Chieti. L’Associazione Musicale Culturale “Coro Polifonico Santa Maria Arabona”, presieduta da Frank William Marinelli, ha organizzato lo spettacolo Teatrale “Le Metamorfosi” di Publio Ovidio NasoneGiovedì 12 Aprile 2018 ore 21 presso il Teatro Marrucino di Chieti, l’organizzazione è curata da Frank William Marinelli, Presidente dell’ Associazione Musicale Culturale “Coro Polifonico Santa Maria Arabona”; Regia di Leonardo Bianchi con gli attori Leonardo Bianchi, Ottavia Della Porta, Giusi Loschiavo e Francesco J. Provenzano l’adattamento è curato da Gian Giacomo Della Porta, vincitore del Premio Quasimodo 2017, la scenografia da LorenzaCasmiri e Simone Spadaccini,la grafica delle locandine da Alessandro Bianchi. Ad impreziosire la platea e l’ingresso alcuni dipinti sulle Metamorfosi di Ovidio dell’Artista Rita D’Emilio, socia dell’Associazione e famosa pittrice presente con le sue opere nei più importanti musei italiani tra cui il Museo Cerio di Capri, una sua opera si trova nel CanstMuseum di Basilea in Svizzera.
Dopo il Grande successo dello Spettacolo Teatrale “Il Canto di Natale” di Charles Dickens andato in scena al Teatro Marrucino il 23 Dicembre 2017 ore 18, ora sempre con la Regia di Leonardo Bianchi con il Gruppo “Elliot Teatrolo spettacolo teatrale “Le Metamorfosi” raccoglie successo e numerosi apprezzamenti. Il regista, gli attori e il Presidente Marinelli sono stati più volte applauditi a fine spettacolo.
Il Presidente Marinelli ha dichiarato:“Solo ora possiamo dire che ce l’abbiamo fatta grazie a questo gruppo di giovani attori professionisti e al nostro socio Leonardo Bianchi che ha sapientemente curato la regia dello spettacolo. Sono contento che oltre a Manoppello in particolare nei pressi dell’Abbazia di Santa Maria Arabona, ora anche a Chieti ci confermiamo in prima linea come Associazione Musicale Culturale.”

Licata. Lo show del Circo Lidia Togni continua a riscuotere successo nell’agrigentino con la sua città itinerante e le sue meravigliose attrazioni, premiate al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo, tappa a Licata dal 12 al 16 aprile.

Il complesso circense si trova in corso Umberto Argentina, in programma due spettacoli al giorno alle 18.00 e alle 21.15, la domenica ore 17.00 e secondo spettacolo alle 19.30; lunedì 16 aprile unico spettacolo ore 18.00.

Star della pista, Vinicio Togni Canestrelli, figlio di Lidia e direttore del complesso circense, universalmente riconosciuto come il più esperto e prestigioso addestratore a livello internazionale. Il direttore del complesso circense, vanta della straordinaria giostra equestre, premiata con il Clown d’Argento dalla Principessa Stephanie di Monaco, al Festival del Circo di Montecarlo e con la Medaglia commemorativa della Presidenza della Repubblica Italiana al Festival del Circo d’Italia, Città di Latina. Un’attrazione che mette in risalto la perfetta simbiosi tra uomo e cavallo, con la presenza di ben 30 esemplari di diverse razze: lipizzani austriaci, frisoni olandesi, crioli argentini, palomini lusitani e ponies dello Shetland.

Vinicio Togni, sempre alla ricerca di novità, quest’anno presenta, con grande maestria, animali di bellezza unica come. i leoni bianchi, attrazione premiata al Festival del Circo di Montecarlo e al Festival del Circo d’Italia Città di Latina, dove ha ricevuto il premio del SIAC, il Sindacato degli Addestratori d’Europa.

Domina ancora la pista, il direttore con il numero degli animali esotici: cammelli, dromedari, asinelli della Siria, lama, vatussi, lo yak, l’hungarian grey.

Quello del Circo Lidia Togni è uno show di grandi esclusive, con l’adrenalinica attrazione delle moto nel globo d’acciaio, i motociclisti della troupe “Diavoli Latini” che sfrecciano e si incrociano ad altissima velocità in una piccola sfera d’acciaio; i “Bad Boy” acrobati spericolati alla ruota della morte al ritmo di melodie sudamericane; la troupe “Murcia” funamboli a grande altezza da cardiopalma; gli esilaranti clowns Lele’, Remachin, Viny, Pin Pin e Cornettin; il verticalista Christian Ferney con esibizioni di forza fisica ed abilità; la contorsionista Mayerly che grazie ad un'insolita flessibilità del corpo riesce ad eseguire pose uniche con grande forza ed eleganza; l’antipodista Jennifer Barlay-Brescianini, sinuosa artista che con la sua specialità, volteggiare con i piedi cilindri, palloni… incanta il pubblico.

Ad accompagnare gli spettatori, alla scoperta del mondo magico del circo, quello della pura tradizione di casa Togni, c’è il clown bianco Marcello, una figura di quelle immortalate dal grande regista Federico Fellini nei suoi celebri film.

Uno show entusiasmante, coinvolgente e di estrema qualità che coniuga tradizione ed innovazione, garantito da Vinicio Togni.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.circolidiatogni.it

Oppure la pagina facebook Circo Lidia Togni

Chieti. L’Associazione Musicale Culturale “Coro Polifonico Santa Maria Arabonapresieduta da Frank William Marinelli,Lunedì santo 26 Marzo 2018ha organizzato, in collaborazione con il Liceo Classico G.B.Vico diretto da Paola Di Renzo, la 14° Mostra di Bozzetti Artistici realizzati dal Maestro Giuseppe Di Iorio, noto presepista e artista di fama europea che espone i suoi bozzetti artistici realizzati con la canna vegetale raffigurantile statue del Venerdì Santo a Chieti. L’esposizionerimasta aperta fino a Sabato santo 31 Marzo 2018, ha riscosso un notevole successo di visitatori superati i settemila.
IlPresidente Frank William Marinelli ha dichiarato: “Sono veramente contento della collaborazione nata in questi due anni con il Maestro Giuseppe Di Iorio, socio della nostra Associazione Musicale Culturale “Coro Polifonico Santa Maria Arabona”. Ringrazio il Rettore-Dirigente Scolastico Prof.ssaPaola Di Renzo per la disponibilità che ci ha sempre dimostrato in questi due anni. Ci sono stati oltre settemila visitatori che hanno potuto apprezzare i bozzetti artistici nel Liceo Classico, quest’anno ancora di più confermato il successo di visitatori provenienti da Chieti e da varie zone d’Italia. Il Maestro Di Iorio è una delle eccellenze della città di Chieti che ha portato la sua arte, in particolare con i presepi artistici, in tutto il mondo. Il Liceo Classico, fulcro culturale della città, è il luogo perfetto peresporre le sue opere. Vi diamo appuntamento alla 30^ edizione della Mostra di Presepi Artisti del Maestro Di Iorio nel periodo natalizio”.

Lecce. Nel Salento è ancora successo per il Circo Amedeo Orfei, che giunge a Martano nel leccese dal 22 al 25 Marzo, location zona industriale –S.P. 48 (di fronte Sprech)

In programma sono: due spettacoli al giorno, alle 17.00 e alle 19.30.

Lo strabiliante Circo Amedeo Orfei è pronto a stupire il suo pubblico con numerose attrazioni: magia, comicità, animali, numeri aerei, equilibrismo nella tradizione del vero spettacolo circense.

Luci e colori, aprono lo spettacolo con il balletto brasiliano e l’alta scuola con i cavalli di Ivan Orfei, seguito dalla mini cavalleria di Lino Orfei. L’allegria domina in pista con Maycol Orfei in arte “Clown Maionese” tra un’esibizione e l’altra invade il campo con la sua euforia.

Numerosi gli artisti, Hilary Gattolin con il suo hula hoop, la verticalista Vanessa, il giocoliere Denny Gattolin, la ragazza dai capelli d’acciaio Kezia Alves, l’equilibrista Ivan Orfei sul cavo d’acciaio. Protagonisti dello show anche gigante della pista ”l’elefante Barbiere” e l’elefantessa Dumbo; i maestosi felini, i leoni di Perla Bortolussi ed ancora gli animali esotici.

Il Circo Amedeo Orfei presenta uno show unico, per esibizioni ed attrazioni tutto all’insegna dell’allegria e della magia che soltanto il circo può trasmettere al suo pubblico.

Per ulteriori informazioni si può consultare la pagina facebook: Circo Amedeo Orfei.

Ortona. Grande successo ieri per il punto informativo sulle iniziative sul territorio allestito da CasaPound Italia presso piazza della Repubblica. “Siamo contenti che l’interesse degli ortonesi per CasaPound Italia abbia confermato, ed anzi superato, le aspettative che nutrivamo alla vigilia dell’evento” afferma il coordinatore locale di CasaPound Italia Marco Pasquini in una nota.
“La disponibilità mostrata da tanti cittadini per le nostre proposte e le nostre iniziative a sostegno degli italiani, come la raccolta alimentare per le famiglie bisognose, ci spinge ad elaborare un calendario di eventi, i cui dettagli saranno resi noti a breve, per l’avvio delle attività nella città adriatica”.

Silvi Marina. Grande successo di pubblico e di organizzazione per la 1° giornata di gare regionale FIN invernali di categoria organizzata in collaborazione con il nuovo centro sportivo UNIVERSO di Silvi che ha visto la partecipazione di più di 400 atleti categoria ragazzi,junior e cadetti provenienti da tutta la regione.  La nuova struttura sportiva ha suscitato grande interesse da parte del pubblico intervenuto che ha visto registrare un’affluenza record con più di 1500 persone presenti, che oltre ad ammirare il nuovo centro sportivo unico nel suo genere, hanno potuto usufruire anche di tutti i servizi del nuovo centro commerciale UNIVERSO, parcheggi coperti, galleria commerciale, ristoranti, bar, multisala. La struttura nel suo complesso rappresenta un fiore all’occhiello non solo della regione Abruzzo ma per tutto il centro Italia, tanto che le gare regionali FIN proseguiranno con la 2° e 3° giornata di gare sabato 3 e domenica 4 marzo, visto l’eccezionale successo ottenuto.

Treglio. La presentazione del libro “Treglio negli anni della Grande Guerra” tenutasi sabato 24 febbraio alle ore 19:00 nella sede dell’Associazione Culturale “Paglieronese” di Treglio si è conclusa con notevole successo. Alla presenza di un pubblico nutrito ed interessato il Sindaco di Treglio Massimiliano Berghella, il Direttore dell’Archivio di Stato dott. Antonello De Berardinis, e l’autore Orlando Bellisario, si sono alternati nell’illustrare ai presenti la situazione economica e sociale dei contadini- soldati abruzzesi nella Prima Guerra Mondiale. Il Sindaco Massimiliano Berghella si è soffermato su alcuni punti del libro evidenziando i riferimenti del libro alla relazione sulla situazione dei contadini abruzzesi realizzata nel 1909 dall’economista Cesare Jarach, delegato tecnico della “Inchiesta parlamentare sulle condizioni dei contadini nelle Provincie meridionali e nella Sicilia.” Il dott. De Berardinis ha illustrato le attività di studio e di ricerca documentale sulla vita sociale negli anni della Grande Guerra, confrontando le attività di ricerca su questo campo in Italia e negli altri paesi europei come Francia, Germania e Regno Unito. L’autore Orlando Bellisario si è trattenuto su aspetti poco noti dei concittadini arruolati durante gli anni della Prima Guerra Mondiale, dall’esperienza migratoria in Canada e negli Stati Uniti d’America vissuta dalla quasi totalità dei giovai tregliesi, che vissero almeno un’esperienza migratoria prima di essere arruolati per la Grande Guerra; o sul fatto che quasi il settanta per cento dei caduti tregliesi era coniugato con figli, trasformando questa guerra, secondo la definizione dell’autore, in “una enorme, spietata fabbrica di orfani.” Alla manifestazione hanno partecipato, oltre ai cittadini tregliesi, gruppi provenienti da Ortona, San Vito Chietino e Rocca San Giovanni.

Roseto degli Abruzzi. Grandissima partecipazione di pubblico, ieri sera, al concerto di Caparezza che al PalaMaggetti di Roseto ha portato l’unica tappa abruzzese del suo “Prisoner 709 tour”.

Migliaia di ragazzi hanno cominciato fin dal pomeriggio ad arrivare in città per assistere alla serata dell’artista pugliese. Alle 21 il palasport ha accolto con entusiasmo il primo grande appuntamento musicale dell’anno.

“Sono veramente soddisfatto per aver visto migliaia di giovani provenienti da tutta la Regione divertirsi in modo composto e sano”, dice il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “Ringrazio tutti i miei collaboratori che si sono prodigati, insieme alla produzione locale del concerto, la Best eventi di Pescara, per la riuscita dell’importante concerto. Continueremo a impegnarci per continuare a portare iniziative così importanti a Roseto, per valorizzare e promuovere il nostro territorio. Quella di ieri è la migliore risposta, con i fatti, con la gioia dei ragazzi, con il sorriso, ai disfattisti, che denigrano la città e i suoi amministratori, nella vana speranza di ritrovare il consenso perduto”.

“E’ stato il nostro battesimo di fuoco e mi pare che l’abbiamo superato nel migliore dei modi”, sottolinea il vicesindaco Simone Tacchetti, “è stato il primo appuntamento di enorme richiamo che la nostra amministrazione ha voluto patrocinare. Ringrazio gli organizzatori della Best eventi, a cominciare da Gianfranco Berardinelli, per questa prima, importante collaborazione che, di certo, non sarà l’ultima. Avere nomi di così grande richiamo, che convogliano a Roseto migliaia di persone da tutto l’Abruzzo e anche dalle regioni vicine, non è solo la carta vincente di una serata. E’ un asset che possiamo ascrivere al nostro bilancio turistico, insieme ai nostri beni paesaggistici, ambientali, storici, gastronomici; insieme all’attenzione, costante, per lo sport”.

“Stiamo lavorando per il futuro”, aggiunge il consigliere Simone Aloisi, “affinché questo tipo di manifestazioni vengano fatte più spesso e non solo in inverno, anzi, soprattutto in estate, per richiamare tanti giovani che, come ieri sera, hanno raccolto l’appello alla partecipazione, civile, allegra e correttissima, di una bella serata di musica e spettacolo. I giovani sono una risorsa fondamentale per il Paese e, ovviamente, per la nostra città. Dobbiamo assolutamente fare di tutto per offrire loro un carnet di appuntamenti che faccia restare a Roseto i nostri ragazzi e che, anzi, ne faccia arrivare tanti, tantissimi (come ieri sera) dal resto dell’Abruzzo e anche da fuori regione. La prossima estate, in collaborazione con l’assessore al Turismo, Carmelita Bruscia, stiamo già pensando a una serie di serate all’aperto e con in-gresso gratuito”.

Montesilvano. «Una seconda edizione divertente e festosa. Un’affluenza di circa 1700 persone che segna il successo anche quest’anno della manifestazione». È più che positivo il bilancio tracciato dall’assessore agli Eventi, Ottavio De Martinis, della seconda edizione del “Carnevale in Maschera 2018”, organizzato dal Comune di Montesilvano. Ieri il Pala Dean Martin ha aperto le sue porte alle famiglie montesilvanesi per un pomeriggio pieno di coriandoli, colori e tanto divertimento. La manifestazione, presentata dalla giornalista di Rete 8 e Sky Sport e conduttrice tv Grazia Di Dio, è stata animata da laboratori, giochi gonfiabili, zucchero filato e popcorn. Nel corso del pomeriggio sono state incoronate anche “Le Mascherine più Belle”. Due le categorie di concorso: la prima, per i bambini fino ai 5 anni ha visto trionfare “Il contadino e le sue Gallinelle”, secondo posto per uno speciale “Barattolo di Nutella” e poi al terzo posto un dolcissimo “Popcorn”. Nella categoria dai 6 ai 12 anni la medaglia di bronzo è andata al “Vichingo”, d’argento per “La Differenziata” e al primo posto “Pippi Calzelunghe”.

I costumi più belli sono stati decretati da una giuria composta dall’imprenditore Giovanni Cacciamano, da Marzia Falcone editore della rivista “La Dolce Vita”, Paola Ballarini dell’associazione “Europa 2.0” e Mara Di Nucci dell’associazione “Montesilvano nel Cuore”.

«Tutti i bambini che hanno partecipato alla sfilata – specifica De Martinis - avevano vestiti bellissimi. Quelli premiati sono stati particolarmente originali e divertenti. Anche quest’anno il Carnevale in Maschera ci ha regalato belle soddisfazioni, confermando il Pala Dean Martin come un nuovo polo aggregativo per la città. Anche la partecipazione dei genitori con i loro costumi ci stimola ad organizzare iniziative ancora più ampie che coinvolgeranno anche un pubblico più adulto».

Montesilvano. «Circa 100 motociclisti ed un’affluenza da parte del pubblico quasi inaspettata. E’ un bilancio più che positivo quello del “Mx Beach Training 2018”, la manifestazione motociclistica che abbiamo ospitato sulle nostre spiagge nelle giornate di sabato e domenica». A dichiararlo è l’assessore allo Sport Ottavio De Martinis che prosegue: «L’evento è stato molto apprezzato. Sono state due giornate intense dove i cittadini hanno potuto scoprire questo sport e tutta la sua spettacolarità». Ad organizzare la manifestazione è stata la Uisp Abruzzo e Molise, con il patrocinio del Comune di Montesilvano. 98 gli atleti che nella spiaggia tra gli stabilimenti “La Racchetta” e “La Riviera”, si sono allenati con le loro moto. «Oltre ai motociclisti di Abruzzo e Molise – dichiara Luca Di Leonardo, presidente del Motocross Park Sant’Agnese, organizzatore dell’evento – ci hanno raggiunto atleti da Campania, Lazio, Marche, Puglia e persino un siciliano. Voglio ringraziare tutti quanti hanno collaborato alla riuscita della manifestazione, a cominciare dall’Amministrazione Comunale, Croce Verde, D’Andrea e D’Andrea, ma soprattutto lo staff del Motocross Park Sant’Agnese e la Uisp Abruzzo e Molise. Siamo già al lavoro per il prossimo appuntamento che si ripeterà a Montesilvano il 7 e l’8 aprile». «Le manifestazioni come quella che si è svolta questo weekend - dichiara il consigliere Aurelio Cilli - sottolineano la capacità dello sport come strumento per far conoscere il nostro territorio al di fuori dei confini regionali. Il motocross non è solo rumore, ma può tranquillamente essere integrato in un contesto abitativo, come ampiamente dimostrato sabato e domenica. Avvicinare i ragazzi allo sport è inoltre molto importante, soprattutto per quei valori di passione, impegno, sacrificio che sottendono alla pratica di una disciplina sportiva e quindi che possono allontanare i giovani da cattive abitudini o tentazioni. Vogliamo ripetere questa manifestazione anche nel mese di aprile, arricchendola con altre discipline ma anche con iniziative orientate alla sensibilizzazione per una guida in sicurezza».

Pagina 1 di 11

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione