Pianella. E’ stato pubblicato sul portale del comune di Pianella il collegamento al nuovo sistema informativo territoriale della città vestina. In questa prima fase tecnici e cittadini potranno evidenziare eventuali errori presenti, al fine di perfezionare i dati telematici presenti.
Il S.I.T. consente di acquisire, elaborare e condividere numerose informazioni favorendo una rapida elaborazione dei dati e immediata condivisione dei risultati. Grazie ad esso è possibile individuare rapidamente riferimenti catastali, vincoli e destinazione delle singole particelle piuttosto che effettuare ricerche in ordine agli edifici. In tal modo ci si pone l'obiettivo di garantire il miglioramento dei servizi offerti al cittadino, agevolando la ricerca delle informazioni e fornendo materiali aggiornati sulla produzione cartografica tecnica e tematica consentendo la visualizzazione online delle cartografie e il repertorio cartografico comunale.

“ Si tratta indubbiamente di una importante opportunità, che consente di avvicinare tecnici e cittadini ad una serie di dati altrimenti reperibili solo recandosi presso gli uffici tecnici dell’ente, afferma il sindaco Marinelli. La possibilità di accedere con immediatezza e semplicità ad una serie di informazioni, garantita dal SIT, consentirà di potenziare il servizio offerto al cittadino, soluzione che, conclude il primo cittadino, fino a oggi è stata adottata solo da alcune realtà di medio-grandi dimensioni e che costituisce una ulteriore importante tappa nel processo in corso di innovazione ed informatizzazione dei servizi pubblici”.

 

San Salvo. Si è svolto ieri pomeriggio, al "Gabri Park Hotel", il seminario di aggiornamento e formazione professionale sul “Sistema Informativo Territoriale e Proposta di Legge Regionale sul governo, la tutela e l'uso del territorio. Risultati e prospettive per enti locali, professionisti, imprese e cittadini”, promosso dall’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, nata nel 1999 e che riunisce 54 comuni delle province di Chieti, Campobasso e Isernia.
L’evento ha visto amministratori, tecnici ed esperti confrontarsi su finalità, risultati e prospettive del SIT, il Sistema Informativo Territoriale, la nuova banca dati telematica finalizzata a facilitare l'accesso e la consultazione di cartografie, dati catastali, toponomastica, piani urbanistici locali e settoriali.
Il SIT, considerato uno dei progetti chiave dell'Associazione, costituisce uno strumento strategico per supportare le politiche di sviluppo locale e migliorare la gestione del territorio, rendendo i dati aggiornati e disponibili in forma digitalizzata. Il Sistema utilizza diversi database contenenti sia le cartografie, rappresentative di tutte le entità territoriali (mappe catastali, PRG, piani attuativi), sia dati alfanumerici provenienti da sistemi gestionali (anagrafe, tributi, commercio) per dar vita a una banca dati digitale integrata, contenente informazioni relative a singoli immobili, cittadini e imprese.
All'incontro, moderato dal giornalista Gianni Quagliarella, hanno partecipato, oltre a numerosi professionisti appartenenti agli Ordini di Ingegneri, Geometri, Architetti e Geologi, Tiziana Magnacca, Presidente dell’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, Aldo D'Ambrosio, Responsabile della stessa Associazione, Massimo Staniscia, Responsabile della Commissione urbanistica, edilizia, territorio e enti locali dell’Ordine degli Ingegneri di Chieti, Bruno Celupica, Responsabile del Servizio Governo del territorio, beni ambientali, aree protette e paesaggio della Regione Abruzzo, Paolo Urbani, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo e consulente della Regione, Stefano Monteferrante, Dirigente del Settore Urbanistica del Comune di Vasto.
“È un momento di formazione e informazione – ha dichiarato con entusiasmo Tiziana Magnacca, Sindaco di San Salvo. Grazie all’apporto fornito dall’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello riusciamo a dare più forza ai Comuni e a partecipare in maniera sinergica a diversi progetti e bandi nazionali ed europei. L’associazione – ha proseguito – eroga a tutti i Comuni servizi strategici come il SUAP e il SIT. Oggi possiamo riflettere sull'importanza di questi sistemi e vivere un momento di interazione tra ordini professionali e amministratori locali, sui quali si riverserà in primis la normativa regionale”.
Ha, invece, illustrato la proposta di Legge Regionale sul governo, la tutela e l'uso del territorio Paolo Urbani, Ordinario di Diritto Amministrativo e consulente della Regione Abruzzo, che ha affermato: “Ridurre il consumo di suolo è il primo obiettivo imposto dal legislatore, il nuovo testo di legge sarà adottato a breve e sarà presto consultabile on line. Contiene una serie di novità interessanti, in particolare quella di considerare il Piano Regolatore in modo più semplice, dividendo il territorio in urbanizzato e non urbanizzato”.
Massimo Staniscia, referente dell’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, si è soffermato sui progetti in essere: “Stiamo lavorando sulla Centrale Unica di Committenza – CUC, sullo Sportello Unico Attività Produttive – SUAP e naturalmente sul Sistema Informativo Territoriale – SIT. Tale Sistema è per noi fondamentale perché permette di disporre di documenti cartografici aggiornati per la conoscenza del territorio, utili per la progettazione di nuove politiche di fiscalità locale, di pianificazione territoriale e di piani di protezione civile intercomunali.”
Le conclusioni sono state affidate a Giuseppe Totaro, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Chieti, Massimiliano Caraceni, Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Chieti, Nicola Tullo, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo, e Claudio Bottone, Presidente dell’Ordine dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Chieti.

Atessa. L’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino, che riunisce 63 comuni della provincia di Chieti e L’Aquila, ha realizzato un Sistema Informativo Territoriale finalizzato a facilitare l’accesso e la consultazione di cartografie, dati catastali, piani urbanistici locali e settoriali.
Il SIT è il prodotto dell’incrocio di diverse banche dati, tra cui i dati catastali, l’anagrafica tributaria, il PRG comunale, la toponomastica, e si presenta come un utile strumento ai fini dell’attuazione delle nuove politiche di fiscalità locale e di pianificazione territoriale.
Uno strumento innovativo a supporto del personale della Pubblica Amministrazione, dei professionisti, delle imprese e dei cittadini, creato per migliorare la gestione del territorio, rendendo i dati disponibili in forma digitalizzata e aggiornati.
Il seminario di aggiornamento e formazione professionale, con rilascio di crediti formativi, in programma ad Atessa, giovedì 4 maggio dalle ore 15.30, presso l’Auditorium Italia, sarà un momento di confronto tra amministratori, tecnici ed esperti per spiegare finalità, risultati e prospettive di questo Sistema e per illustrare come la P.A. locale stia lavorando per rispondere al meglio alle esigenze del territorio.
All’incontro, moderato dal giornalista Gianni Quagliarella, parteciperanno Nicola Cicchitti, sindaco di Atessa e presidente Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino, Antonella Marra, responsabile amministrativo dell’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino che porteranno i saluti dell’Associazione e introdurranno i lavori. Seguiranno gli interventi di Massimo Staniscia, referente dell’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino (“Il Sistema Informativo Territoriale dei Comuni aderenti all’Associazione tra Enti Locali Sangro Aventino”), Marcello Di Toro, tecnico del Comune di Casoli, e Rosanna Antrilli, tecnico del Comune di Torricella Peligna (“L’utilità delle banche dati digitalizzate per gli Enti Locali e per i professionisti”), Donato Di Ludovico, ricercatore di pianificazione e progettazione urbanistica e territoriale, Diceaa dell’Università dell’Aquila (“Sistemi informativi territoriali per la costruzione e la gestione del piano urbanistico e territoriale”) e Luciano Cococcia, responsabile dell’Ufficio Infrastrutture Tecnologiche e Geografiche - Sistema Informativo Regionale della Regione Abruzzo (“Uno sguardo al futuro: cosa accade nella P.A. italiana e qual è il ruolo della Regione Abruzzo”). Chiuderanno i lavori gli interventi di Nicola Centofanti, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Chieti, Rocco Antonio Santone, presidente dell’Ordine dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Chieti, Franco Trovarelli, presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Chieti e Mario Di Pardo, presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Chieti.

Chi siamo. L’Associazione tra Enti Locali del Sangro Aventino riunisce 63 comuni della provincia di Chieti e L’Aquila, con Atessa come comune capofila. Nasce nel 1998 ed è regolata mediante una convenzione tra gli enti associati. Svolge attività di supporto ai comuni per migliorare la capacità amministrativa e garantire ricadute positive delle politiche di contesto locale, attraverso iniziative di animazione territoriale. L’Associazione, con la sua attività, mira a migliorare i processi innovativi per favorire l’efficienza della Pubblica Amministrazione Locale, valorizzare le risorse locali per accrescere le condizioni di contesto e favorire l’attuazione di piani e programmi su vasta area. Nella sua funzione di aggregatore dei comuni aderenti, svolge per loro le seguenti attività: SUAP (Sportello Unico Attività Produttive); SIT (Sistema Informativo Territoriale); Pianificazione Territoriale; Supporto tecnico agli Enti Locali; Attuazione di progetti strategici e di cooperazione; Sviluppo di servizi informatizzati.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione