San Salvo. L’invito per tutti gli appassionati del presepe a segnare sul calendario il giorno 6 dicembre 2018, ultima data utile per consegnare i manufatti presepiali che verranno esposti, a partire dall’8 dicembre, nei locali del Museo archeologico presso La Porta della Terra.
Fervono quindi i preparativi per la sesta edizione della Mostra concorso “Arte presepiale” che ha lo scopo di promuovere il piccolo artigianato artistico delle miniature che rappresentano la Natività e organizzato dagli Amici del Presepe di San Salvo.
“Invito tutti i concittadini – afferma il sindaco Tiziana Magnacca – ad aderire al concorso-mostra che verrà allestito dall’8 dicembre al 6 gennaio 2019, giorno della premiazione. Un’occasione per riscoprire i valori della cristianità in uno dei suoi simboli più antichi che ci ha insegnato a tramandare San Francesco d’Assisi”.
Sono ammesse al concorso le miniature con superficie non superiore a un metro quadro e con qualsiasi forma, genere o materiale utilizzato.
“Il concorso – spiega l’assessore alla Cultura Maria Travaglini – prevede che ogni visitatore possa esprimere una preferenza che contribuirà a far premiare il presepe scelto dalla giuria popolare. Sono inoltre previsti tre premi segnalati dalla giuria tecnica. A tutti i partecipanti verrà consegnato un attestato.
Per informazioni e iscrizioni rivolgersi all’Assessorato alla Cultura o ai seguenti recapiti telefonici: 347.0811951 o 347.1918013.

San Salvo. Iniziano i lavori al cimitero comunale di San Salvo per 140 nuovi loculi a seguito dell’aggiudicazione definitiva della realizzazione del secondo lotto alla ditta Geom. Vizioli Carlo.
“Si può dire che si tratta dell’ennesima promessa mantenuta che ci eravamo dati – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – con la precisa volontà di rimettere a nuovo il cimitero comunale per renderlo più decoroso. Un intervento radicale che vedrà l’abbattimento dell’attuale blocco fatiscente quanto pericoloso”.
Nuovi lavori come prosecuzione di una serie di interventi che hanno trasformato la struttura cimiteriale consentendo il minor disagio a quanti si recano a rendere visita ai loro cari.
“L’intervento riguarderà l’abbattimento e la ricostruzione dei loculi del vecchio cimitero che si è reso necessario viste le precarie condizioni statiche del blocco esistente realizzato da diversi decenni e che presentava vistose crepe” tiene a precisare l’assessore ai Lavori Pubblici Maria Travaglini. Il costo del progetto del secondo lotto, redatto dall’ing. Massimo Rossetti, è di 115mila euro.

San Salvo. “Mi sento di poter affermare che la Polizia Locale di San Salvo, pur con personale insufficiente rispetto ai servizi richiesti, è riuscita a ottenere lusinghieri risultati nella quotidiana attività svolta a servizio dei cittadini”. Ad affermarlo l’assessore alla Sicurezza, Fabio Raspa, che evidenzia, cifre alla mano, il lavoro svolto.
Si tratta di dati parziali dell’anno ma già indicativi di quanto impegno sia stato messo a servizio di tutta la comunità.
Dal 1 gennaio al 30 settembre gli agenti della Polizia Locale, coordinati da Vincenzo Marchioli, hanno effettuato questi servizi in materia di sicurezza e controllo della legalità:

1) Identificate 26 persone richiedenti asilo a vagare che sono accompagnate presso la Questura, delle quali 2 denunciate per accattonaggio. E’ stato adottato un provvedimento di espulsione;
2) Eseguiti 95 posti di blocco e controllati 707 automezzi con elevazione di sanzioni amministrative per mancata revisione e senza copertura assicurativa con relativo sequestro dei mezzi;
3) In materia urbanistica sono stati trasmessi alla Procura della repubblica 21 notizie di reato;
4) Controllo false residenze e prossima cancellazione per 130 persone;
5) Elevate 66 sanzioni amministrative per lotta all’abusivismo commerciale.
“Il Comune di San Salvo – prosegue l’assessore Raspa – ha inoltre rinnovato il sistema di videosorveglianza uniformando la raccolta dati in digitale, oltre ad aver aumentato il numero delle telecamere per il controllo del territorio, e da tempo ha dotato gli agenti di maggiori strumenti operativi per essere più efficaci nell’attività di controllo e prevenzione”.
L’assessore evidenzia come l’Amministrazione comunale sia impegnata nel rimotivare gli agenti della Polizia Locale.
“Li ringrazio ad uno ad uno – conclude Raspa – per l’impegno che profondono. Gli agenti devono sempre amare e rispettare la divisa che indossano. Un attaccamento che stanno recuperando, per questa ragione che sono a loro grato, per il bene di tutta la Città”.

San Salvo. Il Comune di San Salvo ha aderito alla raccolta firme per la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’introduzione di un’ora di insegnamento di “educazione alla cittadinanza” come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado. L’iniziativa è promossa dal Comune di Firenze con il sostegno dell’Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia) e vede in prima linea i sindaci di tutta Italia.
“Occorre aiutare i giovani a educarsi alla cittadinanza attiva. Come amministratori locali – spiega il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca – avvertiamo l’esigenza sempre più diffusa di far riappropriare ai nostri concittadini il senso di appartenenza alla comunità e del rispetto e delle regole di convivenza. Da qui l’idea di ripartire dai giovani per sostenerli nelle scuole a diventare buoni cittadini nel rispetto reciproco: bisogna partire dei banchi di scuole per formare buoni cittadini. La raccolta di firme è un progetto ambizioso che ritengo raggiungibile con il contributo di tutti”.
All’iniziativa dell’Anci sulla proposta di legge si è affiancata #ascuoladieroi, una campagna di comunicazione interattiva e multimediale: cittadini e associazioni possono diventare testimonial, condividere i contenuti (video, tutorial, grafiche), organizzare raccolte firme, banchetti e altro ancora. Tutti i materiali utili sono disponibili sul sito internet www.ascuoladieroi.it
Tutti i cittadini di San Salvo possono contribuire al conseguimento dell’obiettivo andando a firmare presso l’Ufficio Anagrafe comunale.

San Salvo. Scadrà il prossimo 6 dicembre il nuovo avviso pubblico del Comune di San Salvo per la formazione di una e aggiornata graduatoria per attingere nominativi per l’assunzione a tempo determinato degli agenti di Polizia locale.
“Abbiamo predisposto un nuovo bando – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – per predisporre una nuova graduatoria dove attingere personale da destinare a tempo determinato alle diverse attività svolte dagli agenti a servizio della città sia in termini di prevenzione e controllo”.
Sul sito comunale nella sezione avvisi sono a disposizione tutte le informazione per partecipare alla selezione per titoli e colloquio finalizzata a un rapporto di lavoro a tempo pieno o parziale.
“Con questo provvedimento metteremo in condizione il comando della Polizia locale di poter operare al meglio nella gestione della sicurezza nel territorio”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Polizia locale Fabio Raspa.

 

San Salvo. Nel giorno di Santa Cecilia, patrona della musica, San Salvo si appresta a vivere l’emozionante esperienza di ospitare uno spettacolo di opera lirica.
Per iniziativa del Comune di San Salvo – assessorato alla Cultura – il prossimo 22 novembre verrà presentata “La Traviata” di Giuseppe Verdi nella palestra di via Verdi. A esibirsi l’Orchestra giovanile “Claudio Monteverdi” di Ripa Teatina, diretta dal Maestro Fausto Esposito, con il soprano Mariarita D’Orazio, il tenore Nunzio Fazzini e il baritono Alessandro Pento, che si avvarrà della presenza dell’attore Enrico Beruschi, per meglio comprendere il libretto, scritto da Francesco Maria Piave e basato sull’opera teatrale di Alexandre Dumas “La signora delle camelie”.
“Per la nostra Città – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – è una imperdibile opportunità per ascoltare una delle opere liriche più rappresentate nel mondo. E’ la dimostrazione della viva sensibilità musicale di San Salvo che da anni sta formando giovani alla cultura musicale”.
“Per l’Orchestra giovanile ‘Claudio Monterverdi’ – afferma l’assessore alla Cultura Maria Travaglini – un nuova opportunità per esibirsi a San Salvo con la direzione del Maestro Esposito valente docente della scuola secondaria Salvo D’Acquisto”.
Apertura del sipario alle ore 20.30. Ingresso libero.

San Salvo. Dovranno pervenire entro le ore 13.00 di martedì 20 novembre le adesioni alla seconda edizione di “PRESEPI E… QUARTIERI” l’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di San Salvo che vuol favorire e rafforzare il legame della Città di San Salvo a uno dei simboli più tradizionali del Natale.
La partecipazione al concorso è gratuita e possono partecipare i quartieri, le parrocchie, le associazioni e le scuole di ogni e grado della città. L’unica condizione richiesta è che il presepe venga allestito in un luogo di facile accesso ma soprattutto visibile come gli spazi verdi pubblici e nei quartieri. A conclusione delle festività natalizie le installazioni devono essere rimosso a cura dei partecipanti.
“Vogliamo che la nostra comunità riscopra il Natale con il suo simbolo cristiano per eccellenza come il presepe – sottolinea il sindaco Tiziana Magnacca – con la rappresentazione della Natività, massima espressione della famiglia, con i suoi valori da ricordare e difendere”.
La speranza che si tratti di una partecipazione diffusa. Ne è convinta l’assessore alla Cultura Maria Travaglini che invita a partecipare lasciando spazio alla creatività e alla fantasia nella scelta dei materiali da utilizzare.
Una commissione di esperti valuterà i lavori realizzati seguendo i criteri dell’originalità del lavoro, la capacità di saper trasmettere il messaggio della Natività, la partecipazione dei quartieri allo scopo di incentivare la cittadinanza attiva e l’aggregazione sociale anche nel rispetto degli spazi comuni e del decoro urbano.
Sono previsti attestati di merito a tutti i partecipanti e premi per i primi classificati nelle categorie scuole di ogni ordine e grado, associazioni, quartieri, gruppi di famiglie, attività commerciali. E’ previsto anche un premio social per il presepe più votato sulla pagina Facebook appositamente dedicata.

San Salvo. Due giorni alla settimana, martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 è aperto al pubblico il laboratorio “L’Arcobaleno dei ricordi”, dedicato a quanti soffrono del morbo d’Alzheimer. E’ un sostegno attivo, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di San Salvo, finalizzato a creare momenti di socializzazione e di svago, sia per i malati e sia per i loro familiari, occasioni di informazione e confronto per comprendere meglio la malattia e la stimolazione delle abilità residue del malato attraverso attività ludico occupazionali svolte con l’ausilio di operatori qualificati.
Questa mattina il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca, l’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza, e la responsabile dell’Assessorato Natascia Dell’Osa, hanno incontrato le operatrici e i familiari dei malati di Alzheimer. Era presente il dirigente medico del reparto di Geriatria dell’ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto, Claudia Sacchet.
Questo è il terzo anno del servizio che si svolge nel Centro diurno anziani “E. Sparvieri” in via Enrico Toti, con un crescente numero di quanti chiedono di partecipare alle attività.
Il sindaco Magnacca ha ribadito l’importanza dell’Arcobaleno dei Colori “una risposta efficace, concreta e di vicinanza a chi ha in famiglia un malato di Alzheimer. Un’occasione per uscire dall’isolamento nel reciproco confronto e conoscenza tra le famiglie. Un servizio al quale non vogliamo rinunciare, perché la nostra azione amministrativa si misura anche nella capacità di dare risposte sociali ai nostri cittadini”
Referente del progetto è la psicologa Marianna Trimboli coadiuvata e da due operatori specializzate del settore che si impreziosisce dalla visita, una volta al mese, della geriatra Sacchet.
“L’Arcobaleno dei ricordi – ha spiegato l’assessore Faienza – è una rete di sostegno e di motivazione per affrontare le difficoltà affrontate nel quotidiano dai malati di Alzheimer, non lasciando sole le famiglie”.
Il sindaco ha infine ringraziato Tonino Santini, presidente del Centro diurno anziani “Sparvieri” e il suo direttivo per ospitare un così importante servizio sociale.

San Salvo. E’ ancora autosufficiente, vive da sola, ha una memoria viva e si fa acquistare con cadenza settimanale il periodico delle parole incrociate. Lei si chiama Iolanda Di Gregorio nata a San Salvo il 6 novembre 1918 e questa mattina ha festeggiato l’importante appuntamento con la vita circondata dall’affetto dei suoi cari.
A farle visita il sindaco Tiziana Magnacca, accompagnata dall’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza, che ha portato gli auguri per i primi cento anni di vita a nome di tutta la Città di San Salvo.
Iolanda è stata sposata con Giuseppe Bruno dal cui matrimonio sono nati Rosa e Giovanni, sei nipoti e 8 pronipoti. Ha sempre sostenuto la famiglia come casalinga e per anni è stata preziosa collaboratrice del figlio Giovanni e della nuora Eliana, titolari dello storico “Bar Bruno” di Corso Umberto I.

San Salvo. “L’Arap continua a restare sorda rispetto alle nostre richieste di interventi risolutivi per mettere in sicurezza la zona industriale di San Salvo. L’ennesimo tentativo di furto ai danni di un’azienda di Piane Sant’Angelo è indirettamente il risultato del loro disinteresse rispetto alle reiterate richieste di dotare la zona industriale di una maggiore illuminazione, di telecamere e di varchi d’ingresso”. A ribadirlo è il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca dopo la denuncia di un costruttore al quale la notte scorsa hanno tentato di rubare in viale Olanda.
“Abbiamo attivato un tavolo tecnico, costituito da diversi imprenditori, e incontrato i vertici dell’Arap ai quali abbiamo formulato diverse richieste – continua il sindaco – per dotare la zona industriale di strumenti utili alla sicurezza. Ad oggi solo inutili parole che non contribuiscono a rasserenare gli animi dei titolari delle aziende che sembrano sempre sotto attacco”.
Il sindaco Magnacca evidenzia: “Le imprese pagano cospicui e ingiustificati canoni consortili all’Arap di cui non vedono alcun ritorno pratico tanto sul tema della sicurezza che per la normale gestione delle strade e del verde”. Un inutile balzello che pesa sui bilanci aziendali”.
L’Amministrazione comunale scriverà al presidente vicario della Regione Abruzzo Giovanni Lolli e al commissario dell’Arap Giampiero Leombroni per denunciare lo stato di fatto al fine di sollecitare risposte concrete “perché non si può che tutti i sacrifici vengano sopportati dalle imprese di Piane Sant’Angelo e l’Agenzia regionale non dia mai ascolto e soluzioni al loro disagio”.

Pagina 1 di 24

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione