L'Aquila. Il Sottosegretario d'Abruzzo Mario Mazzocca annuncia l'inaugurazione della nuova stazione meteo-nivologica sul Gran Sasso che sarà di grande importanza per la prevenzione del rischio valanghe e per lo studio dei cambiamenti climatici.
Nell’ambito dell’attività di predisposizione del Piano di Adattamento ai cambiamenti climatici della Regione Abruzzo (PAAC), il Sottosegretario Mazzocca aveva avviato un'assidua collaborazione con l'Ufficio Meteomont del Comando Truppe Alpine al fine di implementare la raccolta dei dati necessari alla definizione del profilo climatico regionale. Successivamente, la collaborazione si è proficuamente estesa alla possibilità di installare sul Gran Sasso una stazione meteo-nivologica ed alla ricerca delle soluzioni atte a sormontare ogni problematica di natura burocratico-amministrativa.
L’installazione dell’importante infrastruttura, connotata da un insieme coordinato di strumenti di misura in grado di controllare le condizioni fisiche dell'atmosfera, in relazione a parametri fondamentali, a fini meteorologici e climatici, è avvenuta grazie all’impegno del menzionato Comando Truppe Alpine e, nei giorni scorsi, sono state concluse le ultime operazioni tese a garantire la sua piena ed immediata operatività.
La stazione sarà inaugurata il prossimo martedì 24 ottobre, alla presenza, oltre che del Sottosegretario Mazzocca, di diverse autorità sia civili che militari sul sito prescelto per l’installazione, ovvero a Campo Imperatore, in località Le Fontari.
Grazie a tale importante strumentazione sarà possibile elaborare una grande quantità di dati utili impiegabili sia dal Nucleo Meteomont del 9° Reggimento Alpini per la previsione del rischio valanghe e sia dai soggetti incaricati dello studio dei cambiamenti climatici per conto della Regione Abruzzo.
Grazie alla sinergica attività di collaborazione tra l’Ufficio Meteomont del Comando Truppe Alpine di Bolzano e la Regione Abruzzo sarà finalmente possibile avviare lo scambio di dati necessario all’attuazione del PACC, con l’obiettivo di incrementare la rete di rilevamento ed avere una fonte di dati continua finanche in condizioni meteo avverse. Tutti i dati della stazione, incluse le immagini della videocamera, saranno disponibili alla comunità scientifica e a tutti cittadini sul sito internet www.meteomont.org.

Crognaleto. Il Sottosegretario d'Abruzzo Mazzocca ha partecipato, insieme al Capo Dipartimento dI Protezione Civile Angelo Borrelli, al "Laboratorio di pensiero" in occasione dell'annuale Festa della Castagna, giunta alla sua 12^ edizione ed organizzata in Piazza Venezia a Senarica di Crognaleto (Te) dal Sindaco Giuseppe D'Alonso e dall’amministrazione comunale allo scopo di porre l’attenzione sul ruolo della Protezione Civile attraverso la presentazione di esperienze e buone prassi nell’ambito della Ricostruzione, oltre al rapporto tra PC e volontariato con momenti di confronto e approfondimento.

Durante l’incontro, si è discusso, con i Sindaci dell'area montana e del cratere presenti all'evento, di emergenza neve, risorse economiche e attrezzature tecnico funzionali necessarie agli Enti per garantire i rispettivi Piani neve. Sono stati presentati anche il piano di emergenza comunale e i mezzi sgombraneve donati dal Comune di Valdidentro e dal Gruppo Pedenosso 2000.

Hanno partecipato, tra gli altri, i dirigenti della Protezione Civile Regionale Silvio Liberatore e del Centro Funzionale Abruzzo Antonio Iovino; una nutrita rappresentanza del volontariato di Pc abruzzese; Mauro Vannoni, dirigente dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e Protezione civile dell’Emilia Romagna.

Pescara. Il Sottosegretario d'Abruzzo Mazzocca ha partecipato oggi all'open day organizzato dalla Regione presso l'Aurum di Pescara nell'ambito della "Settimana europea delle regioni e delle città" e dedicato al tema della lotta e adattamento ai cambiamenti climatici, nella terza tappa del processo partecipativo che sta progressivamente registrando contributi importanti sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

"Una formidabile occasione, quella odierna - ha spiegato Mazzocca - per definire ed ulteriormente sostanziare le linee politiche regionali e le relative azioni locali. A tal riguardo corre l'obbligo di sottolineare come, a seguito delle recenti interlocuzioni con i preposti organismi europei, Bruxelles si appresta a dedicare una parte cospicua del redigendo bilancio proprio a beneficio di interventi sul territorio volti a migliorare il sistema della prevenzione, alla mitigazione del rischio e alla lotta concreta al cambio climatico".

Su questo particolare e strategico aspetto si avrà modo di discutere dettagliatamente già in occasione della 4^ tappa del processo partecipativo, prevista per il prossimo venerdì 27 ottobre a Teramo.

Pescara. Il Sottosegretario Regionale Mazzocca e il Presidente di Legambiente Abruzzo Giuseppe Di Marco hanno presentato ieri, in conferenza stampa, “I sentieri della rinascita”. Il progetto è stato illustrato, nel corso dell'incontro, da Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente, e dai referenti del Parco Nazionale del Gran Sasso Alfonso Calzolaio e Annamaria Giannangeli, responsabili dell'area e servizio tecnico, presenti all'incontro.

“Organizzato da Legambiente, “I sentieri della rinascita” - spiega Mazzocca - rientra nella più ampia iniziativa de “La rinascita ha il cuore giovane”, campagna destinata ad aiutare giovani imprenditori e cooperative delle zone colpite dal sisma del Centro Italia. L'obiettivo e' quello di recuperare la rete dei sentieri di montagna grazie a campi di volontari nel Parco nazionale del Gran Sasso in Abruzzo e dei Monti Sibillini nelle Marche. Un primo passo per rimettere in moto l’offerta turistica, far ripartire le piccole economie locali e dare solidarietà a queste realtà che fanno fatica a ricominciare. Alcune aree danneggiate sono al momento ancora inaccessibili, mentre altre che possono essere già frequentate ospiteranno nelle prossime settimane i campi”.

Il campo abruzzese sarà allestito nel Comune di Isola di San Pietro, frazione di Isola del Gran Sasso (Te) a 780metri e sarà attivo dal 23 al 30 ottobre e dal 30 ottobre al 6 novembre. I volontari, provenienti da tutta Italia e dall'estero, lavoreranno a due sentieri con riparazione delle staccionate in paletti di castagno, parti con gradini in pietra franati, potature di rami e arbusti, segnaletica con due nuovi cartelli lungo i sentieri natura dell’Acquatina, attrezzato per non-vedenti, e dell’Antico Sentiero per Isola. Si occuperanno anche della realizzazione ex novo di una pozza d'acqua per la protezione del rospo ululone, presente con una colonia.

Il campo marchigiano sarà allestito, invece, dal 30 ottobre al 6 novembre in una ex scuola a Fiastra (Mc). Qui i volontari contribuiranno a ripristinare i sentieri natura di Fiastra, Pieve e Bolognola ed, eventualmente, alla pulizia delle sponde del lago.

Ultimi giorni per le prenotazioni via telefono al num. 06-86268323/326/403 oppure via email scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info: https://www.legambiente.it/legambiente/campi-di-volontariato/cerca/#/cerca-campi/nazionali?regione=abruzzo

L'Aquila. Mario Mazzocca, Sottosegretario d'Abruzzo, ha partecipato alle quattro tappe della 7^ edizione di Io Non Rischio, la campagna di sensibilizzazione sulle calamità naturali a partire da Chieti, proseguendo per Pescara e Teramo, concludendo il percorso a L'Aquila nel tardo pomeriggio di ieri.

Sulla sua pagina social, Mazzocca ha ringraziato i trecento volontari e i componenti della Pc abruzzese impegnati nelle piazze principali dei capoluoghi di Provincia dove i cittadini hanno potuto informarsi sui rischi più frequenti (terremoto e alluvioni) e conoscere le buone pratiche di Protezione Civile. Nella prossima edizione, ha annunciato Mazzocca, è previsto il coinvolgimento delle strutture scolastiche.

La campagna di comunicazione Io Non Rischio, quest'anno, ha visto impegnati oltre 5mila volontari appartenenti a più di 700 organizzazioni su territorio italiano coordinati dalle direzioni nazionali e dalle strutture regionali. E' stata promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. Partner scientifici sono, inoltre, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Bruxelles. Mario Mazzocca, Sottosegretario d’Abruzzo e Vice Presidente Fedarene con delega al cambiamento climatico ed energia, ha partecipato alla conferenza-dibattito che ha avuto luogo a Bruxelles durante la 15^ Settimana europea delle Regioni e Città.

Nel corso dell’ incontro i rappresentanti istituzionali intervenuti hanno presentato i risultati delle azioni locali condotte rispettivamente nella regione scandinava dei 'Mille Laghi' (autosufficienza energetica da fonte rinnovabile), in quella cretese (adattamento climatico insulare), in quella della Slavonia (risorse per efficientamento energetico edilizia pubblica), nella regione turca di Ekrem (economia circolare) e nel nord-est Romania con la Rda - Regional Development Agency, quest'ultima volta a mitigare il rischio alluvione generato dalle intense precipitazioni ciclicamente verificantisi sul confinante territorio ucraino.

"Mi sento di raccogliere - ha dichiarato il Sottosegretario d'Abruzzo Mario Mazzocca nel suo intervento - e rilanciare l'invito rivoltoci da Magnus Bernsston, Presidente di Aer (Assemblea delle Regioni Europee e dell’iniziativa 'R20 Climate Action'), a voler 'andare oltre', a fare un deciso passo in avanti sulla questione dell'ineluttibilitá di un tema strategico come quello dell'adattamento al cambiamento climatico in atto. Gli interventi che si sono susseguiti nel corso dell’incontro, dall'esempio cretese alle iniziative scandinave, hanno dimostrato come la sana competitività sviluppatasi fra i livelli politici delle diverse realtà regionali europee possa rivelarsi tanto efficace quanto foriera di risultati concreti”.

“È ormai evidente – incalza Mazzocca - come bisogna operare sempre più velocemente un radicale ripensamento del modello di sviluppo e di approccio al territorio, abbandonando drasticamente modi comportamentali propri del XX secolo.

A tal riguardo riteniamo fondamentale approfondire dettagliatamente almeno le seguenti tre tematiche strategiche:

1) affrontare compiutamente la questione dell'adattamento al mutamento climatico è attività che non può assolutamente prescindere da un diffuso e coinvolgente processo partecipativo, dalla evidenziazione dei dati di partenza all’individuazione delle scelte da operare;

2) le suddette scelte, in termini di politiche specifiche e dedicate, devono tradursi in azioni di natura preventiva (volte a mitigare i rischi naturali ed antropici) da attuare in stretta correlazione con quelle tese a calibrare le risposte agli ormai ciclici stati emergenziali (attuazione dei piani di emergenza);

3) la 'resilienza' di una comunità e del territorio che la ospita, intesa come capacità di reazione ad eventi negativi e di trasformazione degli stessi in positività, dipende intimamente dal livello di consapevolezza, detenuto dalla stessa comunità, circa il valore assoluto rivestito dalla "biodiversità": tanto saremo in grado di alimentarla, tanto sarà capace di restituirci a difesa del nostro habitat".

L'evento, poi, si è anche occupato del quadro conoscitivo delle risorse economiche, sia quelle già disponibili che quelle - molto più corpose - in procinto di essere stanziate dall'Unione Europea. Tale specifico aspetto sarà approfondito proprio dal Sottosegretario Mazzocca in occasione dell'evento in programma all'Aurum di Pescara per il prossimo 20 ottobre.

Alla conferenza-dibattito hanno partecipato anche l’ambasciatore Giovanni Pugliese, rappresentante permanente aggiunto dell’Italia presso la UE; Giuseppe Di Pangrazio, Coordinatore del gruppo di lavoro sui disastri naturali per la Conferenza delle Assemblee legislative regionali europee, nonché Presidente del Consiglio regionale Regione Abruzzo e membro del Comitato europeo delle Regioni; Iris Flacco, Dirigente del Settore Energia e Cambiamento climatico Regione Abruzzo; rappresentanti della Commissione europea Dg Clima; Ekrim Eskinat, Sindaco della Città di Suleymanpasa (TR); Eva Hallstrom, Consigliere della Contea Landstinget Varmland Region (SE), anche in rappresentanza dell’Assemblea delle Regioni europee; Eleni Hatziyanni, Direttore per la pianificazione del territorio e l’ambiente della Regione di Creta (GR); Gabriela Macoveiu, Direttore per l’Innovazione e la cooperazione della Regione Romania Nord-Orientale; Mario Duragic, rappresentante della Repubblica Srpska (BiH) a Bruxelles e Dragan Kovacevic, in rappresentanza del Dipartimento per la protezione della natura e l’efficienza energetica della Contea di Slavonia e Baranja (HR). Ha moderato l’evento Maria Laura Franciosi, fondatrice del Press Club Brussels Europe.

Rosciano. Venerdì 13 ottobre alle ore 19, presso la sala consiliare del Comune di Rosciano, assemblea pubblica per il progetto Abruzzo Resiliente su ambiente, sviluppo e territorio: cittadini e istituzioni discuteranno e faranno il punto della situazione relativamente ai temi legati all’energia sostenibile, economia circolare, ciclo dei rifiuti, strettamente connessi al fenomeno dei cambiamenti climatici.

Parteciperà il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale e Capogruppo di Art.1 Mdp Abruzzo Mario Mazzocca con il Consigliere del Comune di Rosciano Alessandro Di Sano e la cittadinanza interessata.

Abruzzo Resiliente ha preso il via lo scorso 29 settembre da Loreto Aprutino e, dopo l’incontro a Rosciano, proseguirà con nuove tappe a Frisa (Ch), Avezzano (Aq), Montesilvano (Pe), Caramanico (Pe) e Mosciano (Te).

“La resilienza è il principio ispiratore di tali politiche ambientali – spiega Mazzocca – E’ l’idea che il territorio regionale vada in primo luogo rispettato e aiutato nel sostenere l’antropizzazione, ovvero l’insieme degli interventi dell’uomo sull’ambiente naturale allo scopo di trasformarlo o adattarlo. Oggi bisogna invertire il paradigma dominante: non è il territorio che deve resistere alle ingerenze umane ma siamo noi a dover agire su di esso, limitandoci nell’invasività e adoperandoci nel ripristino delle situazioni di partenza. La presa di consapevolezza dei cambiamenti climatici e dei loro effetti ci impongono una riflessione e quindi un’azione coordinata. Dalle Conferenze Internazionali sul Clima (Cop21 di Parigi e Cop22 di Marrakesh), che hanno visto protagonista l’esperienza abruzzese, abbiamo raccolto un impegno vincolante con il pianeta e con le future generazioni”.

Farindola. L'incontro pubblico avrà luogo dalle ore 17 nella Sala Consiliare del Comune alla presenza di amministratori, associazioni, cittadini ed operatori locali invitati per confrontarsi sulle proposte della comunità relative al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Oltre al Sottosegretario Mazzocca, parteciperanno all’evento il Sindaco di Farindola Ilario Lacchetta, il Presidente di Legambiente Abruzzo Giuseppe Di Marco, il responsabile del gruppo Mountain Wilderness Abruzzo dal 2012 Mario Marano Viola, Dario Febbo del Comitato scientifico Legambiente e Tommaso Navarra, Presidente del Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga. Coordina i lavori Antonio Nicoletti, responsabile Legambiente aree protette e biodiversità.

Bruxelles. Il Sottosegretario alla Presidenza d’Abruzzo Mario Mazzocca, delegato all’Ambiente, ha partecipato al convegno "Free Public Transport for a Sustainable Future - Trasporto pubblico gratuito per un futuro sostenibile”, svoltosi a Bruxelles presso il Parlamento europeo, con un intervento dal titolo "Smart Community, tutela ambientale e mobilità sostenibile: le azioni locali".

Mazzocca ha illustrato le buone pratiche attuate dall'Abruzzo, e da alcune altre regioni italiane, in grado di contemperare le esigenze della pubblica mobilità con quelle della tutela del territorio evidenziando, in particolare, la reale sostenibilità ambientale ed economica di alcuni progetti realizzati (Electric Vehicule/100 solutios for tue climate di Collarmele), in corso (Alimentazione a Idrogeno-Metano del parco bus TUA su tratte urbane) o in via di definizione (sperimentazione sulle rinnovabili-sostenibili per completare gli interventi di bonifica SIR Saline). Il Sottosegretario ha, inoltre, sottolineato le attività strategiche che sta conducendo da un paio d’anni - dalla Cop21 di Parigi - nel Pacc (Piano di Adattamento ai Cambiamenti Climatici) , definito come il “Piano mastro” che fornirà le linee guida per l’immediato futuro e che l’Abruzzo sta portando avanti nella sua ultima fase di definizione attraverso un processo partecipativo disseminato ad ampiezza regionale.

Il convegno è stato organizzato da Daniela Aiuto, eurodeputata membro della Commissione Trasporti e Turismo, e ha visto la partecipazione di relatori di rilievo quali Karima Delli e Mark Tarabella (MEP, Commissione Trasporti e Turismo), Allan Alakula (Capoufficio UE Tallin), Alain Flaush (Segretario Generale UITP), Andrea Giuricin (Docente China Academy Railway Sciences), Fabrizio Luches (Esperto di pianificazione urbana), Lukasz Lugowski (Opinion Leader TP Polonia) e Lucio Zazzara (Professore Associato di Pianificazione Urbana presso l’Università “G.D’Annunzio” Chieti-Pescara).

Campotosto. Proseguono a pieno ritmo, a Campotosto (Aq), i lavori per la realizzazione della struttura polifunzionale che l'Associazione Nazionale Alpini, in collaborazione con tecnici e maestranze locali, sta realizzando su un terreno di proprietà comunale dove prima sorgeva un asilo distrutto dal terremoto del gennaio 2017.

Questa mattina, il Sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato dei lavori: erano presenti, anche il Presidente della Sezione Abruzzi dell'ANA Pietro D'Alfonso, il coordinatore del progetto Maurizio Ardingo e, in rappresentanza dell'ANA, il consigliere nazionale Lorenzo Cordiglia responsabile del settore "grandi opere", infine il responsabile della comunicazione dell'ANA sezione Abruzzi Massimo Alesii.

Nei prossimi giorni, si è appreso, verranno ultimati i lavori di copertura della struttura ad opera di una impresa di Trento; successivamente si procederà alla tamponature delle pareti esterne ed interne, al montaggio e agli impianti tecnologici, al posizionamento dei serramenti e all'arredamento dei locali che conterranno, oltre ad una spaziosa sala polifunzionale, l'ufficio della locale associazione Pro Loco, un ufficio Ascam, la sede Gruppo Ana di Campotosto, la sede del Coordinamento territorio e dighe con Regione Abruzzo, Enel e Comune, a supporto, quest'ultimo, del servizio di monitoraggio delle dighe e del livello delle acque già svolto dalla società elettrica.

L'intera struttura avrà una superficie di circa 224 metri quadrati su un piano unico, realizzato in legno lamellare, più 50 metri quadrati di porticato coperto. Avrà un costo finale di circa 410mila euro, coperti da contribuzioni volontarie e da fondi provenienti dall'ANA. Nella costruzione sono impegnate squadre formate da volontari dell'ANA provenienti da diversi gruppi che forniscono gratuitamente le loro prestazioni. Il progetto architettonico e strutturale, nonché il piano per la sicurezza, sono stati eseguiti da uno staff di tecnici locali.

"Tutto ciò - ha detto il Sottosegretario Mazzocca - è stato reso possibile grazie al grande impegno degli alpini di Campotosto e della Sezione Abruzzi, che, con i suoi vertici, si è attivata subito dopo il terremoto per regalare alla collettività locale uno spazio dove incontrarsi".

"Condizioni meteorologiche permettendo - ha concluso - speriamo di inaugurare la struttura prima della fine del mese di ottobre".

Pagina 1 di 8

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione