Articoli filtrati per data: Venerdì, 26 Maggio 2017

Pescara. Con Decreto del Presidente della Provincia Antonio Di Marco è stato approvato il progetto per i lavori di miglioramento energetico di uno stralcio funzionale del Convitto annesso all’Istituto tecnico Agrario “F. Cuppari” di Alanno, grazie al quale la Provincia potrà far richiesta di finanziamento regionale, per l’importo di totale di 100.000,00 euro.
La Regione Abruzzo, infatti, ha pubblicato un avviso pubblico per il “sostegno alla promozione dell’eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche” e la Provincia ha scelto l’istituto agrario di Alanno rendendolo eco-efficiente e funzionale ai bisogni dei suoi utenti.
Il contributo eventualmente concesso dalla Regione, nella misura del 100% della spesa ritenuta ammissibile, potrà essere implementata dalla Provincia stessa, che in quell’edificio del centro storico di Alanno sta portando a termine dei complessi lavori di miglioramento sismico che porteranno la struttura a raggiungere un indice di vulnerabilità pari quasi a zero, e al termine dei quali sarà ripristinata la piena funzionalità dei locali a piano terra del Convitto. Con i lavori di miglioramento energetico verrà riconsegnato un edificio moderno anche dal punto di vista dei consumi e dell’ impiantistica e rispondente ai più elevati standard di efficientamento energetico. Il che si tradurrà per la Provincia stessa, proprietaria dell’edificio, in una riduzione sensibile dei consumi e quindi delle spese.

Pubblicato in Politica

Roma. C'è l'impegno del ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, a discutere le rivendicazioni dei 2 mila dirigenti scolastici che questa mattina hanno invaso Roma per la manifestazione #larabbiadeipresidi che si è svolta nei pressi del ministero. Tra loro, anche novanta presidi dall'Abruzzo, giunti nella capitale con due pullman.
La responsabile del Miur ha ricevuto la delegazione dell'Associazione Nazionale Presidi, promotrice della protesta, guidata dal presidente Giorgio Rembado, che ha presentato le numerose richieste oggetto della protesta: dalla scarsa remunerazione a fronte di crescenti responsabilità alle vessazioni burocratiche passando per veri fallimenti come la chiamata diretta dei docenti, di fatto inapplicabile.
Da parte sua, Valeria Fedeli si è detta disponibile da un lato a rivisitare il ruolo professionale del dirigente, dall'altro a rivedere l'inquadramento economico. Già da questa sera (giovedì), inoltre, il ministro si è impegnata a convocare un tavolo politico per rivedere il ruolo del dirigente scolastico, cui dovrebbe seguire un tavolo contrattuale da chiudere entro il mese di ottobre per fare in modo che eventuali aumenti di retribuzione possano essere inseriti sin da subito nella Legge di Stabilità.
Cauta soddisfazione è stata espressa dai partecipanti: "Dal ministro sono giunti segnali molto positivi - commentano i presidi di Anp Abruzzo - soprattutto la volontà di scadenziare tutti i passaggi da compiere per la definizione delle vertenze. Come in passato, continueremo a vigilare perché alle promesse seguano poi i fatti".

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Prosegue il piano di rinnovamento degli ATM Postamat nel Chietino. Dopo le sostituzioni della settimana scorsa negli uffici postali di Chieti (via Spaventa) e Vasto (via Cavour), Poste Italiane ha completato l’installazione dei nuovi sportelli automatici anche a Ortona (corso Matteotti) e Atessa (via Cesare Battisti). Gli apparecchi di ultima generazione garantiscono elevati standard di sicurezza e prestazioni tecnologicamente avanzate.

In tutta la provincia teatina sono 85 gli sportelli ATM Postamat, disponibili 24 ore su 24 per il prelievo automatico di denaro contante e numerose altre operazioni come le interrogazioni del saldo e la lista movimenti, le ricariche della carta Postepay e dei telefoni cellulari, il pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale.

A disposizione della clientela, sia ad Ortona sia ad Atessa, anche il servizio wi-fi gratuito.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 26 Maggio 2017 00:00

Centro prelievi a Chieti città

Chieti. Un edificio storico riportato all’antico splendore e che torna a vivere riportando servizi sanitari al centro di Chieti come un tempo. Ha una valenza doppia, simbolica e sostanziale, l’apertura del Centro prelievi presso l’ex ospedale di via Valignani, inaugurato questa mattina alla presenza dell’assesore regionale SIlvio Paolucci. La struttura, emanazione della Patologia clinica diretta da Maria Golato, sarà utilizzata per decongestionare il “SS. Annunziata”, principalmente affollato dalla cosiddetta “utenza prestazionale”, vale a dire che chiede diagnostica e visite ambulatoriali. Cambio di destinazione, dunque, per i prelievi, che d’ora in avanti verranno eseguiti al Centro città e non più in ospedale, dove comunque una sola postazione rimarrà attiva per casi straordinari.
Nella nuova struttura di Chieti città gli utenti, accolti in spazi ampi e confortevoli, vengono invitati a prenotarsi utilizzando un totem che differenzia l’accesso in base ad alcune caratteristiche: priorità a categorie come i pazienti oncologici e quelli in terapia anticoagulante orale, donne in gravidanza, over 70, bambini e ragazzi fino a 14 anni, invalidi. Sei gli sportelli dedicati all’accettazione e alla regolarizzazione delle impegnative, operazioni che potranno essere concluse facendo un’unica fila. I prelievi verranno eseguiti dal lunedì al sabato alle 7,30 alle 10,30, mentre il ritiro dei referti è fissato, sempre negli stessi giorni, dalle 11,00 alle 13,00, e nelle giornate di martedì e giovedì anche al pomeriggio dalle 15,00 alle 17,00. La dotazione di personale assegnata al Centro prelievi è di 6 operatori Cup, 5 infermieri e 1 medico.
“L’attivazione di questo servizio rientra in un progetto più ampio e sicuramente ambizioso - ha sottolineato il Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Pasquale Flacco - che mira a concentrare in questa struttura tutte le attività sanitarie variamente dislocate in centro, ma in prospettiva anche trasferire qui tutte le attività ambulatoriali. Insomma l’idea di fondo è circoscrivere l’affluenza in ospedale solo alla diagnostica pesante e ai ricoveri”.
Paolucci, da parte sua, ha allargato lo sguardo agli investimenti portati a termine in sanità nella provincia di Chieti negli ultimi mesi, a partire dalla Palazzina cuore, ora interamente attiva e dotata di 80 posti letto, una sorta di mini ospedale all’interno del SS. Annunziata: “Quest’Azienda ha fatto miracoli avviando una serie di attività anche a livello territoriale - ha messo in luce l’assessore - creando una vera e propria rete assistenziale differenziata per livelli di intensità. Questa struttura aperta oggi sarà un nuovo polo sanitario per il centro città, funzionale e in grado di accogliere le attività che ingolfano inutilmente l’ospedale. Il Centro prelievi è solo l’avvio di un progetto ben più esteso”.
Intanto la Direzione Asl ha presentato una richiesta di finanziamento all’Inail per un progetto di ristrutturazione di tutto l’immobile, con una stima di investimento di 12 milioni di euro.

Pubblicato in Cronaca

Lanciano. Scoppia una nuova emergenza furti in città. Già nel 2014, la nostra Lanciano venne assalita da un’ondata di crimine incontrollato. Ma, nelle ultime settimane, questo fenomeno è ricomparso in maniera evidente: nel territorio frentano si registrano decine di furti, a ritmo giornaliero. E i cittadini sono sempre più spaventati. L’ultimo episodio risale alla scorsa notte, quando criminali hanno violato un’istituzione scolastica, il liceo scientifico Galilei, portando via materiale didattico indispensabile per la formazione degli studenti e lasciando dietro di sé devastazione.

Diverse le scuole prese di mira dai ladri negli ultimi mesi, ma tanti sono anche stati furti in abitazioni private o nei negozi, scippi ai danni dei più deboli, atti vandalici.

Un tale aumento del crimine in città è un problema che l’amministrazione comunale deve affrontare con assoluta urgenza, fornendo una forte e immediata risposta. Una tale statistica di furti rischia di generare una situazione senza controllo.

Per questo chiedo al sindaco Mario Pupillo di convocare un tavolo tecnico sulla sicurezza e sull’ordine pubblico, al fine di concordare con le forze dell’ordine una strategia valida e mettere in atto tutte le azioni necessarie a rafforzare la sicurezza nel nostro comprensorio.

Un tavolo tecnico è necessario e di altissima priorità, considerata l’ondata di furti e azioni criminali che, sempre di più, mettono a repentaglio l’incolumità e la sicurezza dei cittadini e le note difficoltà che le forze dell’ordine affrontano nel loro fondamentale e proficuo impegno giornaliero contro i fenomeni delittuosi. I lancianesi, però, hanno bisogno di risposte e azioni immediate.

Pubblicato in Politica

Pescara. FLORIAN METATEATRO Centro di Produzione Teatrale presenta Marco Fumo UN DUCA TRA I TASTI D’AVORIO: Duke Ellington e il pianoforte Sabato 27 maggio ore 21.00 - Florian Espace per TEATRO D'AUTORE e altri linguaggi / I concerti di Jam&s Jazz e... in collaborazione con Sotto la Tenda dell’Avanguardia Marco Fumo (pianoforte) Luca Bragalini (racconto con proiezioni) in collaborazione tra Associazione JAM&S, Florian Metateatro, Ristorante Bellavista, Espace promozione culturale Con questo importante concerto/spettacolo si conclude la programmazione Jazz della stagione 2016/2017 curata da JAM&S - Jazz Association Music & Soul.
Svogliate lezioni di pianoforte con una maestra vicina di casa: questo è il poco romantico principio della liaison tra il giovanissimo borghese Edward Kennedy Ellington (detto Duke per i suoi modi garbati) e il pianoforte. Siamo a Washington,nei primi anni del secolo scorso, in seno alla più grande comunità nera degli Stati Uniti (Harlem doveva ancora arrivare.) L’adolescenza raddrizza la rotta: Duke scopre il ragtime. Tra la prima e la seconda metà degli anni Dieci la testiera d’avorio inizia ad interessarlo davvero. Nel 1928 registra le sue prime composizioni dedicate allo strumento; mezzo secolo dopo sarebbe stato ancora impegnato a scrivere per pianoforte. A questa importante produzione in bianco e nero, eppure coloratissima, ci si è a torto poco dedicati; peccato, perché l’opus per pianoforte ospita gemme di stupefacente bellezza. Con il desiderio di mostrare al pubblico questo tesoro il pianista Marco Fumo, da diversi lustri uno degli interpreti più preparati e sensibili della letteratura pianistica afroamericana, ed il musicologo Luca Bragalini, esperto di Ellington a livello internazionale, hanno progettato questo percorso. Un viaggio con preziose musiche dal vivo, registrazioni rare, immagini, filmati e parole per far conoscere, in modo profondo ed al contempo accattivante, un pezzo della storia della musica del Novecento.
Appuntamento dunque al 27 Maggio prossimo presso il Florian Teatro a Pescara con la serata multimediale: “Un Duca tra i tasti di avorio: Duke Ellington e il pianoforte” Marco Fumo: pianoforte Luca Bragalini racconto con proiezioni Biglietti: intero € 15 ; ridotto € 10 (per i Soci Jam&s e Allievi ed Abbonati Florian). E' consigliata la prenotazione.


Informazioni:
Florian: 085 4224087-2406628 3939350933 www.florianteatro.com
JAM&S: 370 1316633 www.facebook.com/assojames


Marco Fumo è considerato uno dei migliori interpreti del repertorio pianistico Africano-Americano di cui si occupa da oltre trent'anni: Ragtime come punto di partenza e crocevia di vari stili e tendenze pianistiche realizzando così un repertorio che abbraccia circa un secolo di letteratura: dalle Danze Cubane di Saumell, Gottschalk e Cervantes sino a Gershwin e Duke Ellington, attraverso vari compositori di Ragtime e di Stride Piano quali Joplin, Scott, Lamb, Matthews, Morton, Waller, Johnson, Jackson, Smith e tanti altri. Ha tenuto concerti in tutte le più importanti città italiane, in molti paesi Europei e negli Stati Uniti, prendendo parte a prestigiose stagioni e festivals sia di musica classica che di musica jazz. Ha inciso per la RAI, la RSI, la Radio Vaticana e per le case discograche Pentaphon, Edi-Pan, Fonit-Cetra, Dynamic, Soul Note e OnClassical. Per quanto riguarda l'attività didattica, ha insegnato Pianoforte nei Conservatori di Matera, Bari, Pescara, Udine e Castelfranco Veneto, dove ha concluso un'importante esperienza, unica in Italia ed in Europa, di un Biennio sperimentale di specializzazione in Letteratura Pianistica Afro-Americana; per alcuni anni inoltre ha insegnato ai Civici Corsi di Jazz di Milano presso l'Accademia Internazionale delle Arti e tiene seminari e corsi in varie sedi.

Luca Bragalini è docente di Storia e Analisi del Jazz al Conservatorio de l’Aquila, collabora anche con i conservatori di musica de La Spezia, Brescia e
Trento. Ha rappresentato l’Italia in diversi convegni internazionali di musicologia (Chicago 2006, Londra 2012, Amsterdam 2014, etc.); nel 2015 è stato invitato come Professor Emerito al Reed College di Portland (Oregon) per un ciclo di conferenze rivolto ad allievi e docenti. Ha scoperto l’ultima opera sinfonica di Ellington di cui ha curato la world premiere recording, che verrà discussa nel suo libro di imminente pubblicazione «Dalla Scala ad Harlem. I sogni sinfonici di Duke Ellington» (EDT). La sua pubblicazione precedente «Storie poco standard» (EDT), in questi giorni in ristampa, è diventata un format radiofonico ed uno spettacolo teatrale. È un apprezzato divulgatore della storia del musical e della cultura musicale afroamericana ed è considerato uno dei maggiori esperti di Ellington a livello internazionale.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Ieri mattina, in vista della “Giornata alla Scoperta della storia familiare” che si svolgerà il prossimo 27 maggio, alle ore 10.00, presso il Museo Barbella di Chieti, è stato presentato in Comune il servizio di consultazione gratuita per la ricerca degli antenati. L’iniziativa, rivolta in particolare ai cittadini di Chieti e della sua provincia, è nata da una collaborazione fra Comune di Chieti, Archivio di Stato di Chieti e Fondazione “Family Search”, la più grande organizzazione mondiale che si occupa di genealogia, presente in 133 nazioni nel mondo con 4.745 centri di storia famigliare.

«Il progetto family search, nato in America nel 1894 con lo scopo di raccogliere documenti in tutto il mondo – ha spiegato la Consigliera Comunale Elisabetta Fusilli che ha curato anche la collaborazione fra gli Enti – è un importante strumento nelle mani di ogni cittadino che è alla ricerca delle proprie radici e della propria storia familiare. Su Chieti, città che ha visto nel secolo scorso anche migliaia di emigranti, in tal senso c’è molto da lavorare. Attraverso il format informatico messo a disposizione dalla fondazione sarà possibile rintracciare antenati emigrati anche negli Stati Uniti, in Brasile o Argentina. D’altronde a Ellis Island, luogo dove essi approdavano, esiste un registro dati che Family Search ha interamente digitalizzato ed indicizzato».

«Nel secolo scorso – ha evidenziato il responsabile “Centro Italia” dell’Associazione Family Search, Mauro Favilli – la fondazione ha microfilmato migliaia di documenti conservati negli Archivi di Stato, negli Archivi Comunali e nei registri parrocchiali. Grazie a questo lavoro attualmente siamo in possesso di miliardi di immagini poi trasformate in digitale e quindi immediatamente disponibili. Anche in Abruzzo sono state raccolte tantissime informazioni, ad esempio negli anni ’80 del 900 sono stati microfilmati i documenti degli Archivi di Stato delle province di Pescara, Chieti, Teramo e L’Aquila. I singoli contenuti, però, per diventare oggi facilmente consultabili necessitano di essere “indicizzati” ovvero devono essere trascritti in un database. Senza questo prezioso lavoro cercare un antenato richiederebbe ore e giorni passati a sfogliare immagini ed è per questo che cerchiamo dei volontari che anche poche ore al mese possano aiutarci ad estrarre i dati per indicizzarli».

«Chiunque intenda ricostruire il proprio albero genealogico – ha aggiunto la direttrice del Centro di Storia Familiare di Pescara e volontaria del Progetto Family Search, Isabella Persico – può contattarci al numero 392.5351503 e prendere un appuntamento presso il nostro archivio che ha sede in piazza Salvo D’Acquisto 19, a Pescara, presso la Chiesa di Gesù Cristo Dei Santi. In questi anni abbiamo offerto supporto gratuito a centinaia di cittadini facendo venire alla luce anche storie familiari dai risolti inimmaginabili. Grazie ai volontari presenti su Pescara in meno di due anni abbiamo indicizzato 150.000 atti di nascita, di matrimonio e di morte ricostruendo anche qualcosa della storia personale degli antenati: l’obiettivo è raggiungere lo stesso risultato anche su Chieti e provincia».

Pubblicato in Cronaca

Francavilla al Mare. Si terrà sabato prossimo, 27 maggio, l'inaugurazione del nuovo "Spazio Famiglia", il centro per la famiglia del Comune di Francavilla al Mare. Il taglio del nastro è previsto per le ore 18.
Ad annunciare l'evento, il vicesindaco ed assessore alle politiche sociali Francesca Buttari, che ha inteso rinnovare gli spazi del segretariato sociale rendendoli accoglienti, moderni, proprio a misura di famiglia.
Alla cerimonia interverranno oltre al vicesindaco, l'assessore alle politiche sociali della Regione Abruzzo, Marinella Sclocco, il vicepresidente del Consiglio Regionale, Lucrezio Paolini, il sindaco di Francavilla Antonio Luciani. Lo spazio famiglia si trova al paese alto, in via Sant'Elena.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Una città come Montesilvano, per la sua conformazione territoriale è particolarmente adatta alla mobilità sostenibile. A tal proposito abbiamo voluto attivare un progetto volto ad incentivare questa tipologia di mobilità ma anche a scoraggiare il crescente fenomeno dei furti delle biciclette, anche alla luce dei numerosi episodi che purtroppo hanno colpito la nostra città. Si tratta di “BiciSicura Montesilvano”, un sistema di identificazione delle bici per mezzo della punzonatura». A parlarne è il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno che spiega ancora: «Domenica 4 giugno, all’interno del Parco Le Vele, allestiremo per tutta la mattina il primo marking point mobile dove sarà possibile far punzonare la propria bicicletta, facendola così entrare nell’Anagrafe delle Bici, un’apposita banca dati».
In sostanza i possessori di una bici, anche non residenti a Montesilvano, potranno far punzonare gratuitamente la propria bici. La punzonatura può essere eseguita su ogni tipo e modello di bicicletta, fatta eccezione per quelle costruite con telaio in carbonio. Sul telaio di ogni bici, tramite strumento a micropercussione, sarà marcato il codice fiscale del proprietario, abbinandolo al numero di serie del mezzo. Sempre sul telaio sarà apposta una speciale etichetta adesiva con numero progressivo. Per ottenere la punzonatura della bici bisognerà presentarsi presso i marking point allestiti dal Comune di Montesilvano muniti di bicicletta, carta di identità e codice fiscale, e fotocopia di tali documenti. «Oltre al marking point mobile che allestiremo per la prima volta domenica 4 giugno, e che riproporremo in occasione di eventi e manifestazioni - dice ancora il primo cittadino - ne abbiamo previsto uno fisso presso lo Sportello del Cittadino a Palazzo di Città, che effettuerà il servizio tutti i mercoledì dalle 9 alle 13». I dati relativi a codice fiscale, numero di telaio, numero progressivo attribuito, nominativo del proprietario della bicicletta e fotografia del mezzo, confluiranno in una banca dati denominata “Anagrafe delle Bici” detenuta dal Comune di Montesilvano e a disposizione delle Forze dell’Ordine. La marcatura permetterà in maniera univoca la rintracciabilità delle bici, disincentivando i furti e il riciclaggio di bici rubate.
«Grazie a questo progetto – dice ancora Maragno - si amplia la gamma di servizi in favore della cittadinanza che abbiamo attivato per mezzo dello Sportello del Cittadino che sta diventando giorno dopo giorno sempre più punto di riferimento per i montesilvanesi».

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Con la delibera 56, lo scorso 20 marzo abbiamo determinato il valore al metro quadro che dovrà essere applicato per il calcolo dell’IMU sui terreni edificabili». Lo ricorda l’assessore al Bilancio Deborah Comardi.
La delibera trova applicazione dal 1 gennaio 2017 e si estende anche al quinquennio precedente nei confronti degli inadempienti al pagamento dell’imposta comunale sui lotti edificabili. Si tratta di un atto necessario per il calcolo dell’imposta comunale ICI/IMU sui terreni edificabili.
Per ciascuna sottozona nelle quali è suddiviso l’intero territorio comunale viene individuato un valore unitario di stima al metro quadro, in relazione agli indici territoriali e di edificabilità a seconda delle sottozone in cui è suddiviso il territorio.
«In questo modo l’Amministrazione Comunale intende verificare il corretto adempimento del pagamento dell’imposta comunale sui terreni edificabili - dice ancora la Comardi -. Stiamo integrando le tabelle, già presenti sul sito, necessarie al calcolo dell’IMU, il cui acconto va versato entro il 16 giugno, con i valori relativi alle zone di riferimento». Nel frattempo i contribuenti possono rivolgersi agli uffici urbanistica il martedì dalle 9:30 alle 12:30 e il giovedì dalle 15:30 alle 17:30 o possono contattare telefonicamente tutte le mattine, dalle 9:30 alle 12:30 i numeri: 0854481262; 0854481241.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 6

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione