Articoli filtrati per data: Lunedì, 02 Ottobre 2017
Lunedì, 02 Ottobre 2017 00:00

Tracy Grave: da solista a band

Milano. Reduce da numerosi successi, da solo e come frontman di diverse formazioni, il compositore e cantautore sardo Tracy Grave annuncia la nascita di una band omonima, in previsione del tour europeo già programmato per i prossimi mesi.

L’ingresso in studio del quartetto è previsto per la fine dell’anno, ed ad anticipare il primo album del gruppo con questa line up ci sarà un singolo ed un videoclip all’insegna dell’Hard Rock e del Glam più spinto.

In attesa di sentire il nuovo materiale, uscita prevista inizio 2018, ci riascoltiamo RISE AGAIN, l’ultimo singolo e video in solitaria di Tracy!

 


RISE AGAIN (official video)
http://www.youtube.com/watch?v=ZsYRGg8stbo

TRACY GRAVE
http://www.facebook.com/tracygraveofficialpage

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si celebra domani la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione istituita, nel marzo 2016, per ricordare l’inabissamento avvenuto all’alba del 3 ottobre 2013 quando, a poche decine di metri dalle coste dell’isola di Lampedusa, 366 migranti persero la vita.


«Chiediamo alle parrocchie e ad ognuno - l’invito di don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana - di fermarsi un momento per meditare il mistero della morte e per pregare per tutte le vittime. La morte crea sempre un turbamento, ci spiazza; in queste situazioni, invece, sembra che sia scontato mettere in conto alcune perdite, come se non stessimo parlando di vite umane. Davanti a queste morti, alla fuga di tanti fratelli che, pur sapendo di rischiare la vita, si mettono in viaggio non possiamo essere indifferenti».

Un momento per fare memoria, sì, ma anche un tempo per educarci all’accoglienza perché quello che è accaduta non si ripeta ancora.

«Riprendendo le parole di papa Francesco domenica a Bologna - continua don Pagniello - vorrei insistere sull’importanza dell’incontro con l’altro che ci fa scoprire la bellezza che ognuno porta nella sua storia e la ricchezza che può nascere dal dialogo e dalla conoscenza. Impariamo ad essere comunità aperta all’accoglienza perché chi viene incontro a noi possa integrarsi e vivere la speranza nel futuro, smarrita nei luoghi dai quali fuggono».

Pubblicato in Cronaca

Francavilla al Mare. Oggi a Francavilla la celebrazione per i 9 anni di attività dell'Associazione di volontariato EMOZIONI ONLUS. L'evento, che ha visto l'intervento dell'assessore regionale alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco, ha aperto le porte al pubblico alle ore 17:00 nella sede dell'associazione di Francavilla al Mare, in Via Nazionale Adriatica Sud n.100. Per l'occasione, non solo è stata ricordata la qualità dell'impegno adoperato in questi anni dall'associazione sul territorio, ma sono state lanciate le nuove iniziative in programma. In particolare, sono stati presentati i nuovi progetti della onlus, come l'orto solidale e il centro d'ascolto, e sono stati inaugurati il primo laboratorio di sartoria e il centro di aggregazione dedicato al doposcuola, ai cineforum e ad altri laboratori.
"Sono felice di essere qui a sostegno della onlus EMOZIONI -- ha commentato l'assessore Sclocco -- la vitalità di queste realtà nel nostro territorio rende l'Abruzzo un posto di cui essere sempre più fieri, perché è ricco di solidarietà. Abbiamo tante buone prassi nel sociale -- ha concluso la Sclocco -- e bisogna continuare a sostenerle per dare risposte efficaci e tempestive alle esigenze di tutti i cittadini".

Pubblicato in Cultura e eventi

Lanciano. “Mi vedo citato da più testate online in merito al concorso indetto dalla Sasi, con un avviso del 30 Settembre, per il reclutamento di 67 nuovi dipendenti.
In particolare, con un focus alle mie dichiarazioni del 2015, viene citata la mia posizione critica nei confronti della cattiva abitudine che aveva la Sasi, soprattutto negli ultimi anni, di ricorrere all’assunzione di dipendenti interinali senza alcuna selezione e, molto spesso, di lavoratori riconducibili, per legami familiari o per ruoli ricoperti, al Partito Democratico” lo ha dichiarato in una nota l’On. Fabrizio Di Stefano, citato dalla stampa a margine della notizia relativa alla pubblicazione, da parte della Sasi, di un bando di concorso per l’assunzione di 67 dipendenti.
“Pertanto” ha continuato l’On. Di Stefano “Ritengo corretta la scelta fatta dalla Sasi di prevedere la selezione del personale di cui necessita, attraverso concorsi pubblici.
Ritengo altresi' che per gli attuali interinali si possa prevedere una procedura che contempli misure di inserimento preferenziali non vincolanti, ma parametrate principalmente sul merito, affinchè non vadano disperse le esperienze maturate in questi anni dagli stessi lavoratori, il tutto pero' non penalizzando coloro che vogliano avanzare la loro ipotesi di assunzione pur non avendo mai lavorato in Sasi: per questo credo che tutto debba essere fatto con la massima trasparenza.
Credo quindi sia opportuna una pubblicizzazione il più possibile ampia del bando stesso, una tempistica congruamente lunga, per dare modo, a chi volesse, di poter fare domanda.
Inoltre credo sia opportuno espletare tale concorso attraverso il reperimento, con un avviso pubblico, di una società specializzata per questo tipo di selezioni; infatti non ritengo che una commissione interna possa avere esperienza e competenza sufficiente per una selezione che immagino sarà molto partecipata.
Avendo appreso dalla stampa che il Presidente della Sasi terrà una conferenza stampa sull’argomento dopodomani , auspico che il mio pensiero incroci quello che il Presidente illustrerà nei prossimo giorni” ha concluso l’onorevole Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica

Chieti. E’ stato presentato a Teramo il progetto “MoveTE” del quale Tua Spa, l’azienda regionale di trasporti della Regione Abruzzo, è ente attuatore. Il progetto vede come capofila il comune di Teramo con il coordinamento tecnico-amministrativo a cura dell’azienda degli studi Universitari di Teramo.

Ad illustrare i contenuti del progetto sono stati il presidente dell’Adsu di Teramo, Paolo Berardinelli, il direttore generale dell’Adsu, Antonio Sorgi e il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi.

Per Tua Spa sono intervenuti il consigliere Giovanni Di Vito e il tecnico che cura il progetto per l’azienda, Adele Di Campli.

Il progetto “MoveTE” si è classificato al quindicesimo posto su 144 presentati al Programma sperimentale nazionale sulla mobilità sostenibile del ministero dell’Ambiente, ottenendo un co-finanziamento pari ad 1 milione di euro.

L’iniziativa interessa 10 comuni: Teramo, Martinsicuro, Alba Adriatica, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Atri, Mosciano Sant’Angelo, Bellante e Castellalto.

“MoveTE” ha l’obiettivo, attraverso la realizzazione di velostazioni, della riduzione degli impatti ambientali, sociali ed economici generati dall’utilizzo dei veicoli privati ed anche di stimolo, attraverso forme di incentivazione, degli spostamenti in bicicletta nei percorsi casa/scuola e casa/lavoro.

A regime il progetto potrebbe avere un potenziale bacino d’utenza di utilizzatori di circa 190 mila persone nella sola provincia di Teramo.

La fattiva traduzione del progetto in realtà è stata affidata a Tua Spa, soggetto che, nell’ottica generale della mobilità sostenibile regionale, ha già mosso importanti passi che si integrano alla perfezione con “MoveTE”.

Tua Spa, infatti, risulta essere ente attuatore anche del progetto “ViaVai”, curato dal gruppo misto operativo della Regione Abruzzo e dall’azienda regionale di trasporti.

L’azienda di trasporti è stata individuata, attraverso una convenzione con la Regione Abruzzo – Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa, quale ente incaricato di realizzare una rete di ciclostazioni automatizzate chiuse che svolgano un ruolo di intermodalità tra la bici e il trasporto pubblico, sia su gomma che su ferro ed anche di polo tecnologico attrattore per i cittadini.

Un progetto che mira allo sviluppo della mobilità ciclistica in Abruzzo attraverso un sistema di bike sharing e attività connesse e si inquadra in un contesto più ampio di tutela e risanamento ambientale nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale in vigore.

La rete di ciclostazioni intermodali saranno realizzate anche nelle 8 autostazioni individuate dal Masterplan e affidate a Tua Spa come soggetto attuatore. L’Abruzzo, con “MoveTE” e “ViaVai” ha avviato un discorso di sostenibilità generale, che la porterà ad allinearsi agli standard dei Paesi del nord Europa.

“Il progetto MoveTE – ha spiegato il consigliere di Tua Spa, Giovanni Di Vito – rappresenta un’importante innovazione per la nostra regione. Le velostazioni – ha aggiunto Di Vito – si incardinano in un discorso più ampio rappresentato dal progetto ‘ViaVai’ per le quali Tua Spa era stata già individuata quale ente attuatore. L’impegno di Tua – ha continuato Di Vito – è orientato al sempre progressivo efficientamento della mobilità per l’utenza. Solo un’azione sinergica di tutti gli attori in campo – ha concluso il consigliere di Tua Spa – permette di ottenere risultati importanti nell’ottica di sistema di trasporti che impatti sempre di meno e diventi strutturale per la nostra regione”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Nel tardo pomeriggio di oggi, a fronte di una comunicazione ricevuta dall'Aca che evidenziava una eccessiva torbidità dell'acqua prelevata dal plesso scolastico di Piazza Grue e dai civici privati dal numero 34 al 37 della stessa piazza, il sindaco Marco Alessandrini ha firmato un'ordinanza che vieta l'utilizzo per gli usi potabili dell'acqua delle utenze predette.
L'Aca fornirà alla scuola e alle abitazioni interessate dal provvedimento scorte d'acqua da poter utilizzare, domani verranno effettuati nuovi prelievi per monitorare la situazione riscontrata. Dalle analisi fatte non si riscontrano comunque cariche batteriche.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Un pomeriggio dedicato ai nonni quello che ha preso vita nella Sala Consiliare del Comune su iniziativa del Garante dei Diritti dell'Anziano designato dalla Presidenza del Consiglio Comunale, Loretta Tobia.
Gremita di nonni e anche nipoti, l'aula Consiliare ha ospitato rappresentazioni teatrali in dialetto, musica, e si è aperta alla festa con il saluto del sindaco Marco Alessandrini, del Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli e dell'assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino.

Pubblicato in Cultura e eventi

Ortona. La seduta del Consiglio comunale di Ortona del 30 settembre ha riguardato quattro punti all’ordine del giorno di natura economica finanziaria. In particolare dopo l’approvazione in giunta, il DUP (Documento Unico di Programmazione) 2018/2020 è passato all’analisi dell’aula consiliare. Il documento, come ha ricordato l’assessore al Bilancio Francesco Falcone, disegna le linee strategiche dell’attività amministrativa. «Chi sostiene che la nuova amministrazione vuole finanziare i suoi progetti mettendo le mani in tasca ai cittadini, non ha compreso la mia relazione in aula – sostiene l’assessore Falcone – non è previsto nessun aumento di tariffe o tasse, ribadisco che il piano di investimenti di 20 milioni di euro in tre anni, è finanziato attraverso risorse estranee all’ente come trasferimenti o bandi. Nei prossimi tre anni l’amministrazione vuole ridurre il ricorso all’accensione di mutui anche per diminuire il peso della quota interessi sul bilancio comunale». Un modo di amministrare totalmente diverso da quello seguito negli anni passati come è dimostrato anche dalla sensibile diminuzione della voce relativa all’anticipazione di cassa. Da un picco massimo registrato ad aprile/marzo 2015 di 5 milioni di euro, oggi la voce di anticipazione verso la tesoreria comunale si attesta ad una cifra di poco superiore al milione di euro. «Come più volte ho spiegato – precisa l’Assessore – ai consiglieri comunali che hanno partecipato alle commissioni consiliari in cui si discutevano questi argomenti finanziari, l’obiettivo dell’ente è quello di migliorare la riscossione di alcuni crediti per avere più disponibilità di cassa e quindi non ricorrere all’anticipazione. Sul versante dei debiti invece è stato chiesto ai dirigenti comunali di effettuare il riscontro di eventuali debiti fuori bilancio».

È stata poi approvata la revisione straordinaria delle partecipazioni del Comune in aziende strumentali secondo le previsioni dell’articolo 24 del decreto legislativo 19 agosto 2016 n.175. In particolare è stata messa in liquidazione la società Ortona Ambiente vista la corrispondenza della condizione attuale della società pubblico-privata con l’articolo 20 comma 2 (paragrafi A, B e C). «Si precisa – continua l’Assessore – che i provvedimenti attuati sono adempimenti previsti per legge, il pastrocchio che qualche consigliere comunale adombra, forse può essere riferito alla situazione che fino ad oggi si è mantenuta non rispettando la normativa».

Gli altri provvedimenti hanno riguardato una variazione in alcuni capitoli del bilancio preventivo 2017 e la risposta alle osservazioni prodotte dalla Corte dei Conti regionale sul rendiconto 2014.

Pubblicato in Politica

Chieti. Sono stati aggiudicati gli interventi di completamento e messa in esercizio del collegamento pedonale Terminal – Largo Barbella, per un importo complessivo di 424.526,58. L’avvio dei lavori entro la prima decade del mese di novembre. La ditta aggiudicataria avrà 180 giorni per la loro esecuzione.

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa sul posto, hanno illustrato le opere di completamento che riguarderanno: l’ultimazione del parallelepipedo in vetro strutturale dell’uscita ascensori su Largo Barbella e l’istallazione di una trave reticolare per il lucernario; il ripristino impiantistico e la manutenzione degli ascensori; le finiture e i collaudi per la messa in esercizio e la sistemazione del piano archeologico.

«Il completamento del tunnel – ha sottolineato il Sindaco Di Primio – rappresenta solo uno degli elementi del sistema della sosta e della mobilità che, in questi anni, abbiamo immaginato per rendere la città più vivibile, più accessibile, per dare risposte a chi chiede un maggior numero di parcheggi e un migliore accesso al centro storico. Ho sempre affermato, infatti, che il suo completamento era da collocare nell’ambito di una più ampia programmazione. Alla “fine del tunnel”, tra sei mesi – ha aggiunto il Sindaco – abbiamo previsto la riqualificazione del piazzale del Terminal Bus destinato alla sosta dei mezzi pubblici, progetto che dovrà essere finanziato nell’ambito del Masterplan Abruzzo con la società TUA soggetto attuatore; l’irrinunciabile raddoppio della capienza del parcheggio interrato di via Gran Sasso (circa 400 posti auto) il cui progetto è inserito nell’ambito del finanziamento Decreto Periferie e che entro la fine di ottobre contiamo di poter firmare con il Governo nazionale che ci assegnerà 11,5 milioni; il rifacimento di piazza S. Giustino che potrà essere, così, riconsegnata alla città come luogo da vivere e non più come parcheggio. Vi sono, infine, gli interventi previsti sulla scala mobile che, entro il 2019, dovrà essere sottoposta a nuova revisione.

Dal tunnel, opera nei confronti della quale sono sempre stato contrario così come concepita in origine da chi mi ha preceduto, ma che oggi, grazie alla nostra capacità progettuale, si colloca in un sistema integrato di opere pubbliche, parte il nuovo livello di accessibilità alla città che stiamo costruendo con i nostri progetti oggi iscritti tra quelli finanziabili dal governo nazionale e da quello regionale.

Contiamo di riconsegnare l’opera per l’inizio dell’estate – ha concluso il Sindaco - avendo già avviato tutte le procedure per il raddoppio del parcheggio, se il governo nazionale manterrà fede alla promessa di finanziamento, e le opere di riqualificazione dell’hub di via Gran Sasso se la Regione manterrà l’impegno di finanziarle nell’ambito del Masterplan».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. “L’Amministrazione Comunale, confermando la propria attenzione al decoro urbano, prosegue nell'opera di rinnovo dell’arredo cittadino per rendere la città più bella e accogliente”. Lo rende noto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice.

«Proseguono, infatti, gli interventi di miglioramento alla Villa Comunale – aggiunge l’Assessore Di Felice - con l’inserimento di nuove panchine di arredo in metallo in armonia con le altre già collocate nel centro storico. In mattinata gli operai del Servizi Villa e Giardini hanno provveduto a collocare dieci panchine in Piazzale Bergia, che sostituiranno quelle vetuste in ferro, alle quali se ne aggiungeranno altre che verranno istallate nel piazzale antistante il Museo archeologico di Villa Frigerj. Un’altra panchina verrà posizionata in via Pianell di fronte all’ingresso dell’anfiteatro romano. L’intervento completerà l’arredo della Villa Comunale che ha già visto la collocazione di panchine in metallo nel Belvedere intitolato a Ettore Troilo.

Sempre nell’ambito degli interventi alla Villa Comunale, l’Amministrazione Comunale ha già realizzato le opere di riqualificazione degli “archetti” che si affacciano sul piazzale Mazzini consolidando i pilastri e le strutture metalliche di supporto.

Investire sul decoro urbano – ha concluso l’Assessore Di Felice – vuol essere un rinnovato messaggio di attenzione al bene comune garantendo al capoluogo un aspetto dignitoso, elemento che contribuisce a migliorare la qualità della vita dei cittadini e costituisce il biglietto da visita della città».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione