Dal 2007, l'Ente Montano ha avviato costantemente numerosi progetti per il Servizio Civile Nazionale, coinvolgendo vari giovani e facendo così maturare interessanti esperienze nel campo della cultura, della tutela ambientale, del turismo e del sociale.

Dal prossimo 15 gennaio partiranno due nuovi progetti che vedranno impegnati ben 9 giovani, della fascia d’età compresa fra i 18 ed i 29 anni, provenienti dai comuni del proprio comprensorio:

1) “Famiglie al Centro” con 5 partecipanti, presso la Comunità Montana in Secinaro, che saranno di supporto al Sub Ambito Sirentino per i servizi sociali;

2) “Scopriamo il territorio” con 4 partecipanti presso il Comune di Molina Aterno, che opereranno nell'ambito culturale-turistico-ambientale.


I giovani vengono formati dagli stessi operatori e professionisti, titolati, che da anni collaborano con l’Ente montano in tali settori.

A dicembre si sono appena conclusi due progetti che hanno coinvolto sei volontari.

Un progetto “Culturalmente girovagando”, in particolare, rappresenta una buona pratica, poiché ha visto rinascere una biblioteca comunale a Molina Aterno, paese di circa 400 abitanti, amministrato dal sindaco Luigi Fasciani, nonché Commissario straordinario della Comunità Montana Sirentina, in sinergia con l’Agenzia Regionale di Promozione Culturale di Sulmona, da un'idea dello scrivente, componente del corpo formatori.

I giovani hanno svolto giornate formative di full immersion, attestate con certificazione, presso la sede dell’A.P.C. in Sulmona, dotata di biblioteca, grazie alla compiaciuta disponibilità del dirigente Silveri Donato, del personale ed in particolare dalla funzionaria Italia Gualtieri, che li ha seguiti in tale percorso, facendo acquisire ai discenti una buona padronanza di tutta la metodologia per “l’Organizzazione e gestione di una biblioteca”, in un’era, quella digitale, in cui il cartaceo rappresenta ancora un riferimento per tutte le varie fasce di utenti, ma grazie a internet è possibile entrare in rete con tutte le biblioteche nazionali e del mondo, per ricercare ed ottenere in prestito il libro desiderato. I giovani protagonisti di questa esperienza, si sono sentiti molto motivati e saranno a loro volta i referenti nella continuità della gestione della biblioteca comunale, che diventa così un punto di ritrovo, un laboratorio di idee, quale centro propulsivo di animazione e sviluppo, per i giovani del luogo, in attività mirate alla valorizzazione e promozione culturale, sociale e turistica, in sinergia con altri attori locali.

A seguito dell’evoluzione normativa sul Servizio Civile Nazionale con i nuovi bandi, la Comunità Montana Sirentina ha aderito alla rete del Centro Servizi del Volontariato della provincia dell’Aquila e, proprio in questi giorni, si stanno elaborando ulteriori progetti per il prossimo anno.

Soddisfatto il Commissario Luigi Fasciani, poiché ha sempre creduto nel Servizio Civile a favore dei giovani, soprattutto dei territori montani e delle aree interne, caratterizzati da un alto indice di invecchiamento e spopolamento, pur essendo notevoli risorse, dal potenziale ancora da esprimere, attraverso un'adeguata progettazione.

Raiano. La Comunità Montana Sirentina con il proprio Gruppo Intercomunale Volontari di Protezione Civile, convenzionato con la Regione Abruzzo, d’intesa con il Plesso scolastico di Castelvecchio Subequo, appartenente all’Istituto Comprensivo di Raiano, curerà una giornata formativa di educazione alla Protezione Civile, il prossimo lunedì 4 giugno dalle ore 9:30, ai 120 alunni frequentanti le scuole elementari e medie inferiori del centro subequano.

L’Ente montano, attualmente commissariato ma operativo, grazie ad una proroga regionale finalizzata a non interrompere importanti servizi alle popolazioni locali, fin dalla seconda metà dagli anni ’90 è stata innovativo, in quanto unica Comunità Montana in Abruzzo e fra le prime in Italia ad istituire un Gruppo Intercomunale di Volontari di Protezione Civile, come progetto pilota, oggetto di un’interessante tesi sperimentale “Enti Locali e Volontariato”, comparata con le province di Milano e Treviso, di fine corso, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento di Protezione civile, a cura di un proprio dipendente in materia di “Disaster management”.

La giornata formativa, dedicata alla diffusione della cultura di protezione civile, sarà orientata alla prevenzione ed alla mitigazione dei vari rischi a cui è esposto il territorio sirentino e sarà articolata in due parti: A) teorica con l’ausilio di video ad hoc per ragazzi, nel Centro di Aggregazione giovanile “Sala P. Pio”; B) dimostrativa, nella Piazza Primo Maggio con i mezzi e attrezzature in dotazione al servizio Protezione Civile dell’Ente montano.

Entrambe le aree sono adiacenti all’edificio scolastico. A formare gli alunni sarà il referente che cura il servizio, dipendente dell’Ente, ed i volontari del Gruppo.

All’incontro parteciperanno, oltre al personale docente, i vari Sindaci dei comuni della Valle Subequana e i rappresentanti dei locali Comandi Carabinieri e Carabinieri Forestali.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione