Articoli filtrati per data: Lunedì, 05 Febbraio 2018

Pescara. C’è voluta tanta, tantissima fatica per venire a capo delle coraggiosissime ragazze del Salinis ma alla fine le Galattiche sono riuscite ad aggiudicarsi, con merito, la diciannovesima vittoria stagionale. Le pescaresi, oggi prive della solita brillantezza, hanno saputo comunque gestire al meglio le risorse che oggi erano in grado di spendere.La terza partita giocata in sette giorni si è fatta sentire, crediamo più nelle teste che nelle gambe delle biancazzurre, reduci da un derby dispendiosissimo e giocato allo spasimo sino alla fine. A questo si aggiunga l’indubbio valore tecnico di una squadra, quella pugliese, che a nostro avviso vale molto di più degli attuali 23 punti che può vantare in classifica. Comprensibile, quindi, il calo di concentrazione in un finale di primo tempo dove le pescaresi, dopo aver arrotondato con Vanessa il vantaggio sul 2-0, hanno per un paio di minuti abbassato la guardia, permettendo alle padrone di casa di rientrare in partita. Ma è bastato poco per tornare subito con la testa sul compito e riappropriarsi di un vantaggio comunque legittimo. Pregevole poi la gestione complessiva di una ripresa giocata con la solita sapienza tattica e senza troppo soffrire.
La partita non offre ritmi altissimi, a farla è il Pescara che sfiora più volte il vantaggio. È brava Gaby Tardelli a chiudere su Siclari e Tampa e quando l’italo-brasiliana è fuori causa ci pensa Exana a salvare su un tiro a botta sicura di Taty. Tardelli prodigiosa al 4’, quando ribatte su Siclari e Vanessa con un doppio intervento da applausi. Il Salinis mette la testa fuori dalla propria metacampo in un paio di occasioni con Rozo e Fernandez ma prima Tampa e poi Antonaci sventano i pericoli con sicurezza olimpica. Jenny prima sciupa per troppa generosità, non calciando in porta ma preferendo servire, male, una compagna e poi si riscatta, servendo sulla banda sinistra l’accorrente Tampa che converge verso il centro e fa partire un tiro di punta in diagonale che questa volta non lascia scampo a Tardell. Pescara in vantaggio ed è Exana chiamata ad una pronta reazione con un diagonale ben parato da Antonaci. A questo punto entrano in ballo, in veste di protagonisti, i due arbitri, che prima assegnano un giallo privo di fondamento a Vanessa e poi mandano sotto la doccia anticipatamente Antonaci, rea di nullla se non di aver contrastato in uscita la Mazzaro. Due decisioni al limite del fantasioso che comunque non mettono in ambasce le Galattiche che prima si oppongono senza danni all’inferiorità numerica e poi allo scadere dei 2’ raddoppiano con una triangolazione al goniometro della premiata ditta Vanessa&Siclari. Mancano esattamente 4’34” alla fine del tempo quando Vanessa insacca la rete del 2-0 e la partita sembra ormai indirizzata. Almeno così, inconsciamente, devono aver creduto le biancazzurre che permettono ad Exana di rubare palla e di servire a Rafa Dal ‘Maz una palla invitantissima. Il pivot di casa impatta, così, un bolide di rara potenza che batte sulla traversa, cadendo nei pressi della linea di porta. L’arbitro Falcone non ha esitazione e convalida una rete che ha il potere di rivitalizzare il Salinis, che sullo slancio trova subito il pari con un’altra conclusione perentoria della Dal ‘Maz. Mancano una manciata di secondi al riposo ma bastano e avanzano a Vanessa per sfruttare un errore di Exana e battere sul palo lungo, di destro, un’incolpevole Gaby Tardelli.
All’inizio della ripresa il Salinis cerca di accelerare i ritmi, costringendo Vecchione ad un paio di parate importanti ma al contempo assommando un numero consistente di falli che lo costringe fatalmente a ridurre il numero dei giri. Il Pescara torna cos’, celermente, ad assumere il pieno comando delle ostilità. Le velleità delle padrone di casa scemano progressivamente, anche se Fernandez ha sui piedi la palla del pareggio che sciupa banalmente. A prevalere è il tiki taka del Pescara e a nulla serve la carta della disperazione, giocata da mister Porcelluzzi con l’inserimento del portiere di movimento, quando mancano 4’ al suono della sirena. Da qui alla fine c’è solo da annotare un’altra ammonizione nei confronti di Taty, rea di aver protestato troppo veementemente e lo splendido cucchiaio di Vanessa, ribadito di testa da Jenny, quando ormai la palla aveva oltrepassato la linea di porta. Mancano a questo punto solo 2” alla fine, c’è solo il tempo di esultare per l’hattrick di Vanessa, che festeggia nel migliore dei modi il suo trentesimo compleanno e di chiudere con successo la diciannovesima partita delle venti giocate. Roba da campionesse, roba da Galattiche.


FUTSAL SALINIS-PESCARA 2-4 (2-3 p.t.)
FUTSAL SALINIS: Tardelli, Fernandez, Azevedo, Argento, Rozo, Pezzolla K., Mazzaro, Pezzolla M., Privitera, Exana, Dal'maz, Russo. All. Porcelluzzi

PESCARA: Antonaci, Taty, Tampa, Vanessa, Siclari, Jenny, Vianale, Bertè, De Massis, Plevano, Bellucci, Vecchione. All. Segundo

MARCATRICI: 10'12'' p.t. Tampa (P), 15'26'' Vanessa (P), 16'40'' Dal'maz (S), 19' Dal'maz (S), 19'58'' Vanessa (P), 19’58” s.t. Vanessa (P).

ESPULSE: al 14' del p.t. Antonaci (P)

AMMONITE: Vanessa (P) - Fernandez (S) - Taty (P)

ARBITRI: Pasquale Marcello Falcone (Foggia), Davide Plutino (Foggia) CRONO: Giovanni Pio Di Benedetto (Foggia)

Pubblicato in Sport

Ortona. Arriva anche il secondo 3-0 di questa stagione impavida, contro una Sigma Aversa orfana dell’opposto Libraro. Si rivede finalmente in campo Milan Bencz ed il suo apporto è evidente. Positivo il muro degli abruzzesi che finalmente si rivela efficace. Grande la prestazione dei due slovacchi “ortonesi” che hanno preso per mano la squadra nei momenti di difficoltà facendola uscire dalle insidiose sabbie mobili che puntualmente diventa ogni set allo scoccare del ventesimo punto. Partita in sostanziale equilibrio, tranne con ogni evidenza nell’ultimo set. Le due squadre giocano una gara fatta di sorpassi e di contro sorpassi, il più clamoroso è quello degli ospiti proprio sul finire del primo set, quando da un vantaggio di 20-18, i ragazzi di Mister Lanci si sono trovati sotto 21-23. Bravi questa volta a tenere duro e a non cedere allo sconforto, i biancoazzurri pareggiano i conti e allungano il set ai vantaggi fino a vincerlo 29-27. Grazie a questa vittoria la SIECO scavalca Cantù in classifica e si porta al quinto posto con 12 punti. Sabato prossimo si va ad Alessano, attualmente seconda in classifica con 14 punti alla caccia della capolista Gioia Del Colle.

PRIMO SET con la SIECO che parte con il capitano Andrea Lanci in cabina di regia ed opposto Bencz. Al centro prendono posto Menicali e Simoni, schiacciatori Ogurčák e Ottaviani. Libero Pesare. Dall’altra parte della rete, Aversa schiera invece Pinelli al palleggio e Santangelo opposto. Vigil Gonzales e Giacobelli al centro. Simeonov e Baldari schiacciatori. Libero Marra.
Il match comincia con gli ospiti al servizio, se ne occupa Giacobelli. Il primo punto è invece della SIECO grazie ad un pallonetto di Ottaviani che scavalca il muro a tre. Primo break per la SIECO 4-2. Errore di Bencz che schiaccia sulla rete ed ospiti che agguantano il pareggio 4-4. Bencz si fa perdonare e con un muro recupera i due punti di vantaggio 8-6. Si gioca punto a punto. Le squadre cercano l’allungo ma nessuna delle due riesce a dare la zampata decisiva 13-13. Ci prova Ottaviani che con un muro trova il nuovo doppio vantaggio 16-14 e Mister Bosco chiama tempo. Si entra nell’ultima fase del set con il punteggio di 20-18 per la SIECO che però subisce subito la rimonta avversaria. 20-20 e Nunzio Lanci chiama time-out. Arriva il doppio vantaggio per gli ospiti. Ancora una volta la SIECO svanisce proprio nel momento decisivo del parziale 21-23. Lanci chiama il suo secondo time-out. Muro a tre della SIECO che sbarra la strada a Santangelo si torna in parità 23-23. Il VideoCheck decreta che il punto è dell’Aversa, ma la SIECO riesce a mandare il set ai vantaggi 24-24. Menicali fa muro 25-24 ma il video-check sovverte la decisione e sono proprio gli ospiti ad avere in mano la palla del set 24-25. Bencz però dice di no: 25-25. Non riesce il muro a Menicali, la palla rimbalza fuori 26-27. Anche Ottaviani non è d’accordo a che il set si concluda 27-27. Ogurčák fa muro ed ora la palla del set è nelle mani di Ottaviani. Aversa attacca fuori, ma c’è da attendere il parere dell’elettronica. Decisione confermata, la palla è fuori, 29-27 ed il primo set è Biancoazzurro.
SECONDO SET a formazioni invariate, ma Ogurčák prima sbaglia il servizio e Menicali manda fuori un primo tempo tanto che gli ospiti sono subito in vantaggio 0-2. Fischiato un fallo di doppia a Lanci, che non ci sta, ma le sue proteste gli valgono un cartellino giallo 1-4. Il servizio di Ottaviani è potente e mette in difficoltà la ricezione ospite. Sulla ricostruzione Ogurčák mette a terra la palla del 4-5. Il sorpasso è confezionato da Menicali con un muro sui tre metri 7-6. Guizzo dell’Aversa che riesce a ribaltare il punteggio 8-10. Arriva il cartellino giallo anche per Aversa, stessa storia ma a parti invertite: proteste per un presunto fallo di doppia. Murato Ogurčák ed Aversa allunga 9-12. Nunzio Lanci dal canto suo chiede tempo. Ace di Fero Ogurčák ed è 11-12. Bencz fa valere la sua altezza a muro e parità ristabilita 12-12. Ancora un ace di Fero che permette ai suoi di tornare in vantaggio 13-12 e Mister Bosco costretto dal pesante parziale di 4-0 a richiamare i suoi in panchina. Si rifanno sotto gli ospiti, ora la SIECO ha un solo punto di vantaggio 18-17. Arriva il pareggio proprio nella solita “zona Sieco”: 20-20. Milan Bencz ristabilisce le distanze 22-20. Invasione al centro per gli ospiti e la SIECO ha ora la concreta possibilità di aggiudicarsi anche questo parziale 24-21. Nuovo errore di Santangelo che la spara fuori invocando un tocco che però non c’è 25-21.
Parte anche il TERZO SET e dalle prime battute anche questo parziale sembra ricalcare le orme dei precedenti 2-2 e squadre a rincorrersi fino all’errore di Simeonov che manda in doppio vantaggio gli abruzzesi 4-2. Pallonetto di Ogurčák 8-4. Bencz sfrutta il muro avversario 12-8 e per l’occasione Mister Bosco chiama tempo per riorganizzare le idee ai suoi. Il muro ortonese è in serata, i punti diventano 14 per i padroni di casa, 9 per gli ospiti che tornano subito in panchina richiamati ancora dall’allenatore campano. Montò sbaglia il servizio ed inguaia i suoi 17-12, subito dopo Ogurčák, invece su servizio fa punto 18-12. Ancora un muro ortonese: 20-13. Aversa è sfiduciata anche Santangelo sbaglia il servizio ed il punteggio va su 21-14. Simoni mette a segno il ventiquattresimo punto per la SIECO, ma poi sbaglia il servizio 24-17. Il punto decisivo tocca quindi a Fero Ogurčák che cerca e trova il mani e fuori. 25-17.

Nunzio Lanci: «Dobbiamo pensare a salvarci il prima possibile. Si, continuo a guardare in basso più che in alto, ma la classifica s’è fatta davvero corta anche li sopra e di certo non ci tiriamo indietro. Milan è un giocatore che fa la differenza. Chissà cosa sarebbe successo se non fosse stato assente per 15 gare. Senza nulla togliere a Zanettin che l’ha sostituito, stiamo parlando di un giocatore di grande esperienza, di un nazionale che da tranquillità anche ai compagni di squadra. Contro Alessano sarà dura, ce la giocheremo anche se sarà fondamentale, invece, non sbagliare contro Reggio Emilia tra quindici giorni.».
Entusiasta della sua partita lo stesso Milan Bencz: «Sono soddisfatto della mia prestazione. La spalla non mi fa male ma comunque cerco di fare le cose con calma. Non voglio ancora caricarla di un peso eccessivo, è molto importante non avere fretta e stare bene per la squadra»

TABELLINI:
Sieco Impavida Ortona: Simoni 9, Pesare (L), Zanettin n.e, Bencz 18, Tartaglione n.e, Ottaviani 4, Sitti, Provvisiero (L) n.e., A. Lanci, Zanini n.e, Ogurčák 14, Menicali 4, S.Lanci, Rustignoli. Allenatore: N. Lanci
Sigma Aversa: Pinelli 2, Santangelo 16, Grassi, Vigil Gonzales 6, Libraro n.e., Simeonov 10, Catena, Montò 4, Baldari 2, Marra (L), Giacobelli 5. Allenatore: P. Bosco

NOTE:
Sieco Service Impavida Ortona – SIGMA Aversa 3-0 (29-27 / 25-21 / 25-18)
Durata Set: I (38’), II (31’), III (22’)
Durata incontro: 1h 31’
Muri Punto: Ortona 11; Aversa 3;
Aces: Ortona 3; Aversa 1
Errori Al Servizio: Ortona 8; Aversa 17
Arbitri: Laghi Marco (RA) e Bellini Andrea (PG)

Foto: Francesca Verbena

Pubblicato in Sport

L'Aquila. In vista dell’importante evento di mercoledì, che celebrerà sul campo neutro di Città S.Angelo la vincente del massimo trofeo regionale del 2017/18, il Comitato Regionale Abruzzo LND esprime ai partecipanti l’augurio che la manifestazione si possa svolgere in un clima sereno, di vera festa, con la partecipazione più ampia possibile da parte delle tifoserie, dei bambini, delle famiglie e degli appassionati.

Il Comitato Regionale ci tiene tuttavia a ribadire come in queste settimane si sia favorito in ogni modo il dialogo tra le parti, alla ricerca di una soluzione organizzativa condivisa che soddisfacesse tutti, nel rispetto sia delle regole della sicurezza e dell’ordine pubblico, che nella tutela dei diritti dei tesserati e delle tifoserie (campo neutro).

Questo è però il momento di ridare spazio al calcio giocato e all’attesissima finale tra Real Giulianova e Chieti FC 1922, due grandi realtà del nostro territorio chiamate a scrivere pagine importanti della loro storia.

Pubblicato in Sport
Lunedì, 05 Febbraio 2018 00:00

Udc, nasce il "Coordinamento Vastese"

Vasto. La direzione Regionale dell’UDC ha deliberato la costituzione di un organismo politico di partito operante a Vasto e in tutto il comprensorio Vastese, denominato ‘Coordinamento Vastese’ con il precipuo scopo di coordinare l’azione politica sul territorio anche in vista delle imminenti elezioni politiche. Sono stati designati quali componenti: l’Avv. Mrco Fanghella in qualità di Coordinatore, la Dr. Incoronata Ronzitti, il Dr. Francesco Piccolotti e il Dr. Giovanni Maini in qualità di membri. “Il Coordinamento sarà immediatamente operativo - fa sapere il Coordinatore Regionale dell’UDC, Enrico Di Giuseppantonio - in modo da tornare al territorio per costruire un reale percorso di innovazione del fare politica, una politica che coglie i problemi e che nello stesso tempo restituisca la speranza a ciascun cittadino. L’UDC ha sempre avuto come obiettivo: fare una buona politica, intesa come ricerca del bene comune, come capacità di interpretare e rappresentare i bisogni delle persone, di orientare il nostro Paese verso traguardi nuovi e innovativi e verso una maggiore coesione sociale”.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 05 Febbraio 2018 00:00

Pescara, risorse per la mobilità sostenibile

Pescara. Lo scorso 30 gennaio la Direzione Generale er il Clima e l’energia del Ministero dell’Ambiente ha comunicato al Comune di Pescara l’inclusione tra i progetti finanziati dal Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro di cui all’art. 5 della Legge 221/2015.

 

“Si tratta di una importantissima boccata di ossigeno che ci consente di centrare l’obiettivo di ottenere un finanziamento di un milione di euro per iniziative volte alla promozione degli spostamenti sostenibili casa-lavoro - afferma l’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci - Si tratta di un contributo finanziario considerevole che darà sostegno ad una politica pianificatoria che stiamo attuando con tenacia e convinzione, in primis con la redazione del Piano Generate del Traffico Urbano (PGTU) e del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Dalla fine del 2016, con la nomina del Mobility Manager di area, che nel giro di pochi mesi ha attivato oltre 30 altri mobility manager tra aziende e scuole, ora abbiamo risorse umane aggiuntive per gestire questo nuovo fronte operativo di mobilità sostenibile. L’enorme mole di attività in corso e previste è stata esposta nella vetrina della prima edizione degli Stati Generali della Mobilità Urbana, che ormai pone la nostra città, in un panorama non solo nazionale, su un piano di lavoro impegnativo e di responsabilità.

Il progetto di oltre 2 milioni di euro è stato redatto dai nostri uffici in partenariato, grazie ad un bando, con una ATI tra l’Associazione Euromobility e la Società CRAS, con grande esperienza nel settore della mobilità sostenibile. Il finanziamento ottenuto è stato del 49% che consentirà ora di sostenere e integrare opere già previste, come le piste ciclabili di cui al piano triennale dei lavori pubblici all’interno del progetto Bici-in-rete, agli interventi di oltre un milione di euro sulla mobilità sostenibile, finanziati con le risorse del bando ministeriale per le periferie che favoriranno l'accessibilità ai quartieri periferici e miglioreranno la sicurezza stradale. I fondi ottenuti saranno utilizzati per: la costituzione di un Mobility Centre, ovvero un ufficio dedicato alla gestione biennale del progetto; la messa a disposizione dei lavoratori, con la formula di “bike trial” (in prova per un mese) di 150 bici elettriche e pieghevoli; la disponibilità di un fondo di agevolazione per il loro eventuale acquisto; l’attivazione di una piattaforma tecnologica di carpooling; la gestione di corsi di ecoguida; le attività di formazione dei mobility manager; l’acquisizione di totem motivazionali per il conteggio del transito dei ciclisti; la realizzazione di una bike station; la diffusione di kit mobilità e incentivi al tpl; l’attività di comunicazione; l’attività di monitoraggio.

Come ricordato, oltre ad essere un eccellente viatico per l'avvio in questi giorni dell'associazione tra Comuni che si occuperà sinergicamente di mobilità sostenibile e lotta all'inquinamento, tutto questo sarà collegato alla realizzazione di quanto previsto dal progetto Bici-in-rete, ovvero il completamento nel prossimo biennio della rete urbana cicloviaria, soprattutto nelle zone del quadrilatero centrale compreso tra le vie Conte di Ruvo, Marconi, Caduta del Forte e D’Annunzio, vista la presenza di grandi centri di aggregazione di servizi, lungo Via Pepe, per collegare l’aera universitaria e del tribunale con le piste ciclabili del lungomare e di Via D’Annunzio, e lungo il Ponte delle Libertà, per la forte criticità di attraversamento delle utenze deboli, ad oggi non garantite da alcun percorso riservato”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il Governatore Luciano D’Alfonso, ha annunciato in conferenza stampa, con la partecipazione del Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca, che il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha firmato lo schema di decreto contenente l’elenco delle strade provinciali abruzzesi che torneranno sotto la competenza dell’Anas.

La firma è arrivata dopo il parere favorevole di Anas e della Conferenza Stato-Regioni, mentre per lunedì è prevista la firma del Presidente del Consiglio dei Ministri. Complessivamente, si parla di 25 tratti di viabilità, per 513 chilometri, che faranno risparmiare alle casse pubbliche abruzzesi una somma pari a 30 milioni di euro.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. “Pochi controlli e quei pochi effettuati hanno messo in luce una serie di non conformità che sembrerebbero non messe in regola. E’ questo il dato saliente dei tanti pubblicati dal Ministero delle infrastrutture e trasporti sull’attività di monitoraggio e controllo su Strada dei Parchi. Dati che confermano le criticità che abbiamo più volte evidenziato” ad affermarlo sono Sara Marcozzi consigliere regionale e Gianluca Vacca, parlamentare M5S e candidato al proporzionale camera per le politiche 2018. “Quello che emerge è un quadro di controllo ministeriale molto debole, nessun controllo nel 2013, solo 5 ispezioni nel 2014 e nel 2015 e 2016, anni in cui il M5S ha puntato l’obiettivo proprio sulle attività di controllo anche in Parlamento, sono state evidenziate circa 48 non conformità non sanate.
Con questi scarsi risultati” continuano i 5 stelle “i dubbi sull’elargizione di circa 350 milioni di fondi stanziati al gestore di Strada dei Parchi sotto varie forme e la scelta nel corso dell’ultima legge di stabilità di raddoppiare la percentuale dei lavori assegnati in formula diretta senza bando pubblico, stona davvero tanto. Dubbi che abbiamo sempre sollevato e che continuiamo a sostenere anche oggi. Il Ministero si conferma debole con i potenti e potente con i deboli” incalza Gianluca vacca “ non riuscendo ad intervenire sull’aumento vertiginoso dei costi per i cittadini che percorrono il tratto di autostrada ma consolidando la forza di Autostrada dei Parchi nonostante i dati confermino una gestione fallimentare”.

E come se le strade d’Abruzzo non avessero già tanti problemi, il Candidato D’Alfonso continua la sua propaganda politica travestita da attività istituzionale con dichiarazioni fuori luogo sul passaggio di strade provinciali all’Anas. Sa benissimo D’Alfonso” concludono Vacca e Marcozzi“ che il passaggio era già stato deciso dal Ministero e a lui non è attribuibile merito sulla questione”.

Pubblicato in Politica

Lanciano. “L’Abruzzo terra di turismi, con un’offerta potenzialmente variegata, dovrà lavorare nella costruzione di un brand che permetterà di fare breccia con sempre maggiore successo nei mercati nazionali ed internazionali. Si tratta di un grande lavoro, su cui continuare a convogliare tutte le forze e tutti gli attori del territorio, in cui la Costa dei Trabocchi può giocare un ruolo di primo piano. Grazie anche al lavoro importante degli ultimi anni, non possiamo che scommettere su questo tratto di litorale che permetterà all’Abruzzo di posizionarsi e tipicizzare l’economia regionale legandola al turismo”. A sostenerlo Marusca Miscia, candidata alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Lanciano-Ortona-Vasto per il centrosinistra che, stamane, insieme al presidente della Provincia di Chieti e sindaco di Lanciano Mario Pupillo, ha percorso un tratto dell’ex tracciato ferroviario, dismesso dal 2005, nel Comune di San Vito Chietino dove nei prossimi giorni, partiranno i lavori, consegnati il 17 dicembre, per la realizzazione di 42 km di pista ciclopedonale. “Presto nove comuni costieri della provincia di Chieti saranno collegati dalla Via Verde d’Abruzzo. Un progetto bellissimo che favorirà processi di mobilità lenta e il turismo in bicicletta e sarà un fiore all’occhiello nella più ampia progettualità posta in essere dalla Regione con Bike to Coast. Sono convinta – ha concluso Miscia - che proprio grazie alla Greenway, se saremo capaci di governare in modo partecipato, di incidere in modo multisettoriale, potremo proiettare il territorio Costa dei Trabocchi in una importante dimensione internazionale. Sia dal punto di vista turistico che delle filiere connesse”.

 

Pubblicato in Politica

Atessa. Mercoledì prossimo, 7 febbraio, alle 20,30, nel salone Infogiovani di Piazzano di Atessa, assemblea popolare per discutere, con i cittadini, di come valorizzare l'area della ex gru. Sarà anche l'occasione per illustrare le idee-guida della nuova amministrazione per la programmazione dello sviluppo urbano. Interverrà il sindaco.

Pubblicato in Politica

Pescara. Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Polizia di Stato per celebrare il Safer Internet Day 2018, che quest’anno si terrà martedì 6 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha organizzato workshop sul tema del cyberbullismo negli Istituti scolastici della regione.
In particolare a Pescara la Polizia Postale incontrerà gli studenti della Direzione Didattica II Circolo di Montesilvano e il Liceo Psicopedagogico “G. Marconi” di Pescara.
Si tratterà di un’edizione speciale del progetto Una vita da social che prevede workshop in contemporanea il 6 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani.
La Polizia Postale e delle Comunicazioni incontrerà oltre 60 000 ragazzi in occasione del Safer Internet Day, con lo slogan “Creare, connettere e condividere il rispetto: una migliore connessione internet inizia con te”.
L’obiettivo delle attività di prevenzione/informazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolandoli a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale.
La sensibilizzazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano della Polizia Postale e delle Comunicazioni e la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca è assolutamente determinante.
Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet - ormai celebrata in oltre 100 paesi, sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro consapevole e responsabile della rete.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione