Dal 2007, l'Ente Montano ha avviato costantemente numerosi progetti per il Servizio Civile Nazionale, coinvolgendo vari giovani e facendo così maturare interessanti esperienze nel campo della cultura, della tutela ambientale, del turismo e del sociale.

Dal prossimo 15 gennaio partiranno due nuovi progetti che vedranno impegnati ben 9 giovani, della fascia d’età compresa fra i 18 ed i 29 anni, provenienti dai comuni del proprio comprensorio:

1) “Famiglie al Centro” con 5 partecipanti, presso la Comunità Montana in Secinaro, che saranno di supporto al Sub Ambito Sirentino per i servizi sociali;

2) “Scopriamo il territorio” con 4 partecipanti presso il Comune di Molina Aterno, che opereranno nell'ambito culturale-turistico-ambientale.


I giovani vengono formati dagli stessi operatori e professionisti, titolati, che da anni collaborano con l’Ente montano in tali settori.

A dicembre si sono appena conclusi due progetti che hanno coinvolto sei volontari.

Un progetto “Culturalmente girovagando”, in particolare, rappresenta una buona pratica, poiché ha visto rinascere una biblioteca comunale a Molina Aterno, paese di circa 400 abitanti, amministrato dal sindaco Luigi Fasciani, nonché Commissario straordinario della Comunità Montana Sirentina, in sinergia con l’Agenzia Regionale di Promozione Culturale di Sulmona, da un'idea dello scrivente, componente del corpo formatori.

I giovani hanno svolto giornate formative di full immersion, attestate con certificazione, presso la sede dell’A.P.C. in Sulmona, dotata di biblioteca, grazie alla compiaciuta disponibilità del dirigente Silveri Donato, del personale ed in particolare dalla funzionaria Italia Gualtieri, che li ha seguiti in tale percorso, facendo acquisire ai discenti una buona padronanza di tutta la metodologia per “l’Organizzazione e gestione di una biblioteca”, in un’era, quella digitale, in cui il cartaceo rappresenta ancora un riferimento per tutte le varie fasce di utenti, ma grazie a internet è possibile entrare in rete con tutte le biblioteche nazionali e del mondo, per ricercare ed ottenere in prestito il libro desiderato. I giovani protagonisti di questa esperienza, si sono sentiti molto motivati e saranno a loro volta i referenti nella continuità della gestione della biblioteca comunale, che diventa così un punto di ritrovo, un laboratorio di idee, quale centro propulsivo di animazione e sviluppo, per i giovani del luogo, in attività mirate alla valorizzazione e promozione culturale, sociale e turistica, in sinergia con altri attori locali.

A seguito dell’evoluzione normativa sul Servizio Civile Nazionale con i nuovi bandi, la Comunità Montana Sirentina ha aderito alla rete del Centro Servizi del Volontariato della provincia dell’Aquila e, proprio in questi giorni, si stanno elaborando ulteriori progetti per il prossimo anno.

Soddisfatto il Commissario Luigi Fasciani, poiché ha sempre creduto nel Servizio Civile a favore dei giovani, soprattutto dei territori montani e delle aree interne, caratterizzati da un alto indice di invecchiamento e spopolamento, pur essendo notevoli risorse, dal potenziale ancora da esprimere, attraverso un'adeguata progettazione.

Orsogna. Garantire a dieci giovani un percorso formativo all'interno della comunità orsognese e offrire servizi ad anziani, giovani e a sostegno della cultura e del turismo locali: è questo l’obiettivo dei tre progetti di Servizio civile che il Comune di Orsogna (Chieti), di cui è sindaco Fabrizio Montepara, ha attuato nell'ultimo anno e che proseguirà nel 2019 con altri dieci giovani selezionati. Si tratta di Claudio Capuzzi, Giada Della Pelle, Matteo Nanni e Martina Testa, che si occuperanno del progetto dedicato al “Servizio anziani” per dare loro un aiuto nelle piccole attività quotidiane e organizzare laboratori ricreativi o anche solo leggere insieme i quotidiani o un libro.

Elvira Canci, Arianna De Camillis e Alice Nasuti svilupperanno il progetto “Giovani oggi” che avrà come interlocutori i ragazzi di Orsogna per monitorarne i bisogni, allestire insieme eventi e creare uno sportello virtuale.

Stefano Ciancio, Lucia Filomena De Grandis e Federica Volpe si dedicheranno a “Promo Orsogna” per la promozione del territorio, della cultura e del turismo.

I dieci volontari sono stati selezionati con un’apposita selezione pubblica, i progetti sono finanziati dal Dipartimento di Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri che erogherà ai ragazzi un compenso di 413 euro al mese, senza costi per il Comune di Orsogna.


«Proprio ieri ho voluto incontrare i dieci giovani selezionati - spiega il sindaco Fabrizio Montepara - per congratularmi con loro, oltre che con chi ha redatto e seguito i progetti, la dottoressa Antonella Coccione e i nostri uffici comunali. Mi auguro che la nostra comunità accolga al meglio il servizio offerto da questi giovani, che avranno l’opportunità di essere utili e condividere e sviluppare le proprie capacità per rendere Orsogna sempre più accogliente».

 

Vasto. Questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Vasto il sindaco Francesco Menna insieme agli assessori Anna Bosco e Lina Marchesani ha salutato i ragazzi selezionati per il servizio civile.

Grazie ad un bando Nazionale dell’Anci Lombardia il Comune di Vasto, da oggi e per un anno, ha la possibilità di poter usufruire della collaborazione di 12 ragazzi, dai 18 anni ai 28 anni, per quattro diversi settori: Servizi sociali, Turismo, Cultura e Protezione Civile. All’incontro a cui hanno preso parte i tutor del progetto: Irma Perrotti, Americo Ricciardi, Fabio Ravasini ed Eustachio Frangione è stato evidenziato che l’attività svolta nelle scuole cittadine sarà finalizzata a sostenere l’attività didattica con particolare attenzione alle situazioni di vulnerabilità e nell’ attività di pre e post scuola nei plessi: Spataro, Martella, Ritucci Chinni e Incoronata come concordato con i dirigenti. Per il settore Turismo verrà garantita la collaborazione per gli eventi e le iniziative interculturali. Per il settore cultura l’obiettivo è quello gestire le attività di promozione e valorizzazione favorendo l’accesso alle biblioteche, ai musei e alle diverse iniziative organizzate dall’Amministrazione. Per la Protezione Civile i selezionati presteranno assistenza in occasione di grandi eventi e interverranno nelle situazioni di emergenza.

"Una grande occasione di crescita personale, spendibile all'interno del mondo del lavoro - ha affermato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - grazie alle attività specifiche e alle conoscenze che i ragazzi selezionati acquisiranno per cinque giorni settimanali a trenta ore e avranno un compenso di circa € 400,00 mensili per un periodo di dodici mesi”.

Pescara. Ufficializzati i nomi dei 6 giovani che svolgeranno il servizio civile nazionale nella sede di corso Vittorio Emanuele II dell'Avis Comunale Pescara, di cui è presidente Vincenzo Lattuchella.

Sono state infatti svelate le graduatorie e sono 6 i ragazzi che presteranno servizio: 3 per il progetto Avis Pescara e 3 per il progetto Avis Abruzzo.

Questi i nomi dei 3 ragazzi che opereranno nell'Avis Comunale Pescara:

Ylenia Spada (24 anni);
Pierfrancesco Quaranta (25 anni);
Tamara Cavuto (23 anni).

E questi quelli che saranno impegnati nell'Avis Abruzzo:

Yuri Dovadola (28 anni);
Claudio Cronin (18 anni);
Giulia Di Bartolo (28 anni).

I 6 giovani coinvolti nel progetto dell'Associazione volontari italiana del sangue passeranno dodici mesi all'interno di una realtà che basa la sua attività su solidarietà, generosità e altruismo allo scopo promuovere ancora di più la donazione di sangue e stabilire un rapporto continuo e diretto con i donatori.

«Siamo pronti ad accogliere questi sei giovani nella nostra sede», riferisce Lattuchella, «siamo certi che per loro, come già avvenuto in passato con chi li ha preceduti, sarà un'esperienza che rappresenterà un’opportunità formativa utile anche per successive esperienze lavorative e noi potremo contare sulla voglia di fare e sulla freschezza di ragazzi che vogliono mettersi alla prova».

La partecipazione ai progetti di Servizio Civile viene, inoltre, riconosciuta da alcune università in termini di crediti formativi universitari e di tirocinio, e garantisce un rimborso da parte dello Stato pari a 433,80 euro mensili.

Vasto. C’è tempo fino al 28 settembre per partecipare al bando per il Servizio Civile 2018 per la selezione di 12 volontari di età compresa tra i 18 ed 28 anni.
I progetti si realizzeranno nell’ambito del territorio del Comune di Vasto nei seguenti settori:

1) EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE ;
2) PROTEZIONE CIVILE ;
3) PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE;
4) ASSISTENZA PRIMA INFANZIA E DISABILI;

Il Servizio Civile è un'importante occasione di crescita personale e lavorativa, un'opportunità di educazione alla cittadinanza attiva e un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società, e contribuisce allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.
Il Servizio Civile dura un anno e prevede un compenso mensile di € 433,80. Viene erogato anche un percorso di formazione, e fornisce la certificazione delle esperienze e delle competenze acquisite durante lo svolgimento delle attività progettuali.

Le domande di partecipazione devono essere compilate sul modulo predisposto, disponibile presso gli uffici comunali del Segretariato sociale in via Nicola Bosco, o sul sito internet www.comune.vasto.ch.it nella sezione Avvisi pubblici.

La domanda dovrà essere presentata entro il 28 Settembre 2018 inviandola all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o consegnata manualmente.

La candidatura a più progetti di servizio civile comporta l’esclusione automatica. È possibile candidarsi ad un solo progetto in un solo ente.

Pescara. Anche l’Adoc, l’associazione difesa e orientamento dei consumatori, ospita ragazze e ragazzi tra i 18 anni ed i 28 anni compiuti.Le sedi dove saranno indirizzati i volontari sono distribuite in tutta la regione e coprono tutte e quattrole province.I progetti sono differenti e suddivisi in due sezioni: Chieti-Pescara e L’Aquila-Teramo. In quella Chieti-Pescara si tratta del progetto I.N.F.O. destinato alla sensibilizzazione di giovani ed anziani a tutto il mondo consumeristico per affrontare e superare le problematiche, soprattutto truffe, che quotidianamente siamo costretti a vivere; la sezione L’Aquila-Teramo invece è un progetto che riguarda molto da vicino i due territori: la ricostruzione del post terremoto.

Le sedi dove si svolgerà il servizio civile sono le seguenti:

PESCARA – Pescara – via Tirino 14;
Pescara – via Firenze 3;
Montesilvano – via D’Annunzio 17.

CHIETI - Chieti – via De Litio 26
Vasto – via Alessandrini 39

L’AQUILA- L’Aquila- via Saragat snc
Avezzano – via Febonio 40
Sulmona – P.zza V. Veneto 8

TERAMO – Teramo – c.so De Michetti 54

Le domande dovranno pervenire in una di queste sedi o nella sede regionale di Pescara in via Tirino 14.
Le domande potranno essere presentate entro e non oltre il 28 Settembre 2018.

Guardiagrele. E’ stato pubblicato, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, il bando del Servizio Civile 2018 per la selezione dei volontari, rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate fino al 28 settembre per uno dei 5.408 progetti che si realizzeranno tra il 2018 e il 2019 su tutto il territorio nazionale e all’estero.


Le aree di intervento su cui insistono la maggior parte dei progetti sono, l’assistenza disabili, minori e giovani in condizioni di disagio o esclusione sociale, educazione e promozione culturale, tutoraggio scolastico, cura e conservazione del patrimonio storico, ambientale ecc.

Dopo molti anni anche Guardiagrele è tornata a far parte della lista degli Enti che realizzano progetti di Servizio Civile, grazie al lavoro di progettazione svolto dal Comune di Guardiagrele in collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato di Chieti.

In questa prima fase sono aperti 4 posti, per ragazzi dai 18 ai 28 anni, che presteranno il loro servizio per 12 mesi. I ragazzi selezionati saranno impegnati in attività per il centro disabili adulti di Guardiagrele, attualmente aperto 3 mattine a settimana, servizio gratuito per i disabili gravi.

Inoltre il Servizio Civile offre:
– Almeno 80 ore di formazione;
– Crediti formativi;
– Attestato di partecipazione al Servizio Civile;
– Valutazione dell’esperienza nei concorsi pubblici con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso la Pubblica Amministrazione e può valere come titolo di preferenza;
– Riconoscimento del servizio ai fini del trattamento previdenziale (riscattabile);
– Assegno mensile di € 433,80.

Le domande vanno presentate al comune di Guardiagrele tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a mano presso l’ufficio protocollo del comune in Piazza San Francesco 12.

Tutte le informazioni del bando di Guardiagrele sono disponibili sul seguente link.
http://www.guardiagrele.gov.it/avviso30082018.html

“Grazie ai volontari selezionati – afferma l’assessore comunale Inka Zulli – potremo provvedere a migliorare il servizio del nostro centro, ripristinando il trasporto da e per il centro, alleggerendo le famiglie dall’accompagnare i propri famigliari; proporremo agli utenti del centro ulteriori attività e potremo programmare anche l’ampliamento dell’orario e dell’utenza, potendo offrire il servizio anche ad eventuali utenti di altri comuni limitrofi. Il servizio civile è un momento unico per i giovani che lo intraprendono, perché possono scoprire le proprie potenzialità e in più entrano in contatto con il senso di cittadinanza attiva e solidale. E’ un dare al proprio territorio e un ricevere di esperienze e competenze. Un’opportunità importante che abbiamo voluto restituire ai nostri ragazzi”.

Pescara. 199 progetti in Italia per un totale di 1398 posti. Sono questi i numeri di Caritas Italiana per i giovani da impiegare nel Servizio Civile in Italia e all’estero. Un programma che vede coinvolta anche l’arcidiocesi di Pescara-Penne e la Caritas locale con due progetti, Alleanzae Mosaico, e 14 posti.

«“Alleanza” – spiega don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana di Pescara-Penne, accoglierà 8 volontari e ha come destinatari prevalenti adulti e famiglie in disagio socio-economico e persone accolte sul territorio a seguito dei fenomeni migratori degli ultimi anni. Il progetto“Mosaico”, invece,prevede 6 volontarie si concentrerà prevalentemente sui minori con bisogni B.E.S. e disturbi specifici dell’apprendimento, migranti e rom in stato di marginalità con la finalità dell'integrazione e la coesione sociale».

Un’esperienza formativa di solidarietà e condivisione che, senza dubbio, favorisce la crescita dei volontari in ambito professionale ed umano. «I ragazzi che svolgono il Servizio Civile presso le nostre strutture – continua don Marco - vivono un anno intenso e stimolante. Ai 14 che usufruiranno di questa esperienza saranno forniti tutti gli strumenti necessari, attraverso attività di formazione, per accompagnare e farsi prossimi a persone e famiglie che vivono condizioni di fragilità economica e sociale».

Maggiori informazioni sui progetti e sulla modalità di iscrizione su www.caritaspescara.it e al numero telefonico: 085.4510386.

Pescara. C'è tempo ancora fino al prossimo 28 settembre per partecipare al nuovo bando nazionale per il servizio civile 2018 e chiedere all'Avis Comunale Pescara di svolgerlo nella sua sede di corso Vittorio Emanuele II.

Infatti tra i progetti presentati c'è anche quello dell'Avis Nazionale che offrirà, a 408 giovani, la possibilità di svolgere questo periodo nelle sedi territoriali dell'associazione volontari italiani del sangue.

Tra queste c'è quella dell'Avis Comunale Pescara, di cui è presidente Vincenzo Lattuchella, che ospiterà 6 giovani allo scopo di farli collaborare alla promozione della donazione del sangue e del plasma all’interno dei contesti associativi, tra i coetanei e nel territorio di riferimento.

Per questa ragione l'Avis Comunale Pescara invita ragazzi e ragazze dai 18 ai 28 che vogliano partecipare al bando nazionale per il servizio civile a conoscere l'opportunità di passare dodici mesi all'interno di una realtà che basa la sua attività su solidarietà, generosità e altruismo.

«Nel corso degli anni», evidenzia Lattuchella, «il servizio civile ha consentito alla nostra sede di poter contare sull’apporto indispensabile di questi giovani, per promuovere ancora di più la donazione di sangue e stabilire un rapporto continuo e diretto con i donatori. Per i giovani, inoltre, il servizio civile ha rappresentato un’opportunità formativa utile anche per successive esperienze lavorative».

Allo stato attuale sono 5 i giovani che prestano servizio nella sede di Pescara: 3 per il progetto Avis Pescara e 2 per il progetto Avis Abruzzo, mentre nel bando attuale sono 6 i posti a disposizione.

La partecipazione ai progetti di Servizio Civile viene, inoltre, riconosciuta da alcune università in termini di crediti formativi universitari e di tirocinio, e garantisce un rimborso da parte dello Stato pari a 433,80 euro mensili.
Chi fosse interessato può visitare il sito www.avis.it e a seguire le indicazioni riportate per presentare la propria candidatura.

Per informazioni su come svolgere il servizio civile nell'Avis Comunale Pescara ci si può inoltre recare nella sede in corso Vittorio Emanuele II, 10, nei seguenti giorni e orari:

Lunedì e martedì dalle ore 7:30 alle 15;
Mercoledì e venerdì dalle 7:30 alle 12 e dalle 16 alle 19:30;
Sabato dalle 7:30 alle 12;
Ogni ultima domenica del mese apertura straordinaria dalle 9 alle 12.

Pescara. È stato pubblicato ufficialmente sulla gazzetta ufficiale il bando nazionale per il servizio civile 2018 e tra i vari progetti presentati c'è anche quello dell'Avis Nazionale che consentirà a 408 giovani di svolgere il servizio civile nell'associazione volontari italiani del sangue.

Di questi 408 posti, 6 saranno nell'Avis Comunale Pescara nella sede di corso Vittorio Emanuele II, 10 in attesa del prossimo trasferimento nella nuova in fase di ultimazione in piazza Salvo D'Acquisto.

L'obiettivo è quello di far collaborare i giovani di collaborare alla promozione della donazione del sangue e del plasma all’interno dei contesti associativi, tra i coetanei e nel territorio di riferimento.

L'Avis Comunale Pescara, di cui è presidente Vincenzo Lattuchella, invita ragazzi e ragazze dai 18 ai 28 che vogliano partecipare al bando nazionale per il servizio civile a conoscere l'opportunità di passare dodici mesi all'interno di una realtà che basa la sua attività su solidarietà, generosità e altruismo.

«Nel corso degli anni», sottolinea Lattuchella, «il servizio civile ha consentito alla nostra sede di poter contare sull’apporto indispensabile di questi giovani, per promuovere ancora di più la donazione di sangue e stabilire un rapporto continuo e diretto con i donatori. Per i giovani, inoltre, il servizio civile ha rappresentato un’opportunità formativa utile anche per successive esperienze lavorative. Attualmente prestano servizio nella nostra sede di Pescara, 5 giovani: 3 per il progetto Avis Pescara e 2 per il progetto Avis Abruzzo, mentre nel bando attuale sono 6 i posti a disposizione. Chi ci sceglierà troverà un ambiente dove collaborazione e spirito di gruppo la fanno da padrone».

La partecipazione ai progetti di Servizio Civile viene, inoltre, riconosciuta da alcune università in termini di crediti formativi universitari e di tirocinio, e garantisce un rimborso da parte dello Stato pari a 433,80 euro mensili.
Chi fosse interessato può visitare il sito www.avis.it e a seguire le indicazioni riportate per presentare la propria candidatura.

Per informazioni su come svolgere il servizio civile nell'Avis Comunale Pescara ci si può inoltre recare nella sede in corso Vittorio Emanuele II, 10, nei seguenti giorni e orari:

Lunedì e martedì dalle ore 7:30 alle 15;
Mercoledì e venerdì dalle 7:30 alle 12 e dalle 16 alle 19:30;
Sabato dalle 7:30 alle 12;
Ogni ultima domenica del mese apertura straordinaria dalle 9 alle 12.

Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione