Articoli filtrati per data: Martedì, 22 Agosto 2017

Pescara. Sabato 2 settembre 2017 alla Festa dell'Unità di Pescara presso il Parco “Villa De Riseis”, Le luci della centrale elettrica in concerto.
Le luci della centrale elettrica è il progetto musicale fondato nel 2007 dal cantautore ferrareseVasco Brondi.
Da allora un ep e quattro album pubblicati, l’ultimo dei quali, “Terra” è uscito a marzo di quest’anno per l’etichetta “La Tempesta Dischi”.
Prodotto artisticamente da Vasco Brondi e da Federico Dragogna dei Ministri, il disco è composto di dieci brani, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo.
Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido che ha reso Vasco Brondi uno degli artisti italiani più riconosciuti e riconoscibili degli ultimi dieci anni, e che in TERRA si dimostra capace di raccontare i cambiamenti culturali e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi decenni attraverso una musica che sempre di più sposa l’attitudine cantautorale con i suoni e i ritmi del mondo.
L’album, uscito in formato cd e vinile accompagnato da un libro, ha superato il successo del suo predecessore, “Costellazoni” (datato 2014) che impose il gruppo all’attenzione di pubblico e media grazie al notevole riscontro commerciale che fece registrare, risultando il disco italiano più venduto nella settimana della sua uscita.
“Terra è un disco etnico, ma di un’etnia immaginaria o per meglio dire “nuova” che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni”.
Sul palco con Vasco Brondi ci saranno Marco Ulcigrai (chitarre), Giusto Correnti (batteria/percussioni), Matteo Bennici (basso/violoncello) e Angelo Trabace (tastiere/synth).
L’evento è ad ingresso gratuito.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pianella. Si chiama “Pop-Cort Summer edition” ed è una manifestazione, nata dalla collaborazione tra il Comune di Pianella e la scuola di cinema di Pescara IFA, che promuove dei cortometraggi, alcuni dei quali ambientati nel territorio pianellese. L’appuntamento è per venerdì 25 agosto, a partire dalle ore 21:30, nella suggestiva cornice di Largo Teatro, location gettonatissima questa estate, in particolare dopo che il Comune ha terminato in tempi record i lavori di restauro al palazzo municipale lo scorso mese di aprile, riportandolo all’antico splendore.
Una collaborazione che continua con alcune novità, dopo il successo dello scorso anno e i prestigiosi riconoscimenti ottenuti dalla scuola, saranno proiettati dei cortometraggi che hanno partecipato al Sulmona International Film Festival – SIFF ma la novità assoluta è la proiezione del film di animazione Bangland, di Lorenzo Berghella, premiato anche al festival del cinema di Venezia senza dimenticare le importanti collaborazioni con docenti del panorama cinematografico nazionale ed internazionale.
“ Abbiamo avuto modo di apprezzare il lavoro svolto in questi anni, afferma il sindaco Marinelli, con una crescente qualità dei lavori prodotti,una evidente crescita artistica degli allievi e, non da ultimo, la possibilità di rivedere gli scorci del nostro territorio ed i nostri concittadini coinvolti nel progetto cinematografico. Ringraziamo pertanto la scuola guidata dal regista pianellese Cristiano Di Felice, continua il primo cittadino, per aver condiviso con noi questo percorso che riesce a veicolare le immagini e le bellezze della nostra città in tutti i festival di settore, sia a carattere nazionale che internazionale”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Martedì, 22 Agosto 2017 00:00

Fossacesia, Bellestate chiude col botto

Fossacesia. Chiuderà alla grande la Bellestate di Fossacesia, con due giorni di grandi eventi che si susseguiranno venerdì 25 e sabato 26 agosto. Infatti da venerdì 25 e sino a sabato notte 26 Agosto i due luoghi più rappresentativi di Fossacesia, San Giovanni in Venere ed il Lungomare, si animeranno, rispettivamente, con Adriatica Cabaret e La Notte Social di Noi Costa dei Trabocchi. Adriatica Cabaret, giunta alla XVII edizione e che quest’anno avrà per la prima volta il suo battesimo a Fossacesia, nello splendido scenario dell’Abbazia di San Giovanni in Venere, inizierà venerdì 25 Agosto alle ore 20.30 per poi proseguire anche sabato 26 Agosto, sempre alla stessa ora, in cui si svolgerà la premiazione finale con la consegna, ai finalisti e semifinalisti, del Delfino d’Oro e del Delfino d’Argento. Nelle due serate si susseguiranno, in un turbinio di battute e risate, comici provenienti da tutto l’Abruzzo e da tutta Italia che regaleranno ai presenti due serate di puro divertimento. Molti gli ospiti previsti, fra i quali Raffaella Di Donato, Massimo Burgada, Oscar Strizzi, Pablo e Pedro, Giulio Carfora, Mago Giò ed, ovviamente, il direttore artistico Ivaldo Rulli. “Per noi è un vero piacere ospitare, per la prima volta, Adriatica Cabaret – dichiara l'assessore agli Eventi Maria Vittoria Tozzi – un evento importante, storico per tutto il territorio frentano, che oramai da 17 anni è diventato appuntamento fisso della fine dell’estate e che quest’anno verrà a chiudere la Bellestate fossacesiana”. Contemporaneamente, presso il Lungomare di Fossacesia, sempre nelle giornate del 25 e 26 Agosto, invece, si svolgerà la “Notte Social” di Noi Costa dei Trabocchi, un gruppo social, nato su Facebook, che ormai conta 37.000 iscritti e che si pone come obiettivo quello di promuovere le bellezze della Costa dei Trabocchi. La manifestazione che vedrà la partecipazione di gruppi musicali itineranti, stand enogastronomici e mercatini di artigianato, è nata da un’idea del curatore del gruppo social, Ivano Fassiotti che, insieme all’Amministrazione Comunale di Fossacesia, ha ideato un grande evento finalizzato proprio alla promozione di tutte le peculiarità del territorio e delle sue bellezze. “La promozione di un territorio passa anche attraverso questo genere di iniziative – aggiunge il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – i social sono oramai diventati il mezzo di comunicazione più efficace in assoluto e per un gruppo, contare ben 37.000 iscritti, è un ottimo traguardo, perché significa che la nostra meravigliosa Costa dei Trabocchi viene promossa da ben 37.000 persone”. Durante la manifestazione “La Notte Social di Noi Costa dei Trabocchi”, nella serata di sabato 26 Agosto, si svolgerà anche la Festa della Bandiera Blu, il prezioso sigillo che l’Amministrazione Comunale di Fossacesia ha conquistato per il 16° anno consecutivo. Durante la Festa della bandiera blu, il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, insieme all’Assessore al Turismo, Paolo Valentino Sisti, consegneranno a tutte le concessioni balneari e le attività produttive di Fossacesia Marina, un attestato di riconoscimento per aver partecipato, a vario titolo, alla conquista della 16^ Bandiera Blu. La serata che proseguirà con la discoteca sotto le stelle a cura del Djset Raffajair e Lavendettadeidj presso la piazzetta bancomat, si concluderà con i fuochi pirotecnici sul mare. Per le giornate del 25 e 26 Agosto sarà prevista la chiusura al traffico del Lungomare di Fossacesia dall’ex passaggio a livello sino a Fosso Palazzo dalle ore 19.00 alle ore 02.00 e il divieto di sosta, sempre nello stesso tratto, dalle ore 19.30 sempre sino alle ore 02.00.

Pubblicato in Cultura e eventi

Alba Adriatica. Si è svolto domenica, 20 agosto 2017, ad Alba Adriatica (TE) l’appuntamento annuale con il carnevale del mare. A garantire l’assistenza sanitaria i volontari Anpas della pubblica assistenza Croce Bianca Alba Adriatica supportati dal comitato Anpas Abruzzo e Anpas Marche.
Sessantacinque volontari, di nove pubbliche assistenze (Croce Bianca Alba Adriatica, Croce Bianca Teramo, USI Notaresco, Protezione Civile Morro d’Oro, Soccorso Amico, Croce Gialla Vomano, Croce Verde Civitella Roveto, Croce Bianca Val Vibrata, Croce Verde San Benedetto del Tronto), sette ambulanze di cui due con infermiere a bordo e una con medico e infermiere, dieci squadre a piedi con defibrillatore a copertura del lungomare, un Posto Medico Avanzato (PMA) con medico e infermiere allestito presso Piazza del Popolo, una sala operativa con quattro postazioni di coordinamento radio e accreditamento volontari, sei accessi al PMA: le risorse impiegate e le attività svolte, in collaborazione con la centrale operativa del 118, durante l’assistenza sanitaria alla manifestazione.
I volontari radunati presso Piazza del Popolo, dopo il briefing di coordimanento e assegnazione postazione, hanno presidiato l’intero lungomare albense dalla piazzetta di via Isonzo fino a via Turati.
La serata si è svolta nel migliore dei modi con chiusura delle attività alle ore 03.30.

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 22 Agosto 2017 00:00

Un talento teatino: Claudia Capone

Chieti. Dopo la conferma di Marta Negroni, Alceo Esposito avrà a disposizione un’altra alzatrice per la stagione 2017/2018. Claudia Capone, teatina doc, rappresenta la soluzione migliore per colmare un vuoto già presente in tutta la seconda metà dello scorso campionato. Diciottenne, Claudia vanta alle sue spalle già un primo grande successo a livello sportivo, con il campionato di serie C trionfalmente vinto l’anno passato a Pescara. Dopo essersi conquistata la B2 sul campo, la giocherà ora con una casacca diversa, quella della sua città:
“Volevo tornare a giocare a Chieti, era un mio obiettivo e sono felice di eserci riuscita. A Pescara ho vissuto una bella stagione e adesso, ad essere sincera, non so dire come sarà ritrovarmi contro in campionato la mia ex squadra, ma di certo sarà emozionante. Da parte mia, l’avventura con la maglia della Teatina partirà con il massimo dell’impegno e dell’entusiasmo. L’anno scorso ho visto parecchie volte giocare la squadra, so che ci saranno molte compagne confermate, più tante nuove. Ho giocato sia con Alice Di Tizio che con Alice Di Tonto e conosco Agnese Michetti, per il resto sarà tutto nuovo… non vedo l’ora di iniziare!”.

Pubblicato in Sport

Roma. “Non so se sia stato il sole di Roma o quello delle vacanze a dare alla testa al Presidente D’Alfonso, ma paragonare la -macchina attuale- della ricostruzione a quella del 2009 certamente non fa brillare l’intervento dei Governi di centrosinistra” lo ha dichiarato l’On. Fabrizio Di Stefano a seguito dell’intervento del Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta oggi, a Palazzo Chigi, assieme al premier Paolo Gentiloni, al Capo del dipartimento Protezione civile, Angelo Borrelli e ai Presidenti delle regioni colpite dal sisma Nicola Zingaretti (Lazio), Luca Ceriscioli (Marche), Catiuscia Marini (Umbria).
“E’ trascorso un anno dal sisma del Agosto e 10 mesi da quello di Ottobre” ha continuato l’On. Di Stefano, “Il presidente D'Alfonso stesso ha ammesso che ci sono ancora 1400 persone alloggiate in alberghi.
A L’Aquila, dove fra l’altro avevamo molte più persone senza alloggio, dopo 5 mesi erano già stati realizzati alloggi per tutti, mentre con il recente sisma i pochi alloggi presenti sono in legno ed assegnati a sorte.
Ad un anno di distanza abbiamo soltanto l’11% delle macerie rimosse dai luoghi del terremoto.
Piuttosto che andare a Roma, il Presidente D’Alfonso andasse con Gentiloni a parlare con i Sindaci abruzzesi delle zone terremotate; allora sì che forse capirebbe in quali difficoltà versano i nostri territori.
Ci spiegassero piuttosto perché Errani è andato via e quali sono i risultati conseguiti.
I cittadini delle quattro regioni colpite dal terremoto non hanno bisogno di proclami ma di risposte concrete, quelle risposte che a tutt’oggi mancano.” ha concluso l’On. Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica

Pescara. "Anche questa volta l'assessore Pepe non ha motivato e dato risposte adeguate ai dati nettamente negativi pubblicati dalla Rete Rurale Nazionale (Ministero delle Politiche Agricole) che vede la Regione Abruzzo quintultima in termini di capacità di avanzamento della spesa pubblica del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. I numeri, purtroppo, descrivono una realtà nettamente diversa da quella rappresentata in maniera confusa dall'assessore alle Politiche Agricole". Questa la replica del consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo. "Il disco ormai è rotto - continua Febbo - e nessuno crede più alla favola di scaricare le colpe e responsabilità a chi c'era prima a ricoprire il ruolo di assessore. Durante il mio mandato ho trovato le macerie lasciatemi dal suo compaesano Verticelli e non mi sono mai lamentato ma ho lavorato unitamente alla struttura per portare a compimento notevoli ed importanti risultati. I dati e numeri elencati da Pepe nel suo comunicato sono alquanto ballerini. Invece di perdere tempo a scovare il tanto fatto dal sottoscritto invito l'assessore Pepe a farsi un giro per incontrare gli imprenditori agricoli e capire e sentire da loro stessi lo stato di malessere. Ancora più assurdo è vedere le poche azioni messe in campo da questo esecutivo regionale per rendersi conto come in capo agricolo la Regione Abruzzo vive un mondo parallelo e lontana anni luci dai gravi e persistenti problemi che vivono oggi le imprese agricole. Infatti, al netto dei dati e numeri che la Direzione Politiche agricole vuole far passare e apparire, i risultati sono decisamente diversi e negativi sotto tutti i punti di vista. Oggi è innegabile che sul PSR abbiamo un ritardo imbarazzante e mai verificatosi al contrario di quanto dichiarato e si vuol far passare nell'opinione pubblica. Pepe deve spiegare al mondo agricolo, e non a Mauro Febbo, come mai dopo un anno non abbiamo la graduatoria del Pacchetto giovani; come mai dopo un anno i Gal sono ancora bloccati e ancora non escono i bandi a loro dedicati??!; come mai non si sono dati quei pochi giorni di proroga, come richiesto dal molte Organizzazioni Professionali, evitando così quel pasticcio enorme creato con le Misure investimenti e ristrutturazione mentre gli imprenditori agricoli aspettano ancora, dopo mesi, di conoscere solo se sono stati ammessi nelle famose liste di perfezionamento??! Un pasticcio riconosciuto tale anche dall'Agea! Come mai il Bando per le Filiere è stato riscritto e rivisto solo dopo che il sottoscritto ha inviato una missiva di chiarimenti direttamente a Bruxelles?! Queste - continua Febbo - sono tutte riposte legittime che il mondo agricolo, e non Mauro Febbo, attendono una riposta concreta, certa e seria. Oggi abbiamo un mondo agricolo in affanno e le risorse del PSR vanno molto a rilento. Pertanto - conclude Febbo - invito l'assessore Pepe nel dare un cambio di marcia sui prossimi bandi del PSR altrimenti si corre il rischio, ormai imminente, di restituire part dei fondi che faticosamente avevamo conquistato in Europa. Quindi consiglio all'assessore Pepe a non perdere tempo prezioso per giustificare il poco lavoro fatto in questi tre anni ma si attivi nel trovare soluzioni alle criticità che il mondo agricolo invece vive quotidianamente".

Pubblicato in Politica

Vasto. Questa mattina conferenza stampa in Municipio per tracciare un bilancio dell’ottava edizione della rassegna “Concerti di Mezzanotte”. La manifestazione organizzata e sostenuta dalla Scuola Civica Musicale assieme al Teatro Rossetti e al Comune di Vasto. All’incontro erano presenti il sindaco di Vasto Francesco Menna, l’assessore Lina Marchesani, i Consiglieri Comunali Elio Baccalà e Marco Marchesani, la presidente del C.D.A.della Scuola Civica Musicale Annamaria Di Paolo e il direttore artistico Raffaele Bellafronte.
“Un grande successo –ha dichiarato il sindaco Francesco Menna- quello ottenuto dagli11 concerti organizzatinella splendida cornice dei Giardini di Palazzo d’Avalos, un viaggio dentro i tanti linguaggi della musica in una città in cui è importante investire nella culturaper rendere sempre più interessantel’accoglienza turistica”.
“E’ stata una sfida, partita un po’in sordina. Volevamo – ha aggiunto Annamaria Di Paolo presidente del C.D.A. della Scuola Civica Musicale- fosse una iniziativa che chiudesse in bellezza una giornata di vacanza. Rassegna resa possibile grazie alla disponibilità dei musicisti che non chiedono il tradizionale cachet, che non potremmo permetterci, ma vengono incontro alle nostre esigenze. La Scuola Civica Musicale ha un compito formativo, ma anche di produzione culturale. Una sinergia positiva quella creta tra la Scuola Civica Musicale, il Comune di Vasto e il Teatro Rossetti. Possiamo affermare che la musica sta esplodendo in questa città dove ci sono tantissime persone che suonano. Viva la musica”.
La presidenteAnnamaria Di Paolo ha inoltre proposto al sindaco Menna la possibilità di poter portare dei concerti nei quartieri per animare anche le zone piùdecentrate. Proposta apprezzata dalsindaco, ma che dovrà essere prima esaminata attentamente.
“I concerti di Mezzanotte –ha aggiunto Raffaele Bellafronte- hanno avuto un grande successo. Saranno venute circa 4 mila persone. Una cifra enorme per un orario insolito, le 23:55, che sarebbe assurdo, ma che è riuscito invece a coinvolgere molti turisti, tanti dei quali organizzano le vacanze nel periodo della rassegna per poter partecipare. Vedere così tanta gente attenta e partecipe è stato confortante rispetto alle scelte artistiche fatte”.
“Ho assistito a quasi tutti i concerti –ha concluso Elio Baccalà Consigliere Comunale con delega alla Cultura-quest’anno c’è stato il pienone ogni sera. Sono molto soddisfatto. C’è stata una massiccia presenza di giovani che non mi aspettavo, ma che certamente fa piacere e ci invita ad
impegnarci di più anche per le prossime edizioni”.Il Consigliere Baccalà ha inoltre ringraziato il Settore Cultura ed il dirigente Michele D’Annunzio per il pieno apporto.

Pubblicato in Cultura e eventi

Lentella. Cresce l’attesa per la finale nazionale del Prodotto topico 2017 che andrà in scena il prossimo 26 agosto a Lentella (Chieti).

Tra i sessanta prodotti tipici di cinquanta Comuni italiani che saranno presentati e degustati ben venti saranno ulteriormente valutati dalla Giuria nazionale che, alla fine della serata, ne sceglierà quattro per i titoli di: Prodotto topico italiano per la categoria primi piatti, Prodotto topico italiano per la categoria secondi piatti, Prodotto topico italiano per la categoria dolci e Prodotto topico italiano per la categoria prodotti.

Di seguito i venti finalisti, come da classifica nelle rispettive selezioni regionali:
Molise (la cui finale si è svolta ad Agnone giovedì scorso): polenta con salsiccia di Mafalda, raviolo scapolese di Scapoli e farro di Fossalto (categoria Primi piatti); pezzata di Capracotta, baccalà fritto di Jelsi e spiedoni di ventricina di Tavenna (categoria Secondi piatti); cipp’liate di Trivento, dolci nuziali di Montenero di Bisaccia e treccia di Sant’ Elia a Pianisi (categoria Dolci);formaggi di Agnone dell’azienda “La Montagna” (categoria Prodotti).
Abruzzo (la cui finale si è svolta a Casalbordino il 22 luglio scorso):
raviolo alla ventricina di Scerni, li ndurcilluni di Pollutri e i cavatelli alla pescatrice della Costa dei trabocchi (categoria Primi piatti); stracotto di maiale al peperone dolce di Altino, lumache di Casacanditella e polpette di capra di Atessa (categoria Secondi piatti); amaretto di Corfinio, totare di Casoli e sfogliatelle di Villalfonsina (categoria Dolci); caciocavallo impiccato di Alfedena e formaggio fritto di Teramo (categoria Prodotti).
Calabria: suino nero di Calabria (categoria Prodotti).
Sardegna: pecorino sardo (categoria Prodotti).

Si è ancora in attesa di conoscere le determinazioni dei responsabili emiliano-romagnoli e marchigiani. Nel caso da queste ultime regioni arrivassero le nomination, i prodotti da degustare aumenterebbero così come i membri della Giuria attualmente composta da: Raimondo Pascale, Maria Amato, Matilde Carducci, Gianni Cordisco, Graziano Marcovecchio, Luigi Murolo, Nicolino Ottaviano, Giuseppe Tagliente, Luciano Lapenna.

A ulteriore garanzia di professionalità e imparzialità si attende da Slow food nazionale la nomina di uno o due ulteriori componenti richiesti direttamente dal Presidente Pascale.

Pubblicato in Cultura e eventi

Vasto. Questa mattina i fratelli Simone e Michele Smargiassi hanno donato al Comune di Vasto due defibrillatori automatici in memoria della sorella Roberta prematuramente scomparsa l’estate scorsa.
“Un dono –ha detto il sindaco Francesco Menna- che la famiglia Smargiassi fa alla città e che ci riempie naturalmente il cuore di gioia. Probabilmente questa donazione consentirà di salvare delle vite umane e rappresenta un atto di sensibilità da parte dei fratelli Michele e Simone Smargiassi a cui va il ringraziamento mio e della città tutta”.
“Un attacco cardiaco purtroppo non chiama è improvviso –ha aggiunto Simone Smargiassi, operatore sanitario- basta quindi una semplice scarica per poter riattivare il cuore e salvare una vita. Gli apparecchi, che saranno collocati uno a Vasto Marina e l’altro nel centro cittadino, hanno cinque anni di garanzia. Sono dotati di un kit d’interventoe semplici da utilizzare. In caso di soccorso ad un bambino non sarà necessario cambiare le piastre perché un pulsante ne stabilirà il voltaggio.
“Ho appoggiato questo gesto nato dall’idea dei miei figli -ha detto NicolaSmargiassi-perché volevamo ricordare Roberta per il suo altruismo. Era donatrice di sangue, iscritta all’Avis dall’età di 18 anni. Vogliamo–ha detto commosso - continuare la sua opera”.
”Roberta –ha dichiarato il sindaco- c’è sempre e veglia sui nostri percorsi”.
“Ringrazio la famiglia Smargiassi, a cui sono legato da profondo affetto–ha concluso il Consigliere Comunale Marco Marchesani- una donazione che renderà più sicura la nostra città”.
La convenzione è stata firmata dai fratelli Smargiassi e in rappresentanza del Comune di Vasto dal dirigente Vincenzo Marcello.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 5

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione