Articoli filtrati per data: Lunedì, 08 Ottobre 2018
Lunedì, 08 Ottobre 2018 00:00

Sindacati: "Arap un Ente allo sbando!"

Pescara. "L’ARAP, l’Azienda Regionale Attività Produttive della Regione Abruzzo, ancora non intravede un vero processo di riorganizzazione attraverso la valorizzazione del personale.
Le OO.SS., alla fine di settembre, hanno denunciato le forti carenze di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nelle sedi operative dell’Arap chiedendo agli Organismi di competenza di disporre dedicate verifiche per l’accertamento della sussistenza delle misure necessarie per assicurare la tutela della sicurezza sui posti di lavoro, nonché finalizzate all’accertamento del rispetto degli obblighi legali previsti dalla legislazione di riferimento, da parte dei Dirigenti e del Datore di lavoro.
A due anni dall’aggiornamento del piano industriale dell’ARAP la situazione economica finanziaria non risulta risanata e i rapporti con i gestori del servizio idrico integrato (CAM, SACA e SASI) continuano a produrre notevoli perdite peggiorando l’equilibrio finanziario nonché l’obiettivo prioritario del piano industriale.
L’accordo sottoscritto, tra i sindacati e il presidente dell’Arpa, che ha richiesto enormi sacrifici ai lavoratori e che avrebbe dovuto essere propedeutico ad un bilancio di esercizio non ha prodotto i suoi effetti perché a fronte di un collocamento forzoso dei dipendenti dell’Ente si è ricorsi a professionalità e competenze tecniche esterne aggravando ulteriormente la situazione debitoria senza produrre una razionalizzazione e una valorizzazione delle risorse umane.
Il processo di riorganizzazione dell’Arap è fermo o meglio ha subito dei percorsi incerti e i lavoratori a tutt’oggi non percepiscono regolarmente le retribuzioni, creando disparità di trattamenti con i dipendenti dell’Arap servizi, società in house providing dell’Arap.
L’incertezza organizzativa e la frammentazione di competenze tra Arap e Arap Servizi genera disservizi e notevoli perdite d’immagine e capacità produttive dell’azienda aggravando così la situazione finanziaria.
I sindacati, come più volte hanno richiesto, vogliono una maggiore trasparenza, un’informazione e l’apertura di un tavolo di confronto che sciolga definitivamente i nodi strutturali, economici ed organizzativi, che impediscono il decollo dell’Agenzia regionale per le attività produttive". Si legge così in una nota di Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fpl.

Pubblicato in Cronaca

L’Aquila. Riaperto al pubblico con una affollata e partecipata cerimonia tenuta il 29 settembre 2018palazzo Pica Alfieri, restaurato dopo i gravi danni riportati per il terremoto del 2009.Restituito alla sua originale dignità, questopalazzocaratterizzauna piazza del centro storico della città. La storia di questo palazzo, dalle lontane origini medievali ad oggi, è riportata in fondo al catalogo della mostra.
Purtroppo privo di arredi il palazzo, ma non vuoto del tutto. Meglio, per ora arricchito nelle sue solide mura dall’esposizione al pubblico di 250 quadri,un’antologia dell’opera dello straordinario artista aquilano Vincenzo Bonanni, un artista che opera a tempo pieno.
La mostra antologica si svolge in capitoli, o percorsi collocati nei tre piani del palazzo. Il primo percorso è situato al piano nobile, con la produzione più recente dell’artista: Anamnesi,percorsi di conoscenza nello scorrere del tempo,Kyrie Eleison, per la città distrutta dal sisma, Solitudini/Loneliness, Keep moving, uno studio del corpo in movimento. Al primo piano è collocata una produzione già esposta al pubblico online, i Warholisms, in cui utilizza il linguaggio efficacissimo di Andy Warhol per mostrare aspetti salienti di scottanti problematiche italiane. Al piano terra la prima produzione, Rebel Rebel,una personalissima interpretazione in immagini della cultura americana della West Coast introdotta in Italia da Fernanda Pivano, per la prima volta in mostra a Roma dieci anni fa, e Strambó, lavori dedicati a Patty Pravo, più collage e disegni.
Indispensabili per la comprensione dei contenuti i testi scritti all’inizio di ogni capitolo dell’antologia. Sebbene il linguaggio usato sia spesso complesso, questi testioffrono al pubblico una efficace chiave di lettura e comprensione di ciò che si sta vedendo. Da leggere con attenzione.
Arduo descrivere il linguaggio pittorico di Vincenzo Bonanni, vano ed inutile cercare di penetrare il segreto della sua creatività visionaria. Laureatosi in Sociologia a Roma, non ha mai frequentato scuole d’arte. Si è creato un linguaggio personalissimo fatto di un registroastratto e uno figurativo con cui crea immagini apparentemente frammentate che trovano la loro unità nel colore e nelle linee.Le immagini di V. Bonanni sono in genere costruite con tecnica mista su compensato,ed anche su tela, cartone, legno, carta. Bellissima la installazione luminosa per New Orleans. Emerge la figura umana da un caos ordinatissimo nei particolari e nelle forme,colpiscono l’attenzione i colori sparsi a pennellate ora delicate e sottili, ora larghe e spesse, ora lasciati scorrere ed anche sgocciolare in apparente libertà. Non solo colori, anche materiali solidi come carta, stracci e chissà che altro concorrono a costruire l’universo colto e ispirato di questo artista aquilano.
In un capitolo dell’antologia, Keep Moving, quello della sua produzione più recente riguardante la figura umana in movimento,le immagini sono in bianco e nero.Si notaqualche sottile pennellata di rosso nei movimenti delle dita di una mano. Particolarmente significativo l’urlo di un uomo afferrato in gola da una mano. Tutte queste immagini emergono da un fondo nero. Da un fondo bianco, invece, emergono file di persone che, partendo da lati opposti, scorrono a confluireversoun centro, punta di un triangolo che sembra avanzare verso chi guarda come un fiume, un’onda che viene da lontano, inarrestabile. “La Mattanza”.
Da notare, infine, le citazioni letterarie, significative parti integranti delle immagini. Elencati in fondo al catalogo, riporto i nomi degli autori citati con maggiore frequenza: P.P. Pasolini, Andy Warhol, Alda Merini, Rainer Maria Rilke, Arthur Rimbaud, Oriana Fallaci, Charles Bukowski, Cesare Pavese.
Lascio ai critici professionisti il compito di collocare l’opera di Vincenzo Bonanni nel vasto panorama dell’arte contemporanea italiana e oltre. Ma da aquilana penso ad un’altra collocazione, quella concreta delle opere non ancora appartenenti a collezioni private.Spesso di grandi dimensioni, richiedono ampi spazi e tanta luce. Dove, a L’Aquila? Prima che volino verso gallerie, collezioni o musei lontani, sarebbe il caso che qualche aquilano pensi dove collocarle, conservarle e tutelarle per arricchire della loro grande bellezza la città che sta rinascendo.

Pubblicato in Cultura e eventi

San Salvo. L’assessore ai Lavori pubblici Maria Travaglini, in considerazione delle diverse sollecitazioni ricevute per avere informazioni sullo stato dell’arte della pista ciclabile, che collegherà la città alla marina di San Salvo, comunica quanto segue.
“La pista ciclabile San Salvo Marina-rotonda degli alpini, il cui completamento è previsto entro il prossimo mese, sarà un’indiscutibile risorsa a disposizione di quanti amano la bicicletta e la mobilità sostenibile. Gli interventi del secondo lotto, seppur in stato avanzato di completamento, non sono stati ancora terminati, da qui la presenza di ostacoli per segnalare e impedirne l’uso per evidenti ragioni di sicurezza”.
L’assessore Travaglini aggiunge inoltre che la pista, nel tratto compreso da via Grasceta all’innesto con la zona industriale, non è stato collaudato anche se l’illuminazione è stata già attivata su tutto il percorso.
“Per l’attraversamento pedonale sulla Statale 16 siamo in attesa del collaudo che ci consentirà, con la posa delle strisce zebrate, la messa in sicurezza di quel tratto per collegare la pista dalla città alla marina. Mi preme ricordare che comunque il primo lotto è percorribile mentre dalla fine del ponte sulla linea ferroviaria all’Adriatica non è ancora utilizzabile per il suddetto motivo”.
Infine l’assessore ai Lavori Pubblici interviene sulla questione del taglio degli alberi per precisare che è stato reso necessario per mettere in sicurezza il tracciato del secondo lotto.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Ci sono voluti ben 4 anni di lavoro per realizzarlo, ma il risultato è davvero stupefacente. Ne è rimasto favorevolmente colpito lo stesso Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, che ieri ha preso parte a Montesilvano, all’inaugurazione della nuova tettoia ‘La Piccola’, ricostruita a distanza di 75 anni dalla sua distruzione, avvenuta in seguito ad un bombardamento delle forze alleate nel 1943 e che andrà ora ad arricchire il Museo del Treno, nella stazione di Montesilvano. E proprio nel Museo, troverà posto il plastico, “La ferrovia della Costa dei Trabocchi”, realizzato dall’Ing. Antonello Lato e dall’Ing. Carlo Borra, che rappresenta “un unicum nel suo genere – come afferma il Sindaco Di Giuseppantonio -. L’opera, infatti, è stata allestita per la prima volta in Italia in un vagone postale delle ferrovie risalente al 1952, e riproduce in scala la stazione di Fossacesia e com’era la nostra Costa negli anni 1970-80. In esso sono presenti i trabocchi, il vecchio tracciato ferroviario della linea Adriatica, com’era la Strada Statale 16 e altri particolari di quel periodo. Una ricostruzione fedele, importante soprattutto per i giovani, che avranno modo di scoprire com’erano i luoghi in cui oggi vivono ma anche i progressi che nel frattempo sono stati fatti per conservare il loro territorio”. Il plastico è ora parte integrante delle testimonianze custodite nello spazio espositivo di Montesilvano, e potrà essere ammirato dagli appassionati e dalle scolaresche, che in numero sempre crescente, lo visitano. Aperto al pubblico nel 2002, il Museo è infatti divenuto un punto di riferimento culturale e storico per l’Abruzzo e ha suscitato l’interesse di ferromodellisti e di molti visitatori. “La scelta di riprodurre in scala Fossacesia e quello che un tempo era il suo scalo ferroviario non è stato casuale: è un riconoscimento all’impegno che da anni mettiamo per la nostra Costa – ha aggiunto il Sindaco Di Giuseppantonio – e che ci viene riconosciuto da più parti. Non posso che ringraziare per questo gli autori, l’Ing. Antonello Lato e l’Ing. Carlo Borra. Il loro lavoro è stato minuzioso, preciso, frutto anche di una ricerca negli archivi delle Ferrovie dello Stato per studiare le foto dell’epoca. Per il loro impegno l’Amministrazione Comunale li ha voluti premiare con due targhe nelle quali è stata sottolineata ‘l’ammirazione e la gratitudine per la magnifica ed assolutamente realistica riproduzione’. Ieri è stata anche l’occasione per ribadire che il nostro impegno per lo sviluppo della Costa dei Trabocchi, prosegue – ha annunciato Di Giuseppantonio – Proseguiamo a portare avanti il progetto per il recupero delle ex stazioni presenti sull’ex tracciato dell’Adriatica, da destinare a luoghi espositivi per i prodotti agroalimentari del territorio e delle zone interne”. La cerimonia di ieri, durante la quale è stata inaugurata la nuova tettoia ‘La Piccola’ e coordinata da Renzo Gallerati, responsabile relazioni esterne Acaf, Associazione Culturale Amatori Ferrovie, hanno partecipato, il Sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, Paola Damiani e Nicola Mattoscio della Fondazione PescarAbruzzo, che ha finanziato la realizzazione della tettoia, Antonio Schiavone e Antonella Lato di ACAF, Luigi Cantamessa della Fondazione FS Italiane, Luciano Monticelli per la Regione Abruzzo.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 08 Ottobre 2018 00:00

Oceans pt.2, nuovo videoclip dei Pure

“Oceans pt.2” è il nuovo singolo accompagnato da videoclip dei Pure ed estratto dal recente “Atlas”, il terzo lavoro discografico della band, un Concept Album che racconta di un viaggio interstellare intrapreso da quattro astronauti alla ricerca delle proprie origini. I Pure sono un'alternative rock band nata nel 2009 che fa del proprio stile una personale commistione di post rock ed influenze elettroniche ispirate alle sonorità degli anni Ottanta. Oltre la produzione discografica, la band ha all'attivo una considerevole esperienza live che negli anni l'ha portata a condividere il palco con diverse importanti realtà della scena indipendente italiana.
Il nuovo Atlas è un album introspettivo con cui la band porta l’ascoltatore in una dimensione sonora ricca di atmosfere sognanti e a tratti impetuose che evocano pienamente lo spettacolo dello spazio profondo.

Ecco il link ad “Oceans pt.2”

https://www.youtube.com/watch?v=7_L2pdvaUlk 


Per maggiori informazioni

www.volcanopromotion.com 

www.facebook.com/volcanopromotion 

www.pureofficial.com

https://www.facebook.com/pureworld.official/?ref=br_rs 

Pubblicato in Cultura e eventi
Lunedì, 08 Ottobre 2018 00:00

Delegazione ucraina a Città Sant’Angelo

Città Sant’Angelo. Domani a partire dalle ore 9.30 del mattino il centro storico di Città Sant’Angelo ospiterà una delegazione di imprenditori e rappresentanti di alcune associazioni di categoria provenienti dall’Ucraina. La cospicua delegazione sarà guidata dal Presidente della Camera di Commercio ed Industria Nazionale di Kiev Dott. Zasulsky, dal Direttore Generale Rappresentante per l'Italia del desk Camera di Commercio di Kiev Dott.ssa Vasile e dal Dottor Paolo Di Lullo, Presidente Oonorario dell’associazione CIBFEA (Camera Italia per i Balcani e Paesi della Federazione Euroasiatica).
La visita avrà come obiettivo quello di far conoscere e valorizzare non solo il meraviglioso territorio di Città Sant’Angelo, ma anche e soprattutto quello di divulgarne le eccellenze promuovendo le occasioni di business e la cooperazione tra le imprese del nostro territorio e quelle ucraine. “E’ un’occasione importante per tutto il nostro territorio – dichiara il Sindaco Gabriele Florindi – si tratta di un’ottima strategia di marketing territoriale, grazie alla quale sarà possibile non solo promuovere le bellezze e le bontà di Città Sant’Angelo, cosa che stiamo facendo da tempo, ma anche riuscire a tessere le fila di rapporti commerciali duraturi e fruttuosi con imprenditori ucraini di altissimo livello, delegati di rilevanti società per azioni, che possono rappresentare una occasione d’oro per il nostro tessuto imprenditoriale”.
L’occasione nasce nell’ambito del workshop gratuito, promosso e organizzato dalla CIBFEA che si svolgerà il giorno 10 ottobre presso l’Hotel Promenade di Montesilvano nel corso del quale le aziende potranno incontrarsi direttamente in uno scambio one to one, supportato da interpreti di lingua russa che verranno messi gratuitamente a disposizione dei partecipanti.
Le aziende angolane che hanno deciso di cogliere questa grande opportunità sono: La Mugnaia, Costantini vini e Azienda Agricola Verde Abruzzo.

Pubblicato in Economia

Montesilvano. Attività ricreative e di studio, doposcuola. Sono destinati a compiti educativi e formativi i locali all’interno delle scuole di Montesilvano che il Comune mette a disposizione di soggetti privati o associazioni. Entro il 22 ottobre è attivo un bando volto proprio all’assegnazione dei locali scolastici per l’anno 2018/2019.

La messa a disposizione degli edifici, in orario extra scolastico, verrà formalizzata con un contratto di comodato. Verrà stipulata una polizza assicurativa in favore del Comune di Montesilvano per la copertura della responsabilità civile per danni a persone e cose. Alla stipula del contratto verrà pagato in via anticipata un rimborso per le spese derivanti dall’utilizzo dei locali.

«La scuola», sostiene l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Rosaria Parlione, «deve essere intesa come centro di promozione culturale, sociale e civile. Mettere a disposizione i locali scolastici per attività extra formative, permette di rendere gli istituti un punto di riferimento ancora più importante nella educazione, non solo meramente didattica, dei ragazzi. Consentire alle associazioni di offrire un servizio dopo scuola, significa anche aiutare concretamente le famiglie, per esempio in quelle nelle quali entrambi i genitori lavorano, nella gestione delle giornate. Infine, ma non certo per ultimo, sono un sostegno concreto alla preparazione degli scolari che, seguiti da personale qualificato, riusciranno più facilmente a portare avanti i piani di studi».

Gli interessati dovranno far pervenire al protocollo del Comune nonché agli Istituti scolastici interessati, entro il termine del 22 ottobre, in qualsiasi forma, anche mediante consegna a mano, la proposta di attività di post-scuola, in busta chiusa, indirizzata al Comune di Montesilvano – Settore Amministrativo - piazza Diaz n. 1 65015 e all’Istituto Comprensivo interessato. Il plico dovrà riportare la dicitura: “Proposta per attività di post-scuola presso gli istituti scolastici”.

 

Pubblicato in Politica

San Salvo. Si sono disputate ieri presso i campi in terra rossa del Circolo Tennis San Salvo le finali del torneo riservato alla 3^ e 4^ categoria. Nel femminile 19 le partecipanti, nel maschile 31. Alla fine a spuntarla e aggiudicarsi la vittoria nel femminile e' stata Serafino Carlotta, classifica 4.1, del TC Foggia che ha battuto in finale Federica Cassano (4.2) del TC Foggia.

Nel maschile a trionfare, dopo aver vinto il torneo di Termoli e aver conquistato i punti necessari per salire in seconda categoria, e' stato Alberto Mastrangelo. Il giovane che si allena al Circolo Tennis Termoli con l'esperto maestro Paolo Dall'Acqua, e' tesserato attualmente con il Circolo Tennis Vasto. Stagione di successi per lui. Solo ieri il tennista ha disputato tre finali in tre tornei diversi vincendole tutte. Un momento da incorniciare. Nella finale al Circolo Tennis San Salvo dopo un match combattutissimo ha avuto la meglio (7/5-7/6) contro Lorenzo Del Biondo, classifica 3.2 dell Accademia Tennis D'Amore.

Il torneo era iniziato da regolamento il 22 settembre. Alla fine premiati i 4 atleti (femminile e maschile) con delle coppe e buffet offerto dal Circolo Tennis San Salvo.

Pubblicato in Sport
Lunedì, 08 Ottobre 2018 00:00

Di Sabatino (PD) su Decreto Genova

L'Aquila. “Nessuno di noi mette in dubbio la necessità di garantire la manutenzione della A24 e A25, ma non riusciamo a capire perché devono essere gli abruzzesi a pagare il conto, dato che gli introiti dei pedaggi autostradali vengono suddivisi fra Stato e Autostrada dei Parchi. Che siano loro a farsi carico di questi lavori, non i cittadini abruzzesi, che vedranno sparire i fondi per opere strategiche per il nostro territorio, che erano già stati assegnati con la delibera Cipe n. 26/2016”.

Con queste parole il segretario regionale Pd Renzo Di Sabatino interviene nuovamente sulla decisione del governo di finanziare la messa in sicurezza delle autostrade azzerando il fondo per lo sviluppo e la coesione 2021-2025.

“Il prelievo ammonta a 242milioni, di cui 200milioni circa saranno prelevati dal FSC della Regione Abruzzo. Su 753milioni in totale, perderemo oltre 50milioni già assegnati ma non convenzionati, soldi che avrebbero permesso di realizzare, fra l’altro, il depuratore a Pescara o la centrale Enel di Teramo, e altri 150milioni già convenzionati dalla Regione e dagli altri enti locali che da tempo ci stanno lavorando.

Questo è il regalo che il governo sta facendo all’Abruzzo, nel totale disinteresse dei suoi parlamentari giallo-verde, che in queste ore stanno tentando di mascherare questo vero e proprio furto ai danni degli abruzzesi arrampicandosi in ogni modo sugli specchi e cercando di scaricare su altri le loro responsabilità. Non permetteremo che questo accada e faremo sentire la nostra voce con fermezza in ogni sede opportuna”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il noto vaticanista e giornalista di Famiglia Cristiana, Saverio Gaeta sarà in Abruzzo la prossima settimana; oltre ad apparire sulle reti nazionali dell’etere questa volta troverà occasione per un incontro sul territorio con la comunità abruzzese, per un utile aggiornamento, dal punto di vista laico, sul percorso della nostra chiesa e sui messaggi mariani degli ultimi tempi. Una testimonianza nei territori di Pescara, Chieti e Lanciano. Un tour organizzato dagli Apostoli della Croce, movimento di preghiera legato al compianto don Danilo Belotti, per mercoledì 17 ottobre, alle ore 16:00 presso la Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia a Cepagatti; alle ore 18:30 presso la Mater Populi Teatini a Dragonara di San Giovanni Teatino; alle ore 21:00 presso la Chiesa Parrocchiale dei Santi Valentino e Damiano in San Valentino in A.C.; e per giovedì 18 ottobre, alle ore 17:30 presso la Cattedrale di Lanciano e alle ore 21:00 presso la Chiesa di San Benedetto in Piazzano di Atessa. Appuntamento straordinario dunque quello con Saverio Gaeta che, fra l’altro, avrà occasione di presentare l’ultimo lavoro sulle rivelazioni mariane, dopo il sorprendete successo de “Le Veggenti”, libro pubblicato e presentato lo scorso mese febbraio.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 5

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione