Articoli filtrati per data: Venerdì, 23 Novembre 2018
Venerdì, 23 Novembre 2018 00:00

Unibasket Amatori Pescara alla prova Civitanova

Pescara. Dopo aver archiviato la pratica Luciana Mosconi Ancona, c’è un altro ostacolo marchigiano per l’Unibasket Amatori Pescara: laRossellaVirtus Civitanova Marche. Questa volta si giocherà lontano da Pescara, al PalaRisorgimento, dove i padroni di casa nell’ultimo turno hanno battuto i cugini di Porto Sant’Elpidio di 11 punti (84-73 il punteggio finale) toccando quota 6 in classifica. Ma la graduatoria non inganni, la squadra guidata in panchina da Piero Millina è da prendere con le pinze.
Coach Stefano Rajola ne è pienamente consapevole: «Per noi sarà una partita importantissima, perché la classifica sta iniziando a delinearsi e vogliamo assolutamente restare attaccati alle prime. Civitanova è una squadra ben assortita e formata da giocatori molto esperti, con buonissima fisicità e grande tecnica. Amoroso, Burini, Pierini, Andreani e Coviello sono giocatori di alto livello per questa categoria. Noi dovremo andare al PalaRisorgimento per continuare a far vedere i miglioramenti evidenziati nelle ultime partite e fare di tutto per vincere, un motivo in più per dare il massimo, se ce ne fosse bisogno, è dato dal fatto che saremo seguiti anche dal nostro pubblico».
La squadra del presidente Carlo Di Fabio, reduce da tre vittorie di fila, non vuole fermarsi e già nel post vittoria con Ancona aveva la mente rivolta alla sfida di domenica alle ore 18 nelle Marche. «Venire da tre successi consecutivi ci fornisce la fiducia per approcciarci ad una trasferta che può fare la differenza», le parole di Gianluca Carpanzano che a Civitanova vuole replicare l’ottima performance regalata al suo pubblico contro la Luciana Mosconi Ancona. «Contro Ancona è stata una vittoria del collettivo, adesso dobbiamo andare con la stessa mentalità sul campo di una squadra che in casa si esprime bene, ha dato una bella lezione al Chieti e fatto bene altre gare. Ha giocatori esperti che non perdonano, dovremo giocare di squadrasenza sottovalutare gli avversari», è stato invece il commento di Alessandro Potì. La società, intanto, ha ufficialmente tesserato il classe 2000 Domenico Fasciocco che già si è allenato agli ordini di coach Rajola. «Dopo l’infortunio di Del Sole abbiamo riportato alla base un giovane che era andato a fare esperienza a Campli, ci darà una mano e qualche minuto importante se la squadra ne avesse bisogno. Domenico è un ragazzo che ha una buona fisicità ed ha talento, un giovane interessante che deve abituarsi a giocare con elementi esperti perchè bisogna alzare il livello per essere competitivi. Lo abbiamo aggregato con noi ed io sono stato molto contento di riaverlo qui. Ci sarà utilissimo durante l’arco della stagione», il commento del tecnico.

Pubblicato in Sport

Chieti. Messi da parte gli strascichi della vicenda Povilaitis, che domenica sarà regolarmente in campo, ci si appresta a giocare un derby che si annuncia aperto ed equilibrato. Lanciano UNI Basket, nata dalle ceneri di Ortona, è, infatti, una squadra che unisce il giusto mix tra giovani, che nelle passate stagioni si sono ben comportati sia nei campionati giovanili che nelle minors, e tra giocatori d’esperienza, pronti ad offrire ai primi grandi modelli di mentalità agonistica e di professionalità.

Si occupa di integrare queste due anime il tecnico vicentino Claudio Corà, che in terra frentana ha subito indirizzato il proprio lavoro verso la finalità di far crescere in fretta in tutti i giocatori una fiducia generale sempre più salda e consapevole. Squadra completa in ogni reparto, Lanciano offrirà un altro test importante ai ragazzi di Castorina, un test da affrontare con la massima determinazione: “La partita contro Lanciano arriva in un momento particolare - ha dichiarato il tecnico messinese - in quanto abbiamo qualche giocatore non al massimo della forma. Le due ultime sconfitte non devono però assolutamente scalfire la nostra consapevolezza, al contrario devono rafforzarla in quanto spero ci abbiano fatto comprendere compiutamente quanto sia duro questo campionato. Lanciano è una squadra molto forte che presenta tre lunghi di primissima qualità, quali Cukinas, tra l'altro miglior realizzatore del campionato, il serbo Ranitovic e Adonide, che da sempre quando incontra la Magic, riesce a mettere in mostra il meglio delle sue capacità. Oltre a loro i frentani possono annoverare nel roster giocatori di grande esperienza come Martelli, ex di giornata, e il play ortonese Agostinone, che per anni hanno giocato in serie B. Senza ovviamente dimenticare i giovani, come per esempio il ventenne play Fabio D’Eustachio il diciottenne Matteo Mordini, due talenti purissimi giunti rispettivamente da Roseto e da Pescara e che l’anno passato hanno maturato esperienze importanti sia in C Silver che nell’under 18 di eccellenza. L'arrivo da qualche settimana di Ranitovic, inoltre, la dice lunga sulle ambizioni di Lanciano, squadra ottimamente allenata da coach Corà. Massimo rispetto per Lanciano, pertanto, anche se noi vogliamo a tutti i costi tornare a "correre" per tenerci agganciati alle posizioni che daranno accesso ai playoff”.

Appuntamento, quindi, alle 18.30 di domenica 25 novembre al Pala Santa Filomena di Chieti Scalo, quando il primo arbitro Paolo Mattioli di Potenza Picena, coadiuvato dal secondo arbitro Tommaso Marzia di Pescara, alzerà palla a due. Vietato mancare!

 

Pubblicato in Sport

Pescara. Si è concluso ufficialmente lunedì scorso, 19 novembre, al Comune di Pescara l'iter burocratico relativo al progetto per gli “Interventi infrastrutturali a sostegno della pesca nell'area portuale di Pescara che riguardano la manutenzione ordinaria straordinaria della banchina nord” presentato dall'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale che ha sede ad Ancona su proposta del consigliere comunale Riccardo Padovano.

Lo stesso Padovano intende ripercorrere le tappe che hanno portato a questo importante risultato che consentirà di migliorare le condizioni di lavoro dei pescatori grazie all'installazione di tre box, due per i servizi igienici e uno per l'attesa dell’imbarco dei marinai, e di una pensilina modulare aperta per la protezione dalle intemperie di coloro che si occupano della riparazione delle reti così detti “ARMACCHIATORE”.

«È bene precisare, per dovere di cronaca, alcuni passaggi che hanno portato a questo risultato», sottolinea Padovano, «che grazie a un finanziamento di 600mila euro migliorerà concretamente le condizioni dei pescatori nello svolgere la loro attività quotidiana. L'iniziativa è partita dal sottoscritto quando mi sono accorto nelle pieghe del bando che la Regione avrebbe dato 2 milioni e 800mila euro ai Comuni costieri Giulianova, Pescara, Ortona e Vasto per la rivalutazione della pesca. Chiesi al Comune se avesse avviato un iter amministrativo per intercettare questi finanziamenti e mi fecero sapere di aver presentato istanza per un TRITATORE DELLE CASSETTE DI POLISTIROLO . Conoscendo il settore, mi misi le mani tra i capelli, avrebbe potuto servire più ad Attiva che ai pescatori. Era il primo giugno del 2017 e nonostante mancassero pochi giorni alla scadenza, ho riletto il bando e di corsa ho chiesto ai pescatori di cosa avessero bisogno. Contattai immediatamente l'autorità portuale, il presidente Giampieri, visto che nel bando anche questo Ente avrebbe potuto presentare un progetto. Proposi, come richiesto dai pescatori, tre box di cui due per i servizi igienici e uno per l'attesa prima di imbarcarsi e una struttura che potesse proteggere chi ripara le reti, ma anche l'installazione dei parabordi e la lucidatura delle pietre della Majella sulla banchina nord che farà parte integrante del mercato del pesce a miglio zero. Come è andata a finire? Per il porto di Pescara erano stati presentati due progetti, quello del Comune è stato cestinato mentre questo sollecitato dal sottoscritto e presentato dall'autorità portuale ha ricevuto 58,1 punti su un massimo di 60 ed è stato il primo progetto approvato dalla commissione regionale perché ritenuto efficace ed efficiente. Nel contempo, mentre il ministero delle Infrastrutture si sta occupando di realizzare la linea delle acque bianche, ormai in fase di conclusione, ho chiesto anche di inserire la linea delle acque nere per le fogne. Oggi mi sembra di capire che qualcuno voglia prendersi la paternità politica di questa iniziativa. Chi fa politica come me nell'interesse comune e ha le idee, vedi il mercato del pesce a miglio zero, non solo ha le idee ma trova anche le fonti di finanziamento perché alle idee mette le gambe. Il giusto riconoscimento va all'autorità portuale che ha creduto all'idea del sottoscritto e alla Regione Abruzzo che ha saputo distinguere quale fosse il finanziamento giusto da finanziare».

Pubblicato in Politica
Venerdì, 23 Novembre 2018 00:00

Montesilvano, armi: in arresto una 32enne

Chieti. In Montesilvano (PE), i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Chieti, nell’ambito di una specifica attività investigativa, sviluppatasi tra le province di Chieti e Pescara, finalizzata a contrastare il fenomeno dei reati in materia di armi, hanno tratto in arresto una donna del luogo, censurata, 32enne.
La donna, peraltro gravata da misura di prevenzione personale e sottoposta alla detenzione domiciliare, è stata trovata in possesso di 2 fucili, uno calibro 16 ed un moschetto calibro 6,5.
Dagli immediati accertamenti, inoltre, è emerso che le armi risultavano di provenienza furtiva, asportate da un’abitazione di Spoltore ed il cui furto era stato denunciato lo scorso 13 novembre.
L’arrestata, completate le formalità di rito è stata trattenuta agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.
L’attività di contrasto alla criminalità condotta dall’Arma di Chieti, in sinergia con l’Arma di Pescara, si è ulteriormente infittita nei territori contermini tra le due province ove, non di rado, diventano crocevia di soggetti ed attività delinquenziali.

 

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Dopo le prime otto giornate di Campionato la classifica recita un verdetto preciso: quattro successi e quattro sconfitte. L’Europa Ovini Chieti ha mostrato fin qui di saper sfoderare prestazioni sontuose, specie tra le mura amiche del PalaTricalle con Pescara e Fabriano, ma anche di faticare a trovare lo stesso ritmo in trasferta. Lo stop interno di domenica scorsa con Senigallia brucia ancora per il modo con il quale è maturato. Pertanto, come dichiarato dal GM Paoletti in settimana, la gara di Bisceglie è perfetta per riscattarsi subito, affrontando una diretta contender per la zona alta della classifica, e per trovare la quadratura del cerchio. Di sicuro l’ex squadra di coach Sorgentone e di Edo Di Emidio scenderà sul parquet con il coltello tra i denti, in virtù della sconfitta del PalaCastrum di pochi giorni fa con Giulianova, contando sul pubblico di casa, vero fattore per i nostri avversari.

La Panifici Bisceglie, dopo aver chiuso il ciclo biennale con la guida tecnica di coach Domenico Sorgentone, ha deciso in estate di ripartire da un gruppo totalmente nuovo, affidato alle sapienti mani di Gigi Marinelli, lo scorso anno head coach di Cerignola con la quale aveva festeggiato la promozione dalla C Silver pugliese alla Serie B per l’appunto (2016-17). Al posto del nostro Di Emidio, i pugliesi per questa nuova avventura sportiva hanno affidato le chiavi della regia all’esperto Marco Rossi, play classe 1981, giocatore navigato della categoria, con anni anche in Legadue con Novara, Veroli e Jesi solo per citarne alcune, ma dalla mano morbida oltre l’arco (58% da tre fin qui quest’anno). Cecchino perimetrale come Gianni Cantagalli, guardia tiratrice dei biscegliesi e best scorer del gruppo con in suoi 17.6 ppg, capace però anche di giocare bene spalle a canestro in virtù dei suoi 194 cm. Gli esterni vengono sostenuti da Antonio Smorto, guardia di 192 cm classe 1995, proveniente da San Severo con il quale, la passata stagione, ha sfiorato la promozione in A2 e che sta dimostrando tutto il suo valore (10.4 ppg, 4.4 rimbalzi e 3.5 assistenze in 24.8 minuti d’impiego). Il reparto dei lunghi vede all’opera due atleti che fanno della fisicità la loro arma preferita, a partire da Daniele Tomasello, centro classe 1993 il quale, con i suoi 203 cm, sta viaggiando a 11.9 punti e 5 rimbalzi a partita, migliorando le percentuali che aveva registrato lo scorso anno a Giulianova (8.6 ppg), pericolo sia in post basso che sul pick and roll. A lui si affianca Gianluca Tredici, ala forte di 198 cm, uomo “fidato” di coach Marinelli con il quale festeggia la promozione del Cerignola in Serie B (2016-17), meritandosi la conferma l’anno successivo nel terzo campionato nazionale (2017-18), terzo violino del roster (11.4 e 5.1 rimbalzi con il 47% da due ed il 41% da tre).

Dalla panchina esce, con un buon minutaggio, il play classe 1998 Cesare Zugno che, nel 2017-18 ha fatto il suo esordio in Serie B a Moncalieri, ben figurando dopo essere uscito dal vivaio del Progetto Giovani Cantù. Sotto le plance, invece, coach Marinelli può affidarsi ad un altro atleta esperto proveniente da Cerignola quale Sasha Kushchev (ala/centro di 201 cm, classe 1990), dal rendimento regolare (6.3 punti e 4.3 rimbalzi). Sugli esterni, inoltre, Bisceglie ha operato in estate riportando a casa Andrea Chiaritti (ala di 198 cm, classe 1993) dopo l’esperienza a San Miniato (Girone A) e affidandogli la fascia da capitano. Chiude il roster Sava Razic, interessante prospetto internazionale, guardia/ala classe 2000, lo scorso anno negli States presso la First Love Academy Knights, college della Pennsylvania.

Pubblicato in Sport

Roma. Sabato 24 Novembre dalle ore 16 alle ore 19 presso il Centro Culturale Gabriella Ferri, Via Galantara 7, a Roma Osservatorio Salute e Sicurezza in collaborazione con il Municipio Roma IV presenta l'evento "I segni in-visibili della violenza" che ha ottenuto il patrocinio gratuito della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo (RIDE-APS), Capofila Italiano della Fondazione Anna Lindh.
Il programma si apre alle 15.45 con la registrazione dei partecipanti. Alle 16 i saluti istituzionali di Stefano Rosati, Assessore alle Attività Culturali, Attività Sportive e Politiche Giovanili e Isabella Parrilla Assessore al Bilancio, alle Pari Opportunità e alla Trasparenza presso Municipio IV Roma. Si prosegue con l’apertura lavori con Flavia Margaritelli Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza. Modera Michela Zanarella, Presidente Le Ragunanze e Presidente della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo RIDE-APS.
Tanti gli argomenti da affrontare: “Gli effetti dello stupro sulla vittima: Quando la negazione diventa sociale” con Rossana Rosato, Psicologa e Resp. Area Perizie e Psicodiagnostica Associazione Osservatorio Salute e Sicurezza; “Il reato di violenza. Quadro normativo e modalità di intervento delle Forze dell’Ordine” con Antonello Vittoria, Dottore In psicologia M.llo dell’Arma dei Carabinieri; “Molestie e violenza nei luoghi di lavoro. Analisi dei rischi” con Flavia Margaritelli, Psicologa sociale e del lavoro, Presidente Osservatorio Salute e Sicurezza; “Adolescenza e violenza nell’era dei social network” con Oriana Ippoliti, Tecnologo CNR Prof. Psicologia Sociale Università degli Studi Guglielmo Marconi; “Il trauma che svela i fattori di resilienza” con Sonia Dionisi Psicologa, Psicoterapeuta sistemica ed Esperta in resilienza; “Prova a prendermi! Strumenti di prevenzione della violenza personale”, con Gianluca Pizzichelli, Esperto in Scienze Forensi e Criminologia Investigativa.
OSSERVATORIO SALUTE E SICUREZZA sostiene molte azioni di intervento (come il progetto PERLA) e anche di sensibilizzazione per il contrasto alla violenza maschile e femminile.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 23 Novembre 2018 00:00

La Sieco sfida il Piacenza di Alessandro Fei

Ortona. Dopo due partite giocate nel caloroso abbraccio dei propri tifosi, la SIECO riparte con destinazione Piacenza.

Forti di due successi consecutivi, uno al tie-break contro Catania ed il secondo in rimonta per tre set ad uno contro Cantù, i Ragazzi Impavidi si accingono ad affrontare la GAS Sales Piacenza, squadra attualmente al secondo posto in classifica e costruita con il chiaro intento di ritrovare immediatamente l’habitat naturale della città emiliana: La SuperLega. Spicca tra i piacentini la figura di Alessandro Fei, tra i “mostri sacri” della pallavolo italiana e mondiale che nella sua bacheca può vantare molti prestigiosi trofei tra Scudetti di campionato, 5 Coppe Italiane, 6 Super coppe Italiane, Champions League, 1 Coppa CEV e 3 Challenge Cup.

E volendo aggiungere ulteriore qualità alla squadra, qualora non ce ne fosse già abbastanza, i piacentini hanno da poco ingaggiato lo schiacciatore classe ’91 Tondo Alessandro proveniente da Milano in Superlega. Sarà una impresa, dunque, quella alla quale è chiamata la SIECO, ed il suo Coach Nunzio Lanci ne è ben consapevole: «Sarà una gara difficilissima contro una squadra imbottita di campioni e palesemente costruita per puntare alla Superlega. Ci stiamo preparando per la gara cercando di dare continuità al nostro gioco e naturalmente andremo li con tutte le intenzioni di esprimerci al meglio e senza paura». Intanto i campanelli d’allarme che nelle scorse settimane continuavano a tintinnare nell’infermeria ortonese cominciano, per fortuna, a cessare. Torna a disposizione anche l’opposto Ivan Zanettin, che ha finalmente smaltito un fastidioso problema agli addominali e che ora potrà finalmente dire la sua per la causa Impavida.

Chiamati ad arbitrare il match saranno i signori Rossi Alessandro (sezione Liguria Ponente) e Cavicchi Simone (sezione Liguria Levante). Non si registrano precedenti tra le due squadre.

Questo è il programma completo dell’ottava giornata nel GIRONE BLU del Campionato Nazionale Pallavolo Serie A2 Credem-Banca:

Olimpia Bergamo – MaterdominiVolley.it Castellana Grotte
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania – PAG Taviano
Gioiella Gioia Del Colle – Videx Grottazzolina
Club Italia CRAI Roma – Pool Libertas Cantù
Elios Messaggerie Catania – Tipiesse Cisano Bergamasco
BAM Acqua S. Bernardo Cuneo – Tinet Gori Wines Prata
Gas Sales Piacenza – Sieco Service Ortona

Classifica: Olimpia Bergamo 20, Gas Sales Piacenza 17, Matedominivolley.it Castellana Grotte 15, Videx Grottazzolina 15, Club Italia Crai Roma 12, Elios Messaggerie Catania 12, Pool Libertas Cantù 9, Sieco Service Ortona 9, Bam Acqua S. Bernardo Cuneo 7, Pag Taviano 6, Tipiesse Cisano Bergamasco 5, Tinet Gori Wines Prata 5, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 2.

Pubblicato in Sport

Ortona. Dopo una settimana di sosta torna il campionato, e il calendario prevede il primo, vero big match della stagione della Tombesi. In Abruzzo arriva infatti il Real Cefalù, secondo in classifica a soli due punti di distanza dai gialloverdi. Se infatti Silveira e compagni hanno finora fatto bottino pieno e conquistato sei vittorie su sei impegni di campionato, il Real Cefalù ha impattato nella prima gara contro la Roma, per poi vincere consecutivamente le cinque partite successive. Si affrontano insomma due squadre che vanno a mille, in una cornice di pubblico che si spera sarà quella delle grandi occasioni. Tra i protagonisti della gara ci sarà sicuramente Renan Pizzo, uno di quelli che, nel passaggio dalla serie B alla A2, non ha affatto perso la sua centralità nella squadra gialloverde, divendendone anzi un punto fermo ancor più inamovibile:

“Pur considerando la differenza di categoria, sono convinto che la Tombesi di quest’anno sia una squadra più forte e più matura. Affrontiamo tutti gli impegni con la giusta mentalità, sappiamo cosa fare e come reagire anche nei momenti di difficoltà. Siamo pronti alla sfida contro il Cefalù, la prepariamo ormai da due settimane e, specialmente nell’ultima, ci siamo allenati duramente per arrivarci carichi. La sosta è stata salutare, perché venivamo da una serie di impegni ravvicinati e un po’ di riposo ci ha fatto bene, ma adesso non vediamo l’ora di giocare. Del Cefalù conosco bene due giocatori, Fabinho e Arthur, ma in generale sono un’ottima squadra, che fa un ricorso costante al portiere di movimento e sono molto abili a sfruttarlo. Noi dovremo essere concentrati nel rispondere al loro gioco, senza però perdere di vista quelle che sono le nostre caratteristiche e ciò che ci ha fatto vincere finora. Credo che quella di domani sia la prima, vera gara spartiacque della nostra stagione, quella che potrà dirci che tipo di campionato possiamo fare. È inutile nasconderlo, se dovessimo vincere manderemmo un segnale importante alle contendenti, allungando in testa e mettendoci a più di una gara di vantaggio su tutte le altre. Sappiamo che i momenti difficili arriveranno, non possiamo pensare di vincerle tutte, ma creare ora un margine di sicurezza rispetto agli avversari ci consentirebbe di gestire meglio i momenti di difficoltà futuri. Da un punto di vista personale mi sento bene, e anche se nelle ultime due trasferte a Prato e a Grosseto ho sbagliato alcuni gol clamorosi (la Toscana non mi porta fortuna!), devo dire che fortunatamente non ho l’ossessione del gol, per cui la cosa che conta di più per me è decisamente la vittoria della squadra. Varrà lo stesso anche domani: non importa chi segnerà, ci interessa solo conquistare i tre punti”.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 23 Novembre 2018 00:00

Coged a Tivoli, a caccia della settima

Chieti. Settimo turno e quarta trasferta stagionale per la CO.GE.D., impegnata domani sul campo della Andrea Doria Tivoli. Nove punti in classifica, frutto di tre vittorie (di cui una al tie-break) e di tre sconfitte (di cui una al tie-break), le laziali arrivano all’impegno contro la capolista reduci dalla sconfitta 3-2 contro Roma 7, ma nell’ultimo impegno casalingo avevano strappato i tre punti (3-1 al Volley Group). Contro questo avversario agguerrito e certamente deciso a fare bella figura con la capolista, Alceo Esposito potrà schierare in campo la CO.GE.D. migliore, quella che si avvicini di più all’ottima versione della squadra neroverde vista sabato scorso contro Perugia. In quell’occasione si è vista la CO.GE.D. migliore di questo avvio di stagione, e ne è convinta anche Claudia Mazzarini:

“Sì, abbiamo giocato un’ottima partita, e credo per merito nostro, più che per demerito delle nostre avversarie. Le avevamo viste in video e sapevamo che Perugia aveva alcune buone individualità, alle quali tuttavia non abbiamo mai permesso di entrare in partita. Siamo state attente, abbiamo fatto bene in tutti gli aspetti del gioco e ne è venuta fuori una bella prestazione. Credo che contro Tivoli possa essere una gara simile, al cospetto di una buona squadra cui dovremo impedire di entrare in partita, imponendo invece il nostro gioco e il nostro ritmo. Rispetto allo scorso anno, la CO.GE.D. è certamente adesso una squadra più matura, una squadra di cui è bello essere parte perché ci si aiuta l’una con l’altra, e gli errori di una non vengono mai ingigantiti, ma anzi coperti dalle compagne. Facendo un esempio concreto, nella gara giocata contro la Talete Roma io ero al rientro dopo un infortunio e, oggettivamente, non ho fatto una grande prova in ricezione, ma la cosa è passata inosservata per l’aiuto che mi hanno dato le mie compagne, perché in una giornata in cui non riuscivo a fare bene come al solito loro hanno dato qualcosa in più. Questo l’anno scorso ci mancava, ed è un salto di qualità decisivo, se vuoi essere una squadra vera. Dal punto di vista personale, mi sto impegnando per migliorare in difesa, e credo che i risultati si stiano vedendo: migliorarmi costantemente è sempre stato uno dei miei obiettivi, e in questa squadra è ancora più facile farlo. Guardando il calendario, la tentazione potrebbe essere quella di considerare la gara di domani e le successive come semplici tappe di avvicinamento al derby del 15 dicembre contro Orsogna, ma sarebbe un errore grave: tutte le gare valgono tre punti e dobbiamo concentrarci al massimo su ognuna di esse, passo dopo passo. Ma mi fido di me stessa e delle mie compagne: domani conterà solo la vittoria!”.

Pubblicato in Sport

Milano. Ryanair, la compagnia aerea N.1 in Europa, ha lanciato oggi la sua offerta “Black Friday”, con sconti fino al 25% su tantissimi posti, permettendo ai suoi clienti di prenotare un viaggio di inizio anno o una vacanza primaverile alle tariffe più basse.

Questa straordinaria offerta segna il quinto giorno della “Cyber Week” di Ryanair, valida per viaggiare tra gennaio e aprile 2019 e prenotabile entro la mezzanotte di oggi (le 24:00 di venerdì).

La “Cyber Week” più grande di sempre di Ryanair offre 8 giorni di fantastiche offerte e i clienti sono invitati a tenere d’occhio il sito Ryanair.com e l’app di Ryanair per essere aggiornati sulle nuove offerte della “Cyber Week”: le tariffe più basse d’Europa diventeranno, infatti, ancora più basse.

 

Robin Kiely, Head of Communications di Ryanair, ha dichiarato:

“È il Black Friday e il quinto giorno della nostra “Cyber Week” e oggi offriamo fino al 25% di sconto su tantissimi posti per viaggiare tra gennaio ed aprile, disponibili fino alla mezzanotte di oggi.

Sul sito Ryanair.com abbiamo 8 giorni di fantastici sconti, offrendo ai clienti le tariffe più basse d’Europa con risparmi ancora più grandi.

Inoltre, applicheremo anche uno sconto del 70% sul noleggio auto questa settimana, assicurando ai nostri clienti un ulteriore risparmio”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione