Articoli filtrati per data: Mercoledì, 16 Agosto 2017

Vasto. Immancabile appuntamento questa mattina per la tradizionale Sagra delle campanelle di San Rocco in Piazza Rossetti, la manifestazione che ogni anno si svolge nel cuore della città. Diversi gli espositori che hanno richiamato moltissimi turisti e cittadini per il rituale acquisto delle campanellefavorendo una maggiore affluenza anche nei locali cittadini.
Grande successo ieri sera per il concerto di Ferragosto con l’esibizione di Fabrizio Moro. Migliaia di persone hanno affollato le strade di Vasto Marina per partecipare ad uno degli eventi artistici di punta del calendario dell’estate vastese.
“La scelta dell’Amministrazione Comunale –ha dichiarato l’assessore al Turismo Carlo Della Penna- è stata quella di valorizzare le due serate del 15 e del 16 agosto offrendo alla città ed ai turisti due appuntamenti di grande spettacolo come il concerto di Fabrizio Moro, che ha registrato il consenso del pubblico di ogni età e l’evento in programma questa sera con “I Malincomici” sempre alla rotonda del Lungomare Cordelladi Vasto Marina, alle ore 22:00. Subito dopo l’esibizione dei comici,tutti con il naso all’insù per il tradizionale spettacolo dei fuochi pirotecnici sulla riviera”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Casoli. Una riflessione intensa e profonda sul valore della vita e delle relazioni umane, unita al ricordo di chi ha perso la vita nei lager nazisti. Teatro della rappresentazione teatrale “La linea della vita, portata in scena nei giorni scorsi,dal Teatro senza fissa dimora, la cantina di Palazzo Tilli, che durante la Seconda Guerra Mondiale, dal 1940 al 1943, è stata campo di internamento insieme alla dependance dell’edificio settecentesco, oggi ribattezzata Palazzina della Memoria. L’evento è stato proposto nell’ambito di “Sere d’estate”, il cartellone di manifestazioni organizzato da Antonella Allegrino, l’imprenditrice che ha ristrutturato e riaperto Palazzo Tilli. “E’ stato un recital che ha colpito molto il pubblico sia per il messaggio che ha lanciato sia per la bravura dei degli interpreti, che hanno recitato con grande intensità nonostante la giovane età e lo spazio privo di scenografia - ha affermato Antonella Allegrino al termine dello spettacolo - Gli spettatori hanno apprezzato e applaudito a lungo, dimostrando di aver colto e condiviso il senso dello spettacolo”. Il recital è stato suddiviso in due parti. La prima ha proposto la lettura di poesie di Alda Merini e di Rudyard Kipling, la lettera di Abramo Lincoln agli insegnanti di suo figlio e altri testi di spessore e intensità. Nella seconda parte sono stati interpretati brani che hanno riportato alla memoria le storie persone deportate nei campi di concentramento perché appartenenti a categorie "indesiderabili”, come omosessuali, disabili mentali, zingari e dissidenti politici. “Non c’è stato solo lo sterminio degli ebrei, ma anche di altre tipologie umane che sono state rappresentate dagli attori- ha spiegato la regista Federica Vicino - Erano tutte legate dal filo rosso della prigionia nei lager. I giovani attori che hanno recitato sono stati molto empatici e la cantina, un luogo davvero suggestivo, ha restituito il pathos che era indispensabile per coinvolgere il pubblico”.
Lo spettacolo è stato interpretato da Elisabetta Battestini, Irene Ciavalini, Daniele Di Masci, Stefano Giampietro, Pierluigi Lorusso, Jamal Mouawad, Lorenzo Valori, con la partecipazione speciale di Davide Clivio. Il Teatro Senza Fissa Dimora è una compagnia teatrale under 35, che si occupa di teatro sociale e civile. Ha all'attivo allestimenti e spettacoli sui temi dell'emigrazione e dell'immigrazione, dei diritti umani, della salvaguardia del territorio e della tutela dell'ambiente, del lavoro (disoccupazione, sicurezza sui luoghi di lavoro, mobbing). La compagnia è inoltre specializzata in produzioni teatrali riferite alla storia, in particolare a quella contemporanea. Ha affrontato tematiche quali: il Brigantaggio post-unitario, la Resistenza, la deportazione degli ebrei, l'emigrazione italiana del secondo dopoguerra. E' composta da 25 attori ed è diretta da Federica Vicino, autrice e regista teatrale.

La magiche atmosfere della musica brasiliana hanno, invece, accarezzato il pubblico che ha assistito al primo degli eventi in programma per “Sere d’estate”, il concerto “O meu Brasil”. Sulla magnifica terrazza dell’edificio, sotto un cielo stellato, si sono esibiti la cantante Claudia Civitarese accompagnata al pianoforte dal maestro Tony Pancella e da quattro giovanissimi e talentuosi musicisti Miriana Faieta (voce), Christian Mascetta (chitarra), Pietro Pancella(basso) e Michele Santoleri (batteria). I brani di autori straordinari come Antonio Carlos Jobim e Vinicius de Moraes sono stati impreziositi dalla proiezione scenografica delle opere pittoriche di Goffredo Civitarese, l’artista pescarese, appassionato chitarrista e cultore della musica brasiliana, scomparso poco più di un anno fa, a cui la serata è stata dedicata dalle figlie Claudia e Adriana, che hanno fondato un associazione per portare avanti nome e l’arte del padre. Goffredo Civitarese, con la figlia Claudia, ha realizzato nel 2016 un cd contenente brani tratti dalla tradizione della bossa nova da lui stesso arrangiati e interpretati e dal titolo “O Meu Brasil”. Un progetto che è stato ripreso dal gruppo musicale e reso ancora più moderno grazie al contributo di Tony Pancella, pianista molto attivo sulla scena musicale jazzistica, particolarmente apprezzato dalla critica musicale internazionale. “E’ stata una serata molto suggestiva per le emozioni che ha trasmesso e che il pubblico ha condiviso applaudendo con entusiasmo - ha commentato Antonella Allegrino - Palazzo Tilli è stato luogo di incontro tra musica, arte, canto, e la terrazza uno spazio da cui cogliere anche la bellezza del panorama che offre Casoli”. “Ringrazio Antonella Allegrino - ha affermato Claudia Civitarese al termine del concerto- che ci ha dato la possibilità di portare la nostra musica in questa splendida dimora storica, che è stata restaurata con grande cura e attenzione e che arricchisce il nostro Abruzzo”. A conclusione della serata, è stato servito un aperitivo cenato nella cantina del Palazzo.

Pubblicato in Cultura e eventi

Spoltore. Secondo appuntamento con il Camp dell'ASD Curi Spoltore Accademy. Dopo il successo della prima fase, che ha avuto all'attivo oltre ottanta iscritti, la neonata società, presieduta dall'avvocato Vincenzo Brunetti, scalda i motori per il nuovo Day Camp che abbraccerà il periodo dal 28 agosto al 5 settembre. Un'esperienza per conoscere l'ambiente e per svolgere le tantissime attività pensate dallo staff della società. I responsabili del progetto sono Giampiero Turilli e Loris Masciovecchio. Tutte le attività si svolgeranno nel territorio di Spoltore, al Palatenda di Santa Teresa e al campo comunale 'Adriano Caprarese', in via del Campo Sportivo Il rinnovato impianto sportivo, nelle intenzioni societarie, dovrà diventare un punto di riferimento per intere famiglie, non solo di Spoltore, ma dell’intera area metropolitana. Un progetto ambizioso anche dal punto di vista formativo. "L'obiettivo non è solo quello di far divertire i ragazzi o formare delle promesse del calcio, ma soprattutto educarli al fari play. Vogliamo realizzare una società che non formi solo calciatori, ma futuri uomini e donne -dichiara il presidente Vincenzo Brunetti- perché i nostri camp sono aperti a bambini e bambine. Seguiremo passo dopo passo la crescita dei giovani, non solo dal punto di vista tecnico-tattico, ma soprattutto dal punto di vista etico-morale. Integrazione e rispetto sono i principi base di questa nuova realtà”. Il progetto ha una valenza sia sportiva sia sociale. Se da un lato si vuole inculcare i fondamentali del calcio per diventare futuri calciatori, dall’altro intende contribuire alla crescita della maggioranza dei piccoli atleti per i quali lo sport deve rappresentare, prima di tutto, una importante "palestra di vita”
Per ulteriori informazioni contattare i seguenti numeri: 3440455655 (Giampiero Turilli) 3471806730 (Loris Masciovecchio).

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 16 Agosto 2017 00:00

Vasto, bonus sociale per la luce e per il gas

Vasto. E’ stata avviata dal Comune di Vasto con i CAF operanti sul territorio una convenzione per le richieste di bonus sociali per l’energia elettrica e gas naturale con lo scopo di stipulare la gestione completa delle pratiche.
Si occuperannodelle richieste di bonus elettrico e gas naturale dei cittadini di Vasto i due CAF che hanno presentato istanza:
CAF UIL
Via Alessandrini, 39
Orari di apertura:
Lunedì 16:00/18:30
Martedì 09:00/12:30
Mercoledì 09:00/12:30 e 16:00/18:30
Giovedì 9:00/12:30
Venerdì 09:00/12:30
Referente Letizia Caci telefono 0873/366949

CAF ITALIA
Via Platone 36/38
Orari di apertura:
Mercoledì 15.00 /18:30
Venerdì 09:30/13:00 15:00/18:30
Referente Mirella Nervegna telefono 0872/700371 -338/6354937

Pubblicato in Cronaca

Fossacesia. “San Giovanni in Venere – archeologia, arte, misteri e curiosità nel celebre complesso abbaziale” è il titolo dell’ultimo libro scritto da Vito Sbrocchi e stampato da “La Voce Multimedia”, che sarà presentato a Fossacesia sabato 19 agosto, alle ore 21, nel suggestivo scenario dell’abbazia di San Giovanni in Venere. La manifestazione culturale è patrocinata dal Comune di Fossacesia e dalla sede di San Vito Chietino di Archeoclub d’Italia. Sono previsti gli interventi del vicepresidente nazionale di Archeoclub d’Italia, Giulio De Collibus, di padre Tito Paolo Zecca, scrittore, agiografo ed ex docente della Pontificia Università Lateranense di Roma, e di Giovanna Verì, che leggerà alcuni brani tratti dal libro di Vito Sbrocchi. Saranno presenti il superiore dell’abbazia, padre Pierluigi Di Eugenio, il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e ovviamente l’autore del volume. «Immagino la magnificenza e la grandiosità del monastero ai tempi di Oderisio II il Grande – scrive Vito Sbrocchi nella premessa del suo nuovo libro – l’abate che ha praticamente fatto costruire la struttura architettonica che purtroppo solo in parte possiamo ammirare ancora oggi. In quel periodo (siamo intorno al 1200) il complesso abbaziale era dotato addirittura di due chiostri, di laboratori, officine, una grande biblioteca, un ricco archivio, stanze per amanuensi, aule di studio, ambulatorio, ricovero per pellegrini, stalle per cavalli e probabilmente anche di una farmacia. L’interno della basilica doveva essere sicuramente ricco di tele, affreschi e statue che, col passare del tempo, sono state purtroppo trafugate o distrutte». Frutto di un minuzioso lavoro, durato circa un anno tra ricerche e stesura del testo, nella prima parte del volume, composto da oltre cento pagine, vengono illustrate nei minimi dettagli le scoperte archeologiche eseguite intorno al complesso abbaziale tra il 1994 e il 2012. Nel secondo capitolo del libro vengono invece spiegate le opere d’arte dell’abbazia partendo dagli affreschi della cripta, arrivando poi alle sculture situate qua e là all’esterno dell’antica badia medievale. Il capitolo forse più accattivante è il terzo, dove vengono trattati i misteri e le curiosità che ruotano intorno al monastero benedettino. Il libro termina con un compendio storico dell’abbazia esposto nel quarto capitolo. Il tutto supportato da oltre centoquaranta foto a colori. La serata sarà allietata da momenti musicali a cura del M° Francesco Verì. Coordinerà gli interventi il frate passionista Gabriele Violante.

Pubblicato in Cultura e eventi
Mercoledì, 16 Agosto 2017 00:00

Chieti, sospensione erogazione idrica

Chieti. L’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, rende noto che, come comunicato dall’Azienda Comprensoriale Acquedottistica (A.C.A.), a causa di lavori sulla rete idrica nei pressi di via Zittola, , da questa sera alle ore 22.00 e fino alle ore 6.00 di domani, 17 agosto, si renderà necessario sospendere l’erogazione idrica nella parte bassa della città.

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 16 Agosto 2017 00:00

Raduno internazionale mongolfiere a Gessopalena

Gessopalena. “Un paese per volare”. Con questo slogan, dal 24 al 27 agosto prossimi, Gessopalena (Ch) ospita la rassegna “Mongolfiere nella Majella Orientale”. Si tratta del secondo raduno internazionale di mongolfiere del versante orientale della Majella. L'appuntamento è promosso dal comitato “Vivere Gessopalena”, presieduto da Giuseppe Melchiorre, con il patrocinio del Comune, dell'Aero Club d'Italia e della Regione Abruzzo.
“Un evento unico nel suo genere, - spiega Alessandra Laiolo, event manager della Ellepi Service Snc e responsabile della segreteria organizzativa - promosso al fine di valorizzare le bellezze del territorio, specialmente quelle paesaggistiche, attraverso un mezzo di trasporto che da sempre fa sognare, la mongolfiera. A guidarci nel cielo dell’Abruzzo Citeriore - aggiunge - sarà un team di professionisti dell’aria, conoscitori dei venti e delle correnti termiche, che da anni solcano i cieli di tutto il mondo, capitanato da Lello Verdura, presidente del Club aerostatico Wind & Fire di Fragneto Monforte (Bn), certificato Enac. Si potranno effettuare voli liberi o ancorati. Le prenotazioni sono già aperte”. Ricco il programma della 4 giorni che prevede anche le evoluzioni aeree dei paramotori che coloreranno il cielo con le proprie acrobazie. Ci saranno poi degustazioni di piatti tipici, concerti, mercatini di arte, artigianato e prodotti enogastronomici. Si potranno effettuare anche escursioni, accompagnati dalle Guide alpine d'Abruzzo: il 25 agosto nella valle di Pennapiedimonte (Ch) e cascata del Linaro e nel suggestivo borgo antico di Gessopalena; il 26 nella grotta di Sant'Angelo a Palombaro (Ch); il 27 si andrà alla scoperta delle Gole di Fara San Martino (Ch).
Il 26 agosto gli armigeri e balestrieri della Città di Bucchianico (Ch) allestiranno un vero accampamento militare medioevale dove i visitatori potranno cimentarsi nel tiro con l’arco storico e dove potranno conoscere le armi da assedio e partecipare ad uno stage di tiro, con spiegazioni su tecniche di combattimento e caccia dell'epoca. Sempre il 26 è previsto il corteo storico curato dall’associazione Civitas Theatina che sarà aperto da tamburi e chiarine e troverà il culmine nelle danze storiche in piazza. “Ci sarà anche la possibilità – evidenzia Pierpaolo Di Santo, dell'associazione “Vivere Gessopalena” - di capire com’era fatto un accampamento di uomini d’arme nel Medioevo e di assistere alla terza rievocazione con corteo storico “Gessopalena nel Medioevo” con sbandieratori, tamburi e chiarine. Non mancheranno gli artisti di strada. Il 27 si svolgerà un raduno d'auto d'epoca. E non ci si è dimenticati dei più piccoli – conclude -, per i quali saranno allestite apposite aree giochi con gonfiabili, laboratori didattici, truccabimbi etc. Per quanti ne sentissero bisogno vi saranno anche percorsi benessere”.
Info: www.viveregessopalena.it , 380 2074017 o 338 8382149.

Pubblicato in Cultura e eventi

Roseto degli Abruzzi. La nostra città ha vissuto, ieri, una magnifica giornata di festa in coincidenza con le celebrazioni di Maria Santissima Assunta in cielo. Decine di migliaia di persone, tra turisti e residenti, hanno potuto godere a Roseto degli Abruzzi la bella giornata di sole, la tradizionale processione delle barche in mare e il magico spettacolo pirotecnico, dopo la mezzanotte.

“Esprimo la soddisfazione e la gioia dell’amministrazione comunale”, dice il sindaco Sabatino Di Girolamo, “per la grande presenza di cittadini e turisti in occasione dei festeggiamenti che, come di consueto, si sono svolti in coincidenza con la festività di Maria Santissima Assunta in cielo. Rivolgo un saluto e un ringraziamento a don Pietro e alla parrocchia Maria Santissima Assunta in cielo per i festeggiamenti religiosi che sono stati, come sempre, impeccabili. Sia la parte religiosa dell’iniziativa che la parte più laica sono state frequentate da decine di migliaia di persone. Questo è un segno di affezione della città verso la sua patrona ma anche e soprattutto di vitalità dal punto di vista turistico e commerciale. Quindi, mi rallegro per aver vissuto una giornata di straordinaria valenza e socializzazione. Ringrazio tutta la macchina organizzativa del Comune, in particolare il dirigente, ingegner Marco Scorrano, e tutta la struttura del II settore lavori pubblici che questa mattina, 16 agosto, in ore antelucane ha già assicurato la pulizia dell’arenile, del lungomare e di tutta la zona centrale della città. Un ottimo lavoro l’ha svolto, come sempre, tutta la giunta e in particolare il vicesindaco, Simone Tacchetti, e l’assessore alla Cultura e al Turismo, Carmelita Bruscia. Saluto tutti i cittadini e i turisti e auguro loro un sereno prosieguo di agosto ricordando che le iniziative dell’amministrazione comunale si susseguiranno anche nella seconda metà del mese. Prego tutti di tenere sempre d’occhio la nostra pagina Facebook e la brochure che è stata redatta dall’assessorato alla Cultura e al Turismo per essere informati. La mia soddisfazione, infine, la esprimo anche per la grande qualità dello spettacolo pirotecnico di ieri notte, quest’anno avvenuto in condizioni di maggiore sicurezza, nel sito consueto, grazie a una ordinanza sindacale nella quale mi sono assunto anche alcune responsabilità”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Quanto è accaduto ieri sera lascia senza parole anche noi. E' impensabile che si possa verificare una situazione simile in una città come Pescara e su una riviera frequentata da migliaia di persone nel periodo di punta delle vacanze".
Così in una nota il vicesindaco di Pescara e assessore alla Protezione Civile, Antonio Blasioli, che aggiunge: "Stamattina sul posto si è svolto un sopralluogo tecnico fra Pescara Energia e l'apparato tecnico comunale: da una prima ricognizione è emerso che c'è stata una serie di coincidenze difficilmente ripetibili, ma sconvolge che non abbia funzionato il differenziale che avrebbe messo in sicurezza da perdite di tensione. È capitato infatti che il cavo avesse la muffola leggermente rovinata e che lo stesso cavo toccasse il pozzetto; ma soprattutto è capitato che, per cause da accertare, non è scattato il differenziale che avrebbe isolato la zona, con gli effetti che sono purtroppo diventati cronaca. Da questa mattina alle 8 è stata ripristinata integralmente la muffola, per cui tutto ora è in sicurezza.
Ma l'incidente è inspiegabile, soprattutto alla luce dell'appalto affidato da Pescara Energia ad Enel Sole per la gestione, la manutenzione e la riqualificazione della pubblica illuminazione con impianti a led. Il Comune di Pescara già questa mattina ha chiesto una relazione dettagliata a Pescara Energia, com'è noto l'Ente non ha la competenza diretta sugli oltre 25.000 tombini di varia natura e punti luce presenti in città, esattamente come accade per ogni altra città non solo d'Abruzzo. La gestione e manutenzione è a carico dei soggetti preposti, come ben chiariscono gli articoli 1,2 e 5 del capitolato di appalto che riguarda la gestione in questione: "l'appaltatore rimarrà unico responsabile bei confronti della stazione appaltante per quanto concerne le attività oggetto dell'appalto che gli verranno affidate, nelle condizioni d'uso in cui si trovano gli impianti tecnologici, nel rispetto delle modalità previste nel presente capitolato e degli obblighi contrattuali di legge delle norme in vigore". E al 2 prevede che: "la lista degli impianti che formano oggetto dell'appalto e rientrano nei servizi previsti sono tutti quanti quelli di proprietà o in uso della stazione appaltante". Infine l'articolo 5 prescrive chiaramente che per la manutenzione straordinaria: "L'appaltatore avrà il compito di riconoscere e tempestivamente segnalare alla stazione appaltante tutte quelle circostanze inerenti gli impianti oggetto dell'appalto stesso che richiedessero un intervento di manutenzione straordinaria".
Manutenzione che dal 17 febbraio è in capo ad Enel Sole e proprio ad Enel Sole questa mattina è stato richiesto con urgenza e immediatezza da parte del Presidente di Pescara Energia il controllo dei 250 quadri presenti in città per una verifica puntuale dei differenziali. La verifica inizierà già oggi e potrebbe durare tre/quattro giorni e degli esiti daremo conto alla città. Non solo: siccome vogliamo, anzi esigiamo, la certezza che tutti i differenziali funzionino perfettamente, abbiamo chiesto a Pescara Energia di siglare un protocollo con Enel Sole per avere un bollino blu periodico che attesti il funzionamento di tutti gli impianti sul territorio, perché la città deve essere sicura che anche con l'ipotetico riallinearsi di tutte le incredibili coincidenze verificatesi ieri, non ci sia alcun pericolo per l'incolumità pubblica sia delle persone che degli animali.
Siamo allibiti e costernati per quello che è capitato prima ad un passante e poi al cagnolino che hanno avuto la sventura di imbattersi in quel pozzetto dell'illuminazione pubblica e siamo solidali e vicini a tutti coloro che sono rimasti coinvolti nell'incidente. Le responsabilità dovranno essere tutte accertate e riconosciute, siamo i primi a chiederlo. Così come attiveremo i nostri uffici legali e la stessa Pescara Energia, che è stazione appaltante con Enel Sole, di verificare cosa prevede il capitolato per agire contro Enel Sole a tutela dell'immagine della città.
Ma queste sono tutte circostanze che verranno accertate, la cosa che ci preme in assoluto ora è evitare che si possa ripetere una situazione grave e rischiosa come quella che si è manifestata ieri, alla fine di un Ferragosto che è passato tranquillo per tutta la gioranta, senza manifestare nessuna particolare criticità”.

Pubblicato in Cronaca

Casoli. Giovedì 17 agosto parte la terza edizione del Festival Dannunziano “Ariel a Castello”, che ha per tema “La Storia: cronaca e storie”. In questa prima serata la manifestazione, organizzata dal Comune di Casoli e dall’Assessorato alla Cultura, pone l’attenzione su una delle aree più inquiete della Terra e lo fa attraverso il reportage del giornalista Gian Stefano Spoto, Mediorientati. Oltre la Storia, le storie, edito da Ianieri e impreziosito dalla prefazione di Franco Di Mare.
A condurre l’incontro Paolo Mastri, giornalista de “Il Messaggero”. L’evento avrà inizio alle ore 19.
Spoto – corrispondente Rai dal Medio Oriente negli anni della guerra di Gaza, 2014-2015, che ha realizzato oltre settemila servizi e speciali per la Rai nella sua carriera – passa in rassegna con l’arguzia tipica del giornalista di costume una serie di storie tratte da un territorio affascinante quanto complicato. Storie straordinarie da cui non si evince nessuna morale, nessuna classifica fra buoni e cattivi. Spoto mette a frutto i suoi incontri entrando in un mondo senza fine, che né il viaggiatore né tantomeno il web riescono a esplorare: Israele, Palestina, Giordania e Gaza, prima di essere al centro di intrighi e conflitti forse irrisolvibili, sono popolati da milioni di persone, ciascuna con uno status diverso e destini spesso incredibili.
Da chi scrive di Medio Oriente, ci si potrebbero aspettare disquisizioni dotte e acrobatiche dietrologie. Gian Stefano Spoto, invece, compie una scelta diversa: come sottolinea Franco Di Mare nella prefazione, infatti, “Mostrare in video la vita della gente che si incontra è un buon servizio. Scriverla cogliendo i sentimenti è un atto di amore e di umanità”.
Gian Stefano Spoto, emiliano, giornalista della carta stampata prestato alla televisione, è stato, fra l’altro, capo della cronaca del Tg2, vicedirettore di Raidue e di Rai Internazionale. Dal 2014 corrispondente Rai dal Medio Oriente. Autore, ideatore e conduttore di diversi programmi (Linea Verde Orizzonti, Futura City, Italia è, Italia extra), ha collaborato con numerose testate giornalistiche (“la Repubblica”, “il Secolo XIX”, “Il Resto del Carlino”, “il Giornale”, «Cosmopolitan») e ha scritto tre libri: Un futuro che viene da lontano (FrancoAngeli 2003, con il sociologo Giorgio Pacifici), MOST (Curcio 2007) e Salgari. Centocinquanta Indie (Curcio 2012). Oltre 7000 servizi e speciali realizzati per la Rai. Con Oscar Wilde pensa che chi esprime con cinquanta parole ciò che si può dire con cinque sia capace di qualsiasi delitto. Tifa Sassuolo.
Al termine della presentazione seguirà possibile degustare piatti tipici locali al costo di 5 euro.
Per informazioni e prenotazioni: Menina Belfatto 328 587 8283.
Ariel a Castello proseguirà venerdì 18 alle ore 19 con il giornalista Francesco Merlo, autore del volume Sillabario dei malintesi – Storia sentimentale d’Italia in poche parole (Marsilio), che dialogherà con Luciano D’Alfonso, presidente della Regione Abruzzo, in una serata condotta da Marzio Maria Cimini.
Sabato 19 alle ore 19 sarà ospite dell’ultima giornata del Festival la scrittrice Donatella Di Pietrantonio con il romanzo L’Arminuta, successo editoriale pubblicato da Einaudi. Con l’autrice interverrà Roberto Melchiorre.
Per info sul Festival:
www.casoli.gov.it
www.facebook.com/ComuneDiCasoli

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione