Vasto. Si è tenuto ieri nell’Aula Consiliare del Comune di Vasto, l’incontro della Camera di Commercio Chieti-Pescara assieme ai soggetti promotori dell’intesa preliminare per la Costa dei Trabocchi sul Masterplan della Via Verde. L’incontro è stato finalizzato a conoscere gli obiettivi e la struttura del Masterplan per individuare i progetti e le azioni su cui puntare nel breve e medio periodo. Tre sono stati i temi (Risoluzione delle criticità, Valorizzazione delle qualità ed eccellenze, Costruzione e rafforzamento delle tipicità), discussi da quattro tavoli di lavoro per individuare le priorità ed eventuali altre opportunità. Sono state discusse inoltre le sottotematiche e ogni tavolo ha espresso un punteggio delle priorità che il Masterplan deve andare ad affrontare. Il prossimo appuntamento è in programma per il mese prossimo.

“Vasto - ha detto il sindaco Francesco Menna - deve avere un ruolo guida. Ritengo che un criterio sull’estensione territoriale, ossia un sistema per definirne i confini, possa essere quello delle infrastrutture viarie. Valutando per esempio l’area compresa tra l’Aeroporto d’Abruzzo di Pescara fino a Marina Sveva di Montenero di Bisaccia secondo porto turistico dell’Abruzzo, comprendendo anche la vicina San Salvo e Montenero che sono località prive di trabocchi. In questo quadro Vasto ha un ruolo principale”.

Chieti. «Pronti a fare la nostra parte, la Asl non ignora né calpesta i diritti dei lavoratori impiegati nei servizi esternalizzati»: questo il commento del direttore generale dell’Azienda sanitaria della provincia di Chieti, Pasquale Flacco, che questa mattina ha incontrato la delegazione dell’Unione sindacale di base (Usb), guidata da Marco Iasci. Presente anche il direttore amministrativo, Giulietta Capocasa.

Sul tavolo sono state poste questioni cruciali per la sigla sindacale, quali le prospettive future di ausiliari e operatori socio-sanitari, attualmente impiegati negli ospedali e servizi aziendali, alle dipendenze di cooperative affidatarie dell’appalto, la cui scadenza è fissata al 31 dicembre. A tale proposito il manager ha anticipato che sarà adottata a breve una delibera per la proroga di un anno del contratto con la cooperativa a cui erano stati aggiudicati i servizi di ausiliariato, in attesa che possa essere bandito il concorso che sarà unico per le quattro Asl, e portato avanti da una capofila che sarà indicata nelle linee guida a cui stanno lavorando gli uffici della Regione Abruzzo.

Particolare attenzione è stata posta su quella che Usb denuncia come violazione delle norme del contratto collettivo, che riguarda l’utilizzo fuori legge dell’orario supplementare: in particolare, a detta della sigla sindacale, alcuni lavoratori della cucina vengono impiegati per una sola ora al giorno, a fronte di un minimo previsto di due, salvo poi arrivare a raddoppiare, ogni mese, il numero di ore supplementari consentite. E, sempre in tema di tutela dei diritti dei lavoratori, è stato chiesto il rispetto della consegna dei turni mensili a operatori socio sanitari e ausiliari almeno una settimana prima, come avviene per i dipendenti Asl: attualmente, invece, anche per via dei tempi che intercorrono tra le richieste dei reparti e l’organizzazione del lavoro, al personale delle coop, secondo l’Usb, viene comunicato l’orario che dovranno assicurare nel mese successivo un paio di giorni prima. Il sindacato lamenta che verrebbe così di fatto negata la possibilità di organizzare e conciliare gli impegni di vita e di lavoro.

Il manager ha assicurato che convocherà a breve un incontro con le società dell’Ati, alle quali chiederà conto delle questioni sollevate dall’Usb, verificando il rispetto dei contratti e soprattutto la salvaguardia della dignità dei lavoratori. I contenuti dell’incontro saranno verbalizzati e inviati poi alla sigla sindacale.

Vasto. E’ in programma per il prossimo 4 dicembre 2018 alle ore 17,00 presso la “Sala Consiliare” del Comune di Vasto un incontro con gli operatori turistici per discutere della legge 77/2000 e del bando della Camera di Commercio di Chieti e Pescara per illustrare il bando per incentivare lo sviluppo del cicloturismo nei territori delle Province di Chieti e Pescara.
Ci saranno tra gli altri: l’assessore regionale al Turismo Giorgio D’Ignazio ed il Dirigente Dott. Francesco Di Filippo, il sindaco di Vasto, Francesco Menna, l’assessore al Turismo del Comune di Vasto, Carlo Della Penna e Gianluca De Santis della Camera di Commercio.
Il bando è mirato a sostenere ed agevolare gli investimenti effettuati da imprese turistiche impegnate nella riduzione del rischio sismico, della sostenibilità ambientale, dell’accessibilità alle persone diversamente abili ed al riutilizzo del patrimonio edilizio esistente. Possono beneficiare della misura strutture ricettive alberghiere, campeggi, villaggi turistici e stabilimenti balneari. Tutti gli operatori turistici sono invitati a partecipare.

Chieti. Il bollettino diffuso pochi giorni fa dalla World Metereological Organization (WMO - Organizzazione Metereologica Mondiale) ha reso noto un nuovo preoccupante record dei livelli di gas serra presenti nell’atmosfera. Secondo l’agenzia specializzata dell’ONU, infatti, nonostante gli impegni e gli obiettivi assunti e ribaditi a livello mondiale, non si registra al momento alcuna inversione positiva di tendenza. Avviene anzi il contrario: le concentrazioni medie globali di anidride carbonica nel 2017 hanno raggiunto 405,5 parti per milione (ppm) mentre nel 2016 erano 403,3 ppm e nel 2015 “appena” 400,1 ppm, un valore comunque già altissimo. Sono aumentate anche le concentrazioni di altri gas serra come metano e ossido nitroso.

Una situazione preoccupante, con allarmanti prospettive per il futuro. Ma intanto già oggi paghiamo le conseguenze del cambiamento climatico in atto, sia come collettività, con gli eventi estremi che sempre più frequentemente si ripetono in tutto il mondo (e l’Italia con la sua fragilità idrogeologica non fa certo eccezione), sia come individui.

Su queste tematiche, importanti per ciascuno di noi, il WWF Chieti-Pescara e il Museo universitario propongono un incontro informativo e di approfondimento. Giovedì 29 novembre, con inizio alle ore 17:30, presso l’auditorium del Museo, a Chieti in piazza Trento e Trieste, il ricercatore di Fisica del sistema Terra e per il mezzo circumterrestre dell’ateneo teatino Piero Di Carlo parlerà de “Le conseguenze del clima che cambia e il ruolo dell’uomo” mentre lo psichiatra Gianfranco Contini approfondirà il discorso sui riflessi che questi cambiamenti stanno avendo e/o possono avere su chi li subisce con un intervento sul tema: “Dalla Meteoropatia alla Solastalgia”. Seguirà un dibattito.

Un appuntamento da non perdere, anche perché ciascuno di noi può fare qualcosa. Saperlo può essere davvero importante. Ingresso gratuito sino a esaurimento posti.

Tollo. Giovedì 29 novembre alle 18,30 all’EnoMuseo verranno illustrate le nuove opportunità di finanziamento per le nuove imprese e quelle esistenti con lo strumento del Microcredito e per le imprese ricettive (alberghi, affittacamere, b & b, case per ferie, ecc.).
Si parlerà di queste opportunità con i tecnici esperti e operatori del settore.

Pescara. Mercoledì 28 novembre alle 18, presso la libreria Primo Moroni in via dei Peligni 93 a Pescara, si terrà un incontro con Elio Pecora, uno dei maggiori poeti italiani, autore di “Rifrazioni”, uscito nel 2018 nello Specchio di Mondadori. Converseranno con lui: la professoressa Stevka Smitran, dell’Università “G. D’Annunzio” e Massimo Pamio, scrittore e saggista. Leggeranno alcuni testi gli attori Antonella De Collibus e Alessio Tessitore. Il chitarrista Lorenzo Di Marcoberardino terrà un breve concerto in omaggio dell’illustre ospite, peraltro vincitore della recente 17^ edizione del Premio L’Aquila - Laudomia Bonanni. Elio Pecora è autore di poesie, romanzi, saggi critici, testi teatrali, prose e poesie per bambini. Ha curato antologie di poesia italiana e letture pubbliche di poesia. Ha collaborato a quotidiani, settimanali, riviste, programmi Rai. Dirige la rivista internazionale “Poeti e poesia”.

Nato in Campania nel 1936, fra il 1938 e il 1939, ha vissuto in Grecia dove il padre era stato destinato dal Ministero della Marina. Sempre seguendo il padre, ha vissuto a La Spezia, poi dal '41 all'estate del '44 ha vissuto con la madre e con il fratello Osvaldo, minore di tre anni, nel paese nativo di S. Arsenio. Nel 1944, chiamato il padre a rappresentare la Marina Italiana presso il Comando Inglese, la famiglia si trasferisce a Napoli dove abiterà fino al 1966, frequentando le scuole fino al liceo classico e alla facoltà di giurisprudenza. Nel 1966 raggiunge la Svizzera dove rimane per tutta l'estate a Losanna. Dall'ottobre di quello stesso anno va ad abitare a Roma dove passa per diversi impieghi e, per tutto il '67, lavora nella libreria Bocca di piazza di Spagna. Nel 1968 parte per la Germania dove compone il suo primo libro. Tornato a Roma, lavora nella galleria
dello scultore Marotta, e come consulente nella libreria Bocca. Il suo primo libro circola dattiloscritto, partecipa al premio milanese “L'inedito” dove arriva finalista, viene pubblicato nell'autunno del 1970 dall'editore Cappelli: gli frutterà l'amicizia di Elsa Morante e l'attenzione di Pier Paolo Pasolini. Scrive schede di lettura per l'editore Bompiani, conosce Juan Rodolfo Wilcock e, nella casa a Velletri di quest'ultimo, è invitato da Giancarlo Scoditti a scrivere di libri sulla rivista Mondoperaio. Seguiranno le sue collaborazioni settimanali a La Voce Repubblicana, che dureranno per oltre vent'anni, con una rubrica letteraria e, per tre anni, anche con una rubrica di cinema.

Dagli anni settanta agli ultimi anni novanta collabora a quotidiani e settimanali fra i quali: La Voce Repubblicana, Tempo Illustrato, La Stampa-Tuttolibri, L'Espresso, La Repubblica-Mercurio, Reporter, Wimbledon, Il Mattino, e alle riviste Nuovi Argomenti, Ulisse, Tempo Presente. E’ legato da forti amicizie ad Alberto Moravia, Elsa Morante, Aldo Palazzeschi, Sandro Penna, Dario Bellezza, Amelia Rosselli, Elsa De Giorgi, Francesca Sanvitale, a musicisti fra cui Goffredo Petrassi Fabrizio De Rossi Re e Mauro Bortolotti, a pittori come Fabrizio Clerici, Carlo Cattaneo, Domenico Colantoni, a registi come Carlo Lizzani, a critici come Tullio Kezich, ad antropologi come Giancarlo Scoditti, Ida Magli, Luigi Lombardi Satriani. A molti di questi amici ha dedicato scritti critici e poesie e di recente un libro di ricordi, Il libro degli amici, uscito per Neri Pozza. Collabora alla RAI (Dipartimento Scuola ed Educazione, Radio per gli Stranieri, Radio 2 e Radio 3), con un numero notevole di recensioni di volumi di prosa e di poesia; cura numerosi programmi
fra i quali: Un libro, una regione; Il Sud nella letteratura italiana contemporanea; Le fiabe italiane nelle raccolte dell’800; Scrittori dimenticati o trascurati del Novecento Italiano; I poeti e il sogno; I poeti e il mattino; Scienza e letteratura; Le città e la musica: e con Mia Tannenbaum; La musica e la poesia in Italia dagli inizi al Novecento. Prima collaboratore, poi presidente dell'Unione Lettori Italiani, cura a Roma un numero fittissimo di presentazioni di libri e di autori negli Studi del Canova e nella Libreria Bibli.

Roma. Sabato 24 Novembre dalle ore 16 alle ore 19 presso il Centro Culturale Gabriella Ferri, Via Galantara 7, a Roma Osservatorio Salute e Sicurezza in collaborazione con il Municipio Roma IV presenta l'evento "I segni in-visibili della violenza" che ha ottenuto il patrocinio gratuito della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo (RIDE-APS), Capofila Italiano della Fondazione Anna Lindh.
Il programma si apre alle 15.45 con la registrazione dei partecipanti. Alle 16 i saluti istituzionali di Stefano Rosati, Assessore alle Attività Culturali, Attività Sportive e Politiche Giovanili e Isabella Parrilla Assessore al Bilancio, alle Pari Opportunità e alla Trasparenza presso Municipio IV Roma. Si prosegue con l’apertura lavori con Flavia Margaritelli Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza. Modera Michela Zanarella, Presidente Le Ragunanze e Presidente della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE-APS.
Tanti gli argomenti da affrontare: “Gli effetti dello stupro sulla vittima: Quando la negazione diventa sociale” con Rossana Rosato, Psicologa e Resp. Area Perizie e Psicodiagnostica Associazione Osservatorio Salute e Sicurezza; “Il reato di violenza. Quadro normativo e modalità di intervento delle Forze dell’Ordine” con Antonello Vittoria, Dottore In psicologia M.llo dell’Arma dei Carabinieri; “Molestie e violenza nei luoghi di lavoro. Analisi dei rischi” con Flavia Margaritelli, Psicologa sociale e del lavoro, Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza; “Adolescenza e violenza nell’era dei social network” con Oriana Ippoliti, Tecnologo CNR Prof. Psicologia Sociale Università degli Studi Guglielmo Marconi; “Il trauma che svela i fattori di resilienza” con Sonia Dionisi Psicologa, Psicoterapeuta sistemica ed Esperta in resilienza; “Prova a prendermi! Strumenti di prevenzione della violenza personale”, con Gianluca Pizzichelli, Esperto in Scienze Forensi e Criminologia Investigativa.
OSSERVATORIO SALUTE E SICUREZZA sostiene molte azioni di intervento (come il progetto PERLA) e anche di sensibilizzazione per il contrasto alla violenza maschile e femminile.

Pescara. Basta proroghe: si decida definitivamente di mantenere operativi i quattro tribunali abruzzesi. È la richiesta avanzata al Ministero di Grazia e Giustizia da parte di Valeria Giancola, consigliere nazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili con delega alle funzioni giudiziarie e rappresentante dell’Abruzzo, insieme ai quattro presidenti degli Ordini dei Commercialisti dei territori interessati al problema: Ettore Perrotti (L’Aquila-Sulmona), Valerio Dell’Olio (Avezzzano), Giancarlo Talone (Lanciano) e Francesco Pietrocola (Vasto). I cinque rappresentanti hanno partecipato ad un incontro che si è tenuto a Roma al quale ha partecipato il capo di gabinetto Fulvio Bandi.

“Grazie al provvedimento di proroga della legge 7 di aprile 2017 – spiega Valeria Giancola - i tribunali restano aperti fino al 13 settembre 2020 nonostante dovevano essere soppressi nel 2018. Non dimentichiamo che i tribunali sono presidio di legalità fondamentali per i territori, oltre che realtà capaci di generare un indotto economico e culturale importantissimo. Al capo di gabinetto abbiamo rappresentato tutte le criticità di tale soppressione e chiesto all’unisono e a nome della federazione degli Ordini dei Commercialisti abruzzesi il mantenimento di tutti e quattro i tribunali abruzzesi attraverso una norma definitiva e non una proroga che possa permettere ai tribunali di avere non solo l’operatività ma anche dotazione organica di personale e magistrati”.

Per questo, il consigliere e i presidenti hanno elaborato e consegnato un documento su ogni territorio e tribunale, che dimostra l’impatto della soppressione. “Il capo di gabinetto – conclude Valeria Giancola - si è dichiarato disponibile a sollevare il problema e a discuterne con il ministro al fine di trovare la soluzione più idonea, sottolineando che siamo stati l’unica categoria unita a richiedere tale intervento”.

Pescara. “Le sfide dell'innovazione”, su questo tema che riveste sempre maggiore importanza si svolgerà un incontro che vedrà come relatore il prof. Andrea Prencipe, Magnifico Rettore della Università LUISS “Guido Carli”. Il convegno, promosso e organizzato dalla Scuola Superiore dell'Università “G. d'Annunzio”, si terrà lunedì, 19 novembre 2018, alle ore 16,00, nell'Aula 31 del Polo universitario di Pescara. Dopo i saluti istituzionali del Magnifico Rettore, prof. Sergio Caputi, e del Direttore della Scuola Superiore della “d'Annunzio”, prof. Angelo Cichelli, i lavori saranno introdotti dalla prof.ssa Augusta Consorti, Ordinario di Economia Aziendale e Prorettore vicario della "d'Annunzio". Il professore Andrea Prencipe, Ordinario di Organizzazione e Innovazione è stato studente dell'Università “Gabriele d'Annunzio”, presso la quale ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio e poi è stato suo docente prima di trasferirsi a Roma. Ha conseguito, tra gli altri, il Master in Management dell'Innovazione presso la Scuola Superiore "S. Anna" di Pisa, il master in Gestione dell'Innovazione tecnologica e il Ph.D in InnovationStudies presso lo SPUR-Università del Sussex.

Pescara. Il prossimo 16 novembre si terrà su tutto il territorio nazionale la Nona Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese - PMI DAY, promosso dalla Piccola Industria con l'obiettivo di avvicinare i giovani al mondo dell'impresa.

L'evento, realizzato sul nostro territorio dal Comitato Piccola Industria Chieti Pescara, focalizzerà l'attenzione sull'importanza della Lotta alla Contraffazione.

L'intento è quello di spingere i giovani a riflettere su questo fenomeno che sottrae ricchezza al Paese, danneggia le nostre produzioni, alimenta il lavoro sommerso e il circuito dell'illegalità, mettendo a rischio la salute dei cittadini.

A livello nazionale, anche quest'anno saranno più di 1.100 le aziende coinvolte nel PMIDAY e circa 42mila i protagonisti delle visite e degli incontri dedicati a studenti e insegnanti delle scuole medie e superiori, ma aperti anche ad amministratori locali e giornalisti. L'obiettivo è quello di raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale, mostrare come nasce un prodotto o un servizio, come un'idea si trasforma in progetto e la passione in risultato.

Nella giornata del 16 novembre RUSTICHELLA D'ABRUZZO srl di Moscufo e SPIEDI' srl di Pescara apriranno le porte agli studenti che avranno così la possibilità di conoscere delle importanti realtà produttive del settore agroalimentare che si scontrano quotidianamente con la problematica della Lotta alla Contraffazione.

Il PMI DAY sarà un'occasione di approfondimento per spiegare ai giovani, al di là dei loro percorsi formativi, il valore delle piccole imprese e il contributo che esse danno allo sviluppo del Paese creando ricchezza e occupazione.

Pagina 1 di 29

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione