Articoli filtrati per data: Venerdì, 24 Agosto 2018

Vasto. "In questi giorni da parte della Polizia Locale, guidata dal comandante Giuseppe Del Moro, sono in corso controlli per far fronte al fenomeno della sosta selvaggia, in particolare nel centro storico. L'operazione si protrarrà per tutta la serata per cui chiediamo ai cittadini di rispettare le norme del codice della strada per evitare sanzioni. L' operazione andrà avanti anche nei prossimi giorni. L'invito a tutti di tenere nella dovuta considerazione questo nostro appello per il rispetto delle norme a tutela della sicurezza dei cittadini".
Lo afferma in una nota Luigi Marcello, assessore comunale di Vasto con delega alla Polizia Locale.

 

Pubblicato in Cronaca

Cori. In risposta al bando “Lazio delle Meraviglie”, il Comune di Cori (LT) ha presentato alla Regione Lazio il progetto inerente la manifestazione “Cori di Nero Buono”, che ha come protagonista l’antico vitigno autoctono coltivato quasi esclusivamente nel suo territorio, di cui ne rappresenta l’identità vinicola, recuperato e rilanciato dalle tre cantine coresi che lo trasformano in vini rossi di qualità certificata dai marchi DOC e IGT.
Nella proposta redatta dall’Assessorato all’Agricoltura dell’ente lepino insieme allo Sportello Unico per le Attività Agricole, l’iniziativa – sostenibile, perché aderente alla campagna Plastic Free – dovrebbe svolgersi il 6 e 7 Ottobre. Con la partecipazione di altri operatori locali, la kermesse enologica arriverebbe a coinvolgere anche gli altri prodotti tipici e il patrimonio culturale della Città d’Arte.
L’idea è sviluppare percorsi di visita, anche guidata, a partire da tre epicentri di degustazione - piazza del Tempio d’Ercole, sagrato della Chiesa di Santa Maria della Pietà, chiostro del Complesso Monumentale di Sant’Oliva. La due giorni prevede poi un convegno con esperti del settore e un concerto finale. Probabile cornice le esibizioni dell’arte del maneggiar l’insegna, le musiche e i balli rinascimentali, la polifonia sacra e profana.
“L’evento si inserisce in un disegno più ampio dell’attuale Amministrazione comunale, finalizzato a rafforzare, tutelare e valorizzare il processo di apertura e fruizione turistica fidelizzata del paese – spiegano il Sindaco Mauro De Lillis e l’Assessore Simonetta Imperia – tutto ciò a partire dalle nostre risorse agroalimentari, da mettere a sistema e integrare sia con le altre eccellenze nostrane che con le diverse istituzioni e i territori limitrofi.”

Pubblicato in Cultura e eventi

Spoltore. Il taglio della torta, il pasticciotto salentino preparato dallo Chef Raffaello Carluccio, da parte del sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito e dall’attore e giornalista Jacopo Fo, ha segnato la conclu-sione, nella serata di ieri, della XXXVI Edizione dello Spoltore Ensemble 2018. Cinque serate di musica, spettacolo, teatro, arte, acrobazie circensi e molto altro che hanno fatto registrare in ogni serata il sold out sulle tre piazze impegnate negli eventi, da piazza Di Marzio a piazza D’Albenzio sino a Largo San Giovanni, per una produzione Spray Records che, dopo essersi aggiudicata la gara d’appalto, ha firmato per il terzo anno consecutivo la kermesse.
“Un’edizione straordinaria – ha commentato il sindaco Di Lorito -: è questo l’unico aggettivo che descrive la manifestazione e che ieri sera si sentiva pronunciare dal pubblico che sino alle 2 è rimasto imperterrito a Largo San Giovanni per ascoltare sino all’ultima nota dell’ultimo spettacolo in cartellone, il Concerto di tre Cover band per Lucio Battisti, Lucio Dalla e Rino Gaetano. Centinaia di persone rimaste a ballare e cantare con gli artisti, tutti soddisfatti della proposta artistica del 2018”. “Per la XXXVI Edizione – ha detto Belfino De Leonardis della Spray Records – abbiamo puntato sul segno ‘più’: più serate, più proposte artistiche, diversificando i generi, più partecipazio-ne. E il successo della manifestazione, raccontato dalle immagini delle cinque serate, confermano che il progetto ha saputo cogliere nel segno”.
Diciassette gli eventi, tutti gratuiti, spalmati su cinque giornate, da domenica 19 a giovedì 23 agosto, dopo l’annullamento dell’inaugurazione di sabato scorso, 18 agosto, per l’adesione al lutto na-zionale, “una scelta assolutamente giusta e opportuna – hanno ribadito il sindaco Di Lorito e De Leonardis – assunta di comune accordo tra amministrazione comunale e organizzazione Spray: do-po la tragedia accaduta a Genova era sacrosanto fermare lo spettacolo e spegnere le luci, mentre a pochi chilometri da noi, nel nostro Paese, si celebravano dei funerali e si continuava a scavare sotto le macerie alla ricerca di 5 dispersi. E il pubblico ha condiviso tale scelta e ci ha ripagato riempiendo ogni sera le piazze interessate dagli eventi che abbiamo voluto offrire gratuitamente alla città proprio per consentire a tutti di essere presenti”. Grandissimo successo hanno riscosso gli eventi con i personaggi televisivi di caratura nazionale, dai Lucchettino ai Ditelo Voi al Magico Alivernini sino a Jacopo Fo, appena ieri sera, che con la sua ironia dissacrante ha tenuto il pubblico incollato alle sedie per un’ora e mezzo raccontando con insuperabile humor il rapporto classico e tradizionale tra moglie e marito, ma anche raccontando stralci inediti della propria vita familiare di bambino e adolescente con il padre Premio Nobel Dario Fo e la madre Franca Rame. Tanti gli spettacoli di altissima qualità pensati per le famiglie, ovvero anche per i bambini: dal musical de La Sirenetta messo in scena dagli attori della Compagnia La Favola Bella di Rossella Micolitti alle acrobazie aeree degli artisti di strada del Circo della Luna. E poi la musica travolgente che ha fatto ballare il pubblico, dallo Swing della prima serata con l’inossidabile Norma Miller e l’inarrestabile Chester Whitmore alle colonne sonore dei CineDeliKa alle cover band di Marco Graziosi, Luca Mongia e Valentino Aquilano. “Il format dello Spoltore Ensemble sta tornando alle sue origini – hanno ancora aggiunto il sindaco Di Lorito e De Leonardis della Spray - ovvero quelle di una kermesse che si spalma su più giornate facendo tornare il pubblico ogni sera e quest’anno, oltre agli spoltoresi abbiamo registrato la presenza importante di turisti italiani e non, visitatori ospiti nei nostri B&B, alberghi o anche in alcune strutture ricettive limitrofe di Pescara, provenienti dalla Campania, dalla Puglia, ma anche dalla Germania e dall’Olanda che si sono lasciati contagiare dal clima di festa che imperversa sulla cittadina. A questo punto lo Spoltore Ensemble, che è una rassegna di assoluto rilievo nel panorama regionale e nazionale, non può che continuare a crescere pensando sin d’ora a come arricchire ulteriormente l’edizione 2019, anche rafforzando le partnership partite quest’anno con il Flaiano Film Festival o con il Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ di Teramo”. E ieri a sugellare la conclusione dell’ultima serata della kermesse, con la chiusura anche delle tre mostre allestite per l’evento, ovvero quella di pittura del maestro Luigi Vitali nella Biblioteca comunale e quella di Giada Di Blasio e Francesca Di Luca nella Casa della Cultura, è stato lo chef Raffaello Carluccio che ha presentato al cospetto di Jacopo Fo il tradizionale dolce del Salento, il pasticciotto salentino, dedicato allo Spoltore Ensemble 2018.

Pubblicato in Cultura e eventi

Estratto dall’album Adesso come ieri del cantautore Paolo Molinari, arriva il singolo KILLER che racconta gli stati d’animo di chi, scappando dalla propria casa e dalla propria vita, atterra su una realtà in cui non si riconosce e nella quale non riesce a collocarsi. Se lo fa per propria scelta, allora è egli stesso KILLER di sé e dei suoi “giovani vent’anni”.
Il brano fa uso intenso di metafore: “Killer” gioca con il tempo, rappresentando in maniera labile i confini del tempo, le giornate inutili, le notti interminabili e si ritrova, fra altre cento e mille persone, a fuggire con lo sguardo dagli occhi di chi non lo accetta. Il brano, di fatto, racconta la storia di una mancata accettazione, che porta in conclusione alla voglia di riavere la propria casa, la propria terra e la propria vita.
Forti i riferimenti in KILLER alle vicende attualissime legate all’immigrazione e all’accoglienza, riferimenti che vengono poi rafforzati dalle immagini nel videoclip che lo accompagna. Il video, mix fra un videoclip ed un lyric-video, è stato autoprodotto da Paolo Molinari, così come l’intero album “Adesso come ieri” di cui fa parte il singolo.
Link video: https://www.youtube.com/watch?v=m43ipgyrqY8 
“Adesso come ieri” è il disco di Paolo Molinari che nasce dopo “Il silenzio delle mie parole” e, come regola cantautoriale vuole, viene scritto sotto l’ispirazione dei fatti e delle vicende personali e sociali che nel corso di questi ultimi anni hanno particolarmente segnato l’autore.
Dai brani più intimi come “Adesso vai”, “Amami ancora”, “Non appena mi addormento” si arriva a quelli più sociali (“Ishmael”, “Killer”, “Quante storie”) passando per delle vere e proprie dediche d’amore alle persone più care all’autore (“In un mare di rose” e “Niente più di te”), sempre tenendo a mente il tema portante del sentimento.
L’album è stato completamente autoprodotto sia nella parte musicale (arrangiamenti, registrazione e mix) che nella parte grafica ed è stato realizzato dall’autore nel proprio studio. Il mastering è stato affidato alla mano di Fabrizio De Carolis presso il Reference Mastering Studio di Roma.
La band che ha contribuito alla realizzazione è composta da: Ivo Mileto (basso), Fabio Tranquilli (batteria), Fabrizio Quacquarini (acustiche), Leonardo Angelucci (elettriche) e Andrea Mancinetti (elettriche).
Credits
Paolo Molinari (Voce, tastiere, arrangiamenti)
Ivo Mileto (Basso)
Fabio Tranquilli (Batteria)
Fabrizio Quacquarini (Chitarre acustiche)
Leonardo Angelucci (Chitarre elettriche)
Andrea Mancinetti (elettriche).
Biografia
Paolo Molinari, romano classe ‘69 è cresciuto a Montelibretti, paesino della Sabina Romana.
Suona dall’età di 6 anni e scrive canzoni dal periodo dell’adolescenza.
A partire dagli studi classici di pianoforte (Adriana Fischer), arriva ad approcciare il jazz con il Maestro Valerio Silvestro. Studia canto moderno (Catia Di Stefano, Roberta Petteruti presso la scuola Percentomusica ) e attualmente è s eguito dai vocal coach Elsa Baldini e Roberto Delli Carri.
Contemporaneamente agli studi classici ed universitari è tastierista per diversi gruppi locali, partecipando a serate, concorsi ed altre manifestazioni musicali.
Compone e pubblica con le edizioni Jump (Milano) CD di sonorizzazioni ad uso dei consulenti musicali RAI (edizioni vendute anche in diversi paesi europei).
Laureato in Ingegneria Informatica, ha lavorato nello sviluppo del software per molti anni ed in questo momento è docente di Informatica. Tra tra sue le passioni ci sono l’acustica e la fonia: nel 2007 ha conseguito il Master Universitario in Ingegneria del Suono presso l’Università Tor Vergata di Roma (tra i docenti Giovanni Brambilla del CNR, ex Presidente AES Italia; Piero Schiavoni; Luca Spagnoletti; Riccardo Santoboni; Giorgio Nottoli; Franco Patimo fonico RAI, Panariello, Music Farm, ecc.) . Successivamente si è abilitato ed iscritto all’elenco nazionale dei Tecnici Competenti in Acustica ambientale.
Ha realizzato il “so-palco studio recording”, in cui si dedica alle sue attività musicali e supportare artisti e gruppi locali nello sviluppo delle loro idee e progetti musicali.
Il 20 Maggio 2018 pubblica il videoclip di “Killer”, brano tratto dall’album "Adesso come ieri".
Contatti
Facebook: https://www.facebook.com/paolomolinari69/ 
Sito ufficiale: http://www.paolomolinari.it/ 
Youtube: http://bit.ly/2wfoI5D 
Spotify: https://spoti.fi/2BDjFlg 

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si è riunita stamane la commissione Ambiente presieduta dal consigliere Fabrizio Perfetto per l’esame del Piano di assetto naturalistico della riserva Dannunziana. Alla seduta hanno partecipato il vicesindaco e assessore al Verde Antonio Blasioli (in vece dell’assessore Paola Marchegiani impossibilitata per motivi di salute) e il dirigente Giuliano Rossi e le associazioni ambientaliste cittadine.

“Si tratta di una seduta aperta alle associazioni ambientaliste – così il presidente della Commissione Fabrizio Perfetto - voluta per illustrare e condividere i contenuti del Pan, con l’auspicio che nel più breve tempo possibile possa approdare in Consiglio Comunale. Il PAN-Piano di Assetto Naturalistico è un vero e proprio piccolo piano regolatore della Riserva, che servirà a garantire una maggiore tutela della bio-diversità tipica locale. L’iter che porta alla discussione in Consiglio è così iniziato e prevede un ampio confronto, abbiamo recepito la necessità di un approfondimento su alcuni aspetti che le associazioni ci hanno manifestato, ma è stato forte il senso di condivisione sull’esigenza di stringere i tempi proprio perché il piano è ormai atteso da troppo tempo, per questo prevediamo che la sua approvazione in Consiglio possa avvenire nella prima metà di settembre, in modo che possa poi continuare altrettanto rapidamente il suo percorso fino all’attuazione. E’ un atto fondamentale per tutelare quello che non è affatto un parco, ma una fra le poche riserve naturali italiane ospitate nel cuore di una città, quindi un patrimonio doppiamente importante. Per la redazione del documento l’Amministrazione si è avvalsa nell’arco degli anni del contributo di studiosi e ambientalisti stimati a livello nazionale. Un lavoro dettagliato e completo in ogni suo aspetto, lo scopo è quello di promuovere un’area in cui flora e fauna siano massimamente tutelate, un’area che a differenza di altre riserve naturali non sia chiusa, anzi faccia della sua fruibilità sostenibile il punto di forza per garantire la salvaguardia delle specie floreali e faunistiche autoctone attraverso la diffusione nella cittadinanza di profondo rispetto verso l’ambiente. Siamo convinti che questa identità sia la chiave dell’attrattività della Riserva e che essa debba fungere da volano per incrementare il turismo naturalistico nella nostra città, oltre che essere una splendida vetrina per il patrimonio verde d’Abruzzo”.

“L’istituzione della Riserva, con legge regionale 18 maggio del 2000, grazie all’iniziativa coraggiosa e lungimirante di Gianni Melilla all’epoca consigliere regionale, è stato un passo fondamentale per la sua salvezza – così l’assessora alla Riserva dannunziana Paola Marchegiani - il Comune ne ha assunto la competenza con legge 9 aprile 2001 e nel 2009 c’è stata la prima elaborazione del Piano di Assetto Naturalistico, ferma al lavoro che avevamo iniziato con la giunta D’Alfonso. Ora quel lavoro è stato compiuto, contiene il contributo di studiosi, oltre che tecnici e deve essere recepito perché produca i suoi effetti di tutela e sviluppo della Riserva, capaci di affermarne la natura, che non è quella di una zona chiusa dove nulla è consentito, ma nemmeno quella di un parco, cioè un’area dove tutto è possibile: per la riserva si devono seguire dei particolari disciplinari nelle azioni di gestione e manutenzione del suo verde, ponendo le basi per una maggiore fruibilità e conoscenza del suo immenso valore. Per questa ragione ho intenzione di acconsentire alla richiesta delle associazioni che sono state oggi ascoltate in Commissione. Sono pienamente disponibile a migliorare la stesura, se perverranno contributi migliorativi, accogliendo il confronto con le associazioni, delle quali condivido l’esigenza di arrivare all’approvazione del PAN prima della scadenza della consiliatura in modo da procedere alla nomina del Comitato di gestione della riserva, che possa avere un PAN approvato”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Sopralluogo stamane del vicesindaco Antonio Blasioli e del dirigente Giuliano Rossi in via della Bonifica per gli interventi di messa in sicurezza e bonifica del Fosso Q10 che scorre fra le case della zona.
“Gli uffici sono a lavoro per far partire a giorni la rimozione del materiale presente sotto il tratto di Fosso tombato, per evitare che l’acqua ristagni – così il vicesindaco e assessore alle manutenzioni – Si tratta di lavori che aiuteranno il canale a scorrere meglio e ad assolvere alla sua funzione. Non interverremo solo sul fosso che si trova in una zona piuttosto antropizzata, a seguire infatti, agiremo anche per la messa in sicurezza del canale nel tratto in cui incontra via Moscardelli, in modo da assicurare il transito in sicurezza non solo per le auto e moto, ma anche per le utenze deboli. Si tratta di una situazione che ci vede impegnati da tempo e che abbiamo condiviso sia con i residenti presenti che con gli enti preposti agli interventi di bonifica. Sul canale q 10 siamo già intervenuti lo scorso anno e dopo questi primi interventi inizieremo a lavorare anche per l’allargamento di via Moscardelli nel tratto in cui transita sul canale, operazione che tuttavia avrà bisogno di un iter più lungo. Intanto ripristineremo igiene e decoro per i residenti che abbiamo incontrato disponibili anche ad una collaborazione economica con l’ente”.

Pubblicato in Cronaca

Forte dei Marmi. Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi in collaborazione con il Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut ospita dal 2 al 21 settembre la mostra “Nel Segno di Michelangelo” con la partecipazione di 50 artisti nazionali ed internazionali che hanno creato opere con l’intento di omaggiare i 500 anni della venuta di Michelangelo in Versilia.

Per l’occasione sarà esposto al Museo la copia del calco del volto della Madonna, appartenente alla Pietà di Michelangelo esposta in Vaticano.

La mostra, che gode del patrocinio del Comune di Forte dei Marmi, della Regione Toscana e dei comuni della Versilia Storica che celebrano i 500 anni di Michelangelo in Versilia, è in esposizione al Museo Ugo Guidi e al Logos Hotel, e viene inaugurata domenica 2 settembre alle ore 18:00 al MUG con introduzione di Eugenio Giani, presidente Consiglio Regione Toscana, un rappresentante del Comune di Forte dei Marmi , Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei.

Gli artisti presenti in mostra nelle due sedi sono: Giovanni Balderi, Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi, Alain Bonnefoit, Roberto Braida, Fabio Calvetti, Agostino Cancogni, Luciano Cantoni, Giuseppe Carta, Marzio Cialdi, Francesco Cremoni, Elio De Luca, Raffaele De Rosa, Marco Dolfi, Gianni Dorigo, Massimo Facheris, Danilo Fusi, Marta Gierut, Gian Paolo Giovannetti, Stefano Giraldi, Andrea Granchi, Paolo Grigò, Ugo Guidi, Hu Huiming, David Hunwick, Yasuda Kan, Dimitri Kuzmin, Paolo Lazzerini, Riccardo Luchini, Mario Madiai, Renzo Maggi, Clara Mallegni, Giovanni Maranghi, Annamaria Maremmi, Franco Miozzo, Michele Monfroni, Giacomo Mozzi, Tito Mucci, Yoshin Ogata, Nico Paladini, Stefano Paolicchi, Gianna Pinotti, Tano Pisano, Marcello Podestà, Andrea Roggi, Marcello Scarselli, Luca Siri, Paolo Staccioli, Enzo Tinareli, Gabriele Vicari, Vidà.

L'esposizione è visitabile dal 3 al 21 settembre su appuntamento al 348-3020538 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove è esposta una parte delle opere, tutti i giorni dalle 10 alle 23.

E' a disposizione il volume di Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei "Nel segno di Michelangelo. Attualità di un Genio".

La mostra è inserita nella brochure ufficiale degli eventi estivi del Comune di Forte dei Marmi e di Forte Magazine.

 

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. La stagione delle nostre giovanili sta per iniziare con rinnovato entusiasmo dopo la scelta di promuovere la sinergia con la Teate Basket Chieti. A pochi giorni dalla ripresa degli allenameng (lunedì 3 se embre), presengamo l’organigramma di tu o il se ore giovanile.
Il Presidente Cesidio Di Masso verrà affiancato nella gesgone dell’intero movimento da Luca Cinquegrana che o ene l’incarico di Responsabile tecnico di tu e le squadre, oltre ad essere vice in Serie B con la Teate Basket Chieg.
Come comunicato ieri (https://bit.ly/2MsRMBr) la panchina della Serie C Silver sarà affidata a coach Gigi Di Nallo, affiancato dall’assistente Gianfranco Mucci il quale ricoprirà anche il ruolo di preparatore atlegco di tu e le giovanili. L’idea della Società è quella di usufruire della possibilità di un campionato senior come quello della C per far maturare una serie di ragazzi futuribili per la Serie B con la Teate Basket Chieg. Per questo mogvo l’ossatura del roster sarà cosgtuita dal gruppo Under 18 targato “Teate Basket Chieg” ed allenato sempre dal coach Di Nallo.
In merito a questa categoria, Chieg disporrà anche di un’altra Under 18 con la cano a Asd Chieg Basket affidata, per dare congnuità al passato, a coach Mucci. L’Under 16, invece, sarà allenata da coach Perricci, il quale sicuramente saprà me ere a disposizione della Società tu a la sua esperienza anche nell’ambito delle giovanili. I gruppi Under 15 ed Under 14 saranno, invece, curag da coach Luca Cinquegrana mentre del Presidente Cesidio Di Masso sarà il gruppo Under 13 e l’intero Minibasket.
Oltre allo staff tecnico, l’Asd Chieg Basket vede diverse riconferme a livello dirigenziale con alcune new entry di spessore per dare risalto al proge o con i giovani. Fabio D’Andreagiovanni, Giuseppe Di Salvo e Gianluca Cocco congnueranno a dare il loro prezioso apporto per l’organizzazione di tu e le a vità giovanili ai quali si aggiunge l’Ing. Giovanni Maccione con l’incarico di Dirigente responsabile di tu o il proge o.
Proge o rivolto con grande a enzione al futuro grazie anche alla preziosa collaborazione con la Teate Basket Chieg che sta provvedendo all’acquisto a gtolo definigvo di diversi prospe del panorama nazionale ed estero come Nikola Mijatovic. Nei prossimi giorni ci saranno ulteriori novità.
Per concludere comunichiamo a tu i genitori dei nostri ragazzi che mercoledì 29 agosto alle ore 19 presso il PalaLeombroni si terrà un incontro con tu o lo staff per presentare il lavoro che si andrà a svolgere durante l’anno 2018-19.

Pubblicato in Sport

San Salvo. Record di case editrici presenti, per la precisione quaranta, operative in quattordici regioni. Sono i numeri che hanno caratterizzato il Premio Città di San Salvo – Raffaele Artese che ieri sera in piazza San Vitale ha vissuto la cerimonia di premiazione.
Ad aggiudicarsi la sesta edizione, per il gradimento finale che ha coinciso tanto per la giuria tecnica che per quella popolare, Antonello Soriga con il romanzo “Nel Pozzo” per i tipi di Antonello Tombolini Editore, secondo classificato Filippo De Matteis con “Cuori di seppia” (Elliot Roma), terza piazza per Beppe Millanta con “Vinpeel degli orizzonti” (Neo Edizioni di Castel di Sangro).
Premio organizzato dal Lions Club e dal Comune di San Salvo, riservato agli autori esordienti che, anno dopo anno, cresce nel numero degli scrittoi partecipanti che, nella serata finale, si fanno conoscere al pubblico presente attraverso le interviste della giuria tecnica con la presentazione dei loro romanzi e la lettura di alcuni brani scelti dai testi.
“Il Premio Città di San Salvo-Raffaele Artese è una grande opportunità di crescita per la città – ha affermato il sindaco nel suo saluto – perché produce sapere. Dobbiamo preoccuparci anche di far crescere la conoscenza tra i nostri concittadini oltre che a creare le condizioni di sviluppo. La cultura è un grande investimento per il futuro di tutti”.
Il presidente del Premio, Giovanni Artese, ha evidenziato come coloro che hanno partecipato nelle precedenti edizioni hanno ricevuto apprezzamenti o vinto altri concorsi quale migliore dimostrazione della qualità dei romanzieri partecipanti ed ha tracciato un interessante parallelismo con il Premio John Fante che “tra i suoi sei semifinalisti conta anche due romanzi tra i dieci finalisti del nostro Premio”.
Per il Lions Club hanno preso la parola il presidente di San Salvo Claudio De Nicolis, il presidente di zona Andrea Forcione e Antonio Cocozzella.
La serata è stata impreziosita dall'ospite d'onore Mimmo Locasciulli, cantautore raffinato abruzzese, che ha diviso la sua vita tra la passione per la musica e la professione di medico. A San Salvo ha presentato "Come una macchina volante" intervallando le domande di Virginio Di Pierro e Silvia Daniele con alcune sue canzoni per raccontarsi al pubblico nel suo primo libro autobiografico, fatto di dettagli e curiosità, con la prefazione di Enrico Ruggeri e la postfazione di Walter Veltroni.


FOTO ANTONINO VICOLI

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Sarà nuovamente potenziato il servizio di disinfestazione adulticida e larvicida sulla città e ampliato ad aree verdi e luoghi di aggregazione a titolo preventivo. Una profilassi che abbiamo richiesto ad Attiva sia per le condizioni climatiche che agevolano il proliferare delle zanzare sul territorio, sia come azione di prevenzione dal virus West Nile, che sebbene non abbia avuto ad ora alcun riscontro, né allarme nella nostra regione, dopo le quattro vittime del Veneto merita attenzione. Si tratta di un flavivirus (RNA), trasmesso come vettore dalle zanzare comuni, di tipo “culex”, nell’80 per cento dei casi si presenta asintomatico, mentre nel 20 provoca febbre o, in piccolissima percentuale e su soggetti anziani e immunodepressi, può causare encefaliti come quelle riscontrate ad oggi.

Attiva ha raccolto la nostra richiesta e ha confermato il prolungamento delle disinfestazioni potenziate, settimanali, larvicida ed adulticida nelle zone a più elevato livello di infestazione (oltre 130 vie) fino al 30/09/2018 e, a partire dal lunedì 26 agosto e fino al 30 settembre, assicurerà un ulteriore potenziamento dei trattamenti nelle zone della città dove si concentrano maggiormente le persone, i bambini ed i soggetti anziani (aree circostanti scuole, ospedale, distretti sanitari ASL, quartieri popolari, aree interne dei parchi maggiormente) e dove si concentrano corsi d’acqua (ad esempio zone abitate in prossimità dei fossi Vallelunga e Mazzocco).

La disinfestazione è appropriata proprio perché la proliferazione della zanzara è sicuramente favorita dalle variazioni climatiche che si registrano in questo periodo con alti tassi di umidità e calore intenso. Non si tratta di allarmismo, nella nostra azione, così come abbiamo fatto per la zanzara tigre, ma un’attenzione alla salute dei cittadini. Quest’anno avevamo già intensificato rispetto agli anni scorsi su oltre 130 strade la disinfestazione, torniamo a raccomandarci anche alla cittadinanza, perché nelle proprie abitazioni e nei propri giardini, si osservino comportamenti in grado di evitare la proliferazione delle zanzare, a cominciare dalla rimozione dei ristagni d’acqua ed all’uso di prodotti repellenti per gli insetti, fino ai trattamenti su pozzetti e caditoie di proprietà”. Lo afferma in una nota l’assessore all’Igiene Urbana del Comune di Pescara, Paola Marchegiani.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione