A Gualdo Tadino la premiazione del Concorso video Memorie Migranti

Gualdo Tadino. Mentre la crisi economica ha cambiato volto all’immigrazione in Italia, non più arrivi per lavoro, ma soprattutto per ricongiungimenti familiari, asilo e protezione internazionale, il Museo dell’Emigrazione, non perdendo di vista i nuovi fenomeni, continua ad occuparsi della diaspora italiana all’estero, che tra memoria del passato e nuove partenze, non sembra esaurirsi mai. Ed è così che giunge alla XIII edizione il Concorso Video “Memorie Migranti”, curato dalle antropologhe Catia Monacelli e Daniela Menichini, la cui premiazione ufficiale si terrà a Gualdo Tadino, presso il Cinema Teatro Don Bosco, venerdì 7 aprile alle ore 10:30, con ingresso libero.

L’evento è promosso dal Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti”, con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, della Regione Umbria e la partecipazione dell’Isuc e delle Teche Rai; da anni si fregia di due testimonial d’eccezione quali i giornalisti Piero Angela e Gian Antonio Stella. Per sottolineare il forte legame del concorso con le Teche Rai, da sempre affianco già dall’allestimento multimediale del Museo dell’Emigrazione, quest’anno sarà ospite d’onore il Vicedirettore Gianluca Picciotti che interverrà durante la premiazione.

“L’emigrazione italiana, fenomeno storico quasi completamente assente nei manuali scolastici”, sottolinea Gianluca Picciotti, “attraverso questo concorso torna ad essere indagata diventando momento di riflessione e di confronto con le odierne migrazioni”. La premiazione sarà condotta dal giornalista Giacomo Marinelli Andreoli, direttore di Trg media, emittente partner dell’evento. “Memorie Migranti, contro l’intolleranza dell’oggi ci porta a ricordare l’epoca in cui anche noi eravamo diversi”, spiega Alberto Sorbini, direttore dell’Isuc, “quando anche noi turbavamo il paesaggio umano di città straniere, e capitava che venissimo considerati un pericolo per l’ordine pubblico. Ricordarlo ci aiuta non solo a capire chi adesso vive la stessa sorte nel nostro paese; ma anche a non rinnegare esistenze cui dobbiamo parte dell’odierno benessere e quindi della dignità individuale e nazionale”. In questi anni il concorso ha visto la partecipazione sia di giovani registi che di giornalisti affermati, che hanno dedicato a questa pagina della storia pellicole eccellenti.

Il Presidente del Museo dell’Emigrazione Massimiliano Presciutti esprime piena soddisfazione per la numerosa partecipazione confermatesi anche in questa edizione con l’arrivo di tanti lavori: “si tratta di un’operazione culturale fondamentale per aiutarci a riflettere sull’emigrazione italiana dello scorso secolo e sul fenomeno complesso che porta oggi tanti immigrati in Italia”. Interverranno alla manifestazione il primo cittadino Massimiliano Presciutti, l’Assessore alla cultura Emanuela Venturi, il Direttore dell’Isuc Alberto Sorbini, la Dirigente scolastica dell’Istituto Superiore d’Istruzione Casimiri Francesca Cencetti e la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino Francesca Pinna. Venerdì 7 aprile saranno svelati e proiettati per la prima volta i video vincitori del concorso. Grazie, inoltre, alla pubblicazione della collana dvd “Memorie Migranti” sarà possibile visionare non solo i premiati, ma anche tutti i video finalisti della tredicesima edizione. Per maggiori informazioni è possibile scrivere ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare allo 0759142445.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione