Articoli filtrati per data: Lunedì, 27 Agosto 2018

Pescara. Presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara sono stati presentati l’Associazione giovanile “Ginestra - Germogli di Sinistra” ed il suo Manifesto.
Hanno partecipato alla conferenza stampa l’Assessore alla Cultura e Politiche Giovanili Giovanni Di Iacovo e tre rappresentanti dell’associazione: Vincenzo Stuppìa, Azzurra Pedante e Giacomo Melilla.

“Ginestra” è un'associazione nata spontaneamente e dal basso che guarda ai giovani e si pone l’obiettivo di riunire la sinistra politica e sociale del nostro territorio e dare una voce, su temi sia politici che culturali, sia a chi già milita in un'organizzazione sia a coloro che non hanno in tasca una tessera di partito.
Per questo motivo, all'attivismo sul territorio viene affiancato un blog, www.associazioneginestra.it, aperto alla collaborazione di chiunque si riconosca nei valori fondanti dell'associazione.

“Nasciamo in risposta alla fase storica che stiamo vivendo – afferma Vincenzo Stuppia – per contrastare la politica basata sulla discriminazione e sulla ricerca del capro espiatorio, compiendo un'analisi più profonda dei problemi reali che esistono a livello locale e nazionale, mettendoci in gioco ed ampliando i nostri orizzonti per capire meglio la realtà delle cose e per cercare nuove soluzioni condivise. Vogliamo superare l'immobilismo, le scelte sbagliate e le rendite di posizione che troppo spesso attanagliano i partiti che rappresentano la sinistra in Italia. Lavorare senza divisioni basate su sigle e nomi, insieme, con l'unico requisito della condivisione dei valori che ci rappresentano.”

“Tra i principali obiettivi di questa associazione c'è la creazione di uno spazio di discussione ed elaborazione politica, sotto forma di iniziative tematiche a cui affianchiamo uno spazio virtuale: strumento di condivisione, di espressione e di informazione per tutti coloro che vorranno offrire un proprio contributo. - afferma Azzurra Pedante - Vogliamo camminare insieme verso l'unità a Sinistra.
Vogliamo essere eretici e vogliamo farlo consapevolmente: abbiamo infatti intenzione di avviare una scuola o delle giornate di formazione e approfondimento politico, recuperando la tradizione dei grandi partiti di massa.”

“Questa associazione nasce anche da un sentimento di rivalsa, essendo i giovani d’oggi spesso etichettati come disinteressati e svogliati. In realtà sono in molti i ragazzi che lavorano e si danno da fare. - continua Giacomo Melilla - Sono in tanti ad essere sfruttati e a non vedere lo statuto dei lavoratori rispettato. Per questo la nostra prima iniziativa, prevista per la metà di settembre, sarà dedicata al lavoro in Abruzzo, giovanile e non, nella quale saranno presenti ragazzi impiegati nelle consegne delle pizze, in gelateria, nei call center, nei concerti.”

“Sono molto contento dell’iniziativa che avete intrapreso, è un progetto ambizioso - interviene in conclusione l’Assessore alle Politiche Giovanili Giovanni Di Iacovo - I “grandi” della sinistra pescarese dovrebbero prendere esempio da voi, io sono a disposizione per questo progetto. Inoltre sono convinto che, quando si vedono tanti volti nuovi come oggi, la strada sia giusta.”

Presenti all'incontro anche Claudio Mastrangelo, Saverio Gileno, Luca Rossi, Federica Faní, Andrea Vecchiotti, Paolo Pratense e Serena Cocchini.

Pubblicato in Politica

Giulianello. Dal 5 a 9 Settembre, a Giulianello (LT), si terrà la VII edizione del PÈ Ì NDÒ - Festival di Musica, Radici e Sentimenti Impopolari, organizzato col sostegno del Comune di Cori, Rete Di Imprese e SPRAR. Cinque giorni di iniziative ad ingresso gratuito, con al centro la musica ma soprattutto la cultura. Quella della terra, che troverà spazio nel mercato contadino, e quella dei saperi artigianali, da sperimentare all’interno dei tanti laboratori. Gli spettacoli e gli incontri con ospiti nazionali contribuiranno a riempire l’evento di contenuti di valore. Tra le novità una serie di proposte per vivere, scoprire e tutelare il Monumento Naturale Lago di Giulianello.

Il 5 Settembre sarà dedicato alla questione migranti e caporalato in provincia di Latina, con la proiezione del documentario “The Harvest”, a partire dalle 21:00 alla Ex stazione – Piazzale 11 Settembre 2011. A seguire la giornalista Roberta Ferruti condividerà il racconto dell’esperienza di Riace e dell’esempio della Rete dei comuni solidali, prima dello spettacolo musicale “Arte migrante” di Lavinia Bianchi e MSNA “La pergola”.

Il 6 Settembre, alle 21:00, lo spettacolo musicale “Dove all’olivo s’intreccia la vite” - racconto musicato del percorso della via Francigena del Sud - di Francesco Ciccone aprirà la programmazione al Lago, con successiva osservazione delle costellazioni con il Gruppo Astrofilo Monti Lepini.

Il 7 Settembre, alle 9:30 la Bibiclettata per famiglie da piazza Umberto I al Lago (possibilità di noleggio gratuito di bici, prenotazione obbligatoria), dove alle 11:00 si riunirà la Classe di Yoga di Francesco Di Marco (prenotazione obbligatoria). Dalle 16:30 al centro storico il mercato contadino con aziende agricole, piccoli produttori, contadini e artigiani che promuovono un’idea di agricoltura consapevole, etica ed ecologica, lontana da quella dello sfruttamento indiscriminato. Dalle 17:00 la Ludoteca Itinerante “Ta ta”, il Laboratorio di Mosaico di Re-Live e il Cerchio Danzante, il Laboratorio di Ceramica di Studio d’arte all’Opera, il Laboratorio di Erbe spontanee di Anja Latini e Iseno Tamburlani. Alle 18:00 lo spettacolo di burattini di Mobilitazioni Artistiche. Alle 19:00 le letture animate per bambini della Biblioteca di Cori “Elio Filippo Accrocca” e della Cooperativa Utopia 2000. L’angolo dedicato ai libri vedrà la partecipazione della scrittrice e giornalista Lea Melandri, che da 40 anni fa parte del movimento delle donne italiano e indaga sulle questioni di genere. Alle 19:30 presenterà il suo ultimo libro “Alfabeto d’Origine”. La serata sarà dedicata ad Eduardo de Filippo, con la rappresentazione dell’opera “Pericolosamente” realizzata dalla compagnia “In3cci d’Arte”. Il concerto di Sandro Joyeux concluderà la terza giornata.

L’8 Settembre, alle 9:00 la visita ornitologica del Lago con l’ornitologo Ferdinando Corbi e le lezioni di yoga all’aria aperta. Dalle 16:00 alle 19:00 il Tour del Lago di Giulianello in canoa (possibilità di noleggio canoe). A piazza Umberto I, dalle 16:00 il Mercato Contadino e dalle 17:00 il Laboratorio di Ceramica di Martino Antocchi, il Laboratorio di Coding per un’Europa interculturale dell’APS Polygonal, le Letture animate per bambini della Libreria Anacleto, il Laboratorio di Mosaico, il Laboratorio di Ceramica, il Laboratorio di Saponi naturali di Anja Latini, il Laboratorio di Panificazione del Forno Pietrosanti. Alle 22:00 il concerto dell’Officine Meridionali Orchestra.

Il 9 Settembre, dalle 11:00, la XXVI edizione del LAGO CANTATO - Rassegna di oralità contadina con musicisti e cantori del territorio. Alle 16:00 Lettura ad alta voce per bambini del libro “Un tuffo nel mare” di Davide Colla e laboratorio creativo. Alle 18:30 gli Atelier creativi per bambini de L’apostrofo-Inventare la lettura. Alle 21:00 la consegna del Premio “Raffaele Marchetti” istituito in memoria dell’avvocato che ha lottato per la tutela dei beni comuni e autore della poesia che dà il nome al festival. Il riconoscimento verrà attribuito a Marco Omizzolo, per il suo impegno nel dare forza alla lotta contro lo sfruttamento e il caporalato. Alle 22:00 “Racconti e canzoni”, spettacolo di e con Ascanio Celestini e Giovanna Marini.

Pubblicato in Cultura e eventi

L’Aquila. Anche quest’anno, il jazz Italiano torna a mobilitarsi per le terre colpite dal sisma. Saranno quattro le città coinvolte, confermando l’impegno avviato nell’edizione 2017 in quattro giornate consecutive di concerti: il 30 agosto a Camerino (MC), il 31 agosto a Scheggino (PG), il 1 settembre ad Amatrice (RI) e per finire il 2 settembre a L’Aquila con 20 plachi,80 concerti e 570 musicisti coinvolti.

Musicisti, provenienti da tutta Italia, parteciperanno a questo grande evento, ormai simbolo dell’impegno e dell’unione del mondo del jazz a favore dei territori e delle popolazioni colpiti dal terremoto. Con lo stesso spirito e forti della nascita della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”, organo che, in questo senso, va a riassumere perfettamente il lavoro di rete fatto in questi anni, presentiamo anche per il 2018 la manifestazione, promossa da MiBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dal Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, sostenuta da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in qualità di main sponsor, con il supporto di NUOVOIMAIE e il contributo tecnico di CAFIM, e organizzata dalla Federazione stessa, Associazione I-Jazz, MIDJ – Musicisti Italiani di Jazz e Casa del Jazz; anche per questo anno è confermata l’adesione anche dei comuni di Scheggino, Camerino e Amatrice. Da segnalare, per quest’ultime amministrazioni coinvolte, l’organizzazione e il sostegno di Associazione VisioninMusica (Scheggino), Musicamdo Jazz e TAM-Tutta un'Altra Musica (Camerino) e Fara Music (Amatrice).

Fortemente voluta dal MiBAC, dai sindaci dei quattro centri coinvolti (Pierluigi Biondi, Sindaco L’Aquila; Filippo Palombini, Sindaco Amatrice; Gianluca Pasqui, Sindaco Camerino; Paola Agabiti Urbani, Sindaco Scheggino) e dal musicista e direttore artistico Paolo Fresu, l’iniziativa sarà caratterizzata da una natura itinerante, che ne contraddistingue l’organizzazione dal 2017: quattro giorni di grande musica che tracceranno un ponte ideale, un filo indissolubile di bellezza e arte nel cuore rosso dell’Italia. L’inizio è previsto il 30 agosto a Camerino (MC) con concerti dalle 19.30 nella zona della Rocca Borgesca; il 31 agosto la manifestazione si sposterà a Scheggino (PG), in Piazza Carlo Urbani, dalle ore 19:00, il 1 settembre ad Amatrice (RI), presso il parcheggio ex area ANPAS (Villa San Cipriano di Amatrice), dalle 18:00, per concludersi il 2 settembre all’Aquila, con centinaia di musicisti e numerose band, che suoneranno in oltre 15 luoghi diversi della città, e un jazz club tutto nuovo in Piazza Chiarino (una delle novità di questa edizione) gestito per l’occasione da Italia Jazz Club.

L’Aquila, inoltre, il 1° settembre, alle ore 12:00, ospiterà la partita di calcio di beneficenza organizzata dalla Nazionale Italiana Jazzisti che sfiderà AmiciAmatriceAquila AAA presso lo stadio comunale dell’Aquila. Lo scopo dell’iniziativa si inserisce a pieno nello spirito della manifestazione e ne rafforza le finalità benefiche: La Nazionale Italiana Jazzisti, le istituzioni aquilane e amatriciane e personaggi della cultura e dello spettacolo uniti in campo per la solidarietà.

“L’Aquila cresce al ritmo vertiginoso del jazz – dichiara Paolo Fresu, direttore artistico dell’iniziativa e presidente della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” - Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma ha coinvolto, in soli quattro anni, circa 2500 musicisti con oltre 400 concerti dimostrando quanto la vitalità e la poesia del nostro linguaggio artistico siano preziose nella tessitura del pensiero architettonico, sociale, umano ed economico della città e degli altri comuni colpiti dal sisma.

Dal 2019 l’Aquila diverrà la capitale del jazz italiano con un festival autonomo e che dialogherà anche con Amatrice, Camerino e Scheggino.

La Federazione Nazionale IJI, oggi strumento prezioso per tutto il nostro jazz, è pronta a collaborare e a proseguire in questo simbiotico percorso”.

“La Società Italiana degli Autori ed Editori conferma anno dopo anno il suo impegno in prima linea nel sostenere progetti e manifestazioni come Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma che sanno unire musica e solidarietà per la ricostruzione del tessuto sociale e la rinascita della vita culturale delle popolazioni colpite dai tragici eventi naturali – commenta Filippo Sugar, Presidente SIAE - Purtroppo negli ultimi anni il nostro paese è stato sconvolto da gravissime devastazioni; il sostegno di SIAE in favore delle comunità del centro Italia duramente colpite dagli eventi sismici ha trovato declinazioni concrete in iniziative come ‘Il Jazz italiano per L’Aquila’, ‘SIAE per Amatrice’ e ‘RisorgiMarche’, nella convinzione che la cultura e l’amore per il territorio siano la solida base su cui poggia ogni ricostruzione”.

“Il NUOVOIMAIE è lieto di partecipare a questa importante manifestazione culturale - dice il presidente Andrea Miccichè - che ci auguriamo possa contribuire a dare fiducia agli abitanti dei territori colpiti dal sisma, ma anche rappresentare uno stimolo per il rilancio turistico. Siamo fortemente convinti che l’unione tra musica, arte in generale e solidarietà possa far aumentare la possibilità di centrare obiettivi importanti”.

“La relazione che esiste tra la città dell’Aquila e il jazz è intensa, quasi intima – dichiara il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi - ad accomunarli sono la tradizione, la continua ricerca di nuove forme di sperimentazione e l’apertura al futuro che, però, non può non tener conto di solide radici. Centinaia di artisti, riuniti in un’unica federazione, si esibiranno in un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, tra scorci di una città che sta recuperando la sua identità e autentici gioielli restituiti alla comunità dall’opera di ricostruzione che verranno messi a disposizione per una giornata che, mi auguro, possa diventare un appuntamento fisso per il capoluogo abruzzese. Con Il Jazz italiano per le Terre del Sisma il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, il maestro Paolo Fresu e il suo staff dimostrano, una volta di più, di essere amici di questa terra accogliente e complessa”.

Anche l’iniziativa di quest’anno (che si aggiunge a quella degli ultimi due anni) collabora in modo associativo con Io Ci Sono Onlus alla costruzione del Centro Polifunzionale di Amatrice ed alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura.

Il coordinamento generale del progetto è realizzato dalla Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”, dall’Associazione I-Jazz (che raccoglie i principali festival e progetti di jazz italiani), unitamente all’Associazione Musicisti Italiani di Jazz (MIDJ) e alla Casa del Jazz di Roma.

“Il jazz italiano per le terre del sisma” è promosso dal MIBACT, Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, con l’adesione di Comune di Scheggino, Comune di Camerino e Comune di Amatrice. SIAE si conferma main sponsor dell’evento, con il contributo di NUOVOIMAIE e CAFIM.

“Il jazz italiano per L’Aquila” è stato il primo capitolo di un percorso importante, significativo, indimenticabile che ha visto riversarsi nel capoluogo abruzzese, il primo weekend del settembre 2015, un fiume di persone appassionate che si sono strette attorno al cuore di una realtà ancora profondamente segnata dal terremoto del 2009. L’anno successivo, il tentativo di organizzare una seconda edizione è stato spazzato via dal terribile sisma che ha messo in ginocchio il centro Italia, il 24 agosto. Tutta l’Italia del jazz, però, si è prontamente mobilitata per riuscire a riunire i pezzi di un progetto che, alla luce di quanto successo, poteva avere ancora più valore. Il 4 settembre 2016 la penisola intera, da Courmayeur a Lampedusa, ha visto nascere “Il jazz italiano per Amatrice”, una maratona nazionale che ha avvicinato e unito i cuori e i luoghi nel grande abbraccio della musica. Nel 2017, memori di questo piccolo grande miracolo e ancora più fiduciosi nel continuare l’opera di sensibilizzazione indirizzata ad accelerare i tempi della ricostruzione delle zone terremotate, gli organizzatori hanno dato vita a “Il Jazz italiano per le terre del sisma” in un’ottica ancora più integrata di condivisione e diffusione del forte messaggio di solidarietà.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si è svolto stamane nella ludoteca Thomas Dezii l’incontro con le associazioni operanti nell’area dell’ex Quartiere 3 della città e i rappresentanti del neonato comitato cittadino, voluto dall’Amministrazione per iniziativa del sindaco Marco Alessandrini e del vicesindaco Antonio Blasioli, con l’assessore al Sociale Antonella Allegrino, l’indomani della rissa che aveva ridotto in fin di vita un residente di nazionalità nigeriana. Scopo dell’iniziativa è quello di continuare a promuovere confronto e iniziative condivise sul quartiere inerenti sicurezza, sociale, cultura, da portare avanti e promuovere nella zona di via Lago di Borgiano e limitrofe.

“E’ stato un incontro utilissimo a ricalibrare priorità e iniziative – così il sindaco Marco Alessandrini – Sin dall’insediamento abbiamo cercato e promosso sinergie con la realtà associativa che lavora in questa periferia, luogo che non ci è mai stato indifferente. Quella di oggi è stata una mattinata densa di spunti e temi da cui ripartire. Dobbiamo riprendere dall’esistente, da un’esperienza grande e importante che nel quartiere c’è e che abbiamo potuto conoscere anche come Amministrazione, sposando tutte le iniziative volte alla riqualificazione del quartiere, da sempre. Lo facciamo nel sociale, con un piano che è uno modo operativo per intervenire sul disagio e l’indigenza in cui tanti residenti vivono ogni giorno. Lo facciamo riattivando opere che erano ferme da anni, come gli alloggi di via Trigno che grazie alla costanza del vicesindaco Blasioli riprenderanno quota e saranno completati per rispondere a una delle maggiori emergenze sentite dalla città, quella della casa. Lo facciamo anche progettando una riqualificazione che oggi è stata fermata in modo scellerato, quella del bando delle periferie, ma per cui ci siamo mobilitati con l’Anci e gli altri Comuni italiani, perché le risorse sospese per due anni siano riattivate subito, affinché i progetti elaborati con tante delle associazioni che abbiamo incontrato, sono pronti e vanno concretizzati. C’è sicuramente un problema di sicurezza, come c’è un problema culturale e sociale insieme, è dunque indispensabile metterci insieme, stabilire una lista di priorità possibili e lavorare su quelle, cercando lo strumento più adatto per produrre risultati. Il luogo del confronto sarà il tavolo della ludoteca che mensilmente si riunisce proprio per confrontarsi sulle iniziative e che saremo felici di istituzionalizzare, perché ora più che mai è indispensabile dare risposte e farlo facendo valere il rispetto delle regole, perché passi chiaro che la dignità di un posto è legata ai diritti di chi vi risiede ha, senza nessuna distinzione. Sono felice che ci sia un comitato di quartiere determinato, perché vogliamo avere un interlocutore valido con cui costruire quello che serve. Un anno fa con lo sgombero delle palazzine di via Lago di Borgiano abbiamo vissuto la più grande emergenza mai avuta dalla nostra città con 84 famiglie rimaste senza un tetto, di colpo divenuto inaffidabile. Un dramma di cui la città si è a malapena accorta: questa cosa non deve più accadere “Rancitelli” non è un luogo meno degno di altri, è una parte della città che ci vede in prima linea”.

Su questa area abbiamo speso risorse e attenzione - così il vicesindaco Antonio Blasioli- Innanzitutto riattivando le incompiute che erano tali da anni e che hanno di certo contribuito a marginalizzare la zona, alimentando manutenzioni, riqualificazioni degli spazi verdi, come il Parco dell'Infanzia su cui con l'assessore Di Pietro prima e con me oggi, abbiamo concentrato attività perché fosse un parco di tutti e le abbiamo viste realizzate proprio grazie a tante delle associazioni che operano lì. L'ultima riguarda il cinema in periferia, una programmazione che si svolge in centro e che abbiamo voluto anche lì, perché la città non ha solo un centro di attrazione. Oggi però siamo venuti ad ascoltare le associazioni che operano sul territorio, che parlano con i ragazzi o gli anziani di questo quartiere. A queste speciali antenne abbiamo detto che ci siamo e con loro faremo incontri come questo, lunghi e costruttivi, sui singoli temi che sono emersi oggi. Con loro e con chi ha le competenze per affrontarli. La sensazione è che fatto salvo ciò che le forze dell’ordine devono fare per tutelare l’ordine pubblico, il percorso sia fattibile. Ho davanti a me l’esperienza del Parco dell’infanzia. Un parco ereditato bruciato. Ci dicevano di non metterlo a posto perché lo avremmo ritrovato nelle stesse condizioni, invece grazie al progetto Ninive della Caritas il parco oggi è pieno di bambini. Un’oasi di quel quartiere difficile ma bello, che accoglie tante famiglie con voglia di riscatto. Risponderemo a chi ci fa domande e le domande pertinenti sono di quelle persone che vivono e operano qui”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. E’ sempre più ricco il parco mezzi da esposizione del Museo del Treno di Montesilvano, classificato, dalla legge regionale 44/92, sito di interesse locale e regionale. A partire da questa mattina, infatti, il piazzale museale accoglie anche una locomotiva elettrica che va ad affiancarsi alle locomotive a vapore e Diesel, oltre ad alcuni carri e a due vetture postali FS.

«Il Museo del Treno - afferma il sindaco Francesco Maragno – è un prezioso fiore all’occhiello del nostro territorio. Con il potenziamento del parco mezzi e la ormai prossima inaugurazione della tettoia, che ha ancor più abbellito la struttura e migliorato i servizi a disposizione degli utenti, questo museo diventa sempre di più un luogo da visitare, capace di attirare l’attenzione di grandi e piccini, dove ripercorrere le più importanti tappe nell’evoluzione dei mezzi, dello sviluppo della ferrovia, dei collegamenti e quindi del territorio stesso».

«Il Museo del Treno cresce giorno dopo giorno - ha sottolineato Renzo Gallerati, responsabile relazioni esterne Acaf -. Stiamo ricevendo sempre più delegazioni provenienti da nord e da sud Italia, oltre ovviamente a quelle confinanti. Montesilvano diventa così terzo sito museale della costa adriatica, oltre a Trieste e Lecce. La realizzazione della nuova tettoia, inoltre, progetto atteso da tanti anni, con una capienza di circa 250 persone, rende il Museo ancor più punto di riferimento per tutto il territorio. Colgo l’occasione per dire molti grazie, proprio per la realizzazione di questo progetto: al Comune che da anni segue questa iniziativa, alla fondazione PescarAbruzzo che si dimostra sempre molto sensibile, non solo economicamente, nei confronti del nostro territorio, tutto il Gruppo Ferrovie dello Stato, la Fondazione Fs Italiane e in particolare il suo direttore generale Luigi Cantamessa e infine ai soci Acaf, Associazione Culturale Amatori Ferrovie, che prestano la loro collaborazione in maniera volontaria e con grandissimo impegno».

Il prossimo 7 ottobre, verrà ufficialmente inaugurata la nuova tettoia. In quell’occasione giungerà un treno storico della tratta Chieti – Montesilvano.

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. Una cittadina russa di 35 anni è stata segnalata all’autorità giudiziaria per aver cercato di pagare un commerciante ambulante di generi alimentari con una banconota falsa da 50 euro. E’ quanto accaduto sabato mattina, durante il mercato rionale di piazza Indro Montanelli. Ad osservare la scena c’era un operatore della polizia locale, in quel momento libero dal servizio, che è immediatamente intervenuto, sventando il tentativo di truffa, e ponendo sotto sequestro la banconota e segnalando la donna.

«L’attività di tutela della sicurezza e del commercio, passa anche attraverso queste azioni – sottolinea l’assessore alla polizia locale Valter Cozzi -. Un plauso particolare deve essere rivolto a tutti gli operatori della polizia municipale che svolgono il loro dovere con impegno e dedizione, anche non in servizio, intervenendo con tempestività».

 

Pubblicato in Cronaca

Vasto. Intenso controllo in questo fine settimana da parte della Polizia Locale.
"Come avevamo già anticipato alla città abbiamo predisposto in questi ultimi giorni un piano di controllo di alcune zone da parte degli agenti a disposizione del Comandante Giuseppe Del Moro . In particolare i controlli hanno interessato la repressione della sosta selvaggia nel centro storico, il commercio abusivo sulla spiaggia e il rispetto delle aree a parcheggio a Vasto marina. Purtroppo nonostante il nostro invito ad un corretto comportamento abbiamo riscontrato una scarsa collaborazione da parte di tanti cittadini che sono stati sanzionati per non aver rispettato le norme del codice della strada. Un grande lavoro che ha visto impegnati tanti agenti sempre disponibili a collaborare e dialogare quanto possibile con tutti. I risultati riscontrati sono : 170 sanzioni per i parcheggi, 2 sequestri sulla spiaggia per vendite abusive e 24 vetture rimosse per non aver rispettato le ordinanze di divieto con ostacolo ad una manifestazione prevista a Vasto Marina. L'attività andrà avanti anche nei prossimi giorni per cui invitiamo tutti al rispetto delle norme per evitare sanzioni. Un particolare ringraziamento al Comandante della P.L. ed a tutti gli agenti che sono stati impiegati per questa operazione. Chiediamo collaborazione per garantire maggiore sicurezza e rispetto delle regole di buona convivenza elementi indispensabili per una società che si vuole definire civile". Afferma l'assessore Luigi Marcello.

Pubblicato in Cronaca

Ortona. Pubblicato l’avvio per accedere ai voucher relativi ai servizi di supporto alle donne, lavoratrici e inoccupate.

Con la pubblicazione del bando di selezione delle possibili beneficiarie diventa operativo il Progetto We Coop – Welfare cooperativo, un patto sociale a favore delle lavoratrici e dei lavoratori.

Il progetto rientra nell’avviso dei piani di conciliazione inseriti nel PO FSE 2014/2020 e intende promuovere il welfare aziendale e l’occupazione di qualità offrendo strumenti per conciliare il lavoro, la famiglia e la vita privata. Il progetto We Coop in particolare, si propone di conciliare i tempi di vita e di lavoro, offrendo un aiuto in servizi alle donne, occupate e non, impegnate nelle attività di cura verso minori, anziani non autosufficienti, diversamente abili.

Gli interventi sono promossi e gestiti da una rete per la conciliazione composta dall’Unione Montana dei Comuni del Sangro in qualità di capofila e di ente gestore dell’Ambito sociale distrettuale n.12 Sangro-Aventino, dall’Ambito distrettuale n.10 Ortonese, dal Consorzio di cooperative sociali Con.Sol. Consorzio Solidarietà, dalle tre Centrali Cooperative Confcooperative Abruzzo, Legacoop Abruzzo e Agci Abruzzo e dai sindacati dei lavoratori Cgil-Funzione pubblica Abruzzo e dalla UilTucs Abruzzo.

Il progetto si articola su due linee di intervento con servizi di supporto alle donne e con azioni di promozione di sistemi di welfare aziendale attraverso il supporto diretto alle imprese e la formazione di figure specializzate.

Il bando pubblicato riguarda la prima linea di intervento con il finanziamento di voucher per l’acquisto di una serie di servizi per la cura di familiari a carico e per una migliore gestione degli impegni familiari e di servizi legati all’orientamento al lavoro. Tra i servizi previsti si va dal doposcuola e supporto allo studio, ai centri ricreativi extrascolastici, ai soggiorni estivi e vacanze studio, al sostegno per le rette di asili nido o scuole dell’infanzia, baby sitter, al sostegno ai servizi di assistenza domiciliare (esclusi però quelli infermieristici e sanitari), fino ai servizi di trasporto o accompagnamento. I servizi potranno essere scelti solo attraverso il catalogo dei soggetti accreditati e le modalità di accesso saranno regolate da un apposito regolamento.
L’importo del voucher è di 300euro mensili che sarà distribuito nell’arco di 12 mesi mentre destinatarie dell’avviso sono donne residenti in Abruzzo, con priorità per quelle residenti nei Comuni dei due ambiti distrettuali, tra cui anche Ortona, occupate o disoccupate che si trovino nella condizione di dover assistere figli minori di età non superiore a 12 anni.

Per la presentazione delle domande il termine ultimo è fissato alle ore 12 del 24 settembre, domande da consegnare o inviare con raccomandata presso gli uffici protocollo dei Comuni di residenza. La documentazione con relativo modulo di domanda è disponibile sul sito dell’Unione Montana dei Comuni del Sangro (www.unionemontanadeicomunidelsangro.it) e su quello del comune di Ortona (www.comuneortona.ch.it).

«Si tratta di un progetto importante – sottolinea l’assessore al Sociale Roberta Daloiso – che vuole aiutare le tante donne impegnate su più fronti dal lavoro alla vita familiare. Un piccolo contributo che coniuga un modello di intervento basato su una rete di operatori sia pubblici che privati».

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Almeno 3000 le presenze del pubblico tra venerdi 24 e sabato 25 agosto nell'Isola dei Bambini in Via Strasburgo a Montesilvano. Una fantastica due giorni quella vissuta nell'Isola dei Bambini di Amare Montesilvano,tra esibizioni sportivo/educative con coreografie dei pattinatori e il consueto Mercatino dei Bambini. Tantissimo il pubblico nelle due serata ma anche numerosissimi i bambini che hanno partecipato al “loro Mercatino” almeno 180 piccoli espositori che hanno scambiato e venduto le loro mercanzie, giocattoli “dismessi o usati”, le collezioni di giornalini, i giochi delle prime play station, pupazzi e bambole, il tutto su cavalletti e tavole fornite dall’organizzazione.Insomma un vero e proprio mercato fatto dai bambini e che, -ci teniamo, rimanga tale dichiara Renato Petra Presidente dell'Associazione organizzatrice- . che ha riempito la Via Strasburgo in ogni posto disponibile.
Anche momenti di musica con le scoppiettanti coreografie preparate da STELLA e ANGELA CANTELLI della SKATING ACADEMY . Ben 45 tra allievi e allieve delle varie categorie che hanno dato un “saggio” delle loro potenzialità tra piroette, assoli e di gruppo sulle note delle ultime hit, magicamente chiuse dalla campionessa europea NOEMI PROCACCI.
Non potevano mancare momenti sportivo/educativi con la installazione di un vero “mini ring” di pugilato costruito da ALBERTO FALASCA, ALESSANDRO e MUSSA' dove si sono esibiti la Scuola Pugilistica di Montesilvano ASD DI GIACOMO diretta da LUCIANO e LORENZO DI GIACOMO quest'ultimo già campione europeo della sua categoria. Sul ring hanno “girato” i maestri SERGIO DI SABATINO, LOREDANA NAPPO e MATTEO TUCCI insieme agli allievi delle varie categorie mostrando al pubblico delle vere “mosse di boxe” ma anche di difesa personale. Riconoscimenti in ricordo delle serate sono stati assegnati dall'Associazione Amare Montesilvano e dall'Assessore al Turismo ERNESTO DE VINCENTIIS a STELLA CANTELLI della SKATING ACADEMY , a BOGDAN D'YACHOK e FEDERICO LA SELVA campioni emergenti della ASD DI GIACOMO e a LUCIANO DI GIACOMO.
Diversi i bambini presenti che hanno avuto la possibiltà di potersi esibire sia sui pattini che sul ring.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. La Teate Basket Chieti farà il suo esordio casalingo nella preseason in occasione dell’Erreà Cup “6° Memorial A. Giuliani”, quadrangolare organizzato per il 7 e l’8 se embre prossimi con la partecipazione di Tigers Forlì-Cesena, Arechi Virtus Salerno e Pallacanestro Palestrina.
Quotata come una delle principali “potenze” del Girone B, Tigers Cesena si appresta a disputare questo nuovo campionato dopo aver rinforzato il proprio roster con acquis9 di categoria superiore, tra i quali David Brkic ed il nostro “Professore” Andrea Raschi, che me eranno a disposizione del gruppo cesena9co tu a la loro esperienza maturata negli anni. Altre anto desiderosa di provare a fare il salto di categoria è sicuramente la Pallacanestro Palestrina la quale, dopo la qualificazione per le Final Eight di Coppa Italia dello scorso anno, ha chiuso prematuramente i playoff. Ripartendo dall’esperienza di coach Francesco Pon9ciello, il roster laziale mostrerà tu e le sue qualità nel corso del torneo. A chiudere il tabellone ci sarà anche l’Arechi Virtus Salerno, altra compagine del Girone D con un proge o ambizioso dopo aver puntellato la squadra con innes9 importan9, il “talismano” Maggio su tu .
Il pubblico tea9no avrà, in questo modo, la possibilità di vedere all’opera la propria squadra per la prima volta sul parquet del PalaLeombroni, misurandosi con alcune dei principali compefitor degli altri gironi della Serie B “Old Wild West” 2018-19, e di tornare a respirare del buon basket a Chie9.
Data la risonanza media9ca quasi nazionale di questo evento, la dirigenza tea9na ha voluto fortemente in9tolare il torneo al caro Alessandro Giuliani, figura storica e amico indimen9cato di Chie9 che ha contribuito a formare intere generazioni di ragazzi al basket e alla vita di tu i giorni con il suo sorriso e la sua passione. Lo scorso 4 maggio è ricorso il decennale della sua prematura scomparsa ma il suo ricordo è vivo ancora nel cuore di ciascuno di noi, per cui è la scelta è stata sposata con grande voglia da parte di tu , specie dal Presidente dell’Asd Chie9 Basket Cesidio Di Masso.
Si disputeranno due gare per ogni singolo giorno (18:00 e 20:30) al termine delle quali si definirà il programma delle due finali del sabato: le perden9 si affronteranno per la finale 3°/4° posto delle 18 mentre le vincen9 per la finalissima delle 20:30. Per venire incontro alle esigenze del pubblico, il costo del biglie o sarà di 5 euro con il quale si potrà accedere al PalaLeombroni per assistere ad entrambe le par9te giornaliere. Ringraziamo il nostro sponsor tecnico, Erreà Sunrise Sport Pro, il quale ha contribuito ad organizzare il palinsesto con grande determinazione, coinvolgendo altre squadre associate al loro marchio. In occasione delle par9te, Erreà Sunrise Sport Pro alles9rà uno stand all’interno dell’arena per presentare in anteprima assoluta i primi prodo del nuovo merchandising Teate Basket Chieti!

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione