Articoli filtrati per data: Mercoledì, 04 Ottobre 2017

Teramo. Il prossimo 6 ottobre le Province italiane sciopereranno contro gli ulteriori paventati tagli contenuti nel Documento di Economia e Finanza che il Governo si appresta ad approvare.

E' noto come la paventata soppressione delle Province, poi bocciata dal referendum costituzionale, abbia portato il Governo e il Parlamento ad una serie di provvedimenti che hanno, di fatto, spogliato gli Enti di numerose competenze e reso difficile la gestione dei compiti rimasti, tra cui la gestione delle strade provinciali, delle scuole superiori, della pianificazione territoriale di area vasta.

Gli eventi sismici e atmosferici dei mesi scorsi hanno evidenziato l'importanza dell'Ente Provincia nella gestione del territorio, sottolineando, nel contempo, la drammatica inadeguatezza della stessa a causa della carenza di uomini, mezzi e fondi, inadeguatezza solo in parte colmata dell'egregio lavoro dei dipendenti e amministratori che, però, nulla può a fronte della continua sottrazione di risorse da parte dello Stato, risorse che, vale la pena di ricordare, derivano dalla fiscalità locale e dovrebbero essere destinate, in primis, alla manutenzione e alla gestione delle strade provinciali e degli istituti scolastici di istruzione superiore.

Gli Ordini degli Architetti PPC e degli Ingegneri della provincia di Teramo, quindi, si uniscono alla protesta dei dipendenti provinciali che vedono, ancora una volta, messo in discussione il loro lavoro e la garanzia di servizi essenziali per la collettività e chiedono a tutti gli organi competenti, e in particolare ai parlamentari teramani e abruzzesi, di farsi carico di rinnovate azioni a tutela di un Ente fondamentale per la gestione del territorio teramano sia nella quotidianità che nell'emergenza.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Sì della Giunta a Urp in Rete, il protocollo promosso dalla Regione Abruzzo con l’intento di avviare un percorso condiviso di comunicazione e scambio di informazioni con gli Enti Locali del territorio, dotati di Uffici Relazioni con il Pubblico.

“Si tratta di un passaggio fondamentale sia per informare e comunicare al cittadino l'attività delle amministrazioni che aderiscono al progetto – illustra l’assessore all’Urp Simona Di Carlo – sia per favorire l’interazione e la sinergia fra enti locali e dunque agevolare ulteriormente i cittadini attraverso servizi più capillari e tempestivi.
Con l’URP della Regione si instaurerà un vero e proprio dialogo, condividendo notizie, informazioni, bandi, avvisi che siano di pubblica utilità, che diventeranno così ancora più visibili agli occhi degli utenti finali.
URPinRETE in Abruzzo è operativo dal primo giugno, il Comune di Pescara, già impegnato sul fronte della trasparenza amministrativa, accorcia ulteriormente le distanze e accoglie con grande disponibilità questo nuovo livello di comunicazione dell’attività amministrativa, che si traduce anche in sinergia e confronto con altri enti locali, affinché si moltiplichino i canali di comunicazione di qualità.
La rete diventa così una sorta di autostrada di riferimento, gli URP in rete sono tutti consultabili sul sito www.urpinrete.it del portale regionale e in più si potrà avere anche un prezioso archivio di notizie e informazioni utili sia alla comunità che a chi la amministra. Il link di accesso diventerà visibile anche sul sito internet del Comune”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Riparte il servizio gratuito di aiuto compiti e aggregazione sociale, anno scolastico 2017-2018, gestito dall’Associazione di volontariato onlus Erga Omnes di Chieti. Impegnati nel progetto, che ha avuto un piccolo finanziamento dalla Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina, i volontari esperti dell’associazione: studenti universitari, laureandi, laureati in materie umanistiche e scientifiche, inoltre anche psicologi esperti in disturbi specifici dell’apprendimento.
Il servizio consiste nell’aiutare i bambini ed i ragazzi, delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con qualche eccezione anche per le scuole secondarie di secondo grado,a fare i loro compiti di scuola. Oltre alle attività di studio saranno presenti momenti di socializzazione, tramite attività ludiche e ricreative: laboratori di disegno, pittura, creatività e musica attraverso il canto e la batteria.
Le attività di aiuto compiti saranno svolte ogni lunedì e giovedì dalle 16.30 alle 18.30, mentre le attività ludiche, ricreative e musicali saranno concentrate prevalentemente il venerdì dalle 16 alle 18. Il tutto si svolgerà nella sede operativa dell’Associazione Erga Omnes in via Monte Grappa n. 176 a Chieti Scalo (Contrada San Martino).
L’obiettivo, si specifica, è quello di essere da supporto non solo alle famiglie del territorio, soprattutto quelle meno abbienti, ma anche alle istituzioni, Comune e Scuole in primis.
I referenti del progetto sono i volontari Chiara Cocciola e Andrea Angelucci. Per maggiori informazioni: Telefono 0871-450291 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 04 Ottobre 2017 00:00

Piergiorgio Pulixi al MuMi di Francavilla al Mare

Francavilla al Mare. Un gradito ritorno a Francavilla al Mare del giovane e famoso scrittore del noir Pirgiorgio Pulixi.
Dopo aver vinto con Il canto degli innocenti il Premio Franco Fedeli, i Corpi Freddi Awards 2015, il Premio Grotte della Gurfa 2016, il Premio Garfagnana in Giallo 2016 e il Premio Serravalle noir 2016, Pulixi torna con una nuova storia che spazia dal thriller psicologico al poliziesco più nero,
“La Scelta del Buio”
Alcune persone nascono col buio dentro. Altre, nel buio, ci devono entrare per catturare chi ha deciso di vivere nell’oscurità.
Venerdì 6 ottobre alle ore 19, presso i locali del Museo Michetti, l’autore incontra i cittadini di Francavilla al Mare, intervistato da Carla Porcaro.
L’evento è organizzato dalle Associazioni Culturali Maramè e Sophia, in collaborazione con la gestione di Spazio Mu-Mi. L’ingresso è libero.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. L’assessorato alle Politiche Giovanili e l’Europe Direct – Politiche Comunitarie del Comune di Pescara, in collaborazione con l'Associazione di promozione sociale Movimentazioni realizzano il Mese Del Volontariato Giovanile per avvicinare i ragazzi alla solidarietà e fargli conoscere le opportunità offerte dal Servizio Volontario Europeo e dal Servizio Civile Nazionale.

“Nei mesi di Ottobre e Novembre si organizzeranno una serie di incontri informativi e di approfondimento sui temi del Servizio Volontario Europeo e del Servizio Civile Nazionale – illustra l’assessore alle Politiche Giovanili Giovanni Di Iacovo – Il Comune di Pescara continua il suo lavoro per promuovere questa bella opportunità per i giovani. Abbiamo già una positiva esperienza iniziata nel 2015 con l’accreditamento e l’in vio di due ragazzi che stanno completando il servizio volontariato in Spagna e abbiamo vinto due importanti progetti, il primo che prevede l’accoglienza per 4 volontari in arrivo a novembre che svolgeranno il servizio presso Didattica Teatrale e Novissi e il secondo per l’accoglienza del primo progetto italiano dei Corpi di Solidarietà europei per 74 volontari in due anni, in partnerariato con associazioni umbre e marchigiane, uno dei più grandi per finanziamenti a livello nazionale.
Gli incontri sono rivolti in particolar modo ad operatori di associazioni, insegnati, studenti delle quarte e quinte classi delle scuole secondarie di secondo grado. Le iniziative si svolgeranno prevalentemente presso l’Aurum e l’Europe Direct, ma sono previsti anche sportelli informativi e incontri presso il centro di aggregazione giovanile “Lo Spaz” e l’Università D’Annunzio. Inoltre sarà attivo fino a marzo lo sportello informativo presso la Libreria Primo Moroni (tutti i giovedì dalle 16 alle 20) e verrà attivato dal mese di novembre l’infopoint presso l’Università D’Annunzio. Infine dal 20 al 25 novembre si svolgerà la Festa Del Volontariato Giovanile”.

Agli incontri parteciperanno esperti nazionali della rete R.I.V.E. (Rete Italiana per il Volontariato Europeo), volontari SVE in servizio, ex volontari, animatori socioculturali giovanili, referenti dell’Agenzia Nazionale Giovani (Ang), del Servizio Civile Nazionale (SCN) e della Protezione Civile Nazionale e locale.

I primi appuntamenti sono workshop di approfondimento per associazioni e insegnanti e sono previsti per il 12, il 13 ed il 16 Ottobre:

Giovedì 12 Ottobre 2017 dalle ore 16.30 alle ore 18.30 presso Europe Direct del Comune di Pescara (c/o AURUM - Largo Gardone Riviera) si terrà l'incontro rivolto alle associazioni ACCREDITATE nella gestione dei Volontari Europei e del Servizio Civile Nazionale. Il tema dell'incontro sarà: Ruoli e compiti dei Tutor, Mentor e OLP

Venerdì 13 Ottobre 2017 – h 16.30/18.30 presso Europe Direct del Comune di Pescara (c/o AURUM - Largo Gardone Riviera) si terrà l'incontro rivolto alle associazioni NON-ACCREDITATE nella gestione dei Volontari Europei e del Servizio Civile Nazionale. Il tema dell'incontro sarà: Volontariato giovanile: Servizio Volontario Europeo, Servizio Civile Nazionale e Protezione Civile. Come accreditarsi e perché

Lunedì 16 Ottobre 2017 – h 15.30/18.30 presso Europe Direct del Comune di Pescara (c/o AURUM - Largo Gardone Riviera) si terrà l'incontro rivolto agli insegnanti delle scuole superiori di secondo grado sul tema: Dal Service Learning al Service Practice: come diventare promotori di Servizio Volontario in classe

Per partecipare agli incontri contattare:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cronaca

Roma. L'orribile pratica dei matrimoni precoci e la questione della cancellazione dei voli #Ryanair (ben 2.100 voli per sei settimane), sono stati oggetto di discussione da parte dell'eurodeputata Daniela Aiuto (Gruppo EFDD) nel corso della seduta Plenaria che ha avuto luogo questa settimana nella sede del Parlamento europeo a Strasburgo.

Il problema della diffusione della orribile pratica dei matrimoni precoci sta particolarmente a cuore a Daniela Aiuto. É da diverso tempo, infatti, che l'eurodeputata è in contatto con associazioni presenti in Italia provenienti dal mondo orientale e che combattono contro l’instaurarsi, anche all’interno dell’Unione europea, di questa orribile “tradizione”. Nel corso di questi mesi ha ripetutamente sollevato la problematica in Commissione FEMM, dove comunque il tema era già ben noto e in discussione, e dove ha proposto la presentazione di una “Oral Question” con relativa risoluzione.

Perché questa urgenza? Perché ogni anno milioni di bambine affrontano viaggi dagli Stati Membri dell’UE (dove sono migrate le loro famiglie) verso le terre d’origine dei loro genitori per contrarre un matrimonio non voluto e non “sognato”, accordato dagli stessi genitori con uomini-adulti. Milioni di bambine ogni anno vedono svanire il loro sogno di vivere libere e di realizzarsi professionalmente. Proprio il mese scorso, su una testata giornalistica italiana è apparsa una inchiesta con la quale si denunciava la sparizione annuale di migliaia di ragazzine tra i 13 e i 17 anni fatte partire per il Bangladesh, il Pakistan, l’India, lo Sri Lanka, per sposare un lontano parente molto più grande di loro. Ma queste ragazzine sono nate e cresciute in Europa, hanno frequentato le scuole e la cultura europea, sono europee.

Purtroppo quello delle cosiddette “spose bambine” è un fenomeno sommerso difficile da quantificare in dati ed è per questo motivo che oggi Daniela Aiuto chiede con forza alla Commissione europea di prendere coscienza della gravità del problema, invitando allo stesso tempo gli Stati membri a monitorare sulle situazioni a rischio presenti al loro interno, in particolare in quelle aree dove vivono cittadini di Stati terzi in cui queste pratiche sono in uso, ed a inasprire le pene contro questi veri e propri “stupri” perpetrati sulle minorenni.


Sulla questione #Ryanair invece, si è celebrata l’ipocrisia di tutti gli Stati Membri, chi con più responsabilità e chi con meno, Daniela Aiuto si domanda cosa facessero i governi di questi Stati che adesso si stracciano le vesti nei confronti delle politiche aziendali della celebre low-cost, e soprattutto cosa facevano i loro ministri dei Trasporti. È noto cosa facevano: svendevano il Cielo europeo riempiendo le tasche della compagnia irlandese, elargendo agevolazioni, contributi più o meno mascherati da aiuti ad aeroporti che faticavano a mantenere un traffico passeggeri sufficiente, il tutto in barba alle regole sulla concorrenza.

Il dito va puntato oggi sui governi che hanno consentito la proliferazione di una compagnia che ha fatto del precariato lavorativo la sua parola d’ordine. Dopo aver “regalato” voli quasi gratis in tutta Europa (e sappiamo bene a spese di chi) oggi Ryanair è passato alla cassa. E non c’è nulla che possiate fare, perché il tempo è ormai scaduto.
Ma non sono solo i governi nazionali gli unici architetti della crisi epocale attualmente in atto. La Commissione si è lavata le mani innumerevoli volte dalle violazioni segnalate dal Parlamento europeo. Tantissime volte sono state ignorate le interrogazioni sull’evasione fiscale di Ryanair e sugli aiuti di Stato illeciti, scaricando il “barile” della responsabilità ai tribunali nazionali.

Daniela Aiuto si domanda allora: qual è la “ragion d’essere” di queste Istituzioni, che rifiutano puntualmente l’onere di interpretare quelle regole da loro stesse create? Sono 20 anni che l’Unione lascia nel Limbo il distacco dei lavoratori, e sono 20 anni che ogni Stato interpreta quelle regole come vuole: in Francia, Ryanair è colpevole, ed è condannata a risarcire 10 milioni di euro, mentre in Italia le Direttive europee si capovolgono magicamente, e Ryanair è scagionata da ogni accusa.
A fare le spese della vostra indifferenza sono i diritti dei passeggeri, andati in fumo con un click, e dei lavoratori del settore (delle compagnie low-cost ma anche delle compagnie di linea), per non parlare del danno ai sistemi nazionali di previdenza sociale. Il fallimento di Ryanair è il fallimento di queste istituzioni, dove la colpa non è mai di nessuno, dove prendere decisioni significa scaricarle a qualcun altro, e dove si attende che un settore commerciale crolli completamente in pezzi prima di degnarlo di una qualche attenzione.

Pubblicato in Politica

Cupello. Il rapporto di collaborazione tra Asd Cupello Calcio, Pgs Vigor Don Bosco e Foggia Calcio prosegue con una giornata organizzata a San Giovanni Rotondo in cui si unirà un adrenalinico e costruttivo momento sportivo al piacevole e culturale momento religioso.
Ben 75 ragazzi, accompagnati dal DG Giuseppe DI Francesco, dai presidenti Mazzarella e Giardino e alcuni istruttori dei rossoblu e della PGS Vigor Don Bosco, partiranno con due pullman da Vasto e Cupello per incontrarsi con altri giovani di altre 2 squadre e dar vita a un entusiasmante quadrangolare nella cittadina pugliese. Prima di scendere in campo ci sarà l'incontro con il responsabile del Foggia Settore Giovanile Elio Di Toro e l'agente Fifa Aldo Placentino. Al termine del torneo, in cui i ragazzi del Vastese avranno modo di confrontarsi con giovani appartenenti a settori giovanili all'avanguardia come quello rossonero, si partirà alla volta del Santuario di San Pio.

La Chiesa di San Pio fu commissionata dall'ordine dei frati minori cappuccini della provincia di Foggia, venne progettata dall'architetto italiano Renzo Piano e costruita dall'impresa Pasquale Ciuffreda di Foggia. L'opera è stata quasi completamente finanziata dalle offerte dei pellegrini.
L'interno misura 6000 m² ed è in grado di contenere 7000 persone, risultando una delle chiese con la maggior superficie in Italia.
Per l'innalzamento della struttura, si è resa necessaria la fondazione di un consorzio che riuniva al suo interno le aziende impegnate nella costruzione: il consorzio "Fabbrica della chiesa".
La chiesa è stata inaugurata dinanzi a oltre trentamila persone il 1º luglio 2004, consacrata da mons. Domenico Umberto D'Ambrosio con la dedicazione a san Pio da Pietrelcina, dopo circa dieci anni di lavori.
La costruzione ha raccolto critiche, in quanto realizzata con stile contemporaneo e diversa dalle forme più canoniche di chiesa nell'immaginario collettivo (pianta a croce, o rettangolare, divisione in navate, decorazione interna).

Pubblicato in Sport

Chieti. Si è riunita questa mattina a Chieti, in seduta ordinaria, la Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana.

La riunione guidata dall'Arcivescovo di Chieti-Vasto, mons. Bruno Forte, in qualità di Presidente, ha ospitato l'intervento del dott. Alessandro Monteduro, Direttore Nazionale dell'Opera "Aiuto alla Chiesa che Soffre", fondazione di diritto pontificio nata nel 1947 per sostenere la Chiesa in tutto il mondo, con particolare attenzione alle situazioni in cui è perseguitata.

L'audizione del dott. Monteduro ha avuto come scopo quello di illustrare ai Vescovi della Regione Ecclesiastica i progetti della Fondazione con particolare riferimento a quanto si sta realizzando in favore dei cristiani in Iraq. Oltre 120mila cristiani iracheni, infatti, in seguito alla persecuzione in atto contro di essi, sono dovuti fuggire nel Kurdistan. Con le offerte ricevute, l'ACS ha già potuto costruire 150 strutture prefabbricate ad uso abitativo e sostenere le spese di affitto per tante altre famiglie. Inoltre è stato possibile costruire otto scuole prefabbricate, per far sì che la drammatica crisi irachena non comprometta per sempre il futuro dei piccoli cristiani.

Successivamente, l'Assemblea ha provveduto ad eleggere il Vice-presidente della Conferenza Episcopale nella persona del Vescovo della Diocesi di Termoli-Larino, S. E. Mons. Gianfranco De Luca.

Al neo Vescovo di Trivento, S. E. Mons. Claudio Palumbo, è stato assegnato il settore delle Comunicazioni Sociali e Cultura e quello del Laicato, settori affidati prima a S. E. Mons. Angelo Spina, ora Arcivescovo di Ancona.

Il Vescovo emerito di Trivento, S. E. Mons. Angelo Scotti, è stato riconfermato Delegato della CEAM per le Vocazioni.

L'Arcivescovo di Campobasso-Bojano, S. E. Mons. Giancarlo Bregantini, Delegato CEAM per i Problemi Sociali, Giustizia e Pace ha relazionato sulla Pastorale Carceraria.

Infine, a S. E. Mons. Tommaso Valentinetti, Arcivescovo di Pescara-Penne, è stato assegnato il settore Migranti in aggiunta a quello per la Carità e la Salute.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “E’ cessata la torbidità dell’acqua rilevata dall’ACA nei giorni scorsi sulla rete idrica a servizio della scuola di piazza Grue e di un limitato nucleo di abitazioni del posto. Si è trattato, riferiscono dall’ente gestore, di un fenomeno circoscritto alla zona a ridosso di una delle fontanelle interessate dal provvedimento di divieto di uso potabile dell’acqua erogata. Torna così utilizzabile l’acqua delle utenze domestiche, mentre per scuola aspetteremo gli esiti di ulteriori prelievi eseguiti dalla Asl e di cui sapremo nei prossimi giorni".
Così in una nota l'assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Pescara, Simona Di Carlo, che aggiunge: "Si tratta di prelievi da noi richiesti sia sulle scuole che si trovano nei pressi delle fontanelle ad oggi chiuse, che su tutti gli altri edifici scolastici comunali. Un monitoraggio a solo titolo precauzionale, non ci sono infatti allarmi, né criticità ulteriori rispetto a quella citata di piazza Grue: è un controllo voluto per fare chiarezza sulla qualità dell’acqua distribuita dalla rete. L’Aca sta inoltre potenziando il lavaggio dei tratti terminali delle tubature, come annunciato durante la riunione di ieri, così come sta andando avanti quello di manutenzione ad opera della ditta incaricata dal Comune”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, con l’Assessore al Turismo, Cultura e Manifestazioni, Antonio Viola, questa mattina, presso la sede del Comune, ha ricevuto il nuovo Direttore della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell'Abruzzo, Rosaria Mencarelli alla quale ha rivolto gli auguri di buon lavoro, confermando la piena collaborazione dell’Amministrazione Comunale.
Nel corso dell’incontro il Sindaco ha sottolineato la volontà di rilanciare un progetto culturale di ampio respiro per la città di Chieti rendendo, in particolare, sempre più fruibile il ricco patrimonio storico-archeologico-artistico di cui è dotato il capoluogo teatino.

La dott.ssa Mencarelli, concorde con l’intento del Sindaco, facendo riferimento al finanziamento ministeriale di 1,5 milioni di euro per la riqualificazione dei Tempietti e delle Terme romane, ha evidenziato l’importanza del coinvolgimento di tutte le Istituzioni del territorio in una “rete” culturale nella quale dovranno essere chiamati a far parte anche i giovani talenti (esperti d’ arte, archeologici, operatori in ambito museale) da impiegare nella gestione del patrimonio archeologico della città durante tutto l’anno.
L’Assessore Antonio Viola ha, quindi, annunciato al nuovo Direttore della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell'Abruzzo che, entro il mese di novembre, sarà approntato un cartellone generale che conterrà le proposte dell’intera offerta culturale cittadina.
A conclusione della visita, il Sindaco ha ringraziato la dott.ssa Mencarelli per la disponibilità manifestata, auspicando che, unitamente ad altri soggetti istituzionali, possa essere formulato e condiviso un valido progetto culturale per la città di Chieti.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 5

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione