Presentato il Festival di musica contemporanea MusAnim

L’Aquila. Si è tenuta stamattina la conferenza stampa di presentazione del Festival MusAnima - Crocevia della musica e cultura contemporanea, un nuovo Festival di musica contemporanea proposto dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Il programma propone 9 prime assolute di composizioni per orchestra sinfonica commissionate a giovani autori; 6 concerti dislocati su tre città (L'Aquila,Teramo, Pescara); la collaborazione con i relativi 3 conservatori abruzzesi; la trasmissione radiofonica MusAnimaChannel dedicata al Festival sulla web radio www.radiostart.it, con interviste e riflessioni dei compositori presenti e figure della cultura contemporanea.
Il coordinatore artistico del progetto, Stefano Taglietti, spiega che MusAnima è il giusto connubio tra musica e anima. “Abbiamo seguito tre livelli di costruzione del programma: pezzi quasi storicizzati che sono internazionalmente riconosciuti; un livello medio alto fatto di giovani in carriera, e gli studenti che già mostrano una spiccata cifra stilistica. Il progetto è nato con grande entusiasmo e si avvale di una web radio, Radio StArt che affiancherà MusAnima con migliaia di ascolti”
La trasmissione MusAnima Channel seguirà infatti tutti gli eventi del Festival con dirette dei concerti, repliche in podcast, interviste e discussioni, chiarimenti divulgativi delle composizioni presentate da parte dei compositori presenti e dei critici accreditati. Il pubblico vicino e lontano potrà continuare a seguire MusAnima Channel per tutto l’anno in quanto rimarrà accesa e produttiva con aggiornamenti e informazioni su tutte le novità editoriali, discografiche, produzioni musicali e note critiche con intento divulgativo.
Il progetto MusAnima ruota intorno alla fondamentale collaborazione con i conservatori abruzzesi, perché, come afferma il compositore Mauro Cardi del conservatorio “A. Casella” “la produzione e ricerca sono diventate parte integrante dei nostri programmi. Questa collaborazione con l’ISA nel progetto MusAnima permette agli studenti dei bienni e trienni delle classi di composizione di vedere eseguiti i loro brani. E questo- prosegue- è per loro fondamentale, dal punto di vista professionale e di visibilità. Tre nostri studenti hanno scritto brani per questo progetto, al quale va tutto il plauso da parte del nostro conservatorio”.
Il Direttore Artistico della Sinfonica Abruzzese, Ettore Pellegrino, sottolinea come il fondamentale obiettivo di questo festival sia quello di riuscire ad avere un riscontro oggettivo per i ragazzi. “Ho la responsabilità di coordinare formazione, produzione e distribuzione. Dare la possibilità ai ragazzi delle classi di composizione di esprimere il loro pensiero tramite l’orchestra è fondamentale ed è per questo che ringrazio sentitamente i tre conservatori e tutti i docenti che hanno aderito con entusiasmo.
“Prosegue l’attività di allargamento della Sinfonica Abruzzese- dichiara il Presidente Antonio Centi- nelle realtà regionali, per far sì che la nostra Istituzione non sia più semplice contenitore di esecuzioni di musica classica ma un contenitore musicale allargato di espressioni complesse”.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione