Roseto degli Abruzzi. Le associazioni degli albergatori e dei campeggiatori, convocati ieri sera in Comune per una riunione operativa sui contenuti del regolamento dell’imposta di soggiorno, hanno consegnato all’amministrazione comunale, un documento nel quale ribadiscono il loro diniego all’istituzione dell’imposta. Nel contempo, e di conseguenza, hanno comunicato alla giunta comunale di non ritenere opportuno aprire un dialogo e dare un contributo sui contenuti del regolamento dell’imposta.

“Le associazioni degli operatori”, dichiara l’assessore al Bilancio, Antonio Frattari, “hanno rifiutato in via pregiudiziale di dare un apporto al regolamento che sarà sottoposto al consiglio comunale, su aspetti fondamentali, e cioè sulle esenzioni, sulla misura del contributo per fasce e sul periodo in cui applicarlo. Il loro contributo sarebbe stato utile e gradito, ma non possiamo che prendere atto della loro decisione e procedere ugualmente”.

“Mi rammarico sinceramente per quanto avvenuto”, dice l’assessore al Turismo, Carmelita Bruscia, “l’amministrazione comunale aveva aperto un dialogo con la massima disponibilità a recepire i suggerimenti degli operatori di settore, facendo più volte appello alla loro collaborazione nell’interesse della città, in un settore fondamentale dell’economia rosetana”.

“La istituzione dell’imposta di soggiorno”, conclude il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “è parte importante di un progetto di sostegno al comparto turistico. Attraverso un piccolo contributo, richiesto non ai rosetani ma a chi sceglie la nostra città per le sue vacanze, si mira a migliorarne l’immagine, a offrire un cartellone di manifestazioni più ricco, a fare una promozione molto più efficace. I principali beneficiari di tale obiettivo sarebbero proprio, a breve e medio termine, gli operatori turistici, i quali (non senza divisioni, peraltro) hanno deciso di non collaborare alla stesura del regolamento. Hanno opposto la necessità di una ‘ fase preparatoria ’ all’introduzione dell’imposta, una fase lunga, laboriosa e insostenibile per le finanze comunali, annunciando una generica promessa di collaborazione economica con l’amministrazione. Rendere la città ancor più accogliente”, dice ancora il primo cittadino, “è un obiettivo strategico della mia amministrazione che non intende rinunciare a coglierlo nel più breve tempo possibile, nell’interesse di tutta l’economia cittadina”.

Roseto degli Abruzzi. Proseguono gli incontri organizzati dall’associazione Elle Emme, presieduta da Lorena Marcelli, dal titolo “Fuori dal coro: immagini, narrativa, architettura, diritto, territorio, editoria”. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Roseto e si tiene al palazzo del Mare. Il prossimo appuntamento è in programma sabato 21 ottobre, con inizio alle 16.

Maria Adelaide Rubini, scrittrice e presidente dell’associazione B&B Rive d’Abruzzo, interverrà sul tema: “Come promuovere il territorio e il turismo attraverso la narrazione”.
Seguirà la presentazione del romanzo “Veleno nelle gole” di Simona Barba e Gisella Orsini. Le autrici spiegheranno la tecnica della scrittura nella sceneggiatura.

Concluderà l’incontro la scrittrice/editrice Rita Angelelli, direttore editoriale della casa editrice Le Mezzelane, che presenterà il suo manuale “Body building per scrittori”.
I presenti potranno esercitarsi in aula insieme alla scrittrice.


La manifestazione si conclude sabato 28 con una giornata fitta di iniziative.
Per l’occasione il palazzo del Mare resterà aperto l’intera giornata e alle 9,30 si aprirà la prima mini fiera dell’editoria che ospiterà le quattro case editrici, rigorosamente non a pagamento, partner della Elle Emme: Arpeggio Libero di Lodi, Le Mezzelane di Ancona, Masciulli edizioni di Catignano (Pescara), e More Notturne Books, di Roseto degli Abruzzi.

Alle 10,30 Mario Giunco, storico responsabile dell’ufficio Cultura del Comune di Roseto degli Abruzzi, parlerà della battaglia di Ortona e della battaglia di Bosco Martese agli studenti dell’Iis Moretti di Roseto, argomenti trattati anche dalla scrittrice neretese Coralba Capuani, che presenta il suo romanzo storico “L’amore è un cerchio”.
Dalle 14 in poi si parlerà del regime fiscale delle case editrici, di come riconoscere quelle a pagamento ed evitarle.
L’incontro è accreditato dall’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili della provincia di Teramo.

Roseto degli Abruzzi. Il calendario 2018 del Comune, promosso dalla Diodoro ecologia, sarà realizzato con i disegni degli studenti di scuola media della città.

L’iniziativa, secondo il progetto della Diodoro ecologia e varata dall’assessore alla Pubblica istruzione, Luciana Di Bartolomeo, d’accordo con le dirigenti scolastiche Maria Gabriella Di Domenico (Istituto comprensivo 1) ed Elisa Barbone (Istituto comprensivo 2), prevede un concorso che promuove “la tutela dell’ambiente e incrementa la conoscenza della raccolta differenziata”.

Ogni istituto comprensivo parteciperà con 3 disegni che dovranno riguardare le frazioni di rifiuto oggetto del porta a porta (carta, plastica, vetro, organico…).

La Diodoro, tramite una estrazione alla presenza di rappresentanti dei due istituti comprensivi, assegnerà le tre frazioni di rifiuto che dovranno essere il tema del disegno.

Al termine del concorso la ditta, che si occupa della raccolta rifiuti in città, consegnerà venti risme di carta A4 a ognuna delle due scuole rosetane.

“E’ una iniziativa interessante quella che ci ha proposto la ditta Diodoro ecologia e che abbiamo accolto con molto favore”, dice l’assessore Di Bartolomeo, “c’è il tema del disegno, c’è la spinta della competizione, c’è, soprattutto, l’educazione ambientale. Argomenti, tutti, in grado di far crescere meglio i nostri ragazzi e, magari, provare a staccarli per un po’ dagli schermi (dei computer, delle tv e soprattutto dei telefonini). L’importanza del riciclo dei rifiuti è fondamentale per noi, ma lo sarà ancora di più per gli adulti di domani. Far comprendere, accettare e mettere in pratica comportamenti virtuosi sulla raccolta differenziata aiuta, e aiuterà, l’ambiente e l’economia delle famiglie e delle istituzioni”.

Roseo degli Abruzzi. Ieri sera il sindaco, Sabatino Di Girolamo, insieme all’assessore al Turismo, Carmelita Bruscia, e all’assessore al Commercio, Antonio Frattari, ha incontrato i rappresentanti di AssoRose. La riunione era stata richiesta dall’associazione cittadina dei commercianti che ha esposto una serie di criticità presenti, in particolare, sulla Nazionale, dove si svolge prevalentemente l’attività commerciale rosetana.

AssoRose ha illustrato al sindaco le proprie esigenze e ha suggerito miglioramenti da apportare all’immagine cittadina, riservandosi, comunque, di far avere all’amministrazione contributi più ampi ed esaustivi dopo una riunione collettiva che si terrà a breve.

“Ho ringraziato AssoRose per il contributo, seppur critico, dato all’azione amministrativa”, ha detto il primo cittadino, “Si tratta di indicazioni assolutamente costruttive, date in totale buona fede e in pieno spirito di collaborazione. Aspettiamo i loro contributi e ne faremo un uso prezioso in vista di una migliore gestione, per fare solo qualche esempio, dei parcheggi, dell’arredo urbano, della gestione di nettezza urbana”.

Roseto degli Abruzzi. Gli operai del Comune stanno provvedendo al posizionamento dei nuovi cestini su tutto il lungomare di Roseto e nelle vie del centro.

“Si tratta di 130 cestini in metallo”, spiega l’assessore alla Manutenzione, Nicola Petrini, “che abbiamo già installato su tutto il lungomare sud. Ora stiamo proseguendo su via Roma e poi proseguiremo su via Colombo e su via Nazionale. A seguire, in base alla disponibilità e alle esigenze lavorative del nostro personale, arriveremo anche nelle frazioni. E’ una iniziativa che si inquadra in un progetto generale di miglioramento dell’immagine e della pulizia della città. Molte zone, pur essendo strategiche e molto frequentate, erano completamente prive di cestini. Abbiamo così deciso di fare un primo investimento, sempre nell’ottica di una Roseto più pulita e più curata”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco, Sabatino Di Girolamo, ha partecipato, questa mattina a Pescara, a un incontro sulle prospettive della Rolli/Salpa, su invito della Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) dell’azienda e del vicepresidente della giunta regionale, Giovanni Lolli.

“L’incontro è stato molto utile”, dice il primo cittadino, “il vicepresidente Lolli, con la sua grande esperienza, ha compreso subito i termini delle problematiche aziendali esposte dai rappresentanti sindacali e si è dichiarato del tutto disponibile ad aprire, nel più breve tempo possibile, un tavolo di confronto (con la partecipazione di sindacati, azienda e autorità istituzionali) per dipanare ogni dubbio sulle prospettive di questo importante insediamento industriale. Da parte mia”, prosegue Di Girolamo, “ho rappresentato al vicepresidente della giunta regionale la straordinaria importanza che lo stabilimento Rolli/Salpa ha per il tessuto occupazionale del nostro territorio e la grande preoccupazione che si è creata per la notizia dell’apertura di uno stabilimento ad Alanno. I lavoratori, legittimamente, chiedono chiarezza sul futuro dell’insediamento di Roseto, con la presentazione di un piano industriale chiaro e concordato; dando la propria disponibilità totale a dialogare su tutti gli aspetti dell’organizzazione del lavoro. Spero che, alla qualificata mediazione della Regione e all’approccio costruttivo della Rsu, si unisca ora l’apertura della proprietà a un dialogo senza precondizioni, così da pervenire a un’intesa che tranquillizzi la città”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco di Roseto degli Abruzzi, Sabatino Di Girolamo, ha incontrato questa mattina, nella sala giunta, una folta delegazione di sindacalisti per analizzare la situazione dell’azienda Salpa.

Una riunione, richiesta dai rappresentanti dei lavoratori, lunga e cordiale a cui hanno partecipato anche il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Simone Tacchetti, l’assessore alla Manutenzione, Nicola Petrini. Per i sindacati erano presenti i segretari generali Franco Pescara, della Fai-Cisl, Franco Di Ventura della Flai-Cgil, Delfino Coccia, della Uil, e le Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) dell’azienda.

La delegazione ha voluto precisare all’amministrazione comunale, a scanso di equivo-ci, che è stata sempre estremamente collaborativa con l’azienda quando si è trattato di implementare e disciplinare la produzione nello stabilimento di Roseto.

I sindacalisti hanno specificato di non essersi mai sottratti alla collaborazione con l’azienda nell’interesse della crescita della Salpa e mai si sottrarranno. Tuttavia, hanno rappresentato al sindaco alcuni problemi.

Per esempio: l’opportunità di innestare un quarto turno e le modalità di lavoro in un nuovo contratto lavorativo aziendale che è scaduto a dicembre 2012, e non è stato possibile, finora, ricontrattarlo. I rappresentanti dei lavoratori hanno, quindi, ribadito la massima disponibilità a una rinegoziazione del contratto aziendale che manca da cinque anni. Per quanto riguarda il paventato trasferimento di alcuni rami aziendali ad Alanno, hanno espresso la propria profonda preoccupazione per questa scelta in quanto, a fronte del trasferimento di parte del confezionamento, manca, invece, un piano industriale che certifichi la permanenza del livello occupazione su Roseto e rassicuri le prospettive lavorative in città.

“Mi sono messo a disposizione dei sindacalisti per conoscere passo passo gli sviluppi della vicenda”, ha detto il primo cittadino, “I rappresentanti dei lavoratori mi hanno invitato ufficialmente all’incontro che terranno mercoledì 18 a Pescara con il vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, e, ovviamente, ho dato loro la piena disponibilità a partecipare. La mia amministrazione è, naturalmente, favorevole a qualsiasi eventuale richiesta di ampliamento aziendale, sul territorio di Roseto degli Abruzzi, in conformità a quanto fatto in passato da tutte le amministrazioni comunali”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, accompagnato dall’onorevole Tommaso Ginoble, dal vicesindaco Simone Tacchetti, dall’assessore Nicola Petrini e dal consigliere Massimo Felicioni, ha fatto visita, questa mattina, al Circolo tennis, nell’ambito di una serie di controlli sullo stato di manutenzione degli impianti sportivi cittadini.

“Sono venuto a constatare la situazione generale”, ha detto il primo cittadino a margine dell’incontro, “e devo dire che l’impianto è ben tenuto. Occorrono dei lavori di straordinaria manutenzione ma sono dovuti solo alla vetustà della recinzione. Per il resto la struttura è in ottime condizioni. Ho specificato al presidente Bianchini, che le mie dichiarazioni dei giorni scorsi erano riferite agli impianti polivalenti, soprattutto di alcune frazioni, dove vengono riscossi contributi ma non viene fatta l’ordinaria manutenzione”.

Soddisfatto della visita e dell’apprezzamento da parte del sindaco, naturalmente, il presidente del Tennis club, Luigi Bianchini: “Ho colto con favore il grande apprezzamento che il primo cittadino ha espresso sullo stato degli impianti e gli elogi rivolti al consiglio direttivo del Circolo per l’ottima capacità con la quale riesce a gestire la struttura senza alcun contributo esterno, mantenendo al contempo tariffe popolari per l’affitto dei campi”. Bianchini ha ribadito la valenza sociale del tennis e la fruibilità della struttura all’intera cittadinanza: “Ci auspichiamo”, ha aggiunto il presidente, “che l’incontro di oggi dia inizio a una collaborazione proficua e duratura con l’amministrazione comunale volta a incrementare la pratica dello sport, realizzando nuovi investimenti, quali la copertura di un altro campo in terra rossa e la costruzione di una nuova club house”.

Roseto degli Abruzzi. Il sindaco Sabatino Di Girolamo ha fatto visita, questa mattina, alla TTG di Rimini, la grande fiera internazionale per il turismo in corso da ieri e fino a domani.

Il primo cittadino era accompagnato dal consigliere, delegato allo Sport, Marco Angelini. Domani, invece, sarà l’assessore al Turismo, Carmelita Bruscia, a rappresentare il Comune di Roseto. Bruscia raggiungerà la città romagnola insieme agli studenti dell’Istituto Moretti, diretto da Sabrina del Gaone, con i quali è in programma un progetto specifico sul turismo.


“Sono venuto a Rimini per salutare e incontrare, innanzitutto, gli operatori della nostra città, presenti nello stand di Regione Abruzzo”, ha detto il primo cittadino, “Con loro ho avuto uno scambio di idee, molto proficuo, sui problemi della promozione turistica in Abruzzo in generale e a Roseto in particolare. Con molta modestia, ho chiesto loro di illustrarmi le criticità e le opportunità, con la sola intenzione di capire e di imparare da chi lavora nel settore, come si fa una attività di promozione e quale ruolo può avere il Comune, per un’azione più efficace. Ringrazio tutti per l’ottimo contributo di idee: mi hanno fatto capire, soprattutto, cosa non va nelle iniziative messe in campo finora per far conoscere fuori regione e all’estero, l’Abruzzo e Roseto. Ci siamo ripromessi di parlare più approfonditamente di queste problematiche nel tavolo del turismo, già convocato per giovedì prossimo, 19 ottobre. Mi rallegro molto”, ha proseguito Di Girolamo, “per questa partecipazione che, seppur breve, mi ha consentito di conoscere meglio un settore vitale per l’economia di Roseto. Confido nel contributo di tutte le associazioni del settore e, come Comune, non mancheremo di collaborare a tutte le iniziative che si renderanno necessarie per una migliore promozione, compatibilmente con quelle che sono le esigenze di bilancio”.

Roseto degli Abruzzi. L'ipotesi di istituire il Contributo di Soggiorno nel Comune di Roseto ha stimolato un bel confronto tra l'Amministrazione Comunale e gli operatori del settore. La discussione si sta svolgendo con franchezza, anche se, sporadicamente e, forse strumentalmente, con qualche nota stonata.
Così si legge in una nota del Partito Democratico Roseto degli Abruzzi: "Dispiace per esempio che il presidente di Federalberghi accusi l'Amministrazione di volere utilizzare gli albergatori come il "bancomat del il Comune di Roseto", ma fortunatamente non tutte le voci sono così sopra le righe.
L'argomento su cui si intende ragionare è piuttosto semplice e lineare:
1) L'imposta di soggiorno ipotizzata inciderebbe mediamente per l'uno per cento sulle tariffe degli alberghi. Sulle tariffe, appunto e non sugli utili. Ed è questa la ragione per cui l'Amministrazione ha introdotto il discorso sull'argomento, in tempo utile affinché gli albergatori possano avere il tempo di adeguare le tariffe stesse alla istituzione del Contributo di Soggiorno.
2) La finalità del Contributo di Soggiorno non è quella di risanare il bilancio del Comune di Roseto. Da quel punto di vista, l'Amministrazione Comunale sta operando, con l'Ufficio Ragioneria, di concerto con i Revisori dei Conti e con l'attenta supervisione della Corte dei Conti, a risanare il bilancio attraverso una oculata gestione delle risorse, in entrata ed in uscita dell'Ente. Il Contributo di Soggiorno, al contrario, sarà finalizzato alla creazione di un fondo da utilizzare per iniziative condotte all'unico scopo di promozione del turismo e dell'immagine della Città di Roseto (quindi eventi, manutenzione del territorio, iniziative promozionali), così come previsto dalle disposizioni legislative, che la definiscono appunto come un contributo di scopo. L'Amministrazione quindi si aspettava e si aspetta dagli albergatori, non soltanto critiche e preconcetta opposizione, che sono lecite ed anche comprensibili, ma collaborazione nel fornire indicazioni sulle modalità, sui tempi, sugli obiettivi e sulle iniziative che il Comune può e deve intraprendere, di concerto con gli operatori, a sostegno della categoria e del settore turistico. Ad onore del vero bisogna dire che la cosa è stato recepita dalla maggioranza degli interessati, anche se, come notavamo in premessa, sono le voci stridenti e dissonanti quelle che trovano maggiore evidenza mediatica.
3) L'Amministrazione Comunale è (e sarà) continuamente disponibile a dialogare con gli operatori del turismo, che contribuiscono, con la loro attività, ad una parte determinante dell'economia della Città. Una franca discussione sul contributo di soggiorno e sulla sua destinazione è una occasione da non perdere".

Pagina 1 di 28

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione