Fossacesia. Il Consiglio Comunale di Fossacesia ha approvato all’unanimità il nuovo Piano Sociale. “Il nostro impegno come Amministrazione comunale nelle politiche rivolte al welfare, ai più giovani e agli anziani, alle famiglie, ai diversamente abili, prosegue con attenzione. Non ci si siamo fermati a confermare quanto già mettiamo a disposizione dei nostri concittadini, ma amplieremo l’offerta dei servizi” - ha commentato il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio. In aula, a illustrare i processi seguiti, che hanno portato alla rimodulazione delle aree territoriali, tenendo conto dei distretti sanitari e le finalità, è stato l’Assessore alle politiche sociali, Maria Angela Galante. “E’ una programmazione più attinente alle esigenze della popolazione anche se le lo Stato e la Regione hanno tagliato le risorse destinate al sociale”. Fossacesia, ad esempio, nonostante i drastici tagli nazionali e regionali, nel suo piano, prevede per il 2018 un impegno economico di circa 270mila euro, 50mila in più del 2017. “Il lavoro di preparazione del Piano -ha aggiunto l’assessore Galante - non è stato semplice ma si è trovata da subito la condivisione con gli altri 8 comuni dell’ambito territoriale Ecad di Lanciano, sulla base delle linee guida regionali e sull’esperienza maturata in 17 anni vissuti, come comune capofila, insieme nell’Ambito Sociale 22”. Per quanto riguarda le disabilità il comune di Fossacesia garantirà i servizi come l’assistenza domiciliare, il Centro Diurno per disabili, la Spiaggia per Tutti. L’Amministrazione sta per varare il progetto Sport per Tutti, rivolto ai bambini e finalizzato all’inclusione e alla socializzazione attraverso attività sportive. Per quanto attiene alla Famiglia, il Piano assicura le varie forme di sostegno alla genitorialità, alle attività con il Centro Diurno Minori, con gli sportelli Informagiovani e Fossacesia Lavoro. L’impegno dell’Amministrazione Di Giuseppantonio si rinnoverà pure per il contrasto alla povertà con i progetti SIA, REI, Abruzzo Include e con altre forme di sostegno. “ Nel nuovo piano abbiamo potenziato il segretariato sociale e lo sportello professionale per la famiglia - ha rimarcato l’Assessore Galante -. Per quanto concerne il contrasto alla violenza domestica, Fossacesia s’appresta a sottoscrivere con l’Associazione Donna/è, di Ortona, una convenzione per creare concretamente l’opportunità di contatto con chi ne avesse bisogno”. Per gli anziani, sono sempre previste le strategie per l’invecchiamento attivo attraverso il Centro Diurno Anziani e altre forme di assistenza domiciliare, avvalendosi anche dell’introduzione del Servizio Taxi Sociale. “E’ questa un’altra novità - conclude la Galante -che ci avviamo ad attuare: grazie alla collaborazione dei giovani impegnati nel Servizio Civile; offriremo un servizio domiciliare a coloro che sono avanti negli anni per il disbrigo nel pagamento delle utenze, per risolvere quei piccoli problemi quotidiani, ma anche per far loro compagnia. Per i più giovani sarà l’occasione per sfogliare direttamente pagine di vita”.       L’Assessore Galante ha infine insistito per l’apertura a Fossacesia dello Sportello PUA (Punto Unico di Accesso): “Qui abbiamo già lo Sportello Sanitario e la Asl Lanciano-Chieti-Vasto, nel rispetto della convenzione deve soddisfare la nostra richiesta”.

Fossacesia. A Fossacesia, Babbo Natale arriverà dal mare e vi si fermerà per ben due giorni, il 9 e il 10 Dicembre, quando piazza Fantini si animerà con stand enogastronomici, musica ed animazione per bambini. Un grande villaggio di colori, luci, addobbi, per il divertimento di grandi e piccini, organizzato dall’Associazione Culturale St-Art di Fernando Rosato con il Patrocinio del Comune di Fossacesia. In questo mondo magico ci si potrà tuffare da sabato 9 per proseguire domenica 10 dicembre a partire dalle ore 16.00, quando laboratori per bambini, giochi con simpatici Elfi e animazione, animeranno le vie della città in attesa dell’arrivo dell’ospite più desiderato, Babbo Natale, al quale tutti i bambini potranno consegnare la loro letterina e visitare la sua casetta.  Le serate proseguiranno con l’apertura degli stands enogastronomici, presso i quali sarà possibile degustare i piatti classici della tradizione e con il concerto dei Tequila e Montepulciano Band durante la serata del 9 dicembre e dei Musici nella serata del 10. A rendere l’atmosfera ancora più magica ci saranno i mercatini natalizi. “Siamo orgogliosi di ospitare per il primo anno il Villaggio di Babbo Natale – dichiara Enrico Di Giuseppantonio, Sindaco di Fossacesia - e che, siamo certi, riscuoterà un grande successo. Nonostante le risorse  siano poche e le emergenze innumerevoli, non abbiamo voluto rinunciare ad un momento di festa e di gioia che, di questi tempi e soprattutto nel periodo natalizio, può sicuramente risollevare gli animi e regalare sorrisi, soprattutto alle famiglie”. “E’ doveroso ringraziare l’associazione St-Art e tutti coloro che contribuiranno alla realizzazione di questa grande manifestazione - aggiunge l’Ass. alla Cultura Maria Vittoria Tozzi – che sarà fa parte del pacchetto di eventi che stiamo organizzando per il periodo di Natale, fra i quali annuncio sin d’ora il tradizionale appuntamento con  Sapori a Palazzo, che si svolgerà nei giorni 16 e 17 Dicembre. “I bambini potranno vivere tutta la magia del Natale e soprattutto provare l’emozione di entrare nella casa di Babbo Natale e, anche gli adulti, non resteranno affatto delusi. I Tequila e Montepulciano Band proporranno il meglio della canzone popolare italiana ed i Musici coinvolgeranno il pubblico con la pizzica salentina. Per quanto riguarda l’aspetto gastronomico, non mancheranno arrosticini, pizza fritta e altre specialità della nostra cucina tradizionale” conclude l’organizzatore Fernando Rosato.

Fossacesia. Ancora una volta il Comune di Fossacesia si posiziona fra i primi comuni d’Italia ad approvare il bilancio di previsione 2018. Lo scorso venerdì 24 novembre, infatti, la Giunta Comunale, presieduta dal Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, ha approvato il bilancio comunale 2018 che presto andrà al vaglio del Consiglio Comunale. “Ancora una volta siamo fra i primi Comuni d’Italia ad approvare il bilancio di previsione per l’anno 2018 – dichiara il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio – Questo non solo ci riempie di orgoglio, ma soprattutto, ancora una volta, ci consente di poter lavorare con consapevolezza e certezza della spesa, permettendoci di programmare e operare in maniera concreta e reale”. Il bilancio di previsione del Comune di Fossacesia per l’anno 2018 ha un importo complessivo di 11.552.447,00 euro, ben due in più rispetto allo scorso anno, di cui 4.673.789,00 euro di spese correnti, 1.312.500,00 euro spese in conto capitale, 3.000.000,00 euro per chiusura di anticipazioni di tesoreria ed infine 2.431.158,00 per spese di servizi per conto terzi. “E’ un bilancio corposo quello approvato quest’anno – prosegue Di Giuseppantonio – che vede un aumento consistente delle spese per i servizi che sono cresciuti in quantità. Nonostante ciò però abbiamo scelto di far restare invariate le tariffe che restano basse, al fine di non gravare sulle tasche dei cittadini, che spesso si trovano a dover far fronte ad un vero e proprio bombardamento di tasse e pagamenti”. Il bilancio 2018 del Comune di Fossacesia, infatti, prevede l’invarianza delle tariffe comunali, in particolare della mensa e del trasporto, nonostante entrambi i servizi abbiano subito un aumento notevole dei costi dovuto all’introduzione, già dallo scorso anno, del tempo pieno, ad un aumento degli alunni iscritti ed anche ad un aumento dei costi di trasporto scolastico, sul quale è andato a gravare l’inserimento di un ulteriore scuolabus. Maggiore attenzione ai servizi sociali. Nonostante le difficoltà a causa delle minori entrate stanziati i fondi per il turismo, la cultura e gli eventi. Maggiori anche gli importi destinati alle opere  pubbliche, alle attività di manutenzione ordinaria degli immobili comunali ed alla viabilità. Infatti si è passati dagli 881.670,00 euro del bilancio 2017 a ben 1.312.500, 00 euro di quest’anno, di cui 1.000.000,00 di euro sono destinati alla riqualificazione delle aree degradate per le quali il Comune di Fossacesia è stato destinatario di un finanziamento da parte dello Stato. I restanti 312.500,00 euro invece sonno stati destinati alla manutenzione ordinaria ed alla viabilità comunale. “ A fronte di continui tagli, dei mancati trasferimenti da parte di Stato e Regione, il bilancio del Comune di Fossacesia ha fatto una scelta ben precisa: non pesare sulle tasche dei cittadini – conclude il primo cittadino Enrico Di Giuseppantonio – uno Stato, una Regione, un Comune devono sostenere il cittadino e non gravare sulle sue spalle. Ed è per questa ragione che, nonostante enormi sacrifici, abbiamo cercato, anche per l’anno 2018 di poter amministrare la nostra città secondo il principio del buon padre di famiglia”.

Fossacesia. Primo incontro tra i primi cittadini e amministratori dei Comuni di Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, i rappresentanti della DMS, piattaforma abruzzese per il turismo, riunitisi presso il Palazzo del Parco dei Priori a San Giovanni in Venere , per gettare le basi per valorizzare la Costa dei Trabocchi. L’intenzione è quella di convergere su una precisa linea di azione amministrativa capace di trasformarsi in un progetto per la promozione e la valorizzazione turistica a livello nazionale e internazionale del più bel tratto di costa abruzzese. Nel corso del dibattito sono stati individuati obiettivi e modalità per accrescere l’interesse turistico verso il “cuore “ della Costa dei Trabocchi, da Ortona a Torino di Sangro. Il secondo e decisivo passo verso la realizzazione del progetto verrà fatto il prossimo 1° dicembre, quando sindaci e amministratori torneranno a riunirsi, sempre a Fossacesia. I Sindaci di Ortona Leo Castiglione, di San Vito Chietino Emiliano Bozzelli, di Rocca San Giovanni Gianni Di Rito, di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio e di Torino di Sangro Silvana Priori, hanno manifestato entusiasmo e disponibilità per individuare un percorso unitario che possa lanciare un prodotto turistico in grado di dare un valore aggiunto all’economia di questa parte suggestiva ed importante della costa abruzzese.

Fossacesia. ‘100 Mete d’Italia’, il premio nazionale ai comuni virtuosi, ha attribuito a Fossacesia l’importante e significativo riconoscimento del ‘Melograno’, premio alla “Meta d’Italia” distintasi in azioni di solidarietà a sostegno di famiglie disagiate per favorire l’inclusione sociale e l’integrazione. Tutto merito della realizzazione del progetto una “Spiaggia per Tutti”, l’area inaugurata nel luglio scorso e che ha ulteriormente qualificato l’offerta turistica di Fossacesia, offrendo una serie di servizi rivolti alle persone diversamente abili e a quelle normodotate, in particolare i bambini. A ritirare ieri pomeriggio il riconoscimento nella Sala Koch di Palazzo Madama, insieme ad altri 100 sindaci italiani, il primo cittadino di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio. La motivazione è di alto profilo: “Alla meta d’Italia che si è distinta per aver messo in atto importanti azioni di solidarietà a sostegno di famiglie disagiate; anziani; disabili; bisognosi di cure; incentivando l’associazionismo e le iniziative condotte da organizzazioni no profit per favorire l’inclusione sociale e l’integrazione”. “Abbiamo visto premiati i nostri sforzi per rendere concreto il concetto di inclusione sociale - afferma il sindaco -. Il progetto, d’altro canto era stato selezionato, da una Giuria presieduta dal professor Ferruccio Resta ,Rettore del Politecnico di Milano, come vincitore del “Cresco Award Città Sostenibili”, nella categoria Migliore partnership pubblico-privato e premiato il 12 ottobre scorso, a Vicenza. Attribuisco al riconoscimento ‘100 Mete d’Italia’ lo stesso valore che, da sedici anni consecutivi, premia con la Bandiera Blu la nostra spiaggia. Ne sono entusiasta, perché alla nostra città è stato assegnato un riconoscimento che la contraddistingue a livello nazionale per iniziative di carattere sociale. E di questo tutti i nostri concittadini debbono essere orgogliosi”. Il premio Melograno (ad ognuna delle 100 località scelte è stato assegnato un simbolo raffigurante fiori o piante) è stato conferito da un approsito Comitato d’onore, presieduto da Antonio Naddeo, Capo Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e composto da Luigi Caso, Capo di Gabinetto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Mirella Ferlazzo, Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico agli Affari Generali; Bruno Frattasi, Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno; Luciana Lamorgese, già Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno e attualmente Prefetto di Milano; Donato Luciano, già Vice Capo di Gabinetto vicario del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Giovanni Malagò, Presidente del CONI, Rossella Muroni, Presidente Nazionale di Legambiente; Veronica Nicotra, Segretario Generale di ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani; Francesco Palumbo, Direttore Generale del Turismo al Ministero dei Beni Culturali; Vittorio Sgarbi, Saggista e critico d’arte.

Fossacesia. Domani, il sindaco Enrico Di Giuseppantonio sarà a Brescia per firmare la convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il finanziamento del progetto, presentato dall’Amministrazione Comunale di Fossacesia nella primavera scorsa, che consentirà interventi sull’ex serbatoio idrico di Fossacesia, che si trasformerà in centro culturale e sociale. Si tratta del progetto, denominato “Una torre per la città”, che permetterà il recupero della vecchia torre e la riqualificazione urbanistica dell’intera area semiperiferica del centro di Fossacesia. “Il finanziamento ci darà la possibilità di riconvertire un’area di Fossacesia centrale e strategica, e ci permetterà, tra l’altro, di offrire opportunità lavorative per i giovani, soprattutto nel campo della cultura e del sociale. Nel progetto è previsto l’inserimento di spazi utili a promuovere l’incontro e lo scambio collettivo, al fine di limitare la marginalizzazione e l’isolamento sociale». La cerimonia, presieduta dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, si terrà nel salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia a Brescia, prima città della graduatoria nazionale di 451 progetti – di cui 45 ammessi a finanziamento – nella quale Fossacesia si è classificata al 27° posto, dopo grandi città come Firenze,  Macerata e La Spezia. Gli interventi approvati rientrano nel Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’autunno del 2015. Il progetto si pone come obiettivo non solo quello di effettuare un recupero architettonico della torre dell’acqua, manufatto realizzato oltre 50 anni fa, ma anche e soprattutto di valorizzare l’intera area circostante, dandogli una nuova dinamicità sociale e culturale e rivitalizzando l’intero territorio anche dal punto di vista produttivo. Le opere previste riguardano la demolizione di due immobili fatiscenti ubicati sul fianco di via Lanciano, al fine di connettere la strada con il territorio circostante. Sarà realizzata inoltre una grande area adibita a verde pubblico con un parco giochi e panchine, dove sarà possibile organizzare anche manifestazioni e laboratori didattici legati principalmente alle tradizioni locali. Fulcro del progetto è la riconversione della torre a luogo adibito ad attività culturali e sociali. Nello specifico sarà realizzata un’area museale dedicata alla storica cultura della pesca e dei trabocchi. Un’altra area sarà dedicata a centro di ascolto per minori e adulti vittime di disagi e abusi ed infine nell’ultima zona sarà realizzato un centro culturale, con sala conferenze dove poter svolgere attività di formazione per giovani e adulti, riunioni, meeting e incontri con la cittadinanza. Le attività che vi verranno svolte saranno tutte finalizzate all’interscambio fra generazioni di culture, mestieri e tradizioni. Infine nell’area antistante la torre sarà realizzata  una struttura con funzione di Infopoint e accoglienza per la città.

Fossacesia. È stata intitolata alla Libertà il nuovo Parco comunale, destinato a verde pubblico, ubicato, tra via Primo Maggio e via Colle dell’Erco, nella zona nuova di Fossacesia. La cerimonia, che si è tenuta questa mattina, alla presenza del sindaco Di Giuseppantonio e degli assessori Sisti, Tozzi e Di Nardo, si è svolta nell’ambito della “Festa dell’Albero, un albero per ogni nuovo nato”, che è tornata anche quest’anno a Fossacesia per promuovere l’importanza dell’ambiente attraverso la donazione di un albero ad ogni bambino nato nel 2017. La benedizione ė stata impartita da padre Pierluigi, Superiore dei Passionisti di San Giovanni in Venere. “La scelta di fare l’intitolazione del Parco della Libertà in occasione della Festa dell’Albero non è stata affatto casuale – dichiara Maria Vittoria Tozzi, assessore comunale alla Cultura ed  agli Eventi- poiché dedicare nuovi alberelli, simbolo di ogni bambino nato quest’anno, ad una nuova area destinata a verde pubblico non può che rappresentare un messaggio positivo di educazione ambientale”. L’area, in cui è stato piantato anche un albero di melograno, simbolo della vita, è divenuta da poco di proprietà del Comune di Fossacesia, a seguito della costruzione di una zona residenziale. “La scelta di intitolare alla Libertà questo Parco destinato a verde pubblico– ha detto nel suo discorso inaugurale il sindaco Enrico Di Giuseppantonio –è nata dalla volontà di omaggiare, in un momento così difficile per la società in cui viviamo, uno dei valori fondamentali per l’uomo: il poter essere libero, libero di esprimere le proprie idee, i propri credo politici e religiosi, nell’assoluto rispetto degli altri. Fossacesia è una città in cui si sta cercando di abbattere ogni forma di barriera, sia strutturale, come abbiamo cercato di fare con la realizzazione di una spiaggia per tutti, sia mentale e culturale. L’intitolare una nuova area verde alla Libertà non può che rafforzare questo concetto”.

Fossacesia. L’impegno per la salvaguardia dell’ambiente messo in atto dal comune di Fossacesia conosce un’altra iniziativa. Infatti, l’Ente guidato dal Sindaco Enrico Di Giuseppantonio, in collaborazione con l’ Ecolan, organizza, per le imprese agricole, la raccolta degli imballaggi vuoti che hanno contenuto fitofarmaci. “Fossacesia, oltre ad essere un rinomato centro turistico-spiega il consigliere delegato all’ Agricoltura Lorenzo Santomero ,che cura il progetto- ha da sempre una forte vocazione agricola e molte sono le aziende impegnate nel settore olivicolo, vitivinicolo e per la coltivazione di frutta e ortaggi”. Per l’operazione, l’Amministrazione Comunale ha predisposto, presso sportello Eco Point, al piano terra della casa comunale in Piazza Fantini, il servizio prenotazioni per la raccolta, attivo nei giorni di lunedì e mercoledì dalle ore 15 alle ore 18, e il martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Gli interessati potranno far richiesta entro e non oltre il prossimo 1° dicembre. Tra le prescrizioni richieste perché i rifiuti possano essere accettati, che gli imballaggi dovranno essere conferiti obbligatoriamente vuoti e sgocciolati; dovranno essere conferiti all’interno di buste trasparenti che andranno debitamente chiuse e che saranno consegnate in comune il giorno di prenotazione; ogni busta dovrà riportare apposita etichetta con ragione sociale dell’azienda, partita Iva, indirizzo, data di conferimento, peso precedentemente determinato a cura dell’agricoltore. Ogni singola busta non potrà superare il peso di 5 kg e l’utente potrà conferire un quantitativo massimo di 30 kg. Inoltre, ogni agricoltore deve essere premunito di Convenzione sottoscritta e documento di conferimento da ritirarsi in comune il giorno di prenotazione. I rifiuti verranno raccolti nel Centro mobile, che si trova all’interno del Centro di Raccolta comunale in Via della Pace, dalle ore 8.30 alle 11.30, in data che verrà comunicata con successivo avviso in base alle disponibilità degli impianti di recupero. Il costo dello smaltimento sarà versato direttamente alla ECO.LAN. SpA in base a quanto stabilito nell’accordo di programma “Impresa Agricola Pulita” sottoscritto dalla regione Abruzzo.

Fossacesia. Il Comune di Fossacesia è rientrato tra le 100 Mete d’Italia, selezionate dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane con la sovrintendenza del Comitato d’Onore, che hanno saputo distinguersi per avere messo in atto importanti azioni di solidarietà a sostegno di famiglie disagiate, anziani, disabili, bisognosi di cure, incentivando l’associazionismo e le iniziative condotte da organizzazioni no profit per favorire l’inclusione sociale e l’integrazione. Il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio è stato invitato all’evento “100 Mete d’Italia” , che si svolgerà il prossimo 16 novembre, presso il Senato della Repubblica nella prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama. Con la supervisione del Comitato d’Onore, appositamente istituito e in cui figurano studiosi e personalità di spicco delle istituzioni e della cultura italiana, tra questi anche Vittorio Sgarbi, sarà assegnato il Premio “Mete d’Italia” ai 10 Comuni che si saranno contraddistinti tra i cento. Fossacesia, inoltre, avrà due pagine dedicate nel prestigioso volume “100 Mete d’Italia” Limited Edition. 100 Mete d’Italia ha come scopo principale quello di promuovere i valori dell’italianità e di premiarne l’originalità, guidando il lettore in un cammino tra località sorprendenti, raccontandone la storia; le meraviglie dell’arte; l’originalità dello stile; la qualità dei prodotti, alimentari e non solo; il gusto per l’ospitalità, la bellezza dei luoghi e il coraggio di fare fronte alle difficoltà. “E’ un riconoscimento che deve inorgoglire tutta la cittadinanza - afferma il primo cittadino Di Giuseppantonio -. Il premio, infatti, rende merito agli sforzi compiuti per per il miglioramento concreto della qualità della vita della nostra città, in un’ottica di sostenibilità e di promozione turistica . E’ un premio a quelle comunità che hanno saputo sviluppare un’idea di futuro originale e autentica, senza mai perdere il contatto con le origini legate alle radici del luogo”.

Fossacesia. E’ salita all‘85,58 per cento la raccolta differenziata nel Comune di Fossacesia. A comunicarlo è la la Eco.Lan., la società di gestione dei rifiuti. Nel 2016, secondo i rilevamenti della società, la media era stata del 73,12 per cento. Nel periodo che va gennaio ad agosto di quest’anno, Fossacesia ha fatto registrare un positivo andamento con punte che hanno raggiunto oltre l’87 per cento a gennaio, l’88 a marzo e l‘85,64 in agosto. “Fossacesia si dimostra Comune virtuoso - commenta con soddisfazione il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. I cittadini hanno compreso quanto sia importante la raccolta differenziata, che significa ridurre notevolmente la massa dei rifiuti da smaltire e contribuire a conservare un ambiente naturale più ricco. Gli sforzi compiuti in questi mesi per sensibilizzare la cittadinanza vengono ripagati. Ma c’è ancora molto da fare. Proprio ieri abbiamo avuto una riunione a Palazzo di Città con l’Assessore alle Politiche dello Sviluppo dell’Ambiente e delle Energie, Raffaele Di Nardo, con il Segretario Comunale, Mariella Colaiezzi, il Comandante della Polizia Municipale, Fiorenzo Laudadio e Amanda De Menna, Responsabile tecnico della EcoLan perché è nostra ferma intenzione dare vita ad una azione più incisiva alla lotta ai ‘maleducati dell’immondizia’. Vogliamo contrastare maggiormente il deprecabile fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nel quale siamo impegnati da mesi". Nel vertice sono state decise alcune iniziative che prevedono l’installazione di telecamere a presidio dei punti più critici, di segnaletica informativa e l’intensificazione dei controlli da parte della Polizia Municipale. Nei prossimi giorni - annuncia L'assessore all'ambiente Raffaele Di Nardo -, verrà predisposta una specifica ordinanza nella quale saranno rese note le modalità d’intervento, come l’utilizzo della videosorveglianza e le sanzioni per i trasgressori. L'azione di contrasto scaturisce dopo le recenti giornate dedicate a ‘Fossacesia Pulita’, nelle quali i volontari hanno infatti raccolto una notevole quantità di rifiuti abbandonati di ogni tipo. Fossacesia non sarà sola: sarà affiancata dalla EcoLan, che già predispone di un servizio di monitoraggio sul territorio, ma anche da altri centri del Sangro e dell’Aventino, anche loro decisi a contrastare questi fenomeni d’inciviltà.

Pagina 1 di 13

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione