Pescara. La scorsa mattina il giuramento degli 8 nuovi operai assunti dal Comune di Pescara davanti al sindaco Marco Alessandrini, al vicesindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli, al dirigente del settore personale Fabio Zuccarini. In Sala Giunta la cerimonia a cui erano presenti le famiglie. Si tratta di Vlad Romeo (asfaltista), Gabriele Falone, Fabrizio Feliciani e Antonio Mazzone (giardinieri), Davide Di Giampaolo (manutenzione strade), Michele Colangelo (muratore) e William Mezzanotte e Cesare Olivieri (idraulici).

“È stata un’emozione vera accogliere questi uomini e vederli entusiasti di questa nuova vita professionale - così il sindaco Marco Alessandrini- da oltre un decennio non si faceva un ricambio generazionale, buon lavoro alle nuove forze del Comune, che andranno a dare manforte ai settori tecnici della Manutenzione del Verde pubblico”.

“Da vicesindaco e assessore al Personale sono contento e al contempo pronto ad esortare i nostri nuovi dipendenti ad essere subito pronti ad aiutarci - aggiunge il vicesindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli- sono lieto di queste assunzioni e ringrazio di cuore oltre a tutta la struttura comunale e la Commissione che ha dato il là alle assunzioni, esigendo grande competenza e stringando al massimo i tempi perché fossero subito operativi. Grazie anche la dirigente del Centro per l’Impiego Adelina Di Pietroleonardo che è stata una interlocutrice operativa e preziosa per il Comune. A tutti il mio più sincero e pieno buon lavoro, con l’invito a operare da subito, perché la città ha bisogno di nuove energie. Abbiamo scelto persone con grande competenza, si è realizzata una vera e propria filiera a servizio della comunità, firmo simbolicamente anch’io questo contratto.

Queste forze saranno impiegate per il Verde e la Manutenzione, come Comune non avevamo più nessun idraulico, ora ne avremo due, uno a servizio dei parchi e l’altro per le case comunali. Siamo felici di avere formato questa squadra operativa che vogliamo vedere subito all’opera perché c’è davvero molto da fare in questi mesi che vedono andare in porto tantissime attività e lavori”.

Pescara. “Saremo al fianco delle famiglie e a tutela della salute dei bambini che si sono sentiti male, se verrà accertato che a provocare i malori è stato il cibo somministrato alla mensa della primaria di Zanni a cui apparterrebbero.

Dopo aver saputo solo a mezzo stampa della situazione, abbiamo subito attivato la struttura comunale per capire quale fosse il menu servito nei giorni scorsi, avviando tutte le procedure interne di verifica anche sul cibo somministrato, come consente la nuova disciplina del servizio di refezione scolastica, che è stata tutta orientata sia sulla qualità che proprio sui meccanismi di tutela.

Abbiamo chiesto notizie all’ospedale di Pescara, dove alcuni bambini sono stati ricoverati e sono seguiti dai medici con tutte le premure necessarie, ma al momento dal nosocomio non ci parlano di allarme, né di presunti casi di salmonella, perché è ancora presto per avere un riscontro di laboratorio sulle analisi fatte sui bambini che si sono sentiti male, riscontri che abbiamo chiesto di accelerare per avere chiarezza il prima possibile.

Se da tutti gli accertamenti il malore risultasse conseguenza della qualità del cibo ingerito a scuola, attiveremo ogni forma di tutela a carico dell’Ente per la salvaguardia della salute dei bambini. Il Comune, che in tal caso sarebbe parte lesa al fianco delle famiglie, offrirà ogni possibile forma di tutela nei confronti del concessionario, per questo abbiamo dato mandato al dirigente di seguire direttamente la questione e chiesto di relazionare sull’evolversi di fatti e controlli”. Lo affermano in una nota il sindaco di Pescara Marco Alessandrini e l’assessore all’Istruzione e Mense Giacomo Cuzzi.

San Giovanni Teatino. L'Amministrazione Marinucci, sempre molto vicina ai propri cittadini, organizza anche per l'estate 2018 il "Soggiorno climatico Anziani" e la "Colonia Montana".
"Prenderci cura di queste due fasce di popolazione - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - per noi è un piacere e un onore: giovani e anziani sono un tesoro inestimabile che va non solo valorizzato ma curato anche con questo tipo di iniziative."
Il Soggiorno climatico e di cure termali a favore degli anziani residenti sarà di 13 giorni, da lunedì 25 giugno a sabato 7 luglio ad Abano Terme. Le pre-iscrizioni dovranno essere presentate presso l'Ufficio Servizi Sociali a partire dalle ore 15 di giovedì 24 maggio e fin alle 13 di mercoledì 30 maggio. La quota unica di partecipazione è di 500 euro.
Il Soggiorno estivo "I Monti .. a Pescasseroli", riservato agli alunni residenti di età compresa tra i 9 e gli 11 anni, offrirà un'indimenticabile vacanza di 6 giorni, da lunedì 2 a sabato 7 luglio a Pescasseroli, nel cuore del Parco Nazionale d'Abruzzo.
"I nostri piccoli - spiega l'assessore Ezio Chiacchiaretta - soggiorneranno nella struttura qualificata 'Faggio Rosso', a pensione completa e merenda, con menu personalizzati in caso di allergie e intolleranze. Un simpatico staff li guiderà in molteplici attività ricreative, gite-escursioni ed emozionanti avventure". Le pre-iscrizioni vanno presentate presso l'ufficio Servizi Sociali e Scolastici da giovedì 31 maggio e fino a venerdì 8 giugno. La quota di partecipazione varia, in base al reddito ISEE, dagli 80 ai 150 euro.
"L'obiettivo del soggiorno montano è di favorire lo spirito di gruppo - aggiunge Chiacchiaretta - attraverso esperienze conoscitive, sensibilizzazione al concetto di biodiversità e di salvaguardia dell'ambiente".
Tutte le informazioni e i moduli di iscrizione sono disponibili sul sito del Comune www.comunesgt.gov.it. info: 085.44446235-085.44446205.

Giulianova. “Mentre le vicine località balneari sono già pronte per la prossima estate, - afferma Roberto Monardi, responsabile provinciale di Teramo per CasaPound Italia - Giulianova si prepara ad accogliere i turisti in maniera assai disdicevole, con l’attivismo del Comune che sembra essersi sfogato tutto nell’estendere i parcheggi a pagamento anche a corso Nazario Sauro.”

“Purtroppo a questo aumento delle gabelle che il Comune pretende da cittadini e turisti – continua la nota - non corrisponde un miglioramento delle cure prestate alla città, anzi! Il lungomare monumentale è in pessimo stato: la rottura della pavimentazione, i lampioni assenti o non funzionanti, i cestini dell’immondizia rotti e le aiuole aride rendono desolante il classico passeggio sul lungomare.
Si aggiunge poi a questo l’orribile recinzione che contribuisce a rovinare la bellezza del paesaggio all’ingresso del molo nord.”

“A tutto questo si somma un calendario di eventi estivi che, data la scarsezza di fondi messi a disposizione, si prefigura già come un flop peggiore di quello dell’anno scorso: chiunque ami la città spera in una smentita, ma purtroppo gli elementi non danno alibi a speranze di sorta. È necessaria una drastica inversione di rotta – conclude Monardi - per esprimere tutte le potenzialità che sono proprie di Giulianova, per attivare grandi e piccoli eventi che diano una valida ragione a giovani e famiglie per restare o venire a Giulianova.”

Chieti. L’Assessore alle Finanze, Valentina Luise, ricorda che anche quest’anno, compilando la dichiarazione dei redditi, è possibile destinare il 5 per mille dell’IRPEF al proprio Comune di residenza. Tale quota sarà utilizzata per sostenere le attività solidaristiche e potenziare i servizi socio-sanitari, indispensabili per offrire un sostegno alle fasce più deboli della cittadinanza.
"La destinazione del 5 per mille al proprio Comune non comporta alcun aumento delle imposte dovute e non esclude la possibilità di firmare anche per l’8 per mille da devolvere alla Chiesa cattolica, ad altra confessione religiosa oppure allo Stato – precisa l’Assessore Luise - È sufficiente una firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi che riporta la scritta “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza” per compiere un gesto di solidarietà senza sostenere costi in più o versare maggiori imposte. Non specificare la destinazione del proprio 5 per mille, infatti, non comporta alcun risparmio lasciando che quei fondi finiscano indistintamente all’Amministrazione centrale dello Stato".
"Per tale motivo – conclude l’Assessore Luise - invito la Cittadinanza a destinare il proprio 5 per mille al Comune di Chieti contribuendo in prima persona al miglioramento della qualità della vita delle fasce più deboli".

Pescara. “A causa dei ritardi che si sono verificati nella consegna della modulistica relativa alla Tari abbiamo inviato alla ditta incaricata dei recapiti un atto di contestazione relativo al servizio di elaborazione, stampa, imbustamento e spedizione avvisi di pagamento TA.RI. 2018, con la relativa sospensione del pagamento della fattura da parte del Comune".

Così in una nota l'assessore alle Finanze del Comune di Pescara, Giuliano Diodati, che aggiunge: "Un atto che abbiamo ritenuto necessario, perché i nostri uffici hanno riscontrato un oggettivo ritardo

sia nell’avvio dell’attività di recapito pari a 11 giorni, sia nella conclusione, considerato che a 30 giorni dalla data prevista per la conclusione dell’esecuzione del servizio non risulta ancora completa la rendicontazione dei recapiti e in tanti non hanno proprio ricevuto le missive.

Abbiamo dunque chiesto spiegazioni a breve termine, prima di procedere comminando le penali previste dal capitolato in questi casi. In attesa di tali riscontri abbiamo anche sospeso la liquidazione della fattura di pagamento del servizio pari a circa 30.000 euro.

Un’azione mirata a tutelare l’Ente dagli effetti di un servizio non compiuto a regola d’arte, come avevamo chiesto proprio al fine di evitare ritardi e mettere la cittadinanza in condizioni di pagare il dovuto attraverso i modelli recapitati a casa.

Com’è noto, infatti, malgrado tutta la documentazione sia scaricabile dalla sezione ad hoc presente sul sito del Comune, per raggiungere il maggior numero di utenti e agevolarli, abbiamo voluto promuovere questo servizio, quindi è opportuno tenere conto delle modalità con cui è stato svolto e chiederne conto, proprio a vantaggio di quanti non hanno ricevuto la documentazione e di conseguenza non hanno potuto pagare”.

Vasto. La PulchraAmbiente S.P.A ha presentato al Comune di Vasto una proposta tecnica in merito al contratto che scadrà a luglio del corrente anno. Lo rende noto il sindaco di Vasto Francesco Menna che ha assunto l’informazione dei competenti uffici comunali.
“La proposta è depositata presso la Segreteria Generale a disposizione dei cittadini - ha spiegato il sindaco Menna- e sarà inviata ai consiglieri comunali e andrà sicuramente ad arricchire il dibattito sulla scelta da intraprendere per la raccolta dei rifiuti”.

Treglio. “L'autorizzazione 2011/41 della Provincia di Chieti ha fissato un quadro delle prescrizioni alle emissioni non conforme a quelli di legge. E l'aggiornamento di questa autorizzazione, avvenuta con pratica 12964 del 17 giugno 2015, non ne corregge gli errati presupposti”. Tutto sbagliato, quindi. E' la conclusione a cui giunge una verifica dell'Arpam (Agenzia regionale per la protezione ambientale delle Marche) riguardo al travagliato iter autorizzativo che ha permesso la riattivazione, negli anni scorsi, di parte degli impianti dei Sansifici Vecere a Treglio (Ch), che erano stati precedentemente sequestrati e fermati dalla magistratura. La verifica dell'Arpam è stata disposta dai giudici del Tribunale amministrativo regionale di Pescara ai quali ha fatto ricorso il Comune di Treglio (Ch), guidato dal sindaco Massimiliano Berghella.

Dopo che, agli inizi del 2015, sono stati apposti i sigilli al Sansificio Vecere e alla centrale a biomasse della Gct (Gestione Calore Treglio) Srl da parte della Procura di Lanciano, perché inquinavano; i titolari, in data 7 aprile 2015, hanno presentato, alla Provincia di Chieti, la richiesta di “modifica non sostanziale” dei Sansifici Vecere. E questo per attivare una procedura d'urgenza che, con pochi adempimenti, avrebbe potuto portare alla possibilità di ottenere il dissequestro (per quattro volte già negato dal tribunale del Riesame) e la riattivazione dello stabilimento. In pratica è stata chiesta l'attivazione dell'essiccatore Buzzi3, il più moderno e l'unico che non era stato oggetto delle “attenzioni” e delle verifiche della Procura e dei suoi periti, al contrario di quanto avvenuto per i camini Buzzi1 e Buzzi2, le cui emissioni erano state ritenute con conformi alle leggi in materia ambientale. I Vecere, proprietari dell'impianto, volevano tornare ad essere operativi, mettendo in esercizio il Buzzi3, e con l'ausilio di una caldaia Gpl. Una “modifica sostanziale” secondo il Comune di Treglio; una modifica “non sostanziale” secondo i titolari dell'impianto, la cui tesi è stata avallata prima dalla Provincia e poi dall'Arta, Agenzia regionale per la tutela ambientale dell'Abruzzo. Grazie a questo parere “favorevole” di Arta e Provincia, che modificò le autorizzazioni precedentemente rilasciate, i Vecere ottennero il dissequestro parziale dell'impianto ed iniziarono la campagna olearia 2015-2016. “Ma il Comune – spiega il sindaco Berghella – a tutela del territorio e della salute dei cittadini, convinto che ci fosse un grosso errore, si è rivolto al Tar, che ha disposto la verifica dei procedimenti amministrativi e dei controlli effettuati da Arta e Provincia e ha affidato una verifica all'Arpam. Verifica, appena depositata, e che ci dà ragione. Quelle erano “modifiche sostanziali”, per ciò l'iter autorizzativo avrebbe dovuto seguire un altro corso, molto più complesso ed irto”. Le risultanze delle verifiche Arpam saranno discusse a giugno dinanzi al Tar.

Roseto degli Abruzzi. Il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Simone Tacchetti, ha incontrato, questa mattina in Comune, gli operatori balneari di Cologna spiaggia. La riunione è stata fissata per fare il punto sul cronoprogramma dei lavori per la pista ciclabile, per concordare interventi di manutenzione del verde pubblico sul lungomare che, come lo scorso anno, vedranno la compartecipazione degli operatori del posto.

“Sono soddisfatto dell’esito dell’incontro”, spiega Tacchetti, “perché continua la collaborazione con gli operatori turistici della città, e in particolare della frazione di Cologna spiaggia. Questi accordi ci consentono di tenere pulito e ordinato il lungomare per accogliere al meglio residenti e turisti. Il Comune, purtroppo, da solo non ha la possibilità di curare in maniera ottimale tutto l’ampio territorio di sua pertinenza e ogni aiuto da parte degli operatori è accolto con grande entusiasmo. Con i rappresentanti dei balneatori di Cologna abbiamo affrontato anche il problema dei parcheggi nelle aree private, che saranno riaperti in vista della stagione turistica. C’è l’impegno da parte dell’amministrazione a riaprire le tre aree i cui proprietari verranno a brevissimo contattati per firmare i contratti di comodato”.

Roseto degli Abruzzi. Lo stabilimento balneare La Lucciola è passato definitivamente al Comune. Lo sancisce una delibera della giunta regionale, nella seduta del 29 marzo, trasmessa al Comune venerdì 6 aprile.

L’atto amministrativo spiega che “la struttura può essere dismessa dalla Regione Abruzzo con contestuale trasferimento dei beni e voltura dei titoli concessori in favore dell’amministrazione delegata: Comune di Roseto degli Abruzzi”.

Si tratta, in particolare, di un bar con annessi locali e servizi di 95 metri quadri; di 5 cabine spogliatoio, di una piattaforma scoperta di 492 metri quadri e di un’area asservita per posa ombrelloni, sdraio e camminamenti di 6.330 metri quadri.

“Finalmente abbiamo l’ufficialità della notizia”, commenta soddisfatto il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “Siamo innanzitutto grati alla Regione Abruzzo per aver definito in tempi ragionevoli questa vicenda. Avevo chiesto al presidente D’Alfonso, in occasione della visita nella nostra città del 12 febbraio, di provvedere perché non volevo che si verificassero di nuovo i ritardi che abbiamo subito lo scorso anno. Ora siamo nelle condizioni di provvedere, in tempo utile, a dare in gestione lo stabilimento. La Lucciola è in una posizione strategica, al centro della riviera, a ridosso della stazione ferroviaria, con una considerevole area asservita e con un ampio spazio sul lungomare. Può essere un ottimo investimento e, come amministrazione, ci puntiamo molto”.

Pagina 1 di 17

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione