Pescara. Presso la nuova caserma “Ermando Parete”, sede nel Nucleo di Polizia Tributaria di Pescara, si è svolto un importante seminario in tema di attività di contrasto alla contraffazione di marchi e brevetti industriali.
L’incontro, promosso ed organizzato dalla Guardia di Finanza e presieduto dal Comandante Provinciale, ha visto la partecipazione di una nutritissima platea di finanzieri più frequentemente impegnati nello specifico settore di servizio e, soprattutto, numerosi rappresentanti di molteplici e famosi brand nazionali e internazionali. Hanno, infatti, partecipato rappresentanti degli uffici anticontraffazione di importanti marchi, tra i qualiNIKE, CONVERSE, LUXOTTICA GROUP, TOD’S, HOGAN.
L’eventoè stato finalizzato ad un’importante scambio tecnico operativo, nonché formativo, a vantaggio reciproco dell’efficacia delle attività di servizio della Guardia di Finanza e dell’adozione di ogni nuovo e utile accorgimento tecnico, da parte delle aziende produttrici.
Infatti, i rappresentanti del Corpo hanno illustrato le nuove tecniche di contraffazione accertate nel corso dei molteplici interventi operati dai reparti della provincia;di contro, i rappresentanti della security dei brand, hanno posto a disposizione la conoscenza dei particolariaccorgimenti tecnico-legaliposti in essere dalle rispettive aziende di appartenenza, per contrassegnare l’originalità dei propri capi e accessori, consentendo così agli operatori una più facile e immediata identificazione dei prodotti contraffatti, intercettati sul territorio.
L’esigenza di un costante e reciproco aggiornamento è, del resto, sentita dal Corpo, atteso chele nuove tecnologie – come rinvenute in taluni ultimi centri di contraffazione di recente scoperti - nonché l’utilizzo della rete internet, rendono sempre più semplice la realizzazione di capi caratterizzati dalla contraffazione di buon livello dei marchi e, di contro, più difficoltosa l’azione di contrasto e di riconoscimento dei capi falsificati.
Gli sforzi del Corpo nel peculiare settore ormai strategico e per il quale è riconosciuta la competenza preminente della Guardia di Finanza, sono testimoniati dalle continue iniziative, anche a favore dei cittadini nonchè dai risultati conseguiti in materia.
Quanto alle prime, si ricorda che è stato reso disponibile l’applicativo S.I.A.C. - sistema informativo anti contraffazione - raggiungibile da chiunque attraverso il sito internet https://siac.gdf.it, in grado di fornire un quadro aggiornato circa l’azione svolta dai vari attori istituzionali che presidiano il “mercato del falso”, mettendo a disposizione dell’utenza anche indicazioni e consigli pratici per evitare di acquistare prodotti contraffatti o pericolosi.
Quanto ai risultati in materia di contraffazione e di connessa sicurezza dei prodotti, la Guardia di Finanza pescarese, nel biennio 2016-2017, in sintesi, ha operato circa 200 interventie sequestrato oltre 1.000.000 di prodotti di vario genere.
L’evento si è concluso con il ringraziamento da parte dei rappresentanti delle aziende intervenuti, per l’iniziativa promossa dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza, auspicando, in sintonia, che tali forme di collaborazione vengano ampliate e ripetute, affinchéil sostegno dell’economia legale e la garanzia di sicurezza dei consumatori, sia sempre più efficace.

Pescara. Incontro ieri in Prefettura a Pescara voluto da Confindustria Chieti Pescara. Confermata la piena operatività da parte del Prefetto neo insediato dr.ssa Gerardina Basilicata.

Il Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara Luigi Di Giosaffatte ha incontrato oggi il neo Prefetto di Pescara assieme al Presidente di Assobalneari Abruzzo Avv. Ottavio Di Stanislao.

Nel primo incontro di saluto istituzionale, le Associazioni degli imprenditori hanno ribadito le questioni già poste come prioritarie sul tappeto: ordine pubblico, immigrati e lotta alla prostituzione.

Di Giosaffatte e Di Stanislao hanno ringraziato il Prefetto che è entrato subito nel merito dei temi confermando la piena operatività degli interventi da mettere in campo nei tempi necessari.

Ridurre la presenza dei migranti sul territorio, affinché questi non vengano più percepiti come un problema o un ostacolo allo sviluppo della città di Montesilvano è una priorità. L'attivazione della progettualità di accoglienza SPRAR permetterà non solo di evitare la concentrazione dei migranti nelle zone commerciali e turistiche, ma anche di impegnare i profughi in attività formative e lavorative capaci di favorirne l'integrazione.

Nelle realtà in cui è stato attuato lo SPRAR, si è riconosciuto che è indispensabile procedere celermente (la scadenza sarebbe il 31 dicembre 2017) alla chiusura dei CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) che, come Montesilvano, sono stati ubicati in strutture ricettive di grande attrattività turistica.

Confindustria ha ribadito di aver avviato una valutazione per una ipotesi di convenzione volta all'installazione di telecamere per il controllo del territorio, co-finanziata dalle imprese turistiche e commerciali dell'area e direttamente collegata ai server della polizia municipale di Montesilvano. Questo progetto ha una finalità preventiva e di controllo del territorio, volta ad evitare fenomeni di devianza e microcriminalità sempre più diffusi, quali prostituzione e spaccio.

Pescara. Emozionante testimonianza di Jack Sintini in Confindustria Chieti Pescara ieri 6 dicembre.

Il Campione di volley, ora Training Development Manager Randstad HR Solutions ha incantato i giovani partecipanti ai progetti formativi promossi dalla partnership Randstad - Confindustria Chieti Pescara.

Numerosi anche gli imprenditori e manager associati presenti in sala.

Per aver successo, un team deve partire dallo sviluppo personale e professionale delle persone che lo compongono. Ogni persona deve essere consapevole delle proprie capacità per poterle sviluppare e metterle al servizio della squadra, così come ogni leader deve saperle riconoscere e valorizzare al meglio.
Questi i temi al centro dell'incontro a porte chiuse offerto da Randstad come emozionante dono formativo-natalizio.

Jack Sintini nel suo racconto ha portato la sua esperienza di spogliatoio e di gestione risorse dal campo alla vita di tutti i giorni. Jack ha sottolineato soprattutto il concetto di squadra: "Non solo nella mia carriera, ma anche nella mia vita è sempre stato importante collaborare: penso, ad esempio, allo staff tecnico quando giocavo. E sono convinto che il modo del lavoro ti dà una grande possibilità: per vent'anni ho giocato a volley, ora sono qua. L'importante, e questo lo dico soprattutto agli studenti, è coltivare i propri talenti e superare le difficoltà. Ragazzi state attenti, tenete le antenne sempre dritte che le opportunità ci sono per tutti, basta saperle cogliere". Lo dice perché l'ha vissuto: "Ho iniziato collaborando con Ranstad e Bosch, è nato tutto da qui. Il progetto "Allenarsi per il futuro" mi ha consentito di trasmettere le mie testimonianze alle scuole di tutta Italia.

Luciana La Verghetta, sales manager Randstad Hr Solutions e promotrice dell'evento ha dichiarato "Randstad è il secondo player internazionale e nazionale in materia di ricerca, selezione e formazione del personale, presente in 39 nazioni in Italia con oltre 300 filiali- affronta tematiche lavorative esaltando i valori chiave per il successo. Passione, sacrificio, allenamento, gestione del cambiamento, lavoro in team, leadership, flessibilità, responsabilità, determinazione, talento e consapevolezza delle proprie capacità, costruzione di carriera attraverso l'acquisizione di competenze, gestione di crisi, allontanamento dalla zona di confort sono alcuni dei temi che Randstad intende approfondire per dare valore al lavoro attraverso lo sport. Portare questa mentalità nelle organizzazioni significa promuovere la cultura del LIFELONG LEARNING. Le persone al centro della propria crescita professionale.
Il tutto viene fatto grazie alla collaborazione con dei professionisti del mondo dello sport, degli atleti che nella loro carriera hanno raggiunto obiettivi unici"
Il racconto delle loro esperienze sportive, rilette da professionisti dell'organizzazione e psicologi sportivi, vuole favorire l'identificazione rispetto alla mentalità vincente, il desiderio di ottenere soddisfazioni personali e la volontà di lavorare sulle proprie competenze per superarsi giorno dopo giorno.

Il Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara Luigi Di Giosaffatte ha presentato l'importante ospite ricordando che: "Confindustria contribuisce alla crescita della cultura manageriale e all' innovazione dei processi all'interno delle imprese associate, anche attraverso la promozione e il coordinamento di attività di formazione rivolte agli imprenditori e ai giovani del territorio. La rete di collaborazioni con le aziende specializzate nel settore e gli enti formativi come scuole e università è un fiore all'occhiello di Confindustria Chieti Pescara che si concretizza tutti gli anni con progetti di grande respiro che nel 2018 coinvolgeranno fino a 1200 studenti. Il continuo scambio di conoscenze con gli stakeholder permette di anticipare e interpretare i bisogni formativi dei giovani e delle imprese, generando valore per il territorio, impegnato nella sfida di Industria 4.0 e dell'apprendimento continuo come chiave per anticipare il cambiamento".

Pescara. In Sala Giunta il sindaco di Pescara Marco Alessandrini con il presidente della Commissione Sport Adamo Scurti e gli atleti allievi junior e senior nazionali convocati al raduno tecnico di pattinaggio a rotelle a Pescara presso il pattinodromo Febo, in preparazione delle prossime olimpiadi giovanili. "Si tratta di ragazzi e ragazze abruzzesi - dice il consigliere Adamo Scurti - e oggi pomeriggio li abbiamo accolti alla presenza del commissario tecnico nazionale, il presidente nazionale e il presidente regionale della federazione per uno speciale in bocca al lupo Sabatino Aracu, Michele Grandolfo, Massimiliano Presti, Giovanni Mosca e Giovanni Di Eugenio".

Pescara. Il Pescara Pallanuoto, ricevuta ieri mattina dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini, insieme ai rappresentanti del Comune Francesco Pagnanelli, Tiziana Di Giampietro e Antonio Blasioli.
Per il Pescara Pallanuoto erano presenti il presidente Cristiana Marinelli e il vice Stefano Di Properzio, il diesse Maurizio Gobbi, il team manager Giampiero Lattanzio, il resp. ufficio stampa‎ Paolo Sinibaldi, l'allenatore Francesco Mammarella e i giocatori Giovanni Sarnicola, Zdravko Delas, Gianluca Cappuccio, Pierpaolo Provenzano e Riccardo Magnante.

Campobasso. Incontro Ecumenico. Dopo il clamoroso successo dell’incontro Ecumenico promosso dal Centro Culturale Ratzinger di Campobasso per il quale ha tenuto una eccezionale Lectio magistralis il Cardinale Kurt Koch Presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani, con Mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti -Vasto e Presidente della CEAM (conferenza Episcopale Abruzzese e Molisana), si conclude il ciclo di Incontri su Ecumenismo e Dialogo per celebrare i 500 anni della Riforma Protestante di Lutero.
Giovedì 30 novembre 2017, alle ore 18:30, presso l’Auditorium Celestino V, in via Mazzini, 80 a Campobasso, avrà luogo un incontro teologico e culturale promosso dall’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo, diretto da padre Ioachim Blaj con la partecipazione straordinaria di mons. Bruno Forte che discuterà del suo libro “Il giovane Lutero e la grazia della giustificazione” (Morelliana Editore, Brescia). In dialogo con l’arcivescovo Forte, mons. GianCarlo Bregantini dell’arcidiocesi di Campobasso -Bojano e Luca Anziani, Pastore Valdese. Introduce il dibattito padre Ioachim Blaj.

San Giovanni Teatino. Appuntamento domani giovedì 30 novembre (dalle 9.00 alle 18.30). Gli iscritti del sindacato nazionale agenti di Assicurazione delle regioni Abruzzo Marche ed Umbria si incontrano a San Giovanni Teatino (Chieti), nell'Hotel Dragonara per un incontro formativo sulla “compliance” di agenzia.

La giornata è presieduta dal presidente nazionale Sna, Claudio Demozzi ed è occasione per gli appartenenti alla categoria di approfondire le normative di settore e gli strumenti per dare adeguate risposte alle esigenze dei consumatori.

Pescara. Si è svolto nei giorno scorsi l’incontro tra i rappresentati della Regione Abruzzo e Confprofessioni Abruzzo nella sede di Pescara. La principale organizzazione di rappresentanza dei liberi professionisti in Abruzzo è stata ricevuta dal vice presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, e dal funzionario della sua segreteria interessato all’applicazione di fondi europei.In rappresentanza dell’organizzazione dei liberi professionisti erano presenti il presidente regionale Marco Della Torre (Medico Veterinario-Area Sanitaria), il segretario Marcello Pacifico (Avvocato e presidente nazionale ANF-Area Giuridica) e il tesoriere Maurizio Papale (Perito Industriale-Area Tecnica). Durante l’incontro i rappresentanti di Confprofessioni hanno evidenziato il ruolo e la forte presenza sul territorio abruzzese dei liberi professionisti (22 ogni 1000 abitanti), chiedendo una maggiore attenzione da parte del mondo politico regionale, dal momento che rappresentano una vastissima platea di professioni regolamentate e non, su tutto il territorio abruzzese.

“I professionisti in Abruzzo – dice il Dott. Della Torre - sono oltre trentamila e rappresentano una parte rilevante dell’economia regionale, della quale costituiscono una componente essenziale ed oltremodo attiva. Gran parte di loro vive a stretto contatto con i cittadini e con il mondo delle imprese, svolgendo un ruolo importante nel welfare e nei servizi e affiancando gli operatori economici in ogni settore. Nonostante tutto questo, i professionisti non sono destinatari di grande considerazione da parte della politica regionale. Ne soffrono in particolare i più giovani, in termini di carenza di sostegni alla formazione ed alle specializzazioni, di organizzazione degli studi, di fruibilità di risorse tecnologiche: tutto questo per ridotti interventi legislativi di natura programmatica che li riguardino”.

Al vice-presidente Lolli, gli esponenti dei professionisti hanno chiesto maggiore attenzione verso il mondo delle professioni, individuando opportunità dirette ad innovare nelle future politiche di sviluppo e di fruizione di risorse economiche per l’avviamento e la crescita professionale, anche attraverso l’accesso a fondi regionali, nazionali ed europei. Nella Legge Finanziaria del 2016, dopo che la stessa Confprofessioni aveva perorato la causa con una sua delegazione nazionale a Bruxelles, i liberi professionisti sono stati di fatto equiparati alle PMI e alle Microimprese e molte regioni si sono già mosse in tal senso, pubblicando bandi per fondi europei indiretti.

La stessa organizzazione abruzzese ha organizzato un evento in tema di fondi europei nello scorso mese di settembre, che di fatto era il proseguo di quello che si è tenuto nel giugno 2016 (“I Fondi Europei ai Liberi Professionisti”). L’appuntamento ha fatto registrare dei numeri importanti, sottolineato anche dai relatori che hanno ricordato come i professionisti abruzzesi sono i più sensibili ed attenti a queste tematiche. Da qui è nata l’idea di avviare un progetto diretto alla formazione di euro progettisti, una categoria di professionisti carente nella nostra regione, con conseguente scarsa fruibilità di questo tipo di risorse soprattutto in merito ai Fondi Europei Diretti.

I rappresentanti dei professionisti hanno inoltre ricordato che bisognerebbe aprire i Fondi FSE e FESR anche ai liberi professionisti (come peraltro previsto dalla Legge 81/2017). Lo stesso Giovanni Lolli, riconoscendo l’importanza della collaborazione col mondo professionale, ha espressamente manifestato l’interesse a rendere partecipi questi ultimi sulle iniziative che la Regione Abruzzo intende avviare, anche con l’attivazione di tavoli di confronto e di attiva partecipazione

Soddisfazione è stata espressa dunque dai vertici di Confprosessioni per la disponibilità e l’interesse che il Governo regionale ha manifestato, rendendosi disponibili a ogni forma di utile collaborazione.

Pescara. Si è svolto stamane un incontro fra Comune, Pescara Energia ed Enel Sole concessionaria per la gestione, manutenzione, riqualificazione degli impianti di illuminazione della città per i problemi che si stanno riscontrando alla pubblica illuminazione sul territorio. All’incontro erano presenti il vicesindaco Antonio Blasioli e il direttore dell’Area tecnica Tommaso Vespasiano, l’amministratore unico di Pescara Energia Tullio Tonelli, per Enel Sole Francesco Romagnoli, Responsabile commerciale Centro Italia.

“Si è preso atto dei problemi che si sono verificati da un paio di settimane sugli impianti della città, dovuti in parte alla vetustà degli impianti a cui negli anni è mancata una manutenzione approfondita e anche a cause atmosferiche – riferisce il vicesindaco Antonio Blasioli – Dall’incontro è emerso che gli snodi che sono oggetto di segnalazione da parte della cittadinanza sono circa 45 su 267 e interessano 80 strade cittadine, gli impianti che necessitano interventi urgenti sono il 17 per cento di quelli presenti in città e su questi Enel Sole ridurrà i tempi del pronto intervento su segnalazione. I quadri scattano più facilmente rispetto a prima perché la caratura del differenziale è a 0.3 ampere così come prevede la legge.
In queste settimane Enel Sole sta operando, investendo sugli interventi sia economicamente che con risorse umane: a fronte anche delle nostre richieste ha portato da 6 a 10 gli elettricisti componenti le squadre che intervengono anche di notte, un potenziamento che ha portato benefici innanzitutto sui tempi degli interventi, che da capitolato dovrebbero avvenire entro le 12 ore dalla segnalazione e che invece si sono ridotti a 2 ore, traducendosi in un positivo rapporto fra segnalazioni e presa in carico del problema.
Questo quando la soluzione è possibile, perché abbiamo preso atto anche del fatto che l’intervento spesso si traduce in una manutenzione straordinaria dei 45 quadri, per alcuni dei quali non è sufficiente lo sfilamento dei cavi, ma diventa necessaria la sostituzione integrale, un’operazione che ha un costo ingente che si stima potrebbe essere pari a circa un milione di euro e che Pescara Energia si è detta disponibile a sostenere per risolvere il problema e rimodernare la rete.
E’ un intervento che si dovrà fare, perché la nostra città non può stare senza illuminazione, è dunque un problema in primis di sicurezza pubblica e per questa ragione abbiamo invitato Pescara Energia ad attivare tutte le procedure, se necessario anche la somma urgenza, per avere squadre al lavoro il prima possibile. E’ poi anche un problema di tempo, perché sostituire i 45 impianti non è operazione possibile in pochi giorni, che potrebbe essere ottimizzato se tra venerdì e lunedì Pescara Energia riuscisse con la procedura di somma urgenza ad affidare a più imprese i lavori, in modo che si agisca in contemporanea su più punti. E che potrebbe avere una marcia ulteriormente più spedita se si facesse ricorso a ditte che hanno già lavorato ad altri appalti con Pescara Energia, in modo che conoscendo già la rete i tempi di intervento siano ancora più snelli. Se per sostituire ogni impianto si impiegano dai 4 ai 7 giorni di tempo, con una capillarizzazione simile del lavoro in un mese e mezzo avremmo totalmente rinnovato gli impianti guasti, facendo anche un investimento sul futuro, perché quelli che richiedono tale manutenzione sono quasi il 17 per cento del totale degli impianti presenti in città.
Dunque le soluzioni a questo problema sono in moto, anzi, già da stamane si stanno sostituendo i cavi all’impianto di via Stradonetto, chiediamo pazienza alla città perché si tratta di un fronte ampio e importante di intervento. Un fronte anche inedito, su cui è diventato urgente e improcrastinabile l’intervento, perché gli impianti sono datati e anche perché negli anni la manutenzione che avrebbe evitato molti dei problemi che abbiamo oggi non è stata effettuata. Ancora una volta ci tocca prendere in carico una situazione ereditata, generata dalla mancanza di programmazione, ma è questo il compito di chi amministra nell’interesse dei pescaresi e così come da subito ci siamo impegnati per ottimizzare anche energeticamente gli impianti, faremo ogni sforzo possibile e immaginabile per risolvere il problema che si è presentato”.

Lanciano. Avvio dei lavori dell’area Materno-Infantile e al blocco Cardiologia-Utic, completamento definitivo del Pronto soccorso, ristrutturazione dell’attuale Chirurgia che a gennaio si trasferirà nell’ex Geriatria, dove si sono conclusi i lavori di adeguamento: questi gli impegni assunti dal direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco, nel corso del faccia a faccia avuto questa mattina all’ospedale di Lanciano con i rappresentanti sindacali della Dirigenza e del comparto. La riunione, voluta dalla Direzione aziendale, si colloca nell’ambito dell’azione di ascolto finalizzata a recepire proposte ai fini della redazione del nuovo piano strategico 2018, che sta coinvolgendo tutti gli ospedali.
«Tutti gli interventi strutturali, sia avviati sia programmati - ha detto il manager -, si rendono necessari per rendere il Renzetti adeguato al ruolo di ospedale di I livello che a esso assegna la programmazione regionale. Ma questi investimenti non inficiano in alcun modo l’iter per la realizzazione del nuovo ospedale, che va avanti e attende, per decollare, la sottoscrizione dell’accordo di programma tra Regione Abruzzo e Ministero della Salute».
Sul fronte del personale, Flacco si è impegnato a espletare entro i primi sei mesi dell’anno nuovo le procedure per la selezione dei nuovi primari di Pediatria, Anestesia e Rianimazione, Medicina e Neurologia. Inoltre sono state già avviate le procedure per bandire avvisi per le selezione di medici, con contratto a tempo determinato, da destinare a Radiologia, Neurologia e Chirurgia.
Sul fronte del comparto, invece, il direttore generale ha confermato l’impegno a bandire i concorsi: per quello degli infermieri, la prima data utile è gennaio, poiché nel rispetto della legge Madia occorre riservare, nell’ambito di un concorso, una quota di posti per le stabilizzazioni dei precari, passaggio consentito solo a partire dal 2018.
Ugualmente a gennaio sarà bandito anche il concorso per gli operatori socio sanitari, garantendo, al tempo stesso, la possibilità di riconvertire gli operatori tecnici addetti all’assistenza (Ota) in Oss attraverso procedure di verticalizzazione. Intanto, entro dicembre, l’Azienda provvederà a selezionare una società esterna chiamata ad affiancare il settore Concorsi della Asl nella gestione della procedura, che si annuncia decisamente impegnativa in previsione delle circa 12-15 mila domande attese.
Intanto è stata ufficializzata l’aggiudicazione dei lavori al Materno Infantile, affidati al Consorzio Pangea, che ha offerto un ribasso del 38 per cento. A fronte di un importo a base d’asta, comprensivo di progettazione definitiva ed esecutiva, pari a 4 milioni e 274 mila euro, l’opera costerà 2 milioni 649 mila euro, al netto dell’Iva, e sarà portata a termine entro 595 giorni.

Pagina 1 di 18

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione