Articoli filtrati per data: Giovedì, 03 Agosto 2017

Pescara. Il WWF ha appreso con piacere, anche se per ora unicamente da fonti di stampa, della disponibilità espressa dall’assessore Alessandro Bevilacqua a incontrare, tra gli altri portatori di interesse, anche l’associazione ambientalista. Il WWF si augura inoltre che vengano esaminate, oltre alle indicazioni emerse dal mini-sondaggio condotto tra i cittadini (in merito al quale l’assessore si è già espresso positivamente), anche le riflessioni e le proposte contenute nel dossier elaborato dal gruppo di lavoro del WWF, coordinato da Denis Del Villano, responsabile regionale di WWF Young nonché componente del direttivo del WWF Chieti-Pescara.

Il dossier è stato inviato ufficialmente in comune sabato scorso all’attenzione dello stesso assessore Bevilacqua, oltre che naturalmente del sindaco. “Il nostro documento – spiega la presidente del WWF Chieti Pescara Nicoletta Di Francesco – contiene una sintesi del lavoro svolto dal gruppo di soci coordinati da Denis Del Villano e rappresenta sicuramente una dignitosa base di discussione per un confronto aperto finalizzato a trovare le soluzioni migliori per la collettività. La gestione dei rifiuti quando si deve andare oltre le affermazioni di principio comporta difficoltà organizzative non lievi e proprio per questo ascoltare tutte le voci può essere una strategia vincente per l’amministrazione municipale. I nostri volontari si sono messi in gioco per rendersi utili alla collettività. L’augurio e direi anche la speranza è che chi gestisce la cosa pubblica sappia dimostrare altrettanta apertura”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Dopo la conferma degli atleti che rappresentano l'anima, il cuore e la storia della società come il Capitano Di Falco, Italiano, Mennilli, Ponziani e speriamo Stilla, alle prese con impegni di lavoro, e l'energia dei giovanissimi Alba, Nasuti e Masciulli - giovani ma ormai esperti e pronti a giocare con un ruolo da protagonisti nel Campionato - l'innesto dell'esperto Pelliccione, l'anno scorso con l'Amatori Pescara in Serie B, darà grande qualità e sostanza al roster guidato da Coach Memo PATRICELLI.

Paolo può vantare una importante carriera in Serie B in diverse piazze italiane.
Nato a Pescara il 23 giugno 1982, sposato con Valentina, Paolo dopo aver esordito con l'Amatori in C1 e B2 a 22 anni inizia la sua carriera da professionista a Ribera dove vince il campionato di B2 (con coach Sorgentone). Da lì passa a Melfi dove l’anno successivo risulta il migliore giocatore del girone come valutazione nel suo ruolo, tanto da attrarre l’attenzione di molte società di Lega2. Sceglie invece il progetto di Treviglio dove disputa due stagioni da protagonista prima di andare a Novara e poi a Corato sempre in B1, confermandosi sempre ad ottimi livelli.
Poi una stagione a Massafra e poi tre anni all’Urania Milano con la conquista della serie B per la seconda società milanese, mentre 2 anni fà è sceso in C Gold a Nerviano, dove ha trascinato la squadra alla conquista dei playoff, risultando il migliore nelle statistiche e nella valutazione, prima di tornare l'anno scorso a Pescara con Coach Salvemini in B.

Giocatore duttile che può ricoprire tutti e tre i ruoli interni, avendo iniziato da 3 per passare a 4 e poi a 5, è il tipo di giocatore che aiuterà, ne siamo sicuri, i nostri giovani a crescere e darà grande sostanza al gruppo. Alto 2 metri, con grande apertura di braccia, molto atletico e potente, ha una buona mano dalla media (sempre sopra il 60% in carriera) e non disdegna di uscire dall’arco. Ma la sua presenza è significativa anche in difesa (spesso nei top ten delle stoppate) e a rimbalzo, dove potrà sicuramente dare una grossa mano.

Pubblicato in Sport

Pescara. Anche quando è in vacanza Matteo Iannascoli non si allontana mai dal suo smartphone e quindi non è stato difficile riuscire a contattarlo per quella che ormai è diventata un’intervista rituale prima dell’inizio di ogni stagione.

Matteo, per te le fatiche estive sono aumentate: doppio impegno, doppio mercato … al maschile e al femminile.

Diciamo che grazie al blasone, arricchitosi in questi anni per i tanti successi, e grazie all’immagine di Società ambiziosa e vincente che ci siamo conquistati nel panorama del futsal italiano, non è stato un mercato difficile né per gli uomini né per le ragazze. Ormai tutti conoscono la famiglia Iannascoli e le garanzie che questa può offrire in termini di serietà, solidità economica e ambizioni, parametri che rappresentano per noi un ottimo biglietto di presentazione. Apparentemente, il nostro mercato può sembrare un mercato di stallo o comunque privo di effetti speciali ma, a nostro avviso, è stata invece una campagna di rafforzamento che ci ha reso ancor più solidi e lunghi rispetto alla scorsa stagione. Abbiamo ponderato bene tutte le scelte e operato secondo principi di razionalità. Riteniamo di aver mantenuto alto il nostro tasso di competitività, potendo contare su un roster di grandi motivazioni individuali e collettive. Per la verità abbiamo provato a portare a Pescara Ricardinho ma la squalifica del nostro campo e la vittoria nella Liga del Movistar hanno vanificato di fatto quell’apertura che ci era stata data al trasferimento dal calciatore portoghese in riva all’Adriatico. Resta il rammarico di non essere riusciti in un’impresa che avrebbe dato lustro a tutto il futsal italiano ma non per questo saremo meno competitivi rispetto alla passata stagione.

Mercato di grandi nomi, invece, per quanto riguarda le ragazze?

A differenza della maschile, per le ragazze abbiamo operato un cambiamento radicale, cercando di creare un team super competitivo. Partendo dalle conferme di mister Segundo, di Bertè, Bellucci e Antonaci e confidando nella definitiva consacrazione di Plevano, De Massis e Vianale, abbiamo voluto innesti mirati non solo sul piano della qualità e della solidità ma anche e soprattutto sulla base delle effettive motivazioni delle ragazze reclutate. Non abbiamo ingaggiato a caso giocatrici del calibro di Tampa, Vanessa Pereira e Taty, che hanno voluto fortemente Pescara, rinunciando anche ad offerte più vantaggiose a livello economico. Se aggiungiamo a queste tre campionesse, due giocatrici italiane del valore di Exana e Siclari e tra i pali due numeri uno di ruolo e di fatto quali Ribeiro e Vecchione, c’è poco da aggiungere per quantificare il livello del roster biancazzurro. Sicuramente ci sarà da divertirsi, mister Segundo è a mio avviso il tecnico migliore in circolazione e di sicuro daremo filo da torcere a tutti.

Tornando al mercato della maschile, si può dire che è stato anche un mercato caratterizzato dai “grandi ritorni” di Rescia, Romano ed Ercolessi?

Tre ritorni, tre storie tutte differenti.

Andiamo con ordine: Rescia.

Maxi era andato via per provare una scelta professionale del tutto diversa da quella italiana. Il suo approccio in Liga e nel mondo professionistico è stato molto positivo ma Rescia ha potuto verificare che giocar bene non basta per aprirsi uno spazio dei club spagnoli di prima fascia, che hanno organici quasi sempre molto chiusi e poco avvezzi ai cambiamenti. Il livello qualitativo in Spagna è altissimo e visto che non si sono aperti spazi per lui nel Barcellona, nel Movistar o nel Pozo, i soli club che avrebbero potuto consacrare la sua carriera. Maxi ha ritenuto opportuno un suo riento in Italia. Nonostante avesse quindi un contratto di tre anni, Maxi ha voluto fortemente il suo ritorno a Pescara, dove aveva vinto e dove si era consacrato come uno dei giocatori migliori del nostro campionato. A questo si aggiunga che il ritorno di Maxi è stato fortemente sponsorizzato da mister Colini, fortissimamente voluta da me e dalla società, ed è per questo che quando si è aperta una possibilità abbiamo subito lavorato con risolutezza per riavere Maxi a Pescara.

Ercolessi?

La possibilità di riportare Ercolessi a Pescara si è concretizzata quando ormai stavamo chiudendo il roster. È stata una trattativa lampo, “cotta e mangiata”, il giocatore desiderava tornare e abbiamo chiuso il suo trasferimento con soddisfazione di tutti. Erculessi è un giocatore nel quale abbiamo sempre creduto e che avevamo ceduto a malincuore nella passata stagione sulla base di una sua specifica richiesta di avvicinamento a casa, in Veneto. A mio personale avviso Ercolessi è per valore assoluto il miglior giocatore italiano e quindi credo fortemente che il sacrificio che abbiamo fatto per riportarlo a Pescara sarà ben ripagato.

Romano?

Lo abbiamo contattato nella fase di avvio del mercato. Ci era stato espressamente richiesto da mister Colini, con il pieno avvallo della Società, ed è stato quindi uno dei primi giocatori che abbiamo cercato. Sergio, sin da subito, ci ha dato il suo placet ed è stato facile trovare l’accordo tra le parti. Ci ha molto colpito la sua grande voglia di rivalsa, perché vuole dimostrare che il Romano che tutti conoscono è ben diverso da quello che tre anni fa non riuscì ad esprimersi al meglio qui a Pescara. Sergio veniva da un infortunio ad un crociato che ne limitò il rendimento insieme ai problemi tecnici di quella squadra che caratterizzarono tutta quella sfortunata stagione. Siamo sicuri che dopo il grande campionato giocato nell’Acqua&Sapone, Romano saprà continuare su questa strada e che potrà darci un grande apporto sia dal punto di vista tecnico che comportamentale. Sergio, infatti, è un giocatore di grandi motivazioni e di grande sacrificio e pertanto assolutamente confacente con lo spirito che anima il Pescara. Siamo molto contenti che Romano abbia accettato di tornare da noi.

Rosa ampia e completa, mercato chiuso?

Rosa ampia e completa, riteniamo di aver fatto il massimo per potenziarla e per poter competere su più fronti. D’altra parte le altre non sono state a guardare e si sono rafforzate. Basta prestare attenzione al rafforzamento operato dalle neopromosse per rendersi conto che sarà oltremodo difficile confermarsi a livello di vittorie. Se a questo aggiungiamo anche gli impegni in Europea è facile rendersi conto che per far bene si ha la necessità di avere una rosa lunga e composta da uomini fortemente motivati. Noi crediamo di aver fatto bene, poi naturalmente per verificare il tutto dovremo come ogni anno attendere il verdetto del campo. Mercato chiuso ? No! Stiamo per annunciare un altro innesto di caratura europea, un giocatore dalle forti motivazioni, esperto, di grande qualità e di altrettanta quantità. Un giocatore con le credenziali giuste per far parte del progetto Pescara: qualità tecniche e morali, motivazioni, competitività e soprattutto un grande attaccamento alla maglia. Giocatori, solamente, attaccati al denaro, qui, non li vogliamo. Tantissimi sono i giocatori di prima fascia che si sono proposti ma molti di questi non possedevano le qualità che prima ho elencato e pertanto li abbiamo scartati.

La Società biancazzurra, anno dopo anno, cresce in solidità, in organizzazione e in ambizioni. Come riuscite a rispondere a tutte le esigenze e ai problemi che tutto questo comporta?

Molto semplicemente … con il lavoro. La nostra crescita è stata sostenuta da tanto tanto lavoro e dalla grandissima passione per questo sport, che ormai è entrato nel sangue dei pescaresi. Lavoriamo con trasparenza, equità e serietà e questo ci ha permesso di crescere costantemente anno dopo anno. Non credo ci siano altre strade.

Al centro di questa organizzazione, operativamente, ci siete tu, che sei molto di più di un direttore sportivo, e mister Colini, che è molto di più di un allenatore. Ormai tra di voi c’è un affiatamento assoluto.

Tra me e il mister si è creato un rapporto eccezionale e non solo di natura tecnica. Ci confrontiamo ogni giorno costantemente, sappiamo tutto l’uno dell’altro e questo crea una sinergia utile a programmare al meglio e a rispondere ai mille problemi tecnici ed organizzativi che incidono sull’operato della squadra. Da parte mia non posso che ringraziarlo per quello che è riuscito a trasmettermi in questi tre anni. Mi ha fatto crescere molto sia dal punto di vista tecnico che da quello relativo alla gestione del gruppo e al campo manageriale. Mario Patriarca, che devo sempre ringraziare, mi ha instradato al futsal e coinvolto nella gestione tecnica logistica della squadra, facendomi apprezzare questo sport come pochi. Fulvio Colini, poi, mi ha dato le chiavi giuste per operare al meglio. Ho avuto maestri straordinari, entrambi, a loro modo, hanno fatto sì che la mia “formazione” fosse completa ed ampia. Per quanto riguarda Fulvio, offrimi l’occasione di ringraziarlo pubblicamente, come faccio privatamente a chiusura di ogni stagione, perché ha dato un grandissimo contributo sia alla mia crescita sportiva che a quella personale.

Proiettiamoci alla prossima stagione, quali saranno le squadre più competitive?

Oltre noi, che cercheremo come sempre di dire la nostra, vedo molto bene il Napoli, che di sicuro resterà nel novero delle quattro squadre più forti. Sullo stesso piano metto l’Acqua&Sapone, che si attesta anch’essa a livelli competitivi molto alti e lo stesso Kaos in una versione rinnovata. Un gradino sotto la Luparense, che forse ha perso qualcosa a livello qualitativo anche se di sicuro sarà capace come sempre di essere competitiva sia in Italia che in Europa. Noi l’affronteremo subito in Supercoppa, spero in Cina, e pertanto avremo sin da subito l’occasione per saggiare le sue forze. Poi il mercato è sempre da considerare in una forma limitativa perché il campo è chiamato a confermare o smentire le attuali valutazioni.

Tornando al Pescara su quale giocatore scommetteresti per una grande stagione?

Il termine “scommettere” non mi piace, la costruzione di un roster non nasce da “scommesse”. Diciamo che abbiamo piena fiducia in tutti, visto che li abbiamo scelti o confermati. Non voglio, però, essere evasivo e allora dico che innanzitutto mi attendo moltissimo da Mentasti, un’acquisizione passata quasi in sordina ma espressamente voluta da mister Colini. Mentasti sostituirà Leggero e sono certissimo che lo farà al meglio. Poi punto su Romano, per le ragioni che ho già elencato, e infine su Diego Burato, un giocatore polivalente che saprà offrirci di sicuro un rendimento di grande spessore tecnico e comportamentale.

A mio avviso è rimarchevole e fa onore al Pescara anche l’impegno economico degli investimenti rivolti in questi anni a valorizzare i settore giovanile e i migliori prospetti italiani?

Permettimi di dire che le vittorie conseguite dal nostro settore giovanile e la valorizzazione anche in prima squadra dei nostri migliori prospetti mi riempie d’orgoglio. Anche in questo mercato abbiamo fatto un investimento importante per confermare Jack, come simpaticamente chiamiamo Azzoni. Siamo certi che possa darci una mano importante nel presente con la speranza, ben riposta, che tra qualche anno possa ricoprire un ruolo importante in Nazionale.

Uscendo per un attimo dal nostro particolare, vorrei chiederti se hai qualche proposta da offrire per far decollare il futsal italiano e innalzarlo finalmente a livello degli sport di squadra più celebrati?

Sarei presuntuoso se volessi proporre una qualche ricetta, mi limito a dire che mi auguro un generale miglioramento organizzativo. Si parla sempre d’investimenti ma si possono fare grandi cose e lavorare bene anche solo migliorando la capacità di progettazione. Nella mia esperienza c’è un miglioramento costante che si produce nella cura di ogni dettaglio organizzativo. Già essere meno approssimativi ci porterebbe a fare un bel salto di qualità. Vedo che adesso si sta facendo qualcosa di nuovo, soprattutto, nell’ambito della comunicazione e spero che questo ci porti ad una maggiore visibilità. Rimaniamo in attesa di verificare dei sostanziali passi in avanti rispetto alla situazione attuale.

A proposito di progetti, ci sarà un ampliamento ulteriore del “Progetto Pescara”?

Si, stiamo lavorando su diverse iniziative, tese a valorizzare il nostro brand e a permettere ai nostri tifosi di essere sempre più vicini alla squadra. In particolare siamo in fase ultimativa di un progetto che per motivi esclusivamente scaramantici non voglio ancora pubblicizzare. Lo staff organizzativo è stato riconfermato in blocco e sarà ulteriormente potenziato il settore della Comunicazione dove faranno il loro ingresso Luciano Rapa e il fotografo Adamo Di Loreto. Apriremo finalmente un e-shop sul sito web e presto attiveremo un’iniziativa di merchandising dedicata ai tifosi.

Siamo alla fine di questa intervista, non resta altro che salutare i tifosi.

I nostri tifosi sono magnifici e vorrei abbracciarli uno per uno, ringraziandoli per l’affetto che ci dimostrano sempre. Ad Ancona si è avuta la dimostrazione più bella ed esaltante dell’amore e della passione che tutta la nostra città nutre nei confronti dei colori che rappresentiamo. A loro dico di essere fiduciosi perché anche quest’anno saremo competitivi. Purtroppo la squalifica ci terrà lontani da loro per un po’ ma stiamo pensando ad una serie di iniziative che ci permettano di essere comunque sempre vicini a loro. Un abbraccio e Forza Pescara.

Pubblicato in Sport

Pescara. Continua la campagna di radicamento di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista di Pescara su territorio provinciale. Nell'ultimo fine settimana sono nati i comitati promotori di Torre de' Passeri e Tocco da Casauria i cui coordinatori sono, rispettivamente, Patrizia Lupini e Vittorio Sticca.
Alle riunioni fondative dei suddetti comitati hanno partecipato il Capogruppo regionale di Articolo Uno Mario Mazzocca con Davide Morante del coordinamento provinciale. “Sono nati due nuovi comitati sulla scia dei tanti che si stanno costituendo - spiega Mazzocca - Per noi la sinistra è anche questo: radicamento e rapporto diretto col territorio. Articolo Uno, in questa fase costituente, continua a raccogliere ampio consenso perché risponde ad una domanda forte di sinistra. Continueremo con questo lavoro di radicamento per tutta l'estate per portare in dote qualcosa di molto concreto: il progetto di costruzione di un nuovo centro-sinistra che possa rappresentare una svolta reale per il Paese”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Nell’ambito dell’intensificazione estiva dei servizi di controllo del territorio e di contrasto ai traffici illeciti, disposta dal Comando Provinciale, i militari della Compagnia Guardia di Finanza di Pescara hanno arrestato, d’iniziativa, due coniugi italiani trovati in possesso di oltre 4 Kg. di cocaina.
In particolare, i militari operanti hanno intercettato un’autovettura sospetta – per velocità sostenuta – in zona Pescara Nord, seguendola fino a bloccarne la marcia in località Brecciarola (CH), sulla quale è risultata viaggiare una coppia di coniugi con due figli minorenni. Nel corso del controllo, il conducente, a specifica richiesta, esibiva prontamente
una modica quantità di hashish detenuta dal coniuge, nella speranza, evidentemente, di superare il controllo, ammettendo il mero possesso ai fini personali dei pochi grammi esibiti. Ma lo stratagemma non ha ingannato gli operanti, che, ancor più insospettiti, anche alla luce dei precedenti specifici nel contempo riscontrati a carico del conducente,
hanno chiesto l’ausilio di due unità cinofile. Ed infatti, l’intervento delle unità specialistiche ha consentito il rinvenimento di n. 2 panetti di cocaina occultati all’interno del mezzo, in un vano appositamente creato nella struttura dell’abitacolo. All’esito del rinvenimento, le conseguenti ulteriori ricerche hanno consentito di rinvenire ulteriori 2 panetti di cocaina, per un peso complessivo di poco più di 4 Kg. I coniugi sono stati entrambi tradotti in carcere ed i figli sono stati affidati ai parenti.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Per la mattinata di venerdì 4 agosto 2017 dalle 9,00 alle 13,00 è indetto uno sciopero da parte di tre segreterie provinciali sindacali che potrebbe produrre qualche difficoltà nell'effettuazione dei servizi sia di autolinea che ferroviari.
Lo sciopero interesserà il distretto di Lanciano.

TUA S.p.A. si scusa sin da ora per eventuali disagi che dovessero verificarsi ed assicura la massima assistenza alla clientela.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Il Sindaco Luciano Marinucci ha firmato ieri (31 luglio) l'Ordinanza n° 93/2017 che 'ordina' alla società ACA (Azienda Consortile Acquedottistica) il ripristino immediato dell'erogazione dell'acqua a tutti nuclei familiari residenti nel fabbricato ERP (Edilizia Residenziale Pubblica) di via Ciafarda 49, condominio "Girasole" di San Giovanni Teatino.
Nei giorni scorsi l'ACA, infatti, aveva interrotto il servizio per presunte morosità ascrivibili ad alcuni assegnatari.
Il Sindaco Marinucci, tenuto conto che l'erogazione dell'acqua rappresenta un servizio essenziale, ha ritenuto di dover intervenire, adottando un provvedimento 'contingibile e urgente al fine di tutelare la salute e l'igiene pubblica' (art. 50 D.Lgs. 267/2000), considerato che nel condominio vivono nuclei familiari con minori o hanno componenti con un'invalidità riconosciuta, oltre che famiglie che soffrono una condizione di oggettiva difficoltà economica.
Il Sindaco Marinucci si riserva comunque di revocare l'Ordinanza entro dieci giorni, termine che ritiene idoneo per consentire la regolarizzazione delle posizioni tra gli utenti e ACA, e quindi scongiurare il rischio igienico-sanitario.

Pubblicato in Politica
Giovedì, 03 Agosto 2017 00:00

Campionato di serie C, si riparte da Pescara

Firenze. La nuova stagione della Lega Pro nasce nel prestigioso Ex Aurum di Pescara: un luogo ricco di memoria, proiettato verso il futuro, la “fabbrica delle idee”.

10 agosto ore 18: tutto è pronto per la cerimonia di presentazione dei calendari 2017-18 del Campionato che torna a chiamarsi di Serie C.

“Abbiamo scelto Pescara per dare l’avvio ad una nuova stagione piena di entusiasmo e passione, nel cuore turistico di quell’Abruzzo che ha bisogno di grande energia e positività per ripartire con slancio” dichiara Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro.

Quella dei calendari è la prima tappa di un percorso agonistico e di promozione del territorio, che potrebbe avere eco fino a giugno. Pescara, infatti, è candidata ad ospitare FinAll, tutto il bello di sport, cultura e spettacolo dei Play Off 2017-18: un grande evento sportivo, che ha l’ambizione di offrire un’occasione di riflessione sull’oggi e sul futuro del calcio italiano, ma con una forte matrice sociale e culturale.

Saranno presenti il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, l’Assessore allo sport Giuliano Diodati e personalità del mondo del calcio e dello sport.
Nel corso della cerimonia sarà dedicato spazio a iniziative, progetti e ai nuovi partner della Lega Pro che accompagneranno la stagione 2017-18.
In campo: il fischio di inizio il 6 agosto con la Coppa Italia di Lega, edizione n. 45, e il 27 agosto con il campionato di Serie C.

Pubblicato in Sport

Roma. Dal 3 al 27 agosto al via Football Village, il calcio per tutta la famiglia! Una scenografica area a tema calcio dove divertirsi con tre diverse attività, accoglierà tutti i visitatori del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858. La manifestazione si svolgerà al 2° piano, ingresso nord, dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00, sabato e domenica dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

L'area sarà composta da tre giochi:
Soccer Cage: si gioca 1 contro 1 o, al massimo, 2 contro 2. Ogni partita ha una durata di 5 minuti in unico tempo. Il gioco è continuo e senza interruzioni.
Area Rigori: si gioca 1 contro 1. Tempo massimo di permanenza 5 minuti. Il gioco è continuo.
Biliardino 4vs4: possono accedere alla postazione 8 giocatori, si gioca 4 contro 4. Chi segna per primo 8 goal all'avversario vince la partita (direttive definite in base al regolamento ufficiale della FICB).

Potranno accedere all'area dedicata adulti, ragazzi e bambini previa compilazione di una liberatoria firmata da un adulto accompagnatore, mentre per i possessori della "Welcome Gold Card" è previsto un accesso prioritario.
E' consigliato abbigliamento sportivo con scarpa chiusa.

L'ingresso è gratuito.

Pubblicato in Sport

San Salvo. Arriveranno da ogni parte d’Italia i numerosi appassionati del mondo anni Cinquanta che si sono già riservati un posto in prima filaalSummer Vintage Rock’n’roll Festival.
La settima edizione dell’evento, organizzato dall'associazione Musicbox e dalla Proloco, si terrà dal 7 al 9 agosto a San Salvo Marina.
Tre giorni, e non più due come gli anni scorsi di musica e non solo.
Gliospiti musicali di quest’anno arriveranno da Svezia, Germania e Inghilterra: lunedì 7 agosto si esibiranno i Go Getters (Svezia), una band di spicco per il mondo del neorockabilly e per gli appassionati del genere con il loro sound potente e decisamente coinvolgente, martedì 8 toccherà ai BoozeBoombs (Germania), un quartetto guidato dalla voce della carismatica Annie Leopardo, mentre la chiusura sarà affidata aEarl Jackson (Londra), figura nota del rock’n'roll e jiveconosciuta per le sue apparizioni in radio e in TV (BBC) tra cui il prestigioso spettacolo di JonathonRoss. Per l'occasione Jackson sarà accompagnato dai Don Diego Trio, backing band del festival, e dal cantante pianista Antonio Sorgentone.
Ad accompagnare gli ospiti internazionali una rosa di band tutta made in Italy che si alterneranno sul palco del Summer Vintage nelle tre serate composta da The MadTubes, i Voodoo Bros, i Saloon Boys, i Lucky Strikes, The Heart Attacks, gli Hot Road.Redmount Mario invece arriverà da Memphis.
A presentare l’evento sarà per il secondo anno consecutivo la bellissima Angie Dee mentre le selezioni musicali pre e post concerto sarannocurate, come di consueto, da Dj Galeazzo.
Ma il festival inizierà dal pomeriggio con il party “Shake it” che si terrà dalle ore 17.00 di tutti e tre i giorni sulla spiaggia del lido Controvento con i dj set a ritmo rock’n’roll di DJ SANDRINO da Bologna. E sempre nel pomeriggio, dell’8 e del 9 agosto, ci sarà uno stage di 50’s Rockabilly Jive with Dado &Manu from Vintage RootsAssociation di Inzago. Il 9 agosto inoltre si potrà assistere, sempre durante il festival pomeridiano Shake it, al concerto live del Sorgentone Trio.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione