Articoli filtrati per data: Lunedì, 13 Agosto 2018
Lunedì, 13 Agosto 2018 00:00

Amichevole, Lanciano - Spoltore 2-0

Lanciano. Un buon Lanciano, ancora imbattuto nel ‘calcio d’agosto’, batte con il più classico dei risultati lo Spoltore Calcio. I padroni di casa schierano la formazione tipo, che non si discosta mplto da quella che ha vinto con largo anticipo il campionato di Prima Categoria lo scorso anno. Lo Spoltore di Ronci invece si schiera con una formazione largamente rinnovata per sette undicesimi, ma che ha dimostrato comunque già una buona intesa. A livello fisico invece nella ripresa si è visto un netto calo, segno di una preparazione che ha appesantito le gambe degli azulgrana.
La prima azione degna di nota è una conclusione centrale di Sardella bloccata da D’Ettorreall’ottavo minuto. Risponde Bordoni con una calcio piazzato che si perde di poco sul fondo al minuto 21. Poco dopo la mezz’ora Tarquini ben lanciato da Boccanera manda la sfera alta di poco. L’ultima azione degna di nota è una conclusione di Di Sabatino che viene deviata in angolo dall’estremo difensore rossonero.

Nella ripresa lo Spoltore sembra partire molto meglio. Al quarto minuto Mbodj sfiora il vantaggio con un colpo i testa su azione di calcio d’angolo che si perde di un nulla sopra la traversa. Al quattordicesimo minuto sono i padroni di casa a sbloccare il risultato. Tarquini soffia la palla a Mbodj e serve a Verna che, appena entrato, insacca alle spalle dell’incolpevole D’Ettorre. Dopo alcuni minuti Shirplle, anche lu subentrato da poco al posto di La Selva, al termine di un’azione personale firma il raddoppio. Al 24’ ci prova Titi Sanz a riaprire l’incontro con un gran tiro da fuori ma Di Vincenzo blocca in due tempi. Poco dopo bellissima combinazione Sanz-Grassi con la conclusione del ‘sindaco’ che si perde a lato. Quintiliani poco dopo fallisce il tris, complice uno strepitoso D’Ettorre che con un gran intervento gli stoppa il pallonetto. Soddisfatto a metà a fine gara mister Donato Ronci: “A sei giorni dalla prima gara della stagione mi serviva testare l’affiatamento dei miei ragazzi e la condizione fisica. Purtroppo sotto quest’ultimo aspetto siamo ancora indietro. Avevamo programmato la stagione per iniziare, come pensavano in tanti, intorno al 25 agosto. Purtroppo quest’anno la Federazione ha anticipato di una settimana l’inizio della Coppa. Questa decisione ci ha spiazzati, la rispetto e non voglio assolutamente contestarla, ma comunque mi lascia l’amaro in bocca. Ci ricordano sempre che noi siamo dilettanti però poi quando fanno i calendari sembriamo dei professionisti. Sono sicuro che tanti altri miei colleghi la pensino come me. Domenica sarà dura perchè comunque le gambe dei ragazzi sono ancora molto pesanti. Il Delfino ha iniziato la preparazione una settimana prima rispetto a noi, sotto il punto di vista della condizione sono molto avanti. Comunque affronteremo la doppia sfida per cercare di passare il turno. Oggi tutto sommato sono soddisfatto sotto il piano del gioco e della determinazione”.

Lanciano-Spoltore 2-0 (14’ st Verna, 19’ st Shipple)

Lanciano: Di Vincenzo; Boccanera (22’ st E. Zela), Scudieri (15’ st Giancristofaro), Natalini, Quacquarelli (10’ st De Santis); Petrone (8’ st Verna), Avantaggiato (26’ st D. Zela), Quintiliani (25’ st La Morgia); Sardella (12’ st Cianci), Tarquini (23’ st F. Malvone), La Selva (16’ st Shipple). Allenatore: Alessandro Del Grosso

Spoltore: D’Ettorre; Di Sabatino (26’ st Sichetti), Mbodj (15’ st Nuevo), Zanetti (22’ st Pompa); D’Intino (15’ st Ewansiha), Palusci (15’ st Di Flaviano), Di Camillo (26’ st Sborgia), Di Pentima (22’ st Gobbo); Cabanyes (26’ st Buonafortuna), Ranieri (7’ st Titi Sanz), Bodoni (10’ st Grassi). Allenatore: Donato Ronci

Terna arbitrale: Cancelli del Csi Lanciano coadiuvato da D’Ovidio e Montefusco

 

Spoltorenotizie

Pubblicato in Sport

Chieti. Sebastiano Ronzino nonostante la giovane età, appena diciannove anni, nelle prime uscite stagionali si è messo subito in evidenza nel suo ruolo di laterale destro destando una buona impressione anche a tanti tifosi.

Giocatore efficace in fase di possesso palla, rapido, bravo anche nel ritornare a difendere, classe 1999, alla prima esperienza lontano da casa viene dal Barletta. Con i pugliesi ha disputato il campionato Juniores e collezionato diverse presenze in prima squadra.

Il fuoriquota nativo di Foggia per la prima volta parla a ChietiFc.it della nuova esperienza neroverde:

“Ci stiamo allenando bene e vogliamo essere pronti per l’inizio della stagione, ad iniziare da domenica prossima quando affronteremo il Miglianico in Coppa Italia – spiega Ronzino – vogliamo partire con il piede giusto ed avere ancora più fiducia nei nostri mezzi, oltre che ad alimentare l’entusiasmo dei nostri tifosi che fin dalle prime amichevoli ci hanno seguito e sostenuto.

Siamo consapevoli che ci aspetta una stagione importante alle porte. Personalmente ho tanta strada da fare e solo giocando posso crescere”.

Vieni dal Barletta dove già ti sei messo mostra la scorsa stagione con la Juniores e la prima squadra nel campionato di Eccellenza. Quest’anno la tua crescita professionale passa da Chieti:

“Chieti è una piazza importante, cercherò di migliorarmi anche grazie all’aiuto dei miei compagni di squadra che sono più esperti. Mi hanno parlato bene di questa realtà che in passato ha lanciato molti calciatori a livello professionistico e spero di ritagliarmi uno spazio importante per vincere con questa maglia”.

Sebastiano Ronzino oltre al calcio cosa fa nella vita…

“Ad Ottobre inizierò l’Università di Scienze Motorie a Chieti. Spero di laurearmi un giorno ed affermarmi come giocatore”.

Pubblicato in Sport

Ortona. La Giunta regionale ha approvato la graduatoria per lo stanziamento dei fondi regionali previsti dal “Piano Triennale Regionale di Edilizia Scolastica 2018/2020”. Tra le 165 istanze di contributo giunte in Regione, tre riguardavano interventi per edifici scolastici ortonesi e tutte sono entrate in graduatoria, una con finanziamento programmato già nell’annualità 2018. «Questa è la risposta – sottolinea il sindaco Castiglione – ai detrattori che in questo primo anno di amministrazione in Consiglio comunale hanno solo saputo ripetere vane accuse sull’immobilismo amministrativo della mia giunta. Adesso dobbiamo essere bravi, nel momento della disponibilità dei soldi, ad avviare al più presto i cantieri per continuare l’importante opera di riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico comunale».

In particolare nella programmazione del 2018, il comune di Ortona ha ottenuto il finanziamento di 631mila euro relativi ai lavori di adeguamento sismico dell’edificio scolastico di via Mazzini che ospita la scuola media Pugliesi mentre sono entrati in graduatoria nel piano triennale 2018/2020 gli altri due interventi. Il primo riguarda progetti di manutenzione straordinaria e adeguamento sismico delle scuole primaria di San Giuseppe per un importo complessivo di 863mila euro, il secondo interessa la scuola primaria di Caldari per 187mila euro.

«Come abbiamo più volte ricordato – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Totaro – l’amministrazione è attenta e impegnata per intercettare i fondi regionali o nazionali dedicati all’edilizia scolastica sia per adeguare e migliorare il nostro patrimonio comunale sia per progettare nuovi poli scolastici che possano rispondere alle più moderne soluzioni in termini di sicurezza e ambiente sia per i bambini, che per le famiglie, gli insegnanti e gli operatori scolastici. L’intenso lavoro avviato con l’ufficio tecnico comunale sugli edifici scolastici comunali, dà i primi frutti con questo corposo finanziamento regionale».

Pubblicato in Politica

Pescara. Stamane la presentazione di “Pasion, tango, flamenco e dintorni", spettacolo che si terrà domani, martedì 14 agosto alle 21, in Piazza Italia (al Teatro Massimo in caso di maltempo), a cura dell'Alma Pasion Orchestra del Maestro Manfredo Di Crescenzo, che gode del patrocinio del Comune di Pescara e della Regione Abruzzo. Lo spettacolo è gratuito.

“Trasformeremo la scalinata e la piazza del Palazzo di Città in un eccezionale palcoscenico – annuncia l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo- per accogliere il talento dei ballerini di tango Bruna Mandolino e Leonardo Elias, di quelli di flamenco Lisa Flores e Josè Luis Vidal Cardenas, accompagnati al bandoneon di Marco Gemelli che ci faranno viaggiare in musica verso le terre e il repertorio di queste due affascinanti danze latine. Pescara è una città che ha un gran numero di scuole sia di tango che di flamenco, discipline che appassionano tantissimi concittadini e che potranno avere ora la possibilità di godere di un vero spettacolo dedicato, grazie all’evento a cura del Maestro Manfredo Di Crescenzo. Sono certo che sarà uno degli eventi più intensi di questa stagione, capace di portare nella casa di tutti i pescaresi un po’ di bellezza e di passione che sono ingredienti importanti per queste specialità e a farla vivere anche come luogo di aggregazione”.

“Sono contento di essermi fatto promotore con l’assessore Di Iacovo di questo evento, perché intratterrà il pubblico con uno spettacolo davvero suggestivo – così l’assessore all’Associazionismo Gianni Teodoro– aprendo Palazzo di Città a un nuovo modo di vivere la comunità. Tango e flamenco appassionano tanti pescaresi e catturano l’attenzione, attraverso musiche e coreografie che trasportano verso luoghi e paesi lontani. Sarà un’occasione di grande qualità, perché l’esperienza e le provenienze degli artisti assicurano un grande spettacolo, che può intrattenere tutti, appassionati e non”.

“Ballare e suonare flamenco e tango è come viaggiare – così Tiziana Perna, direttrice artistica dell’evento – I ballerini raccontano storia fatte di passione, nel tango e di disperazione e dolore nel flamenco. Il ritmo è in entrambe le danze incalzante, le coreografie sono narrative e catturano l’attenzione del pubblico coinvolgendolo nello spettacolo e raccontando culture antichissime da cui le danze hanno avuto origine e di cui i ballerini sono testimoni”.

“Il repertorio musicale mette insieme brani di Piazzolla per il tango argentino a rivisitazioni nostre di pezzi antichissimi di flamenco – conclude il Maestro Manfredo Di Crescenzo– A questi abbiamo aggiunto anche un repertorio di musica brasiliana. Queste tre anime si intrecceranno e interagiranno per tutte le due ore di coreografie, facendo partecipe il pubblico e trasportandolo nelle trame delle musiche e delle storie ad esse legate. Abbiamo voluto artisti argentini e spagnoli e brasiliani, perché questo esperimento fosse davvero uno scambio vivo e prima di mettere in scena l’evento abbiamo lavorato noi stessi in Argentina e Spagna, il risultato è uno spettacolo che dà voce a tutti e che porta nella nostra terra il valore e la storia di questi due appassionanti generi musicali e danze”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Polizia Municipale mobilitata per assicurare un Ferragosto tranquillo in città. L’iniezione di nuove energie arrivata con le assunzioni dei vigili stagionali ci consentirà un maggiore presidio sul territorio anche per il ponte lungo che segna il cuore dell’estate.

Le pattuglie monitoreranno i punti più frequentati della città, con particolare attenzione alle riviere cittadine e ai luoghi della movida, perché il divertimento sia di qualità e sostenibile per tutti, soprattutto in vista degli eventi che accompagneranno questa speciale settimana.

Abbiamo richiesto una presenza più costante sulla riviera, a tutela delle utenze deboli che la frequentano e anche per arginare comportamenti che mettono a rischio tranquillità dei pedoni e decoro cittadino. A tale proposito inviteremo i cittadini che si muovono sulle due ruote a transitare sulle piste ciclabili e non sui marciapiedi, a tutela dell’incolumità di quanti vi passeggiano, famiglie, bambini, turisti, giovani e meno giovani che spesso si ritrovano davanti bici anche a velocità sostenuta, nonché a parcheggiarle nelle rastrelliere e non ai pali delle aiuole.

E’ questa una situazione che deve cambiare, saremo elastici per agevolare un cambiamento in meglio dell’utilizzo delle due ruote, inizialmente invitando i ciclisti a transitare sulle ciclabili, poi passeremo alle sanzioni.

L’augurio è che tutti possano trascorrere un Ferragosto tranquillo in città, sia quanti vi rimarranno, che quanti sceglieranno Pescara per trascorrere un mercoledì urbano”. Lo afferma in una nota l’assessore alla Polizia Municipale del Comune di Pescara, Gianni Teodoro.

Pubblicato in Cronaca

Fossacesia. In seguito al pensionamento di alcuni dipendenti ed in esecuzione di quanto stabilito dalla Giunta comunale nel Piano triennale del fabbisogno di personale 2018/2020, sono in atto le procedure di legge (mobilità e concorsi)) per l’assunzione a tempo indeterminato di tre unità lavorative con i seguenti profili professionali: 1 D Istruttore direttivo contabile a tempo pieno; 1 C Istruttore amministrativo a tempo parziale (28 ore settimanali); 1 C Istruttore tecnico – Geometra a tempo parziale (30 ore settimanali). Sarà oggetto della prossima programmazione la previsione della copertura anche di un posto di Operaio, a seguito del recentissimo pensionamento di uno dei due dipendenti comunali addetti ai servizi esterni.   “Con la copertura dei predetti posti e la rideterminazione della macrostruttura comunale, entrambe in itinere- spiega il sindaco Enrico Di Giuseppantonio- l’Amministrazione intende migliorare l’efficienza dei servizi per i cittadini, anche in un periodo difficile per gli Enti locali come quello attuale, caratterizzato da forti limitazioni alla spesa di personale e da carenza di trasferimenti”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il terzultimo appuntamento in programma per il PeFest - il ricco e variegato programma estivo dell’Ente manifestazioni pescaresi - sarà riservato ad Orazio Tuccella, direttore della serata 1973 - Rock Made in England con l’Officina Musicale ensemble in residence nel rifugio di Rocca Calascio.

Appuntamento a domani sera, martedì 14 agosto, al teatro monumento D’Annunzio, alle ore 21.15, lungomare Colombo 122, posto unico 25 euro. Biglietti disponibili al botteghino, nei punti vendita convenzionati CiaoTickets o TicketOne, nelle biglietterie EMP oppure online.

Il scaletta arrangiamenti di celebri brani inglesi del '73 trascritti - per 15 strumenti - appositamente dal compositore Mark Hamlyn per l’Officina Musicale. L'organico, solo strumentale, è composto da due violini, viola, violoncello, contrabasso, flauto, clarinetto, sax tenore/soprano, tromba, corno, trombone, trombone basso, tastiere, vibrafono, batteria.

Ed infatti, si legge sul sito della nota formazione di musica contemporanea abruzzese: "La musica è la migliore consolazione già per il fatto che non crea nuove parole. Anche quando accompagna delle parole, la sua magia prevale ed elimina il pericolo delle parole. Ma il suo stato più puro è quando risuona da sola. Le si crede senza riserve”.

Questo il programma del concerto, diviso in due parti:
Eclipse, da Tubular Bells (Mike Oldfield)
The Great Gig in the Sky, da The Dark Side of the Moon (Pink Floyd)
The Rain Song, da Houses of the Holy (Led Zeppelin)
The Rock, da Quadrophenia (The Who)
Selling England by the Pound (Genesis)

www.pefest.com
www.entemanifestazionipescaresi.it

Pubblicato in Cultura e eventi
Lunedì, 13 Agosto 2018 00:00

CINEstatica a cavallo di Ferragosto

Pescara. Promossa in collaborazione con i Premi Flaiano - e Luca D’Ortenzio nel ruolo di direttore artistico - la sezione cinema di Estatica terminerà il 23 agosto con Buongiorno, Notte di Bellocchio e la presentazione del libro “Salvate Aldo Moro, la trattativa e la pista internazionale” (Melampo Editore) scritto da Francesco Grignetti, giornalista de La Stampa, esperto di cronaca giudiziaria.

Uscito nel 2015 Dobbiamo Parlare è un film-commedia diretto e scritto (con Carla Cavalluzzi e Diego De Silva) da Sergio Rubini che nel film interpreterà anche uno dei protagonisti. La storia vede uno scrittore di successo, una gosthwriter, un chirurgo e una dermatologa. Due coppie di amici che trasformeranno un salotto di Roma centro in un campo di battaglia, il tutto a causa di un tradimento. Sul set anche Isabella Ragonese, Fabrizio Bentivoglio e Maria Pia Calzone.

Tutt’altro genere di atmosfera invece per I Cento Passi, di Marco Tullio Giordana. Un film drammatico, uscito nel 2000, che racconta la vera storia di Peppino Impastato e che viene riproposto per i 40 anni dalla sua morte. Conduttore radiofonico e attivista, nato a Cinisi, in Sicilia, a soli 100 passi dal boss della mafia Tano Balamenti, Impastato verrà ucciso lo stesso giorno dello statista Aldo Moro, presidente della DC. Con questo film ha fatto il suo esordio sul grande schermo Luigi Lo Cascio che nel 2001 vincerà il David di Donatello come Migliore attore protagonista.

“I miei occhi giacciono / in fondo al mare/ nel cuore delle alghe / e dei coralli - recita Lo Cascio ricordando una delle liriche di Impastato -. In quei versi c'era tutta la ricerca per il buono e per il bello e per una terra, la Sicilia, che ha amato così tanto da morirne" (fonte Rai Storia).

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. Le acque di Montesilvano sono perfettamente balneabili, anche nel tratto antistante via Leopardi dove nei giorni scorsi era stato rilevato un valore non conforme. Le analisi di verifica effettuate dall’ARTA venerdì 10 e sabato 11 Agosto, hanno rilevato parametri pienamente nei limiti legislativi.

Il valore dell’Escherichia coli è risultato rispettivamente pari a 20 e 86 MPN/100 ml rispetto al limite stabilito di 500 MPN/100 ml. Pertanto è stato REVOCATO il divieto temporaneo di balneazione disposto in via precauzionale nella zona di pertinenza del punto di monitoraggio denominato “Zona antistante Via Leopardi” riguardante il tratto di costa compresa tra Via Ungheria (confine nord) e Via Trentino (confine sud).

Le nuove analisi dell’ARTA confermano la qualità eccellente delle acque di balneazione di tutta la costa di Montesilvano.

Pubblicato in Cronaca

Orsogna. I Misteri di Campobasso, insieme ai Mystery Plays di York, in Inghilterra, sono le manifestazioni gemelle della Festa dei Talami di Orsogna (Chieti), i cui quadri biblici viventi si preparano a sfilare in piazza Mazzini la sera di Ferragosto, mercoledì 15, dalle ore 22. Proprio ai "Misteri" del capoluogo molisano è dedicata la mostra di uno dei più importanti fotografi italiani, Francesco Cito, che li narra e interpreta in uno dei suoi straordinari reportage in giro per il mondo. Inaugurata sabato pomeriggio, la mostra resterà aperta in piazza Mazzini, nel locale adiacente il Teatro, all'angolo con via Roma, ogni giorno dalle ore 19 alle 22 fino a venerdì 17 agosto, quando sarà presente anche l'autore (alle ore 20).

La scelta dei Misteri di Campobasso non è casuale, amministratori e operatori culturali e turistici dei due Comuni stanno lavorando insieme a una rete condivisa per la promozione e la valorizzazione di due manifestazioni che hanno conservato intatta la tradizione del dramma liturgico di origine medievale. Forme di religione contadina, testimoniata e rappresentata in forma teatrale, condivisa anche a livello europeo con i "pageant waggons" di York (con i quali in anni recenti vi è stato un doppio incontro a Orsogna e in Inghilterra) e gli "Auto Sacramentales" spagnoli.

A completare il gemellaggio, la sera di Ferragosto insieme ai Talami sfilerà uno dei Misteri di Campobasso, quello di San Crispino, patrono dei calzolai.

La festa dei Talami si tiene due volte l'anno a Orsogna, la mattina del martedì dopo Pasqua e la sera di Ferragosto. Su palchi mobili trainati da trattori, attori immobili in pose plastiche interpretano scene ispirate al Vecchio e Nuovo Testamento. In alto c'è una bambina legata davanti a una raggiera che impersona la Madonna del Rifugio, cui è dedicata la sagra.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione