San Salvo. Chiesa di San Giuseppe gremita con un pubblico entusiasta che ha applaudito e apprezzato il concerto di Juri Camisasca, cantautore italiano che ha legato il suo intenso percorso musicale a Franco Battiato.
Appuntamento, inserito nel cartellone delle manifestazioni natalizie del Comune, che ha aperto la quinta edizione “La Carovana di Babbo Natale” organizzata dalla Pro Loco di San Salvo.
Il prossimo weekend sarà riservato ai mercatini di Natale nel centro cittadino nell’ambito del progetto de “L’Arte del Saper Fare”.
“La Carovana di Babbo Natale” prevede dal 15 al 21 e il 28 dicembre un ricco contenitore di eventi: quest’anno novità assoluta la Casa di Babbo Natale.

L’Aquila. Sarà un omaggio alla canzone napoletana, con il concerto “NAPULAMMORE” del quartetto di Osvaldo Caruso (chitarra), Marco Adovasio (mandolino), Domenico Ciccone (tammorre e percussioni) e Francesco Santoro (voce) a chiudere la XI edizione del festival “Nell’Aterno scorre Musica 2017”, in programma, ad ingresso libero, per venerdì 15 dicembre, alle ore 18.00 presso il Palazzo di Giustizia (di via XX settembre) dell’Aquila, con il sostegno della Fondazione Carispaq.
"E’ un evento a cui tengo davvero molto - afferma Sara Cecala, pianista e direttore artistico della Rassegna. Per la prima volta, dopo gli interventi di restauro dell’edificio che ospita la Corte d’Appello ed il Tribunale, apriamo le porte alla cittadinanza intera e lo facciamo con un evento culturale, un concerto dalle sonorità partenopee.
Questa scelta, fortemente voluta da me e sostenuta con convinzione dal mio presidente l’avv. Carlo Peretti (Sara Cecala è anche avvocato ndr) si riempie di significato nel considerare il ruolo indefettibile che, ora più che mai, il Palazzo di Giustizia riveste per la nostra città quale preminente presidio di legalità, a tutela dei diritti dei singoli e della collettività, nella delicata fase della ricostruzione pubblica e privata.
Ritengo, pertanto, che la sede di via XX Settembre debba a tutti gli effetti annoverarsi tra i luoghi identitari del nostro capoluogo; tra altro, l’appuntamento musicale sarà l’occasione per scoprire uno spazio architettonico davvero bello e funzionale - sottolinea il direttore artistico Cecala - e per scambiarci gli auguri di Natale, accompagnati dalle note appassionate del mandolino, dai ritmi infuocati delle tammorre e dalla timbrica suadente della chitarra. Porgo, infine, un sentito ringraziamento al Procuratore Generale e al Procuratore della Repubblica, alla Presidente della Corte d’Appello, al Presidente del Tribunale per l’ospitalità e al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, al Presidente e a tutti i colleghi per l’adesione all’iniziativa e per aver messo a disposizione la Sala Assemblea ed offerto il brindisi finale”.

Pescara. Un pubblico entusiasta e coinvolto ha accolto ieri sera Piero Mazzocchetti, al teatro Massimo, nel suo primo concerto dopo la trasmissione televisiva “Tale e Quale Show”, che lo ha visto più volte tra i migliori imitatori di cantanti di musica leggera.
Il tenore si è esibito davanti al “suo” pubblico nel “Concerto di Natale”, organizzato dall’associazione Il Risveglio di Manuela, di cui Mazzocchetti è testimonial e sostenitore. Tante le autorità presenti in prima fila: il Prefetto Gerardina Basilicata, la deputata Vittoria D’Incecco, il presidente della Provincia Antonio Di Marco, il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito, il vicequestore e il vicecomandante dei Vigili del Fuoco.
L’apertura è stata affidata ad Anna Verna, madre di Manuela, che ha spiegato i motivi che hanno spinto lei e il marito a dare vita all’associazione che porta il nome della figlia- Manuela morì quasi due anni fa per le complicazioni di una malattia cerebrale, che mise i genitori di fronte alla dura realtà del recupero e della riabilitazione, peregrinando tra vari centri specializzati nel nord Italia e fuori Italia.
“ Noi - ha detto con voce commossa Anna Verna - vogliamo che non capiti ad altre persone quello che è successo a noi: vivere la malattia di mia figlia fuori dalla nostra regione, lontano dai propri cari e dagli amici che avrebbero dato un sollievo a Manuela. Per questo ci siamo attivati per far nascere un centro altamente specializzato in cui le famiglie possano affrontare in condizioni meno traumatiche il lungo percorso della riabilitazione. Questo centro è stato individuato nell’ospedale di Popoli, e noi ci batteremo affinché possa funzionare da subito, sotto la guida di medici professionisti della riabilitazione che già lavorano nell’ospedale”.
Dopo la commozione e il lungo applauso del pubblico, ha preso il via lo spettacolo, che Mazzocchetti ha personalmente condotto in modo brillante, tra battute e aneddoti, coinvolgendo il pubblico nell’accompagnare il suo canto.
L’artista ha proposto un viaggio all’interno del suo vasto repertorio, spaziando da pezzi come “Parlami d’amore Mariù” a brani contemporanei: dai Pooh a Modugno, da Sinatra a Renato Zero. Non sono mancati omaggi alla canzone napoletana e alla lirica di Pavarotti.
L’artista pescarese si è esibito accompagnato da un quartetto d’archi e da una band composta dai musicisti Roberto Desiderio, Gabriele Pesaresi, Pierluigi Santullo, Francesco Mammola.

Vasto. La musica inedita ancora una volta protagonista all'Amenàbar, locale alternativo nel cuore del centro storico di Vasto (Ch).

Sabato 9 Dicembre il locale vastese ospiterà i Dianime, una band molto attiva nel panorama musicale indipendente abruzzese e non, la cui formazione è composta principalmente da donne.

La band ad ottobre ha pubblicato il nuovo singolo "La Parte Peggiore", un brano che intreccia un electro-rock con guizzi pop ad un cantato energico, rilasciandolo in anteprima nazionale esclusiva sulla storica rivista musicale Rockerilla.

I DIANIME, oltre ad aver pubblicato un EP autoprodotto ("Rivoluzione dell'anima", 2015), hanno alle spalle una significativa esperienza live.
Hanno infatti partecipato a festival quali Rockascalegna (con Diaframma, Clan Of Xymox, Alcest), Maremoto Festival (nella stessa edizione di Lacuna Coil e Sud Sound System), La Mazzumaja(nell'edizione de Il Teatro degli Orrori e Giorgio Canali) e L'arte non è acqua con i Marlene Kuntz; collezionato la vittoria di diversi contest musicali locali, guadagnato la finale regionale del festival Arezzo Wavee, soprattutto, diviso il palco con numerosi artisti, tra cui Umberto Maria Giardini, Ex-Otago, Giuliano Palma, Margherita Vicario, Blastema, Sick Tamburo, Bugo, La Menade, Eiffel 65 e molti altri.

Per realizzare il nuovo disco, la cui uscita è prevista per il 2018, i Dianime hanno scelto il cosiddetto “finanziamento dal basso”, un sistema ormai consolidato tra gli artisti indipendenti, tramite la piattaforma di crowdfundingMusicraiser.
Per avere tutte le informazioni e sostenere il progetto dei cinque musicisti basta andare a questo link: https://musicraiser.com/projects/8358

I prossimi appuntamenti live dei Dianime:
9 Dicembre - Vasto (CH) - AmenàbarCafè
15 Dicembre - Fermo - Heartz Club (con Giorgio Canali &Rossofuoco)

I Dianime sono: Beatrice Chiara Funari (voce), Stefania Ferrante (chitarra), Cristina Talanca (basso), Fiorenza Panaccio (Tastiere e Synth) e Filippo Mancini (batteria).

https://www.facebook.com/DianimeBand/?ref=ts&fref=ts 
http://dianime.tumblr.com/ 
https://www.instagram.com/dianime_band/ 
https://twitter.com/Dianime_Band/ 

Guardiagrele. CONCERTO DI PRESENTAZIONE - PRODUZIONE DISCOGRAFICA TI AMO TANTO Canzoni in forma di Romanza del compositore guardiese DONATO RICCI GUARDIAGRELE - TEATRO GARDEN, SABATO 9 DICEMBRE ORE 21 A cura dell'Associazione ARIA (Amici Riuniti In Arte) sotto l'egida del Comune di Guardiagrele e dell’Associazione Regionale “Settembrata abruzzese”.

Antonella Trovarelli - soprano
Nara Montefusco - mezzosoprano
Claudio D'Alessandro - tenore
Alessandro Tenaglia - pianoforte
Giuliana Adezio - attrice
Direzione artistica del progetto: Alessandro Tenaglia
Produzione esecutiva: Stefano Bucceroni e Antonella De Marco
Ingegnere del suono: Franco Fraccastoro
Studio grafico: Pietro Fedele
Produzione video: Jacopo Pomante
Donato Ricci ha scritto una serie di canti in dialetto abruzzese, e specificamente guardiese, su versi di Aldo Aimola e Mauro Iacovella per lo più a due voci, e sempre con accompagnamento di pianoforte.

Esiste già un'incisione di questi canti eseguiti in forma corale e con accompagnamento di fisarmonica, ma il fatto stesso che il Compositore li abbia scritti classicamente per pianoforte, e con una qualità che spesso supera i confini del prodotto puramente folkloristico, ha portato Alessandro Tenaglia (pianista classico, docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro, presidente di ARIA-Amici Riuniti In Arte), curatore della scelta delle canzoni e della loro interpretazione, a scegliere un'esecuzione in forma cameristica, con voci classiche.

Da questa immaginazione e da questa scelta nasce questa proposta, che ha svelato la qualità intrinseca in queste canzoni di romanze nel solco nobile della tradizione vocale cameristica italiana.

Anche le canzoni in lingua italiana per voce sola su testi dello stesso Donato Ricci, composte negli anni ‘45-‘48 e ‘57-‘59, che fanno pensare ad un ambito tipicamente leggero, hanno in certi casi un colpo d'ala decisamente particolare, e nell'esecuzione cameristica acquistano un velluto forse inaspettato.

Per questo il titolo vuole spiegare questo processo di illuminazione su queste pagine melodiche: canzoni popolari o leggere che, eseguite in maniera classica e cameristica, si svelano come romanze da salotto, qualità che contenevano e che tenevano nascosta.

Quest'anno 2017 ricorre il centenario della nascita del compositore di queste canzoni, Donato Ricci, già celebrato dal Comune di Guardiagrele con la posa di una TARGA COMMEMORATIVA lo scorso 15 ottobre, e ora celebrato dalla volontà affettuosa dei produttori Stefano Bucceroni e Antonella De Marco con la pubblicazione di un CD e la promozione del concerto del 9 dicembre.

Pescara. Mercoledì 6 dicembre 2017, alle ore 21, la cinquantaduesima stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” ospita uno dei musicisti più importanti della scena concertistica internazionale. Il pianista Ivo Pogorelich torna a Pescara con un recital di grande spessore nel quale esprime tutta la maestria del suo stile.

Il programma del recital prevede musiche di W.A. Mozart (Fantasia in Do min. K 475), L.V. Beethoven (Sonata n. 23 in Fa min. op. 57 "Appassionata"), J. Sibelius (Valse Triste op. 44 n.1), S. Rachmaninov (Sonata n. 2 in Si Bem. min. op. 36).

Il concerto si svolgerà al Teatro Massimo di Pescara, con inizio alle ore 21. Il biglietto di ingresso costa 30€ (ridotto a 25€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria.

Nato nel 1958 a Belgrado, Ivo Pogorelich ha iniziato la sua educazione musicale all'età di sette anni, continuando poi gli studi a Mosca, prima alla Scuola Centrale di Musica e poi al Conservatorio Ciajkovskij. Nel 1976 inizia dei corsi intensivi con la famosa pianista e pedagoga georgiana Alice Kezeradze, con la quale si sposerà poco tempo dopo mantenendo un profondo legame professionale fino alla sua scomparsa nel 1996.

Dopo aver vinto da giovanissimo vari concorsi fra cui il "Casagrande" in Italia nel 1978, raggiunge la consacrazione come uno dei protagonisti del panorama musicale internazionale con la controversia provocata dalla sua eliminazione dalla finale della Warsaw International Music Competition nel 1980 e il successivo clamoroso abbandono della giuria da parte di Martha Argerich, persuasa della genialità del giovane artista. In seguito al trionfale debutto al Carnegie Hall di New York nel 1981, Ivo Pogorelich ha suonato negli Stati Uniti, Canada, Europa, Australia, Giappone e Cina, America Latina ed Israele con i più grandi direttori e le più prestigiose orchestre del mondo. Si è dedicato anche al sostegno della carriera artistica dei giovani musicisti e alla promozione della cultura musicale: nel 1986 ha fondato in Croazia l'Associazione dei Giovani Musicisti, nel 1988 ha inaugurato il Bad Wörishofen Festival in Germania, nel 1993 la Competizione Internazionale per Piano Solo "Ivo Pogorelich" a Pasadena, in California.

Dal 1982 ha realizzato per la Deutsche Grammophon una serie di incisioni che gli hanno permesso di guadagnare la fama di uno dei migliori musicisti di tutti i tempi. Di lui il Los Angeles Times ha scritto: «Pogorelich è comparabile a Horowitz. Ha suonato ogni nota con una tale esattezza, emozione ed espressione. Ci è sembrato di sentire un'orchestra intera. Ha suonato duecento anni in anticipo rispetto al suo tempo.»

La Stagione dei Concerti della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue, lunedì 11 dicembre 2017, con il concerto dell'Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Ulrich Windfuhr e con Chloë Hanslip, violino, e Umberto Clerici, violoncello, come solisti. Il programma della serata è dedicato a Johannes Brahms: verranno eseguiti il Doppio Concerto per violino, violoncello e orchestra in la min. op. 102, e la Sinfonia n. 4 in mi min. op. 98 del grande compositore tedesco.


Scheda del Concerto

Ivo Pogorelich, pianoforte

W.A. Mozart. Fantasia in Do min. K 475
L.V. Beethoven. Sonata n. 23 in Fa min. op. 57 “Appassionata”
J. Sibelius. Valse Triste op. 44 n.1
S. Rachmaninov. Sonata n. 2 in Si Bem. min. op. 36

Mercoledì 6 dicembre 2017. ore 21

Teatro Massimo
Pescara. Via Caduta del Forte, 15

Biglietto di ingresso. 30€ (Soci STM Luigi Barbara: 25€)

Pescara. Venerdì primo dicembre 2017, alle ore 21, l'Opter Ensemble si esibirà nell'ambito della cinquantaduesima Stagione Concertistica della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”. L'ensemble è formato da Guglielmo Pellarin, corno, Francesco Lovato, violino, e Federico Lovato, pianoforte. Il programma proposto si intitola "Waldhorn: la voce della natura" ed è composto da musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Quintetto in mi bem. magg. per corno ed archi K 407, nella trascrizione di Ernst Naumann), di Richard Strauss (Till Eulenspiegels lustige Streiche op.28, nella trascrizione di Francesca Francescato) e Johannes Brahms (Trio per corno, violino e pianoforte in mi bem. magg. op. 40).

Il concerto si svolgerà al Teatro Massimo di Pescara, con inizio alle ore 21. Il biglietto di ingresso costa 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria.

Il concerto è realizzato nell'ambito del Progetto Circolazione Musicale in Italia del CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica. e con il sostegno di Fondazione Friuli.

La particolare formazione, il continuo lavoro di ricerca e riscoperta svolto sul repertorio per tale organico e il numero sempre crescente di composizioni dedicate a questo gruppo, rendono l'Opter Ensemble un importante punto di riferimento nel panorama musicale italiano. Nell'ambito della stagione concertistica 2016 dell'Ex Novo Ensemble, presso le Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, l'Opter Ensemble ha eseguito in prima assoluta il Trio di F. Schweizer, commissionato per l'evento; il concerto, nel cui programma vi erano musiche di Ligeti e V. Williams, è stato registrato per RAI Radio 3.

Tra le opere dedicate all'Opter Ensemble vi sono gli arrangiamenti di D. Zanettovich e F. Francescato, rispettivamente della Serenata op. 11 di J. Brahms e del poema sinfonico "Till Eulenspiegels lustige Streiche" op. 28 di R. Strauss, oltre a "Punctus contra Rhythmus" della compositrice azera G. Mirzayeva e al già citato trio di F. Schweizer. Numerose sono le partecipazioni a rassegne musicali e stagioni concertistiche di rilievo, come I concerti del Quirinale di Radio3, Dilsberger Kammermusiktage, Festival Mezzano Romantica, Ascoli Piceno Festival, Vacanze Musicali di Sappada.

Nel 2016 l'Opter Ensemble è stato selezionato da CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) e CRUP (Fondazione Friuli) per il progetto "Friuli in Musica", che sta generosamente sostenendo l'attività e la promozione dell'ensemble con concerti in Italia, Turchia, Albania e Germania, Svezia e Giappone.

La Stagione dei Concerti della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue con uno dei più celebri ed importanti protagonisti della scena concertistica internazionale: mercoledì 6 dicembre 2017, infatti, Ivo Pogorelich si esibirà al Teatro Massimo di Pescara.

Roseto degli Abruzzi. “La musica incontra”, realizzato con il contributo della fondazione Terzo pilastro - Italia e Mediterraneo, è il progetto nel quale è inserito il concerto della Corelli chamber orchestra, diretta da Manfredo Di Crescenzo, in programma domenica 26 novembre alle 17,30, nella chiesa Santa Teresa di Calcutta (ingresso libero).
L’iniziativa è allestita dall’associazione Rossini e dal Comune di Roseto degli Abruzzi, assessorato alla Cultura e al Turismo, diretto da Carmelita Bruscia.

All’interno del programma “Lo Stabat mater tra passato e presente”, saranno eseguite musiche di Arvo Pärt e Fedele Fenaroli. La Corelli chamber orchestra è composta da Renato Marchese, Augusto DʼIncecco, Ioana Pirvu, violini primi; Mariana Valtcheva Velikova, Alessio Giuliani, violini secondi; Xhona Askushaj, Marianna Bernardone, viole; Galileo Di Ilio, Simona Abrugiato, violoncelli; Alessandro Carabba, contrabasso; e dalle voci soliste: Xiaoran Hou, soprano; Carola Ricciotti, soprano; Anna Lopriore, contralto; Anastasia Abryutina, contralto; Fabrizio Piepoli, tenore.

Chieti. Sabato 18 Novembre alle 20,30 al Gran Caffè Vittoria di Chieti si terrà uno straordinario evento, “Oliv’oil in Jazz”.
L’idea nasce da Assunta Menna, cantante jazz teatina che vuole coniugare più organi di senso (suoni, profumi, sapori, e colori) nella magia di un’unica serata accanto all’ ottima musica Jazz degli anni ‘50 eseguita con il suo Trio composto dalla stessa Assunta Menna (voce), Claudio D’Amato (piano) e Paolo Trivellone (contrabbasso).
Sarà dunque possibile degustare una raffinata cena a base di olio extravergine.
La grande novità della serata sarà però la parte dedicata alla degustazione, conoscenza e approfondimento dell Olio Extra Vergine d’Oliva.
Due illustri conoscitori della materia, il Dott. Lorenzo Palazzoli, oleologo e l’Arch. Gregorio Di Luzio, produttore dell’Olio Santa Barbara, spiegheranno ai commensali quali debbano essere le caratteristiche del salutare prodotto per poter essere denominato Extravergine.
Il menù della cena sarà basato su piatti dove verrà enfatizzato il sapore del pregiato Olio Santa Barbara messo a crudo sulle pietanze preparate dall’ottima cucina del Gran Caffè Vittoria.
Pasta gentilmente offerta dal pastificio Verrigni.

Costo della cena 25 €.

Info e prenotazione tavoli: 0871 330844.

Pescara. La Dante Alighieri di Pescara, sotto la guida del Presidente Cesare Giancola, alle ore 21.00 di martedì 5 dicembre 2017, presso la sala concerti - Auditorium del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, in viale Bovio 298, presenterà i Premi Internazionali Dante Alighieri, giunti alla XVII edizione.
I Premi sono attribuiti annualmente a coloro che abbiano fatto conoscere e promosso la nostra terra, oltre i confini nazionali, grazie alle opere ed al loro impegno, in campo sociale, economico e culturale.
Nella presente edizione saranno premiati:

Franca Minnucci, Attrice. “Il carteggio fra la Duse e D’Annunzio” – “Cara, cara mamma”, lettere di D’Annunzio alla madre”;
Luca Kleve Ruud, nato a Pescara nel 1978, norvegese, Fotoreporter “Infanzia violata”;
Donatella Di Pietrantonio, scrittrice - “L'Arminuta”, Premio Campiello 2017.
La serata culturale sarà condotta magicamente da Cristiana Marinucci, come da sempre in tutte le precedenti edizioni.
Al termine dei conferimenti dei premi seguirà, come da tradizione, il Concerto che apre al clima natalizio, interpretato dall’Ensemble del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara che eseguirà brani di Wolfang Amadeus Mozart e di Nino Rota

Ingresso libero.

Pagina 1 di 13

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione