Articoli filtrati per data: Venerdì, 05 Gennaio 2018
Venerdì, 05 Gennaio 2018 00:00

Tombesi, il nuovo anno inizia da Campobasso

Ortona. Dopo due settimane di sosta, la Tombesi è pronta a tornare in campo per difendere in campionato i quattro punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Il CLN Cus Molise è avversario ormai noto, seppur parzialmente cambiato dopo gli ultimi movimenti di mercato: battuti sia in campionato che in Coppa della Divisione con un doppio 2-1, i molisani hanno però dato sempre del filo da torcere ai gialloverdi e tutto lascia presagire che anche domani sarà una gara assai ostica. Tra i più positivi dell’ultima sfida del 2017, quella contro il Sagittario Pratola in Coppa Italia, Renan Pizzo è ora pronto a recitare un ruolo da autentico protagonista nel nuovo anno:

“Sì, contro il Sagittario ho giocato la mia miglior partita da quando sono arrivata alla Tombesi, ma punto a fare ancora meglio e so che posso dare di più. Mi serviva un po’ di tempo per riprendere il ritmo partita e anche per conoscere i miei nuovi compagni, ma ora mi sento meglio fisicamente e ho ritrovato lo spunto per saltare l’uomo in partita. In squadra mi trovo molto bene, ho trovato dei bravissimi ragazzi, tutti, che sono anche ottimi giocatori di calcio a 5. E avere un clima positivo è importante, perché ti dà ancora più voglia di venirti ad allenare e di dare il 100% in partita. A Campobasso sarà una partita difficilissima, ma siamo tutti pronti a dare battaglia. Io personalmente non conosco i nostri avversari, perché non ero ancora arrivato quando la Tombesi ci ha giocato contro, ma so che sono un’ottima squadra, uscita rafforzata dal mercato. Sono pronto a scendere in campo e a giocare anche tutti e quaranta i minuti, se occorre. Sono un tipo al quale non piace perdere nemmeno in allenamento, figuriamoci in partita: darò tutto quello che ho per questa maglia, a Campobasso e per tutta questa seconda parte di stagione”.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 05 Gennaio 2018 00:00

Coged, il nuovo anno inizia contro Ponticelli

Chieti. Nuovo anno e nuove sfide per la CO.GE.D. Pallavolo Teatina, impegnata davanti al proprio pubblico contro la penultima forza del campionato. Il Molinari Ponticelli ha infatti raccolto sinora sei punti in classifica, frutto di due sole vittorie (di cui una al tie-break) e di un altro punto, conquistato al quinto set contro Minturno, nell’ultima sfida del 2017. Neanche le neroverdi arrivano tuttavia da un gran periodo: tre sconfitte consecutive (di cui due derby), anche se ad Orsogna si sono visti netti segnali di miglioramento, con la squadra capace di rialzarsi dal 2-0 e di sfiorare l’impresa nel quinto set. Pronta come sempre a guidare le compagne in campo, Marta Negroni ha le idee chiare su cosa serva alla squadra per la partita di domani e per il prosieguo del torneo:

“In nessuna gara bisogna commettere l’errore di sottovalutare l’avversario, e di certo non possiamo permettercelo adesso. Mi aspetto e spero una gara grintosa da parte nostra, dal primo fino all’ultimo secondo. Ad Orsogna finalmente si è visto qualcosa, abbiamo quasi ribaltato una gara, un derby, non facile. Questo dovrebbe farci capire quanti punti abbiamo lasciato per strada durante il campionato, perché a mio avviso i punti non li abbiamo persi tanto per problemi tecnici, quanto per limiti caratteriali. I problemi principali della squadra sono, non a caso, la continuità di rendimento e la capacità di mettere a terra i punti decisivi. Io personalmente ho iniziato male la stagione, con uno strappo al quadricipite che aveva abbassato notevolmente anche l’umore della squadra, ma adesso sto molto meglio. Il mio campionato non può ancora essere giudicato finché non sarà finito, anche perché penso che, prendendo più consapevolezza in noi stesse e nei nostri mezzi, potremo fare un girone di ritorno di gran lunga migliore e non concedere più tutti questi regali ai nostri avversari. Mi auguro che si riescano ad aggiustare le piccole cose che ci portiamo dietro da settembre, per fare un girone di ritorno al top! A livello personale, spero sempre di poter dare di più alla mia squadra, soprattutto nei momenti di difficoltà quando c’è bisogno di una guida. Ecco, questo vorrei augurarmi. Di sicuro non sarà facile, ma sarà una crescita caratteriale e personale, anche perché, come mi piace ripetermi: «Non chiederti cosa possono fare i tuoi compagni di squadra per te. Chiediti cosa puoi fare tu per i tuoi compagni”.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 05 Gennaio 2018 00:00

Joseph Anthony Zawko in maglia neroverde

Chieti. L’anno nuovo porta in dote al Chieti F.C. la firma dell’attaccante australiano con passaporto greco Joseph Anthony Zawko, classe 1997.
Zawko, svincolato, arriva a Chieti dopo l’esperienza di Giulianova alla corte di Attilio Piccioni. Con i giallorossi non ha trovato molto spazio chiuso da Di Paolo e Tozzi Borsoi, ma ha disputato diversi spezzoni di partite.
Alto 1.90 per 82 kg,Zawko è una punta centrale dotata di buona tecnica e sicuramente ha ampi margini di miglioramento. Il tecnico UmbertoMarinonei giorni scorsi l’ha visionato durante gli allenamenti e ha dato il suo benestare al tesseramento del giocatore australiano.
La carriera del giovane calciatore in Italia inizia nel 2015/16 con la Berretti dell’Aquila calcio. Nel 2016/17va al San Gregorio (Aq) in Promozione dove in 16 presenze realizza 10 gol. Il Giulianova, nello scontro perso in campionato proprio con il San Gregorio, lo vide mettersi in mostra e decise di tesserarlo per la stagione corrente.
Queste le prime parole del centravanti neroverde:
“sono contento per essere arrivato a Chieti – esordisce Zawko - Ringrazio i miei compagni di squadra per l’accoglienza e il mister. Mi piace giocare per la squadra e soprattutto il mio obiettivo è di continuare a crescere come atleta e dare il mio contributo quando sarò chiamato in causa”.
Il suo procuratore, Angelo Picca, tiene a precisare:
“voglio ringraziare la società del Giulianova per aver concesso lo svincolo al mio assistito. Sono rimasto impressionato dall’organizzazione tecnica e societaria del Chieti F.C. In queste categorie è raro trovare un bellissimo ambiente composto da brave persone come il Presidente Trevisan a cui auguro la vittoria del campionato e tanti successi alla guida del Chieti”.

Pubblicato in Sport

Chieti. Rossana Perna è una delle belle sorprese dell’ottimo cammino del Chieti Calcio Femminile in questa stagione che si avvia alla fine del girone di andata.

Giovanissima (classe 1999) sta dando un apporto importantissimo alla squadra neroverde. Prima della pausa per le vacanze natalizie, il Chieti Calcio Femminile ha compiuto un’autentica impresa andando ad espugnare il campo della capolista Roma (fino a quel momento dieci vittorie su dieci partite disputate per le giallorosse). Un 3-0 convincente non solo nel risultato, ma soprattutto nella prestazione.

Rossana Perna torna con il pensiero a quella straordinaria giornata: “Sinceramente non mi sarei aspettata un risultato del genere, ma sono entrata in campo come le mie compagne di squadra con la giusta grinta perché volevamo fare risultato a tutti i costi: la Roma per noi è sempre un avversario particolare. Sono felicissima di come è andata la partita e spero che possiamo continuare a fare buone prestazioni e risultati importanti”.

La rosa del Chieti è molto rinnovata rispetto alla scorsa stagione, ma le neroverdi stanno convincendo anche i più scettici a suon di risultati: dopo la prima giornata nella quale è arrivata la sconfitta in casa contro il Latina, non hanno più perso.

“Siamo una squadra molto giovane e forse nessuno si sarebbe aspettato questi risultati da noi a questo punto della stagione – sottolinea con un pizzico di orgoglio Rossana Perna - Con questo abbiamo dimostrato che quando c’è voglia di fare tutto è possibile. Il gruppo è molto coeso: tutte insieme ci diamo la forza per fare sempre meglio. Si vive un clima di fiducia e positività anche negli allenamenti e fuori dal campo”.

Domenica all’Angelini arriva la Roma Decimoquarto che è a pari punti in classifica con le neroverdi. Presto per parlare di spareggio per un possibile secondo o terzo posto, ma allo stesso tempo sarebbe inutile nascondere l’importanza della posta in palio.

“Non conosco bene le nostre prossime avversarie - precisa Rossana Perna - che stanno avendo ottimi risultati viaggiano a 21 punti in classifica come noi. Credo dunque che la Roma Decimoquarto sia una squadra forte e preparata, ma lo siamo anche noi. Abbiamo messo insieme una scia di risultati positiva molto buona: non perdiamo dalla prima giornata, dunque potremmo quasi dire che sarà obbligatorio vincere domenica per non lasciare punti per strada. Una vittoria farebbe bene al morale perché potrebbe dare un buon aiuto psicologico a tutte noi per poi affrontare il girone di ritorno. Ci siamo allenate anche subito dopo Natale preparandoci al meglio sia fisicamente che tatticamente, ma anche mentalmente perché dobbiamo continuare ad inseguire i nostri obiettivi e puntare a fare bene in tutte le prossime partite”.

Domenica sarà un match importante per la rincorsa al secondo o terzo posto. Questo obiettivo è alla nostra portata: il campionato è ancora lungo, c’è tutto il girone di ritorno da disputare. Penso che il Chieti stia crescendo sempre di più: possiamo farcela anche se abbiamo avuto qualche momento di difficoltà commettendo degli errori e avendo alcune incertezze finora. Avremmo forse potuto conquistare qualche punto in più pur avendo giocato su campi difficili. Nel girone di ritorno molte delle squadre più forti dovranno comunque venire a giocare a Chieti dunque potremo sfruttare il fattore campo”.

Rossana Perna conclude parlando del suo cammino personale in questa stagione: “Personalmente sono soddisfatta di quanto ho potuto fare finora, spero che con il tempo io possa dare sempre di più. Punto a crescere giorno per giorno con grande umiltà e voglia di fare sempre meglio per me stessa e la squadra”.

Pubblicato in Sport

Pescara. La prima gara del nuovo anno è in trasferta per il Pescara targato Mario Patriarca, reduce da tre risultati utili di fila. Dopo la brillante vittoria per 8-5 contro laFeldi Eboli che ha chiuso il 2017 in data 23 dicembre, la squadra biancazzurra è attesa nella tana della Came Dosson per il debutto agonistico nel 2018.
Contro il team rivelazione della prima parte del campionato, mister Patriarca potrà contare sullo spagnolo Yeray: finalmente sbloccata la situazione burocratica, il nuovo acquisto è regolarmente tesserato e può dunque debuttare. Mancherà Mati Rosa, causa squalifica: l’argentino tornerà a disposizione per il successivo match, quello interno contro la Lazio, quando il PalaRigopiano riaprirà le porte ai propri tifosi. Il n.14, intanto, è in lizza per gli UMBRO Futsal Awards, i prestigiosi riconoscimenti dell'autorevole Planet Futsal, giunti alla diciottesima edizione. Il gioiellino del Pescara è tra i 10 migliori giovani del 2017 che si contenderanno il premio tra le stelle nascenti del calcio a 5 mondiale.
La gara di domani (calcio di inizio alle ore 18:30) sarà diretta dai signori Vincenzo Sgueglia di Civitavecchia e Simone Micciulla di Roma 2 (al crono il sig. Walter Suelotto di Bassano del Grappa).

Pubblicato in Sport
Venerdì, 05 Gennaio 2018 00:00

Sieco, la rincorsa alla salvezza parte da Roma

Ortona. Non sarà di certo una passeggiata quella di domenica alle 20.30 per la SIECO, che affronterà in trasferta il Club Italia CRAI Roma. I campioncini, selezionati dai vivai di tutta Italia e guidati da Monica Cresta, occupano il penultimo posto in classifica, ancora in corsa per evitare la famigerata “zona rossa” composta dalle ultime quattro in classifica.

Ma a sole tre giornate dal termine della Regular Season, anche gli ortonesi non sono matematicamente al sicuro. Sempre settimi con 23 punti, i ragazzi di Mr. Lanci, hanno però esaurito il bonus di punti che li separava dalle inseguitrici. Mondovì (20 punti), Lagonegro (18 punti) e lo stesso CLUB Italia (16 punti) si sono fatti pericolosamente vicini nei retrovisori e fare risultato contro una delle inseguitrici darebbe all’ambiente una bella boccata d’ossigeno. All’andata gli impavidi dominarono letteralmente i primi due set per poi subire la prepotente rimonta degli ospiti che però sono riusciti a strappare soltanto un punto ai padroni di casa. 3-2 per Ortona il risultato finale. Gennaio sarà dunque un mese importantissimo per la SIECO. Dopo il Club Italia, i bianco-azzurri affronteranno in casa il Bolzano, attualmente ultima della classe ma capace di battere proprio gli abruzzesi nella gara di andata addirittura per 3-1. Nell’ultima giornata ci sarà la trasferta a Brescia.

Mr. Nunzio Lanci: «Esaminando il cammino delle nostre inseguitrici, il Club Italia CRAI Roma, dopo di noi, affronterà in casa Gioia Del Colle ed in trasferta Tuscania. Lagonegro se la vedrà invece domenica in trasferta contro Brescia poi Cantù e per finire la regular season contro Gioia Del Colle. Neanche loro avranno dunque vita facile, tra scontri al vertice e scontri diretti, ma noi dobbiamo contare solo sulle nostre forze e provare a vincere almeno due delle ultime tre gare».

A dirigere l’incontro saranno i signori Marotta Michele (FI) e Giorgianni Giovanni (ME).

Queste le altre gare valide per la nona giornata di ritorno nel Girone Blu:

Domenica 7 Gennaio, Ore 16.00:

Pool Libertas Cantù – VBC Mondovì
Centrale Del Latte McDonald’s Brescia – Geosat Geovertical Lagonegro
Caloni Agnelli Bergamo – PAG Taviano

Domenica 7 Gennaio, Ore 19.30:
Mosca Bruno Bolzano – Monini Spoleto
Gioiella Micromilk Gioia Del Colle – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania

Pubblicato in Sport

Pescara. "È un’opportunità enorme per l’occupazione giovanile e le imprese quella dell'apprendistato di III livello che, per la programmazione POR FSE 2014-2020 è sostenuto dalla Regione Abruzzo con uno stanziamento di 1.950.000 euro". Lo ha fatto sapere questa mattina l'assessore regionale di Liberi e Uguali, Marinella Sclocco, in un post di Facebook.

"Imparare lavorando e lavorare imparando è il binomio di un futuro migliore - spiega l'assessore - che è possibile solo grazie alla crescita della conoscenza e all'integrazione tra ambienti formativi e mondo del lavoro, condizione essenziale per far combaciare la preparazione e le competenze con le esigenze del mercato del lavoro".

"In Abruzzo - continua la Sclocco - il sistema ITS e i Poli Tecnico Professionali stanno producendo risultati ottimi in questo senso. Tra gli altri, l'ITS MODA si è dimostrato all'avanguardia, permettendo ad una delle sue allieve di risultare tra le prime in Abruzzo ad essere assunta con un contratto di questo tipo".

"A tutti gli imprenditori - conclude l'assessore di Liberi e Uguali - chiedo di informarsi e di coordinarsi con gli ITS per far sì che questo lavoro continui a creare circoli virtuosi e realizzi i desideri e le aspirazioni dei nostri ragazzi, contribuendo al contempo alla crescita economica della nostra regione".

Pubblicato in Politica

Cori. La Direzione Regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo - Area Difesa del Suolo e Consorzi di Irrigazione - ha inserito nella graduatoria definitiva dei progetti finanziabili e attinenti al dissesto gravitativo anche quello presentato dal Comune di Cori (LT), che punta a mitigare il pericolo di frane del versante sottostante via delle Rimesse e via Ninfina, al quale è stato accordato uno stanziamento di 4 milioni e mezzo di euro nell’ambito del programma POR-FESR 2014-2020.

La comunicazione ufficiale dalla Pisana è arrivata in questi giorni. “La Regione Lazio ha riconosciuto la fattibilità delle nostre idee per il paese – spiegano il Sindaco di Cori Mauro De Lillis e l’Assessore ai Lavori Pubblici Ennio Afilani – in questo caso usufruiremo di risorse importanti da investire in un settore chiave come il contrasto al dissesto idrogeologico, compiendo un altro passo verso la realizzazione di interventi fondamentali per la sicurezza del nostro territorio”.

Le criticità geologiche e geomorfologiche della zona a valle soprastante una delle sponde del Fosso della Catena rendono necessario il consolidamento dell’intera area, ma anche e soprattutto la bonifica dei movimenti franosi diffusi che la rendono particolarmente sensibile, perché pronti a riattivarsi nelle situazioni di intensa piovosità. Seguirà un’operazione di recupero ambientale e rinverdimento con essenze vegetali autoctone.

La progettualità elaborata dall’Ufficio tecnico comunale su indirizzo dell’Assessorato ai Lavori Pubblici dell’ente lepino ha come obiettivo quello di offrire le migliori garanzie di incolumità, prevenzione e difesa attiva e passiva dai rischi legati all’instabilità del suolo, mediante palizzate e ancoraggi, tecniche ed opere di ingegneria naturalistica in grado di contenere gli smottamenti del terreno; captare, drenare e convogliare adeguatamente le acque meteoriche.

Pubblicato in Politica

Lanciano. A seguito delle lamentele dei residenti, CasaPound Italia interviene sulle condizioni di totale abbandono in cui versa la contrada di Villa Stanazzo.

"Illuminazione scarsa o inesistente, manto stradale danneggiato e privo di segnaletica e dossi artificiali per contrastare un traffico degno di un autodromo” queste le parole di Marco Pasquini, responsabile cittadino del movimento - " Perché la situazione cambiasse non è bastata neanche una petizione per l'implemento della pubblica illuminazione, firmata e sottoscritta dai residenti, alla quale l'amministrazione comunale non ha neanche prestato attenzione”.

"Ricordiamo, tra l'altro, la presenza del carcere di massima sicurezza che nei giorni dedicati alle visite contribuisce all'aumento del numero di veicoli che circolano nella zona. Il rischio di incidenti è altissimo data l'alta velocità, neanche minimamente contrastata da dossi artificiali o sistemi di rilevamento. A completare lo scenario sempre gli stessi cittadini hanno più volte segnalato come non ci sia neanche una minima presenza delle forze dell'ordine".

"Dopo tutte le promesse fatte e dopo quasi 7 anni dell' amministrazione Pupillo, - conclude Pasquini - la situazione nelle contrade è rimasta invariata e anzi peggiorata, e Villa Stanazzo ne è la prova tangibile. È ormai chiaro che il nostro sindaco è maggiormente interessato a grandi opere pubbliche inutili, dimenticandosi dei propri cittadini e della manutenzione dell'intera città. Per questi motivi chiediamo una soluzione concreta mediante un progetto di ristrutturazione, per questa contrada e per tutte le altre del territorio."

Pubblicato in Politica

Chieti. "Quando anche in una realtà come quella teatina si arriva a tanto,vuol dire che il limite è stato superato come ne è un esempio il prossimo presepe vivente organizzato a Chieti, dove la natività sarà rappresentata da una Madonna di colore e un Gesù Bambino femmina", queste le dure parole di Arianna Spinelli responsabile di Forza Nuova Chieti.

"Escludiamo subito implicazioni razziali o sessiste - prosegue Arianna Spinelli - ma non si comprende apparentemente il fine di questa scelta, sia del comune sia per il silenzio del vescovo teatino Forte.

Per noi lo scopo di tutto questo è palese, sia per la qualità della politica locale,sia per la complicità clericale, le elezioni sono sempre più vicine e certi mezzucci fanno guadagnare sempre qualche voto.

Sappiamo bene che ogni popolo rappresenta la Natività in base al connubio tra fede e antiche tradizioni, continua Spinelli, e che Gesù cambia connotazioni a seconda di dove viene rappresentato, ma ci domandiamo in quale paese islamico troverebbe posto una scelta di tal genere? Un Maometto bianco e pure femmina?

Complimenti al sindaco di Chieti per aver avallato questa trovata propagandistica e blasfema ed un grazie al Vescovo per il suo grave silenzio su questo gravissimo episodio. Coerenza ed onestà intellettuale possono aspettare ,fanno parte del passato."

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione