Articoli filtrati per data: Sabato, 05 Gennaio 2019

"Migliore", in radio il nuovo singolo di Roberta Cleo.
(Music Valley Records)

videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=5--PS26VUX8 

In radio e nelle principali indie charts da Dicembre "Migliore", il nuovo singolo di Roberta Cleo, scritto in collaborazione con Tiziano Sposato, Domenico Scarcello e Francesco Scarcella. Un inno al cambiamento, un brano dal sound elettronico, che parla di rivoluzione interiore, prodotto dalla stessa cantautrice, Diego Calvetti e Pio Stefanini. L’amore puro e incondizionato, fatto di pensieri e immaginazione, che ti sconvolge, ti prende e ti migliora.

Biografia

Roberta Cleo, nome d’arte di Roberta Castellano, cantante e cantautrice, studia Armonia e composizione Jazz al Conservatorio di Cosenza. Scrive i suoi primi brani dall’età di 14 anni, partecipa al TimTour e pubblica il suo primo singolo dal titolo “Senz’anima” nel 2012. E’ finalista del P.I.V.I. (Premio italiano videoclip indipendente) ed entra nella compilation “Promo Contest Zimbalam 2012” distribuita al SuperSound MEI di Faenza.
Riceve il riconoscimento del Comune di Cosenza come migliore artista emergente e apre i concerti di Fiorella Mannoia e Alvaro Soler nella sua città natale.
Fonda l’associazione musicale Suoni e Rumori e inizia la collaborazione con Diego Calvetti.
Nel 2014 è finalista di Area Sanremo tra le migliori giovani proposte.
Nel 2016 è in finale per Sanremo Giovani con il brano “Non ti perdere”, prodotto con Pio Stefanini.
Riceve il Premio S.Francesco Saverio 2017 e il Premio Pericle d’oro 2018 come migliore artista calabrese distintasi negli ultimi due anni.

Fb:https://www.facebook.com/cleoproject/ 
Youtube:https: //www.youtube.com/channel/UCYqNQHvYD3ezjR4lNJZVMJQ 

Pubblicato in Cultura e eventi
Sabato, 05 Gennaio 2019 00:00

Regionali 2019: Sclocco scende in campo

Pescara. Marinella Sclocco, assessore alle Politiche Sociali della Regione Abruzzo, conferma il suo impegno politico per gli abruzzesi e annuncia la sua candidatura alle Regionali 2019.

Lo fa condividendo un post sul suo profilo Facebook in cui racconta appassionatamente la voglia di proseguire il lavoro fatto finora per il territorio, insieme ai suoi concittadini.

Nel post, la Sclocco ripercorre le ragioni che l’hanno spinta a scendere nuovamente in campo, sostenendo Giovanni Legnini alla Presidenza della Regione come unica guida possibile per un futuro migliore per l’Abruzzo. "Un futuro che – fa sapere la Sclocco – deve essere ispirato da sentimenti positivi e dalla ricerca del benessere comune". Un avvenire fruttuoso che l’assessore auspica di realizzare anche a partire dalla presentazione di una lista civica aperta e plurale, con l’intento di raccogliere i valori identitari della vera Sinistra, senza lasciarli in balia di chi li ostenta o li falsifica per inseguire facili consensi.

“Scelgo di annunciare la mia candidatura proprio all’indomani della visita di Salvini – ha commentato la Sclocco – perché voglio dare un segnale concreto agli abruzzesi, ricordando che esserci è una cosa molto diversa dal trovarsi per caso in un posto o per fini elettorali e propagandistici. In questi anni, fianco a fianco con i volontari e le persone più deboli, ho imparato a lottare contro chi definiva il sociale come un mondo fatato, anche all’interno del mio stesso partito. Ho scelto di far valere l’impegno per gli altri, gli argomenti e i risultati perché sostenere i più deboli, i giovani, gli anziani, le donne e le famiglie è stata e sarà l’unica via possibile per vedere l’Abruzzo crescere ancora. È da qui che deve aprirsi un nuovo sentiero; è da qui che voglio continuare la battaglia: questo non è semplicemente uno scontro elettorale, ma una lotta per continuare a garantire diritti e pari opportunità per tutti. Una sfida da vincere per l’Abruzzo”.

 

Il testo integrale del post:

 

"Ci sono battaglie che vanno combattute fino all’ultimo: sono quelle in cui, più che in altre, ci si mette il cuore. Quando le vinci, sebbene siano state dure e difficili, è il sorriso di quelli che hai protetto e aiutato che ti fa capire che ne è valsa la pena. Ed è sempre lo stesso sorriso a suggerirti che non è il momento di fermarsi. Ebbene sì: sto riempiendo i documenti per presentare la mia candidatura alle prossime elezioni regionali e lo faccio perché la politica in cui credo non può e non deve arrendersi.

La politica in cui credo è quella che va avanti con la gente, con chi si organizza quartiere per quartiere, la politica che sceglie il dialogo come fondamenta e lo promuove come mezzo per raggiungere il bene comune. La politica che si mette in ascolto, che torna a vivere nelle strade, tra i colleghi di lavoro, tra gli amici, nelle famiglie e che sta in mezzo a tutte le persone, sostenendole.

Ci vuole tempo per costruire una politica così.

In questi anni mi sono concentrata sul lavoro per cui sono stata eletta, ma sento di dover completare questo percorso e di non lasciare quanto raggiunto nelle mani di chi potrebbe cancellare risultati e speranze conquistate con tanta fatica.

Mentre tanti continuano ad alimentare le paure, alimentare il coraggio è stato il mio obiettivo. Il coraggio di cambiare, quello di fare, quello di mirare al futuro. Le condizioni per recuperare il nostro destino dipendono dalla democrazia, ma democrazia significa che i cittadini devono poter scegliere, partecipare, autodeterminarsi. È grazie all’indipendenza economica e nella dignità del lavoro che le persone possono realizzarsi e costruire una società migliore.

Nel cammino fatto insieme fino a qui, ci siamo impegnati anche in questo: abbiamo lottato per assicurare sostegno all’occupazione e alle imprese, promuovendo misure per i più deboli, per gli anziani, per i giovani, per le donne e per le famiglie.

Non mi avete eletto per dirvi quello che volevate sentirvi dire. Mi avete eletto per dirvi la verità. E la verità è che ci vorranno più anni per vincere le sfide che si sono formate nel corso del tempo. Il percorso che vi offro perciò, potrà anche essere più duro di quello che si sta per concludere, ma sicuramente ci porterà in un posto migliore. Il futuro che vi sto chiedendo di scegliere è questo: vi sto chiedendo di stringervi intorno a una serie di obiettivi per l’Abruzzo e andare insieme dritti al punto. Sentirsi e riconoscersi come una comunità deve essere il nostro impegno collettivo: per questo scelgo una lista civica aperta e plurale, con l’intento di aprire un sentiero che possa accogliere tutti gli orfani di quei valori fondanti e identitari della sinistra che, altrimenti, continuerà ad essere scippata e ostentata da chi per amor di facili consensi, non si cura della lungimiranza necessaria al bene dei cittadini e del territorio.

Non può esserci nel nostro futuro il germe di politiche sviluppate “contro qualcuno”, abbiamo invece il dovere di piantare i semi del benessere comune. Una storia da scrivere insieme, come dice Giovanni Legnini, candidato alla Presidenza della Regione, che sosterrò perché solo una guida come lui ci permetterà di continuare a pensare davvero e concretamente agli abruzzesi e al nostro territorio.

Abbiamo un bisogno profondo di solidarietà, ne siamo già ricchi, ma abbiamo bisogno di riscoprirne il valore. In questi anni, sono stata fianco a fianco di tanti volontari che donano conforto e serenità, nelle emergenze come nella vita quotidiana degli abruzzesi. Sono loro che riescono a dare ancora fiducia alla gente: le realtà del Terzo Settore e del No profit, reti preziose, che ringrazio e invito a portare avanti con me questa nuova battaglia, per tutelare la dignità di ogni persona.
Accogliere, proteggere, promuovere l’integrazione: sono questi i tre verbi essenziali del nostro tempo. La diversità è una ricchezza inestimabile, niente che debba tenerci lontani. Come esseri umani abbiamo il solo dovere di promuovere uno scambio costruttivo e continuo, che rafforzi i legami e che ci ricordi la nostra vera essenza: l’umanità.
Questa sarà la nostra nuova battaglia e vi aspetto accanto a me".

Pubblicato in Politica

San Salvo. Il centrodestra di San Salvo, eletto in Consiglio comunale, sarà la spinta in più per consentire l’elezione di Marco Marsilio a presidente della Regione Abruzzo. E’ questo in sintesi il risultato dell’incontro che si è svolto questa mattina al quale hanno partecipato il sindaco Tiziana Magnacca, il presidente del Consiglio comunale Eugenio Spadano, la Giunta e i consiglieri delle liste di San Salvo Città Nuova - Lista Popolare - Per San Salvo.

"Per contribuire a dare maggiore forza a questo percorso di rinnovamento della nostra Regione - affermano i rappresentanti di San Salvo Città Nuova - Lista Popolare - Per San Salvo - verranno messi in campo il vicesindaco Maria Travaglini e l’assessore Tonino Marcello. Due figure di spessore che in questi anni hanno dato grande dimostrazione di equilibrio e di capacità amministrativa a livello comunale e provinciale. Il centrodestra ha dimostrato a San Salvo che quando ben si amministra nessun risultato è impossibile.

Le candidature di Maria Travaglini e Tonino Marcello non potranno che rafforzare l’impegno di quanti a San Salvo reclamano una nuova politica con i suoi riflessi per il nostro territorio abbandonato, in questo ultimo quinquennio, dalla politica regionale che in maniera maldestra e dolosa ha fatto fare marcia indietro nella sanità, nelle politiche sociali e in quelle del lavoro. Con Maria Travaglini e Tonino Marcello si riparte da San Salvo per una discontinuità con il passato. L’Abruzzo deve ripartire, San Salvo merita rispetto e più attenzione dalle istituzioni regionali: ora abbiamo certezza di come fare".

Pubblicato in Politica

Montesilvano. "I soliti ignoti, la notte appena trascorsa hanno imbrattato i muri della sede della Cgil di Montesilvano con svastica e simboli riconducibili alle SS, la polizia speciale nazista.

Rifondazione Comunista esprime piena solidarietà alla Cgil. È un fatto grave da non sottovalutare, un fatto che dovrebbe spingere le forze sociali,l’amministrazione e la cittadinanza ad un moto di indignazione.

Non è la prima volta che accade nella nostra città. Sono numerosi gli episodi più o meno gravi. Il reiterarsi di un linguaggio intriso di esasperazione, odio e violenza, volto a criminalizzare chi è diverso o povero, la caccia allo straniero, le passeggiate per il "decoro e la legalità" creano purtroppo il contesto nel quale dei vigliacchi possono sentirsi appagati verniciando simboli nazi-fascisti sui muri della città, anche con carattere intimidatori come nei confronti della sede della Cgil.

L’amministrazione comunale condanni unanimemente il gesto e intervenga per la rimozione di simboli e scritte nazifasciste che nulla hanno a che fare con la nostra Costituzione repubblicana ed antifascista, ci sono valori che non possono avere zone d’ombra o tentennamenti. Montesilvano non può tollerare svastiche ed intimidazioni". Si legge così in una nota di Corrado Di Sante, segretario provinciale Rifondazione Comunista.

Pubblicato in Politica
Sabato, 05 Gennaio 2019 00:00

“Giocattoli in Movimento” a Pescara

Pescara. C’è anche Pescara tra le oltre 100 piazze che il 6 Gennaio ospiteranno l’iniziativa nazionale “Giocattoli in MoVimento” organizzata da consiglieri e iscritti del Movimento 5 Stelle.

Come ogni anno, infatti, nel giorno dell'Epifania, prenderà vita un’iniziativa particolarmente apprezzata da grandi e piccini che permette a tantissimi bambini di socializzare e di comprendere l’importanza del riuso, del riciclo, della sostenibilità ambientale e della condivisione, ma anche di donare un sorriso a chi è meno fortunato.

«I nostri figli potranno scambiare un giocattolo o un libro usato in buono stato nel gazebo che allestiremo domani in Corso Umberto» commenta la referente per Pescara di Giocattoli in Movimento Erika Alessandrini «ogni bambino potrà portare due o più giocattoli per riceverne uno in cambio così da poter avere un piccolo patrimonio da donare ai bimbi meno fortunati, che si trovano in case-famiglia e ospedali. Ogni regalo donato diventerà un regalo nuovo ricevuto, come piccola lezione di educazione al riutilizzo, alla solidarietà e alla condivisione.»

«Aspettiamo i pescaresi e i cittadini dei centri limitrofi perché la Nuova Pescara vogliamo che prenda forma a partire dalla solidarietà e dalla voglia di stare insieme. Pensiamo al presente dei nostri bambini per avere un futuro migliore per tutti!» concludono le consigliere del Movimento 5 Stelle Erika Alessandrini ed Enrica Sabatini.

L'appuntamento a Pescara è per domani, domenica 6 Gennaio 2019, dalle ore 11:00 alle ore 20:00 presso il gazebo allestito in C.so Umberto angolo Via Nicola Fabrizi.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Le befane sono arrivate dal tetto del municipio ed è stata una grande festa per i tanti bambini di Montesilvano che le hanno accolte in piazza Diaz. Anche quest’anno, infatti, si è rinnovata la manifestazione del Volo dell’angelo, organizzata dalle associazioni Nuovo Saline e Natura Abruzzo.

Oggi pomeriggio, a partire dalle 15, sette befane, tutti componenti delle due associazioni a cominciare dalla presidente di Nuovo Saline, Halyna Fenytska, sono scese dal tetto del municipio e hanno portato ai bambini doni, dolci e caramelle, offerti da alcune attività commerciali cittadine, il bar Daniels, il bar Fuori dal Comune e la ditta Falcone.

«E’ una bella manifestazione che abbiamo realizzato in occasione della cerimonia nazionale di consegna della Bandiera Verde e poi replicata anche il 5 gennaio 2018», spiega l’assessore agli Eventi, Ottavio De Martinis, «E’ una iniziativa spettacolare che diverte e sorprende i bambini ma anche gli adulti, anche perché non è proprio una passeggiata. Pur con tutte le massime misure di sicurezza che vengono adottate, vedere persone che, attaccate a una fune, si calano dal tetto del municipio per arrivare in piazza è uno show affascinante. Un ottimo modo per presentare la festa della befana».

«La tecnica della teleferica con cui sono scese le befane», spiega Gianluca Milillo, dell’associazione Nuovo Saline, «viene usata in montagna per far scendere i feriti, quindi si applica in condizioni meteo alquanto difficili. Oggi, comunque, le condizioni meteo sono state buone e, infatti, non ci sono stati problemi. E’ stato un bel successo che ci spinge a ripetere questa iniziativa per la gioia dei bambini e anche nostra che la mettiamo in pratica».

Pubblicato in Cultura e eventi

Dal 9 Gennaio in rotazione il nuovo video di MARTE dal titolo "TOUGH LOVE"!
Terzo video e singolo estratto dall'ottimo e accattivante album "ACROSS MY UNIVERSE" del cantautore siciliano: eclettico polistrumentista, cantautore e che cura autonomamente i video dei suoi brani.

"TOUGH LOVE" dal 9 Gennaio su tutte le piattaforme digitali VI ASPETTA!

Pubblicato in Cultura e eventi
Sabato, 05 Gennaio 2019 00:00

La Tombesi è campione d’inverno

Pomezia. La Tombesi chiude il girone d’andata a quota 25 punti e si laurea campione d’inverno. Sette vittorie e quattro pareggi il bottino raccolto finora in campionato dai gialloverdi, che sul campo del Mirafin collezionano il quarto pari nelle ultime cinque partite e conquistano, ancora una volta con grande cuore, un punto molto prezioso.

In vantaggio dopo un minuto e 33 secondi grazie a Silveira, la Tombesi è stata raggiunta sull’1-1 dal gol di Rengifo (9.53), ma è stato soprattutto nel secondo tempo che gli ortonesi sono andati più vicini alla vittoria. Tante occasioni non sfruttate e punite dalla più classica delle beffe, il 2-1 di Djelveh (11.13), cui i gialloverdi hanno avuto la forza e la fortuna di rispondere subito con un’azione carambolesca, conclusasi con l’autogol di Emer (12.45). Vano l’assalto finale con il portiere di movimento, Silveira e compagni si sono dovuti accompagnare di un pareggio che comunque ci può stare, considerando la difficoltà di giocare su un campo come quello del Mirafin e il precario stato di salute di molti giocatori. Con un solo punto di vantaggio sul Lido di Ostia, la Tombesi inizierà il suo girone di ritorno sabato prossimo, con l’insidiosa trasferta di Pistoia

“Siamo ripartiti da dove ci eravamo lasciato nel vecchio anno – questo il commento di Antonio Ricci a fine gara –, con tanti acciaccati, indisponibili, e il resto del roster sempre più stanco per un utilizzo in campo che non si può considerare “normale”. Oggi abbiamo fatto una buona prestazione, ci è mancato qualcosa per vincere e avremmo potuto farlo, specie considerando tutte le occasioni che abbiamo avuto sull’1-1 e con il portiere di movimento. D’altronde, se ci sono giocatori che sono costretti a rimanere in campo per quasi tutti i quaranta minuti, non si può pretendere che rimangano lucidi sino alla fine. Purtroppo, sono più di due mesi ormai che non posso compiere scelte tecniche, nel senso che le mie scelte sono sempre obbligate, a causa degli infortuni. Nel prossimo impegno non avremo nemmeno Pizzo, che sarà squalificato per il giallo di oggi, per cui è fondamentale riuscire a recuperare qualche infortunato. Per questo dico che la prossima settimana sarà fondamentale, più del mio lavoro, quello dello staff medico”.

Pubblicato in Sport

Pescara. “Dalla mezzanotte accenderemo i riscaldamenti in tutti i nostri plessi – così l’assessore all’istruzioneGiacomo Cuzzi – Sopralluoghi e riscaldamento per scaldare gli ambienti con largo anticipo rispetto alla riapertura delle scuole.

Le lezioni riprenderanno normalmente nella giornata di lunedì per tutte le scuole, visto che l’emergenza maltempo è rientrata e non sono previste condizioni meteo sfavorevoli, o tali da mettere a rischio mobilità e spostamenti in città”.

 

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Ci fa molto piacere che ieri il Ministro dell’Interno abbia definito la situazione sicurezza non allarmante a Pescara, riconoscendo così il lavoro positivo compiuto sul territorio. Ci fa oltremodo piacere il fatto che anche lui, e da ministro di un dicastero così sensibile, abbia sottolineato che in città non c’è l’Apocalisse e non serve l’esercito, come ciclicamente qualcuno reclama, perché la situazione non è di emergenza, visto che i reati sono calati del 13 per cento, segno, questo, di presenza, monitoraggio e controllo, di cui questa Amministrazione con le forze dell’ordine, è artefice.

Siamo inoltre fieri che poi il Comitato di Ordine e Sicurezza pubblica si sia concentrato su due argomenti importanti della nostra azione amministrativa, come la videosorveglianza e gli sgomberi.

Quando si è affrontato il tema della videosorveglianza si è rimarcato la necessità che il progetto di Pescara da un milione e mezzo di euro sulla sicurezza urbana venga nel più breve tempo possibile finanziato con una parte dei fondi ministeriali, in quanto nella graduatoria stilata a chiusura del bando siamo idonei e prossimi al finanziamento. Il Comune andrà avanti con i propri stanziamenti, abbiamo stanziato 500.000 destinati all’avvio del nuovo progetto di videosorveglianza della città, realizzando una sala operativa inedita per l’Abruzzo, perché gestita dalla Polizia Municipale in sinergia con il comparto sicurezza. La faremo in una sezione dell’ex Onmi che stiamo ristrutturando e che sarà pronta in primavera per ospitare uomini e tecnologia all’avanguardia e utilizzeremo, inoltre, le risorse in avanzo per la sostituzione delle telecamere non funzionanti. Abbiamo già fornito Pescara Vecchia di videocamere operative su uno dei punti sensibili della città, altre sono attive in via Rigopiano-via Passo della Portella, nella zona delle case Ater, altro punto da controllare e altre telecamere arriveranno nell’area di risulta, dove abbiamo già potenziato luce e controlli: è dunque indispensabile avere i fondi ministeriali per dare corpo a tutto il progetto di videosorveglianza, che ci consentirebbe di estendere nella cintura della città, in particolare agli ingressi in città un maggiore controllo.

Durante la seduta abbiamo ricevuto assicurazioni sul fatto che il fondo sarà rifinanziato per l’annualità 2019 e che Pescara avrà 900.000 euro per attuare il progetto che la nostra Amministrazione ha elaborato e concertato con le forze dell’ordine, per un valore di 1.400.000 euro a fronte del 1.500.000.

Sul tema degli sgomberi, affrontato dal tavolo subito dopo, abbiamo riferito che siamo ben presenti e lo saremo sempre di più ed ho illustrato il lavoro positivo del Gruppo di Intervento Operativo Nucleo Antidegrado (Giona) della Polizia Municipale, così attivo sul fronte da riuscire persino a sventare le occupazioni abusive e cogliere in flagranza di reato gli occupanti. Noi attendiamo che la procedura venga completata con le denunce degli enti proprietari e che scatti il sequestro preventivo per agire su singoli casi o su situazioni plurime, applicando un metodo nuovo che stiamo attuando, studiato con il comparto sicurezza, che è quello di murare gli alloggi con le masserizie dentro e impedire con una speciale protezione in acciaio

gli accessi abusivi negli alloggi liberati

Tutto questo per fare scorrere la graduatoria degli aventi diritto che consta di circa 650 persone che devono essere messi in grado di avere ciò che gli spetta e su cui abbiamo ben alta e da sempre l’attenzione”. Lo affermano in una nota il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, e l’assessore alla Polizia Municipale, Gianni Teodoro.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione