"La vedova scaltra" a Teramo per divertirsi a teatro con Goldoni

Teramo. La Stagione di Prosa del Teatro Comunale di Teramo porta in scena mercoledì 14 marzo alle 21 e in replica giovedì 15 marzo alle 17 La vedova scaltra, commedia goldoniana con la regia di Gianluca Guidi che ne è anche interprete insieme a Francesca Inaudi, nota per essere protagonista di celebri fiction come Tutti pazzi per amore e Una pallottola nel cuore. Con loro, a completare il cast ci saranno Fabio Ferrari, nel ruolo di Don Alvaro de Castiglia, Andrea Coppone in quello di Arlecchino, Massimiliano Giovanetti in Pantalone de’ Bisognosi, Renato Cortesi nel ruolo del Dottore insieme a Claudia Ferri, Riccardo Bocci, Alessandra Cosimato e Matteo Guma.

La vedova scaltra non è solo una divertente commedia che ruota intorno al tema del corteggiamento e del rapporto tra ragione e sentimento, ma rappresenta anche un punto di svolta nella storia del teatro segnando il punto di passaggio tra la commedia dell’arte, basata sull’improvvisazione, e la commedia di carattere, anticipando il tema della donna fiera e corteggiata da molti uomini che farà da base alla celeberrima Locandiera. Al centro della vicenda ci sono quattro spasimanti, di altrettante nazionalità. Uomini benestanti discendenti da famiglie blasonate, che in una locanda di Venezia, corteggiano la giovane e ricca, Rosaura Lombardi vedova de’ Bisognosi. Una donna moderna che decide del proprio destino facendosi guidare dalla ragione e non dal sentimento, capace di ribellarsi al padre e per scegliere il proprio uomo.

 

ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, ricorda che, per motivi indipendenti dalla proprio volontà, Giuseppe Zeno, inizialmente indicato come interprete dello spettacolo, non fa più parte del cast ed è sostituito appunto da Gianluca Guidi che ne è anche il regista.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione