Articoli filtrati per data: Venerdì, 09 Novembre 2018

Pescara. Da domani e fino al 16 novembre Millo torna a dipingere in città, dopo lo splendido murale “Dreams”, realizzato a Fontanelle sulla facciata delle case Ater, sarà la volta di una delle facciate della scuola primaria di Borgo Marino. Opera che è ricompresa nel progetto “1,2,3...RESILIENTISSSIMI!!!” nato per celebrare la Giornata per la sicurezza nelle scuole, a cura dell’Associazione di promozione sociale PAR, Patto per l’Abruzzo Resiliente e in coorganizzazione con il Comune, assessorato alla Cultura. Si tratta di un evento sul tema “sicurezza e resilienza” di grande respiro per la città e per la popolazione studentesca che partirà con la realizzazione del murale e sfocerà in una giornata dedicata alla sicurezza, non solo nelle scuole, che si terrà in piazza della Rinascita domenica 18 ottobre.

In conferenza dell’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, le rappresentanti del e Francesco Giorgio, #Millo.

“La sicurezza è un tema importante, che evoca quasi sempre aspetti negativi – così l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo - Pescara ha invece una realtà importante e positiva di prevenzione e manutenzione a tale proposito, proprio nelle scuole su cui abbiamo investito diversi milioni di euro in lavori sulla sicurezza, opera dell’assessorato alla Pubblica Istruzione, oltre che sulla manutenzione straordinaria. Abbiamo dunque deciso di affrontare questo tema non solo dal punto di vista strutturale, ma anche culturale, perché è anche la cultura della sicurezza che vogliamo promuovere. Ringrazio il Patto Abruzzo Resiliente Marzia e Sara Foglietta e tutto il collettivo che sta collaborando sul tema della sicurezza nelle scuole che cerca di capire il modo in cui può essere vissuta la sicurezza anche con creatività. Per questo è tornato Millo, street artist fra i più conosciuti e amati a livello internazionale che torna a giocare in casa, dopo l’opera che è diventata simbolo della città realizzata a Fontanelle. Lo ringrazio per la sua disponibilità e il suo lavoro non sarà solo opera d’arte, ma un cantiere artistico aperto dal 9 al 16 novembre a cui si potrà accedere per vederlo all’opera con i suoi fantastici personaggi. Il programma non terminerà qui, ma il 18 novembre ci sarà un focus sulla sicurezza e sulle grammatiche che possono rendere la vita più tranquilla e serena, con un incontro in piazza volto a sensibilizzare su un argomento così importante”.

“Il Par è un gruppo di madri che si è costituito un paio di anni fa a seguito di quello che è successo sul fronte sicurezza scolastica e ambientale – così la presidente dell’associazione Patto per l’Abruzzo Resiliente Marzia Foglietta – abbiamo istituito una rete con tutti i comitati stragi perché la loro esperienza deve essere per noi un monito a ché quello che è successo non si ripeta. Resilienza per prendere coscienza e programmare e costruire il territorio in modo cosciente e preservando il capitale umano. Con il Comune di Pescara esiste già un rapporto di collaborazione proprio sull’edilizia residenziale e scolastica e per questo abbiamo sposato l’idea di far diventare l’arte un mezzo di comunicazione, proprio per accentrare il tema della sicurezza con un’immagine che resti impressa sulla facciata di una scuola. La scuola sarà quella del Comprensivo 8 di via Puccini, Borgo Marino, che ospiterà l’opera e anche il cantiere di Millo in questi giorni. Abbiamo coinvolto tutte le scuole abruzzesi e università che verranno a visitarlo e termineremo in piazza domenica 18 con le testimonianze dei comitati nazionali che sono nostri mentori e risorsa. Faremo anche azioni interattive con i partecipanti, vogliamo coinvolgere i bambini perché è da loro che deve partire il cambiamento di cui abbiamo bisogno”.

“Sono contento di partecipare a questa iniziativa – così Millo – di solito tutti i lavori che faccio hanno un senso sociale e in questo caso il progetto non solo ha un senso sociale e universale, ma lo sento vicino alla comunità in cui vivo, specie per i tragici eventi che hanno segnato la storia degli ultimi dieci anni in Abruzzo. Sono contento di lavorare in una scuola perché i bambini sono molto recettivi su questo fronte, sono contento che siano coinvolte altre scuole insieme alla comunità, in modo che il progetto oltre l’abbellimento diventi qualcosa di più e resti a ricordare il valore della sicurezza”.

“Grazie a questa iniziativa la nostra scuola sarà più bella e darà ai bimbi che la frequentano e a tutto il Comprensivo 8 la possibilità di vivere l’arte dal vivo – così la dirigente scolastica Valeriana Lanaro - e sappiamo che questi laboratori fanno maturare un percorso formativo che incide sull’apprendimento. Il tema è caro a tutti i dirigenti scolastici e tutte le varie esercitazioni che si fanno vanno nella direzione di una conoscenza del problema. Prima la scuola affrontava il terremoto dal punto di vista scientifico, noi siamo in linea con l’obiettivo conoscere per prevenire. L’apprezzamento per questa iniziativa è elevatissimo, la scuola si prodigherà sull’impegno culturale, perché questo messaggio venga condiviso e vissuto nelle famiglie”.

Al progetto, realizzato dal Par e co-organizzato dal Comune, è inoltre collegata una raccolta di fondi finalizzata alla realizzazione dell’opera, già partita sui canali social del PAR.

Per contribuire al crowfundingil link è il seguente: https://it.ulule.com/1-2-3-resilientisssimi/ 

Pubblicato in Cultura e eventi
Venerdì, 09 Novembre 2018 00:00

Le ambizioni della Magic al vaglio di Matelica

Chieti. Prendete una bella piazza con al centro una fontana ottagonale in pietra bianca, ornata da quattro statue di divinità marine. Girate per sette volte intorno alla suddetta fontana e vi sarete guadagnati la patente “de lu mattu”. Benvenuti a Matelica, uno dei borghi più belli d’Italia, dove per tradizione storica, essere “mattu” è un requisito di cittadinanza, come sottolineava simpaticamente anche un “rugantino” come Papa Sisto, marchigiano di Grottammare e francescano di modi e di vulgata che amava ripetere con un pizzico di ironia: “Se a Matelica chiudessero le porte sarebbe un manicomio”.

Coerentemente, questa vena di follia che da sempre si respira in tutta la valle del fiume Esino non poteva non contagiare anche la Vigor Matelica, squadra costruita per vincere il campionato di C Gold ma che in queste prime sei giornate ha mostrato volti e comportamenti talmente contraddittori da far oscillare l’umore dei tifosi dall’esaltazione alla depressione, senza fasi intermedie. “Matelica è la squadra che insieme a Valdiceppo ad inizio stagione è stata designata a ragione come favorita del campionato - sottolinea coach Castorina - Le ultime due loro sconfitte non devono distrarci ma anzi ci danno piena consapevolezza della difficoltà della sfida che andiamo ad intraprendere. Incontreremo, infatti, una squadra affamata e vogliosa di tornare alla vittoria e, soprattutto, di non perdere contatto con l’alta classifica. Matelica è una squadra che ha esterni con tanti punti nelle mani e nei pressi del canestro e che può quindi vantare, grazie soprattutto ai suoi lunghi, fisicità, tecnica e atletismo, armi che nella pallacanestro, e non solo nella pallacanestro, possono mettere in difficoltà chiunque”. Verità sacrosanta se si considera che in estate sono giunti a Matelica tre acquisti mirati e di qualità che rispondono ai nomi del lituano Valentas Tarolis, centro di 205 centimetri che viaggia ad una media di 17 punti e 9 rimbalzi a partita, del serbo Dalibor Vidakovic, ala forte, classe ’98, di 203 centimetri, prelevato dal Recanati, e di Francesco Boffini, play lomellino di lunga e onorata navigazione, vissuta prevalentemente sui campi della serie B, indossando canotte illustri come quella di Porto Sant’Elpidio e della Poderosa Montegranaro. Altrettanto significativa è, inoltre, la conferma del pivot senegalese Diadia Mbaye, cresta alla Dwight Howard e tanta fisicità da garantire a Matelica, in ogni gara, doppia cifra sia a referto che a rimbalzo. Completano il roster il play fabrianese Elia Rossi, l’ala piccola Samuele Vissani, entrambi alla terza stagione nelle fila della Vigor, e le guardie Alessio Sorci, capitano trentaduenne, e il giovane ma promettentissimo Nicola Trastulli. A far da chioccia, infine, l’ala Alessandro Pelliccioni, trentottenne con illustri trascorsi a Fabriano e Montegranaro.

Gara durissima, quindi, per i magici che si troveranno di fronte una squadra di rara completezza, che potrà contare su una panchina profonda, composta da ben nove uomini. “Sarà una partita nella quale la nostra difesa sarà fondamentale - prosegue Castorina - così come sarà importante avere una "durezza mentale" per tutti 40 minuti. Si tratta sicuramente di una partita importante, in quanto, in questo momento, è un vero scontro diretto. Da parte nostra però c’è la consapevolezza di quello che di buono stiamo producendo in questo inizio campionato. Proveremo in tutti i modi ad allungare la striscia positiva, una vittoria sarebbe veramente molto molto importante, per confermarci e avere ancor più fiducia nei nostri mezzi. Sappiamo, però, che per passare sul campo di Matelica, dovremo giocare al 100% e disputare una partita perfetta. Non ci saranno scorciatoie”.

Magici pronti, quindi, per mettere alla prova le proprie ambizioni e spostare più in là i confini delle proprie certezze. Appuntamento come al solito con la diretta FB, a cura di Amos Tucci, ricordando che si giocherà anticipatamente sabato 10 Novembre alle ore 18.15.

Pubblicato in Sport

Pescara. Si svolgerà domenica 11 e lunedì 12 novembre all’Aurum la seconda edizione di Viva la Vite – ARTIGIANI DEL VINO, la prima fiera-mercato d’Abruzzo, tra le prime regioni in Italia per produzione e consumo di vino, che offrirà la possibilità di percorrere un viaggio tra le eccellenze del territorio italiano ed europeo ed acquistare direttamente in fiera (al dettaglio) i prodotti degustati. Si tratta di un appuntamento a cura dell’associazione Culturale Viva la Vite e patrocinata dal Comune di Pescara, assessorato alle Attività Produttive.

Si ricorda inoltre che domenica, in centro, si terrà anche il “Mercatino”, evento fieristico della Confartigianato che interesserà con i suoi espositori vari (dalle curiosità all’enogastronomia il tratto di Corso Vittorio fra via Trento e via Genova dalle 7 alle 24 dell’11 novembre.

“Siamo lieti che l’Aurum torni a fare da prestigiosa vetrina dei prodotti di qualità – così l’assessore alle Attività produttive Giacomo Cuzzi – Si tratta di una missione che condividiamo, quella di promuovere tutti i talenti del territorio, e che abbiamo messo in pratica in ogni nostro evento, nonché nell’ambito delle opere di riqualificazione e riorganizzazione dei nostri mercati, rionali e coperti. La due giorni è una seconda edizione, sintomo che la manifestazione ha avuto successo l’anno scorso, l’Aurum tornerà ad essere contenitore non solo dei prodotti locali e nazionali, ma anche delle storie che l’enogastronomia e racconta attraverso la sua economia e Pescara si riconfermerà come una felice vetrina attraverso l’evento”.

“La fiera si ripromette di diventare punto di riferimento per gli operatori del settore e gli appassionati – spiegano gli organizzatori Giorgia Brandimarte, Carlos Casasanta e Giuseppe Maria Zolfo, imprenditori e professionisti del settore – e si dedica con particolare attenzione alla valorizzazione delle aziende che operano con onestà e trasparenza, nel rispetto della natura e dei suoi cicli, esprimendo, ognuna a suo modo, i diversi terroirs, al fine di accrescerne il prestigio e di creare prospettive di sviluppo economico per le aree a particolare vocazione vinicola, la visita e la valorizzazione dei luoghi di produzione. Esporranno imprenditori locali e provenienti da diverse regioni d’Italia: la due giorni seleziona le aziende che seguono direttamente tutte le fasi produttive, dalla coltivazione della vite all’imbottigliamento, che utilizzano solo uve proprie o acquistate nello stesso territorio, con particolare attenzione a quelle che non utilizzano prodotti chimici di sintesi, erbicidi, funghicidi, sistemici ed organismi manipolati geneticamente, che fanno un utilizzo consapevole dell’anidride solforosa SO2 e che non utilizzano elementi esogeni che possano distogliere la rappresentatività di un terroir. Sono previsti anche diversi incontri, laboratori e degustazioni che si terranno all’interno della struttura in particolari sezioni dedicate agli aspetti più divulgativi”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Milano. Forte della crescita di domanda e ricavi unitari, Turkish Airlines ha registrato nei primi nove mesi del 2018 un utile da record: un miliardo e 149 milioni di dollari generato dalle sue attività principali, nonostante il rincaro del costo del carburante.

Turkish Airlines è riuscita a incrementare in modo significativo sia il volume passeggeri sia quello cargo, raggiungendo un ricavo totale di circa 4 miliardi di dollari nel terzo trimestre dell’anno. Con una performance così notevole, gli introiti dalle vendite dei primi nove mesi sono saliti del 20% a 9,9 miliardi di dollari USA, rispetto allo stesso periodo del 2017.

Proseguendo nella sua inarrestabile e redditizia performance di crescita, Turkish Airlines ha triplicato i propri utili netti in questi primi 9 mesi dell’anno registrando un utile netto di 755 milioni di dollari USA.

Nei primi nove mesi del 2018, l’EBITDAR (il margine utilizzato per determinare la redditività operativa delle compagnie aeree al lordo di interessi, imposte, ammortamenti e canoni di noleggio), che è utilizzato come indicatore di liquidità, è aumentato del 16% raggiungendo 2,8 miliardi di dollari USA, con un margine EBITDAR del 28%.

Commentando questo notevole successo, M. İlker Aycı, Chairman of the Board and the Executive Committee di Turkish Airlines, ha dichiarato: “Siamo lieti e orgogliosi di annunciare i risultati del terzo trimestre di quest’anno, durante il quale abbiamo posto grande enfasi sul rafforzamento e miglioramento delle nostre condizioni infrastrutturali. Vorremmo ringraziare tutti i nostri passeggeri, dipendenti, partner d’affari e azionisti che hanno contribuito al raggiungimento di questo importante risultato.”

“Nonostante le varie condizioni regionali e settoriali affrontate, soprattutto negli ultimi anni, l’atteggiamento perseverante che abbiamo dimostrato è stato alla base della nostra ininterrotta crescita. Oggi, con i nostri significativi investimenti, i notevoli dati di crescita e i numerosi successi raggiunti, continuiamo a rafforzare la nostra prestigiosa posizione nel settore dell’aviazione globale. Poiché siamo motivo d’orgoglio della nostra nazione, siamo certi che questo grande slancio proseguirà anche quando ci saremo trasferiti nella nostra nuova casa, l’Istanbul Airport.”

Turkish Airlines, che con il suo ampio network ha consolidato il suo ruolo di leader globale tra le compagnie aeree, vola verso 49 destinazioni nazionali e 255 internazionali per un totale di 304 destinazioni in 122 Paesi. Quest’anno il vettore ha inaugurato le nuove rotte verso Freetown (Sierra Leone), Samarcanda (Uzbekistan), Krasnodar (Russia) e Moroni (Isole Comore). La flotta di Turkish Airlines è una delle più giovani e moderne al mondo, e opera con un totale di 329 aeromobili di cui 217 aerei a fusoliera stretta, 92 aerei a fusoliera larga e 20 aerei cargo. Investendo nella più avanzata ed eco-friendly nuova generazione di velivoli, Turkish Airlines mira ad ampliare la sua flotta che disporrà di 475 aerei entro il 2023.

Analizzando i volumi del traffico, durante i primi nove mesi dell’anno, il coefficiente di riempimento totale è salito di 3,2 punti percentuali fino a raggiungere l’82%. Durante lo stesso periodo, l’incremento di numero totale di passeggeri trasportati, capacità (ASK-available seat kilometer) e domanda (revenue per kilometro) è stato rispettivamente del 12%, 6% e 10,3% comparato ai primi nove mesi dello scorso anno. Da gennaio a settembre 2018, Turkish Airlines ha trasportato circa 58 milioni di passeggeri. Considerando i dati dei primi nove mesi dell’anno rilasciati dall’International Air Transport Association (IATA), il settore dell’aviazione globale ha registrato una crescita della capacità del 6% e un aumento della domanda del 7%.

Turkish Cargo, una delle compagnie aeree cargo con la più rapida crescita al mondo, grazie al volume di merci trasportate, alle nuove destinazioni e agli aeromobili cargo in aggiunta alla sua flotta, continua a proporre i servizi offerti ai suoi clienti in 122 Paesi, supportata dalla qualità di Turkish Airlines, e ad ampliare la propria quota di mercato nel settore del trasporto aereo cargo globale. Completando con grande successo i primi nove mesi del 2018, Turkish Cargo ha trasportato oltre un milione di tonnellate di merci con un aumento del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi del settore cargo sono cresciuti del 29% e hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari USA. Turkish Cargo prosegue nelle sue operazioni con l’obiettivo di diventare una delle principali compagnie aeree cargo al mondo.

Inaugurato in occasione del 95° anniversario dalla proclamazione della Repubblica di Turchia, l’Istanbul Airport sarà testimone di una delle più importanti pietre miliari nella storia dell’aviazione Turca, e in quella di Turkish Airlines. La crescita di Turkish Airlines avrà un’accelerata con l’Istanbul Airport, il quale porterà nuovi stimoli a tutto il settore dell’aviazione. Con questo importante investimento, Turkish Airlines continuerà il proprio percorso di crescita fino a diventare leader del settore dell’aviazione globale, ottimizzando al tempo stesso l’esperienza dei propri passeggeri.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Anche quest'anno il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara organizza la XXV edizione dell'Orientagiovani che si svolgerà venerdì 9 novembre dalle ore 10,15 con la collaborazione di alcuni Istituti Comprensivi del territorio: l'Istituto Comprensivo 3 "Antonelli" di Chieti Scalo e l'Istituto Comprensivo di Castefrentano. Vedrà la partecipazione di oltre 300 studenti delle terze classi. L'evento intende avvicinare i giovani al mondo dell'impresa focalizzando l'attenzione sull'alternanza scuola lavoro alla luce della Riforma "Renzi-Giannini".

I ragazzi avranno, infatti, la possibilità di ascoltare le esperienze di Imprenditori e Manager di Confindustria. Si introdurrà anche il tema del PMI DAY che si svolgerà il prossimo venerdì 16 novembre e approfondirà l'importanza del Made in Italy e il tema della lotta alla contraffazione.

Per il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara saranno presenti: Manuel Pantalone e Livio Di Bartolomeo. Interverranno per il Comitato Piccola Industria di Confindustria Chieti Pescara: Enrico Perticone e Rita Annecchini.

Obiettivo della giornata sarà, inoltre, quello di presentare il ruolo che il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria ha nell'Education e nella diffusione della Cultura d'impresa. In particolare, mostrare l'impegno quotidiano di tante imprese a favore della crescita dell'occupazione e del benessere per tutta la collettività.

Pubblicato in Economia

Giulianova. “Una struttura carente di servizi essenziali e con reparti gravemente sotto organico. Se non fosse per la buona volontà dei medici e del personale sanitario l’Ospedale di Giulianova sarebbe allo sbando” è questo il sunto fatto dai consiglieri regionali Riccardo Mercante e Sara Marcozzi, quest’ultima candidata alla Presidenza di Regione Abruzzo per il M5S, a seguito della visita ispettiva svoltasi questa mattina all’interno dell’ospedale SS Maria dello Splendore. “Stiamo parlando di una struttura che svolge prestazioni per i pazienti che vanno dal Silvi a Martinsicuro, con un’utenza di circa 120mila persone, che in estate diventano molte di più grazie alla grande ricettività turistica della costa teramana. Manca il personale medico, i pochi medici presenti sono costretti a turni disumani per garantire le prestazioni h24, senza rispettare gli orari di turno/riposo. Non ci sono servizi essenziali come, per esempio, le poltrone mediche per i malati oncologici che si sottopongono a chemio terapia. Parliamo di poltrone reclinabili speciali – spiegano i 5 stelle – che permettono l’eventuale intervento medico in caso ci sia la necessità di rianimare un paziente durante la cura”.
“Sono poltrone che costano circa 2800 euro l’una e ne servirebbero sei” incalza Sara Marcozzi “una cifra irrisoria che è assolutamente nelle possibilità dell’Azienda Sanitaria. Ma mentre l’Assessore Paolucci parla di Lea e di grandi successi per la sanità abruzzese con i nostri occhi abbiamo visto quanto la politica, la direzione della Asl teramana e la direzione stessa dell’Ospedale, abbiano abbandonato i pazienti e il personale che se ne prende cura, nonostante tutto, con abnegazione e professionalità. Questo stato di cose deve finire. E’ inconcepibile che in Abruzzo ci siano situazioni di questo tipo all’interno di ospedali che avrebbero tutte le carte in regola per svolgere un servizio eccellente ai pazienti".
"Questo è il frutto di una politica - conclude Mercante- volta al disinteresse generale per la cosa pubblica che troppo spesso ha sacrificato un diritto primario per i cittadini come quello della salute e un'assistenza dignitosa per biechi fini di propaganda e di tornaconto personali".

Pubblicato in Politica

Campobasso. Giornata diocesana del ringraziamento. Domenica 11 novembre 2018, a partire dalle ore 9:00, presso la sala museale in via Cavour a Petrella Tifernina (Molise), avrà luogo la festa diocesana del ringraziamento dal tema “Per un’agricoltura generativa e creativa, superando le disuguaglianze” in occasione della 68ª Giornata del Ringraziamento dal titolo «“… secondo la propria specie …” (Gen.1,12): per la diversità, contro le disuguaglianze».
La giornata sarà caratterizzata da momenti di riflessione, dibattiti, testimonianze di imprenditori agricoli locali produttori di eccellenze. La giornata si concluderà alle ore 13.30 con la celebrazione della Santa Messa presieduta dall’Arcivescovo di Campobasso –Boiano S.E. mons. Giancarlo Maria Bregantini. Seguirà un’agape fraterna dei prodotti tipici della nostra terra.
La giornata è promossa dalla Pastorale Sociale e del Lavoro dell’Arcidiocesi di Campobasso Bojano in collaborazione con la Scuola di Formazione socio-politica di Campobasso “Beato Giuseppe Toniolo” con il pieno sostegno del Sindaco di Petrella e del parroco don Domenico Di Franco della parrocchia San Giorgio Martire. L’iniziativa vuole essere una celebrazione della grande varietà dei prodotti della terra a cui corrisponde un cibo di qualità. Dunque, un inno alla diversità, alla tipicità e alle relazioni tra la terra, il territorio e le comunità locali, ma anche una denuncia della perdita delle biodiversità delle colture e della diversità genetica delle piante che mette a rischio la sicurezza alimentare in particolare dei poveri impegnati nella lotta alla fame.
All’incontro parteciperà anche una rappresentanza regionale (Regione Molise) del settore con la quale sarà possibile aprire un confronto sulle azioni presenti e future da intraprendere.


Programma

Ore 9.00 ACCOGLIENZA
Ore 9.30 SALUTI
Dott. Alessandro Amoroso – Sindaco di Petrella Tifernina
Dott. Fabrizio D’Ippolito – Direttore Pastorale del Lavoro
Ore 10.00 INTERVENTO
Don Vittorio Perrella – Assistente Spirituale Pastorale del Lavoro
Ore 10.30 TESTIMONIANZE DI AZIENDE DEL TERRITORIO
Dott. Alessandro Ruscitto – Titolare azienda agricola Ruscitto Alessandro
Dott. Dario Trucco – Titolare azienda apistica Trucco Dario
Famiglia Mogavero – Titolare azienda vinicola Colle Sereno
Dott. Claudio Papa – CEO Dolceamaro Srl
Ore 11.30 INTERVENTO
Prof.ssa Ylenia Fiorenza – Direttrice Scuola di Formazione socio-politica di Campobasso “Beato Giuseppe Toniolo”
Ore 11.45 INTERVENTO E DIBATTITO
Rappresentante della Regione Molise
Ore 12.30 SANTA MESSA
Presieduta da mons. Giancarlo Maria Bregantini
Ore 13.30 AGAPE FRATERNA

Pubblicato in Cultura e eventi

Vasto. Mercoledì 14 novembre alle ore 10:00 nella Sala Consiliare del Municipio è in programma un incontro per discutere della ZES (Zona Economica Speciale).

E’ stata accolta la richiesta del sindaco di Vasto, Francesco Menna che, il mese scorso, ha sollecitato il Comitato tecnico regionale ad organizzare in città un dibattito tecnico ricco di contenuti insieme con i sindaci e i sindacati maggiormente rappresentativi.

“Un confronto - ha dichiarato il sindaco Menna - sulle prospettive che per questa realtà si aprono in relazione alla Zes. Questa, la sfida che giochiamo”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Il 10 novembre 2008 venne costituito a Montesilvano il corpo Volontari della protezione civile (CPV). Sabato prossimo, dunque, sarà celebrato il primo decennale di questo ente che tanto ha aiutato la cittadinanza e la cui importanza, negli ultimi anni, è diventata fondamentale nella gestione delle emergenze.

A partire dalle 8,30 ci saranno degli stand informativi in piazza Diaz e saranno esposte anche le attrezzature e i mezzi in dotazione del Corpo. Tra questi anche una nuova vettura 4x4 e l’idrovora acquistata con un contributo di 15 mila euro da parte del Comune. L’attrezzatura in dotazione del CPV di Montesilvano sarà la più grande presente in tutto l’Abruzzo. La motopompa carrellata ha una portata di 7.800 litri al minuto.

Dalle 10,30, nella sala consiliare, ci sarà la cerimonia istituzionale con l’inaugurazione e la benedizione dei nuovi mezzi e delle attrezzature. All’incontro sarà presente il primo cittadino Francesco Maragno e tutti i sindaci che si sono alternati alla guida della città negli ultimi 10 anni, il presidente del CPV, Valery Valentinov Valev, i volontari della protezione civile, gli assessori, i consiglieri e i cittadini.

«E’ con legittimo orgoglio che partecipiamo a questo decennale», spiega il sindaco Francesco Maragno, «intanto per ringraziare pubblicamente i tanti volontari del CPV che ci sono al fianco in ogni emergenza, quindi per sottolineare l’attività, benemerita, dell’associazione di Montesilvano, e infine perché possiamo presentare la nuova idrovora, acquistata con un sostanzioso contributo da parte del Comune. Ricordo che a fine maggio abbiamo messo in piedi Montex 2018, una maxi esercitazione voluta per testare la macchina dei soccorsi organizzata dal Comune di Montesilvano, dalla Croce rossa e dalla protezione civile. Abbiamo simulato operazioni di soccorso nel sottopasso di via Aldo Moro (con due auto intrappolate nell’acqua); nell’istituto tecnico Alessandrini, a causa del crollo di un controsoffitto con l’immediata evacuazione degli studenti; e in occasione di due frane con il coinvolgimento di due veicoli in cui erano, complessivamente, 11 persone. Il risultato è stato eccellente. La prevenzione è fondamentale per gestire gli eventuali rischi meteo. E proprio per questo, il nostro Comune», conclude il primo cittadino, «è uno dei pochi in Abruzzo ad aver aggiornato il piano di emergenza comunale. La disponibilità di attrezzature adeguate è basilare per permettere interventi efficienti e risolutivi e siamo felici di poter collaborare con volontari capaci e preparati».

Pubblicato in Cronaca

Avezzano. Il 10 novembre alle ore 18:00 ad Avezzano nella sala Biblioteca dell’Auditorium - Agenzia Promozione Culturale di Vittorio Veneto, il M5S vi aspetta per l’incontro pubblico CAMBIAMO L'ITALIA, CAMBIAMO L'ABRUZZO, che vedrà la partecipazione di portavoce da Parlamento, Regione e Comune.
“Un incontro” spiegano gli organizzatori “per parlare e scoprire dalla diretta voce dei portavoce nelle istituzione, cosa si è fatto in questi primi mesi, quanti punti del contratto di governo sono stati già realizzati e come tutto questo si rifletta sul futuro della regione Abruzzo”.
Ad attendere i cittadini il Senatore Primo Di Nicola, la Senatrice Gabriella Di Girolamo, il Deputato Fabio Berardini, i consiglieri regionali Gianluca Ranieri e Sara Marcozzi, quest’ultima anche candidata alla Presidenza di Regione Abruzzo per il M5S nelle prossime elezioni regionali che si terranno il 10 febbraio 2019 ed il consigliere comunale di Avezzano Francesco Eligi”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 6

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione