Articoli filtrati per data: Mercoledì, 02 Agosto 2017

Pescara. “Solo oggi, l'Associazione Pescara Mi Piace, sempre attenta osservatrice delle delibere comunali scopre che domani partiranno gli attesissimi lavori di riqualificazione di Via De Cecco".
Così in una nota il consigliere comunale del Pd di Pescara, Emilio Longhi, che aggiunge: L'associazione avrebbe potuto partecipare all'incontro pubblico di presentazione dei lavori, tenuto all'Aurum il 22 dicembre 2016, cui parteciparono molti residenti della Pineta.
L'associazione non era neanche coinvolta nei sopralluoghi che le associazioni ambientaliste (quelle vere) hanno svolto quasi un anno fa, insieme all'agronomo interpellato dal Comune proprio per verificare lo stato degli alberi, il dott. Farina e all'allora Assessore ai Lavori Pubblici Del Vecchio.
Insomma, non si capisce proprio su cosa polemizzi questa volta Foschi, che dovrebbe ricordare il progetto di riqualificazione, lo stesso di quando lui era consigliere comunale, fatto salvo qualche necessario miglioramento. Progetto che però la vecchia Amministrazione non riuscì colpevolmente a portare a termine, poiché dirottò i soldi su altre opere, non riconoscendo come prioritario un intervento già allora non più rinviabile e molto atteso dai residenti, ormai impossibilitati a passeggiare su marciapiedi completamente dissestati.
Va inoltre ricordato che quella stessa amministrazione di cui Foschi era parte attiva, quando si trattò di riqualificare i primi due tratti di Via De Cecco, non ebbe la stessa sensibilità dell'amministrazione Alessandrini che ha commissionato verifiche sulle alberature, poiché all'epoca i pini furono buttati giù in una notte, senza fare distinzioni.
Il paragone con gli abbattimenti programmati dello scorso anno, è inoltre fuorviante, in quanto in questo caso si tratta di operazioni necessarie al rifacimento di strade e marciapiedi ormai provatissimi da anni di scarsa manutenzione, che terranno conto dei suggerimenti e delle osservazioni operate sia nell'assemblea all'Aurum che nei sopralluoghi con le associazioni ambientaliste”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il Movimento 5 stelle di Pescara interviene sulla questione Teodoro-Alessandrini e chiede al Partito democratico e a tutti i partiti di coalizione di prendere una posizione netta sottoscrivendo la mozione di sfiducia del M5s nei confronti di Piernicola Teodoro da Presidente della commissione “Lavori Pubblici”.

< Sono nove lunghissimi mesi, da quando l’assessore Veronica Teodoro, figlia di Gianni e nipote di Piernicola Teodoro, è stata estromessa dalla Giunta, che la città è costretta ad assistere a minacce di ritorsioni politiche ed insulti vari diretti al Sindaco. La lista Teodoro, avendo perso la poltrona in Giunta, rivendica infatti, da mesi un posto nell’esecutivo, mettendo in atto un cieco ostruzionismo che impedisce, di fatto, al Consiglio comunale di assumere provvedimenti per risolvere i problemi della collettività> afferma Enrica Sabatini capogruppo del M5s di Pescara. <Ed il Partito Democratico rimane a guardare, inerme ed incapace, mentre viene ostacolato il legittimo funzionamento di un Organo di Governo e tutto per mere faide di palazzo, spartizioni di poltrone e “ricatti” politici>.

Il Movimento 5 stelle fa riferimento alle pesanti affermazioni in aula dei consiglieri della lista Teodoro che, nel 2014, appoggiarono il Sindaco Alessandrini ottenendo un posto in Giunta per la allora diciannovenne Veronica Teodoro e che oggi, privati del loro rappresentante, attaccano costantemente, pur rimanendo in maggioranza, il primo cittadino con allusioni pesanti persino ai suoi familiari.

< Chiediamo al Partito Democratico e a tutte le forze in Consiglio comunale di sottoscrivere immediatamente la nostra mozione di sfiducia nei confronti di Piernicola Teodoro dal ruolo di Presidente della commissione “Lavori Pubblici”, prendendo le distanze in maniera decisa e forte da chi paralizza l’attività consiliare per sole finalità di partito> prosegue la consigliera M5s di Pescara Erika Alessandrini <la lista Teodoro è presente “fisicamente” tra i banchi della maggioranza, ma, ormai, a Pescara è politicamente di fatto all’opposizione. Il Sindaco ha l’obbligo morale di “liberare” la città da un immobilismo grave e dannoso, determinato solo da valutazioni elettorali che poco hanno a che fare con il bene della città, ma molto si legano invece ai risultati elettorali del centrosinistra alle prossime elezioni nazionali e regionali>.

Il regolamento del Consiglio comunale prevede, infatti, all’art. 10 comma 6 che possa essere presentata nei confronti del Presidente di una commissione una mozione di sfiducia. Quest’ultima deve essere sottoscritta dai membri della commissione, espressione di gruppi consiliari che rappresentino almeno un quinto dei consiglieri comunali in carica o tre gruppi consiliari. Per essere approvata è richiesto il voto della maggioranza assoluta dei componenti la Commissione consiliare, che rappresentino almeno la maggioranza assoluta del Consiglio comunale. Nel caso la mozione di sfiducia sia accolta, nei successivi cinque giorni il Presidente del Consiglio procederà a convocare e presiedere la Commissione per l’elezione del nuovo presidente.

< Il Partito Democratico ha la possibilità di prendere le distanze dai membri della sua stessa maggioranza che portano avanti, da troppo tempo, un’ azione tanto dannosa quanto inutile per la città> concludono le consigliere del M5s di Pescara <Invieremo la mozione di sfiducia a tutti i componenti della commissione Lavori Pubblici>.

Oltre alla consigliera comunale del M5s Erika Alessandrini che rappresenta 3 voti, i componenti della suddetta commissione che potrebbe con il loro voto determinare la decadenza da Presidente di Piernicola Teodoro sono, nello specifico, i seguenti: Marco Presutti (capogruppo PD - 3 voti), Piero Giampiero (PD - 3 voti), Pierpaolo Zuccarini (PD - 3 voti), Leila Kechoud ( PD - 2 voti), Carlo Gaspari (Articolo 1 - Mdp - 2 voti), Giuseppe Bruno (LCD - 1 voto), Ivano Martelli (Sinistra Italia - 2 voti), Riccardo Padovano (Gruppo Misto - 1 voto), Adamo Scurti (Pescara Bene Comune - 2 voti), Luigi Albore Mascia (Forza Italia - 3 voti), Vincenzo d’Incecco (Forza Italia - 2 voti), Guerino Testa (Lista Pescara in Testa - 2 voti), Carlo Masci (Pescara Futura - 1 voto) ed ovviamente Piernicola Teodoro (Lista Teodoro - 2 voti).

Pubblicato in Politica

Chieti. “L’Amministrazione Comunale non si è mai sottratta al confronto con alcuno, men che meno con il WWF in materia di politiche ambientali. Accogliamo, quindi, l’intento propositivo dell’associazione ambientalista e analizzeremo i risultati del questionario on line predisposto insieme al gruppo regionale WWF Young, pervenuto all’ente questa mattina, riguardante la gestione della raccolta differenziata e la pulizia della città”. E’ quanto afferma l’Assessore all’Ambiente e alla Gestione della Raccolta Differenziata, Alessandro Bevilacqua.

«Come dichiarato dal WWF – prosegue l’Assessore Bevilacqua - Chieti è entrata, nel 2011, nel circolo virtuoso del porta a porta con un indubbio miglioramento complessivo nelle percentuali di raccolta differenziata registrate in città che, ad oggi, grazie alle politiche ambientali intraprese da questa Amministrazione, si attesta su circa il 61% a fronte di una media regionale del 52,69%. Il sottoscritto, con l’Ufficio Ambiente del Comune, ha presieduto più volte a delle riunioni con i portatori di interesse, le scuole e le associazione di categoria all’esito delle quali è stato chiesto un contributo in termini di suggerimenti tali da divenire proposte per il nuovo capitolato della gestione rifiuti.

Sulla scorta delle proposte che ho avuto modo di leggere sulla stampa – aggiunge l’Assessore - tranquillizzo i rappresentanti dell’associazione perché, eventuali ulteriori modifiche da apportare al nuovo capitolato della gestione dei rifiuti saranno condivise con gli uffici tecnici anche se quanto evidenziato dal WWF è già stato inserito negli indirizzi del nuovo capitolato che, fra l’altro, prevede il potenziamento del riciclo dei rifiuti puntando ad una minore produzione di indifferenziata e ad una maggiore attenzione alla pulizia della città. I controlli saranno rigorosi: oltre alle guardie ecologiche, la futura ditta che vincerà l’appalto potrà stipulare convenzioni con società che utilizzano tecnologie avanzate per un più efficace controllo del territorio, nello specifico droni per scovare utenze non registrate e coloro che inquinano sbarazzandosi dei rifiuti e creando delle vere e proprie discariche abusive. Inoltre – conclude l’Assessore - i cittadini, al fine di avere un contatto diretto con la futura società che gestirà il servizio, potranno recarsi presso due info point allestiti uno nella parte alta e l’altro nella parte bassa della città, aperti sei giorni su sette».

Pubblicato in Cronaca

Abbateggio. Abbateggio si conferma paese di longevità. Ieri Anna De Thomasis ha tagliato il traguardo dei suoi “primi” 100 anni. In questi 13 anni in cui Antonio Di Marco ha ricoperto il mandato da Sindaco, sono state celebrati ben 4 centenari: Antonio Di Pierdomenico (che però vive in Francia) e tre donne ad Abbateggio: Orsolina D'Amico, Assunta Catalano e Anna De Thomasis.
Ieri pomeriggio, nella sua casa, il Sindaco ei consiglieri comunali hanno portato i loro affettuosi auguri ad Anna per la prestigiosa meta raggiunta, consegnandole, oltre ai fiori e ad un attestato, un regalo voluto proprio dall’amministrazione comunale: una medaglia in oro a forma di foglia realizzato da Italo Lupo, e denominata “Cuore d’Abruzzo”. Non è stata una scelta casuale: il gioiello fa parte dell'antica iconografia tradizionale abruzzese, e lo si trova inciso su numerosi oggetti di uso comune realizzati dai pastori.
Un tempo, gli orafi dei centri montani elaboravano dei ciondoli a forma di cuore che i pastori, prima di partire per la transumanza, scambiavano con le loro donne per conservare ciuffi dei rispettivi capelli.
ANNA DE THOMASIS è nata ad Abbateggio il 30/07/1917. Non si è mai sposata e non ha figli. In compenso ha molti fratelli e sorelle: Rosario Clemente, Lucia, Maria, Elena, Giovina, Grazia, Assunta, con la quale tuttora vive. Ha vissuto quasi sempre ad Abbateggio tranne qualche breve parentesi in Canada, dove erano emigrati due dei suoi fratelli.
Donna semplice e ed operosa, testimone di un secolo che ha visto l’orrore delle guerre mondiali e la fatica della ricostruzione, i cavalli e le automobili, la radio e i cellulari, nella cui esistenza è racchiusa la forza della memoria e dell'identità.
”Ci piace celebrare i nostri centenari – afferma Antonio Di Marco – perché sono la prova della qualità della vita dei nostri borghi e in particolare del mio paese ai piedi della Majella. Oltre ai centenari, ad Abbateggio vivono anche tanti novantenni in ottimo stato di salute. Un “patrimonio umano” che vogliamo rimarcare, perché attesta, evidentemente , che qui si conduce una vita sana e l’Abruzzo interno è una risorsa anche per questo”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Spoltore. Quattro promozioni in pochi anni. Un fulmineo salto dalla Terza categoria all’Eccelenza consacra lo Spoltore nell’Olimpo del calcio che conta. La squadra ora, tuttavia, deve porre le basi per costruire un futuro solido anche a livello giovanile. Dopo l’accordo con la Curi di Martorella e Croce e la conseguente nascita dell’ASD Curi Spotlore Accademy, la società azulgrana piazza un altro colpo importante per lanciare definitivamente la sua ‘cantera’. Infatti è stato nominato da poco nuovo responsabile del settore giovanile dello Spoltore Calcio, Elio Di Matteo. Un altro nome importante nel panorama calcistico giovanile italiano, non solo regionale, che viene inserito all’interno dei quadri societari affinché permetta il definitivo salto di qualità. La questione dell’importanza del settore giovanile nel calcio è salita recentemente alla ribalta mediatica vista la crisi in cui sembra versare il calcio non solo dilettantistico ma anche professionistico. Pochi soldi, poche entrate, poco fascino, ma il problema che investe il nostro sistema è la mancanza di progettualità dei vari club. Andare avanti senza una meta, senza obiettivi e dei mezzi idonei per realizzarla è sicuramente la prima cosa da evitare in una società calcistica. Programmare vuol dire progettare una strada da percorrere: le tappe intermedie, i mezzi da utilizzare, gli strumenti per verificare la qualità e la quantità del percorso effettuato.
Per questo motivi è stato scelto Di Matteo, visto anche il suo importante curriculum. Negli ultimi quindici anni è stato punto di riferimento, a livello giovanile, per la Pescara Calcio, raggiungendo traguardi prestigiosi insieme a Luigi Iervese. Queste le sue prima parole da neo dirigente azulgrana: “Sono felice di essere stato chiamato qui a Spoltore. La società, nonostante sia ancora molto giovane, è tra le più rispettate. Nella prima squadra Donato Ronci e Piero Zuccarini sono personaggi di esperienza elevata e stanno facendo un grandissimo lavoro. A livello giovanile sono pronto a mettermi a disposizione per cercare di portare quell’esperienza che ho accumulato nel corso dei miei lunghi anni di attività. Investire sui giovani curando il proprio settore giovanile – continua Di Matteo- è l’unico investimento che permette alle stesse società di assicurarsi un futuro. E’ essenziale, tuttavia, che ciò sia fatto con amorevole passione e grande professionalità avendo come unico fine la crescita umana, educativa e sportiva dei giovani calciatori per i quali il calcio deve essere puro divertimento”.

Pubblicato in Sport

Roseto degli Abruzzi. Venerdì scorso la giunta ha approvato la delibera per il frazionamento dei parcheggi a pagamento. La tariffa minima, quindi, è di 20 centesimi e consente la sosta per un quarto d’ora. Inoltre, il si-stema è stato modificato e in base alle monete che vengono inserite il parcometro calcola l’orario esatto della sosta. A questo punto i parcometri non danno più resto.

Un’altra novità riguarda le auto autorizzate al trasporto dei disabili: basta inserire la targa solo la prima volta e questa rimarrà memorizzata per tutto il periodo della sperimentazione (fino al 31 di-cembre 2017). Naturalmente l’auto avrà diritto all’esenzione solo se a bordo ha il disabile e solo se non è stato possibile occupare lo stallo per i portatori di handicap.

“Il frazionamento è una risposta che abbiamo voluto dare a una richiesta costruttiva da parte degli operatori”, dice il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Simone Tacchetti, “In particolare è una attenzione verso le attività di piccolo commercio, come i bar o i negozi di alimentari, perché la fase di sperimentazione ha esattamente questo significato: verificare cosa accade e correggere le criticità, man mano che i problemi si evidenziano. La sosta con orario frazionato non era prevista, ma l’abbiamo voluta inserire perché i parcheggi a pagamento devono essere un incentivo soprat-tutto al commercio, per garantire un ricambio continuo della sosta. Nella mappa che stiamo dif-fondendo, inoltre”, continua Tacchetti, “si vede bene il posizionamento dei parcometri e quanti di essi funzionano con le carte di credito. Ora possiamo dire che il periodo di tolleranza è terminato: chi non paga il parcheggio sarà sanzionato dagli agenti della polizia municipale. Penso che abbia-mo dato un tempo più che congruo per abituarsi all’uso dei parcometri. Chiaramente la fase di sperimentazione continua fino al 15 settembre per gli stalli zona mare e in quella data saremo in grado di fare un primo bilancio. Poi ne faremo uno complessivo al 31 dicembre. Abbiamo riscon-trato, soprattutto da parte dei turisti, un apprezzamento per l’introduzione dei parcheggi a paga-mento perché la carenza degli stalli di sosta degli anni passati ora non c’è più”.

Forme di pagamento:
• Monete
• Carte di credito
• Smartphone attraverso la app Easypark

Tariffe:
• oraria di 0,80 euro frazionabile dalle 9 alle 20, con importo minimo di 0,20 euro per la prima ora
• oraria di 1 euro frazionabile dalle 20 all’1 di notte
• giornaliera di 3 euro dalle 9 alle 20
• settimanale di 20 euro
• mensile di 50 euro
• mensile per residenti nel Comune di Roseto e limitatamente a una sola auto di proprietà 35 euro
• abbonamento mensile unicamente per ditte e società aventi sede legale o operativa sul lungomare e via Nazionale e limitatamente a due auto 35 euro
• abbonamento a copertura dell’intero periodo di vigenza dei parcheggi, unicamente per i re-sidenti nel Comune e limitatamente a un’auto 60 euro
• abbonamento a copertura dell’intero periodo di vigenza dei parcheggi, unicamente per ditte e società aventi sede legale o operativa sul lungomare e via Nazionale e limitatamente a due auto 60 euro

Pubblicato in Cronaca

Roseto degli Abruzzi. Si è conclusa ieri sera la 46a Mostra dei vini di Montepagano, un’edizione profonda-mente rinnovata e rilanciata in grande stile grazie alla organizzazione del Comune di Roseto degli Abruzzi con la Pro loco di Montepagano.
Importante anche la collaborazione di Regione Abruzzo, di una serie di enti teramani: Provincia, Camera di commercio, Università, e poi di Borghi autentici, Bim (Consorzio comuni val Vomano e Tordino), e del Consorzio Colline teramane.

Oltre diecimila presenze nella tre giorni durante la quale ventitré cantine del territorio e dieci aziende hanno potuto esporre i propri vini e prodotti tipici nei venti locali dell’antico borgo. Un centro storico, quello di Montepagano, che si è trasformato in un grande salotto con la splendida vista sul mare di Roseto.

Apprezzatissimi dal pubblico gli appuntamenti fissi di Vino e (è) cibo, corso di educazione al vino; le conferenze dibattito sull’enogastronomia con il giornalista dell’Espresso, Antonio Paolini e gli spettacoli di 3D mapping con le proiezioni sui palazzi storici in piazza.

La Mostra, dunque, è stata anche l’occasione per promuovere il territorio nei confronti dei tanti turisti, molti dei quali stranieri, presenti tra venerdì e domenica scorsi.

Oggi, poi, un ulteriore brillante biglietto da visita per la Mostra, per i vini del territorio, per i prodotti tipici e per Roseto in generale, sarà rappresentato dalla trasmissione di Raiuno, La vita in diretta estate che, dalle 15,35 manderà in onda i servizi curati dall’inviata Barbara Di Palma.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale per averci dato l’opportunità di misurarci con una kermesse così impegnativa”, dice Lorenzo Faiazza, vicepresidente della Pro loco, “e tutti i ragazzi che ci hanno aiutato con il loro lavoro, il loro impegno e il loro entusiasmo. Naturalmente non dimentichiamo le aziende del Consorzio Colline teramane e la disponibilità e la pazienza degli abitanti del borgo a cui, forse, abbiamo causato qualche disagio, ampiamente ripagato, però, dalla perfetta riuscita della manifestazione”.

“Sono molto soddisfatto perché, finalmente, abbiamo potuto avere una edizione di grande eleganza e suggestione”, sottolinea il sindaco Sabatino Di Girolamo, “Alla mia personale soddisfazione si aggiunge l’apprezzamento – fondamentale – dei titolari delle cantine e delle aziende del territorio che hanno giudicato molto positivamente l’edizione 2017 della Mostra dei vini che, ricordo, è tra le più antiche d’Italia. Il coinvolgimento dei residenti dell’antico borgo, da cui ha avuto origine la nostra città, il ritorno della collaborazione con Regione Abruzzo, l’appoggio della Camera di commercio, con il nostro concittadino Gloriano Lanciotti, la sinergia con tutti gli enti, senza dimenticare ovviamente la Provincia, il lavoro eccellente della Pro loco, tutti questi elementi hanno permesso quel rilancio che ci aspettavamo. Ora cominciamo già a lavorare per la prossima edizione in modo da consolidare sempre meglio il successo dell’iniziativa”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Mercoledì, 02 Agosto 2017 00:00

Torna Salle Music Festival 2017

Salle. ella location del Museo delle Corde Armoniche, dal 1 al 6 agosto all'interno del Salle Music Festival 2017, faranno tappa la VI edizione dell'International Festival of Baroque Musique e la V° edizione del Lanciano International Guitar Seminar, con il Salle Outreach Project.

Quest'anno il M°Matteo Cicchitti, ideatore e direttore dell'International Festival of Baroque , con il Musica Elegentia Consort, si propone di realizzare la preparazione e lo studio di un repertorio che sarà oggetto di una registrazione all'interno della Chiesa del SS. Salvatore.
Il Musica Elegentia Consort è il gruppo da cui origina l’omonima associazione culturale musicale, si occupa dell’esecuzione di musica antica su strumenti d’epoca o su copie fedelmente riprodotte, applicando una lettura filologica alle musiche interpretate usando le tecniche documentate dai trattati d’interpretazione musicale delle stesse epoche. Il complesso, fondato a Lanciano CH al termine dell’anno 2012, è diretto dal violonista, contrabbassista e gambista abruzzese Matteo Cicchitti, conoscitore e continuo ricercatore della pratica esecutiva storica. ME Consort ha partecipato a rassegne concertistiche di notevole importanza calcando teatri e sale prestigiose (Musica a Marfisa d’Este, Ferrara; Musica Antiqua ed. VIII, Vasto; Premio Letterario Internazionale Indipendente “Marguerite Yourcenar 2013” in binomio con il Festival Musicale delle Nazioni, Teatro Marcello di Roma; Teatro Keiros, Roma; La Classica a Trastevere, Roma; I Concerti di Santa Barbara dei Librari, Roma; Flos Carmeli, Lanciano; Salle Musica Festival-Premio Chorda Sallis; International Festival of Baroque Music, Regione Abruzzo) offrendo al pubblico concerti monografici con repertorio che abbraccia buona parte della musica sacra e profana del periodo XVII-XVIII sec., sia strumentale che vocale.

Il Musica Elegentia Consort è formato da Gian Andrea Guerra, violino I, Mauro Righini, violino II e viola e Matteo Cicchitti, violone e direzione .

Mercoledì 2 agosto sarà di scena il Salle Outreach Project, che conclude la V° edizione del Lanciano International Guitar Seminar, è un progetto volto alla diffusione e conoscenza dell’antica tradizione della produzione delle corde armoniche, che vede nel piccolo paese di Salle, uno dei luoghi di origine, attualmente sede del Museo delle corde armoniche. Durante il seminario, i partecipanti saranno guidati nell’approfondimento e sviluppo delle abilità tecnico-interpretative del repertorio solistico e da camera nonché quelle di performative.
Alle ore 14,30 ci sarà la visita guidata del Museo delle Corde Armoniche, la proiezione di un documentario sulla tradizione cordara a Salle e approfondimenti sull'uso delle corde di budella.
La giornata proseguirà alle ore 19,00 presso il giardino del Castello di Salle con il concerto di chitarra dei docenti e dei partecipanti al Lanciano International Guitar Seminar 2017. L’evento è organizzato in partnership con il prestigioso New York Guitar Seminar at Mannes, diretto da Michael Newman e Laura Oltman, quest’anno giunto alla sedicesima edizione - un vero record per un’iniziativa chitarristica d’oltreoceano. Come negli anni passati, due borse di studio verranno assegnate agli studenti più meritevoli per la partecipazione gratuita all’edizione 2018 dell manifestazione newyorkese.

Il festival terminerà domenica 6 Agosto 2017 alle ore 21:00, nella Chiesa di S.S. Salvatore con il Concerto “Divertimenti Viennesi” a cura del Musica Elegentia Consort e l'assegnazione del premio Chorda Sallis 2017.

L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Salle, con il contributo della Fondazione Pescara Abruzzo, in collaborazione con Museo delle Corde Armoniche e con il supporto di Toro Strings.

Pubblicato in Cultura e eventi

L'Aquila. Il Socio Unico di Tua Spa, la Regione Abruzzo, ha approvato il bilancio d’esercizio 2016 dell’azienda unica di trasporto abruzzese. L’approvazione del bilancio è avvenuta questa mattina presso l’Auditorium Parco a L’Aquila.
A presiedere l’assemblea dei Soci è stato il presidente di Tua Spa, Tullio Tonelli. Ha partecipato il governatore della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, in rappresentanza del Socio Unico Regione Abruzzo.
Presenti, tra gli altri, il consigliere regionale delegato ai Trasporti, Camillo D’Alessandro, il sindaco del capoluogo aquilano Pierluigi Biondi e ed altre autorità.
Numeri importanti si sono registrati anche nel secondo anno di attività dell’azienda unica di trasporti regionale: circa 27 milioni di passeggeri trasportati e circa 37 milioni di chilometri hanno permesso a Tua Spa di consolidare il proprio posizionamento tra le prime imprese italiane di trasporti.
“Abbiamo compiuto ulteriori ed importanti passi in avanti – ha commentato il presidente di Tua Spa Tullio Tonelli nel corso della conferenza stampa a seguito dell’approvazione del bilancio 2016 – proseguendo l’opera di consolidamento dell’Azienda sotto tutti i punti di vista. Un’opera di crescita aziendale – ha aggiunto Tonelli – portata avanti di pari passo alla crescente consapevolezza che Tua disputi, e disputerà anche in futuro, la partita strategica per la mobilità della regione Abruzzo. Siamo particolarmente soddisfatti – ha sottolineato il presidente di Tua Spa – di una serie di operazioni che hanno garantito enormi risparmi per l’azienda e quindi per la collettività. E’ stata proseguita l’opera di internalizzazione della manutenzione dei nostri mezzi, sono stati inseriti nell’organico aziendale forze fresche ed altamente specializzate come autisti e manutentori. In altre parole – ha detto Tonelli – abbiamo fatto ulteriormente crescere Tua. Abbiamo avviato i progetti a noi assegnati dal Masterplan. Il nostro impegno è spaziato anche all’energica lotta all’evasione tariffaria, settore nel quale stiamo ottenendo incoraggianti e significativi risultati. Anche in ambito ferroviario i risultati sono stati molto positivi, sia nell’interlocuzione con Trenitalia per il trasporto pubblico locale, sia in ambito merci portando avanti con successo le più importanti partnership commerciali. Sempre in ferrovia – ha sottolineato Tonelli – abbiamo avviato un servizio ferroviaria dall’interporto di Manoppello verso il Piemonte di notevole importanza per l’economia di questo territorio. Il consiglio di amministrazione di Tua – ha concluso Tonelli - è già al lavoro per far la fase del rinnovo della flotta aziendale e garantire ulteriori successi per questa azienda”.
In merito all’approvazione del bilancio è intervenuto il consigliere regionale delegato ai Trasporti, Camillo D’Alessandro: “La scelta di aver costituito la società di trasporto pubblico locale – ha detto D’Alessandro - è stata giusta. Oggi dimostriamo, numeri alla mano, che la scelta si è rivelata vincente. La scelta ha determinato, da un lato la salvaguardia di 1600 posti e, dall’altro, ha garantito il diritto alla mobilità in una regione a forte domanda debole per la presenza di un’area estesa nella zona interna che sarebbe stata compromessa in una logica di mercato. Abbiamo ribadito – ha concluso D’Alessandro - che il diritto al trasporto pubblico locale è un diritto universale al pari della sanità che deve essere salvaguardato nell’efficienza, ovvero ciò che ha fatto TUA”.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Sarà incentrata sul progetto relativo all’installazione delle barriere fonoassorbenti lungo il tracciato ferroviario la riunione tecnica che si svolgerà domani a Palazzo di Città». E’ quanto annuncia il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Mauro Orsini.
Nell’incontro, parteciperanno anche i due progettisti di Italfer, incaricata da Rfi della redazione definitiva, che illustreranno i dettagli della progettazione dei pannelli anti rumore.
Il progetto di risanamento acustico, approvato nel dicembre 2013, prevedeva l’installazione di due tipologie di barriere, di altezza variabile tra i 5 e gli 8 metri. Con atto di Giunta, l’esecutivo guidato dal sindaco Francesco Maragno ha stabilito che nella prima fase di attuazione potrà essere realizzato l'intervento già presentato da RFI quale “mitigazione parziale” anche in attesa dei risultati delle sperimentazioni che la società sta operando in alcuni tratti della rete ferroviaria. Ciò significa che in una prima fase, i pannelli avranno un’altezza di 4,74 mt su tutto il tracciato.
«In questi mesi - afferma il presidente Orsini - si sono susseguite una serie di interlocuzioni con i dirigenti Rfi, per valutare la tipologia di barriere più adatte sia per quanto riguarda l’impatto estetico sull’immagine del territorio, che in termini di efficacia ed efficienza. Nella seduta di domani i tecnici di Italfer illustreranno il progetto, così da definire i dettagli e avviare i lavori per la realizzazione di un’opera che la città attende da molto tempo».
«Siamo ormai in dirittura di arrivo - afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi - con un progetto rimasto in sospeso per molti anni, ma che la nostra Amministrazione ha voluto riprendere in mano per portarlo al suo compimento. Abbiamo il dovere di trovare una soluzione ai tantissimi disagi che i cittadini che abitano nei pressi del tracciato ferroviario subiscono quotidianamente. La risposta migliore alle loro giuste richieste sarà quella della realizzazione del progetto che a breve diventerà realtà».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione