Articoli filtrati per data: Giugno 2018

Campobasso. Quarant’anni di vita sacerdotale, quella dell’arcivescovo Metropolita di Campobasso - Boiano mons. GianCarlo Maria Bregantini. Domani, domenica 1 luglio 2018, nel 40° anniversario di ordinazione sacerdotale il vescovo Bregantini celebra una Santa Messa di lode e ringraziamento, alle ore 19:00, presso la chiesa Santuario Madonna della Libera di Cercemaggiore (CB). In tale occasione ci sarà la cerimonia di noviziato, lettorato e accolitato di alcuni giovani della Comunità Maria Stella della Nuova Evangelizzazione. Ad accompagnarlo, dunque, i circa 45 seminaristi dei quattro seminari della diocesi: Seminario interregionale san Pio X, Studentato dei frati Cappuccini del Sacro Cuore, Seminario Missionario diocesano Redemptoris Mater, Comunità Maria Stella della Nuova Evangelizzazione. A seguire, Agape fraterna presso il Convento di Sepino, ora seminario Missionario Diocesano Redemptoris Mater.
Un cammino sacerdotale, quello di Bregantini, guidato dalla testimonianza di una vita spesa per la difesa e la tutela del più debole, in perfetta osservanza con il carisma dell’ordine da cui proviene, quello degli Stimmatini. Nato a Denno (TN) il 28 settembre 1948, ordinato vescovo dal vescovo di Cosenza mons. Giuseppe Agostino – lo stesso che lo ha ordinato diacono e presbitero. L’imprinting di San Gaspare, la letizia unita alla serenità evangelica, traspira in tutta la pastorale di “padre Giancarlo”. Dopo aver concluso gli studi ginnasiali e teologici nel seminario minore emette la prima professione religiosa nella congregazione nel 1966. In questi anni, fino al 1974 coniuga gli studi con una fervente attività ed esperienza di lavoro nelle fabbriche. Quasi sicuramente a contatto con il duro lavoro quotidiano maturerà la vocazione verso la salvaguardia e della persona umana, spesso “sfruttata” dalla logica capitalistica. Nella cattedrale di Crotone, il 1 luglio del 1978. Docente di storia della chiesa, insegnante di religione e, successivamente vice parroco presso santa Chiara di Crotone e cappellano del carcere circondariale della stessa città. Il contatto con i detenuti matura in lui l’idea di una provvidenza che è vicina a tutti ma soprattutto a chi si è allontanato dal Cristo. Successivamente a Bari continua l’insegnamento nello studentato interreligioso pugliese ed è parroco di San Cataldo e cappellano del CTO. Il Santo Padre, Giovanni Paolo II, riconoscendo in lui profonde doti di guida pastorale lo elegge, ad appena 44 anni, vescovo di Locri Gerace il 12 febbraio 1994 e dopo un mese fa il suo ingresso in diocesi. Ed è qui che esplode, con una fermezza dolce che lo contraddistingue, l’episcopato in prima linea di Padre Giancarlo. L’8 novembre 2007 è assegnato alla sede arcivescovile metropolitana di Campobasso - Bojano, dove entra il 19 gennaio 2008 dove tuttora risiede, alla guida della diocesi nella quale, tra le priorità, spicca quella dell’attenzione alle fecondità delle vocazioni. Alla luce del Sinodo dei giovani, il 2018 appare un anno celebrativo per il vescovo Bregantini ed un anno di forte attenzione per il mondo delle vocazioni che pur «Nella diversità e nella specificità di ogni vocazione, personale ed ecclesiale, - come ha indicato papa Francesco- si tratta di ascoltare, discernere e vivere questa Parola che ci chiama dall’alto e che, mentre ci permette di far fruttare i nostri talenti, ci rende anche strumenti di salvezza nel mondo e ci orienta alla pienezza della felicità». Allora i «40 anni di sacerdozio – ha detto Bregantini - sono la gioia di un traguardo ma anche un esempio per far fiorire nuove vocazioni soprattutto in questa terra, il Molise, che abbondanti ne ha generate come germogli di salvezza, attraverso la preghiera costante, la testimonianza della carità, la fedeltà sponsale a Cristo, la Missionarietà di cuore, braccia e mani aperte con amore alla solidarietà».

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. A partire dal giorno 2 di Agosto per 6 settimane, fino al 9 Settembre 2018, al Pala Dean Martin in Via Aldo Rossi, la bella cittadina di Montesilvano, ospiterà un importante evento "Cinema é cultura", la manifestazione dedicata principalmente al Cinema, accoglierà mostre, rassegne, concerti, proiezioni, incontri con artisti. Nel progetto sono stati inseriti anche dei premi, che verranno conferiti ad artisti di tutte le categorie. Per il teatro, il 5 Agosto sarà premiata un’attrice bravissima, la splendida Salomé da Silva, che nella stagione teatrale 2017/2018 è stata una vera rivelazione, definita dai media un autentico “animale da palcoscenico”. Durante lo spettacolo - #Social Mente Pericolosa - scritto con la regista che l’ha diretta Francesca Berger, oltre all’avvenenza, ha saputo interpretare in maniera esilarante una serie di personaggi di strettissima attualità, che fanno parte di quella categoria che potremmo definire “social addict” . Definita da illustri scrittori come Niky Marcelli e Biagio Arixi una Fregoli in gonnella o la nuova Monica Vitti, attualmente è in tournée con lo spettacolo APERISOCIAL ( info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) regia di Francesca Berger. Salomè nonostante l’impegno professionale estivo, si è detta felice di essere premiata è ospitata in una così splendida cornice.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. La Lombardia maschile è campione d’Italia. Va alla selezione allenata da Oreste Vacondio la finale giocata questa mattina nello splendido impianto del PalaTricalle di Chieti, tra una cornice di pubblico degna della migliore pallavolo grazie alle migliaia di presenze sugli spalti.
È finito 3-0 (25/13-25/22-25/19) in poco meno di 90 minuti di gioco l’ultimo atto di un torneo emozionante, dove non sono mancate sorprese già dal primo giorno. Sul taraflex tricolore i lombardi hanno trovato la chiave giusta per la vittoria succedendo di fatto alle loro corregionali che l’anno scorso avevano trionfato nel femminile.
La Lombardia maschile si piazza sul gradino più alto del podio tre anni dopo l’ultimo successo, nel 2015, quando si affermò per il terzo anno consecutivo in questa manifestazione, la più importante a livello giovanile.
Sul fronte dell’incontro dopo un primo set dominato dalla Lombardia, la Puglia ha provato a reagire cercando sia nel secondo che nel terzo parziale, di tenere il “passo” degli avversari senza però riuscirci fino in fondo, nonostante un maggiore equilibrio in campo.


I TABELLINI:
Lombardia: Rota, Biffi n.e., Gaggini 15, Rodini 1, Lancianese 8, Carminati, Bonacchi n.e., Ferrario 20, Caprotti 6, Giani 1, Chiloiro n.e., Miele (L) n.e., Staforini (L). Allenatore: Oreste Vacondio

Puglia: Morciano (L) n.e., Laurenzano (L), Coppola, El Moudden 5, Cisternino, Storino 10, Ciardo, Balestra 2, Napoleone 6, Melissano 5, Milano 8, D’Amico n.e., Martina. Allenatore Diego Vannicola

Arbitri: Daniele De Lisi e Riccardo Callegari

Impianto: PalaTricalle Leombroni di Chieti

Note: primo set 25/13 in 21’; secondo set 25/22 in 28’; terzo set 25/19 in 26’. Muri punto Lombardia 6; muri punto Puglia 4. Battute sbagliate Lombardia 10; battute sbagliate Puglia 8.

Per la finale femminile, che si è svolta a seguire, il Lazio si è imposto 3-0 (25/22-25/12-25/5) sul Piemonte al termine di una gara dominata, fatta eccezione per il primo set che sembrava il preambolo ad una sfida punto a punto. Così non è stato, ma la partita ha offerto comunque spettacolo in campo e sugli spalti.
A conclusione del match, durato 70’, la squadra laziale ha esultato di fronte ai suoi tifosi che sugli spalti si sono fatti sentire calorosamente nel corso dell’incontro. È la prima volta che la selezione femminile del Lazio vince le Kinderiadi – Trofeo delle Regioni: un successo storico per le ragazze di Simonetta Avalle che arriva dieci anni dopo la vittoria della maschile.

TABELLINI:
Lazio: Conti, Orlandi n.e., Polesello 10, Nervini 8, Bisegna n.e., Adelusi 11, Valoppi (L), Catania 4, Ribecchi 17, Fabbo 4, Luna 1, Di Mario n.e. Allenatore: Simonetta Avalle

Piemonte: Gueli (L), Caimi, Ollino, Guarena 5, Marengo 4, Ghibaudo, Pecorari, Nuccio 7, Bertoli 4, Iannaccone 5, Quilico n.e., Mainardi n.e. Alleatore: Stefano Colombo

Arbitri: Gianluca Branca e Davide Gualtieri

Impianto: PalaTricalle Leombroni di Chieti

Note: primo set 25/22 in 24’; secondo set 25/12 in 20’; 25/5 in 17’. Muri punto Lazio 11; muri punto Piemonte 8. Battute sbagliate Lazio 7; battute sbagliate Piemonte 6.

Concluse le partite si sono tenute le premiazioni delle prime tre squadre. Nel maschile quindi: 1^ classificata Lombardia, 2^ classificata Puglia, 3^ classificata Emilia Romagna. Nel femminile 1° classificato il Lazio, 2° classificato il Piemonte, 3^ la Lombardia.

I PREMI INDIVIDUALI:
Migliori palleggiatori: Lorenzo Giani (Lombardia) Ludovica Febbo (Lazio)
Miglior libero: Gabriele Laurenzano (Puglia) Natalizia Gaia (Puglia)
Miglior centrale Stefano Dell’Osso (Trentino) Francesca Guarena (Piemonte)
Miglior attaccante: Lorenzo Sala (Emilia Romagna) Bianca Orlandi (Lombardia)
Mvp: Andrea Ferrerio (Lombardia)Manuela Ribechi (Lazio)
Borsa di studio “Memorial Padre Giorgio”, fondatore dell’Antoniana: Jimenez Armas Mireya

Pubblicato in Sport

Milano. La stagione 2017/2018 della Serie B ConTe.it va definitivamente in archivio con l’assegnazione del Premio Rispetto – Disciplina all’Empoli, e del Premio Rispetto – Fair play al Cittadella. Sono infatti toscani e veneti a vincere le classifiche dedicate, rispettivamente, alle società con atleti e tifoseria più corretti del torneo da poco concluso. Nei due trofei Rispetto, istituiti dalla Lega B, si tiene conto esclusivamente dei provvedimenti disciplinari adottati dal Giudice sportivo per il comportamento dei tifosi e dei tesserati delle società. Lo scorso anno fu il Carpi la squadra meno sanzionata in campo, la Virtus Entella invece quella con i supporter più corretti. Cittadella che precede Parma ed Empoli, i toscani invece chiudono davanti a Carpi e Virtus Entella.

Pubblicato in Sport

Chieti. Si inaugura mercoledì 4 luglio alle ore 18, presso il Palazzo Monaco-La Valletta a Chieti, sede dell’Aps Luca Romano, l’antologica curata dal critico d’arte Massimo Pasqualone dal titolo Di luglio: i giorni dell’abbandono, dedicata a due artisti teatini, Gaetano Memmo e Luca Romano, scomparsi rispettivamente l’8 luglio 2014 e il 4 luglio 2007, quest’ultimo in un tragico evento.

La Mostra è in ricordo dei due: artista nascente e artista affermato che hanno lasciato tracce importanti della loro presenza su questa terra.

All’inaugurazione interverranno Massimo Pasqualone, Gabriele Vitacolonna, Antonio Romano, padre di Luca e presidente dell’Aps Luca Romano, Emilio Memmo, figlio di Gaetano.

Memmo aveva iniziato la sua attività espositiva subito dopo la seconda guerra mondiale. Appartenente alla corrente figurativa, egli è considerato uno dei massimi esponenti abruzzesi di arte contemporanea. I suoi quadri, dai tratti decisi ma accostanti a una poetica romantica, sono considerati importanti testimonianze di espressionismo estetico.

Tra le sue esperienze ricordiamo il lavoro nello studio di Tommaso Cascella con il quale ha collaborato, tra l’altro, alla realizzazione del grandioso pannello in ceramica collocato presso il Palazzo Municipale di Chieti.

Gaetano Memmo era divenuto, negli anni, un artista di fama mondiale. Nel 1970 fu invitato alla mostra sindacale che si svolge al Palazzo delle Esposizioni di Roma, mentre nel 1978 e 1979 le sue opere arrivarono negli Stati Uniti, rispettivamente a New York e San Francisco. Alcuni dei suoi quadri sono attualmente esposti in Cina.

Luca Romano, poliedrico artista teatino, nasce l’11 luglio 1978 e muore il 4 luglio 2007 per un tragico incidente. La mostra resterà aperta fino all’8 luglio.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. L’inaugurazione della 12esima edizione di Funambolika - Festival Internazionale del Nuovo Circo - sarà affidata allo strepitoso duo belga Okidok e al coinvolgente spettacolo di clownerie acrobatica e physical-comedy intitolato Slips Inside.

Appuntamento al porto turistico Marina di Pescara, in quel di Estatica: lunedì 2 luglio alle 21:30. Ingresso 10€, gli under 12 pagano 5€. Posto Unico. I Biglietti sono disponibili all’info-point di piazza Salotto o piazza Muzii, nella biglietteria dell’EMP (lungomare Colombo), nei circuiti convenzionati con CiaoTickets e TicketOne, online oppure al botteghino di Estatica la sera dello spettacolo.

Sul placo dell’arena si esibiranno dunque Xavier Bouvier e Benoît Devos trionfatori al Festival du Cirque di Parigi, pionieri del linguaggio comico unito all’acrobazia. Il Corriere della Sera li ha definiti “un capolavoro” e sono senza dubbio tra i più applauditi esponenti della nuova clownerie. Il loro punto forte è divertire senza parlare, senza davvero pronunciare una parola. Moderni, raffinati e coinvolgenti, gli Okidok mischiano le tecniche più varie del circo per dare vita a numeri esilaranti. E in scena non indosseranno che un paio di slip e un asciugamano... Ballerini, giocolieri, mimi, prestigiatori, equilibristi, rumoristi, strumentisti, cascatori: questo e molto altro ancora sono Xavier e Benoît, autori di show intelligenti e spassosi. Dal loro magico cilindro virtuale, perché in effetti saranno quasi nudi, uscirà uno spettacolo coinvolgente, adatto a grandi e piccini e soprattutto strappa-risate.
Molto positive anche le recensioni dei media internazionali: “Sono un talento comico straordinario: risate e acrobazie!” scrive il quotidiano belga Le Soir; “Straordinario livello di abilità e comicità”, sono invece le parole usate dell’inglese The Guardian.

In poco più di un’ora e 15 minuti, Slips Inside restituirà “un jeu qui pousse à l’improvisation, au développement des singularités au sein du duo, en dialogue constant avec le public”, come i protagonisti stessi hanno dichiarato. Ovvero “un gioco che spinge all’improvvisazione, allo sviluppo delle singolarità tipiche del duo, in dialogo costante con il pubblico”. Anche France 2, nella pagina culturale, ha scritto: “La perfetta conoscenza l’uno dell’altro, permette loro di avere una grande finezza nelle azioni, delle posture sconosciute, dei numeri inenarrabili, dove l’imprevisto è la materia essenziale”.

Questi due personaggi - in scena ribattezzati Billy et Piotre - sono figli della strada, dove sono venuti alla luce, dapprima con Slips Experience. È nella strada che si sono formati, scoprendo l’arte di imbastire lo spettacolo insieme alle sorprese del lavoro en plein air. Negli anni sono poi arrivati ai cabaret al circo, fino al tetro. Oggi Slips Inside si adatta ad ogni palcoscenico, anche quello all’aperto dell’arena del nostro porto turistico.

Funambolika prosegue mercoledì 4 luglio al D’Annunzio (lungomare Colombo) dove si terrà il consueto Gran Galà du Cirque (11° edizione). Un appuntamento unico al mondo, con nuovissimi numeri ai limiti del corpo umano e alcune performance che in Italia si vedranno in TV solo a Natale. La scaletta della serata - messa su in tandem con il prof. Alessandro Serena - alterna numeri a terra e in aria, uniti da comicità, acrobazie, suspence, raffinate coreografie. Biglietti per under 12: 5€ in gradinate, 7€ secondo settore, 10€ primo settore. Adulti 10€ gradinata, 20€ secondo settore, 25€ primo settore.

E da giovedì 5 luglio, fino al 12 è previsto un allestimento, una prima al mondo, a Villa De Riseis. Appuntamento con Kai Leclerc, artista-artigiano di origini canadesi, pluripremiato, meglio noto come “l’uomo che cammina sul soffitto”. Il suo spettacolo si intitola Upside Down. Biglietti 5€ under 12 e 10€ adulti, posto unico.

INFO BIGLIETTERIA
Situata sul lungomare Colombo 122, la biglietteria dell’EMP è aperta dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30. La sera dei concerti il botteghino aprirà alle 20.30 (stesso indirizzo). INFOLINE: 085/4540969. Abbonamenti e biglietti sono altresì disponibili online su CiaoTickets e TicketOne e nei punti vendita convenzionati.

SONO INOLTRE IN FUNZIONE L’URBAN BOX DI PIAZZA SALOTTO
Lunedì: 18-21. Martedì e Mercoledì: 11-13 e 18.30-21
Giovedì, venerdì, sabato e domenica: 11-13 e 17.30-21

E L’INFO POINT DI PIAZZA MUZII
Venerdì: 11-13 e 18-21. Sabato: 11-13 e 18-21. Domenica: 19-21

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. Il Comune di Montesilvano è il primo in Italia ad aver istituito ed assegnato la delega allo Spazio Pubblico Bene Comune. Nello specifico è Ernesto De Vincentiis, già assessore alla mobilità sostenibile, che si occuperà dei temi legati alla nuova delega.

«Abbiamo risposto - spiega il sindaco Francesco Maragno - alla sollecitazione che è giunta dalla Fiab a tutti i Comuni italiani. A seguito dell’ingresso nell’esecutivo del nuovo assessore Annalisa Fumo, e della ridistribuzione delle deleghe, ne ho voluto introdurre una nuova, proseguendo così nel percorso avviato dalla nostra Amministrazione e che nel 2018 ci ha permesso di ottenere la Bandiera Gialla, il riconoscimento assegnato ai comuni ciclabili dalla Fiab». La Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus nella riapertura delle candidature alla seconda edizione del riconoscimento alle amministrazioni Bike Friendly, ha infatti aggiunto un nuovo requisito, ossia la presenza dell’assessore con delega allo Spazio Pubblico Bene Comune, perché, spiega Alessandro Tursi vicepresidente FIAB e responsabile del progetto “lo spazio urbano è il bene comune per eccellenza delle nostre città e la bicicletta è l’unica vera soluzione per recuperarlo, tutelarlo e valorizzarlo”. «Assumo questa delega – sottolinea l’assessore De Vincentiis - con il giusto slancio, convinto della grandissima importanza che la ciclabilità di una città assume per la qualità della vita dei cittadini stessi. Nel nostro primo anno abbiamo ottenuto due Bike Smile, come punteggio apposto sulla Bandiera Gialla. L’obiettivo è diventare sempre più ciclabili e attenti agli spazi urbani. I progetti che abbiamo portato avanti dal nostro insediamento ad oggi sono molteplici: dal completamento della Bike To Coast, il tracciato ciclopedonale lungo la riviera, alla realizzazione della nuova pista nel Parco intitolato a Giovanni e Francesca Falcone. Stiamo lavorando per arricchire ulteriormente i percorsi ciclopedonali, collegando la pista del lungomare e quella lungo la Strada Parco, oltre che nella zona del PP1, dove intendiamo tracciare un percorso ciclabile, di collegamento negli assi di viabilità già esistenti. Vogliamo realizzare una pista ciclopedonale anche all’interno della riserva di Santa Filomena, per arrivare a vivere questa oasi verde nel cuore del contesto urbano di cui possiamo vantarci. Siamo stati il primo comune in Abruzzo ad offrire ai residenti e non solo, “Bici Sicura”, un sistema di punzonatura gratuito, per marchiare e rendere identificabili le biciclette. Ogni estate creiamo una grande isola pedonale su tutta la riviera, che quest’anno - conclude De Vincentiis - sarà ancora più lunga grazie alla riqualificazione di via Maresca».

Pubblicato in Politica

San Salvo. Martedi 3 luglio alle ore 21:00, in piazza San Vitale a San Salvo, si terrà la XV edizione di “San Salvo Musica Festival”. L’evento patrocinato dalla Città di San Salvo e organizzato dall’Associazione culturale” Nonsolomusica” e dall’Assessorato alla Cultura è rivolto a tutti, in particolare ai giovani e agli appassionati di musica.
L’edizione di quest’anno è davvero speciale: sul palco oltre i maestri di “Nonsolomusica” e gli allievi, giovanissimi cantanti e musicisti che hanno frequentato i corsi organizzati dall’associazione durante l’anno, saliranno sul palco i tre finalisti del concorso nazionale “Spazio Cantautori Young”. I cantautori provenienti da diverse parti d’Italia presenteranno i loro brani inediti davanti al pubblico sansalvese.
La sera del 3 luglio i tre finalisti saranno premiati e sarà decretato il vincitore assoluto di questa prima edizione. Una giuria, composta da sei persone, tra cui musicisti, scrittori, giornalisti, ecc. ,voterà ciascun partecipante e alla fine sceglierà il migliore. La direzione artistica del festival è curata dalla cantautrice Lara Molino.
“Un plauso e un forte abbraccio a Lara Molino – dice il sindaco Tiziana Magnacca – per questa manifestazione che investe sui giovani esordienti per far scoprire talenti. E’ meritevole di considerazione l’impegno di Lara che si è ritagliata uno spazio tutto suo nel mondo della musica sia come insegnante e sia, in particola modo, come artista di tutto rispetto e preparazione”.
“Al vincitore dello Spazio Cantautori Young – annuncia l’assessore alla Cultura Maria Travaglini – offriamo l’opportunità di aprire la serata di ‘Lady over’ del 9 agosto prossimo alla marina di San Salvo in piena stagione estiva. Puntiamo sul valore della musica, la buona musica e ci auguriamo che questo concorso possa incentivare negli anni successivi la partecipazione di tante giovani promesse della nostra città e di altre luoghi d’Italia”.
In caso di pioggia la manifestazione so svolgerà presso il Centro culturale Aldo Moro.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Dal fumetto alla sceneggiatura fino alle proiezioni per l'anteprima del Pescara Comic Convention. Appuntamento lunedì 2 luglio dalle 19 allo Spaz, il centro aggregativo giovanile autogestito che deve il suo nome all’indimenticabile Andrea Pazienza, in via del Circuito, 238 a Pescara.

Si comincia dunque alle 19 con le autoproduzioni del Caos Studio, collettivo di giovani fumettisti, sceneggiatori e illustratori che propone lavori in autoproduzione. Con loro Claudio Avella, autore di Junky Cable per la Shockdom, storia ambientata in un allucinato universo cyperpunk per un intreccio che interroga il significato dei rapporti tra umani, natura e macchine, in un ritmo dinamico dai toni sensuali.

Alle 21.30 la proiezione del pluripremiato Bangland, presente il regista Lorenzo Berghella. In video la storia immaginata di un'America che si avvia alla conclusione di una legislatura guidata da Steven Spielberg, tiranno di un regime guerrafondaio e razzista. Sullo sfondo di nuove elezioni, si consumano storie di ordinaria follia tra un telepredicatore assassino, poliziotti psicopatici e uno strozzino irlandese.

Presenti alla serata Giulio Antonio Gualtieri, autore attivo nel settore editoriale del fumetto e docente di Sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Pescara, nonché magister della seconda edizione del Pescara Comic Convention con Bruno Letizia. La manifestazione dedicata a fumetti, giochi e mondo cosplay è in programma per il prossimo fine settimana.

Il Pescara Comic Convention è realizzato grazie alla preziosa collaborazione del Comune di Pescara. Coordinato dall’ENDAS Abruzzo, si avvale della collaborazione della Scuola Internazionale di Comics di Pescara e Games Academy Pescara.

Una due giorni tutta da vivere fra cosplay, contest, presentazioni ed incontri con autori provenienti da tutta Italia. E ancora masterclass, tornei, workshop e una grande area mercato. A fare da cornice all’evento saranno corso Umberto I, piazza Sacro Cuore, il lungomare pescarese e altre location.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Una straordinaria e nuova pista di atletica all’esterno della scuola, lasciando nel degrado e abbandono quella già esistente e, tutt’attorno, le colonne appena ritinteggiate, sotto un soffitto che gronda acqua e muffa. Sono queste le condizioni inaccettabili in cui versa l’Istituto Industriale ‘Volta’ a Pescara e sul quale è ora di finirla con le operazioni di facciata, costringendo centinaia di studenti a lavorare in spazi fatiscenti e a rischio. L’Associazione ‘Pescara – Mi piace’ chiede oggi ai Capigruppo di opposizione e maggioranza della Provincia di Pescara, competente della gestione e manutenzione delle scuole superiori, di organizzare un sopralluogo urgente congiunto nella struttura per verificare personalmente le condizioni in cui versa l’Istituto e far predisporre, con massima celerità, gli interventi di manutenzione straordinaria necessari da svolgere nel periodo estivo. Andremo invece a fondo circa la realizzazione della nuova pista di atletica per capire quale sia la sua utilità a fronte di una pista già esistente e semplicemente da sottoporre a manutenzione”. Lo ha detto Armando Foschi, membro dell’Associazione ‘Pescara – Mi piace’, che da un anno, su sollecitazione di decine di famiglie, sta seguendo le traversie strutturali dell’Istituto Volta che, nel corso dell’anno, ha subito decine di allagamenti per infiltrazioni dai solai, che hanno reso impraticabili corridoi, aule e laboratori.
“Difficile dimenticare l’inverno appena trascorso – ha ricordato Foschi – con decine di secchi sparsi lungo i corridoi a ogni acquazzone per raccogliere l’acqua che cadeva dal soffitto, ma anche nei bagni, lasciando le pareti ingiallite ricoperte di muffa. Questo in una scuola in cui il soffitto è stato rifatto nel 2017 con una spesa di 850mila euro e in cui molte classi hanno chiuso l’anno scolastico con le aule al buio per il crollo e la rottura delle tapparelle. Eppure, a fronte di problemi seri e gravi che pure affliggono l’Istituto, il Presidente della Provincia Antonio Di Marco continua a dilettarsi con piccoli interventi di facciata, mini restyling in una scuola in cui continua a mettere il belletto sugli occhi dimenticando di lavare prima con acqua e sapone la struttura. Lo abbiamo denunciato già a inizio giugno, quando nella scuola è arrivata una ditta, incaricata dalla Provincia, per ritinteggiare le colonne ammalorate all’interno e all’esterno della scuola, come se fosse sufficiente una mano di vernice a cancellare quelli che sono problemi strutturali. È chiaro che tale intervento è apparso e appare a tutti come una vergognosa messinscena, una presa in giro per centinaia di studenti, per le famiglie e per tutto il personale scolastico, che ha assistito sconcertato a quella ritinteggiatura i cui effetti spariranno al primo acquazzone. Oggi l’intervento è concluso, ma non basta: mentre le colonne odorano ancora di vernice fresca, basta alzare lo sguardo per scorgere le condizioni pietose del soffitto, con pezzi di calcinacci e di cemento caduti a causa delle infiltrazioni lasciando scoperti i ferri e su tale danno strutturale la Provincia si ostina a non prevedere alcun intervento. Non solo: ad anno scolastico concluso la Provincia ha appena terminato anche la realizzazione di una nuova pista di atletica leggera con tanto di fossato per il salto in lungo. Opera pregevole, se non fosse che l’Istituto Volta quella pista ce l’aveva già e oggi versa in condizioni di assoluto abbandono, addirittura con uno strato d’erba che sta crescendo dal cemento. A questo punto non si capisce cos’abbia reso indispensabile e cosa giustifichi la realizzazione di un inutile doppione: sicuramente la manutenzione della vecchia pista sarebbe costata meno della nuova realizzazione, dunque perché un Ente a zero risorse come la Provincia ha ritenuto opportuno affrontare un tale sperpero di risorse? Chiaramente la situazione va approfondita e, per questa ragione, l’Associazione ‘Pescara – Mi piace’, a nome di centinaia di famiglie, chiede – ha aggiunto Foschi – ai Capigruppo consiliari della Provincia, maggioranza e opposizione, di organizzare un sopralluogo congiunto nell’Istituto Volta per verificare, insieme, la veridicità delle nostre segnalazioni, tutte opportunamente documentate e capire cosa stia accadendo in questa scuola e soprattutto quali interventi di manutenzione possono essere realizzati già nel corso dell’estate per garantire la tranquillità dei ragazzi al proprio rientro a settembre. Quella sarà anche l’occasione opportuna per riproporre le nostre domande al Presidente Di Marco, ovvero: all’interno dell’Istituto ‘Volta’ sono garantite le opportune condizioni di sicurezza per gli studenti e il personale? La Provincia ha verificato le condizioni strutturali delle colonne che ha fatto ritinteggiare perché ammalorate dalle stesse infiltrazioni? Perché, anziché buttare soldi pubblici per una mano di vernice, non è stato predisposto un progetto complessivo di manutenzione straordinaria?”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 91

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione