Falconara. Seconda trasferta consecutiva ed altra vittoria, la sesta su sei gare, per le biancazzurre che violano anche l’ostico campo di Falconara. Segundo opta per dare un turno di riposo a Tampa, alle prese con qualche acciacco accusato nel derby. Il fondo duro e poco scorrevole del PalaBadiali non agevola il Pescara, la palla gira lenta e non permette alle Delfine di manovrare con la solita velocità. Le citizens pensano, però, solo a difendersi, chiudendosi a riccio e rinunciando a qualsiasi velleitarismo offensivo. Batti e ribatti e al 6’ Exana sblocca il risultato, seguita a metà del primo tempo da Vanessa che raddoppia. Tutto facile ? No, perché gli arbitri fischiano di tutto e di più, mettendo in ambasce le ragazze pescaresi che esauriscono ben presto il bonus falli. Va così sul dischetto al 12’ la Lidu Alves, all’esordio in campionato dopo aver finalmente risolto i suoi problemi di tesseramento. e accorcia le distanze. È questo il momento più critico per il Pescara, che poco dopo si rende colpevole di un’altra leggerezza, mandando ancora sul dischetto la Lidu. Questa volta la Antonaci evita la beffa di un paradossale quanto immeritato pareggio e para. Si va così al riposo su un ingannevole risultato di 2-1, per nulla legittimo se rapportato al volume di gioco espresso dalle due contendenti. Al rientro Segundo alterna Antonaci con Vecchione e si riparte con il medesimo copione del primo tempo. Pescara all’attacco e Falconara alla strenua difesa del proprio fortino. Al 2’ Siclari ristabilisce il doppio vantaggio e al 10’ Vanessa, ancora una volta straordinaria interprete di gioco e del ruolo di capitano, mette a segno la rete che di fatto chiude i conti. Segundo ruota tutte le ragazze, ad eccezione, come detto, di Tampa ed Exana che aveva aperto le marcature timbra una seconda volta il tabellino dei marcatori, sigillando il risultato finale sul 5-1.

CITTÀ DI FALCONARA-PESCARA 1-5 (1-2 p.t.)
CITTÀ DI FALCONARA: Brugnoni, Lidu, Pascual, Rossi, Rocio, Giuliani, Scaloni, Scattizza, Nicolini, Veroni, Bernotti. All. Neri

PESCARA: Antonaci, Jenny, Taty, Vanessa Pereira, Maite, Tampa, Vianale, Siclari, De Massis, Exana, Plevano, Vecchione. All. Segundo

MARCATRICI: 6’ p.t. Exana (P), 11’ Vanessa Pereira (P), 12’ Lidu (F) su t.l., 2’ s.t. Siclari (P), 10’ Vanessa Pereira (P), 15’ Exana (P)

AMMONITE: Pascual (F)

ARBITRI: Alessandro Ghetti (Bologna), Alberto Casadei (Cesena) CRONO: Paolo Gobbi (Macerata)

Pescara. Si è conclusa la decima edizione del Festival Mediterraneo della Laicità, organizzato dalla Associazione Itinerari Laici, in collaborazione con la Tavola Valdese e LabOnt Torino.

A ricevere il premio 'Laici per il Mediterraneo 2017' è stato Jocelyn Benoist, uno dei massimi filosofi francesi contemporanei, “per aver rinnovato la tradizione della filosofia francese dopo la grande stagione del post-strutturalismo”.

Di seguito la sua biografia: "Jocelyn Benoist, nato nel 1968 a Parigi, è Professore Ordinario di Filosofia contemporanea e di Filosofia della conoscenza all'Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Dal 2010 al 2013 è stato Direttore dell'Archivio Husserl di Parigi (CNRS-ENS). Ha ricevuto nel 2015, per la sua opera complessiva, il Gay-Lussac Humboldt Prize. Ha pubblicato 15 libri e più di 200 saggi. La sua riflessione verte sulla Filosofia del linguaggio e della mente e l'Ontologia e partecipa al dibattito contemporaneo sulla questione del 'realismo'. Fra i suoi lavori recenti : 'Le Bruit du Sensible' (Ed.du Cerf, 2013), 'Logique du Phénomène' (Ed. Hermann, 2016) e 'L'Adresse du Réel' (Vrin, 2017)" Sono stati tradotti in italiano: “ I confini dell'intenzionalità”, Milano, Bruno Mondadori,2008 e “Concetti e frontiere. La mappa del nostro mondo”, Torino, Rosemberg & Sellier, 2011.

Silvana Prosperi, ideatrice del Festival, ha dichiarato: "Siamo particolarmente felici di questa decima edizione del Festival Mediterraneo della Laicità. La città di Pescara ha risposto numerosa alle tre giornate di eventi che abbiamo organizzato all’Aurum. Il tema di quest’anno ‘nel Web - Mobilitazione totale Connessione generale’ ci ha permesso di affrontare con i nostri relatori provenienti dal mondo della filosofia, della comunicazione, della psicologia, della sociologia questioni attuali come i cambiamenti linguistici, comportamentali, collettivi che si stanno verificando velocemente in parallelo alle nuove tecnologie dentro e fuori il web.
Solo per fare alcuni esempi: come cambierà il mondo del lavoro con l’arrivo dei robot? L’utilizzo dei social network ci rende più o meno soli? Come rispondere responsabilmente - sia singolarmente sia come società civile - all’odio in rete?“



INFO Facebook: https://goo.gl/A3YsVy
web: www.itinerarilaici.it/decima-edizione-2017


Organizzazione: Associazione Itinerari Laici
Collaborazione Scientifica: LabOnt Maurizio Ferraris
Coordinatrice organizzativa: Silvana Prosperi
Comitato organizzativo: Muni Cytron, Michele Meomartino, Greetje Van der Veer, Paolo Visci
Promozione / Ufficio Stampa: Associazione A.C.M.A. - Valentina Angela Stella

Pescara. Non si sono limitati solo al fine settimana trascorso i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pescara che, anche in questo weekend, hanno stretto la presa sul territorio: 2 arresti e 3 denunce a piede libero.
Anche qui il dispositivo ha visto un impiego massivo di militari sul territorio, prevenendo, nel contempo, la commissione di reati: sottoposte a controllo più circa 350 persone a bordo di oltre 200 mezzi, elevate contravvenzioni al Codice della strada, sequestrati veicoli ed effettuate decine di perquisizioni personali e domiciliari.
Questi i risultati più evidenti:
- i Carabinieri della Stazione di Pescara Scalo hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Correntini Roberto, pescatore 44enne, al quale, nel corso di una perquisizione domiciliare d’iniziativa, sono stati trovati e sequestrati circa 2 etti e mezzo di hashish, già suddivisi in dosi, nonché un coltellino utilizzato per il taglio della sostanza ed un bilancino elettronico di precisione;
- sempre gli stessi Carabinieri hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, Giandomenico Iania, 37enne del luogo, notato aggirarsi tranquillamente in strada, seppur sottoposto agli arresti domiciliari, senza alcun titolo autorizzativo;
- i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, invece, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria una 59enne pescarese, poiché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stata trovata in possesso, senza giustificato motivo, di alcuni proiettili calibro 12 inesplosi e perfettamente conservati, ed un 33enne residente a Pineto, poiché trovato in possesso di numerose barrette di cioccolato rubate poco prima dagli scaffali espositori di un supermercato;
- i Carabinieri della Stazione di Spoltore, infine, hanno denunciato una 40enne di pescara per furto aggravato, in quanto, al termine degli accertamenti, è stata individuata quale responsabile del furto di diversi capi d’abbigliamento, per un valore complessivo di 120,00 euro, commesso in un noto esercizio pubblico.

Pescara. Lunedì 23 sarà inaugurata a Pescara la Residenza Universitaria B. Croce. La cerimonia si aprirà alle 9:30 nell’Aula Magna della Palazzina Polifunzionale in Viale Marconi n.189 con un convegno incentrato sul tema dell’accoglienza universitaria, la sicurezza e l’accessibilità dei servizi agli studenti. Dopo gli interventi, intorno alle 11:30, seguirà il taglio del nastro e l’inaugurazione della Residenza.
Interverranno: il Sindaco Pescara, Avv. Marco Alessandrini, l’Assessore Regionale alla Politiche Sociali, Dott.ssa Marinella Sclocco, il Presidente della Giunta Regionale, Dott. Luciano D’Alfonso, il Magnifico Rettore dell’Università G. D’Annunzio Chieti-Pescara, Prof. Sergio Caputi, il Presidente dell’Associazione Nazionale degli Enti DSU, Dott. Carmelo Ursino, il Presidente AdsuCH/PE, Prof. Tonio Di Battista, il Direttore AdsuCH/PE, Avv. Teresa Mazzarulli; il Sig. Dario Valerii, studente componente C.d.A. ADSU e il Presidente dell’Associazione Talenti e Territori Prof. Sandro Sonsini.

Pescara. Terza vittoria di fila per il Pescara di mister Fulvio Colini. Al rientro dalle fatiche in Uefa Futsal Cup, i biancazzurri, guidati in panchina da Marcio Forte stante la squalifica dell'head coach, centrano la vittoria contro l'IC Futsal e toccano quota 9 punti in graduatoria.
Finisce 7-4 al PalaRigopiano un match vibrante, con il team di casa che parte forte e si porta sul 2-0 (reti di Rescia ed Ercolessi) ma si deve piegare sul finale di primo tempo al veemente ritorno degli ospiti. L'altalena di gol e di emozioni prosegue nella ripresa, fino a quando il Delfino decide di prendere il largo: la supremazia è suggellata dalle marcature di Cuzzolino, Salas e Rosa (doppietta per lui e per il connazionale Rescia).
Piegata la strenua resistenza dei ragazzi di Pedrini (che erano andati in gol con Saura per due volte e con Ferrugem e Borges), adesso per Pietrangelo e soci c'è il recupero della quarta gara del torneo.Si giocherà martedì 24 ottobre al “Pala Gems” di Roma alle ore 20.30, infatti, il recupero del turno posticipato causa impegno europeo del club. In caso di successo contro i biancocelesti della Lazio, il Delfino raggiungerebbe l’AcquaeSapone Unigross in vetta alla classifica a quota 12 punti.

Pescara. “Continua l’azione della Polizia Municipale per restituire sicurezza e decoro alla città. Stamane le pattuglie alla guida del maggiore Adamo Agostinone hanno operato nei pressi dello Stadio Adriatico Cornacchia, fra le due corsie stradali di via Pepe dove si trova una baracca abbandonata in condizioni fatiscenti".
Così in una nota l’assessore alla Polizia Municipale del Comune di Pescara, Gianni Teodoro, che aggiunge: "Con l’ausilio dei Vigili del Fuoco sono stati rimossi neon ed elementi pericolanti ed è stata effettuata la messa in sicurezza dei locali, a tutela dell’incolumità dei passanti e per evitare che qualcuno senza fissa dimora cercasse di trovarvi riparo. Dalla Polizia Municipale aspettiamo anche un rapporto per poter avviare le operazioni di rimozione della baracca”.

Pescara. Taglio del nastro stamane per la “Stanza delle coccole” che si trova in un locale al pian terreno di Palazzo di Città. Si tratta di una stanza che attua una mozione dei consiglieri Lola Gabriella Berardi e Adamo Scurti approvata dal Consiglio Comunale e recepita dall’Amministrazione, grazie anche al supporto della direzione Auchan Pescara-Aeroporto che ha in parte allestito la stanza.

“Per Pescara si tratta di un primato – così i consiglieri Scurti e Berardi durante l’apertura a cui hanno partecipato anche l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino e Riccardo Gara il direttore di Auchan Pescara-Aeroporto, alle prese stamane con il benvenuto ai nuovi nati di settembre - La “stanza delle coccole” è la prima a nascere in un Palazzo pubblico e arriva grazie al riscontro avuto dalla nostra mozione da parte dell'Amministrazione comunale, che ha supportato questa istanza per dare alle mamme che frequentano gli uffici pubblici con figlioletti al seguito, ma anche ai papà e a quanti avessero bisogno di un supporto, uno spazio dove fronteggiare diverse eventualità con la discrezione e la serenità dovute. Ogni giorno, secondo gli orari degli uffici e a seconda delle esigenze, la stanza sarà frequentabile per allattare, cambiare o dare semplicemente conforto ai propri bebè.
Per il Comune di Pescara è un piccolo e significativo traguardo, l’Ente è infatti fra i primi Comuni a istituire questo spazio, con la speranza che faccia da esempio anche ad altri enti e uffici pubblici, perché insieme possano dare un segnale forte e accogliente di inclusione a tutti i cittadini, dal primo, all'ultimo nato.
Dentro c’è un fasciatoio, l’occorrente per lavaggi, cambi e poppate, giocattoli e peluche per far stare tranquillo il proprio bambino, quando si è costretti a portarlo in giro per uffici e ad aspettare o magari quando ci si trova per strada e non si sa dove appoggiarsi, da oggi in Comune una speciale stanza esiste ed è pronta ad accogliere”.

Pescara. “In merito alla situazione messa in evidenza dai consiglieri pentastellati circa la mancanza di aggiornamento del piano di Protezione Civile del Comune di Pescara, ci preme sottolineare che il Settore oltre ad affrontare in piena efficienza più di una emergenza di dimensioni rilevanti per la città, l’ultima in ordine di tempo è quella dello sgombero delle palazzine Ater di via Lago di Borgiano, già prima dell’estate ha provveduto anche ad agire per verificare cosa dovesse essere aggiornato del piano pubblicato.
A tal proposito ci siamo rivolti all’Università Politecnica delle Marche, per competenza un’autorità del settore in tema di Protezione Civile, che a giugno ci ha fatto pervenire un programma di aggiornamento a cui siamo in procinto di dare corso per avere un piano preciso, all’avanguardia e completo di ciò che ad oggi manca rispetto alla stesura del 2013. La struttura comunale ha definito con l’Università sia l’aspetto economico che la tempistica, una trattativa necessaria e che ha richiesto tempo, anche alla luce del contingentamento delle risorse dell’Ente per via del cammino di riequilibrio dei conti che stiamo facendo. Queste trattative si concluderanno a breve con la ratifica della convenzione perché si possa avere il miglior lavoro di revisione possibile.
Il piano comunale è stato scandagliato e l’attività di aggiornamento si concentrerà attraverso diverse fasi, con precise cadenze: circa 2 mesi per l’aggiornamento normativo del piano vigente; è pari a 3 mesi l’arco temporale di formazione dei soggetti preposti, attivando anche funzioni divulgative verso la popolazione; fase finale è quella che riguarda le esercitazioni in caso di calamità. E’ chiaro che ottimizzeremo i tempi, al fine di provvedere in un arco temporale ridotto alle operazioni di aggiornamento, ma con la certezza di non avere lacune operative ad oggi.
La nostra Protezione Civile, composta di strutture comunali e di forze che arrivano dalle associazioni di volontariato, ha dimostrato di essere pronta e reattiva rispetto alle emergenze affrontate, che vanno da quelle di natura idrogeologico e meteorologico a quelle sociali, che implicano un pieno e preciso funzionamento delle attività a favore della comunità, una compattezza ed efficienza che è di certo una ricchezza per la città e per la comunità per la quale agisce in caso di bisogno”.

Pescara. La gioia per la nascita di un bimbo e la solidarietà per le famiglie meno fortunate. Sono gli aspetti che hanno connotato la cerimonia di "Benvenuto ai nuovi nati di settembre", che si è svolta in mattinata nella sala consiliare di Palazzo di Città. Mamme, papà, nonni e bebè hanno i partecipato alla manifestazione organizzata dall'Amministrazione Comunale per accogliere i nuovi cittadini e fare gli auguri alle famiglie con due doni : una valigetta contenente prodotti per l'infanzia, realizzata con il sostegno di Auchan Aeroporto, e un facsimile di carta d'identità con il nome del nuovo nato.

Dopo il saluto e gli auguri ai neo genitori, l'assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino ha colto l'occasione della cerimonia per illustrare alle famiglie presenti le iniziative previste nell'ambito del Mese dell'Affido e dell'Accoglienza, organizzato per dare risposte concrete ai bisogni di nuclei familiari con minori che vivono un momento di difficoltà.
"I vostri figli sono fortunati, sono qui tra le braccia di genitori amorevoli. Ma ci sono minori che soffrono e vivono in condizioni di grande disagio - ha spiegato rivolgendosi alle mamme e ai papà - L'affido è un istituto bellissimo, di cui c'è tanto bisogno e attraverso il quale potrete rivolgere l'amore che sentite nel cuore verso bambini meno fortunati".
Toccante la testimonianza di Marco e Simona Berardi. che pur avendo sei figli, dal 20 ai 7 anni, hanno preso in affido, tre anni fa, Karim, un bimbo di origini senegalesi abbandonato dalla madre dopo la nascita e rimasto solo con il padre. "Abbiamo provato questo desiderio vedendo che i nostri figli crescevano bene e in armonia - ha raccontato Marco Berardi - Ci siamo rivolti al Comune che ci ha dato la possibilità di aprire la nostra famiglia ad un altro bimbo" "Ci sono nascite che avvengono nel cuore ma che hanno lo stesso valore di quelle biologiche - ha aggiunto la moglie - Quando sento che Karim mi chiama mamma provo una gioia fortissima. L'amore fa miracoli. E' stato un percorso bellissimo che ha rafforzato la nostra famiglia e che vi invito a fare".

Dopo il racconto della famiglia Berardi c'è stata la consegna delle valigette e dei facsimile delle carte di identità alle famiglie dei bimbi nati a settembre: Sofia Alexandra Aceto, Greta Amorosi, Riccardo Berardini, Matteo Bottino, Nora Brini, Giovanni Campestrin, Pietro Cialini, Giulio Costantini, Vittoria D'Alonzo, Sara D'Angelo, Nives D'Angelo, Teodoro Carmine De Vincetiis, Sofia Dell'Orso, Francesco Saverio Del Rosso, Giacomo Di Donato, Emaiuele Michele Di Enzo, Daniella Drynko, Gioele Giusti, Maria Elena Iezzi, Manuel Leone, Daniel Liberati, Fabio Lorance, Stella Mancini, Beatrice Lucia Nobilio, Sofia Pellegrini, Giuseppe Pezzotta, Daria Ricciardi, Naiba Maria Sall, Ludovica Sciarrone, Olivia Simboli, Beatrice Ulisse, Alba Varrasso e Flavio Zaccagnini.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il direttore di Auchan Aeroporto, Riccardo Gara con la capo reparto Antonella Di Lena, e l'assistente sociale del Servizio Affido del Comune, Liviana Leone. Il prossimo appuntamento per il Mese dell'Affido e dell'Accoglienza è in programma lunedì 30 ottobre, alle ore 16, al Consultorio familiare Cif di via Passolanciano, dove ci sarà un incontro di sensibilizzazione sul tema con testimonianze di famiglie e la partecipazione degli operatori del Servizio Affido del Comune.

Pescara. Presentato stamane sul posto il progetto esecutivo del secondo tratto di riqualificazione della riviera di Pescara Porta Nuova. Una conferenza a cui hanno preso parte il vice sindaco Antonio Blasioli, il progettista Massimo Palladini, gli assessori Giacomo Cuzzi, Attività Produttive e Gianni Teodoro, al Demanio, i presidenti delle Commissioni Consiliari Grandi infrastrutture, Lavori Pubblici e Commercio, Carlo Gaspari, Piernicola Teodoro e Piero Giampietro, i consiglieri Emilio Longhi, Riccardo Padovano, insieme a operatori e residenti della zona.

“E’ un progetto importante, perché è uno dei pochi che sfugge al criterio della manutenzione come priorità – così il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Si tratta di un progetto che ha un importante cammino di condivisione, iniziato con la proposta e poi con la redazione del progetto, la cui stesura attuale recepisce già alcune delle istanze manifestateci mesi fa da commercianti e cittadini alla prima presentazione. Ci sforzeremo di dare risposte anche alle sollecitazioni ricevute oggi. Il progetto è stato già approvato in Giunta, per un importo di 800.000, a cui si aggiungeranno 700.000 euro di avanzo di amministrazione in quota 2016 che abbiamo già impegnato per completare l’intervento. Entro la fine dell’anno sarà appaltato, per essere realizzato in tempo con la stagione estiva. Credo che per dicembre/inizio di gennaio vedremo iniziare i lavori che dureranno circa sei mesi. Termineremo quindi in tempo per ridare alla città un lungomare nuovo, elegante e con più verde e spazi vitali. A questa somma seguirà un secondo appalto che servirà per completare il lavoro fino a Piazza le Laudi che potrebbe partire per l’autunno 2018. Il risultato sarà una riviera turistica capace di attrarre più persone in un luogo che meritava maggiore attenzione, perché possa essere frequentato anche lontano dalla stagione estiva e a prescindere dalla programmazione dei teatri Flaiano e D'Annunzio.
Con questo lavoro cerchiamo di riconnettere tra loro i due elementi naturali che sono la Riserva dannunziana e il lungomare. Ero assessore nel 2008 quando riconsegnai alla città, collegandola alla Riserva, l’area dell’ex Camping. Ora eliminiamo la strada che corre dinanzi ai Teatri D’Annunzio e Flaiano per arrivare dalla Riserva direttamente al mare, attraverso un giardino retrodunale in cui piantumeremo varie essenze ma principalmente pini d’Aleppo. Il collegamento naturale tra Riserva e mare è l'essenza di questo progetto. Con il secondo lotto è previsto anche un altro giardino dunale sulla parte di spiaggia libera.
Il lungomare Papa Giovanni XXIII diverrà a doppio senso di circolazione fino alle prime case dopo l'area verde antistante l’ex camping, mentre sarà a senso unico sud-nord da Piazza Le Laudi fino allo stesso punto. Avrà la stessa dimensione del tratto di riviera che oggi è a doppio senso e sarà zona a 30 km/h. Prima dell'abitato un'arteria di nuova realizzazione si ricollegherà a via Figlia di Iorio che nella nuova conformazione sarà ancora la direttrice che porterà le auto verso via Luisa D'Annunzio e qui nascerà anche una nuova area di sosta. Dinanzi al Teatro D’Annunzio e all’auditorium Flaiano sorgerà una piazza rivolta verso il mare, in questo modo l’accesso a luoghi di così grande affluenza sarà messo in sicurezza rispetto ad oggi, guadagnando un ulteriore spazio aggregativo e fruibile. La passeggiata sul lungomare sarà allargata rispetto ai due metri di oggi, le dimensioni diverranno pari a quelle della passeggiata a nord e vedrà il prosieguo della pista ciclabile. Recupereremo anche i parcheggi, alcuni sono già previsti ma valuteremo come recuperarne altri, al fine rendere accessibile in sicurezza la zona d’estate”.

“Il progetto riassume un cammino iniziato qualche anno fa – commenta il presidente della Commissione Grandi Infrastruttura Carlo Gaspari - con la battaglia contro la duna che oltre a cambiare i connotati ambientali della zona, accentuava la divisione fra pineta e mare. Abbiamo raccolto firme per scongiurarlo e oggi, dopo tempi che sono serviti ad annullare il progetto, ad affrontare le tante priorità manutentive di cui la città aveva bisogno e a riformulare una nuova riqualificazione, più sostenibile di questa zona, questo progetto è il primo passo che abbiamo fatto e condiviso coi cittadini per rilanciare questa parte di città e renderla più frequentabile. Avremo la nuova piazza e un lungomare bello e più visitabile, con l’altro lotto di lavori si completerà fino a Piazza Le Laudi e per il futuro richiederemo un altro finanziamento per un’opera capace di raccordare la riviera Sud all’Aurum”.

Pagina 1 di 199

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione