sono, dopo il periodo già fatto ad aprile, di nuovo in Residenza artistica per "Zone_Libre azioni di sostegno alla creatività emergente" il progetto di Residenze di ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, grazie anche al sostegno di Fondazione Tercas e a Florian Metateatro.
Elisa con l'associazione Hypsis presenterà venerdì 27 luglio alle ore 11 un work in progress dal titolo Neve di Carta, un lavoro liberamente ispirato dal libro di Annacarla Valeriano "Ammalò di testa", con la drammaturgia di una grande sceneggiatrice, Letizia Russo, la regia di Daniele Muratore,le musiche di Stefano De Angelis.
Coloro che assisteranno alla prova aperta avranno il privilegio di poter realmente sbirciare in anteprima tra le pagine di uno spettacolo teatrale che vedremo in futuro sui più prestigiosi palcoscenici d'Italia, avere un incontro privilegiato con gli attori che potranno rispondere a domande e curiosità. Alla prova aperta saranno presenti operatori del settore e portatori d'interesse.

Pagina 1 di 14

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione