Articoli filtrati per data: Martedì, 13 Novembre 2018

Ortona. Con ordinanza sindacale è stato attivato in via provvisoria e urgente la possibilità di conferire rifiuti indifferenziati, in particolare rifiuti ingombranti e R.A.E.E., presso l’area autoparco in località Villa Torre. Il centro di raccolta presso l’autoparco sarà gestito dalla società Eco.Lan e consentirà di conferire determinati rifiuti e diminuire così i disagi provocati alla cittadinanza, dopo la chiusura del centro di raccolta di Fonte Grande, a seguito della sentenza del Tar dello scorso settembre.

«L’amministrazione – commenta il sindaco Castiglione – dopo la pronuncia del Tar che ha accolto il ricorso di alcuni cittadini e disposto la chiusura del centro di raccolta di Fonte Grande, si è subito attivata per individuare la soluzione per un nuovo sito da realizzare secondo le disposizioni di legge e nel frattempo ha predisposto una soluzione momentanea per diminuire i disagi e contrastare il possibile aumento dell’abbandono incontrollato dei rifiuti. I disagi maggiori erano dovuti per i rifiuti ingombranti e R.A.E.E. per i quali la EcoLan gestisce la raccolta su chiamata. Con questa ordinanza attiviamo un’area apposita per la raccolta presso l’autoparco comunale di Villa Torre dove potranno essere conferiti queste tipologie di rifiuti, dagli ingombranti, ai frigoriferi, lavatrici, televisori, neon e piccoli elettrodomestici. Inoltre nell’ordinanza abbiamo inserito la possibilità di conferire modeste quantità, fino a 20 chili di vernici, adesivi, resine o rifiuti misti derivanti da attività di costruzione e demolizione, venendo incontro alle richieste di molti cittadini. Voglio sottolineare che l’amministrazione sta già predisponendo il progetto per pianificare un nuovo centro di raccolta su un sito funzionale alle esigenze dei cittadini, del territorio e dell’ambiente».

Il centro di raccolta ubicato all’interno dell’autoparco comunale di Villa Torre sarà aperto nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14 alle 17.

Pubblicato in Cronaca

Ascoli Piceno. Domenica 18 Novembre, alle ore 11, al Foyer del Teatro Lirico V.Basso di Ascoli Piceno, si terrà il concerto di chiusura della 4^ edizione della rassegna concertistica “DOMENICA IN MUSICA” curata dalla compositrice ADA GENTILE con il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno ed il supporto dei Cluns LIONS HOST e SOROPTIMIST della città. Saranno di scena due giovanissimi cantanti, il mezzosoprano rumeno ANDRA MARIA BARBUL (21 anni) ed il tenore ascolano EMANUELE NORI (19 anni) che, accompagnati dalla pianista Sabrina GENTILI, proporranno all’ascolto brani classici di Mozart, Haendel, Bizet, Saint Saens, e Strauss accanto a celeberrime canzoni dell’inizio del XX° secolo come “Non ti scordar di me”, “O sole mio” e “Funiculì funiculà” scritte da grandi maestri come De Curtis, Di Capua e Denza. I due cantanti si sono diplomati al Liceo d’arte “Aurel Popp” della città di Satu Mare (Romania) e sono attualmente iscritti alla Facoltà di Musica e Teatro di Timisoara. L’ingresso è libero e, alla fine del concerto, che sarà presentato dal M.o Ada Gentile, verrà offerto un aperitivo dalla cantina “IL CONTE” di Monteprandone.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Partiranno giovedì mattina alle 5 i lavori per la segnaletica orizzontale in via Aremogna e via Ferrari. Si tratta di lavori che seguono la riqualificazione delle due vie, per cui abbiamo dovuto attendere qualche giorno per consentire al nuovo manto di asfalto di asciugarsi e quindi garantire una maggiore resa e durata alla nuova segnaletica orizzontale.

Le condizioni meteo e in particolare l’umidità ci sconsigliano di effettuare i lavori nelle ore notturne, ma al fine di definire al più presto gli interventi, i passaggi pedonali saranno eseguiti fra le ore 5 e le ore 7 di mattina, sia su via Ferrari che su via Aremogna, mentre la segnaletica relativa agli stalli di sosta e quella a margine della carreggiata proseguirà per tutto il corso della giornata. Questa soluzione ci consentirà di prevenire disagi alla circolazione stradale e allo stesso tempo di avere un lavoro completo su entrambe le arterie già per la giornata di venerdì. Eventuali condizioni meteo avverse determineranno il rinvio dei lavori, com’è normale che sia.

Il cantiere di Terna di via Colle Renazzo, infine, è in dirittura d’arrivo, fra oggi e domattina si faranno gli ultimi aggiustamenti e già nel pomeriggio di domani strada Colle Renazzo potrebbe tornare a doppio senso di circolazione”. Lo ha affermato il vicesindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Blasioli.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. A poche ore dal successo casalingo con l’Unione Sportiva “Campli Basket 1957”, l’Europa Ovini Chieti riprende gli allenamenti in vista del prossimo impegno di campionato, ancora al PalaTricalle, contro una Goldengas Senigallia obbligata a vincere per tornare a muovere la classifica dopo le tre sconfitte consecutive. Ci siamo fermati a parlare con Davide Meluzzi, giocatore silenzioso ma in grado di far sussultare tutto il pubblico teatino con le sue giocate. Davide domani sera sarà ospite del programma “Passione Basket” condotto da Enrico Giancarli su Rete8 Sport (canale 11) a partire dalle ore 21:00.

Davide l’Europa Ovini Chieti è tornata a vincere, centrando la terza vittoria consecutiva in casa. Cosa pensi della gara contro Campli? Cosa ti é piaciuto di più della nostra prestazione?

“Penso che in casa dobbiamo cercare di mantenere questa continuità e, soprattutto, la stessa concentrazione: era facile incappare nell’errore di sottovalutare Campli, entrando in campo scollegati e poco attenti, invece dal primo all’ultimo minuto abbiamo gestito la partita, salvo qualche blackout ad inizio ripresa. Considerando il tutto, credo la prestazione di domenica scorsa sia stata di alto livello”.

Tu hai chiuso con 18 punti pur non avendo la solita precisione dall'arco: sicuramente stai mostrando di avere un arsenale ampio. Come consideri, invece, la tua prestazione di domenica?

“È vero! Non sono stato molto preciso dall’arco ma, appunto perché non si possono avere grandi percentuali ogni domenica, lavoro quotidianamente per cercare di avere un arsenale maggiore possibile come dici te, leggendo al meglio la partita; se le triple non entrano provo a penetrare e, viceversa, se l’area avversaria è chiusa provo dalla lunga distanza. Credo che sia stata una buona prestazione non tanto per i 18 punti ma perché ho messo in pratica quello che mi ha detto coach Sorgentone”.

Domenica si resta a Chieti per affrontare una Senigallia che é partita bene ma che sta avendo un po' di difficoltà. Come consideri la nostra prossima avversaria?

“Nonostante non abbia una dettagliata conoscenza del loro roster, che analizzeremo meglio in settimana, come hai detto Senigallia non sta attraversando un buon momento e questo, di sicuro, le darà ancora più determinazione per strapparci la vittoria. Si tratta di due punti che noi non possiamo né dobbiamo lasciare indietro perché, alla fine dell’anno, vanno ad incidere sulla classifica finale. Dobbiamo sfruttare l’occasione di giocare di nuovo in casa per bissare il successo di domenica con la Globo Campli”.

Pubblicato in Sport

Chieti. La campagna antinfluenzale è stata avviata anche internamente alla Asl Lanciano Vasto Chieti. Il personale dipendente potrà vaccinarsi presso l’ambulatorio dedicato attivato all’8° livello, corpo E (stanza n. 6) dell’ospedale “SS. Annunziata”, e gestito dagli assistenti sanitari in collaborazione con gli infermieri. Resterà operativo fino al prossimo 23 novembre.

Una forte raccomandazione a prevenire l’influenza arriva proprio dalla Direzione medica di presidio per voce di Amedeo Teto, assistente sanitario e tutor aziendale del corso di studi in Assistenza sanitaria dell’Università “G. d’Annunzio”, il quale ricorda che un operatore sanitario che si vaccina contro l’influenza protegge sia la propria salute sia quella dei pazienti con cui viene a contatto.

“Il personale della sanità è una categoria a rischio professionale per la quale è fortemente raccomandata la vaccinazione stagionale antinfluenzale - ammonisce Teto - poiché un adeguato intervento di immunizzazione è fondamentale per la prevenzione e il controllo delle infezioni che possono svilupparsi in ambiente ospedaliero. E’ una scelta che ha ricadute non solo per la protezione del singolo operatore, ma anche dei pazienti ad alto rischio di complicanze influenzali”.

Gli assistenti sanitari rivestono un ruolo di fondamentale importanza nella pratica vaccinale, come previsto nel Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019, in quanto sono operatori che, vista la specifica formazione universitaria in ambito di prevenzione della salute, promozione della stessa ed educazione sanitaria, attraverso un processo di counseling, facilitano la scelta vaccinale condividendo le corrette informazioni scientifiche e favorendo così la consapevolezza dell’utilità della pratica vaccinale per il singolo e per la collettività.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Il sindaco, Francesco Maragno, ha inviato una missiva al presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, al responsabile del dipartimento Infrastrutture, trasporti, mobilità, reti e logistica (Dpe) della Regione, Emidio Primavera, e al dirigente del servizio Genio civile regionale di Pescara, Vittorio Di Biase, al prefetto, al presidente della Provincia di Pescara e al sindaco di Città Sant’Angelo, per allertare tutti gli enti coinvolti sullo stato di manutenzione del fiume Saline e per prevenire e limitare possibili rischi di allagamento in città.

In particolare il primo cittadino chiede «l’esecuzione di congrui e periodici interventi di manutenzione dell’alveo e degli argini del fiume Saline e dei suoi affluenti Tavo e Fino».

«E’ necessario adottare preventivi interventi di manutenzione delle aste fluviali tesi a scongiurare situazioni di pericolo e danni a persone e cose», sottolinea Maragno, «Questo anche alla luce di quanto accaduto in altre regioni colpite di recente da eventi meteorologici eccezionali, che hanno causato incalcolabili danni alle persone e al territorio. Negli ultimi anni assistiamo a fenomeni atmosferici che, con sempre maggior frequenza, si manifestano ad elevata intensità, provocando allagamenti, smottamenti e notevoli disagi per la mobilità e per i cittadini. Tali situazioni di pericolo, mi costringono molto spesso ad aprire il C.O.C. (Centro operativo comunale), impiegando personale, mezzi e risorse finanziarie».

Al termine di ogni forte temporale, inoltre, la battigia è invasa da moltissimi rifiuti di varia natura (tronchi, ramaglie, plastiche ed altri rifiuti ingombranti), trasportati dal moto ondoso e provenienti dal fiume Saline che aumenta notevolmente la propria portata.

Montesilvano, come gli altri comuni costieri a forte vocazione turistica, si trova ogni volta a fare i conti con la rimozione di questi detriti che dall’entroterra arrivano fino a valle, e il Comune è costretto a intervenire prontamente per ripristinare la sicurezza e il decoro della spiaggia. L’ente deve affrontare costi particolarmente onerosi considerato che il materiale da rimuovere è classificato rifiuto speciale e quindi deve essere smaltito e, inoltre, essendo composto da diverse tipologie di materiali, deve essere sottoposto a vaglio e cernita.

Pubblicato in Politica

Ortona. "Una giunta comunale confusionaria, arrogante e allergica al contraddittorio continua a minare i diritti dell'opposizione, consegnando atti e documenti nei tempi minimi previsti dalla legge, senza concedere agli esponenti delle minoranze i tempi necessari per approfondire". Lo ha affermano compatte le forze di opposizione alla giunta ortonese guidata dal sindaco Leo Castiglione, con la sola eccezione del Pd che ha scelto altre strade.

"Anche oggi - attaccano le opposizioni - convocando, annullando e riconvocando nuovamente la seduta del Consiglio comunale che, a quanto pare, se non ci saranno altre sorprese si terrà giovedì 15 novembre, la giunta Castiglione ha dimostrato di essere completamente nel pallone, agendo in modo dilettantesco, grossolano e frettoloso, anche a costo di aggirare la legge".

Le minoranze annunciano il ritiro della mozione, presentata dai consiglieri Di Nardo e Schiazza, contro il cambio di denominazione di Piazza Plebiscito in Piazza Canada. "Abbiamo scoperto che la nostra mozione è stata superata con una sveltina approvata il 6 novembre - spiegano gli esponenti delle forze di opposizione -. Ad ogni modo non ci daremo per vinti e presenteremo una nuova mozione, nel prossimo Consiglio, per chiedere di ritirare la delibera".

L'ultimo affondo è riservato al debito fuori bilancio, da 400mila euro, saltato fuori negli ultimi giorni. "Vogliamo vederci più chiaro - rimarcano le opposizioni - anche perchè si tratta del riconoscimento di un debito fuori bilancio, della società Ortona Ambiente, e resta molto difficile comprendere come mai questo debito non sia stato inserito in bilancio, dal momento che parliamo di un'azienda partecipata dal Comune. Inoltre - concludono le forze di minoranza - il fatto che non ci sia stato il parere dei revisori in tempi utili non fa che rafforzare tutti i nostri dubbi e interrogativi al riguardo".

Pubblicato in Politica

Pescara. Sarà il grande batterista Antonio Sanchez, con la sua band Migration, ad aprire la diciannovesima edizione di Jazz 'n Fall, mercoledì 14 novembre 2018, alle 21.15. La rassegna jazz, diretta da Lucio Fumo, è contenuta all'interno del cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” e si svolge al Teatro Massimo di Pescara. Insieme al batterista, la formazione è composta da David "Chase" Baird ai sassofoni, John Escreet alle tastiere, Orlando Le Fleming al contrabbasso e al basso elettrico e da Thana Alexa alla voce.

Il biglietto di ingresso per le singole serate costa 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara") e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, nella sede di Via Liguria.

Da quando è arrivato a New York alla fine del 1990, Antonio Sanchez ha subito fatto capire quali fossero le sue capacità. Sanchez estrae un'incredibile varietà di colori della batteria, straordinari cambiamenti dinamici, suggestioni sottili, metriche complesse e un modernissimo uso delle clave. Sanchez non solo abbaglia con la sua tecnica ma, fatto più importante, swinga secondo il senso che la parola ha nella vecchia scuola. Attraverso registrazioni come quelle realizzate con Chick Corea, Michael Brecker, Gary Burton, Avishai Cohen, Miguel Zenon, Donny McCaslin e Pat Metheny, il pubblico del jazz hapotuto conoscere la brillante evoluzione di un batterista di un livello assoluto. L’album di debutto di Sanchez “Migration” (Cam Jazz, 2007) ha ottenuto una calorosa accoglienza dalla critica specializzata collocandosi fra i lavori più acclamati di quell’anno grazie alla partecipazione di vecchi amici (Corea e Metheny), a una musicalità eccezionale e a melodie memorabili che lo rendono tecnicamente avvincente e facilmente fruibile.

Antonio Sanchez è nato a Città del Messico il primo novembre 1971, nipote di una leggenda del cinema messicano, Ignacio Lopez Tarso. Si interessa alla batteria precocemente suonando rock con diversi gruppi locali. Dopo la scuola si iscrive al conservatorio conseguendo la laurea per poi tesferirsi a Boston dove vince diverse borse di studio, in particolare il Memorial Scholarship Buddy Rich e il Premio Zildjian. Nel 1997 il suo insegnante Danilo Perez lo consiglia a Paquito D’Rivera per la Dizzy Gillespie Orchestra delle Nazioni Unite. Più tardi, quello stesso anno, entra a far parte del trio acustico di Danilo Perez col quale parte per un intenso tour internazionale e con lui realizza l’album “Motherland” che riceve una nomination per il Grammy. Pochi anni dopo Sanchez incontra Pat Metheny che lo invita a unirsi al suo gruppo. Il debutto di Sanchez con il Pat Metheny Group avviene con l’album “Speaking of Now” del 2002, vincitore del Grammy Award nella categoria “Best Contemporary Jazz Album” Da allora, Sanchez è membro stabile dei gruppi di Metheny. Oggi, Sanchez è uno dei batteristi più richiesti della scena jazz internazionale. Ha collaborato con mostri sacri come Chick Corea, Gary Burton, Kenny Werner, Charlie Haden, Dee Dee Bridgewater, Dianne Reeves, e Toots Thielmans e ondivide il percorso della nuova generazione di musicisti che comprende Joshua Redman, Chris Potter, John Patitucci, David Sanchez, Marcus Roberts, Avishai Cohen, Miguel Zenon, Scott Colley, Dave Samuels, Luciana Souza, Billy Childs, e Claudia Acuña, per citarne solo alcuni. Nel 2007 ha pubblicato “Migration” il suo primo album per CamJazz al quale sono seguiti “Live in New York at Jazz Standard” (2010), “New Life” (2013), “Three Times Three”(2014), tutti molto interessanti. Nel 2015 ha vinto il Golden Globe per la colonna sonora del film “Birdman”di Alejandro Gonzales Inarritu. In questi giorni, sempre per CamJazz, viene pubblicato "Lines In The Sand", il nuovo lavoro di Antonio Sanchez & Migrations.

Il programma di Jazz 'n Fall prosegue, giovedì 15 novembre, con il duo formato da Emilia Zamuner e Massimo Moriconi e con la New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini. Venerdì 16 novembre, infine, la rassegna si completa con il piano solo di Alessandro Lanzoni e con "Voce di terra", concerto che vedrà impegnati il Fabrizio Bosso Quartet e l'Estro String Orchestra sulle musiche composte e dirette da Paola Crisigiovanni.



Programma dei Concerti

Teatro Massimo
Pescara. Via Caduta del Forte, 15

14 novembre
Antonio Sanchez & Migration

15 novembre
Emilia Zamuner & Massimo Moriconi
New Talents Jazz Orchestra (Mario Corvini, direttore - Vittorio Cuculo, sax solista)

16 novembre
Alessandro Lanzoni Piano Solo
Fabrizio Bosso Quartet & Estro String Orchestra (Paola Crisigiovanni, musica e direzione)


Biglietto di ingresso. 20€ (Soci STM Luigi Barbara: 15€)

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si svolgerà sabato dalle 17 in Sala Consiliare il Pescara Wine Festival, premio alle eccellenze del vino abruzzese, a cura dell'Associazione Italiana Sommelier e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale e in collaborazione con Regione Abruzzo, Camera di Commercio e Provincia di Pescara, nato quattordici anni fa con lo scopo di premiare le eccellenze enoiche abruzzesi e presentarle agli appassionati, ai wine lover, agli operatori del settore e del Turismo e Commercio. Il Premio è caratterizzato dalla forte contestualizzazione territoriale con la presenza di produttori, enologi e sommelier di tutta la regione ed è stato presentato stamane in presenza sindaco Marco Alessandrini, dal Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli, da Luca Panunzio, delegato di Pescara dell’Associazione Italiana Sommelier, ideatore e conduttore del Premio; Gaudenzio D’Angelo presidente Ais Abruzzo; i sostenitori dell’evento: Luca Mazzali, Presidente Adrilog (main sponsor); il Consorzio Vini D’Abruzzo; il Consorzio Colline Teramane Enrico Cerulli; Giampiero Maruggi e Alessandro Silvani, Responsabili Area Abruzzo Banca Popolare di Bari.

“Siamo alla 14esima edizione del Pescara Wine Festival che si presenta come un vero e proprio evento di continuità - così il sindaco Marco Alessandrini – Siamo lieti di ospitarlo perché dà voce alla qualità enologica abruzzese ed è dunque una cosa buona e giusta che le istituzioni promuovano prodotti straordinari ed identitari come questo, condividendolo con la cittadinanza tutta, oltre che con gli appassionati di vini”.

“Ringrazio Luca Panunzio perché questo evento è diventato istituzionale e vede una partecipazione straordinaria di gente – aggiunge il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli - L’anno scorso c’erano non solo produttori e istituzioni, c’erano tantissimi cittadini ad ascoltare le storie degli imprenditori e dei vini premiati e sono convinto che l’edizione 2018 sarà ugualmente ricca e animata”.

“Lavoriamo per organizzare un evento di promozione del comparto – così l’organizzatore Luca Panunzio - La kermesse stabilisce una sorta di “classifica” elaborata dalla sintesi di tutti i premi e i riconoscimenti riscossi dai vini abruzzesi attraverso le guide di settore che noi andremo a premiare. In alcuni casi ci sono vini che riscontrano lo stesso punteggio, cosa che ci ha dato l’opportunità anche di stabilire premi speciali e a far crescere la manifestazione che grazie al lavoro di tutta la delegazione Ais coinvolge davvero un gran numero di realtà, ben 350. Questo mondo si racconterà sabato pomeriggio e chi parteciperà potrà avere un voucher per festeggiare il dopo Pescara Wine Festival da Bollicine insieme a tutti i premiati. Un grazie corre per chi ci sostiene e ci dà spazio, sponsor non solo tecnici, ma anche economici, come la Banca di Bari che è entrata quest’anno e che rappresenta anche il territorio a pieno titolo”.

“Abbiamo scelto di dare il nostro contributo perché siamo una cooperativa abruzzese e abbiamo inaugurato il primo magazzino di logistica integrata al vino che è Tollo - così Luca Mazzali, Presidente Adrilog (main sponsor) – Questo evento consente di raccontare il lavoro che c’è dietro il prodotto e una filiera im portante per l’Abruzzo e per l’Italia, sia nel Paese che anahce all’estero”.

“Confido sia l’inizio di una collaborazione destinata a durare – conclude Giampiero Maruggi della Banca Popolare di Bari - perché essere banca del territorio significa servire il territorio coinvolgendo anche il “terroir” che danno nome e sapore ai vini. Attraverso questo prodotto entriamo in un racconto che passa attraverso la realtà vitivinicola che vi trova espressioni imprenditoriali di prima grandezza e per questo vogliamo ringraziare gli organizzatori per averci aperto le porte di questo mondo”.

 

LA MANIFESTAZIONE

Parteciperanno a questo Premio i migliori vini presenti sulle guide di settore: Vitae, L’ Espresso, Gambero Rosso, Vini Buoni d’Italia e la guida di Slow Food; incrociando i punteggi ottenuti dai singoli vini in tutte queste pubblicazioni e facendone una media matematica, si otterrà una classifica per cui saranno premiate con la Madaglia d’Oro, d’Argento e di Bronzo, i migliori 3 vini per ciascuna categoria.

Verranno premiati i migliori vini: spumante, trebbiano, cococciola, passerina, pecorino, montonico, cerasuolo d’Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo riserva, colline teramane, colline teramane docg, vino dolce, oltre alla migliore cantina.

 

PREMI SPECIALI:

1) ADRILOG. Il successo di una cantina e dei suoi prodotti passa dall'efficientamento logistico: un'analisi approfondita dei costi e dell'infrastruttura logistica permette di ottenere una gestione efficiente dei processi produttivi, che si traduce in: qualità di prodotto, in termini di conservazione in magazzino e disponibilità; qualità di servizio, in termini di gestione delle risorse umane per specializzazione e flessibilità stagionale; aumento della marginalità, in termini di riduzione di costi fissi e investimenti infrastrutturali e la gestione del relativo invecchiamento. Adrilog si propone come partner di processo, tassello di congiunzione tra il core business delle cantine (produzione del prodotto) e il mercato.

È così che nasce un premio vocato alla promozione di cantine che ambiscono a controllare l'intero processo produzione-logistico-commerciale e che per caratteristiche combaciano con l'offerta di servizio Adrilog.

 

2) Il Bianco di Giulio, omaggio a Giulio Perticone illustre imprenditore e appassionato di vini bianchi.

Verrà anche consegnata una targa in ricordo dei riconoscimenti.

 

A fine evento ci sarà una degustazione degli oltre 50 vini premiati, presso l’enoteca, wine bar e ristorante, “BOLLICINE” sita in via Trento. La degustazione verrà offerta a tutti gli intervenuti alla premiazione che avranno ritirato il PASS all’ingresso della sala Consiliare.

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. Una cerimonia intensa, apertasi con il ricordo delle 28 vittime, di cui 19 italiane, ha celebrato ieri pomeriggio, nella sala Carlo Di Giacomo di palazzo Baldoni, a Montesilvano, l’anniversario della strage di Nassiriya. L’attentato, avvenuto il 12 novembre 2003 nel corso della guerra d’Iraq, viene ricordato dal 2008 nella città con un premio arrivato, dunque, alla undicesima edizione. Si tratta di una commemorazione che offre anche l’occasione di conferire riconoscimenti a persone, militari o civili, che si siano distinte per la propria attività e per il proprio operato, messo a disposizione per il benessere dell’intera collettività.

«E’ stata, come sempre, una manifestazione commovente», dice il sindaco Francesco Maragno, un doveroso omaggio a quei militari e civili che, lontano dalla propria terra, erano in Iraq per portare sostegno alle popolazioni. Ventotto morti, 50 feriti, anche gravi, per un vile attentato terroristico. Il nostro Premio è una iniziativa per ricordarli, ma anche per sottolineare il sacrificio di tutti i caduti nelle missioni internazionali per la pace. Ogni anno, quindi, cogliamo l’occasione di assegnare i riconoscimenti a persone, militari o civili, che si siano distinte per la propria attività e per il proprio operato, messo a disposizione per il benessere dell’intera collettività. Con molto piacere anche oggi», conclude il primo cittadino, «ho visto alcuni premiati intervenire con i propri figli, un modo emblematico per ricordare che sotto la divisa ci sono uomini e donne con affetti e sentimenti profondi, che si distinguono, in Italia e nel mondo, per una umanità che ci viene riconosciuta ovunque, durante le missioni internazionali e durante gli interventi nel nostro Paese e nella nostra città, per cui ringraziamo i nostri premiati anche con la nostra manifestazione».

Il premio Nassiriya 2018, l’Aquila d’argento, è stato assegnato al presidente emerito della Camera dei deputati, Irene Pivetti, al comandante generale della Guardia di finanza, Giorgio Toschi, al tenente dei Carabinieri Vittorio De Rasis, sopravvissuto a Nassiriya, al giornalista Rai Duilio Giammaria. Purtroppo, per improrogabili impegni sopravvenuti, non erano presenti né il generale Toschi, il cui riconoscimento è stato ritirato dal generale Flavio Aniello, comandante regionale della Guardia di finanza, né la presidente emerito della Camera che ha inviato un lungo e caloroso messaggio. Duilio Giammaria, invece, si è collegato in diretta Skype dagli studi Rai.

L’inno di Mameli e gli interventi musicali sono stati curati da due giovani allievi della Nuova Scuola Comunale di Musica: Guido Centorame, violino, e Silvia De Luca, arpa.

Molto vibrante è stato l’intervento del tenente dei Carabinieri, Vittorio De Rasis, che ha ricordato: «Non chiamateci eroi di guerra, non siamo andati a Nassiriya per combattere una guerra. Il contingente dei carabinieri in Iraq nel 2003 non era una forza di occupazione, la nostra era una presenza discreta e puntavamo al dialogo in quel momento di transizione verso la democrazia. L’Iraq stava uscendo dalla feroce dittatura di Saddam, ma noi eravamo vicini alla cittadinanza ed eravamo riconosciuti come gli unici in grado di tutelare l’ordine, la sicurezza della popolazione e i diritti civili. Eravamo apprezzati, accettati e infatti non pensammo minimamente che l’attentato potesse essere stato messo in pratica dagli iracheni. In seguito», ha concluso il tenente, gravemente ferito nel 2003, «venne dimostrato che la strage era stata ideata da terroristi esteri che volevano portare l’Iraq di nuovo nel caso e nella dittatura».

Al tenente De Rasis l’Aquila d’argento è stata consegnata dal sindaco e dal colonnello Marco Riscaldati, comandante provinciale Carabinieri

 

Durante la cerimonia sono stati premiati:

dall’assessore Valter Cozzi, insieme al colonnello Marco Riscaldati, e al capitano Luca La Verghetta, comandante Compagnia dei Carabinieri di Montesilvano: i componenti del Nucleo operativo radiomobile Compagnia dei Carabinieri di Montesilvano il luogotenente Mauro Verardi, mar. magg. Massimiliano Iadaresta, mar. ca. Alessandro Alette, brig. ca. Gianluca Conicella Cerritelli, vice brig. Fabio Epifano, vice brig. Marco Scorrano, app. sc. Luigi Ranalli; vice brig. Giovanni De Benedictis, app. sc. q. s. Simone Moroni; app. sc. Ernesto Ricci, app. sc. Roberto Melilla; maresciallo maggiore Domenico Addesi.
dal vicesindaco Ottavio De Martinis, insieme al questore Francesco Misiti: l’ass. c.c. Marco Melone, sezione di Polizia stradale di Pescara; il vice Questore Dante Cosentino, dirigente della Squadra mobile di Pescara, il vice commissario Mauro Sablone, l’ass. c.c. Marco Faieta, l’ass. c.c. Stefano Pollastri, l’ass. c.c. Gianluca La Donna, l’ass. c.c. Samuele De Santis.
dall’assessore Maria Rosaria Parlione, insieme al colonnello dei Carabinieri forestali Giancarlo D'Amato, comandante Corpo forestale dello Stato di Pescara, il mar. magg. Alfonsi.
dall’assessore Ernesto De Vincentiis i militari della Direzione marittima di Pescara: Enrico Giacomo Macrì, Giuseppe Barretta, Alessio Fiorentino, Riccardo Matera, Massimiliano Missiani, Luigi Dammicco, Pancrazio Marasco, Cesidio Margiotta, Michele Vino.
dall'assessore Annalisa Fumo e dal colonnello Vincenzo Grisorio: maresciallo capo Antonio Oro della Compagnia Guardia di Finanza di Pescara, maggiore Marco Toppetti, maresciallo Antonio Liberati, maresciallo Domenico Basilico, maresciallo Daniele Vernarelli, maresciallo Lorenzo Izzo, maresciallo Angelo Spagnuolo, maresciallo Tommaso Resta, finanziere scelto Antonio Lopo;
dal presidente del Consiglio Comunale Umberto Di Pasquale e dal comandante dei Vigili del Fuoco di Pescara, ing. Vincenzo Palano: vigile coordinatore Massimo Filippone, vigile Giuseppe Cannata, vigile volontario Manolo Costantini, tutti del comando dei Vigili del fuoco di Pescara;
dall’assessore Deborah Comardi e da Monica Cicconetti, presidente della Misericordia di Pescara i volontari: Sauro Fratini, Andrea Miseri, Roberto Invernizi;
dall'assessore Paolo Cilli e da Gianni Taucci della Croce Rossa Italiana Grazia D’Alessandro e Riccardo Mattia Ricciardi del comitato locale di Penne Cri;
dall'assessore alla polizia locale Valter Cozzi il Comando di Polizia locale di Montesilvano, premio ritirato dal tenente Nicolino Casale.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione