Pescara: primo maggio con Afterhours, Management del dolore post operatorio e Voina

Pescara. Tutto pronto per la giornata dedicata ai temi del lavoro che domani Pescara celebrerà diventando una delle piazze pubbliche più animate dopo quella di Roma. Sono tre i concerti che avranno come scenario Piazza della Rinascita, tanta musica e non solo quella.
Apertura poco prima delle 17, con un saluto da parte dei rappresentanti delle sigle sindacali e poi tanta musica e un incontro speciale.
Sul palco, introdotti dalla voce narrante della serata, quella del Dj Stefano D’Alberto, si esibiranno i Voina e i Management del dolore post operatorio”, due delle migliori band indie del panorama nazionale.
Alle ore 19 salirà sul palco Juan Martín Guevara, fratello di Ernesto “Che” Guevara, che alla vigilia dell’uscita del suo ultimo libro, “Mio fratello il Che”, si racconterà, toccando anche i temi cari alla giornata, intervistato da Massimo Bordin, voce di Radio Radicale.
Intorno alle 20,30 Manuel Agnelli e il gruppo saliranno sul palco per il gran finale con il concerto degli Afterhours. La giornata sarà seguita in diretta da Rete 8.

“Sarà l'occasione di riflettere su temi che ci coinvolgono tutti – così il sindaco Marco Alessandrini – quelli dei diritti, della libertà, del bisogno di esprimere il proprio progetto di vita. Lo faremo con grande musica, che ancora una volta ci renderà una delle città più frequentate sicuramente della costa e del centro italia, in questo caso dopo l'affollatissima Roma. Lo faremo anche con un incontro particolare, quello con Juan Martin Guevara, il fratello più piccolo del “Che”, che ha scelto di portare anche in città la sua storia, quella di una famiglia e di un uomo che ne faceva parte coltivando sogni rivoluzionari di cambiamento di cui parleremo anche insieme al vice presidente del Csm Giovanni Legnini. L'invito è a essere dei nostri, a visitare la città e a vivere una proposta che risponde a più esigenze: divertire, informare, riflettere e anche animare un comparto turistico-economico-commerciale che anche a Pescara può e deve trovare nell'intrattenimento di qualità e nelle iniziative culturali la sua nuova forza”.

“E' sicuramente un grande inizio per la nuova stagione degli eventi che questa Amministrazione ha messo in campo - dice l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Il Capodanno con i Negrita ci ha resi celebri come una delle migliori dieci piazze d'Italia, il Primo Maggio con il rock indipendente e la storia lunga e intensa di una band come quella degli Afterhours, non sarà da meno. Vogliamo ripetere la formula degli eventi di qualità in nome di un'applicazione di marketing territoriale che a Pescara prima di noi nessuno aveva un percorso, noi anno dopo anno ci abbiamo creduto, stiamo costruendo una strada e lo stiamo facendo senza calare scelte dall'alto, ma condividendo l'organizzazione degli eventi insieme alle associazioni di categoria, agli altri enti che organizzano iniziative sul territorio, con gli operatori turistici e commerciali, perché i concerti come quelli che ospiteremo domani e gli eventi diventino un'occasione per scegliere Pescara, il suo territorio e tutto quello che la città offre. Sarà così anche per le altre manifestazioni che ci aspettano, una è alle porte, con il raduno nazionale dei Bersaglieri che dal 17 al 21 maggio porterà da noi decine di migliaia di persone da tutta Italia.
Intanto l'invito è a partecipare di persona ai tre concerti e agli incontri che si alterneranno sul palco di piazza della Rinascita a partire dalle ore 17 di domani, con l'organizzazione a cura della Best Eventi e di seguire anche ciò che accadrà nel retropalco, nella postazione live di Rete 8 che ci seguirà in diretta anche in questa occasione”.

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione